Annalisa Minetti

CS_”Nemico Invisibile”, al via il progetto musicale di Mario Biondi, Annalisa Minetti e Marcello Sutera per la raccolta fondi contro il coronavirus|GUARDA VIDEO


“Nemico Invisibile”, al via il progetto musicale di Mario Biondi, Annalisa Minetti e Marcello Sutera per la raccolta fondi contro il coronavirus.

Nel primo brano inedito “Il Nostro Tempo”, tra i tanti artisti che hanno risposto alla chiamata dei colleghi, anche Dodi Battaglia e Gaetano Curreri.

Il Nostro Tempo” è il titolo del brano inedito firmato Mario Biondi e Annalisa Minetti (scritto con Veronica Brualdi e arrangiato da Marcello Sutera) che inaugura il progetto “Nemico Invisibile”, disponibile in tutte le piattaforme digitali pubblicato da Olé e distribuito da Artist First. “Nemico Invisibile” è una campagna di raccolta fondi destinata ad Auser (Associazione per l’invecchiamento attivo), che sarà attiva fintanto che continuerà l’emergenza Covid-19. Nel progetto, che prevede la pubblicazione di altri brani inediti, saranno coinvolti numerosi musicisti della scena italiana.

Tra le tante iniziative -nate dalla creatività di questo tempo apparentemente sospeso questa concepita dall’inedito trio Mario BiondiAnnalisa Minetti e Marcello Sutera, vede la partecipazione in musica e voce anche di Dodi BattagliaGaetano CurreriPetra MagoniJean-Paul Maunick (Incognito) e del rapper Andrea Callà, insieme a tanti vocalistartisti e musicisti che hanno aderito con forza, energia e vitalità a questa iniziativa solidale volta a sostenere ed accompagnare questi giorni incerti. “Nemico Invisibile” prevede una serie di incisioni audio eseguite da diversi artisti e guest di cui il primo capitolo artistico è il singolo “Il Nostro Tempo”, una sorta di lettera in musica, piena di slanci verso il futuro e generata proprio per dare speranza e seminare amore.

Ogni registrazione sarà effettuata all’interno delle rispettive abitazioni in conformità alle normative vigenti e i brani verranno pubblicati esclusivamente attraverso le piattaforme digitali

Gli artisti scendono in campo per contribuire attivamente ed essere di conforto e di aiuto a tutti coloro che hanno bisogno di maggiore assistenza in questo tempo di “coprifuoco”, dai malati in ospedale agli anziani soli in casa. Proprio per questo, quanto ricavato, sarà devoluto ad Auser che nelle diverse regioni Italiane, con dedizione, sta portando avanti iniziative di sostegno per le persone più fragili, sole e anziane durante l’emergenza sanitaria Covid-19. Sarà il Presidente di Auser, Enzo Costa, a rendicontare e condividere tutte le iniziative legate al progetto attraverso il proprio staff. Per la precisione saranno devolute tutte le somme raccolte attraverso le varie piattaforme digitali di downloading e di streaming, la monetizzazione delle visualizzazioni del videoclip sul canale YouTube, gli introiti editoriali e le somme derivanti dalle vendite delle t-shirt dedicate, sul conto corrente bancario preposto all’iniziativa – IBAN IT67X0311103253000000010815 intestato a “Auser” presso: Ubi Bank via Crociferi 44 – 00187 Roma. Tali introiti saranno trasparenti, rendicontati e resi pubblici attraverso le pagine social istituite a tale scopo.

Il progetto vede anche la preziosa partnership di Olè T-shirt for Artist che ha realizzato una collezione di t-shirt dedicate alla mission: stampato sopra ogni maglia c’è “l’albero della vita riflesso” (ispirato agli organi del respiro) simbolo di questa iniziativa che si propone di fare da specchio alla tempesta interiore che tutti stiamo vivendo. È il nostro sentire comune che deve essere risvegliato, il nostro pensare anche al prossimo, la nostra empatia verso il dolore altrui che deve essere scoperchiata, perché quel dolore, in fondo, è anche nostro e ci accomuna agli altri. Sarà il nostro essere umani a salvarci.

VIDEO

Redazione

Valerio Scanu ospite di Bruno Vespa a “Porta a Porta”.


vespa

La puntata di “Porta a Porta” condotta da Bruno Vespa  del 17.2.2014 è stata tutta improntata sul  Festival di Sanremo  a partire dalla sua nascita  nel 1951 che vedeva trionfare all’epoca una giovanissima Nilla Pizzi con la famosa canzone “Grazie dei Fior”. Agli ospiti intervenuti, soprattutto veterani della kermess, con all’attivo più partecipazioni al Festival, il compito di raccontare impressioni,  esperienze vissute e pareri sulla sua evoluzione  negli anni.   Tra gli intervenuti oltre, Orietta Berti, Annalisa Minetti, Peppino di Capri, Fausto Leali, Marcella Bella,  un polemico Salvadori e un simpatico Bartoletti , anche Valerio Scanu  vincitore del Festival di Sanremo nel 2010, a soli 19 anni,  con l’ormai famosa canzone dei laghi Per tutte le volte che. Il cantante, ha risposto alle domande del  padrone di casa, raccontando la sua esperienza di cui ricorda soprattutto lo stress mediatico cui si viene sottoposti, con interviste , conferenze stampa, servizi fotografici e quant’altro e  a Valerio  è stato riservato l’onore di chiudere la puntata sulle note  di “Perdere l’amore ” di Massimo Ranieri piano e voce sui titoli  di coda,   un’interpretazione rigorosamente  live e degna  risposta ai vari tentativi di polemica caduti nel vuoto   azzardati da Salvadori  sui talent.  Anche questa volta  Valerio Scanu alle polemiche e alle critiche ha risposto con i fatti!