discografia indipendente

Dopo un anno di assenza dai palchi torna a brillare la costellazione musicale di unòrsominòre. Live d’eccezione targato La Noia al 45 giri di Giulianova.


unorsominore1_900x

Emiliano Merlin (unòrsominòre), nel 2005 dà vita al suo progetto unòrsominòre. (si scrive proprio così, con accenti e punto in fondo) raccogliendo l’eredità del suono indie rock psichedelico dei Lecrevisse nel suo album d’esordio, senza titolo, uscito per I Dischi del Minollo nel 2009. Il disco riceve critiche positive sulla stampa di settore (fra cui un posto fra i finalisti del premio “Fuori dal Mucchio”) e porta unòrsominòre. su palchi importanti. Nel 2010 unòrsominòre. pubblica (sempre per Minoll o) “Tre canzoni per la Repubblica Italiana”, un ep semiacustico con tre interpretazioni scarne ed intense, “Povera Patria” di Franco Battiato, “La Domenica delle Salme” di Fabrizio De Andrè, e “Quando lo vedi anche” di Giorgio Gaber: canti di denuncia e di angoscia ispirati dalla disperante situazione sociale e politica del Paese. Nel novembre 2011 esce “La vita agra” ispirato ai grandi album politici degli anni settanta anche nella veste grafica, è denso di un linguaggio crudo e di immagini vivide; parole dirette, poche metafore, nessuna ricerca di leggerezza, di ironia, di scioglimento della tensione. Nel 2012 unòrsominòre. gira sui palchi di tutta Italia (Padova, Verona, Belluno, Milano, Parma, Carpi , Rimini, Roma, Benevento, Chieti) presentando le sue canzoni ed il disco “La vita agra”. Nello stesso periodo esce la compilation “Fosbury10″ per celebrare i dieci anni di attività della Fosbury Records; unòrsominòre. partecipa con il brano inedito “pezzali”, un’invettiva senza mezzi termini contro la pochezza della cosiddetta controcultura e della scena musicale indipendente italiana attuale. Dalla volta celeste dell’indie italiano,unòrsominòre ci offre uno spettacolo emozionante, con una band completamente rinnovata (Michele De Finis e Jonathan Maurano degli EPO, e Mauro Rosati già con Serena Abrami) riproponendo brani de “la vita agra” e canzoni come “pezzali” che denunciano e fanno riflettere senza il bisogno di alzare troppo gli occhi al cielo. Inizio concerti ore 22.30, ingresso libero. Durante la serata è possibile acquistare la compilation “La Noia Collettiva” a cui partecipano 20 artisti indipendenti italiani che si sono uniti per raccogliere fondi per importanti azioni umanitarie in Burkina Faso.

Valerio Scanu: il sito ufficiale, il fanclub e poi via col #LasciamiEntrareTourLive e il #TourEuropeo Ascona, Londra, St.Mortiz


val

Un vero staccanovista pieno di energie Valerio Scanu che, giorno dopo giorno, stupisce i fan con novità e gradite sorprese e dopo la notizia dell’uscita a breve della clip sul nuovo singolo Lasciami Entrare, tratto dall’omonimo album, di cui su Instangram ha condiviso con i suoi fan alcuni scatti durante la registrazione,

 

Foto: In diretta per lo Scanu Mondo #VideoClip #LasciamiEntrareNuovoSingolo #Download #iTunes ---> http://bit.ly/LasciamiEntrareSingle

ecco che oggi, con un entusiasta tweet, ha annunciato il “varo” del nuovo sito ufficiale  www.valerioscanuofficial.com . Il nuovo sito è di comoda  navigazione e condurrà il “navigatore” ad esplorare il mondo artistico di Valerio Scanu, anticipato in “apertura” della pagina da un’accurata biografia. Si potrà  facilmente prendere visione della sua discografia dagli esordi, di foto, di video e naturalmente degli appuntamenti e delle date del Tour. Attraverso la compilazione di un modulo si potranno anche prendere contatti direttamente con lo Staff  e il negozio online  su cui ordinare i prodotti del marchandising ufficiale del cantante.

Un appuntamento imperdibile per tutti i fan la data “Zero” del #Lasciami EntrareLive Tour 2014 (di cui a breve sarà comunicato il calendario delle date) in occasione della quale sarà  inaugurato  il  Fanclub ufficiale tesserato IAS (Invincibile Armata Scanu) e  le cui tessere, ai presenti, saranno consegnate direttamente dallo stesso Valerio. Mentre il 7 giugno da Ascona (Svizzera) partirà l‘European Tour Live a cui parteciperà in qualità di guest star la cantante  Kykah e   di cui al momento si conoscono le date di Ascona, Londra e St.Moritz. 

Riepilogo date del Tour:

25/05/2014:  Data “Zero” – Antica Fornace Linea Marche, Serra De’ Conti (AN)
07 e 08/06/2014: Teatro del Gatto, Ascona
11/10/2014: The Tabernacle, Londra
20/12/2014: Rondo, Centro Congressi e Cultura, Pontresina – St. Moritz – Concerto di Natale (3a edizione)

“>

Rapporti Radio e case discografiche… muro insormontabile?


 

 

radio

Non prediligo gli articoli lunghi ma le cose da dire andavano dette per cui dedico questo articolo a chi ha voglia di leggere.

Che il rapporto tra radio e discografia sia basato su  un “do ut des” non è più una novità, vantaggioso per entrambi, in cui la radio è il principale strumento di promozione per l’industria, da cui riceve il contenuto fondamentale della sua programmazione.

Circa 20 anni fa Edoardo Vianello sollevò la problematica con la “battaglia radio pulite” con tanto di denuncia al Garante per l’Editoria, mettendo sotto accusa le cosiddette “play list”, ovvero un numero chiuso di canzoni fra le quali  Radio – Dj debbono scegliere quelle da programmare: un’abitudine, ma anche un formidabile strumento di discriminazione e di chiusura verso artisti magari sotto etichetta indipendente che ovviamente faticano a competere con i colossi della discografia che ingeriscono nella programmazione dei palinsesti. La nascita, poi,  in questi anni di alcune etichette radiofoniche che producono artisti propri, restringono ulteriormente la cerchia, ecco alcuni esempi: La Rai possiede le Edizioni Usignolo e la casa discografica Fonit Cetra. Mediaset possiede le Edizioni RTI Music e la Casa discografica omonima, Rete 105 e Radio Montecarlo Italia la Kromaki edizioni musicali, RTL 102.5 la Baraonda Edizioni Musicali, Radio Italia Solomusicaitaliana le edizioni omonime, l’etichetta omonima distribuita dalla Ricordi, Radio Dimensione Suono le Edizioni Publymusic, l’etichetta Publimusic distribuita dalla Sony; Radio Dee Jay le edizioni Dee Jay’s gang e l’etichetta Dee Jay.

Di fatto non c’è nulla di illegale nell’investire nella promozione in radio, fa parte delle strategie di marketing dell’investimento discografico, ma sarebbe auspicabile che i Dj riacquistassero la loro indipendenza e programmassero anche canzoni per le quali non sono stati firmati faraonici contratti pubblicitari,  disorientando con le loro scelte il pubblico, andando a discapito della musica stessa e lasciando fuori tantissimi cantanti che non riescono a fare sentire la loro voce.

La denuncia di Vianello risale al 1997 eppure dalle risposte di alcuni direttori artistici dei maggiori network di allora e alcuni anche di oggi, si evince che la “musica” per quanto riguarda “rapporti” RadioDj-Case Discografiche …non è proprio cambiata…Ecco alcune risposte all’accusa di connubio fra le due lobby e  di divulgazione di musica a pagamento:

Fabrizio Intra, direttore generale della multinazionale del disco Columbia, scomparso nel 2002, rispose: “Con le radio abbiamo rapporti rigorosi e ben definiti. Sottoscriviamo regolari contratti per l’acquisto di spazi pubblicitari di 15 o di 30 secondi. Esattamente come facciamo con le reti televisive. Dov’e’ l’illecito?”.

Linus dj  e direttore artisti di Radio Dee Jay, e Radio Capital “Mai preso un soldo per far ascoltare questo o quel disco –  seconda per ascolti -. Il nostro obiettivo e’ dare una programmazione musicale di qualita’ che non snaturi la nostra identita’ di radio indipendente, giovanile. Eppure con le case discografiche abbiamo un ottimo rapporto: i contratti per gli spot musicali rappresentano un terzo nel nostro fatturato annuo. Comunque, non mi sembra che siano diffuse queste strategie occulte. Le case discografiche piu’ che altro sono maestre nell’arte del baratto: “Ti do un disco importante in anteprima e tu mi spingi un po’ questo…”. Ma se una canzone non ci piace, e quindi pensiamo che non piaccia neanche al pubblico, non la suoniamo proprio”.

Stefano Carboni, responsabile della programmazione musicale di 101 Network, ottava per ascolti: “Abbiamo la liberta’ di inserire nella nostra programmazione cio’ che preferiamo. Grazie a Dio e forse perche’ siamo una radio piccolina, con un milione di ascoltatori di media al giorno, che punta sui grandi hit europei, non riceviamo nessuna pressione dalle case discografiche, ma solo forniture settimanale di dischi con preghiera di messa in onda. Selezioniamo tantissimo e mai andremmo contro il nostro “format” e il nostro “target”. Figuratevi che accettiamo contratti per spot musicali solo se quel disco e’ in linea coi nostri gusti”.

Lorenzo Suraci, presidente di Rtl 102.5, terza radio nazionale con un ascolto di quasi 4 milioni di media al giorno e una programmazione fatta di grandi successi musiciali: “Non mi sembra proprio che la realta’ sia quella che denuncia Vianello. E’ ovvio che noi delle radio lavoriamo in sinergia con le case discografiche, ma le scelte finali restano solo nostre”.

Edoardo Hazan, direttore responsabile di Radio 105 (quarta per ascolto) e Radio Montecarlo (sesta): “Il nostro successo e’ tutto basato sulla musica: siamo noi a decidere cosa trasmettere. Teniamo conto dei gusti degli ascoltatori. E non certo delle necessita’ delle case discografiche. Per soddisfare quelle esistono gli spot”.*

E per quanto riguarda le Playlist?

Si tratta dell’elenco delle canzoni che i disc – jockey devono trasmettere nel corso dei loro programmi. E’ il catalogo dei dischi da promuovere, e’ la sequenza concordata della messa in onda. La playlist e’ un formidabile strumento di lavoro e corrisponde in pieno ai criteri di una radio moderna: attraverso le sequenze pianificate e ripetute un’emittente puo’ distinguersi da un’altra per il genere di musica che propone, per l’attenzione alle novita’, per certe caratteristiche che costituiscono il cosiddetto “flusso”. Gia’ ma, come sempre, il problema e’ un altro. Chi compila la playlist? Interpellati, tutti i piu’ importanti disc – jockey risponderanno che la stesura della playlist e’ l’atto piu’ personale che esista. Un conduttore infatti si fa notare non soltanto per il modo di presentare ma soprattutto per la concatenazione musicale offerta. Sosterranno inoltre che nessuno, per nessuna ragione al mondo, e’ in grado di influenzarli. Ma in realta’ le cose non stanno cosi’. Specie i programmatori (i funzionari che non conducono la trasmissione ma ne curano la realizzazione) sono molto sensibili alle sirene dei discografici e accettano con compiacenza i suggerimenti. Insomma i legami stretti con le case discografiche ci sono ma e’ arduo provarli.

Che dire?  Le “etichette radiofoniche” e le “radio discografiche” sono quindi i due futuri protagonisti dell’eterno dualismo tra radio e discografia?  Sarà mai possibile che la musica possa ricominciare a circolare liberamente e non secondo il volere di poche lobby nella tutela dei propri interessi e di un business selvaggio riservato a pochi eletti? E’ possibile che l’unica speranza sia quella di sperare in  un lento declino dei direttori artistici e musicali che intascano le mazzette delle case discografiche?

Ma, nel caso, i tempi sembrerebbero lungi e allora?  …Beh…Forse è  importante che se ne parli, a furor di popolo è arrivato il momento di farsi sentire!

 

 

 

 

FIMI: negli album Capareza al 1°posto, I Dear Jack entrano al 12° posto con Domani è un altro film, Valerio_Scanu al 15° con Lasciami entrare.


 

fimi1-293x300

Classifica settimanale WK 17 (dal 21-04-2014 al 27-04-2014)

Nella Top Ten degli album più venduti  nella settimana di riferimento: direttamente al  1° posto Museica di Caparezza, a seguire  al 2° posto L’Amore Comporta di Biagio Antonacci , al 3° posto Goga Magoga di Davide Van De Sfroos. Gli altri italiani in Top Ten, nell’ordine: Moreno (quinto), Ligabue (sesto), Mondo Marcio (settimo), Rocco Hunt (nono) e Giorgia (decima).

Per la classifica completa ecco il link:  http://www.fimi.it/classifiche_album.php

Per quanto riguarda la classifica dei singoli, fatta eccezione per il 5 posto dei Negramaro  con Un amore così grande 2014 – la Top Ten è tutta “straniera” con Pharrell Williams al 1° posto con  Happy. In classifica generale si notano tra i primi 20 due new entry: alla 12ma posizione i Dear Jack  passatissimi in radio con Domani è un altro film scritto dai Modà,  e Valerio Scanu con Lasciami Entrare il secondo singolo estratto dall’ultimo album omonimo in autoproduzione  uscito il 22 aprile, a cui va la soddisfazione di occupare la 15ma posizione nella  classifica dei singoli più venduti  nonostante il silenzio assordante dei media radiofonici in linea con un’evidente azione di boicottamento condivisa col mondo del music business.

Top Ten singoli:

1. Happy – Pharrell Williams; 2. Midnight – Coldplay; 3. Changes – Faul & Wad Ad. vs. Pnau; 4. Rather Be – Clean Bandit feat. Jess Glynne; 5. Negramaro Un amore così grande 2014; 6. Liar Liar – Cris Cab; 7. Magic – Coldplay; 8. Stolen Dance – Milky Chance; 9. Dark Horse – Katy Perry feat. Jucy J.; 10. Jubel – Klingande.

Per la classifica completa ecco il link: http://www.fimi.it/classifiche_digital.php

Valerio Scanu bagno di folla al Centro Collestrada di Perugia


perugiaFoto Pagina Ufficiale Valerio Scanu

Bagno di folla domenica 6 Aprile  per Valerio Scanu al Centro Commerciale Collestrada di Perugia, tappa Live del suo INStore tour. I fan per l’occasione oltre ad incontrare il loro beniamino hanno potuto assistere all’esibizione di alcuni brani del suo ultimo disco “Lasciami Entrare“. L’Album di 11 inediti tra cui due brani in inglese, completamente autoprodotto con la NatyLoveYou  che sta ottenendo un discreto successo  e che all’uscita, ha raggiunto le prime posizioni della classifica FIMI, riuscendo a rimananere nella classifica generale per sei settimane pur senza passaggi radiofonici e ridondanti campagne pubblicitarie mediatiche e nonostante  “l’handicap” causato dalla Feltrinelli con la preclusione al cantante dei suoi INstore. Un risultato niente male che ha spronato  il cantante ad osare di più e a sondare altre realtà oltre i confini nazionali  con alcune tappe estere a partire  da Ascona il 7 e l’8 giugno, passando per  Londra indiscusso centro della musica mondiale l’11 ottobre, per toccare Saint Moritz il 20 dicembre per quella che con ogni probabilità sarà la tappa natalizia.

Nonostante le non perfette condizioni di salute a causa dei postumi di una fastidiosa bronchite, ieri il cantante ha dato ancora una volta dimostrazione di grande professionalità rifiutando l’uso del playback  in segno di rispetto verso il pubblico ed esibendosi dal vivo,  offrendo nonostante tutto  una performance di buon livello che ha entusiasmato i numerosi fan.

Valerio Scanu è una realtà del panorama italiano decretata dal “Pubblico” e questo video  ne è la dimostrazione

video di Pier Mario Oddone

 

 

 

Valerio Scanu: Recensione di Roberto Graziani al disco “Lasciami Entrare”


valerio

Valerio Scanu col suo album “Lasciami Entrare” si piazza sotto il primo posto di Bruce Springsteen, senza passaggi in radio e nonostante  l’ormai noto boicottaggio della Feltrinelli, che è valso al cantante la solidarieà da più parti, personaggi legati al mondo della musica e dello spettacolo e perfino di alcuni detrattori e che ci si augura possa concludersi  nel migliore dei modi, magari con una civile  stretta di mano. accogliendo l’invito di Red Ronnie il 23 febbraio prossimo al Roxy Bar, dipanando  il dubbio di  inquietanti manovre  e l’ombra di “embargo” voluto  a carico del cantante, che andrebbero  e, questa volta tirati in ballo a ragione, contro la cultura e i valori tipici della Feltrinelli nel superare  i limiti del principio deontologico della sua stessa esistenza.

Il disco à prodotto dalla NatyLoveYou, etichetta discografica di cui il cantante è titolare, che compete egregiamente con le maggiori etichette  discografiche  conquistando il primo posto  in classifica tra le  indipendenti. Un  ritorno nel panorama musicale quello  di Valerio Scanu che si attesta un successo su tutta la linea in continuità ad un  percorso già ricco di “stellette” che si è cercato e si cerca di ignorare per comodo e pregiudizio, ma che emerge prepotentemente grazie alla forte determinazione del cantante e di chi gli sta intorno, uno Staff di giovani professionisti,  a fare quadrato con lui nella  consapevolezza di sostenere un vincitore per definizione. Una gavetta iniziata da giovanissimo fatta di estenuanti serate di “piano bar”, piazze, partecipazioni a musical di compagnie locali, partecipaioni a selezioni canore anche all’estero per arrivare alla vittoria di ” Bravo Bravissimo” di Mike Bongiorno e poi della 60ma edizione del  Festival di Sanremo nel 2010 a soli 19 anni, passando per Amici  di Maria De Filippi che l’ha visto, col suo secondo posto, vincitore morale.

valerio

Lasciami Entrare è il suo primo album di inediti in autoproduzione da lui definito il disco di “svolta” che si discosta dai suoi precedenti lavori e che ha richiesto un periodo di lavorazione di oltre un anno e mezzo. Riportiamo volentieri, ritendola meritevole di giusta divulgazione,  una  bella recensione del critico musicale Roberto Graziani :

Per una migliore lettura cliccare sul testo:

grazizni-ew

“LASCIAMI ENTRARE” Il nuovo album di VALERIO SCANU


valerio

Da martedì 28 gennaio 2014, in tutti i negozi e digital store, “LASCIAMI ENTRARE”, 11 inediti su etichetta NatyLoveYou (distr. Self distr. digitale Digital Believe).
Questa la tracklist di “LASCIAMI ENTRARE”: Sui nostri passi, Come fanno le stelle, Parole di Cristallo, Lasciami entrare, Per noi, Ancora per me, Alone, Un giorno in più, Vorrei dirtelo, Sometimes love, Dormi.

Il cd:

Questo disco vede Valerio in una tripla veste: quella di cantante, autore e anche di produttore. Un cd in cui, l’artista sardo,  può esprimersi al meglio senza dover chiedere il permesso a nessuno, una libertà rara all’interno di un enorme sistema dove si può annegare e scomparire dall’oggi al domani, in un momento, secondo Valerio, per qualsiasi artista è difficile fare musica melodica che non sia, allo stesso tempo commerciale al cento per cento. Il tema dominante del nuovo album di inediti, è l’amore in tutti i suoi aspetti, dai più semplici ed istintivi ai più elevati, come in tutte le favole la semplice storia d’amore, cela concetti universali ed eterni: il mistero della vita, la faticosa ricerca della felicità, la scoperta dell’amore e del dolore, la coscienza dei limiti della natura umana ed il fiducioso abbandono al proprio destino.

Cosi Valerio, canzone dopo canzone, racconta il nuovo disco:

Sui nostri passi“: nella vita a tutti capita di ripensare al passato, di ripensare a come sarebbe andata se ci fossimo comportati diversamente o cosa sarebbe successo se avessimo preso un’altra via, un’altra decisione.

Come fanno le stelle”: nella girandola di una vita che tutto cambia e tutto rivoluziona, gli uomini si fermano a guardare. Così come le stelle, essi aspettano, dondolandosi sull’altalena della mente e del cuore.

Parole di cristallo”: liberarsi, senza rimpianti, dalle fredde catene di un’ossessione. Note dolci e soavi si scontrano con la durezza delle parole.

Lasciami entrare“: un ritmo accattivante ed originale, segna l’ingresso nel mondo dell’ electro-pop. Il testo snocciola il tema della conquista amorosa, attraverso la sensuale e convincente metafora del gioco d’azzardo.

Per noi“: come le lancette di un orologio, le parole del brano scandiscono il tempo imperituro di un amore appassionato, nonostante le paure di un domani che verrà.

Ancora per me“: un viaggio introspettivo in simbiosi con il paesaggio circostante fa da apripista ad una richiesta d’amore incontenibile, nel brano più intimo del disco.

Alone“: da una storia finita male, malinconia e rabbia si alternano, tra strofe e ritornelli, dove trionfa il soul nella sua espressione più pura.

Un giorno in più“: musica e parole tratteggiano ricordi struggenti che, in un crescendo vocale, travalicano un destino fin troppo crudele….

Vorrei dirtelo“: un refrain incalzante confessa le ferite di un legame capace di restare saldo solo quando si riconoscono i propri errori…dietro alle nuvole, il sole.

Sometimes love“: sonorità black ‘n soul si fondono nel pezzo più internazionale dell’album. La visione disincantata di quel grande sentimento che, a volte, non riesce ad essere abbastanza.
Dormi“: brano dal sapore dolceamaro che chiude il cd. Una ballad intessuta di sentimenti contrastanti, desiderati e vissuti nella dimensione onirica.

Per Valerio, questa ennesima sfida, può voler dire semplicemente essere spudoratamente libero.

INStore:

Valerio incontrerà i suoi fans, per il firma copie.

Queste le prime date :

27 Gennaio (Torino – Mondadori Multicenter ore 17.00) Anteprima

28 Gennaio (Milano – Mondadori Multicenter ore 17.00)

29 Gennaio (Roma – Discoteca Laziale ore 17.00)

31 Gennaio (Loc. Boscofangone Nola – Mondadori c/o Cc Vulcano Buono)

02 Febbraio (Bologna – Mondadori Multicenter ore 17.00)

New entry Fimi “Sui nostri Passi” di Valerio Scanu singolo più venduto in Italia .


val

Valerio Scanu col nuovo singolo “Sui Nostri Passi” uscito il 7 gennaio fa il suo esordio in dodicesima posizione in FIMI, il singolo italiano più venduto quindi,  al di sopra del quale la classifica “suona” “straniero”. Un grande risultato per il cantante che si riaffaccia nel panorama musicale con un nuovo sound, nuovo look, nuova gestione musicale in autoproduzione e con propria etichetta discografica la Naty Love You, che, oggi,  a sua volta fa il suo esordio   al terzo posto fra le etichette indipendenti.

Solo un paio di giorni fa è uscito in anteprima su Tiscali il video del nuovo singolo “Sui Nostri Passi”  che anticipa l’Album in pubblicazione dal 28 gennaio e che ha riportato Valerio Scanu all’attenzione del pubblico   riscuotendo numerosi consensi anche di critica. L’Album di 11 inediti per la maggior parte autorali rispetto ai precedenti lavori del cantante è di “genere” pop elettronico e in un contesto di “riguadagnata” libertà artistica conseguente alla chiusura  con la EmiItalia  sua ex casa discografica che,  è giusto sottolineare, non l’ha “scaricato” come viene impropriamente riportato in rete, rappresenta la svolta artistica anche per certe scelte coraggiose appunto, con le quali Valerio ha preso le distanze da regole commerciali che  appiattiscono la qualità per cimentarsi in un progetto discografico  “artigianale”, curato nel dettaglio in risposta ad un momento di profonda crisi economica e quindi anche discografica già gravata dalla piaga della piriateria e  dall’ulteriore guaio causato dall’idea di ritenere che la musica non sia cultura, idea  cui hanno contribuito: la scarsa qualità, le canzoncine usa e getta, l’invasione sul mercato di cd tutti uguali e di artisti cloni, la velocità con cui si brucia un artista, la visione di un target unico, quello “adolescenziale” di cui, in fondo… Valerio Scanu non ha mai fatto parte.

Il video del nuovo singolo “Sui Nostri Passi” qui:

Valerio Scanu il nuovo singolo “Sui Nostri Passi” piace e raggiunge i primi posti su Itunes al debutto..


valerio-scanu-singolo

Finalmente è uscito il singolo di Valerio Scanu preannunciato nei giorni scorsi da un tam tam incalzante dei numerosissimi e impazienti  fan  che hanno fatto schizzare in trend topic  l’hashtag  “ Sui nostri passi “ sul social. E da oggi 7 gennaio il brano è on air e disponibile sui digital store. Il nuovo singolo  anticipa l’Album in pubblicazione il 28 gennaio ma anche  lo stile “rinnovato” di Valerio Scanu, che si coglie fin dalle prime note in cui  sound e  parole  ben si armonizzano  in un “motivetto” che nel ritornello “…Perché siamo liberi di tornare sui nostri passi….” entra nella testa fin dal primo ascolto. Le premesse per un successo radiofonico ci sono tutte  e Valerio Scanu nella nuova veste di produttore di sé stesso con la Natyloveyou  non delude ma sorprende ancora, accolto da un coro di consensi  e arrivando al debutto ai primi posti  su Itunes   in un momento in cui la classifica suona “straniero” è già una prima e grande conquista.. Questo pomeriggio  alle 16,55 dopo  la pausa natalizia Barbara d’Urso  ritorna a Canale5 col suo spettacolo di intrattenimento Pomeriggio5   e…  una ventata di freschezza con Valerio Scanu e il suo nuovo singolo “Sui nostri Passi” orecchiabile, accattivante, contemporaneo.

 

Valerio Scanu …una “pausa” per il suo nuovo disco.


val

La versatilità di Valerio Scanu è ormai nota, il cantante spazia dall’imprenditoria privata che si concretizza nella sua autoproduzione con la  NatyLoveYou etichetta discografica indipendente di cui è il titolare, alla sua inclinazione verso le  imitazioni, i manicaretti e altro ancora…  Ma non ci si dimentichi che è soprattutto  un  cantante, una delle più belle voci di ultima generazione del panorama musicale italiano  che attualmente, dopo un aver girato l’Italia col suo tour live  acustico, si è preso un periodo di pausa per dedicarsi  al suo nuovo disco e all’organizzazione  del suo concerto di Natale che, per il secondo anno consecutivo,  si terrà il 15 dicembre a Roma all’Auditorium Parco della Musica Sala Sinopoli. Nonostante gli impegni Valerio, riesce però a non trascurare i suoi fan per i quali si è improvvisato Vblogger e che incontra  ogni Martedì alle ore 20,30   attraverso il suo Vblog intitolato “ScanuVblog” sul canale ufficiale di You Tube offrendo “frammenti” di vita privata e lavorativa per farsi conoscere meglio e mantenere solido e costante il rapporto con i suoi fan e magari cercare di abbattere quello  scetticismo e quel  pregiudizio che per anni ha “giocato” unicamente sulla “superficialità” e sulla “non conoscenza” di un pubblico distratto. Una “pausa” quella di Valerio Scanu, come già detto, necessaria per approntare il suo nuovo disco a cui sta lavorando da quasi un anno  e che è probabile sarà il disco di svolta, in cui gran parte dei brani saranno autorali. Non è la prima volta che il cantante si cimenta nella scrittura, già nel 2010  con il brano “Parto da Qui” undicesima traccia dell’Album omonimo certificato poi  “oro” sperimentò per la prima volta l’esperienza, ripetuta successivamente  con “Così Diverso” decima traccia dell’eponimo Album.

Con questo video, gentilmente concesso dal blog Valerio’s Music,  ricordo che è iniziato il conto alla rovescia per il concerto di Natale del 15 dicembre prossimo per il quale c’è ancora disponibilità di posti nelle gallerie da cui si gode di ottima visibilità, mentre la platea è soldout.  Il Concerto di Natale è sicuramente una buona occasione da non perdere per chi non avesse mai sentito Valerio Scanu  in live, una voce che da sola fa spettacolo ed emoziona come poche e…per molti ancora tutta da scoprire.

I biglietti li potrete trovare nei  PUNTI VENDITA LISTICKET  e  ONLINE
Post pubblicato anche su OkNOtizie di Virgilio: