Billboard

C.S._BILLBOARD ITALIA: in edicola il numero di settembre con il servizio di cover dedicato ai giudici di X FACTOR 2019


BILLBOARD ITALIA

copertina Billboard Italia settembre 2019 

Inaugura la music partnership con X FACTOR 2019

con la COVER del numero di settembre

DEDICATA AI GIUDICI DEL TALENT SHOW DI SKY!

 

Per il primo anno, Billboard Italia è Music Partner di X Factor! Il talent show di Sky prodotto da Fremantle quest’anno vede al banco dei giudici Malika Ayane, Mara Maionchi, Samuel e Sfera Ebbasta che sono anche i protagonisti della cover del numero di settembre.

Il nuovo numero di Billboard è in edicola. È online la video intervista ai quattro giudici che, in pieno stile Billboard Italia, si è trasformata in un gioco in grado di tirar fuori le curiosità più interessanti mettendoli a proprio agio www.billboard.it/x-factor-2019/cover-story-giuria-xf13/2019/09/1222954/. X Factor 2019 va in onda ogni giovedì alle 21.15 su Sky Uno (canale 108, digitale terrestre canale 455), sempre disponibile on demand, visibile su Sky Go – su smartphone, tablet e PC, anche in viaggio nei Paesi dell’Unione Europea – e in streaming su NOW TV; il venerdì, in prima serata, in chiaro su TV8.

Il numero di settembre contiene anche tante interviste ad artisti italiani e stranieri, come il cantautore britannico Lewis Capaldi, che ha scalato le classifiche con il suo album d’esordio “Divinely Uninspired to a Hellish Extent”, The Lumineers e Vampire Weekend, ma anche interviste a personaggi che non appartengono al mondo della musica come Tarantino, in occasione dell’uscita del nuovo “C’era una volta… a Hollywood”, e Duran Lantink, uno degli stilisti più disruptive della sua generazione, un articolo che ricostruisce la vicenda di Rubberband” di Miles Davis rimasto nel cassetto per oltre trent’anni, un approfondimento sul grime di slowthai e tante altre curiosità dal mondo dell’industria musicale, news, contributi di artisti, recensioni e le celebri classifiche che hanno reso il marchio la voce più autorevole nella certificazione dei successi discografici.

L’autunno di Billboard Italia è ricco di soprese, con le nuove stagioni dei format online e televisivi, rispettivamente le Billboard Room e Mara Impara, le collaborazioni con importanti festival come l’Unlimited Festival per uno spettacolo unico a 3500 metri d’altezza, nel cuore del massiccio del Monte Bianco, trasmesso in diretta streaming dall’hub all’avanguardia il 22 settembre, il Movement Torino, a Lingotto (TO) il 31 ottobre, e Imaginaction, il primo festival internazionale del videoclip che si terrà al Teatro Alighieri di Ravenna dall’11 ottobre. Novembre vedrà impegnato il marchio sul fronte Milano Music Week, la settimana della musica giunta alla sua terza edizione. Momento clou sarà il party ufficiale di chiusura, l’evento gratuito con cui, insieme a tanti nomi della scena musicale italiana, Billboard Italia festeggerà anche il terzo compleanno.

Quest’anno, per la prima volta, Billboard Italia produce l’appuntamento del 29 settembre al Teatro degli Arcimboldi di Milano con il CONCERTO DEL CUORE della Fondazione del Gruppo San Donato (GSD Foundation) che da tre anni dedica la Giornata Mondiale del Cuore all’evento benefico, per porre l’attenzione sull’importanza della ricerca sulle malattie cardiovascolari.

Billboard è arrivato in Italia nel novembre 2017 con l’obiettivo di creare una piattaforma multimediale capace di avvicinare il mondo dell’industria discografica, delle major, degli indipendenti, delle radio e degli artisti al grande pubblico. Oggi è una grande famiglia che unisce massima competenza a semplicità di comunicazione, in cui gli artisti si sentono a casa loro. A portare in Italia Billboard è stata Parcle Group, media company di Milano. La sua esperienza nella realizzazione di contenuti si unisce a un’autentica passione per lo sviluppo di nuove tecnologie digitali. L’approccio data-driven di Parcle rappresenta la chiave per la pianificazione di soluzioni di advertising su misura per i bisogni di ogni specifico brand.

Main partner di tutte le attività di Billboard Italia è SEAT, la casa automobilistica che ha messo la musica al centro della sua comunicazione.

Redazione

Adele infuriata diventa volgare e si scaglia contro Tony Visconti storico produttore di David Bowie per un malinteso


EM

Essere permalosi è un difetto che pare appartenga a molti del mondo dello spettacolo e musicale di certo appartiene ad Adele che in riferimento ad una intervista rilasciata qualche giorno fa dallo storico produttore di David Bowie, Tony Visconti, che nel criticare la musica aveva dichiarato: “Accendi la radio ed è tutta fuffa”, aveva dichiarato Visconti: “Ascolti al 90% voci computerizzate. Sappiamo che Adele ha una bellissima voce, ma potremmo mettere in dubbio che quella sia davvero la sua voce o che gran parte di essa sia manipolata. Non lo possiamo sapere.”  ma essere portata ad esempio non è proprio piaciuto ad Adele che, nel corso di un suo concerto ha risposto piccata e alla faccia delle buone maniere al produttore:  “Qualche testa di cazzo ha provato ad insinuare che la mia voce registrata non fosse naturale. Amico, succhiamelo.

Il produttore non si è scomposto e ha quindi rilasciato a sua volta una nuova dichiarazione a Billboard, per chiarire la sua posizione nei confronti di Adele, decisamente più raffinata:

Mi dispiace che ciò che ho detto ,riguardo alla musica che passa oggigiorno in radio, sia stato frainteso. Tuttavia, non posso scusarmi per qualcosa che è stato preso nel modo sbagliato. Non era certamente mia intenzione offendere Adele e mi dispiace che lei abbia interpretato negativamente le mie dichiarazioni. Adele ha una splendida voce, che trasmette gioia a milioni di persone.

Redazione

FIMI, da settembre le classifiche conteggeranno anche lo streaming


FIMI43

Novità sui dati di riferimento per il rilevamento delle vendite dei dischi e utili per la  classifica Fimi/GfK.

Dopo Stati Uniti, la Norvegia, la Svezia Germania e Regno Unito, a partire da settembre le classifiche italiane “Top of the music”, elaborate da GFK per conto della F.I.M.I. conteggeranno anche lo streaming. Secondo quanto riporta oggi il Corriere Della Sera, i dati di piattaforme come Deezer, Spotify e TIMmusic andranno ad aggiungersi a quelli di vendite fisiche e download, questi ultimi introdotti nelle nostre classifche nel 2011. 100 streaming varranno quanto un download.

“Teniamo le classifiche al passo con l’evoluzione dei consumatori”, ha spiegato il presidente della F.I.M.I. Enzo Mazza, in nell’intervista ad Andrea Laffranchi uscita sul Corriere Della Sera. “Lo streaming è un fenomeno inarrestabile ed è trainato dal mobile e dalla generazione dei 16-24enni. Stiamo testando il sistema in questi giorni e dopo le vacanze avremo la nuova classifica in cui 100 streaming saranno equivalenti a 1 download”, spiega ancora Mazza.

Il sistema è in fase di test da gennaio. “E’ inevitabile”, aveva dichiarato Mazza a Rockol in quell’occasione, “dal momento che questo è il trend di evoluzione del mercato. Abbiamo seguito la stessa strada quando (a partire dall’ottobre del 2011) abbiamo deciso di integrare download digitali e vendite di supporti fisici nella classifica degli album. Si tratta solo di studiare con attenzione le formule di equivalenza tra le due modalità di consumo, in modo da arrivare alla compilazione di una classifica corretta ed equilibrata”.

Il Regno Unito ha introdotto lo streaming nelle proprie classifiche solo il mese scorso, in Svezia e Norvegia dall’ottobre 2013, mentre in Germania è stato introdotto a gennaio. La classifica Hot 100 di Billboard conteggia lo streaming dal 2007: un anno fa ha aggiunto (anche il video streaming da YouTube) senza tuttavia fornire spiegazioni ufficiali dei sistemi di punteggio e di equivalenza utilizzati per omogeneizzare dati di natura diversa: secondo uno studio Music Journal del Berklee College of Music, su un’unità venduta, per Billboard, equivale a 625 “passaggi” radiofonici e a 37,5 stream.

[Fonte Rockoll]