comunicati

VALERIO SCANU CELEBRA I PRIMI DIECI ANNI DI CARRIERA CON UN DISCO DAL TITOLO “DIECI” IN USCITA IL 5_OTT_2018|IL 15_DIC_ CONSUETO CONCERTO ALL’APDM


valerio-scanu-sanremo

Il 5 ottobre 2018 Valerio Scanu ritorna con un nuovo album di inediti che celebra il suo primo decennio di carriera artistica e per questo si intitola  Dieci  (NatyLoveYou distr. Believe), un disco che parla d’amore.
“In questo album, ho voluto affidarmi completamente a giovani e grandi autori – racconta Valerio -. Volevo fare la mia musica ma con il loro punto di vista, ho preannunciato semplicemente che sarebbe stato l’album per i miei dieci anni di carriera racconta Valerio. Desideravo si sentissero liberi di esprimersi e raccontarmi, senza vincoli, congetture, stereotipi o accordi editoriali. Ho sempre fatto il tifo per la serietà, per l’umiltà, per l’impegno, per il talento, per la musica di qualità“.
Come ogni anno, Valerio è al lavoro per preparare il consueto concerto natalizio. L’appuntamento con “A Christmas Carol” è per sabato 15 dicembre, all’Auditorium Parco della Musica di Roma.
Tanti gli ospiti che parteciperanno all’evento. [F.te ANSA]

Redazione

FABRIZIO MORO: «Problemi tecnici», annullato il concerto all’Area Mercato di Bellizzi (Salerno)


Il concerto di Fabrizio Moro previsto per lunedì 10 settembre all’Area Mercato di Bellizzi è stato annullato. «Non sussistono le condizioni tecniche e organizzative per poterlo realizzare», si legge in una nota del suo management, quindi l’appuntamento non si terrà «per motivi indipendenti dalla volontà dell’artista».

Una nota del Bellizzi Summer Festival specifica che il concerto è annullato «per cause tecniche organizzative». «Non possiamo a questo punto che esprimere il nostro dispiacere – si legge ancora –  scusandoci in primo luogo con tutti i partner che hanno raccolto questa sfida insieme a noi, ringraziandoli, comunque, per averci dato fiducia e per aver creduto fino all’ultimo insieme a noi. Grazie al supporto del Comune di Bellizzi, il sindaco Domenico Volpe che si è adoperato concretamente insieme all’assessore Cristina Florio, la Polizia Municipale, Andrea Volpe, tutti i media e quanti hanno veramente creduto in noi».

LA DANZA “DEMOCRATICA” DI JEROME BEL IN PRIMA NAZIONALE IL 9 E 10 SETTEMBRE AL TEATRO ARGENTINA PER SHORT THEATRE 2018


Redazione

“MERAVIGLIOSO MODUGNO- Tutto è musica”: Il 6 agosto, a Polignano a Mare, serata evento con tanti rappresentanti della musica italiana da Luca Carboni a Gabbani …


"Meraviglioso Modugno": da Carboni a Gabbani, festa per mister "Volare"

I 90 anni dalla nascita di Domenico Modugno, i 60 da “Volare” e i 50 da “Meraviglioso“. Sono tante le ricorrenze da celebrare in “Meraviglioso Modugno – Tutto è musica“, la serata in programma il 6 agosto a Polignano a mare, città di nascita del grande Mimmo. Luca Carboni e Gaetano Curreri interpreteranno “Nel blu, dipinto di blu (Volare)” e “Meraviglioso”. Ma ci saranno anche, tra gli altri, Francesco Gabbani, Manuel Agnelli, Paola Turci e Ghemon.

Tredici le canzoni di Mister Volare che rivivranno attraverso la voce di nove grandi interpreti della canzone italiana, chiamati a proporre anche alcuni loro grandi successi. Questi gli abbinamenti degli artisti ospiti con le canzoni di Modugno: Luca Carboni/”Nel blu, dipinto di blu”, Gaetano Currerri/”Meraviglioso” e “Tu si ‘na cosa grande”, Francesco Gabbani/”Piove”, Manuel Agnelli e Rodrigo D’Erasmo/”Amara terra mia” e “Dio, come ti amo!”, Paola Turci/”Dio come ti amo!” e “La lontananza”, Ghemon/”Cosa sono le nuvole” e “Resta cu ‘mme”, Simona Molinari/”Vecchio frack” e “Lu pisci spada”, Carmen Ferreri/”Come hai fatto”.

Si partirà idealmente da “Tutto è Musica”, il film autobiografico che dà il titolo al tema dell’edizione 2018. Inoltre, nel corso della serata, che verrà presentata da Maria Cristina Zoppa, Silvia Notargiacomo e Rosanna Cacio per la regia di Giovanni Buonomo, Vito Facciolla interpreterà un monologo a tema accompagnato dal chitarrista Nicola Paradiso. Di grande impatto visivo l’impianto scenografico, ideato dall’art director e conduttrice Maria Cristina Zoppa e realizzato dallo street artist Fabio Della Ratta, aka Biodpi, autore anche di un vinile-ritratto che verrà donato agli artisti ospiti. Su un fondale blu, tendente al colore verde-mare di Polignano, sul palcoscenico spiccherà il gesto sanremese a braccia aperte di Mister Volare, raffigurato con una sagoma dorata arricchita da una scultura dell’artista polignanese Peppino Campanella. E poi altre sagome più piccole, di vari colori, a rappresentare l’apertura alle diversità culturali e il mondo sognante del cantautore pugliese, narrato anche da Giuseppe Laselva e Luigi Console con animazioni video realizzate con un delicato lavoro di computer grafica, all’interno del quale convivono sia illustrazioni materiali (ritagli di giornali, materiali video di archivio, vinili, fotografie) che elementi puramente grafici.

RisorgiMarche porta in trionfo Jovanotti


Un oceano di gente in festa: RisorgiMarche porta in trionfo Jovanotti - VIDEO

Oggi pomeriggio. Domani vi racconto. Intanto grazie RisorgiMarche!“: così sul suo profilo Lorenzo Jovanotti, subito dopo la conclusione del suo concerto all’Abbazia di Roti di Matelica. Una foto che dice molto più di mille parole: una folla oceanica ha accompagnato il concerto: giovani, meno giovani, famiglie intere fin da questa mattina si sono date appuntamento sulla suggestiva spianata che ha accolto il concerto, malgrado il gran caldo, a tratti insopportabile. Da una prima stima si parla di  15 – 20mila persone presenti all’Abbazia di Roti, per arrivare poi ad un dato più aggiornato che supera  50mila presenze.

Jovanotti, accompagnato da Saturnino, Riccardo Onori, Leo di Angilla e Gianluca Petrella, ha dato vita a un concerto fatto di vecchi e nuovi  successi di fronte a una folla entusiasta. La seconda edizione della manifestazione ideata da Neri Marcorè chiude quindi col botto che già guarda con rinnovato entusiasmo alla prossima dell’estate 2019.  

Redazione

Il mito di Freddie Mercury in un film – In sala a novembre 2018 con Rami Malek


 © ANSA

Solo all’inizio c’è un po’ di fastidio: non si tocca Freddie Mercury! Ma poi ci si abitua alla faccia di Rami Malek e, anche grazie alla musica dei Queen, quasi ci si dimentica che stiamo assistendo a un film. ‘Bohemian Rhapsody’ di Bryan Jay Singer, in sala dal 29 novembre con la 20th Century Fox Italia, insomma non delude, almeno in quelle poche scene viste in anteprima. Il fatto è che raccontare una leggenda del rock ha giustamente fatto tremare i polsi a chi generazionalmente è lontano da quell’epoca proprio come Malek, oggi 37enne, che nel 1991, quando morì Mercury, aveva solo dieci anni. “Quando mi hanno scritturato – dice l’attore nato a Los Angeles da una famiglia egiziana – ho pensato: ‘questo potrebbe essere il ruolo che definirà la mia carriera. Due minuti dopo però mi sono detto: mio Dio, potrebbe rovinarmela per sempre’“. Per Malek si tratta poi della prima volta come protagonista ed è arrivato a questo ruolo in una produzione a dir poco tempestosa. Nei panni di Freddie Mercury ci sarebbe dovuto essere prima Sacha Baron Cohen che poi rinuncia, un forfait dato dall’attore sembra per divergenze con la band dei Queen. Poi è la volta di Ben Whishaw, con la regia affidata a Dexter Fletcher. Ma entrambi per motivi diversi e non troppo chiari a un certo punto rinunciano. E non finisce qui. Nel dicembre 2017 la Fox fa sapere che il regista designato Bryan Singer sarebbe stato licenziato per assenza ingiustificata, ma poi torna sui suoi passi e riconferma Singer. È facile immaginare che dietro tutte queste tempeste e ripensamenti ci sia il taglio da dare al biopic. Vale a dire fino a che punto spingere nel realismo della vita di un artista selvaggio, come Freddie Mercury, diviso tra omosessualità e uso di droghe. Il film ripercorre comunque quindici anni della band londinese, dagli anni 70, con l’unione tra Mercury, Brian May e Roger Taylor (Gwilym Lee e Ben Hardy nel film), fino al celeberrimo Live Aid del 1985, sei anni prima della scomparsa del cantante.  [ANSA]

Redazione

[COMUNICATO STAMPA] GRAVITY POP FESTIVAL: dall’11 luglio con FRANCESCA MICHIELIN, ACHILLE LAURO, ANNALISA, JOAN THIELE, JUNIOR CALLY e LE MANDORLE


GRAVITY POP FESTIVAL
Il Festival che non c’era

Dall’11 al 14 luglio a Olgiate Olona (VA) con:

FRANCESCA MICHIELIN, ACHILLE LAURO, ANNALISA, JOAN THIELE,
JUNIOR CALLY e LE MANDORLE

Prevendite 11 e 12 luglio disponibili sul circuito TicketOne
Prevendite 13 e 14 luglio disponibili sul circuito Mailticke

Il Festival che non c’era: GRAVITY POP FESTIVAL.

Dall’11 al 14 luglio 2018 presso lo Zero Summer Club, all’interno dell’Idea Village in Via S. Francesco d’Assisi 19, Olgiate Olona (VA), ospiterà la prima edizione del GRAVITY POP FESTIVAL, la manifestazione musicale organizzata da LP World e Nautilus Event.

Quattro serate che vedono protagonista una line up artistica di primissimo piano nel panorama musicale nazionale, che fa del Gravity Pop Festival un evento imperdibile.
Sul palco infatti si alterneranno: FRANCESCA MICHIELIN, ACHILLE LAURO, ANNALISA, JOAN THIELE, JUNIOR CALLY, LE MANDORLE. La serata finale è affidata al party RANDOM, UNA FESTA A CASO.

PROGRAMMA COMPLETO:
11 luglio: FRANCESCA MICHIELIN + LE MANDORLE
12 luglio: ANNALISA + JOAN THIELE
13 luglio: ACHILLE LAURO + JUNIOR CALLY
14 luglio: RANDOM #unafestaacaso

11 LUGLIO
FRANCESCA MICHIELIN 
Dopo aver conquistato i principali club di tutta Italia passando per sold out e raddoppi, porterà il suo universo musicale in equilibrio tra cantautorato e electro pop sul palco del Gravity Pop Festival con i brani di 2640, il suo ultimo album di inediti pubblicato su etichetta Sony Music che ha raggiunto con i singoli Vulcano, Io non abito al mare Bolivia la soglia dei 18 milioni di stream su Spotify.Il suo è uno spettacolo che unisce il mondo del live electronics a quello pop/rock, per una scaletta di oltre 20 brani tutti suonati live, senza l’utilizzo di sequenze e riprodotti in una chiave di ascolto inedita.

Opening act: LE MANDORLE
Duo di producer composto da Marco Lombardo e Gianluca Servetti, che ha esordito nel 2016 con il singolo “Le Ragazze”. Dopo “Ti amo il venerdì sera” e “San Junipero” pubblicati nel 2017, e in attesa del primo album previsto per qusta primavera, è uscito il nuovo singolo “Le 4” (INRI/Sony Music Italy), disponibile dal 16 febbraio.

12 LUGLIO
ANNALISA

Ha conquistato il pubblico di Sanremo con “Il mondo prima di te”, singolo che le è valso il terzo posto sul palco dell’Ariston e che ora è accompagnato da un video che ha superato le 20 milioni di visulaizzazioni su Youtube.
Salirà sul palco del Gravity Pop Festival per presentare i brani che compongono il nuovo album “Bye Bye” che sta riscuotendo notevole successo.

Opening act: JOAN THIELE
Joan Thiele è la giovane e ipnotica cantautrice metà italiana e metà svizzero-colombiana che ha debuttato nel 2016 con il suo ep omonimo che contiene il singolo “Save Me” che, nel giro di breve tempo, ha superato il milione di visualizzazioni su youtube. Il 22 giugno è uscito l’album TANGO, per Universal Music, che è stato anticipato dai singoli “Armenia”, “Fire” e “Polite” che l’hanno portata sui prestigiosi palchi del SXSW e del Primo Maggio Roma.

13 LUGLIO
ACHILLE LAURO

Romano di nascita classe ’90, si fa notase sin dai suoi esordi con il primo mixtape “Barabba” (2013).
Affiancato dal suo team di Beatmaker tra cui Banf, Frenetik & Orang3, Boss Doms, 3D, Dogslife, si distingue grazie alle nuove sonorità dettate da produttori all’avanguardia e dal suo metodo di scrittura innovativo. La sua prima raccolta di brani di sue produzioni inedite è “Achille Idol – Immortale”, a cui fanno seguito  l’EP “Young Crazy” e il suo primo album solista “Dio C’è”. L’album del 2016 “Ragazzi Madre” è un successo e il duo Achille Lauro e Boss Doms conquista nuovamente il pubblico con l’invenzione di un nuovo sound con contaminazioni Samba. Il 22 giungo è uscito Pour l’amour, il nuovo album di Achille Lauro e Boss Doms.

Opening act: JUNIOR CALLY
Rapper romano, classe ’91, nonostante si sia fatto conoscere solo da un anno sulla scena italiana, ha sin da subito attirato l’attenzione oltre che per la sua notevole abilità musicale, anche per il fatto che indossa sempre una maschera antigas che cela la sua identità. Il suo curriculum vanta già un featuring con Mike Highsnob in “Wannabe” e, il suo singolo “Magicabula”, ha superato le 6 milioni di views.

14 LUGLIO
RANDOM UNA FESTA A CASO
L’idea che ha rivoluzionato il concetto stesso di party a tema: con le sue 40 date coprirà tutta l’Italia, il pubblico è il vero protagonista chiamato a esprimersi in maniera libera e stravagante, con abbigliamento e acessori fuori dagli schemi.
Non esiste separazione tra chi sta sul palco e chi sta sotto: la musica non viene mixata, ma scelta casualmente e senza logica.
www.facebook.com/randomunafestaacaso

Prevendite disponibili sul circuito TicketOne e Mailticket.

Redazione

 

[COMUNICATI STAMPA] A SETTEMBRE NASCE L’AGIMP, ASSOCIAZIONE DEI CRITICI E GIORNALISTI MUSICALI


NELL’AMBITO DEL FORUM DEL GIORNALISMO CHE SI TERRÀ AL MEI DI FAENZA IL 29 E 30 SETTEMBRE

Si chiamerà AGIMP l’associazione di giornalisti e critici musicali che nascerà al Mei di Faenza il 29 e 30 settembre nell’ambito del Forum del Giornalismo Musicale, giunto alla sua terza edizione.

L’AGIMP (Associazione dei Giornalisti e critici Italiani di Musica legata ai linguaggi Popolari) prenderà vita dopo due anni di confronto e approfondimento. In particolare negli ultimi mesi si è svolto un proficuo lavoro, guidato da Michele Manzotti, per arrivare a redigere uno statuto che sarà presentato in una assemblea durante la due giorni del Forum.

Per aderire, ricevere la bozza di statuto o avere maggiori informazioni si può scrivere a: associazioneagimp@gmail.com e, per conoscenza, a mei@materialimusicali.itAl momento sono già un centinaio gli aderenti.

Fra i vari altri appuntamenti del Forum, domenica 30 settembre si terrà un corso di formazione professionale, aperto anche ai non iscritti all’ordine dei giornalisti, che vedrà tra i relatori Riccardo Vitanza (fondatore e amministratore unico dell’agenzia di comunicazione Parole & Dintorni), Michele Monina (critico musicale), Fabrizio Galassi (consulente social music marketing) e Paolo Prato (musicologo e saggista).

Il Forum del giornalismo musicale, ideato da Giordano Sangiorgi e diretto da Enrico Deregibus, è un evento mai realizzato in Italia, che sin dalla prima edizione ha suscitato grande interesse, con la presenza di tantissimi giornalisti, da quelli delle grandi testate a quelli delle webzine, delle radio e tv e di tutti i new media.

Come sempre la due giorni prende forma anche in base agli stimoli dei giornalisti stessi, che potranno offrire ulteriori idee e spunti da qui a settembre.

Durante il Forum verrà poi assegnata, per la sesta edizione, la Targa Mei Musicletter, premio nazionale dedicato al giornalismo musicale sul web. Come di consueto saranno premiati il “Miglior sito collettivo” e il “Miglior blog personale”, mentre il premio speciale quest’anno sarà conferito al “Miglior festival musicale italiano”. La Targa Mei Musicletter è nata nel 2013 da un’idea del blogger e responsabile di Musicletter.it Luca D’Ambrosio.

Redazione

[COMUNICATI] CLASSIFICHE: Irama è inamovibile dalla vetta, mentre le novità sono tutte legate al rap: Achille Lauro, Marracash e Mecna…


ABC Widgets

 CLASSIFICHE 29 GIUGNO 2018
Rilevate dalla FIMI-Nielsen-GfK-EarOne su tutto il territorio italiano

 CLASSIFICA ALBUM 29 GIUGNO 2018

01 PLUME (Irama)
02 DEJAVU (Biondo)
03 LIVE & SUMMER MANIA (Riki)
04 POUR L’AMOUR (Achille Lauro)
05 MARRACASH – 10 ANNI DOPO (Marracash)
06 BLUE KARAOKE (Mecna)
07 20 (Capo Plaza)
08 ? (Xxxtentacion)
09 EINAR (Einar)
10 NOTTI BRAVE (Carl Brave)
11 DAVIDE (Gemitaiz)
12 ROCKSTAR (Sfera Ebbasta)
13 LA COMPLICITÀ (Carmen)
14 NOMADI 55 – PER TUTTA LA VITA (Nomadi)
15 PETER PAN (Ultimo)
16 EVERGREEN (Calcutta)
17 POSSIBILI SCENARI (Cesare Cremonini)
18 FATTI SENTIRE (Laura Pausini)
19 AMORE CHE TORNI (Negramaro)
20 17 (Xxxtentacion)

CLASSIFICA SINGOLI 29 GIUGNO 2018

01 AMORE E CAPOEIRA (Takagi & Ketra feat. Giusy Ferreri & Sean Kingston)
02 NERA (Irama)
03 DA ZERO A CENTO (Baby K)
04 ITALIANA (J-Ax & Fedez)
05 LA CINTURA (Alvaro Soler)
06 FOTOGRAFIA (Carl Brave feat. Francesca Michielin & Fabri Fibra)
07 TESLA (Capo Plaza feat. Sfera Ebbasta & Drefgold)
08 FELICITÀ PUTTANA (Thegiornalisti)
09 ONE KISS (Calvin Harris & Dua Lipa)
10 DAVIDE (Gemitaiz feat. Coez)
11 QUESTA NOSTRA STUPIDA CANZONE D’AMORE (Thegiornalisti)
12 NON TI DICO NO (Boomdabash & Loredana Bertè)
13 X (Nicky Jam & J.Balvin)
14 FLAMES (David Guetta & Sia)
15 MORIRÒ DA RE (Maneskin)
16 THESE DAYS (Rudimental feat. Jess Glynne, Macklemore & Dan Caplen)
17 PEACE & LOVE (Sfera Ebbasta & Ghali feat. Charlie Charles)
18 SAD! (Xxxtentacion)
19 BUSINESS CLASS (Marracash feat. Rkomi)
20 CRAZY (Lost Frequencies & Zonderling)

CLASSIFICA RADIO 29 GIUGNO 2018

01 NON TI DICO NO (Boomdabash & Loredana Bertè)
02 UNA GRANDE FESTA (Luca Carboni)
03 ITALIANA (J-Ax & Fedez)
04 LA CINTURA (Alvaro Soler)
05 LOW (Lenny Kravitz)
06 FLAMES (David Guetta & Sia)
07 AMORE E CAPOEIRA (Takagi & Ketra feat. Giusy Ferreri & Sean Kingston)
08 FELICITA’ PUTTANA (Thegiornalisti)
09 KASHMIR-KASHMIR (Cesare Cremonini)
10 WHO YOU ARE (Mihail)
11 THE MIDDLE (Zedd, Maren Morris & Grey)
12 FOTOGRAFIA (Carl Brave feat. Francesca Michielin & Fabri Fibra)
13 AMORE CHE TORNI (Negramaro)
14 ONE KISS (Calvin Harris & Dua Lipa)
15 E.STA.A.TE (Laura Pausini)
16 THESE DAYS (Rudimental feat. Jess Glynne, Macklemore & Dan Caplen)
17 BYE BYE (Annalisa)
18 NERO BALI (Elodie, MIchele Bravi & Guè Pequeno)
19 DALL’ALBA AL TRAMONTO (Ermal Meta)
20 NEXT TO ME (Imagine Dragons)

da Redazione MusicMap

[COMUNICATO STAMPA] PMI (Produttori Musicali Indipendenti) si unisce alla “chiamata alle armi” del settore culturale europeo a sostegno della direttiva sul copyright.


PMI

SI UNISCE ALLA “CHIAMATA ALLE ARMI”

DEL SETTORE CULTURALE EUROPEO

A SOSTEGNO DELLA DIRETTIVA SUL COPYRIGHT

 Il settore delle imprese creative e culturali europee chiede a tutti gli Onorevoli Membri del Parlamento Europeo di supportare la direttiva sul copyright nel voto in seduta plenaria del prossimo 5 luglio al fine di sostenere la creatività in Europa.

Le aziende del settore rappresentano il 4,5% del prodotto interno lordo europeo e danno lavoro a oltre 12 milioni di persone nel nostro continente e sono il cuore della nostra  ricca identità e della pluralità europea.

Il 5 luglio Vi chiediamo di votare a favore del mandato approvato dal JURI il 20 giugno scorso, a sua volta risultato di lunghe ed intense consultazioni e negoziati. La campagna mediatica messa a punto dalle società cosiddette “tech” rivolta ai parlamentari europei è virulenta e, in maniera tendenziosa e scorretta, prospetta gravi conseguenze compreso il collasso di Internet nel caso il testo venisse approvato.

È necessario anche riflettere sul fatto che dal 1998 queste stesse società tecnologiche sostengono che il copyright è la fine di Internet. Questo non è vero!

INTERNET DEVE ESSERE GIUSTO E SOSTENIBILE PER TUTTI

PMI è l’Associazione dei Produttori Musicali Indipendenti, nata nel 2005, che annovera più di 120 aziende indipendenti italiane, tra le più importanti del settore, ricoprendo oltre il 20% del mercato in Italia.

PMI fa parte di “Confindustria Cultura Italia”, è firmataria dei CCNL e rappresenta la discografia indipendente italiana nel direttivo di IMPALA, Independent Music Company Association, con cui collabora attivamente per dare più forza e supporto alle aziende indipendenti e colmare il divario tra le major e le indipendenti.

Redazione

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: