EVENTI LIVE E TV

CS_ARENA DI VERONA SRL termina la propria programmazione 2021 di Eventi Live e TV e annuncia i primi eventi in programma per la prossima stagione: NICK CAVE, GORILLAZ, KISS, SCORPIONS, MÅNESKIN e ARENA ’60 ’70 ’80 (prevendite da oggi)


Stagione 2021 – Eventi Live e TV

VERSO LA RINASCITA (AL 100%)

ARENA DI VERONA SRL

termina la propria programmazione 2021 di Eventi Live e TV

e traccia un primo bilancio dell’attività

·       Unico luogo per eventi in Italia con capienza di 6000 persone.

·       Oltre 300 artisti sul palco dell’Arena di Verona, con più di 27 milioni di telespettatori.

·       Per la prima volta 3 appuntamenti d’opera dall’Arena di Verona trasmessi in un’unica rassegna dedicata su Rai 3.

GRANDI ARTISTI INTERNAZIONALI IN PROGRAMMA

PER LA PROSSIMA STAGIONE:

NICK CAVE, GORILLAZ, KISS, SCORPIONS

Apertura il 23 aprile 2022 con MÅNESKIN

Torna ARENA ’60 ’70 ’80 il 12 e 14 settembre 2022

prevendite disponibili da oggi alle 14.00

Il 2021, l’anno in cui è iniziato il percorso verso la ripartenza del settore spettacolo dopo l’emergenza sanitaria, ha visto in prima linea ARENA DI VERONA SRL che ha ottenuto, per la stagione degli Eventi Live e TV all’Arena di Verona, risultati importanti, non solo per l’Anfiteatro e la città, ma a livello nazionale.

L’appello alle Autorità a maggio 2021 di Federico Sboarina, Sindaco di Verona e presidente della Fondazione Arena, con Gianmarco Mazzi, amministratore delegato di Arena di Verona Srl e direttore artistico per gli eventi Live e TV all’Arena, ha fatto dell’Anfiteatro veronese l’unico luogo per eventi in Italia che ha ottenuto la capienza di 6000 persone.

«Quest’estate l’Arena e Verona sono state al centro dell’attenzione nazionale – afferma il Sindaco Sboarina – solo qui abbiamo potuto realizzare in totale sicurezza decine di eventi con 6000 spettatori, applicando un preciso protocollo sanitario. Anche quest’anno Verona ha affrontato con prontezza, tenacia e passione la difficile situazione che tuttora permane. Gli Eventi Live e TV 2021 si sono fatti tramite, in Italia e nel mondo, di un’immagine fiduciosa della Città».

«È stato un 2021 ricco di grandi soddisfazioni. Accendendo l’Arena, abbiamo acceso Verona e anche l’Italia. E adesso – annuncia Gianmarco Mazzi – ci buttiamo a capofitto nel 2022 verso la rinascita al 100%».

Una stagione che ha sottolineato la centralità dell’Arena di Verona come Tempio della musica in Italia, in cui si sono esibiti sul palco per la programmazione Live e TV oltre 300 artisti tra concerti unici, eventi TV e appuntamenti in live streaming.

I telespettatori che hanno seguito gli eventi TV dall’Arena di Verona sono stati oltre 27 milioni solo in Italia, in poco meno di quattro mesi:una cifra enorme di persone che grazie alla trasmissione degli spettacoli dall’Arena ha potuto vedere e apprezzare l’Anfiteatro, aumentando in modo significativo il potenziale promozionale di Verona. 

Basti pensare all’imponente apertura della stagione 2021 dell’Arena di Verona con il concerto “Il Volo – Tributo a Ennio Morricone”, che, trasmesso in diretta su Rai 1, ha totalizzato un record vincendo la prima serata con il 25,8% di share, conquistando 4.702.000 telespettatori in Italia e ben 90 milioni negli Stati Uniti, grazie allo speciale in lingua inglese creato per la televisione pubblica statunitense. Oppure alle due serate in prima serata su Rai 1 Arena ’60 ’70 ‘80 presentate da Amadeus, per la prima volta conduttore all’Arena, nella sua città, Verona. E come non ricordare quei grandi eventi della musica che fanno parte dell’estate dell’Arena di VeronaPower Hits Estate 2021 (31 agosto) e Music Awards 2021 (8, 9 e 10 settembre).

Ma anche alla straordinaria iniziativa di Arena di Verona Srl che ha portato per tre volte in pochi giorni in prima serata su Rai 3 “LA GRANDE OPERA ALL’ARENA DI VERONA raccontata da PIPPO BAUDO e ANTONIO DI BELLA”, un ciclo di speciali appuntamenti con la grande Opera per la prima volta appartenenti ad una stessa stagione lirica e trasmessi in una rassegna televisiva dedicata.

La stagione si è conclusa il 30 settembre con il concerto per i 30 anni di carriera di Marco Masini, ma ha visto tanti appuntamenti. Gli eventi legati ad importanti anniversari come i 10 anni di carriera di Emma (6 e 7 giugno),  i 25 anni di carriera di Carmen Consoli (25 agosto), i 50 anni di carriera di Jerry Calà con lo spettacolo “Buon Compleanno, Jerry!” e i 40 anni dall’uscita del disco “La voce del padrone” di Franco Battiato, scomparso lo scorso maggio e prontamente omaggiato dall’Arena di Verona con un concerto tributo “Invito al viaggio” (21 settembre) a cui hanno preso parte 55 artisti.

Anche quest’anno, artisti importanti per la vita musicale e culturale sono stati insigniti del premio Diva – Arena di Verona official Award, ovvero la scultura originale e numerata rappresentativa dell’Arena di Verona (una figura femminile con l’Arena ad incoronarle il capo) nata da un’idea di Gianmarco Mazzi e realizzata dal Maestro Rudy Camatta. Il premio è stato conferito, tra gli altri, ad Amadeus, Andrea Bocelli, Claudio Baglioni, Diodato, Il Volo, Emma, Carmen Consoli. In occasione dei Music Awards 2021, durante i quali la pregiata scultura è stata consegnata sul palcoscenico a ben nove artisti, una riproduzione in grande scala della Diva è stata posizionata proprio davanti all’Arena di Verona, in piazza Bra, come accade nei principali teatri mondiali.Per alcuni giorni,veronesi e viaggiatori hanno potuto ammirarela grande statua (alta oltre sei metri) posta a dominare la piazza e l’Arena.  

ARENA DI VERONA SRL sta già lavorando ad un’altra grande stagione per il 2022!

Sarà una programmazione che finalmente riabbraccia i grandi artisti internazionali, molti dei quali hanno scelto l’Anfiteatro come unica data in Italia: tra questi NICK CAVE, GORILLAZ, KISS, TOTO, SCORPIONS.

L’Arena sarà anche una delle tappe dei tour internazionali dei SIMPLE MINDS e dei MÅNESKIN.

Non mancheranno gli eventi televisivi con grandi ospiti!

Oggi in conferenza stampa AMADEUS è intervenuto con un video messaggio annunciando la seconda edizione di ARENA ‘60 ‘70 ‘80, il viaggio nella storia della musica e delle canzoni impresse nella memoria collettiva. Dopo lo strepitoso successo di ascolti della prima edizione su Rai 1, infatti, a grande richiesta Arena ‘60 ‘70 ‘80 tornerà il 12 e 14 settembre 2022 all’Arena di Verona, sempre con la conduzione di Amadeus.

Le prevendite saranno disponibili da oggi alle ore 14.00 sul circuito Ticketone.

Redazione

CS_Da oggi è online il sito ufficiale ARENALIVE.IT dedicato agli eventi “live” e TV e agli appuntamenti speciali dell’Arena di Verona; nasce anche l’official award “DIVA”


Da oggi è online il sito ufficiale

WWW.ARENALIVE.IT

dedicato agli eventi “live” e TV e agli appuntamenti speciali

dell’Arena di Verona

Nasce la “DIVA” dell’Arena di Verona

un OFFICIAL AWARD da un’idea di Gianmarco Mazzi

Da oggi, 1 settembre, è online il sito ufficiale Arenalive.it dedicato agli eventi “live” e TV e agli appuntamenti speciali dell’Arena di Verona con foto, video e testimonianze di tanti artisti nazionali e internazionali che si esibiranno, e si sono esibiti, nel prestigioso Anfiteatro. Ci sono infatti le sezioni News e Archivio, oltre alla pagina Storia del Monumento e il calendario degli Eventi in programma (2020 e 2021). Sarà anche possibile iscriversi alla newsletter per rimanere sempre aggiornati sulle attività.

Oltre al sito, nascono ufficialmente le pagine Facebook (www.facebook.com/arenaliveweb), Instagram (@arenaliveofficial) e Twitter (twitter.com/arenaliveweb) che racconteranno “con gli occhi dell’Arena di Verona” gli eventi “live” e TV e gli appuntamenti speciali. Sarà attivato anche un canale Youtube (https://www.youtube.com/channel/UCSbjql6WqJ7vPkac5k_pg0w).

Da un’idea di Gianmarco Mazzi, amministratore delegato della società Arena di Verona S.r.l.e direttore artistico dell’Arena di Verona per i concerti “live” e gli eventi TV, nasce anche “Diva”, ovvero un’opera artistica di pregio, una creazione originale e numerata rappresentativa dell’Arena di Verona, da poter donare come riconoscimento (official award) ad artisti italiani e internazionali e a personalità illustri dopo che “avranno dato vita” all’Anfiteatro.

Con il suo prestigio, la statua “Diva” sancisce la propria importanza anche inaugurando ufficialmente il sito Arenalive.it, diventando il contenuto della prima news.

La scultura riproduce una divinità femminile, una diva per l’appunto, fiera e di buon auspicio, con l’Arena ad incoronarle il capo, ed è opera del Maestro Rudy Camatta. È realizzata in bronzo, con l’antica tecnica della fusione a cera persa, dalla storica Fonderia d’Arte Brustolin di Verona che garantirà la produzione artigianale di ogni esemplare a valori di costo.

La statua ha tono e sfumature di un colore che evoca la pietra dell’Arena, misura 34 centimetri di altezza e poggia su una base nera in legno, per un peso di quasi 2 kg.  Verrà consegnata in una custodia di legno, accompagnata dal protocollo firmato dai due autori e dalla certificazione di autenticità. Le prestazioni creative e artistiche del Maestro Rudy Camatta e di Gianmarco Mazzi sono rese e donate a titolo amichevole per Verona; a loro si deve la paternità intellettuale.

Il pregio dell’opera si riverbera sulla sua gestione. Ne sono state fuse e certificate: una prova d’artista (P.A.), affidata al Sindaco di Verona, Federico Sboarina; quattro prove d’artista; otto primi pezzi numerati; cento pezzi numerati da 1 a 100. Una volta conclusa la serie di esemplari, che non dovrà modificare il prototipo, l’opera non potrà più essere replicata. I due autori, di concerto con il Sindaco di Verona e con motivazione, indicheranno di volta in volta le personalità destinatarie del riconoscimento. Hanno collaborato a vario titolo, e sempre in forma amichevole, i signori Roberto Benetti, Ariel Garagorri, Cecilia Baczynski, Michelangelo Camatta, Paolo Zanetti, Luciano Fioratti, Luca Bernardi, Ireneo Cortese, Stefano Valentino, Nicola Olivati.

Redazione