claudia pandolfi

CS_Torna su Rai1 “Chiamami ancora amore” CON GRETA SCARANO, SIMONE LIBERATI E CLAUDIA PANDOLFI


(none)

“Chiamami ancora amore”, in onda lunedì 10 maggio alle 21.25 su Rai1, è un viaggio nel “mistero” dei sentimenti e nelle difficoltà di una coppia che scoppia. Dinamiche genitoriali distorte dalle incomprensioni e dalle cieche rappresaglie di chi non è riuscito a mantenere viva la fiamma della comprensione e del rispetto reciproco. E’ una produzione Indigo Film in collaborazione con Rai Fiction, in associazione con About Premium Content, interpretata da Greta Scarano, Simone Liberati e con la partecipazione di Claudia Pandolfi, per la regia di Gianluca Maria Tavarelli.
Nel secondo appuntamento l’assistente sociale indaga sui primi mesi di vita di Pietro e sulle capacità di cura della madre. A obbligarla a questa mossa sono le accuse rivolte da Enrico ad Anna e le prove che lui ha raccolto per dimostrare il comportamento della moglie all’epoca. Rosa Puglisi interroga prima il pediatra del bambino e poi tutte le figure che possono restituirle uno sguardo su quel periodo. Infine decide di affrontare direttamente Anna. Solo dal confronto con lei saprà riconoscere se si tratta di una buona madre o se i suoi errori sono davvero imperdonabili come sostiene il marito. Ma Enrico passa presto da accusatore ad accusato. L’assistente sociale si accorge di alcuni episodi sospetti nel passato del figlio. Rosa Puglisi raccoglie la testimonianza dell’allenatore della scuola calcio di Pietro e la confronta con un accesso insolito al pronto soccorso. I segnali di allarme sembrano confermati sia dall’aggressività mostrata da Enrico verso la moglie a partire dall’inizio della separazione in tribunale, sia dal comportamento di Pietro, il quale fa di tutto per allontanarsi da suo padre, come volesse cancellarlo dalla propria vita.

Redazione

CS_”Gli orologi del diavolo” su Rai1 con Giuseppe Fiorello e Claudia Pandolfi


Una serie tv ispirata alla vera storia di un “eroe per caso” contro il narcotraffico

(none)

Terzo appuntamento con “Gli orologi del diavolo”, la serie tv interpretata da Giuseppe Fiorello, Claudia Pandolfi e Nicole Grimaudo, in onda su Rai1 lunedì 16 novembre alle 21.25. Una storia di grande impatto emotivo tratta da una vicenda realmente accaduta e liberamente ispirata all’omonimo libro scritto da Gianfranco Franciosi e Federico Ruffo. 
Nel primo dei due episodi, durante il Natale, Aurelio si reca in visita a Marco portandogli come regalo un costoso orologio. Il meccanico lo scaccia in malo modo, ma Aurelio lo avverte: non potrà liberarsi di lui. La polizia italiana lo spinge a continuare la missione ma Marco, che ormai può contare solo su sua figlia, si rifiuta. Si adopera allora per rimettere su il cantiere insieme a i suoi operai ed incontra Messia, una vecchia conoscenza con la quale sembra nascere qualcosa, ma in quel frangente scopre che suo padre, malato di cancro terminale, riceve le pressioni di un camorrista alleato di Aurelio. Così decide di liberarsi dalla morsa del boss, ad ogni costo.
Nel secondo episodio, Marco, che è stato catturato, riesce a imbonire Aurelio che gli concede il suo perdono e lo porta a conoscere la moglie e il figlio che vivono nascosti in una piccola isola al largo della Spagna. Aurelio gli chiede di accompagnarlo in un nuovo carico. L’ultimo, che permetterà a entrambi di ritirarsi. Marco accetta. Mentre esplode l’amore con Messia, il meccanico prepara una barca capace di affrontare l’oceano perché, stavolta, lo scambio di droga avverrà in mare aperto. Mentre suo padre si aggrava, Marco è costretto a partire non prima di aver confessato a Jacopo, suo fratello, e ad Messia la verità, ma non a sua figlia che lo guarda andar via con il cuore a pezzi.

Redazione