comunicato

CINEMA, BOLDI: IO BERLUSCONI NEL FILM DI SORRENTINO? PER ORA NO COMMENT, MA LO FAREI SICURAMENTE


un giorno da pecora

Se è vero che io interpreterò Berlusconi nel prossimo film di Paolo Sorrentino? E’ una notizia che ho letto anche io. Lo farei sicuramente, Sorrentino è un premio Oscar sarebbe un onore lavorare con lui. Per il momento dico no comment, non posso dire niente perché non so ancora: staremo a vedere”. Con queste parole, a Un Giorno da Pecora, su Rai Radio1, nella puntata che andrà in onda domani alle 13.30, Massimo Boldi ha risposto ai rumors che lo vorrebbero interpretare Silvio Berlusconi nel nuovo film di Sorrentino. Ai conduttori Giorgio Lauro e Geppi Cucciari, che gli chiedevano se gli piacerebbe tornare ad interpretare un ruolo drammatico, Boldi ha detto: “sarà drammatica la vicenda, forse, ma non sarà drammatico il personaggio di Berlusconi”. Secondo lei, quello di Sorrentino sarà un Berlusconi più statista o un Berlusconi più ‘privato’? “Sarà quello che è Berlusconi”. Boldi si vedrebbe nel ruolo del Cavaliere? “Beh, per un personaggio milanese, spelacchiato in testa e con quell’atteggiamento…io ci potrei stare”. D’altra parte, lei conosce direttamente Berlusconi. “Si, e spesso ci raccontiamo barzellette”, ha detto a Un Giorno da Pecora Radio1 Massimo Boldi.

Roma, Gay Village – Solidarietà – donazione di massa e un minuto di raccoglimento.


Comunicato

4

 45
Il cielo sopra il Parco del Ninfeo si illumina con migliaia di telefonini nel ricordo della tragedia…

Sempre attento agli accadimenti ed alle difficoltà circostanti, questa notte il Gay Village si bloccherà per un minuto di raccoglimento in cui le luci del villaggio si abbasseranno, ed ogni singolo operatore si fermerà per ricordare le vittime del sisma che ha fatto tremare ilPaese nella notte del 24 Agosto. Nel contempo, la voce di Vladimir Luxuria guiderà il pubblico all’accensione di ogni dispositivo mobile. Le luci delle migliaia di telefonini presenti in sala, illumineranno l’area e sempre intorno all’una di notte, Luxuria inviterà il pubblico ad uninvio di massa al numero solidale 45500, per una donazione fatta dai tanti clienti e lavoratori della manifestazione arcobaleno. “E’ doveroso esser solidali in questo momento” fa sapere la direttrice artistica del Gay Village, “Non mancherà da parte nostra, un ulteriore sostegno economico devoluto dall’organizzazione”, aggiunge anche Imma Battaglia che prosegue dicendo “Gli aiuti servono, ma ancor di più servono soldi e sangue per gli sfollati e i feriti dalla tragedia del centro Italia”.

Grazie

Dichiarazione sulla Sicurezza al Gay Village fatta da Imma Battaglia, del CdA dell’evento e tra i maggiori rappresentanti della comunità LGBTQI.


Redazione

<< Siamo affranti da ciò che è successo in Florida. Il Pulse di Orlando è il simbolo di un’omofobia generalizzata, che prurtroppo trova ancora spazio nel nostro Paese.
Tuttavia mi sento di dire che un episodio come quello accaduto al Pulse, non potrà aver luogo al Gay Village, dove sotto la direzione responsabile di Fabrizio Fortunati, da 15 anni si è costruito e consolidato un reparto che agisce nella discrezione – Perchè la sicurezza che funziona, è la sicurezza che non si fa notare. – Abbiamo rinforzato il reparto, le pattuglie del Commissariato di Zona dirette, magistralmente, dal Dott. Francesco Zerilli, ci sostengono piantonando l’area, in costante contatto reciproco, il tutto con il coordinamento del Prefetto che è al corrente di ogni nostro movimento. Il Gay Village è la dimostrazione che una buona combinazione tra servizio pubblico e privato, garantisce al pubblico maggior serenità, perchè la migliore formula per la sicurezza è quella che si basa su un giusto mix ben equilibrato, proprio tra servizio pubblico e privato. Al Gay Village, un uomo armato di pistola, fucile o qualsivoglia arma, non può in alcun modo entrare. >>
Nella manifestazione, già da molti anni sono attivi i Metal Detector (visibili nella foto in allegato), che garantiscono il monitoraggio e l’afflusso in sicurezza del pubblico all’ingresso… basti pensare che negli anni abbiamo sequestrato centinaia di coltellini, bottigliette di vetro ed oggettistica di vario genere.
Questa sera, a partire dal tramonto, il Gay Village sarà illuminato dalla proiezione del nastro solidale che richiama i colori della rainbow e la tragedia di Orlando, in segno di solidarietà per le vittime del Pulse ed in concomitanza con le azioni di sostegno svolte nei maggiori Paesi del mondo come Canada, Australia, Israele, Francia…

NOTA INFORMATIVA // PINO DANIELE: le ceneri da lunedì 12 gennaio al Maschio Angioino per l’ultimo saluto della città di Napoli, poi tumulazione a Magliano (Grosseto).


Pino-Daniele-suona-Nero-a-meta-all-Arena-di-Verona_h_partb

Vi informiamo che, per volontà di tutta la famiglia dell’artista (e come già deciso ed annunciato prima della decisione di fare il secondo funerale nella sua città), le ceneri di PINO DANIELE saranno ospitate da lunedì 12 gennaio (per una decina di giorni) nella Sala dei Baroni presso il Maschio Angioino a Napoli, scelto perchèsimbolo della città e vicino a quei luoghi che hanno dato l’ispirazione a Pino per scrivere “Napule è”.

Chiunque lo desideri, quindi, potrà rendere l’ultimo saluto a Pino Daniele nei giorni di apertura al  pubblico dalle ore 9.00 alle ore 18.00. Nel primo giorno di esposizione dell’urna, lunedì 12 gennaio, l’accesso nella Sala dei Baroni sarà consentito a partire dalle ore 12.00. Dopodiché le ceneri dell’artista verranno portate in Toscana, per trovare l’ultimo riposo a Magliano (Grosseto), come da precisa volontà testamentaria di Pino Daniele.

[Parole e Dintorni – Ufficio Stampa PINO DANIELE]