ermal meta e fabrizio moro

#SANREMO: POLEMICA SUL BRANO DI META-MORO, LA RAI CI METTE UN PUNTO: “Il brano ha i requisiti di una canzone nuova. Quindi rimane in gara” GUARDA VIDEO


metamoro

Non Mi  Avete Fatto Niente il brano presentato alla 68a edizione del Festival di Sanremo in duetto da Ermal Meta e Moro,  ha fatto scoppiare una polemica che fino a qualche ora fa  accusava  i due cantautori di plagio, perchè  il brano è apparentemente troppo simile ad  un brano che si intitola “Silenzio” e che fu presentato per le selezioni di Sanremo Giovani nel 2015.  Ma di fatto i due interpreti nelle settimane che precedevano  Sanremo avevano anticipato e ribadito  che la canzone in gara  e’ stata sviluppata dal ritornello di una canzone di Febo, tra l’altro coautore insieme a Meta e Moro di Non Mi Avete Fatto Niente. Il messaggio forse  non è stato recepito da qualcuno che nella foga di trovare qualcosa di sensazionale su cui scrivere non ha tenuto conto che  entrambi i cantautori sono seri e di esperienza e che quindi – relativamente alla citazione contenuta nella canzone presentata al Festival – non sarebbero mai caduti nell’ingenuità di superare i limiti previsti dal regolamento  rischiando l’eliminazione.

E infatti, Claudio Fasulo, vice direttore di Rai1, in un comunicato stampa ufficiale,pone fine alla polemica.

 

Il brano ha i requisiti di una canzone nuova. Quindi rimane in gara. L’autore aveva dichiarato fin da subito la rielaborazione di un suo brano. Il regolamento prevede che una citazione o un’autocitazione, come in questo caso, possano occupare fino a un terzo del brano in gara. Quindi il brano ha tutte le carte in regola.

 

 Redazione