Eventi

C.S._Annunciati i primi ospiti del festival IMAGinACTION (11, 12 e 13 ottobre a Ravenna): FRANCESCO GUCCINI, ELISA, ALESSANDRA AMOROSO, TIROMANCINO!


 

11, 12 E 13 OTTOBRE A RAVENNA

IL FESTIVAL INTERNAZIONALE DEL VIDEOCLIP

 

Annunciati i primi ospiti:

FRANCESCO GUCCINI, ELISA

ALESSANDRA AMOROSO, TIROMANCINO

Tutti gli eventi sono gratuiti

 

Manca un mese alla terza edizione di “IMAGinACTION”, il primo festival internazionale del videoclip che si terrà al Teatro Alighieri di Ravenna l’11, il 12 e 13 ottobre con straordinari ospiti italiani e internazionali.

I primi nomi annunciati sono FRANCESCO GUCCINI, ELISA, ALESSANDRA AMOROSO e TIROMANCINO! 

Francesco Guccini sarà ospite della serata del 12 ottobre dove si racconterà ripercorrendo la carriera attraverso le sue canzoni e i suoi libri. Verrà presentato in anteprima il video clip de “L’avvelenata” diretto da Stefano Salvati, per il ciclo “Capolavori Immaginati”. Il progetto “Capolavori immaginati” è nato con l’idea di realizzare in ogni edizione di “IMAGinACTION” alcuni videoclip di brani che hanno fatto la storia della musica italiana, ma che non hanno mai avuto un video ufficiale, grazie alla professionalità di Stefano Salvati.

Sempre il 12 ottobre, un altro ospite importante del mondo della musica sarà Elisa. L’artista, attraverso i video che hanno segnato la sua carriera, ripercorrerà quel percorso eclettico che le ha permesso di spaziare in maniera unica e vincente dall’inglese all’italiano, dall’elettronico all’acustico: caratteristiche distintive che l’hanno portata a cantare e doppiare nel film Disney record d’incassi “Il Re Leone” e ad annunciare, dopo 50 date nei teatri, una nuova tournée nei palasport in partenza a novembre 2019.

Alessandra Amoroso salirà sul palco del Teatro Alighieri l’11 ottobre e si racconterà al pubblico partendo dalle immagini che rappresentano il suo percorso musicale.

Infine il 13 ottobre arriva Federico Zampaglione, che con la sua sensibilità artistica e versatilità ha guidato i Tiromancino dall’esordio. Tra grandi successi e nuove avventure musicali, Federico con i suoi show in lungo e largo in Italia continua a regalare al grande pubblico spettacoli imperdibili e sempre ricchi di sorprese e novità. Cantautore, autore, regista, è sicuramente tra i protagonisti più importanti della scena artistica italiana.

Anche quest’anno, tutti gli appuntamenti saranno a ingresso gratuito, ogni sera a partire dalle ore 20.00.

IMAGinACTION” in collaborazione con le tre associazioni FIMI, AFI E PMI, ha inoltre indetto il prestigioso PREMIO PER IL MIGLIOR VIDEOCLIP ITALIANO 2018-2019 (periodo di riferimento giugno 2018 – luglio 2019). Una giuria di giornalisti ed esperti del settore decreterà il videoclip vincitore, che verrà premiato a Ravenna durante il festival.

 

Invece, novità della 3ª edizione rivolta ai ragazzi che sognano di lavorare nel mondo dei videoclip, è il concorso YOUNG IMAGinACTION AWARD lanciato grazie alla collaborazione con BPER Banca. Le iscrizioni sono aperte fino al 1° ottobre.

Possono partecipare i giovani dai 14 ai 35 anni presentando un videoclip edito o inedito di una canzone (durata minima 90 secondi).

Sono previsti due vincitori, uno per la categoria under 18, a cui verrà data la possibilità di partecipare attivamente sul set alla realizzazione di un video musicale del regista Stefano Salvati, e uno per la categoria over 18, che avrà in premio una telecamera.

Al seguente link è possibile consultare il regolamento completo del concorso: https://www.imaginactionvideoclipfestival.com/young-imaginaction-award/ .

Nelle due precedenti edizioni il festival ha registrato un importante successo, ospitando grandi nomi della musica italiana ed internazionale come Sting, Mark Knopfler, Antonello Venditti, Edoardo Bennato, Ermal Meta, Luca Carboni, Gino Paoli, Carmen Consoli, Francesca Michielin, Alex Britti, Giusy Ferreri, Francesco Gabbani, Biondo, Rocco Hunt, Negrita e tanti altri…

“IMAGinACTION” è realizzato con il patrocinio del Comune di Ravenna e della Camera di Commercio di Ravenna e il sostegno della Regione Emilia-Romagna.

In collaborazione con La Voce Artistica, responsabile scientifico Prof. Franco Fussi, Corso Internazionale di Foniatria e Logopedia.

Media partner dell’evento: RTL 102.5 e Billboard Italia.

Sponsor della nuova edizione BPER Banca

Redazione

C.S._Manca poco a “PARMA CITTÀ DELLA MUSICA”, con SALMO (11 settembre), ANTONELLO VENDITTI (12 settembre) e NOTRE DAME DE PARIS (19,20 e 21 settembre)!


UN GRANDE FESTIVAL NELLA STORICA CORNICE DEL

PARCO DELLA CITTADELLA DI PARMA

 

 

Mercoledì 11 settembre in concerto SALMO

per l’ultima data del suo Playlist Summer Tour 2019

 

Giovedì 12 SETTEMBRE sarà la volta di ANTONELLO VENDITTI

con Sotto il segno dei pesci un emozionante viaggio per celebrare

I 40 ANNI di uno degli album più significativi della storia italiana

19, 20 e 21 SETTEMBRE in scena “NOTRE DAME DE PARIS

GRANDE RITORNO di uno degli spettacoli teatrali più apprezzati al mondo

con le musiche di RICCARDO COCCIANTE e il CAST ORIGINALE!

 

Manca sempre meno alla prima edizione di PARMA CITTÀDELLA MUSICA”! Una grande iniziativa che ospiterà, nella meravigliosa e storica cornice del Parco della Cittadella di PARMA, 3 tra gli spettacoli attualmente più rilevanti del panorama italiano.

La manifestazione prenderà il via mercoledì 11 settembre con SALMO, artista numero uno del momento reduce dal successo del suo Playlist Summer Tour 2019che con il suo inconfondibile stile farà vivere al pubblico di “Parma Cittàdella Musica” un’ultima tappa del suo tour ricca di grande entusiasmo ed energia.

Giovedì 12 settembre sarà la volta di ANTONELLO VENDITTI con “Sotto Il Segno Dei Pesci”, spettacolo con cui celebra i 40 anni di uno degli album più significativi della storia musicale italiana. Accompagnato dalla sua band storica, Venditti emozionerà il pubblico accompagnandolo in un vero e proprio viaggio musicale attraverso un intero repertorio senza tempo, ormai parte della memoria collettiva del nostro Paese. 

A chiusura di questa prima edizione del festival, giovedì 19, venerdì 20 e sabato 21 settembre, Parma ospiterà uno degli spettacoli teatrali più apprezzati al mondo: il musical “Notre Dame de Paris”. Dopo aver appassionato più di 4 milioni di spettatori solo in Italia, infatti, lo show più spettacolare di tutti i tempi torna a far sognare con i suoi interpreti originali. Tre notti magiche a Parma in compagnia del “Notre Dame de Paris”, con le musiche di Riccardo Cocciante e il libretto di Pasquale Panella, e tutto il fantastico cast di artisti, acrobati e ballerini che emozioneranno il pubblico per ben tre serate consecutive.

Organizzata da Puzzle Concerti di Parma ed Intersuoni di Torino, in collaborazione con Fondazione Teatro Regio di Parma e con il Patrocinio e coorganizzazione del Comune di Parma, il patrocinio della Regione Emilia Romagna, il patrocinio di ‘Parma, io ci sto!’ ed il sostegno di Chiesi Farmaceuticila manifestazione, in questa prima edizione, vedrà arrivare a Parma, in uno dei suoi luoghi maggiormente rappresentativi, spettacoli che si rivolgono ad un pubblico di tutte le età.

Redazione

C.S._FESTIVAL SHOW: il 23 agosto a Mestre con FAUSTO LEALI, LO STATO SOCIALE, DOLCENERA, ANNA TATANGELO, ENRICO NIGIOTTI, ALBERTO URSO e tanti altri!


FESTIVAL SHOW 2019

Logo Festival Show 20 anni

FAUSTO LEALI, LO STATO SOCIALE, DOLCENERA,

ANNA TATANGELO, ENRICO NIGIOTTI, ALBERTO URSO e tanti altri

il 23 agosto in Piazza Ferretto a Mestre (Venezia)!

Festival Show_Chioggia_foto di Vito Cecchetto b.JPG

Conduce Anna Safroncik con Paolo Baruzzo

 

Dopo un agosto passato nelle più belle spiagge dell’Alto Adriatico, FESTIVAL SHOW torna anche quest’anno in Piazza Ferretto a Mestre (Venezia), pronto a trasformarla in un grande palco a cielo aperto per animare una delle più importanti città del Veneto!

Il sodalizio tra Festival Show e Mestre è ormai collaudato: ogni anno il palco viene allestito in tempo record e la piazza si prepara ad accogliere migliaia di persone, con gli esercenti che posticipano l’orario di chiusura.

In questa settima e penultima tappa della kermesse saliranno sul palco LO STATO SOCIALE, DOLCENERA, ANNA TATANGELO, il vincitore di Amici ALBERTO URSO, ENRICO NIGIOTTI, due icone della musica come FAUSTO LEALI e IVANA SPAGNA e il giovane duo campano DANIEL & ASTOL con milioni di visualizzazioni su Youtube.

Si sfideranno anche i giovanissimi Benedetta Catenacci, Daniele Pollina e Francesco Carrer, 3 semi finalisti del concorso “Prime Voci”, nuova categoria che comprende i talenti dagli 8 ai 14 anni e si esibiranno la cantautrice Rosmy con “Fammi credere all’eterno” nel cui video è presente Giovanni Storti del trio comico Aldo, Giovanni e Giacomo, Beppe Stanco con il nuovo singolo “Al Primo Piano” nel cui video recita anche Juliana Moreira, e il regista, attore, cantautore e musicista Simone Borrelli con “L’Amor”.

Conduce l’attrice ANNA SAFRONCIK, per la prima volta nel ruolo di presentatrice di un così grande spettacolo musicale, insieme a Paolo Baruzzoda sempre coordinatore del festival organizzato da RADIO BIRIKINA e RADIO BELLA & MONELLA che quest’anno festeggia 20 anni!

Redazione

C.S._La musica al Festival della Mente (30 agosto – 1 settembre)


Logo Festival della Mente.jpg
Eventi serali al Festival della Mente
Sarzana, 30 agosto-1 settembre

Torna il Festival della Mente – il primo festival europeo dedicato alla creatività e alla nascita delle
idee, promosso dalla Fondazione Carispezia e dal Comune di Sarzana – giunto alla sua XVI
edizione: dal 30 agosto al 1 settembre, a Sarzana, con la direzione di Benedetta Marietti
( http://www.festivaldellamente.it ).

Tema di quest’anno il futuro. «Il concetto di “futuro” è sempre stato importante e necessario per la mente umana – spiega Benedetta Marietti – ma acquista particolare significato in un’epoca come la nostra, densa di cambiamenti sociali, di trasformazioni tecnologiche e di incognite che gravano sul presente. Con il consueto approccio multidisciplinare, il festival si interroga sugli scenari possibili che ci attendono in campo scientifico e umanistico, senza però dimenticare che per guardare al domani bisogna conoscere il passato. E con la ferma convinzione che per immaginare il futuro che vogliamo è necessario creare e inventare una realtà nuova a partire dall’oggi. Spero che il festival, attraverso le voci competenti e appassionate dei relatori, riesca a trasmettere la convinzione che tutti noi possiamo e dobbiamo diventare “inventori del futuro”».

Sono 7 gli eventi serali che animeranno la cittadina di Sarzana nel weekend dal 30 agosto al 1 o settembre.

Venerdì 30 agosto alle 21 in piazza d’Armi Fortezza Firmafede la Bandakadabra – estrosa formazione di fiati e percussioni – porterà sul palco Figurini, spettacolo comico-teatral-musicale dai toni vagamente surreali e dadaisti, che unisce temi apparentemente inconciliabili: un riferimento alle atmosfere western e alle colonne sonore di Ennio Morricone si trasforma in un brano dei Beatles, che a sua volta diventa l’occasione per riflettere ironicamente sulla tossicità degli smartphone e sulla sfortunata vita amorosa dei musicisti di “insuccesso”.
Alle 21.15 al Teatro degli Impavidi Beatrice Venezi, tra i più giovani direttori d’orchestra d’Europa, incontrerà l’attore Gioele Dix in Il tempo che non c’è. Insieme ai Solisti di Milano Classica, confronteranno i loro artisti più amati provando a immaginare un futuro per il loro mestiere.

Sabato 31 agosto alle 21 al Canale Lunense lo storico Paolo Colombo e l’illustratore Michele Tranquillini saranno protagonisti dell’incontro Ernest Henry Shackleton. L’eroe che sconfisse l’Antartide. Attraverso le parole di Colombo e gli acquerelli disegnati dal vivo da Tranquillini si ripercorrerà la storia dell’esploratore polare britannico Sir Ernest Shackleton e della sua impresa di attraversamento a piedi dell’Antartide. Facendo rivivere al pubblico di Sarzana quest’avventura, si cercherà di rispondere a una domanda importante: cosa significa essere eroi?
Alle 21.15 in piazza d’Armi Fortezza Firmafede l’attore Umberto Orsini, che calca le scene da ormai sessant’anni e ha lavorato con Fellini, Visconti, Zeffirelli e Ronconi, in dialogo con lo scrittore Paolo Di Paolo, in Il futuro del teatro. Muovendo dalla convinzione che il teatro sia un eterno presente, un futuro che si costruisce osando, Orsini ripercorrerà la sua carriera riflettendo su come si crei il futuro in scena: nella scelta dei testi, nell’interpretazione, nel dialogo con la platea e nella costruzione del pubblico. Sempre alle 21.15 al Teatro degli Impavidi due esploratori del suono, il pianista improvvisatore e compositore Cesare Picco e il musicista e dj Alessio Bertallot si cimenteranno in Piano vs Groove: un viaggio tra i brani iconici della dj culture che si combinerà con la forza evocativa del pianoforte, contribuendo a creare un caleidoscopico nuovo mondo di suoni.

Domenica 1 settembre alle 21.15 in piazza d’Armi Fortezza Firmafede Lorenzo Jovanotti e Paolo Giordano in un incontro speciale pensato per il festival dal titolo L’invenzione del futuro. Non esiste invenzione che non sia anche il frutto delle visioni che altri hanno avuto prima di noi: da Magellano a Mozart, da Gabriel García Márquez a Joseph Conrad, da Albert Einstein a Jimi Hendrix, ogni creazione nuova è il prodotto complesso delle intuizioni che l'hanno preceduta. È possibile trovare una curva che colleghi quei punti e indichi la traiettoria del futuro? Jovanotti e Giordano
risponderanno a questa domanda. Sempre alle 21.15 al Teatro degli Impavidi, in anteprima per il pubblico del Festival della Mente, il regista Raphael Tobia Vogel porterà in scena Marjorie Prime, un testo che esplora il rapporto tra memoria e identità, scritto dal drammaturgo Jordan Harrison – finalista al premio Pulitzer 2015 – e prodotto dal Teatro Franco Parenti. Se esistessero tra noi i Prime, ologrammi di persone care venute a mancare, riusciremmo a relazionarci a loro come se fossero l’originale? L’Intelligenza Artificiale può soddisfare i nostri più chiari bisogni e i nostri più intimi desideri ed essere utilizzata per sconfiggere la solitudine o aiutare l’essere umano a conoscersi meglio? Se ne avessimo l’opportunità, come decideremmo di ricostruire il nostro passato e cosa decideremmo di
dimenticare? Sul palco gli attori Ivana Monti, Francesco Sferrazza Papa, Elena Lietti e Pietro Micci.

Informazioni e prevendite su http://www.festivaldellamente.it

 

Redazione

Com. Stampa: Con Ms Lauryn Hill e Mahmood il 7 agosto nel vivo del Locus festival 2019


Con Lauryn Hill e Mahmood il 7 agosto si apre la settimana più intensa del Locus Festival 2019, che include anche i live di Colin Stetson, Lee Fields e tanto altro. Sabato 10 agosto arriva Calcutta ed infine domenica i Colle Der Fomento.

Partito il 27 luglio con il pieno successo di tutti i primi eventi, Locus festival 2019entra adesso nella settimana più infuocata. Mercoledì 7 agosto lo Stadio Comunale di Viale Olimpia a Locorotondo accoglie Ms. Lauryn Hill.
L’icona moderna della black music mondiale, dagli esordi con i Fugees ai cinque Grammy Award conquistati da solista con l’album “The Miseducation of”, in questo suo tour europeo sceglie la Valle d’Itria come data esclusiva per tutto il Sud Italia.
Il live sarà preceduto dal concerto completo di Mahmood, che dopo aver conquistato i vertici di tutte le classifiche, con la sua ventata di originalità si afferma come uno degli artisti italiani più interessanti anche all’estero.
La scelta di aprire il concerto di Ms Lauryn Hill è nata da una volontà espressa dallo stesso Mahmood, che indicando la cantante americana come sua prima ispirazione rivela lo spessore e la natura del suo background.

BIGLIETTI disponibili sui circuiti Ticketone e Vivaticket.
Per ritiro prenotazioni online, e per acquisto degli ultimi biglietti disponibili, la biglietteria sul posto il 7 agosto sarà aperta dalle 11:00 alle 13:00 e dalle16:00 in poi.
Le porte dello stadio si aprono alle 19:30, l’inizio di Mahmood è previsto alle 21:00 e Ms Lauryn Hill alle 22:30.
/// Maggiori info nell’evento facebook dedicato ///

Lauryn Hill – Doo-Wop (That Thing)

Giovedì 8 agosto dalle 21:00 in piazza Moro nel centro di Locorotondo (ingresso libero) due proposte d’avanguardia, fra jazz, virtuosismo minimalista e rock progressivo: il sassofonista e compositore americano di culto COLIN STETSON in esclusiva italiana al Locus, preceduto dall’ipnotico trio inglese dei MAMMAL HANDS.
Colin Stetson – Spindrift

Continuano gli appuntamenti del Locus Focus con il talk dal titolo “CREATIVITÀ MUSICALE E IMPEGNO”, in programma giovedì pomeriggio prima del concerto, alle 18,30 in Largo Mazzini. Il direttore artistico e ideatore del festival Time Zones Gianluigi Trevisi dialoga con Nicola Gaeta sullo stato attuale della musica e sulla figura di Ryuichi Sakamoto, a cui è dedicato il documentario previsto in nottata. Il talk sarà introdotto da un’intervista a Colin Stetson prima del suo concerto.

Subito dopo il concerto, proiettiamo in notturna il secondo film della serie “Locus Movies” sempre nel suggestivo complesso di Sant’Anna di Renna (che ospita anche il Museo Perle Di Memoria) raggiungibile anche a piedi dalla scalinata di via San Michele Arcangelo, oppure da via Martina Franca uscendo da Locorotondo.
Coda” è il documentario che racconta la carriera del compositore Ryuichi Sakamoto, per tratteggiare un ritratto intimo sia dell’artista che dell’uomo.

Ryuichi Sakamoto: Coda | Official Trailer

Resta visitabile dal giovedì alla domenica la mostra “FOREVER YOUNG, 15 ARTISTI PER 15 ANNI DI LOCUS” in via Giannone 4 presso Casa Locus, nel centro storico di Locorotondo (ingresso gratuito) è visitabile durante tutto il festival secondo i seguenti orari: dalle 10.30 alle 13.00 e dalle 17.30 alle 21.30.

Ancora in piazza Moro venerdì 9 agosto arriva una leggenda vivente del funk & soul americano, il grande Lee Fields con la sua band The Expressions, introdotto dalla nota prog-funk band romana La Batteria. Nella notte, after party in spiaggia con il secondo evento Locusbay: Children of Zeus, un duo di Manchester (UK) formato dal beatmaker Konny Kon e dal cantante soul Tyler Daley.

LEE FIELDS & THE EXPRESSIONS: Wish You Were Here

Sabato 10 agosto inizia il weekend con il secondo grande evento al Campo Sportivo di Locorotondo: l’attesissimo concerto di Calcutta, con in apertura Giorgio Poi e Margherita Vicario.

Infine Domenica 11 agosto in piazza il concerto di Colle der Fomento, la formazione cult dell’hip hop romano, con l’apertura in stile funk “bandistico” della P-Funking Band nel progetto con il dj Tuppi.

Tutto il calendario del Locus è disponibile sul sito web ufficiale.

PROGRAMMA DELLA SETTIMANA

MER 7 AGOSTO

Stadio Comunale h 21 | Ticket
Live: MS. LAURYN HILL + Mahmood


GIO 8 AGOSTO

Largo Mazzini h 18,30| Free
Locus Focus: “Creativita’ musicale e impegno”.  Con: Nicola Gaeta, Gianluigi Trevisi. Partecipa: Colin Stetson

Piazza Moro h 21 | Free
On stage: COLIN STETSON Mammal Hands

Sant’Anna di Renna h 24:00| Free
Locus Movie: “Ryūichi Sakamoto: CODA” (2017 – regia di Stephen Schible)


VEN 9 AGOSTO

Piazza Moro h 21 | Free
Live: LEE FIELDS & THE EXPRESSIONS La Batteria

Lido Lullabay h 24 | Free
Locusbay dj set: CHILDREN OF ZEUS Keedoman

Redazione

 

 

 

 

 

C.S._ CONCERTO SIMONE CRISTICCHI LIVE WITH ORCHESTRA Emilia-Romagna Toscanini – sabato 27 luglio ore 21.30 Fontanellato (PR) ingresso libero


Simone Cristicchi Live with orchestra
Sabato 27 luglio, ore 21,30 a Fontanellato (PR), in piazza Garibaldi

Simone Cristicchi con l’Orchestra dell’Emilia-Romagna Arturo Toscanini
Dirige il Maestro V. Sivilotti. Ingresso libero.

In caso di maltempo: lo spettacolo verrà rimandato a data da destinarsi.
In collaborazione con Avis Fontanellato

Simone Cristicchi, che ha emozionato a Sanremo con “Abbi cura di me”, aggiudicandosi il Premio Sergio Endrigo per la miglior interpretazione ed il Premio Giancarlo Bigazzi, conferitogli dai professori dell’Orchestra del Festival per “miglior composizione musicale”, sale sul palcoscenico della rassegna estiva Musica in Castello sabato 27 luglio alle ore 21.30 in piazza Garibaldi a Fontanellato (Parma). Con lui, in uno straordinario concerto-spettacolo, i 52 elementi della Orchestra dell’Emilia-Romagna Arturo Toscanini diretta dal maestro Valter Sivilotti.

Sarà Live with orchestra: lui che nel 2005 ha acceso in radio il tormentone “Vorrei cantare come Biagio Antonacci”, romano, classe 1977, ha seguito un ricco percorso artistico a tutto tondo che lo qualifica oggi come cantautore, attore, scrittore, autore teatrale, conduttore radiofonico e direttore del Teatro Stabile d’Abruzzo.

La diciassettesima edizione della rassegna estiva organizzata da Piccola Orchestra Italiana con il prezioso contributo del Comune di Fontanellato ospita, dunque, il concerto-spettacolo a ingresso libero, tutto da ascoltare, in collaborazione con Avis Fontanellato. In caso di maltempo, lo spettacolo verrà rimandato a data da destinarsi, per cui l’organizzazione e l’amministrazione consigliano, in caso di meteo incerto o non favorevole, di contattare il numero whatsapp 348.1234317 per verificare l’effettiva fattibilità del concerto, prima di mettersi in viaggio, o scrivere a info@piccolaorchestraitaliana.it

La sensibilità di Cristicchi, il sapiente intreccio delle parole, lo hanno portato, negli anni, a occuparsi con delicata dolcezza di temi complessi: “Ti Regalerò Una Rosa”, vincitore del Festival di Sanremo 2007, che affrontava il tema della malattia mentale; lo spettacolo “Magazzino 18” con cui ha portato in scena il dramma di oltre 350mila profughi italiani d’Istria, Fiume e Dalmazia, “Lo chiederemo agli alberi”, inno al silenzio, in cui porta ad esempio l’allodola che rappresenta l’umiltà quando si nutre delle piccole briciole, del poco che ha, e intona il suo canto dall’alba alla notte.

«Anche in un chicco di grano si nasconde l’universo/L’amore è l’unica strada, è l’unico motore/È la scintilla divina che custodisci nel cuore/Tu non cercare la felicità, semmai proteggila», versi sparsi da Abbi cura di me: e poi prosegue il viaggio tra monologhi e canzoni che alternano poesia  e ironico divertissement.

L’Orchestra Regionale dell’Emilia-Romagna (ORER) che lo accompagna in questa data è considerata una delle più importanti orchestre regionali italiane ed è stata riconosciuta allo Stato Italiano come Istituzione Concertistico-Orchestrale di rilevanza nazionale. Vincitrice di due Premi Abbiati, nel 1982 e nel 1986, l’Orchestra Regionale dell’Emilia-Romagna è più volte ospite delle maggiori città europee, nordamericane ed asiatiche. Lungo è il catalogo delle trasmissioni radiofoniche e televisive, anche in mondovisione, e delle registrazioni discografiche ed in DVD, realizzate per marchi quali Decca, TDK, Ricordi, Fonit Cetra, Ermitage ed Eca.

La raccolta fondi di Musica in Castello 2019 è per Libera contro le mafie di Don Luigi Ciotti.

La rassegna “Musica in Castello” è firmata da Piccola Orchestra Italiana con la direzione artistica di Enrico Grignaffini con la collaborazione del Comune di Fontanellato capofila.

Sostengono e contribuiscono alla rassegna

Main Sponsor: Conad, Europool.

Sponsor: Synthesis, Pomì, Emc2, EmmeQu, centro Cardinal Ferrari Santo Stefano Riabilitazioni, Dulevo International, Aura, Proges, DataConSec, Studio Dott. Giovanni Tancredi, Birrificio Farnese, Rastelli Scavi, Antica Corte Pallavicina di Polesine Parmense.

Sponsor Tecnici: Cantine Bonelli, Ubik, Dragomanno, Len, Comeser, Dedeho, Xonne, GruppoInfor, Water Time, Ip4Work.

Proposte per vivere il territorio con promozioni offerte da: Museo Nazionale Giuseppe Verdi di Busseto; Castelli del Ducato di Parma, Piacenza e Pontremoli per visite ai manieri con card; Bici Shop Salsomaggiore Terme per noleggio biciclette; Il Rigoletto, Verdi, Mezzadri, tre ristoranti della famiglia Mezzadri per pranzi e cene convenzionati; Centro Benessere Terme Berzieri di Salsomaggiore Terme per percorsi benessere; Spatium la Spa delle Terme di Tabiano; piscina Guatelli di Fidenza e piscina FontaBeach di Fontanellato per sport e relax.

Redazione

C.S_: con Mahmood il 7 agosto prima di Ms Lauryn Hill, il programma del Locus 2019 è completo


Con l’annuncio a sorpresa di Mahmood, sullo stesso palco di Ms Lauryn Hill il 7 agosto, il Locus festival presenta il suo programma definitivo: a Locorotondo dal 27 luglio al 17 agosto, con grandi live, incontri, cinema, una mostra e dj set sul mare.

L’attesissimo arrivo al Locus di Ms Lauryn Hill, la regina della soul music moderna, si arricchisce di un nuovo straordinario ospite per il festival di Locorotondo (BA): la serata del 7 agosto allo stadio comunale sarà aperta dal live di MAHMOOD.

Reduce dai trionfi a Sanremo e all’Eurovision, il cantante milanese ha dominato tutte le classifiche con il brano Soldi, doppio disco di platino e tutt’ora al primo posto tra i brani più passati dalle radio; il suo album Gioventù Bruciata è entrato in vetta e continua a rimanere ai vertici della classifica FIMI-GfK. La ventata di originalità portata dalla musica di Mahmood ha saputo conquistare un pubblico trasversale, rendendolo uno dei nuovi artisti italiani più interessanti anche all’estero.

Il programma dei live nella quindicesima edizione del Locus prevede quattro straordinari eventi in prevendita con MS. LAURYN HILL e MAHMOOD, CALCUTTA aperto da GIORGIO POI e MARGHERITA VICARIO, ed ancora FRENCH KIWI JUICE con MECNA,  FOUR TET e BEN UFO con DJ KHALAB. A questi si aggiungono altrettanto prestigiosi headliner ad ingresso libero in piazza come JOSÉ JAMES, COLIN STETSON, MAMMAL HANDS, LEE FIELDS & THE EXPRESSIONS, COLLE DER FOMENTO, con aperture di profilo come TONINA SAPUTO, LA BATTERIA, P-FUNKING BAND & TUPPI.
Sulla vicina costa, presso il Lido Lullabay, si affiancano eventi gratuiti con dj set di profilo internazionale quali CHANNEL ONE SOUND SYSTEM, CHILDREN OF ZEUS e CLAP!CLAP!, con un ulteriore grande evento a sorpresa il 17 agosto che sarà svelato a festival iniziato.

Oltre la musica, il Locus 2019 offre come sempre un interessante percorso culturale, con incontri, proiezioni cinematografiche e una mostra d’arte, sempre nel centro storico di Locorotondo.

I Talk “Locus Focus” sono curati dagli scrittori Nicola Gaeta e Vittorio Bongiorno, ed avranno ospiti come Roberto Pisoni e Guido Casale di Sky Arte, Fabrizio Versienti, Gianluigi Trevisi, e coinvolgeranno gli stessi artisti che si esibiscono sul palco.

Ogni incontro sarà collegato ad un film della serie Locus Movies, proiettato di notte dopo i concerti nel suggestivo complesso di Sant’Anna di Renna.
Tre i film in programma: “Betty Davis ‒ Miles, Jimi e il funk” (Sky Arte – regia di Philip Cox), “Ryūichi Sakamoto: CODA” (2017 – regia di Stephen Schible) ed infine “Che fare quando il mondo è in fiamme?” (2018 – regia di Roberto Minervini).

Forever Young è la mostra pensata e progettata per festeggiare i 15 anni di vita del Locus Festival, un importante traguardo che conferma il festival come punto di riferimento sulla scena musicale nazionale. La mostra ripercorre i concerti più significativi di questi anni. 15 tra gli illustratori più interessanti del panorama italiano rendono omaggio agli ospiti più significativi delle 15 edizioni del festival, con 15 ritratti-locandina in serigrafia che riportano alla mente anche le date dei concerti e i luoghi dove questi si sono svolti. I lavori saranno in mostra presso Casa Locus, nel centro storico di Locorotondo.

CALENDARIO EVENTI LOCUS 2019

 

Redazione

 #MAHMOOD   ”Soldi” diventa il brano italiano più ascoltato di sempre, con oltre 81 milioni di stream


Mahmood è inarrestabile!  infatti, ‘‘Soldi” diventa il brano italiano più ascoltato di sempre su Spotify, con oltre 81 milioni di stream. Un traguardo che vale doppio considerando che,  il relativo videoclip per la regia di Attilio Cusani sfonda quota 100 milioni di views su YouTube. Mahmood ha festeggiato questo nuovo primato mentre era in studio in Spagna, (dove ”Soldi” è già stato certificato Oro), per ultimare le registrazioni del suo nuovo singolo inedito e sempre on the road prosegue il suo tour estivo, che lo porta a esibirsi in alcuni degli eventi e i festival più attesi della stagione. Dal Caterraduno di Senigallia, con un esclusivo concerto alle prime luci dell’alba, a Collisioni, il raffinato festival agri-rock di musica e letteratura nelle Langhe, fino allo storico Festival dei Due Mondi di Spoleto e a Tutto Molto Bello, torneo di calcetto della musica indipendente italiana. Sul fronte internazionale, approda anche al leggendario Montreux Jazz Festival, in Svizzera, in un concerto che lo vedrà abbinato alla superstar del pop Rita Ora. Ad accompagnarlo sul palco, come sempre, i musicisti Marcello Grilli, Francesco Fugazza ed Elia Pastori.

da Redazione Musicmap

 

C.S._Mika ospite del Teatro del Silenzio di Andrea Bocelli


City Sound & Events

annuncia e presenta

Risultati immagini per MIKA DA BOCELLI

MIKA

ospite speciale del

TEATRO DEL SILENZIO di ANDREA BOCELLI

XIV EDIZIONE

Lajatico (PI), giovedì 25 luglio 2019, ore 20:30

Anche Mika parteciperà al Teatro Del Silenzio di Andrea Bocelli e insieme duetteranno per la prima volta.Mika è tornato di recente alla musica con un nuovo singolo di grande successo, Ice Cream, che preannuncia l’album autunnale My Name Is Michael Holbrook e va ad aggiungersi a una serie infinita di hit mondiali come Grace Kelly, Relax Take It Easy, We are Golden, Stardust e molte altre. Altra super ospite già annunciata della manifestazione è Dua Lipa, che salirà sul palco per la seconda data dell’evento prevista per sabato 27 luglio 2019

Andrea Bocelli sarà affiancato – nel duplice impegno del 25 e del 27 luglio – da suo figlio Matteo Bocelli, astro nascente del pop internazionale e già richiestissimo in Italia e all’estero, reduce dallo straordinario successo ottenuto con il brano “Fall on me”, duetto interpretato insieme al padre, il cui video ha superato i 50 milioni di views

A firmare la regia di questa edizione edizione del Teatro del Silenzio sarà Luca Tommassini, già coreografo di The X Factor, collaboratore di Madonna e di Michael Jackson: un felice ritorno, quello del visionario artista guru, forte del successo riscosso sul medesimo magico palcoscenico nel 2016 (“Le Cirque”) e nel 2017 (“Il canto della terra”).

Uno spettacolo unico, fatto di grande musica che parla al cuore, di scenografie e coreografie sontuose, e soprattutto di un cast artistico stellare che affiancherà Andrea sul palco, sotto il cielo estivo di Lajatico e del suo magico teatro.

Il tema di quest’anno, “Ali di libertà” è un’idea di Alberto Bartalini, eclettico architetto, inventore e direttore artistico del Teatro del Silenzio. Il titolo – il medesimo della nota canzone tratta dall’album “Sì” di Bocelli – rimanda alla più antica e potente aspirazione dell’umanità. Prendendo spunto dal cinquecentesimo anniversario leonardesco, la serata esprimerà una pirotecnica celebrazione del volo e del desiderio di scavalcare i confini: dal mito di Icaro alla macchina volante di Leonardo da Vinci, dagli angeli fedeli e ribelli di tante tradizioni religiose alle sfide cosmiche del terzo millennio.

Sarà il monumentale uomo alato Gabriel di Daniele Basso l’opera che quest’anno arricchirà il palcoscenico del Teatro del Silenzio di Andrea Bocelli a Lajatico. Quattordici metri d’altezza, 350 facce d’acciaio specchiante, 597 spigoli, 207 metri lineari di saldatura, sono i numeri impressionanti che caratterizzano l’opera – interamente realizzata a mano in collaborazione con Laseryacht – che celebra il valore universale della libertà: “Siamo liberi di scegliere e volare oltre ogni limite” dichiara l’artista. L’imponente scultura installata sul palco sarà il punto di approdo di un percorso espositivo interamente dedicato a Daniele Basso – intitolato In volo, con la regia di Alberto Bartalini e la curatela di Matteo Graniti, che rientra nel programma della rassegna “ArtiInsolite 2019” – che si snoda dall’8 luglio al 15 settembre 2019 tra la piazza Vittorio Veneto e le sale del Palazzo Comunale di Lajatico e culmina sul celebre palcoscenico del Teatro del Silenzio. Le opere che Daniele Basso ha pensato per l’occasione – circa sedici, in acciaio e bronzo, di piccole, medie e grandissime dimensioni – regalano un’esperienza di elevazione spirituale attraverso l’arte, offrendo al visitatore molteplici spunti di riflessione nell’auspicio di stimolare in lui un’identità individuale e collettiva sempre più consapevole.

Per accedere alla prevendita clicca qui. Ti ricordiamo che è necessario essere iscritti al sito www.vivaticket.it, inserire le proprie credenziali d’accesso.

City Sound & Events raccomanda di acquistare i biglietti presso le prevendite autorizzate: VivaticketCity Sound e l’InfoLajatico.

Acquistando i biglietti fuori dai suddetti canali è possibile incorrere in prezzi di biglietti maggiorati, biglietti falsi o di biglietti non validi per i quali la City Sound srl non si ritiene responsabile.

BIOGRAFIA MIKA

Mika inizia la sua carriera nel 2007 con il singolo Grace Kelly, una hit mondiale tra le più ricorrenti ancora oggi. Con 4 studio album all’attivo e una raffica di hit internazionali (da Relax Take It Easy a Happy Ending, da We are Golden a Stardust, da Elle Me Dit a Staring At The Sun), si afferma e conferma come uno dei più originali cantautori pop di questa generazione. L’attività concertistica lo porta a esibirsi costantemente in tour in tutti e 5 i continenti del mondo, dai teatri americani alle grandi arene in Corea, Cina e Giappone, senza dimenticare i concerti sinfonici nei teatri d’opera in Canada e Italia e gli spettacoli straordinari parigini al Parc des Princes e a Bercy.

Nel 2013 Mika diventa giudice di XFactor Italia (3 edizioni) e coach nell’edizione francese di The Voice (6 edizioni) ; entrambe le esperienze televisive lo trasformano in una star ancora più popolare, ma per lui la sfida più grande è stato ideare, concepire e realizzare con la più minuziosa cura di dettagli un varietà tutto proprio: per due anni consecutivi, su Raidue ha presentato “Stasera CasaMika”, un acclamato one-man-show di musica, intrattenimento e racconti di un viaggio molto particolare attraverso l’Italia.

Mika, insignito “Cavaliere dell’ordine delle arti e delle lettere” in Francia, si occupa anche di design con la sorella Yasmine Penniman, in arte DaWack (orologi Swatch, occhiali Lozza, penne Pilot, abbigliamento, le grafiche dei suoi dischi e tutti gli allestimenti scenici dei suoi show).

Volendosi dedicare al 100% alla propria musica per un po’ di tempo, nella primavera 2019 Mika ha annunciato il ritorno alle scene con un singolo, Ice Cream, anteprima del suo quinto album My Name Is Michael Holbrook (in uscita a ottobre) e di un tour mondiale che partirà a Novembre: The Revelation Tour.

 

Redazione

C.S._Una serata omaggio per Fabrizio De André, il premio alla carriera a Morgan e molto altro al Premio Bindi 2019


PREMIO BINDI 2019: UNA SERATA OMAGGIO A FABRIZIO DE ANDRÉ, IL PREMIO ALLA CARRIERA A MORGAN E MOLTO ALTRO

5-6-7 LUGLIO, SANTA MARGHERITA LIGURE (GE)

Manca poco alla 15a edizione del Premio Bindi. Dal 5 al 7 luglio a Santa Margherita Ligure (GE) ritornerà infatti il fascino di una delle rassegne musicali più prestigiose della musica italiana, per tre serate che omaggeranno passato, presente e futuro della canzone d’autore.

5 luglio

Showcase Cartabianca

Vincitore del concorso “Non è mica da questi particolari che si giudica un cantautore”

Showcase Agnese Valle

Vincitrice del Premio Mario Panseri 2018

Presentazione “I ragazzi che…”

6 luglio

Finale Premio Bindi 2019. Finalisti: Daniele Aliperti, Lamine, Leanò, Francesco Lettieri, Nevruz, Sale, Micaela Tempesta, Il Terzo Istante

Premio Bindi New Generation a Venerus

7 luglio

Tributo a Fabrizio De André con Morgan, The André e Federico Sirianni

Esibizione vincitore Premio Bindi 2019

Presentazione “Il Pianeta della Musica” di Franco Mussida

Presentazione “Massimo Riva Vive!” di Claudia Riva con Massimo Poggini

Premio Bindi alla Carriera a MORGAN

Premio Bindi Artigianato della Canzone a FRANCO MUSSIDA

PROGRAMMA COMPLETO

5 luglio

La prima serata del festival vedrà esibirsi presso l’Acoustic Stage (ore 21.30) i Cartabianca, duo vincitore del concorso Non è mica da questi particolari che si giudica un cantautore, e Agnese Valle, vincitrice del Premio Mario Panseri 2018. Agnese Valle si esibirà con la partecipazione di Pino Marino, coautore del brano vincitore del Premio Panseri, “Come la punta del mio dito”. Conduce la serata Enrico Deregibus. Inoltre verrà presentato il volume “I ragazzi che…”, raccolta di riflessioni, poesie e disegni realizzati da persone con disabilità del Centro Anffas Villa Gimelli. Il libro è a cura dei servizi bibliotecari del Comune di S. Margherita Ligure.

6 luglio

La seconda giornata del Premio Bindi inizierà alle 18 con la prima esibizione degli otto finalisti di questa edizione: (in ordine alfabetico) Daniele Aliperti, Lamine, Leanò, Francesco Lettieri, Nevruz, Sale, Micaela Tempesta eIl Terzo Istante. In serata sarà la volta della seconda esibizione. Conduce la serata Massimo Cotto.

La giuria sarà composta da: Massimo Poggini (giornalista/direttore Spettakolo.it), presidente di giuria, Roberta Balzotti (Rai), Claudio Cabona (giornalista), Daniela Cappelletti (Radio Italia), Armando Corsi (musicista), Massimo Cotto (autore/conduttore), Gaetano d’Aponte (Premio Bianca d’Aponte), Daniela Esposito (ufficio stampa), Guido Festinese (critico musicale), Riccardo Loda (Warner Chappell italiana), Elisabetta Malantrucco (RadioRai), Lucia Marchiò (Repubblica), Marco Mori (AudioCoop), Francesco Paracchini (L’Isola che non c’era), Ezio Poli (L’Isola ritrovata).

Sempre sabato verrà assegnato il Premio Bindi New Generation. Quest’anno sarà premiato VENERUS, una delle nuove proposte più interessanti dello scenario musicale indipendente. Con il debut EP A Che Punto È La Notte (Asian Fake), una delle sorprese discografiche dello scorso anno, e il recente EP Love Anthem, l’artista milanese ha conquistato pubblico e critica.

7 luglio

Quest’anno la serata conclusiva sarà dedicata a Fabrizio De André, uno dei cantautori fondamentali e più iconici della storia della musica italiana.

Presso l’Acoustic Stage alle 18.30 ci sarà il consueto happening pomeridiano condotto da Enrico Deregibus. In programma la live performance del vincitore del Premio Bindi 2019. Successivamente il pubblico incontrerà il cantautore Federico Sirianni e potrà assistere alla presentazione del libro “Il pianeta della musica”, insieme all’autore Franco Mussida, e “Massimo Riva Vive!”, con l’intervento degli autori Massimo Poggini e Claudia Riva e l’introduzione di Elisabetta Malantrucco.

Alle 21.30 ci si sposterà all’Anfiteatro Bindi, con le esibizioni di Federico Sirianni, Morgan e The André, per una serata unica e imperdibile che ripercorrerà i capitoli della vita musicale di De Andrè. Morgan riceverà il Premio Bindi alla Carriera 2019: spazio anche a Franco Mussida, vincitore del Premio Bindi Artigianato della Canzone 2019. Conduce la serata Massimo Cotto.

Il Premio Bindi è una vetrina musicale per gli artisti emergenti, un happening per la promozione di progetti di qualità, un’occasione per le nuove realtà musicali di confrontarsi su un palco prestigioso, davanti ad una giuria di esperti e di addetti ai lavori: tre serate con ospiti di prestigio, a significare la continuità artistica tra artisti affermati e cantautori in rampa di lancio. Il Premio Bindi, dedicato al mai dimenticato Umberto Bindi e con la direzione artistica di Zibba, è da sempre una realtà di incontro, di scambio e di crescita artistica, esaltata da giurati di assoluta qualità, provenienti dal mondo dell’industria musicale italiana.

“Il Premio Bindi non è soltanto un appuntamento fisso dell’estate di Santa Margherita Ligure: si è consolidato nel panorama della musica cantautorale italiana diventando un punto di riferimento per tanti giovani artisti. Ed è tuttora un piccolo grande contributo per tener vivo il ricordo di Umberto Bindi, un uomo gentile, buono e un grande artista” (Paolo Donadoni, sindaco di Santa Margherita Ligure)

Il palco del Bindi ha ospitato negli anni grandi nomi della musica italiana come Gino Paoli, Mauro Pagani, Antonella Ruggiero, Eugenio Finardi, Morgan, Niccolò Fabi, Andrea Mirò, Frankie Hi NRG, Cristina Donà, Francesco Baccini, Pacifico, Paolo Jannacci, Alberto Fortis, Fausto Mesolella, Avion Travel, Vittorio De Scalzi, Maurizio Lauzi, Carlo Fava, Massimo Bubola, Quintorigo, Renzo Rubino, Enzo Iacchetti, Filippo Graziani, Cristina Donà, Mario Venuti, Izi.

Il Premio Bindi è sostenuto dal contributo del Comune di Santa Margherita Ligure, della Regione Liguria e della SIAE – Società Italiana degli Autori ed Editori.

MainPartner: Warner Chappell Music Italiana.

Partner: ILive Music, NuovoImaie, Platonica, Astarte Agency, UnipolSai Annichiarico Assicurazioni, Targa Quirici, Storti Strumenti Musicali, Spettakolo.it, TWebNews, Radio Aldebaran

Redazione