Arte

15/03/2018 – 23:10 #RAI3: OSSIGENO Gizmodrome, Brunori SAS, Gipi, insieme agli Afterhours, protagonisti della puntata


I Gizmodrome, Brunori SAS, Gipi sono, insieme agli Afterhours, i protagonisti della puntata di “Ossigeno” in onda  in seconda serata, giovedì 15 marzo, su Rai3 alle 23.10.
I Gizmodrome sono una super band formata da Stewart Copeland, il batterista dei Police, Adrian Belew, chitarrista di Frank Zappa, Talkin’ Heads, David Bowie e King Crimson, Mark King, bassista e fondatore dei Level 42, e Vittorio Cosma, che è il direttore musicale del gruppo, tastierista, produttore di spicco della musica italiana.
Con i Gizmodrome Manuel Agnelli suonerà “Don’t Box Me In”, il brano scritto da Copeland per la colonna di “Rusty il selvaggio”, il film di Francis Ford Coppola.
Brunori SAS, che animerà un’intervista ispirata a una divertita ironia, eseguirà, insieme agli Afterhours, “La verità” e “Kurt Cobain”.
Manuel Agnelli con la sua band, Afterhours, proporrà “Né pani né pesci” e “Shipbuilding”, il capolavoro antimilitarista di Elvis Costello.
Alla puntata parteciperà Vincenzo Vasi, multi strumentista e compositore, che si produrrà in un brano per voce e Theremin, strumento elettronico inventato nel 1917.
Redazione

CROSS THE STREETS | HONIRO LABEL PARTY: BRIGA E MOSTRO PROTAGONISTI SABATO 16 SETTEMBRE dalle ore 20 AL MACRO DI ROMA


IL SOUND URBANO PRONTO A INVADERE GLI SPAZI DEL MACRO

IN OCCASIONE DELLA GRANDE MOSTRA SULLA STREET ART

CROSS THE STREETS

BRIGA E MOSTRO

PROTAGONISTI DI

HONIRO LABEL PARTY

16 SETTEMBRE

dalle ore 20

MACRO – Museo d’Arte Contemporanea Roma
Auditorium, via Nizza 138

MOSTRO | BRIGA | SERCHO | ULTIMO | SHIVA

dj set SINE ONE + DJ GENGIS KHAN

A due settimane dalla chiusura, Cross The Streets, l’esposizione ideata da Paulo von Vacano che racconta 40 anni di street art e writing, inaugurata lo scorso 6 maggio al MACRO – Museo d’Arte Contemporanea Romanella sede di via Nizza, prosegue a vele spiegate, forte di un grande successo che in questi mesi ha registrato migliaia di visitatori.

Per festeggiare, evento speciale il 16 settembre con gli show case della label Honiro, una delle etichette indipendenti più attive nel panorama hip hop italiano che inizia così la stagione con un appuntamento imperdibile nell’ambito di uno dei più grandi eventi sul piano internazionale dedicati alla street art.

A riempire gli spazi del museo del migliore urban sound italiano ci penseranno Briga, fenomeno rap-cantautoriale e punta di diamante della Honiro, e Mostro che con il suo ultimo album da solista “Ogni maledetto giorno”, uscito il 1° settembre, ha scalato la classifica FIMI fino ad arrivare in cima nella settimana d’esordio. Anticipato dalla title-track il cui video ha sfiorato la quota 1.400.000 visualizzazioni su youtube, “Ogni maledetto giorno” è l’album più maturo di questo artista romano appassionato di Charles Bukowski che tira fuori l’anima oscura del rap nostrano.

A completare il programma di questa serata unica, Sercho aka Ser Travis, uno dei nomi più interessanti della scena romana degli ultimi tempi e i due “rookies”, Ultimo e Shiva, le due nuove leve che stanno già seminando il panico nel mondo dell’hip hop italico. Infine, viaggio nelle innumerevoli sfumature della musica urbana con i dj set di Sine One e di Dj Gengis Khan, uno dei più quotati selecter del momento.

Honiro Label Party sarà una delle ultime occasioni per visitare Cross The Streets, la straordinaria mostraallestita fino al 1° ottobre 2017 che ha permesso al pubblico romano, nazionale e ai tanti turisti in visita nella Capitale di trovarsi di fronte a una panoramica più chiara possibile della nascita e dell’evoluzione fino ai giorni nostri del fenomeno della street art.

Shepard Fairey, Wk Interact, Invader, Daim, Evol, Chaz Bojourquez, Diamond, JB Rock, Ron English, Lucamaleonte sono soltanto alcuni dei tantissimi artisti di fama internazionale presenti nella sezione “Street Art Stories” curata da Paulo von Vacano, cui si affiancano le altre sezioni di Cross The Streets, fra le quali “Keith Haring Deleted”, dedicata ai due interventi di Keith Haring a Roma nel 1984 e curata da Claudio Crescentini;“Writing a Roma – 1979/2017” curata da Christian Omodeo, esplorazione storica del fenomeno del writing;“Pop surrealism” a cura di Alexandra Mazzanti, che presenta alcuni esempi di connubio fra pratica street ed estetica del pop surrealism; “Fuck you all”, curata da Rita Luchetti Bartoli che ripropone un’esposizione del 1998 di Glen Friedman “Goody Man” a cura di Ben Samba Matundu, l’ultima sezione allestita nel mese di luglio che ha ulteriormente arricchito Cross The Streets.

La mostra Cross the Streets, curata da Paulo von Vacano, è promossa da Roma Capitale, Assessorato alla Crescita culturale – Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali e Regione Lazio, ideata e prodotta daDrago, in collaborazione con nufactory (promotore e ideatore di Outdoor Festival), progetto ABC della Regione Lazio e con il supporto organizzativo e servizi museali di Zètema Progetto Cultura. La mostra è inoltre patrocinata dal CONI, dall’Università degli Studi La Sapienza e dall’Accademia delle Belle Arti di Roma.

HONIRO LABEL PARTY

16 settembre, h20

MACRO
Museo d’Arte Contemporanea Roma
via Nizza, 138, Roma

INFO
• ingresso “Party + Mostra”: 15 euro
• prevendite disponibili qui: 
http://www.vivaticket.it/ita/event/honiro-label-party/100131

 

 

 

21GIUGNO_FESTA DELLA MUSICA 2017 DA FIMI OFFERTA SPECIALE VALIDA FINO AL 24 GIUGNO DI ALBUM SELEZIONATI: AMOROSO, ZUCCHERO, ANNALISA, VASCO, MENGONI, MINA, FERRO E TANTI ALTRI


fe

Da questa edizione il Mibact (Ministero dei Beni e Arti Culturali) ha deciso di dare un forte segnale per la promozione di una delle Feste più affascinanti che la cultura possa offrire: la Festa della Musica (che si  festeggia in tutta Europa il 21 giugno) . Una festa che, come avviene in altre parti d’Europa, coinvolge in maniera organica tutta l’Italia trasmettendo quel messaggio di cultura, partecipazione, integrazione, armonia e universalità che solo la musica riesce a dare. Un grande evento che porti la musica in ogni luogo. Ogni tipo di musica. Ogni tipo di luogo. Parchi, musei, luoghi di culto, carceri, ambasciate, ospedali, centri di cultura, stazioni ferroviarie, metropolitane ma soprattutto strade e piazze del nostro meraviglioso Paese, saranno lo scenario della ‘nostra’ Festa.

L’edizione 2017 della Festa della Musica, è sostenuta anche dalla FIMI e per la prima volta quest’anno l’iniziativa che celebra le sette note, prevede un’offerta su una selezione di album di musica italiana, disponibili a prezzi speciali dal 17 al 24 giugno sia nei negozi tradizionali sia negli store digitali.

Da Alessandra Amoroso a Zucchero, da Annalisa a Vasco Rossi passando per Benjii&Fede, Biagio Antonacci, Carmen Consoli, Club Dogo, Emma, Eros Ramazzotti, Fabri Fibra, fiorella Mannoia, Francesco Gabbani. Francesco Renga, Gianna Nannini, Giorgia, il Volo, Jovanotti, Laura Pausini, Ligabue fino a Marco Mengoni, Mina, Nek e Tiziano Ferro… Tanti sono gli artisti italiani i cui dischi sono stati scelti per festeggiare la musica nella data del 21 giugno. 

Redazione

Tagadays: musica, arte, poesia, teatro, seminari e open day e Baronissi (SA)


taga

#TAGADAYS
musica, arte, poesia, teatro, seminari e open day a
BARONISSI (SA)
Il 30 settembre iniziano i
#Tagadays
al The Taga Pub
di
Baronissi (SA). La programmazione
artistico-musicale sarà curata da
Gaetano Genovese
, già direttore artistico di diversi festival
e
manifestazioni, tra cui il
Premio Franco Califano
.
«#Tagadays vuole essere una sorta di trait d’union tra le diverse forme d’arte. Alla musica,
principale motore della kermesse, saranno infatti accostate giornate all’insegna della street art, oltre alla poesia ed al teatro. Sono previsti, inoltre, seminari ed open day su argomenti che spaziano dai metodi di produzione della birra artigianale alla cucina tipica locale, musica e danze della tradizione popolare mediterranea, clubbing, pittura e tanto altro. L’obbiettivo è quello portare qualcosa di nuovo all’interno della movida salernitana». La programmazione prenderà il via venerdì 30 settembre con gli Old Fears, band salernitana devota al rock psichedelico dei Pink Floy. Martedì 4 ottobre, invece, sarà la volta dei Rossometile, altra band salernitana che incentra il proprio credo sul Gothic/Metal Rock, proponendo una vasta gamma di brani inediti che hanno avuto già riscontro all’interno del panorama indipendente della musica rock.
«A livello musicale si spazierà dal rockall’hard-rock passando per il cantautorato italiano
(specialmente quello locale), la musica etnica del Mediterraneo, la musica elettronica
internazionale e quella sperimentale italiana. Nel carnet degli eventi sono previsti anche aperitivi con DJ Set che vanno dal revival anni’90 alla Italo Dance e, ancora, Drum and Bass, Minimal Techno, Lounge, Deep House».
LE ALTRE DATE
7 Ottobre: Remembering The Doors
14 Ottobre: Supalova Funk Band
21 Ottobre: Poterico
28 Ottobre: Sheela Na Gig
4 Novembre: Camarillo Brillo
11 Novembre: Vaskom
18 Novembre: Psyco Kiss
Redazione

 

Dall’11 al 13 Luglio esce al cinema ‘David Bowie is’, il film documentario che racconta l’allestimento della mostra a lui dedicata: Videoclip


“David Bowie is”, il documentario sulla celebre mostra evento record di incassi del 2013 del Victoria & Albert Museum di Londra arriva nei cinema a cura di Nexo Digital: la pellicola verrà proiettata nei giorni precedenti l’apertura italiana dell’esposizione, presso il MAMbo di Bologna, ultima tappa europea e ricorda l’eccentrico, fenomenale e provocatorio artista, che ha ridefinito i confini della musica, scomparso lo scorso Gennaio a soli 69 anni.

La mostra è stata ospitata in giro per il mondo, tra le sedi:  Olanda, Australia, Francia, Germania, Brasile, Giappone, Canada e Stati Uniti.

Nel video  di seguito, ecco il trailer del film.  Conservando il biglietto del cinema – e presentandolo alla biglietteria del MAMbo o in uno dei punti vendita Vivaticket gli spettatori avranno la possibilità di acquistare un biglietto di ingresso alla mostra a Bologna al costo ridotto di 13€ ed il giovedì con apertura serale a 10 €. Allo stesso modo, presentando la prenotazione della mostra alle biglietterie delle sale cinematografiche che aderiranno alla promozione, si potrà acquistare il biglietto del film a prezzo ridotto.

Redazione

SANBA: SARANNO GLI STREET ARTIST LIQEN E AGOSTINO IACURCI A DIPINGERE LE 4 FACCIATE DEGLI EDIFICI DI SAN BASILIO


IL 30 MAGGIO LA CONFERENZA STAMPA ORE 12.00 DI PRESENTAZIONE DELLE OPERE E LA GRANDE FESTA NEL QUARTIERE

SanBa, progetto artistico audiovisivo rivolto a San Basilio,  quartiere della periferia Nord Est di Roma, arriva alla sua seconda fase. Dopo il coinvolgimento delle scuole nella realizzazione di opere di design urbano per rigenerare aree in disuso del quartiere restituendole ai suoi abitanti, due degli street artist più rinomati e apprezzati in tutto il mondo, lo spagnolo LIQEN e l’italiano AGOSTINO IACURCI dipingeranno quattro facciate degli edifici messi a disposizione dall’Ater in via Fabriano e in via Recanati.

 

LIQEN Arriva nella Capitale per la prima volta grazie a Sanba e risiede in questi giorni  a San Basilio per meglio comprenderne le dinamiche.

La particolarità del progetto sta nel fatto che gli abitanti dei palazzi sono stati coinvolti nella scelta dei soggetti delle opere dei due artisti con riunioni di condominio e speech di avvicinamento e sensibilizzazione all’arte contemporaneaNon arte calata e imposta dall’alto, dunque, macome ha dichiarato Simone Pallotta del team Walls, curatore artistico di Sanba, “un’Arte Pubblica nel vero senso della parola, che rende partecipanti attivi gli abitanti del quartiere tenendo conto dei loro desideri e delle loro esigenze. Un’arte partecipata che mira comunque alla produzione di opere contemporanee potenti e di grande valore grazie al coinvolgimento dei migliori artisti. Il nostro obbiettivo è quello di fare questo tipo di progetti nelle zone in cui servono,  la  differenza con gli altri interventi di arte pubblica delle zone più centrali di Roma è netta. Il nostro auspicio è quello di valorizzare territori difficili creando nuovi flussi turistici dal centro alle periferie.”

L’assessore allo sviluppo delle periferie  Paolo Masini ha dichiarato:  “Crediamo molto in questo progetto. SanBa è l’esempio di come, attraverso interventi artistici pensati per il territorio e con il territorio, si possa coinvolgere un intero quartiere in un percorso di  riqualificazione. Rappresenta una tappa importante del lavoro che stiamo facendo per le nostre periferie, proprio a partire dalla street art”

Visualizzazione di Liqen_1_7_ 147 copia.jpg

LIQEN artista invitato dipingere nei più importanti festival di tutto il mondo, uno per tutti il “Wynwood Walls” di Miami è già all’opera in questi giorni e ha terminato  la prima facciata di un palazzo in via Fabriano: il titolo del dipinto è El Renacerun enorme rastrello che ara la città ed estirpa tutti i resti dell’era industriale mostrando la terra al di sotto di essi. Una terra che in questo modo riprende a respirare con le piante che germogliano in un atto di rinascimento non solo urbano, ma anche sociale e naturale. Una visione utopica, propositiva e onirica.

Le opere di LIQEN via Fabriano dialogheranno con quelle di AGOSTINO IACURCI,  foggiano, classe 1986, considerato uno degli esponenti più rappresentativi dell’arte pubblica italiana. Le sue opere raccontano le contraddizioni dell’esistenza umana con ironia e intelligenza, attraverso uno stile sintetico e tonalità accese. L’artista comincerà dipingere dalla prossima settimana in Via Fabriano e in via Recanati.

Sanba sarà anche un documentario: la casa di produzione cinematografica Kinesis ha infatti tenuto un corso di scrittura creativa al liceo Von Neumann e sta realizzando con l’apporto degli studenti un docufilm sull’intera manifestazione per la regia di Valentina Belli.

SanBa si concluderà con una conferenza stampa di presentazione delle opere ultimate dagli artisti e quelle realizzate dagli alunni delle scuole, il 30 maggio alle ore 12.00 al Centro Aldo Fabrizi (Via Treia 1)  a cui prenderanno parte Simone Pallotta, il Presidente di Fondazione Roma Prof. Avv. Emmanuele F.M. Emanuele, l’Assessore allo Sviluppo delle Periferie PaoloMasini, il Presidente del Municipio Roma IV Emiliano Sciascia, l’Architetto  Daniel Modigliani, commissario straordinario Ater del comune di Roma e  Roberta Biglino, Direttore Generale di Zètema Progetto Cultura.

Seguirà una grande festa nel quartiere e per il quartiere: alle ore 17.00 la banda dei Los Aquidones de Spartaco accompagnerà il pubblico con le  sonorità e i balli della Murga brasiliana alla scoperta  delle facciate realizzate  nell’ambito del progetto. La “parata”passerà dal murales tridimensionale di pensieri realizzato dagli alunni della scuola Gandhi  per approdare alla “stazione SanBa”, realizzata dagli alunni del Von Neumann insieme al team di architetti di Orizzontale e concludersi poi con  un aperitivo ritmato dal Samba degli Akuna Matata e dalle note di Alessandro D’Orazi del gruppo “Ciao Rino”.

SanBa nasce da un idea del team creativo di WALLS che si occupa da anni di Arte Pubblica contemporanea, in associazione con Kinesis, casa di produzione cinematografica, ed è realizzato grazie al sostegno economico di Fondazione Roma – Arte – Musei con il supporto di Zètema, Ater e Municipio Roma IV, il patrocinio dell’Assessorato allo Sviluppo delle Periferie, Infrastrutture e Manutenzione Urbana di Roma Capitale, e la collaborazione dell’Assessorato alla Cultura, Creatività e Promozione Artistica di Roma Capitale.

Sito web www.sanba2014.it

Pagina Facebook  www.facebook.com/SANBA.SanBasilio

 

CHIAMBRETTI SUPERMARKET dal 13 maggio dalle ore 23,50 su Italia1


Il titolo è “Chiambretti Supermarket” e l’hashtag #nonsolofrutta è già un tormentone su Twitter.
Il Chiambretti Supermarket è aperto 7 giorni su 7, dal 13 maggio dalle ore 23.50 su Italia Uno.
Si vende solo merce pregiata.
Nel supermarket, 900 mq allo studio 11 di Cologno Monzese, si vende l’arte in tutte le sue forme: quadri, libri, musica e spettacolo in generale.
“Chiambretti Supermarket” porta la telepromozione alla sua massima espressione.
Chiambretti stesso si è trasformato in prodotto citando la famosa copertina di Esquire, pubblicata nel 1969 e ideata dal creativo George Lois, che ritraeva Andy Warhol dentro la famosa lattina di Campbell Soup.
Di qui il riferimento alla “foto manifesto” del nuovo show di Chiambretti.

“Chiambretti Supermarket” è anche on-line:
https://www.facebook.com/chiambrettisupermarkettv
https://twitter.com/chiambrettismkt

Fantasia senza confini: Quando il riciclo diventa arte


Le forme di espressione dell’arte sono molteplici, in questo blog trattiamo quella “canora” ma oggi , apriamo la giornata con un articolo insolito per il blog dedicato ad una altra forma espressiva dell’arte quella della inventiva, della fantasia applicata al riutilizzo di oggetti di uso quotidiano quali cucchiai e forchette di una giovane mente  che ha fatto del riciclo la sua arte.

  • Giovanni Scafuro è nato a Napoli e ha appreso “l’arte” da una scuola di “bottega” frequentando i laboratori di ceramisti, fabbri e falegnami. L’incontro con Guido Puca, architetto, artigiano e designer  è stato fondamentale per il giovane perito tecnico e per la formazione di disigner  e in particolar modo per lìapprendimento di alcune tecniche di lavorazione manuale di diversi materiali e del loro uso.

Guardare le cose in un altro modo con semplicità ed ironia diventa l’imperativo di Giovanni, che presto apre un atelier in zona Tortona a Milano. La sua filosofia è quella di liberare gli oggetti della quotidianità senza però spogliarli della loro funzionalità, per ricollocarli, brillanti di una nuova vita, nell’uso giornaliero.

E così che le posate si mescolano e si aggrovigliano in un lampadario, una forchetta impugna il coperchio di una biscottiera, un cucchiaio si unisce a dei piattini per formare dei candelabri e un mestolo diviene un delizioso porta fiore.

Ecco alcune sue creazioni:

lampadario

biscottiera

portafiore

candelabri

 

anello

bracciale

ciondolo