carolina crescentini

CS_”Mare fuori”, la seconda stagione dal 17 novembre


I primi due episodi in anteprima su RaiPlay

(none)

Tornano le storie dei ragazzi rinchiusi nell’Istituto di detenzione minorile, raccontate nella serie “Mare fuori”, la cui seconda stagione andrà in onda in sei serate dal 17 novembre alle 21.20 su Rai2. I primi due episodi sono già disponibili in anteprima su RaiPlay.
In queste puntate ogni detenuto si troverà di fronte, come uno specchio, la propria famiglia, e verrà chiamato a compiere una scelta: seguirne le orme o rinnegarle? 
Nuovi personaggi faranno il loro ingresso nell’Istituto, come Kubra, una ragazza di origini nigeriane colpevole di matricidio; o Sasà, un ragazzino arrestato per violenza carnale, un reato che è convinto di non aver compiuto. Intanto, fuori dalle mura, si indaga per cercare i veri responsabili dei crimini compiuti dai giovani detenuti.
Nel cast della serie: Carolina Crescentini, Carmine Recano, Valentina Romani, Nicolas Maupas, Massimiliano Caiazzo, Vincenzo Ferrera, Antonio De Matteo e Anna Ammirati.
Nel primo episodio, dal titolo “La famiglia che verrà”, Carmine è sospeso tra la vita e la morte, ma Nina non si arrende, convinta che per avere un futuro sia necessario crearselo. Massimo (Carmine Recano), schiacciato dal senso di colpa, decide di lasciare il suo posto di comandante e Paola, la direttrice dell’Istituto interpretata da Carolina Crescentini, si ritrova sola a fronteggiare i ragazzi dopo la morte di Ciro e vuole trasferire Filippo Ferrari in modo da evitare tragiche conseguenze. A compromettere il fragile equilibrio il ritorno di una vecchia conoscenza.
A seguire, nell’episodio “Nella gioia e nel dolore”, Sasà, un ragazzo della Napoli bene, entra in istituto per un reato che non viene rivelato e diventa un nuovo bersaglio. Naditza sta per uscire e Filippo convince i suoi ad ospitarla a Milano. ‘O Chiattillo, però, è nel mirino di Pirucchio che vuole vendicare Ciro. Carmine esce dal coma e sposa Nina sotto protezione, con Filippo come testimone, mentre i Di Salvo non sono invitati. Il destino poi presenterà il conto.
La colonna sonora della seconda stagione di “Mare Fuori”, prodotta e distribuita da RaiCom è firmata ancora una volta da Stefano Lentini e vede proseguire la collaborazione con Raiz, nella canzone “Amore che fa male”, e con Matteo Paolillo, autore di “Sangue Nero”, con le voci di due giovani attori e protagonisti della serie: Cardiotrap (Domenico Cuomo) e Gemma (Serena Codato).

Mare fuori – Seconda stagione”, una coproduzione Rai Fiction e Picomedia. 
Regia: Milena Cocozza e Ivan Silvestrini. Da un’idea originale di Cristiana Farina. Sceneggiatura: Maurizio Careddu, Cristiana Farina, Luca Monesi. Prodotta da Roberto Sessa.

CS_”Mare fuori”, storie di ragazzi che sbagliano|In prima visone assoluta su Rai2 con Carolina Crescentini e Carmine Recano


(none)

Secondo appuntamento con “Mare Fuori” e le storie dei ragazzi che “sbagliano” ospiti dell’Istituto di Pena Minorile di Napoli, in onda in prima visione assolta su Rai2 mercoledì 30 settembre alle 21.20. Una coproduzione Rai Fiction — Picomedia, prodotta da Roberto Sessa, per la regia di Carmine Elia con Carolina Crescentini, Carmine Recano, Valentina Romani, Nicolas Maupas, Massimiliano Caiazzo, Giacomo Giorgio, Ar Tem, Vincenzo Ferrera, Antonio De Matteo e Anna Ammirati. Nell’episodio “Ogni famiglia ha le sue regole” un nuovo personaggio entra nel carcere: Naditza, un’habitué deIl’WM. Nad si fa arrestare per sfuggire al destino che la sua famiglia ha deciso per lei: sposarla in cambio di soldi a un cugino di venti anni più vecchio di lei. Nad suona il piano come Filippo e fa una scommessa con le altre detenute: entro pochi giorni il Chiattillo sbaverà ai suoi piedi. Ciro non vede l’ora di vendicare la morte di Nazzario Valletta, ucciso da Carmine, che si sente il cappio al collo: tutto quello da cui voleva smarcarsi è diventato realtà, ora è un detenuto con una minaccia di morte sulla testa. Filippo in carcere cerca goffamente di recuperare terreno nei confronti di Ciro e i suoi affiliati, vantandosi di essere lì per aver commesso un delitto d’onore uccidendo un infame, ma quando Pino ‘O Pazzo scopre che il Chiattillo ha detto una bugia per lui le cose si mettono male. In “Chi trova un amico trova un tesoro” i riflettori sono puntati su Viola, una ragazza glaciale che sconta una pena per omicidio con l’aggravante della crudeltà. La ragazza è carismatica e lo stesso Ciro ne subisce il fascino magnetico. Naditza entra in conflitto con lei e cerca di liberare altre detenute dal suo “giogo”. La direttrice Paola ha un nuovo progetto per l’WM: far partecipare alle attività ricreative i ragazzi insieme alle ragazze. Il comandante Massimo è contrario mentre Beppe propone un corso di musica: Naditza sa suonare ma non ha mai studiato, Cardiotrap sa cantare ma non conosce la musica, Filippo potrebbe fare da maestro. La prima lezione non va come si sperava. Filippo, per placare l’aggressività di Pino nei suoi confronti, fa l’ultima cosa che dovrebbe fare: gli compra un regalo. Pino lo ringrazia, ma presto anche gli altri pretendono lo stesso trattamento e quando le richieste non vengono soddisfatte cominciano i guai. Carmine in sala colloqui trova ad attenderlo Nina. La ragazza gli annuncia che presto sarà padre. Filippo solo e disperato decidere di passare all’attacco e procurarsi l’arma con la quale crede di potersi difendere.

Redazione