comedy show

09/01/2018 – 21:20 #RAI2: STASERA TUTTO E’ POSSIBILE Torna per la terza edizione dal 9 gennaio


E’ il principale feel good show del panorama nazionale. Con la sua formula semplice e coinvolgente, capace di far divertire gli ospiti in studio e il pubblico a casa, ha conquistato tutti, riuscendo a intercettare il desiderio di leggerezza ed evasione. Ora è pronto a tornare, con il suo padrone di casa, Amadeus, e con un nuovo parterre di ospiti e nuovi giochi. E’ “Stasera tutto è possibile”, il comedy show di Rai2 prodotto in collaborazione con Endemol Shine Italy , che giunto alla terza edizione, andrà in onda dal 9 gennaio, alle 21.20.

Lo spirito festoso del format – Anything Goes, grande successo in tutto il mondo – torna quindi a contagiare l’Auditorium Rai di Napoli con un programma dove l’unica regola è quella di divertirsi, con un pizzico di follia. Amadeus, nel ruolo di capocomico, guiderà ogni settimana una compagnia diversa formata da attori, comici, personaggi del mondo dello spettacolo e dello sport, che torneranno a cimentarsi in prove, giochi e sketch in cui spontaneità e improvvisazione saranno fondamentali.
In questa edizione, oltre ai giochi classici, che hanno caratterizzato le scorse edizioni, come l’ormai famoso “La stanza inclinata” (in cui gli ospiti del programma devono sfidare la forza di gravità e cercare di restare in equilibrio in una stanza con il pavimento inclinato di 22,5 gradi, improvvisando contemporaneamente uno sketch seguendo le istruzioni del conduttore), ci saranno anche nuovi giochi. Tra questi: “Step market”, una vera e propria televendita al buio, “Trailer veloce”, “Zap zapping”,  “Mettici la faccia”, una prova per veri attori, e “Step Burger”, in cui gli ospiti si trasformeranno in “ingredienti”.
Nella prima puntata sono attesi Arturo Brachetti, Elio, Lillo, Gigi Marzullo, Filippo Magnini, Sergio Friscia, Antonella Elia, Debora Villa, Paola Caruso, Marco Marzocca.

 

Redazione

RAI2: ANCHE STASERA TUTTO E’ POSSIBILE Si rivedranno i momenti cult del programma


stasera
“Una scommessa vinta, perché è puro e semplice divertimento” così aveva esordito Amadeus, al timone di Stasera tutto è possibile, il comedy show che unisce gli elementi del quiz con quelli del talent, giocando nel nome del divertimento e della risata.  Stasera tutto è possibile ha confermato il successo in questa stagione che aveva già ricevuto nella scorsa edizione.
Martedì 8 novembre alle 21.20 su Rai2 si rivedranno i momenti cult di Stasera tutto è possibile, il format ispirato all’originale “Anything goes”.
“Molti amici e colleghi che hanno capito lo spirito del programma ci hanno chiesto di partecipare. Perché qui non si viene a fare un’ospitata, si viene a giocare e a divertire. In tantissimi hanno detto di avere l’impressione di uscire di casa per andare a trovare degli amici, e non per andare in tv, e addirittura molte donne hanno apprezzato il fatto di venire in jeans e maglietta, senza tacchi, gioielli o vestiti scomodi, dicendomi che la cosa bella era che dopo dieci minuti si dimenticava addirittura di essere in televisione, immergendosi completamente nello spirito del gioco. Penso sia proprio questo il punto di forza del programma. Il divertimento di Stasera tutto è possibile coinvolge tanto i vip in gioco quanto il pubblico a casa proprio perché è reale, spontaneo e semplice”.
Nel meglio di Stasera tutto è possibile, si rivedranno i momenti più salienti con gli attori comici e i personaggi dello spettacolo, che si sono cimentati in nuove prove, con la spassosa kiss cam, giochi di­vertenti dal ritmo incalzante, a volte anche spericolati, come quello di sfidare la forza di gravità.
Immancabile il gioco diventato un classico iconico del programma: “la stanza inclinata”, insieme alle presenze fisse Sergio Friscia, con le sue risate coinvolgenti e il Mago Forest, un vero e proprio mago dell’improvvisazione in chiave sempre ironica e trascinante.
Un clima di festa, dove, tutti giocano e si divertono con prove di ballo, canto, mimo e altro ancora, che piace ed è apprezzato dai più piccoli ai più grandi.
Redazione