deezer

QUARTIERE – STUFA feat ORIGINAL SICILIAN STYLE


Gli  Original Sicilian Style   presentano il PRIMO VIDEO di STUFA:

qua

Su Youtube http://youtu.be/kjWda2tQo6M

E’ un video che racconta la storia di un uomo d’ affari che, esasperato dal traffico, decide di andare a lavoro a piedi. Scoprendo una Catania diversa mai vista prima.

Una bella esperienza, realizzata anche assieme agli abitanti del quartiere Civita e Nesima e con il sostegno della Catania Film Commission.

Prodotto da Jonio Culture

Buona visione

Puoi ascoltarlo pure su:

Spotifyhttps://play.spotify.com/track/1DLCQORMRU3mAv8hCBCLVG

Deezerhttp://www.deezer.com/track/104225684?utm_source=deezer&utm_content=track-104225684&utm_term=384126115_1437390885&utm_medium=web

Ituneshttps://itunes.apple.com/it/album/quartiere-single/id1020216996

QUARTIERE  – STUFA feat  ORIGINAL SICILIAN STYLE

Musica: Garofalo A./Pellegrino E.

Testo: Proietto Daniele Omar / Pellegrino E.

Registrato presso SINAPSI STUDIO – CATANIA

Regia di Lorenzo Mannino

Valerio Scanu: in dono la magia del Natale con IT’S XMAS DAY.


Perché solo insieme a VOI sarà IT’S XMAS DAY ❤️ #iTunes #Download | http://t.co/BsiD1wBUYl | pic.twitter.com/NyX1lvn4ol

— ValerioScanu (@Valerio_Scanu) 2 Dicembre 2014

VALERIO SCANU
It’s Xsmas Day

Con l’arrivo delle festività natalizie Natyloveyou e Believe Digital pubblicano Valerio Scanu “lt’s Xmas day”, un disco live registrato lo scorso 15 dicembre all’Auditorium Parco della Musica di Roma e disponibile online e nei migliori negozi di dischi da oggi, martedì 2 dicembre 2014. L’album appena rilasciato ha già raggiunto le prime posizioni della classifica iTunes. Brani di sorprendente intensità, mixati e masterizzati a Londra da Matt Howe e Luca Mattioni, che Valerio ha voluto custodire come regalo a chi lo ha sostenuto in questi anni e che pubblica a chiusura di un anno per lui importantissimo.

“Il Natale è una festa che ha sempre fatto sognare grandi e piccoli e continua a far
sognare anche me, questo disco è il mio personale regalo per chi da oltre sei anni
mi sostiene, senza mai indugiare”
Valerio

Valerio Scanu è attualmente occupa le prime posizioni della classifica dei singoli più venduti della settimana dopo essere stato primo per varie settimane con Parole di cristallo, il terzo singolo estratto dall’album “Lasciami Entrare”, uscito a gennaio 2014. Il primo tentativo dell’artista con una produzione completamente indipendente, di cui ha curato testi e musica e che ha visto la certificazione oro del secondo singolo, ed è in palio per il disco di platino con più di 25.000 copie vendute per Parole di Cristallo, scritto insieme a Federico Paciotti e Davide Rossi.
Il giovane artista sardo, ha da poco concluso la sua esperienza nel programma televisivo di Tale e Quale Show che l’ha visto protagonista indiscusso e lo ha rilanciato, non solo come cantante dotato di una generosa capacità vocale, ma come artista a 360°.

It’s Xmas day –Valerio Scanu – Etichetta: NatyLoveVou – Distribuzione: Believe Digital – Produzione artistica Valerio Scanu –Produzione esecutiva per NatyLoveyou: Daniele Palano – Registrato da Angelo Longo@Auditorium Parco della Musica (Roma) – Mixato da Matt Howe e Luca Mattioni@Pinewood Studios (Londra) – Masterizzato da Matt Howe @Pinewood Studios (Londra)

Piano: Martino Onorato –

Tastiere: Alberto Lattuada –

Chitarre: Stefano Profazi –

Basso: Roberto Lo Monaco –

Batteria: Alessandro Pizzonia

Copertina: Trop Art

TRACKLIST:
01 Open Arms
02 The First Noel
03 Have Yourself A Merry Little Xmas
04 Oh Holy Night
05 O Come All Ye Faithful
06 Silent Night
07 Ave Maria
08 Hark! The Herald Angels Sing
09 Happy Xmas
10 Santa Claus Is Comin’ to Town
11 LetitRe
12 JoyFul Joyful
13 The Power Of The DreaM
14 1 Will Follow Him

In vigore classifica integrata FIMI/GfK (week 36) in Top20 singoli unici italiani Renga e Valerio Scanu.


FIMI43

Era nell’aria e si sapeva, entra in vigore da oggi, il conteggio dello streaming nelle classifiche ufficiali dei singoli più venduti elaborate in Italia da GfK Retail and Technology per conto di FIMI. In analogia a quanto già avviene in altri Paesi (Austria, Finlandia, Germania, Irlanda, Olanda, Norvegia, Sud Corea, Svezia, Svizzera, Regno Unito e USA) i dati forniti da piattaforme musicali specializzate come<. Spotify, Deezer, Google Play,Juke, Napster, Play.me, Rdio, TIMusic e Xbox Live,  integrano quelli delle piattaforme di download sulla base del parametro di equivalenza che pone 100 stream pari ad 1 download, e per essere conteggiati “validi” gli stream dovranno durare più di trenta secondi. Al fine di tenere quanto più attendibile l’equivalenza all’andamento del mercato, tale parametro verrà rivalutato ogni 4 mesi,  Gli stessi dati verranno considerati anche per quanto riguarda le certificazioni delle vendite e l’assegnazione dei dischi d’oro e di platino (solo per quanto riguarda i singoli: al momento  il conteggio degli stream non si applica alla categoria degli album).

spotifynuovo

Enzo Mazza, Ceo di FIMI ha dichiarato: “La nuova classifica è un ulteriore segnale dell’innovazione in corso nel mercato digitale e riflette l’immensa popolarità che lo streaming sta avendo tra i consumatori di musica italiani. Allo stesso tempo, come FIMI, integreremo i dati di questo segmento per l’assegnazione delle certificazioni dei singoli oro e platino”

Anche numerosi artisti si sono espressi in merito all’applicazione della nuova classifica integrata, tra questi il cantautore Francesco Renga, che afferma: “La Musica c’è! Cambiano le modalità per ascoltarla ma c’è, è sempre con noi nelle nostre giornate. Benvenuto allo streaming in classifica! Per tutti noi sempre connessi lo streaming è sicuramente l’accesso più veloce e diretto per l’ascolto. La Musica c’è è li, ascoltiamo.”

Dello stesso avviso non è però  Mario Limongelli il Presidente della PMI (Produttori Musicali Indipendenti) per il quale l’ introduzione da parte della FIMI del conteggio degli streaming in combinato con i download per la definizione delle classifiche di vendita è  basata su criteri dettati dalle multinazionali, e per questo penalizzante per egli Artisti Italiani e le “aziende” indipendenti  laddove impossibilitate ad organizzare per tempo le  strategia di promozione e comunicazione delle nuove produzioni.

Viste le premesse  la classifica Top of The Music di FIMI/GfK dei singoli di questa settimana  (week 36/14  che va  dal 1 al 7 settembre 2014) è la seguente:

Top Ten Album: 1. Rock Steady – Ensi; 2. V – Maroon 5; 3. Ghost Stories – Coldplay; 4. Gioia…Non è mai abbastanza – Modà; 5. Tempo Reale – Francesco Renga; 6. L’Amore Comporta – Biagio Antonacci; 7. Mondovisione– Ligabue; 8. Domani è un altro film – Dear Jack; 9. Scusate per il sangue – Lowlow & Mostro; 10. In Cile Veritas – Il Cile.


Top Ten Singoli: 1. Bailando – Enrique Iglesias feat. Sean Paul & Descember Bueno; 2. Prayer in C – Lilly Wood & The Prick feat. Robin Schulz; 3. Hideaway – Kiesza; 4. Lovers on the Sun – David Guetta feat. Sam Martin; 5. A Sky Full of Stars – Coldplay; 6. Maps – Maroon 5; 7. Geronimo – Sheppard; 8. Summer – Calvin Harris; 9. Boom Clap – Charli XCX; 10. Il mio giorno più bello nel mondo – Francesco Renga.

Per quanto riguarda invece la Top20 singoli,  oltre Renga, unico artista italiano  presente è Valerio Scanu al 15mo posto  col singolo  Lasciami Entrare  che nell’arco delle 8  settimane di permanenza in classifica ha rasentato il podio arrivando alla  quarta posizione e che nella considerazione di una classifica governata prettamente da artisti stranieri, come detto, favoriti dal nuovo criterio, puo’ considerarsi comunque un piazzamento soddisfacente.

Top 20: http://www.fimi.it/classifiche_digital.php

 

 

 

 

 

 

 

Musica, testi e talento di Ubaldo Di Leva: esce il nuovo singolo “Ma perchè”


copertinamaperche-press

Dopo una serie di eccellenti interpretazioni nelle vesti di originale coversinger dei suoi preferiti, il giovanissimo artista di San Nicola la Strada esordisce come cantautore. Già in rete il suo primo singolo “Ma perché!”, che anticipa di poco l’uscita ufficiale del primo album in cui si fondono, con grande naturalezza, le sue impeccabili qualità di musicista e narratore.

Giovedì 4 settembre 2014, è stata una data fondamentale nella carriera artistica di Ubaldo Di Leva.
E’ online, disponibile in versione digitale sui migliori store telematici (iTunes, Amazon, Spotify, Deezer e tanti altri, in attesa del videoclip in ultimazione che uscirà su Youtube), il primo singolo inedito del giovanissimo cantautore di San Nicola la Strada dal titolo “Ma perché!”, una vera e propria chicca musicale dove emerge, in tutta la naturale valenza, un pezzo dai contorni e contenuti dettati da chiarissimo talento.
“Ma perché!” fa da apripista ad un altro avvenimento importantissimo in dirittura d’arrivo: ovvero l’uscita, prevista per novembre, del primo album di Ubaldo Di Leva in veste esclusiva di cantautore (alla cui realizzazione sta collaborando uno staff di bravissimi amici musicisti ed arrangiatori), del quale questo bellissimo pezzo, a cui l’autore tiene in modo particolare, è parte integrante ed emblematicamente rappresentativa.
“Scrivo di vita quotidiana, fatti e storie d’amore, ma solo se le vivo o qualcuno me le racconta. Non mi piace raccontare storie megagalattiche e quindi non vere. Per questo -dice l’artista con quella estrema naturalezza che rappresenta una delle sue qualità umane migliori – ho impiegato un po’ di tempo a concepire questo nuovo album, raccogliendo dieci storie che per me hanno grande valore e significato”.
Le canzoni di Di Leva raccontano un po’ “quello che viviamo quotidianamente in questo periodo storico molto sballato, dove sembra che i valori si siano persi e ci siamo dimenticati il rispetto per le persone e a volte anche di noi stessi, un mondo dove diventa sempre più difficile fidarsi di qualcuno. Ma per fortuna alla fine c’è sempre un motivo per cui si alza la testa e si va avanti”.
Vent’anni da poche settimane compiuti, passione innata per la musica (e non solo, viste le sue eccellenti qualità di creatore, regista e conduttore di webtv), Ubaldo Di Leva ha cominciato a far parlare di se sin dal suo esordio come cantante, avvenuto il 10 settembre del 2012, con “Metà di me”, il suo primo lavoro discografico, una raccolta di cover in cui subito si apprezzano le sue doti di bravura ed originalità nella esecuzione di famose canzoni dei suoi artisti preferiti. Oltre a storici pezzi di Ranieri, Renga, D’Alessio, Ferro e Dorelli, e anche grazie al brano inedito che dà il titolo all’album. “Metà di me” fu, il 26 ottobre successivo, anche oggetto di un applauditissimo Live Show di presentazione tenutosi presso la nota Taverna degli Amici di San Nicola la Strada, a poche ore dalla guarigione da una fastidiosa faringite…
Il 20 luglio del 2013 Di Leva è assoluto protagonista all’Arena “Ferdinando II” di San Nicola la Strada dello spettacolo “UbiTv Summer Show”, nel corso del quale dà grande sfoggio della sua abilità di cover singer, oltre a cimentarsi nei suoi primissimi brani inediti, “Quando ti incontrerò” e “Scrivo di te”, sottolineati da scroscianti consensi.
Il 2014 parte per Ubaldo Di Leva con il suo primo album live, una raccolta di 16 brani con il meglio del suo repertorio cover. E’ il 10 gennaio. Pochi giorni dopo, l’artista afferra anima e corpo, ma con la dovuta delicatezza, senza nulla comunque lasciarsi sfuggire, la sua nuova creatura: prende vita il suo Ubi Tv Music Talk Show, otto tappe di un appassionante itinerario presto diventato pietra miliare nell’impervio mondo della comunicazione artistico-culturale in gloriosa terra casertana.
Il 20 giugno si esibisce, quale ospite di un’importante manifestazione artistica, nel meraviglioso “UP (Unusual Performance) PlautoTeatroStudio” di San Nicola la Strada, suscitando l’ammirazione di un pubblico straripante.
Il 20 luglio 2014 esce …l’altra metà di Ubaldo Di Leva. Dai Modà a Tiziano Ferro, attraverso Jovanotti, D’Alessio, Cremonini e Pezzali: il giovane interprete sannicolese li ricanta tutti. “Metà di me – Parte Seconda”, l’ultima sua raccolta di cover, è un doveroso e sentito omaggio alla musica italiana, quella che conta, quella che, pur vivendo momenti difficili, non si perde mai nella confusione.
Sì, perché, come gli artisti che si affidano esclusivamente al proprio cuore, quali schietti “menestrelli” del proprio “io”, Ubaldo Di Leva va spesso in crisi. Ma dura pochissimo. Giusto il tempo di strappare il velo a quello che gli viene dentro, metabolizzarlo in fretta, per poi scaricarlo sulle corde morbide della chitarra acustica o sui tasti d’avorio del pianoforte a coda.
Un giovane che certamente si farà strada nell’impervio mondo della canzone. Non foss’altro perché ha tantissimo da raccontare. A modo suo. Genuino. Senza contraffazioni. Come piace alla gente.

LA PMI (Produttori Musicali Indipendenti): tempi non maturi per la classifica combinata streaming-download e… si appella agli artisti.


spotifynuovo

L’imminente introduzione da parte della FIMI del conteggio degli streaming in combinato con i download per la definizione delle classifiche di vendita preoccupa e non poco la PMI (Produttori Musicali Indipendenti)  in quanto penalizzerebbe fortemente gli Artisti Italiani e le “aziende” indipendenti. Il Presidente della PMI Mario Limongelli con un comunicato fatto pervenire a Rockol lamenta infatti la mancanza di criteri equi e condivisi che al momento mancherebbero perchè  unicamente dettati dalle multinazionali che non darebbero tempo alle aziende di riorganizzare la strategia di promozione e comunicazione delle nuove produzioni. Una necessità fra l’altro denunciata dalla PMI alla FIMI e GFK ma completamente disattesa alla luce dei nuovi criteri stabiliti, motivo per il quale la PMI lancia un appello  a tutti gli Artisti Italiani affinchè si mobilitino  per non vedere compromesso il futuro della loro carriera”.