comunicato

MAX-NEK-RENGA: questa sera ospiti del Festival di Sanremo con un’inedita versione di “STRADA FACENDO” da mezzanotte in radio e contenuta nell’album “MAX NEK RENGA, il disco”, in uscita il 9 marzo!


Dopo il successo straordinario della prima parte del tour

che sta conquistando i palasport di tutta Italia

con un sold out dopo l’altro

 cover_MNR

MAX PEZZALI

NEK

FRANCESCO RENGA

 

QUESTA SERA OSPITI DEL FESTIVAL DI SANREMO!

 

“STRADA FACENDO”

IL BRANO IN UN’INEDITA VERSIONE A TRE VOCI
DA MEZZANOTTE IN RADIO E IN TUTTI GLI STORE DIGITALI

…E CONTENUTA IN

“MAX NEK RENGA, il disco”

IN USCITA IL 9 MARZO

che raccoglierà tutti i più grandi successi dei tre Artisti

reinterpretati in una versione inedita a tre voci!

 

Dopo il successo straordinario della prima parte del tour che sta conquistando i palasport di tutta Italia, questa sera, sabato 10 febbraio, MAX PEZZALI, NEK e FRANCESCO RENGA si esibiranno come ospiti alla serata finale della 68° edizione delFESTIVAL DI SANREMO.

Sul palco il trio duetterà con il Direttore Artistico Claudio Baglioni sulle note di “STRADA FACENDO”.

Strada facendo, nella versione a tre voci, sarà in rotazione radiofonica e disponibile in tutti gli store digitali da mezzanotte e sarà contenuto nell’album “MAX NEK RENGA, il disco” (Warner Music), in uscita il 9 marzo.

L’album, che sarà in pre-order su iTunes da stanotte a mezzanotte, raccoglierà tutte le più grandi hit dei repertori di Max, Nek e Renga, reinterpretate a tre voci, e non solo, e farà rivivere tutte le emozioni di questo tour che sta conquistando il pubblico di tutta Italia.

Dal 12 febbraio i tre Artisti riprenderanno la tournée che culminerà il 28 aprile in un evento unico all’Arena di Verona: una grande festa della musica con più di 30 brani in scaletta scelti tra i più grandi successi delle rispettive carriere dei tre Artisti,che vantano repertori diventati colonna sonora di intere generazioni.

Sul palco Max, Nek e Renga sono accompagnati da una super band di 9 elementi composta da: Fulvio Arnoldi (chitarra e tastiere),Stefano Brandoni (chitarra), Davide Ferrario (chitarra e tastiere), Luciano Galloni (batteria), Ernesto Ghezzi (tastiere), Chicco Gussoni (chitarra), Enzo Messina (tastiere), Lorenzo Poli (basso), Dj Zak.

Queste le prossime date di “MAX NEK RENGA, il tour”: 12 e 13 febbraio al Pala Bam di Mantova16 febbraio all’Arena Spettacoli Padova Fiere di Padova20 febbraio al Nelson Mandela Forum di Firenze, 21 febbraio al Modigliani Forum di Livorno23 febbraioall’Unipol Arena di Bologna,  4 e 6 aprile al Pala Lottomatica di Roma7 aprile al Pala Prometeo di Ancona, 11 aprile al Pala Florio di Bari12 aprile al Pala Mazzola di Taranto16 aprile alla Zoppas Arena di Conegliano – Treviso, 19 e 20 aprile al Mediolanum Forum di Assago – Milano, 28 aprile all’Arena di Verona.

I biglietti per il tour, prodotto e organizzato da F&P Group, sono disponibili su TicketOne.it e nei punti vendita e prevendite abituali.

 RTL 102.5 è media partner di “MAX NEK RENGA, il tour

Redazione

Attraverso il deserto, il deserto rosso’ con Davide ‘Boosta’ Dileo e Violante Placido


 

La sera del 29 settembre, in occasione del 105° anniversario della nascita di Antonioni, a BASE, si terrà un concerto-evento a cura di Davide Boosta Dileo, con le letture di Violante Placido per la regia di Tiziano Russo, dal titoloAttraverso il deserto, il Deserto Rosso:

Mostra Fotografica

ENRICO APPETITO per

MICHELANGELO ANTONIONI

sui set 1959-1964

29 settembre – 8 ottobre 2017         BASE Milano, via Bergognone 34

Al Milano Film Festival, a dieci anni dalla scomparsa di Michelangelo Antonioni, una mostra fotografica ci porta sui set di due suoi celebri film –  L’avventura Il deserto rosso –  attraverso gli occhi del fotografo di scena Enrico Appetito, che ha saputo cogliere momenti e aspetti sconosciuti del suo lavoro e del suo modo di guardare il mondo.

L’esposizione, dal titolo “Enrico Appetito per Michelangelo Antonioni sui set 1959-1964” è a cura di ETICAARTE con la collaborazione di Archivio Storico Enrico Appetito e con la supervisione di Sandro Bernardi, ordinario di Storia e Critica del Cinema presso l’Università di Firenze. Realizzata con la collaborazione di Istituto Luce Cinecittà, verrà ospitata dal 29 settembre all’8 ottobre a BASE Milano

Gli scatti che l’Archivio Storico Enrico Appetito ci consegna mostrano un Antonioni sconosciuto anche ai critici, che ci appare non dai suoi film finiti, ma attraverso il suo lavoro, le sue idee, i suoi ripensamenti, le immagini scartate che sono indispensabili tappe verso la composizione finale.

La mostra è divisa in due sezioni: set e archeologia dell’opera. Il percorso vuole sottolineare alcuni aspetti dell’opera del maestro attraverso lo sguardo acutissimo di questo fotografo: la ricerca sullo spazio e sulla potenza della natura nel film L’avventura; il lavoro di costruzione del set, destinato poi a scomparire nelle immagini perfette dei film; il lavoro con gli attori nel tentativo faticoso di unire la propria intenzione espressiva con la loro personalità; il rapporto così spesso citato superficialmente con l’arte contemporanea, ancora tutto da studiare; e infine il tema dell’ambiente nella rivoluzione industriale.

Le fotografie verranno allestite negli spazi del Milano Film Festival accanto a un ciclorama installato per l’occasione, che accoglierà la proiezione-installazione del “filmosofema” di Emiliano Montanari (con la collaborazione di Enrico Ghezzi) “return to white EYELAND (dall’oltrecinema)” che include Inserto girato a Lisca Bianca, il film breve realizzato da Michelangelo Antonioni al ritorno sull’isola set del suo film L’avventura – l’Archeologia del set e i vari Falsiritornirifilmati da Enrico Ghezzi sul set medesimo. Il ciclorama è ideato, progettato e realizzato con la collaborazione diMakinarium e grazie al supporto di Istituto Luce Cinecittà Rai Teche.

 

LIVE PERFORMANCE

Attraverso il deserto, il Deserto Rosso 

29 settembre 2017

BASE Milano, via Bergognone 34

La sera del 29 settembre, in occasione del 105° anniversario della nascita di Antonioni, a BASE, si terrà un concerto-evento a cura di Davide Boosta Dileo, con le letture di Violante Placido per la regia di Tiziano Russo, dal titolo Attraverso il deserto, il Deserto Rosso: una colonna sonora sporca, suonata dal vivo che attraversa le immagini e le voci di un capolavoro mai dimenticato e mai passato di moda.  A seguire il dj set di Kazka  con la direzione artistica di Boosta.  L’evento è organizzato dalla Nazionale Italiana Cantanti che devolverà i proventi della serata a Greenpeace Italia.

Il deserto rosso è un’immagine potente.
La roccia che si frantuma, un colore primario. La vita che inizia, rimane sospesa quasi immobile, cambia, finisce. In 40 minuti insieme alle fotografie, alle immagini, la musica diventa il deserto rosso.
53 anni dopo la voce, il seme della musica elettronica, lo straniamento di una melodia che si perde tra i fumi di una nebbia di suoni. Il ritmo accennato e mai sfogato.
53 anni dopo il deserto rosso ha ancora voce.

 Davide Dileo Boosta

Il deserto rosso è il deserto della vita. La perdita, l’inevitabile annullamento umano, e di Giuliana. Antonioni attraverso il discorso poetico, con dialoghi eterni, racconta il congelamento dei rapporti umani. E il declino del personaggio.

Ripercorreremo il capolavoro incollandoci a immagini inedite e suoni elettronici, riscoprendoci parte di questo deserto e figli del colore rosso.

 Tiziano Russo

A dieci anni dalla morte di Michelangelo Antonioni gli studi e le rassegne su di lui si moltiplicano. In Italia è liquidato ormai come “il regista dell’incomunicabilità”, un’etichetta che aveva sempre detestato. Tuttavia, anche quando Antonioni tace, il suo silenzio è pieno di cose.

Questa volta vogliamo vederlo attraverso gli occhi di una persona che gli era stata vicina durante alcuni suoi film molto importanti, il fotografo Enrico Appetito, che ha saputo cogliere momenti e aspetti sconosciuti del suo lavoro, del suo modo di guardare il mondo.

Le immagini che l’Archivio Storico Enrico Appetito ci consegna mostrano un Antonioni al lavoro, sconosciuto anche ai critici, che ci appare non dai suoi film finiti, ma attraverso il suo lavoro, le sue idee, i suoi ripensamenti, le immagini scartate forse per mancanza di spazio, ma anche come indispensabili tappe verso l’immagine finale.

La mostra, divisa in quattro parti, vuole sottolineare alcuni aspetti dell’opera del maestro attraverso l’occhio acutissimo di questo fotografo: 1) La ricerca sullo spazio e sulla potenza della natura nel film L’avventura; 2) il lavoro di costruzione del set, destinato poi a scomparire nelle immagini perfette dei film; 3) il lavoro con gli attori nel tentativo faticoso di unire la propria intenzione espressiva con la loro personalità; 4) Il rapporto così spesso citato superficialmente con l’arte contemporanea, che è ancora tutto da studiare; e infine 5) il tema dell’ambiente nella rivoluzione industriale.

Enrico Appetito è stato uno dei più importanti fotografi di scena degli anni Sessanta/Settanta, il periodo di gloria che gli studiosi americani, hanno giustamente ribattezzato come ‘Il Rinascimento cinematografico italiano’.

L’Archivio Storico, a lui intitolato, conta circa due milioni di negativi e fotografie dagli anni Cinquanta al 2003.

Sandro Bernardi  Ordinario di Storia e Critica del Cinema – Università di Firenze

 

Enrico Appetito per Michelangelo Antonioni sui set 1959-1964
29 settembre – 8 ottobre 2017
BASE Milano, via Bergognone 34

a cura di ETICAARTE in coproduzione con Istituto Luce Cinecittà con la collaborazione di Archivio Storico Enrico Appetitosupervisione di Sandro Bernardi con il supporto di Nazionale Italiana Cantanti e la partnership di Greenpeace Italia
return to white EYELAND (dall’oltrecinema) ciclorama ideato, progettato e realizzato da Emiliano Montanari con la collaborazione artistica di Enrico  con la collaborazione tecnica di Makinarium con il supporto di Istituto Luce Cinecittà, Rai Teche.

Redazione

#MUSICA: È online il primo canale VEVO ufficiale dedicato a FABRIZIO DE ANDRÉ – GUARDA VIDEO


le nuvole

FABRIZIO DE ANDRÉ

fabrizio

ONLINE IL PRIMO CANALE VEVO UFFICIALE

DEDICATO ALL’ARTISTA

www.vevo.com/artist/fabrizio-de-andre

 

È finalmente online l’atteso canale VEVO dedicato a FABRIZIO DE ANDRÉ, dove verranno caricati tutti i video del celebre artista.

Il canale è visibile al seguente link

www.vevo.com/artist/fabrizio-de-andre

Sul canale attualmente sono presenti 25 video tratti da “Fabrizio De André in concerto”, live registrato al Teatro Brancaccio di Roma il 13 e 14 febbraio 1998; tra questi “Bocca di rosa”, “Crêuza de mä”, “Ho visto Nina volare” e “Via del campo”.

L’obiettivo è di raccogliere sul canale VEVO l’intera produzione di De André, creando uno spazio online interamente dedicato a uno dei più grandi artisti italiani.

 Redazione

“LITTLE PIER” RITORNA CON PIER CORTESE E IL PREZIOSO CONTRIBUTO DI NICCOLO’ FABI, SIMONE CRISTICCHI, GNUT E BIANCO: Lasciateci la fantasia


unnamed (1)

cimi

Lasciateci la fantasia

Artista
Little Pier (aka Pier Cortese)
Titolo
Lasciateci la fantasia
Data di rilascio
20/04/2017
Anno
2017
unnamed
 

LITTLE PIER” RITORNA CON

PIER CORTESE E IL PREZIOSO CONTRIBUTO DI NICCOLO’ FABI, SIMONE CRISTICCHI, GNUT E BIANCO.

Un disco pensato per i bambini ma di cui si innamoreranno anche i genitori.

Lasciateci la fantasia” uscirà in tutti i negozi di musica e su tutti gli store digitali

il 20 aprile 2017

Pier Cortese ha lanciato il progetto il 26 marzo al “Modo” di Salerno e il 21 e il 22 Aprile 2017 sarà al salone del libro di Milano.

Dopo il primo Ep “ Little Pier e le storie ritrovate “, forte delle emozioni e delle soddisfazioni raccolte, Pier Cortese ha condiviso e arricchito il progetto, coinvolgendo artisti come Niccolò Fabi, Simone Cristicchi, Gnut, Bianco e musicisti di grande talento.

Nasce così “ LASCIATECI LA FANTASIA “, otto canzoni inedite, prodotte e arrangiate insieme al musicista e violinista Andrea di Cesare, che coniugano il meglio del cantautorato con musica di qualita’ testi semplici e poetici dedicati agli animali, alla natura, all’avventura e all’ambiente. Testi da cantare insieme ad alta voce, da riascoltare e da condividere con i nostri piccoli amici, figli, nipoti.

Ad impreziosire il tutto, la storia “Il lupo non esiste”, scritta da Cristina Uggeri e interpretata da Simone Cristicchi.

E’ un disco emozionante per bambini e adulti.

“LASCIATECI LA FANTASIA” vuole restituire ai piu’ piccoli la possibilitaÌ€ di fruire di testi e musica di grande valore e dar loro la giusta attenzione attraverso la scelta di temi eticamente importanti, che attivano processi riflessivi e accrescono l’empatia, qualitaÌ€ fondamentale per le relazioni umane e il rispetto dell’altro, sia esso una persona, un animale o l’ambiente.

Il disco viene condiviso anche attraverso un concerto illustrato della durata di 45 minuti.

Il concerto e’ stato pensato come un momento ludico per i bambini che entrano subito in contatto con Pier Cortese, artista capace di condurli per mano in un percorso ricco di emozioni, ritmo e partecipazione. Le canzoni e le storie raccontate diventano subito familiari e prendono vita grazie alle illustrazioni live di Mauro Delli Bovi. Il tour tocchera’ scuole, teatri, piazze, festival dedicati all’infanzia e iniziative sociali.

I temi trattati dal disco/concerto illustrato sono:

* la natura e gli animali

* il rispetto per l’ambiente e le persone

* i sentimenti

* la musica

* la fantasia e la creativita’

* l’aldiqua e l’aldila’

* la storia e l’ironia

Date già fissate (in aggiornamento)

26 marzo – “Modo” Salerno

19 aprile – “Scuola primaria Eugenio Calvi” Rivolta D’Adda

21/22 aprile – Salone del Libro Milano

15/05 maggio – Scuola dell’infanzia “Paese delle meraviglie” – Roma

18/05 maggio – Scuola dell’infanzia “Villa Lazzaroni” – Roma

Redazione

DA DOMANI IN RADIO E NEI DIGITAL STORE “SPECIALE” IL NUOVO SINGOLO DI ALEX BRITTI


ALEX BRITTI
“SPECIALE” 
Il nuovo singolo in radio e in tutti i digital store da venerdì 24 marzo
 
 
Sarà in radio da domani, venerdì 24 marzo, il nuovo singolo di ALEX BRITTI  “SPECIALE” che anticipa il nuovo album “IN NOME DELL’AMORE- VOL. 2 ” in uscita ad Aprile 2017 su etichetta It. pop/ Artist First.

Nella vita incontri la persona speciale, quella  giusta e… fai centro! E’ grazie a questa alchimia che la sua presenza nella tua vita tira fuori il meglio di te facendo si di non lasciare più niente a metà; in un attimo ogni aspetto della vita, diventa a colori.

“E mi presento a te con un fiore rosso e sto con te perché sei speciale e fai bene, non sei mai banale …..e anche oggi è un giorno fortunato e speciale

Redazione
 
 
 

PATTY PRAVO, SI CHIUDE RAPPORTO CON 1 DAY S.R.L.


COMUNICATO STAMPA

patt

CHIUSURA RAPPORTO FRA PATTY PRAVO E 1 DAY S.R.L.

L’Avv. Vittorio Costa di Bologna, quale legale dell’Artista Patty Pravo, comunica che, stante l’insorta vertenza contrattuale con la società 1 Day S.r.l., l’Artista, pur con grande dispiacere per i propri fans e pubblico, non potrà esibirsi nei prossimi concerti, previsti per le date del 26 gennaio (Firenze – Obihall), 28 gennaio (Assisi – Teatro Lyrick), 3 febbraio (Novara – Teatro Coccia), 21 febbraio (Milano – Teatro LinearCiak), 23 febbraio (Varese – Teatro Openjobmetis).

L’interruzione del rapporto con 1 Day S.r.l. avviene oggi a pochi mesi dalla prematura scomparsa del manager dell’Artista, Rossella Martini, che nella sua qualità teneva i rapporti con 1 Day S.r.l. ora oggetto di vertenza.

Ad oggi, i tentativi di bonaria composizione sono risultati inutili, costringendo alla chiusura definitiva d’ogni rapporto con 1 Day S.r.l.

Dispiaciuta del disagio, l’Artista si scusa con il pubblico.

Da Ufficio stampa Lungomare Srl

ROSMY LA CANZONE “UN ISTANTE DI NOI” VINCE IL PREMIO MIA MARTINI 2016 NELLA CATEGORIA “NUOVE PROPOSTE PER L’EUROPA”pe


ROSMY

LA CANZONE “UN ISTANTE DI NOI” VINCE IL PREMIO MIA MARTINI 2016 NELLA CATEGORIA

“NUOVE PROPOSTE PER L’EUROPA”

Il singolo, che racconta della quotidianità e della frenesia a cui spesso la vita di tutti i giorni conduce, è stato premiato anche come miglior brano radiofonico.

«È il desiderio di ricerca di quel Noi che ci fa star bene. In una realtà sempre più

complicata, non ci resta altro che rifugiarci in quei pochi istanti di passione». Rosmy

 È la lucana Rosmy a trionfare nella finale del Premio Mia Martini 2016 con “Un istante di noi”, dopo aver dominato nelle finali radiofoniche. Serata ricchissima, resa magica dalle scenografie firmate Mario Carlo Garrambone, e con ospiti importanti della musica italiana Amedeo Minghi, Gaetano Curreri degli Stadio e Roberto Vecchioni, e una giuria di qualità composta dal Direttore artistico Franco Fasano, dalla presidente di giuria Gianna Bigazzi, Fabio Curto, Luca Napolitano e Tanya Borgese.

Rosmy si aggiudica anche il Premio speciale per il miglior brano radiofonico.

I sette finalisti nell’ultima serata si sono poi esibiti con alcuni brani di Mia Martini. Rosmy ha interpretato egregiamente “Se mi sfiori” scritta da Armando Mango e Pino Mango, in onore sia di Mimì che del suo artista conterraneo Mango.

E’ online il videoclip musicale di “Un Istante di Noi”. Tutto riporta a una partita di scacchi dove vinci e perdi e se ti distrai ti soffiano le pedine; dove per stare a galla ti inventi mosse ma in amore, malgrado i conflitti, la distrazione, il trascurarsi e le varie strategie, alla fine contano di più i giocatori del gioco.

Guarda il videoclip su YouTube

Autori: Giulio Iozzi, Luca Sala, Rosamaria Tempone

Produzione Artistica e arrangiamento: Enrico Kikko Palmosi (Produttore dei Modà)

Edizioni: Rosso al tramonto srl Milano 

 

BIO

Rosmy è una cantante e attrice teatrale. Si laurea in Lingue e diventa subito una giovane insegnante, ma persegue sempre la sua grande passione artistica; da anni si occupa di musica e prevalentemente del recupero e rielaborazione di vecchie melodie tradizionali. È vincitrice, sin da bambina, di vari Festival canori in Basilicata, Campania e Puglia. È cantante del gruppo musicale “The music Family” dei fratelli Tempone, che ha unito tre fratelli nella passione per la musica. La sua voce è presente anche in vari spettacoli teatrali portati in scena in diverse città italiane. Nel 2005 è semifinalista alle selezioni del Festival di Sanremo e semifinalista come attrice e cantante musical ad ACT-Italy festival di Teatro con Fioretta Mari e diretto da Manuela Metri. Ha partecipato come comparsa nel video musicale “Parole in circolo” prodotto dalla Sony con il cantante Marco Mengoni. Inizia il suo percorso musicale come cantautrice con un singolo inedito “Tra nuvole e Sole” apprezzato per la sua originalità musicale e valenza sociale. Il suo nuovo singolo “UN ISTANTE DI NOI” è Primo in classifica Radiofonica del Premio Mia Martini e VINCITRICE Primo classificato PREMIO MIA MARTINI 2016.

 

Contatti & Social

Facebook: https://www.facebook.com/Rosmy-200352766976140/

Sito: http://www.rosmy.net

Redazione

 

 

CINEMA, BOLDI: IO BERLUSCONI NEL FILM DI SORRENTINO? PER ORA NO COMMENT, MA LO FAREI SICURAMENTE


un giorno da pecora

Se è vero che io interpreterò Berlusconi nel prossimo film di Paolo Sorrentino? E’ una notizia che ho letto anche io. Lo farei sicuramente, Sorrentino è un premio Oscar sarebbe un onore lavorare con lui. Per il momento dico no comment, non posso dire niente perché non so ancora: staremo a vedere”. Con queste parole, a Un Giorno da Pecora, su Rai Radio1, nella puntata che andrà in onda domani alle 13.30, Massimo Boldi ha risposto ai rumors che lo vorrebbero interpretare Silvio Berlusconi nel nuovo film di Sorrentino. Ai conduttori Giorgio Lauro e Geppi Cucciari, che gli chiedevano se gli piacerebbe tornare ad interpretare un ruolo drammatico, Boldi ha detto: “sarà drammatica la vicenda, forse, ma non sarà drammatico il personaggio di Berlusconi”. Secondo lei, quello di Sorrentino sarà un Berlusconi più statista o un Berlusconi più ‘privato’? “Sarà quello che è Berlusconi”. Boldi si vedrebbe nel ruolo del Cavaliere? “Beh, per un personaggio milanese, spelacchiato in testa e con quell’atteggiamento…io ci potrei stare”. D’altra parte, lei conosce direttamente Berlusconi. “Si, e spesso ci raccontiamo barzellette”, ha detto a Un Giorno da Pecora Radio1 Massimo Boldi.

Roma, Gay Village – Solidarietà – donazione di massa e un minuto di raccoglimento.


Comunicato

4

 45
Il cielo sopra il Parco del Ninfeo si illumina con migliaia di telefonini nel ricordo della tragedia…

Sempre attento agli accadimenti ed alle difficoltà circostanti, questa notte il Gay Village si bloccherà per un minuto di raccoglimento in cui le luci del villaggio si abbasseranno, ed ogni singolo operatore si fermerà per ricordare le vittime del sisma che ha fatto tremare ilPaese nella notte del 24 Agosto. Nel contempo, la voce di Vladimir Luxuria guiderà il pubblico all’accensione di ogni dispositivo mobile. Le luci delle migliaia di telefonini presenti in sala, illumineranno l’area e sempre intorno all’una di notte, Luxuria inviterà il pubblico ad uninvio di massa al numero solidale 45500, per una donazione fatta dai tanti clienti e lavoratori della manifestazione arcobaleno. “E’ doveroso esser solidali in questo momento” fa sapere la direttrice artistica del Gay Village, “Non mancherà da parte nostra, un ulteriore sostegno economico devoluto dall’organizzazione”, aggiunge anche Imma Battaglia che prosegue dicendo “Gli aiuti servono, ma ancor di più servono soldi e sangue per gli sfollati e i feriti dalla tragedia del centro Italia”.

Grazie

Dichiarazione sulla Sicurezza al Gay Village fatta da Imma Battaglia, del CdA dell’evento e tra i maggiori rappresentanti della comunità LGBTQI.


Redazione

<< Siamo affranti da ciò che è successo in Florida. Il Pulse di Orlando è il simbolo di un’omofobia generalizzata, che prurtroppo trova ancora spazio nel nostro Paese.
Tuttavia mi sento di dire che un episodio come quello accaduto al Pulse, non potrà aver luogo al Gay Village, dove sotto la direzione responsabile di Fabrizio Fortunati, da 15 anni si è costruito e consolidato un reparto che agisce nella discrezione – Perchè la sicurezza che funziona, è la sicurezza che non si fa notare. – Abbiamo rinforzato il reparto, le pattuglie del Commissariato di Zona dirette, magistralmente, dal Dott. Francesco Zerilli, ci sostengono piantonando l’area, in costante contatto reciproco, il tutto con il coordinamento del Prefetto che è al corrente di ogni nostro movimento. Il Gay Village è la dimostrazione che una buona combinazione tra servizio pubblico e privato, garantisce al pubblico maggior serenità, perchè la migliore formula per la sicurezza è quella che si basa su un giusto mix ben equilibrato, proprio tra servizio pubblico e privato. Al Gay Village, un uomo armato di pistola, fucile o qualsivoglia arma, non può in alcun modo entrare. >>
Nella manifestazione, già da molti anni sono attivi i Metal Detector (visibili nella foto in allegato), che garantiscono il monitoraggio e l’afflusso in sicurezza del pubblico all’ingresso… basti pensare che negli anni abbiamo sequestrato centinaia di coltellini, bottigliette di vetro ed oggettistica di vario genere.
Questa sera, a partire dal tramonto, il Gay Village sarà illuminato dalla proiezione del nastro solidale che richiama i colori della rainbow e la tragedia di Orlando, in segno di solidarietà per le vittime del Pulse ed in concomitanza con le azioni di sostegno svolte nei maggiori Paesi del mondo come Canada, Australia, Israele, Francia…