Comunicato stampa Mediaset

“Blindspot”: il flashmob…


blindspot.jpg

Oggi intorno alle ore 17.30, in Corso Vittorio Emanuele a Milano, è stata notata una voluminosa borsa grigia apparentemente abbandonata.
Alcuni passanti, in realtà attori, hanno fatto capannello intorno al borsone che, improvvisamente, ha iniziato ad animarsi.
Una guarda giurata – anch’essa complice della scena – ha chiesto rinforzi e ordinato ai curiosi di stare indietro.
A quel punto dalla borsa è uscita una ragazza apparentemente nuda e completamente tatuata che ha iniziato a guardarsi attorno con un certo smarrimento. Aiutata dalle guardie giurate, la misteriosa ragazza si è fatta largo tra la folla sempre più numerosa che la immortalava con gli smartphone, raggiungendo Piazza San Babila, dove si è accasciata prima di essere caricata in un’auto e portata via tra la sorpresa dei curiosi.
La scena è l’esatta riproposizione delle immagini iniziali di “Blindspot”, la serie tv record di ascolti in America (oltre 15 milioni di spettatori) che Italia 1 manderà in onda a maggio in prima serata.
In originale, la scena avviene di notte nel bel mezzo di Times Square a New York. Essendo priva di memoria, la donna completamente tatuata ritrovata nel borsone newyorkese (interpretata dall’attrice Jaimie Alexander) viene battezzata dagli inquirenti Jane Doe – l’appellativo dato in Usa a coloro che perdono coscienza della propria identità.
La storia comincia quando la polizia capisce che ognuno dei tatuaggi sulla sua pelle nasconde un mistero da risolvere.
#blindspotitalia1