Bobby Solo

#MUSICA: C.S._Bobby Solo con EasyPop torna con “Torno da te”


00. Bobby Solo e EasyPop.jpgEsce “Torno da te ” di Bobby Solo e Easypop una produzione di Materiali
Musicali.

Da una melodia nel cassetto scritta da Bobby Solo tanti anni fa, è nata 
‘Torno Da Te’ una canzone d’altri tempi. E’ stato pensato un 
arrangiamento ad hoc che valorizzasse lo stile e la vocalità di Bobby e ognuno di noi EasyPop ha messo in campo la sua creatività per tessere una canzone che, distinta per le sue sonorità – ogni strumento suonato dal vivo, in presa diretta – potesse catturare le emozioni di chi ascolta”. 

Torno Da Te” è un brano vintage ed il suo fascino risiede proprio in questa sua peculiarità, quella di essere fuori dal tempo. Una canzone che pare già, a detta dello stesso Bobby, “un evergreen”.

Questo brano è stato dedicato da Bobby alla figlia Veronica, concorrente del Grande Fratello, ed è stato trasmesso in diretta in trasmissione, in prima serata, su Canale 5.

Bobby Solo torna a farci sognare con la sua voce calda, unica,leggendaria, nata dall’amore per Elvis Presley, una voce che il tempo sembra non aver mai indebolito, ma che, anzi, ci arriva con rinnovata e più intensa maturità espressiva. Citando alcuni tra i suoi innumerevoli successi “Una lacrima sul viso”, “Se piangi se ridi” e abbinato ad Iva
Zanicchi, con “Zingara“, nella seconda vittoria al Festival di Sanremo.

EasyPop è un gruppo nato nel 2011, molto attivo dal vivo in tutte le piazze d’Italia e all’estero con lo Spettacolo Musicale EasyPop – La Storia del Jukebox®; in parallelo gli EasyPop scrivono le loro canzoni, anche cercando la collaborazione di grandi artisti. Nel marzo 2019 hanno aperto una collaborazione discografica con la label Moon Records
Ukraine. Sono testimonial musicali di Mondo In Cammino ODV.

Redazione

TV: “Grande Fratello 15” Bobby Solo alla figlia Veronica “Le riconciliazioni non si fanno in televisione …, ma si fanno chiamando la persona e parlandosi. “


Non usa mezze parole Bobby Solo per controbattere alle affermazioni della  figlia Veronica Satti  (nata dalla sua relazione con la corista Mimma Foti ndr), e attualmente  una delle concorrenti del Grande Fratello che, durante la prima puntata del reality, prima di entrare nella Casa ha detto: “Sono stata una figlia molto desiderata e ho vissuto con mio padre fino a 6 anni. Poi i miei si sono separati e tutto è cambiato. Lui è scomparso dalla mia vita e da 15 anni non lo vedo. Vorrei incontrarlo e che mi spiegasse perché ho avuto un padre fino a un certo punto e poi mi è stato negato“.

Ma il cantante non ci sta e questa, la sua versione: “Sono contento se mia figlia Veronica ottiene successo con il Grande Fratello, anzi mi auguro che vinca il reality e guadagni i 100mila euro del premio. Sarei felicissimo. Io ho raggiunto la popolarità cantando “Una lacrima sul viso” e non ho mai sputtanato le persone. Invece ora si sta tentando di demonizzare un padre che non ha nessuna colpa. Ho mantenuto questa ragazza, senza farle mancare nulla, fino all’età di 20 anni, ma sono 15 anni che non le parlo se non attraverso le denunce e gli avvocati. Parlare di ricongiungimento ora mi sembra ridicolo. E poi i ricongiungimenti si fanno di persona, non in tv” e aggiunge…”Le riconciliazioni non si fanno in televisione con una farsa comica, ma si fanno chiamando la persona e parlandosi. Parlare di questo ricongiungimento oggi mi sembra ridicolo. Mia figlia non mi ha mai cercato negli ultimi 15 anni se non attraverso avvocati o carabinieri. Ho 73 anni, non sono abituato ai gossip farseschi, ma semmai ai vecchi programmi di una volta dove si faceva un altro tipo di varietà. Se avessi 25 anni avrei sicuramente un’altra ottica”.

E all’amico Malgioglio, che in diretta tv lo ha criticato, Bobby Solo replica con ironia: “Malgioglio lo conosco dal 1967 e gli voglio un bene dell’anima, ma è pagato per fare il suo lavoro e fa parte della farsa, è giusto che lo dica. Io sono pagato per suonare la chitarra, Malgioglio per fare quello e gli avvocati per fare le cause“.

Redazione

Valerio Scanu ipnotizza il Roxy Bar


Bologna,  23 febbraio 2014 –

bobby solo

Saro’ breve come sapete io “non so parlar d’amore”, quindi  non mi cimenterò in sviolinate a Red Ronnie che non ha bisogno di presentazioni, a lui posso dire solo “grazie” per il messaggio che lancia ogni volta dal suo Programma in streaming Roxy Bar, a supporto della musica e  di un modo di fare musica “vera”, rigorosamente live in cui unico protagonista è il vero talento, musicalmente “completo”, quello che trasmette emozioni palpabili con una voce, con un suono o con le due cose insieme. Al Roxy Bar ci si arricchisce culturalmente, musicalmente e umanamente, ogni volta  una riscoperta di sonorità, artisti non solo musicali, spesso lontano dai target televisivi e dello  showbusiness, eppure artisti di prim’ordine,” robba” per chi se ne intende  insomma,  della vecchia e della nuova generazione.

Questa volta al Roxy Bar di Red Ronnie, c’ero anche io, volo diretto andata e ritorno trovato all’ultimo momento, una toccata e fuga ma ne è valsa la pena. Bello l’impatto scenografico dello studio dal sapore “intimo” salottiero, moderno e retrò insieme dove tutto si svolge in “naturalezza” nulla di preparato o come si dice “studiato a tavolino”. Ottima l’organizzazione nel richiamare alle regole in modo fermo ma cortese e il padrone di casa iperattivo nel  destreggiarsi disinvolto tra la tastiera del cellulare e quella del computer. Nella puntata di sabato 23 febbraio continua la carrellata di ospiti che offre il Programma di volta in volta, alcuni già transitati come Bobby Solo e Valerio Scanu  ma,  per la prima volta  accompagnato dalla sua band.

GLI OSPITI: Bobby Solo, che ha festeggiato i 50 anni dall’uscita della canzone che lo ha reso celebre “Una lacrima sul viso”; Jack Jaselli, cantautore dell’underground milanese, chitarrista e autore, è  cresciuto girando il mondo e ha suonato a fianco di numerosi artisti (Ben Harper, Gavin Degraw, Fink, Lewis Floyd Henry, The Heavy, Giusy Ferreri, Alberto Camerini) ; Antonella Lo Coco, terza classificata della quinta edizione di  X-Factor e punta di diamante della squadra di Arisa; Marco Di Maggio, chitarrista “rockabilly” di fama mondiale che arrivò in finale al Trofeo Roxy Bar nel 1995. Che dire? tutti superlativi e fortemente coinvolgenti, impossibile stare fermi sulla sedia e poi, Stefano Gentile, pittore surrealista del mondo Nerd.

Per gli emergenti: Io Non Sono Bogte di Roma, I Misteri Del Sonno di Lecce e Maria Devigili di Bologna che  hanno partecipato al Trofeo Roxy Bar.

Io mi soffermerò, come prevedibile, su quello che è il “leit-motiv” del nostro blog: Valerio Scanu che si è esibito in un mini live che,  decido per questa volta , di riassumere in un tweet, che dice più di tante parole:

ROXY BAR ‏@RoxyBarTv 2 h

@Valerio_Scanu live on stage e siamo tutti ipnotizzati #SCANUROXYBARFELTRINELLIFUORI

Notevoli  infatti le interpretazioni di Valerio Scanu della cover della Hudson “And I Am Telling You I’m Not Going”  e di quella improvvisata eseguita nella JamSession finale, sul palco con Bobby Solo,  “My Way” di Frank Sinitra, esibizioni   che gli valgono due standing ovation e i complimenti di Bobby Solo che lo definisce   “Artista n.1”  .

FELTRINELLI: Ieri si è pure conclusa la vicenda del boicottaggio Feltrinelli ai danni del cantante, nessun accordo, nessun abbraccio solo altre tessere stracciate in diretta e  la consapevolezza che le prese di posizione della Feltrinelli  e delle Radio facciano parte di un disegno preordinato e di una regia che parte dal mondo discografico notoriamente orientato alla repressione.

tessera

VALERIO SCANU, BOBBY SOLO, ANTONELLA LO COCO OSPITI DELLA SETTIMA PUNTATA DEL ROXY BAR! !


logoroxyspreaker-logo

Settima puntata del 2014 quella di Domenica 23 Febbraio del Roxy Bar, il programma di Red Ronnie.!

A salire sul palco del noto programma, come sempre, importanti nomi del mondo della musica e dello spettacolo. Saranno presenti:

Valerio Scanu, già ospite del Roxy Bar il 2 febbraio, ritorna per chiarire la situazione con “La Feltrinelli” che lo ha visto vittima di un boicottaggio da parte di quest’ultima; Bobby Solo, un grande nome della musica italiana; Antonella Lo Coco finalista di XFactor nel 2012 presenterà il suo singolo appena uscito “Sintassi Impazzita”; Jack Jaselli cantautore milanese; Marco Di Maggio “Esponente di punta della scena R ’n’ R internazionale e considerato dalla stampa specializzata come uno tra i migliori chitarristi mondiali”; Stefano Gentili.

Appuntamento sempre con il “Trofeo Roxy Bar” che permetterà a tre giovani band emergenti di esibirsi dal vivo.

Anche questa domenica sarà possibile interagire con gli ospiti del Roxy Bar. Per farlo basterà accedere all’applicazione SPREAKER (disponibile anche su mobile) e registrare un messaggio audio che dovrà essere contrassegnato nell’apposito campo dal tag # + cognome: per Valerio Scanu #scanuroxy, per Bobby Solo #soloroxy, per Antonella Lo Coco #lococoroxy. Le domande e i messaggi più interessanti, saranno selezionati e fatti ascoltare agli ospiti durante la diretta del Roxy Bar che avranno la possibilità di rispondere. Sarà possibile ascoltare il RoxyBar in diretta e on-demand sulla piattaforma Spreaker (www.spreaker.com) e dai dispositivi iPhone e Android scaricando gratuitamente l’applicazione.

Streamit Twww.tv (link diretto: http://roxybar.twww.tv) dalle ore 20.30 alle 24.00 .

Sarà possibile vedere la diretta del Roxy Bar anche su iPad, iPhone e Android, scaricando.

Il sito di riferimento per tutte le news è: http://www.roxybar.tv

Domenica sarà sempre Domenica al Roxy Bar !

Successo di Jack Savoretti al Roxy Bar di Red Ronnie


jack

Interessante puntata di RoxyBar  ieri 17 novembre, fra gli ospiti Max Gazzè, che non ha bisogno di presentazioni, impegnato con il tour “Al teatro sotto casa”  oltre Henry Padovani (accompagnato dalla band dei “Synchronicity”,  Bobby Solo , Nada e Jack Savoretti su cui ci soffermiamo. Classe 1983, professione songwriter, amava scrivere poesie  finchè  la madre non gli regalò una chitarra a 16 anni e allora  cominciò a capire la potenza espressiva che poteva  avere la musica , il suo linguaggio universale in forza di un contatto immediato e di un’apertura all’altro. Di  padre italiano e di madre polacco-tedesca è cresciuto a Londra. E’ specializzato in musica acustica e alcuni esperti lo considerano l’erede di Bob Dylan. Before the Storm, masterizzato nei mitici studi di Abbey Road è il suo ultimo album,   delicato ed intimista, fatto di ballate melodiche e avvolgenti, che parlano di storie di vita, amori, sconfitte e risalite,mai banale. Ieri  ospite di Red Ronnie ha riscosso tantissimo successo.