Eventi

06/01/2019 – 09:30 #RAI1: XXIV CONCERTO DELL’EPIFANIA DA NAPOLI Conduce Veronica Maya|TONY MAIELLO, MARCO CARTA, GIOVANNI CACCAMO tra gli ospiti


concerto epifania

Le note del film “Schindler’s list” e un violino che fu utilizzato dall’orchestra femminile del campo di concentramento di Auschwitz: una musica e uno strumento che sono tra i protagonisti del XXIV Concerto dell’Epifania, il tradizionale appuntamento musicale che Rai Cultura propone domenica 6 gennaio alle 9.30 su Rai1 dal Teatro Mediterraneo di Napoli, con la conduzione di Veronica Maya.
A eseguire il tema del film è Alessandra Sonia Romano con un violino proveniente dal Museo Civico di Cremona, lo stesso che la giovane Eva Maria Levi il 6 dicembre 1943 portò via con sé nel suo viaggio senza ritorno dal binario 21 della Stazione centrale di Milano al campo di concentramento. Un ricordo che rappresenta il simbolo e la sintesi di un’edizione ispirata al messaggio inviato da Papa Francesco in occasione della cinquantaduesima Giornata mondiale della Pace.
Tra gli altri ospiti del concerto, Djarah Kan, cantante di colore nata a Castelvolturno, che contrasta xenofobia e razzismo con la sua voce afronapoletana; Maldestro, cantautore che si è affermato a livello nazionale partendo dai palazzoni di Scampia; Anbeta Toromani, ballerina albanese approdata alla ribalta di “Amici” dopo aver studiato a Tirana e in Azerbaijan; e Tony Maiello, protagonista della prima edizione di X Factor ed autore di successo con il brano di Laura Pausini “Il coraggio di andare”.
Il cast del Concerto dell’Epifania 2019 è completato dalle presenze di Marco Carta, della Nuova Compagnia di Canto Popolare, di Giovanni Caccamo, e di Francesco da Vinci, interprete delle musiche di “Gomorra 3”.
La scaletta della serata si aprirà con un medley tratto dal film “Sister Act”, che sarà eseguito dal Rita Ciccarelli & Flowin Gospel. Il momento finale, è invece,  affidato ad un coro composto da 45 bambini della scuola napoletana del 48° circolo didattico “Madre Claudia Russo” che interpretano “Heal the world”.
Novità della XXIV edizione del Concerto dell’Epifania è la partecipazione del maestro Adriano Pennino nelle vesti di arrangiatore e di direttore dell’Orchestra Partenopea di Santa Chiara.
Il Concerto dell’Epifania 2019 è realizzato con il contributo della Regione Campania e del Comune di Napoli. La manifestazione è ideata e promossa dall’Associazione Oltre il Chiostro onlus, prodotta per la Rai dalla Melos International di Dante Mariti in collaborazione con l’Associazione Musica dal mondo.
Redazione

NEK, DOLCENERA, MARCO MASINI e NEGRITA i premiati della 6^ edizione del PREMIO PIERANGELO BERTOLI|LE MOTIVAZIONI DELLA COMMISSIONE |


 

PREMIO PIERANGELO BERTOLI  

Nek_Premio Pierangelo Bertoli_b

NEK

Dolcenera_Premio Pierangelo Bertoli_b

DOLCENERA

masini

MARCO MASINI

negrita

NEGRITA

LE MOTIVAZIONI DEL PREMIO

FINALE IL 24 NOVEMBRE

AL TEATRO STORCHI DI MODENA

 

Si avvicina la serata finale del PREMIO PIERANGELO BERTOLI 2018 che si terrà sabato 24 novembre al Teatro Storchi di MODENAper la quale restano soltanto pochissimi biglietti di 2^ Galleria, numerati, a €. 10,00 e a € 5,00 per gli iscritti al BERTOLI FANS CLUB e ai FANS CLUB dei quattro artisti premiati. Indetto dalla Associazione Culturale Montecristo, con la Direzione Artistica di Alberto Bertoli e Riccardo Benini e la collaborazione di BPER, il premio, giunto alla sua sesta edizione, omaggerà NekDolceneraMarco Masini e i Negrita.

Nek andrà il Premio Pierangelo Bertoli 2018, per il suo valore di cantautore e polistrumentista italiano, che nella sua carriera artistica, che dura da oltre 25 anni, ha inciso più di 15 pubblicazioni, come imposto dal regolamento del Premio:

«Il ragazzo di “In te” e “Laura non c’è” – spiega la commissione – ha saputo, crescendo con la sua musica, attraversare le generazioni, reinventandosi costantemente, sia come autore che come interprete. Ci ha raccontato la meraviglia delle piccole cose e della fede, con quella umanità, dote ormai rara, che lo contraddistingue sinceramente. Un artista puro, legato a Pierangelo Bertoli nelle origini e nella veridicità del suo percorso artistico»

Il Premio Pierangelo Bertoli “A MUSO DURO” andrà a DOLCENERA, per la capacità di affrontare il suo percorso e le sue composizioni in maniera intellettualmente indipendente, rimanendo fedele a se stessa:

«Le canzoni di Dolcenera toccano da vicino ognuno di noi, ci portano a riflettere sul nostro essere. Parlano di “Come è straordinaria la vita”, della libertà, della forza delle idee, come nell’invitante “Il popolo dei sogni”. Trasmettono una bellezza in grado di vincere e superare gli ostacoli dell’esistenza, che rischia di diventare sempre più preconfezionata».

Il Premio Pierangelo Bertoli “ITALIA D’ORO” a MARCO MASINI, per il suo impegno nel descrivere la situazione politico-sociale contemporanea o prospettica:

«Marco Masini non è soltanto il “cantore” di stupende ballate d’amore, ma il compositore di opere dove tratta temi scottanti, come la droga (in “Perché lo fai”), la violenza sulle donne (in “Principessa” e “Cenerentola innamorata”), la situazione politico-sociale contemporanea e prospettica nel brano “L’Italia” e la ribellione verso i Critici “serpenti” travestiti da Santoni, nel grido disperato della sua ”Vaffanculo”».


Il Premio Pierangelo Bertoli “PER DIRTI T’AMO” andrà alla band NEGRITA, da più di due decenni band dirompente nella scena rock italiana, esempio di libertà, integrità artistica e originalità, per l’attenzione nel creare brani dal forte impatto emotivo sul tema dell’amore universale dai caratteri anticonformisti e intellettualmente indipendenti:

«I Negrita, una delle band più influenti del panorama musicale italiano degli ultimi 25 anni, hanno creato attraverso la musica una propria peculiare identità, contraddistinguendosi per la loro capacità di coinvolgere il grande pubblico attraverso un sound che è rimasto unico nel tempo. I testi delle loro canzoni invitano a sognare, raccontano un viaggio, parlano d’amore in modo non banale, con la disarmante semplicità che apparteneva a Pierangelo Bertoli, come in “Magnolia” o in “Brucerò per te”, una dichiarazione d’amore dei nostri giorni».

Tutti gli Artisti premiati saliranno il 24 novembre sul palco del Teatro Storchi di Modena e canteranno. La serata finale, condotta da Andrea Barbi, si terrà sabato 24 novembre, alle ore 21:00 al Teatro Storchi di Modena (Largo Garibaldi, 15). Prevendite online sul sito www.emiliaromagnateatro.com, per informazioni contattare i numeri 059331355 o 0592136021.

Durante la serata, una giuria composta da spiccate personalità del mondo della cultura e della musica valuterà e sceglierà il vincitore tra gli 8 semifinalisti della sezione Nuovi Cantautori, che sono stati selezionati nei mesi scorsi presso il Teatro Dadà di Castelfranco Emilia. I cantautori si esibiranno nella serata finale accompagnati dalla band composta proprio dai musicisti di Pierangelo Bertoli, diretta da Marco Dieci. I 4 super finalisti canteranno poi brani di Pierangelo Bertoli.

Ecco gli 8 finalisti e le loro canzoni inedite: MARCO GALLI da Monza con “La danza del tempo”; IACOPO LIGORIO da Brindisi con “Talentopoli”; MONICA Pda Torino con “Tutto il resto rende più denaro“; ORKESTRINA da Reggio Emilia con “La notte giudica”FRANCESCO RAINERO da Firenze con “Mare che cammina“; GIACOMO ROSSETTI da Firenze con “L’America”; NOEMI TOMMASINI da Reggio Emilia con “I tuoi occhi stasera”; DAVIDE TURCI da Modena con “Un filo di voce”.

Grazie alla partnership con SIAE – SOCIETÀ ITALIANA DEGLI AUTORI ED EDITORI, quest’anno il Premio per Nuovi Cantautori consisterà in un riconoscimento in denaro pari a € 3.000,00 oltre alla partecipazione a manifestazioni di prestigio collaterali, anche televisive, che si svolgeranno in Italia nel 2018. Rilevante novità della 6^ edizione del Premio Pierangelo Bertoli, grazie a NUOVO IMAIE, è l’assegnazione ad uno degli 8 Finalisti della sezione Nuovi Cantautori anche un premio di € 15.000,00, finalizzati alla realizzazione di un tour. Inoltre, sarà conferita anche la Borsa di Studio ACEP/UNEMIA, del valore di €. 2.000,00, come supporto all’attività discografica e/o formativa di uno degli otto finalisti.

Il PREMIO PIERANGELO BERTOLI, dedicato al cantautore sassolese, nasce con il pieno appoggio della famiglia Bertoli. Il valore artistico di Pierangelo Bertoli è stato talmente elevato da motivare la nascita di questo concorso che intende premiare i Cantautori che, come ha fatto Pierangelo, siano capaci di arrivare al cuore della gente, attraverso i contenuti dei loro testi in primis, l’impegno sociale e il non uniformarsi alle tendenze di pensiero e di moda attuali. Il Premio Pierangelo Bertoli è indetto dall’Associazione Culturale Montecristo, Comune di Modena e Comune di Sassuolo, con la collaborazione di BPER Banca, Siae – Società Italiana Degli Autori Ed EditoriArci Nazionale Circuito Musicale, Arci Real, Arci Modena, Cantine Riunite Civ, Radio Bruno e TRCˋ (canale 827 satellitare).

www

“5 GIORNI DI MUSICA CONTRO LE MAFIE” A COSENZA: A LEVANTE IL PREMIO SPECIALE


“5 GIORNI DI MUSICA CONTRO LE MAFIE” A COSENZA:

A LEVANTE IL PREMIO SPECIALE

Record di iscrizioni alla 9^ edizione del Premio: 350 gli artisti in gara.

Nuove rivelazioni sul programma della “5 Giorni di Musica contro le mafie” a Cosenza dall’11 al 15 dicembre: premiata anche LEVANTE insieme a EX-OTAGO e DIODATO.

Tante le donne tra gli ospiti: SELVAGGIA LUCARELLI, CRISTINA DONADIO, ERICA MOU, ROBERTA BELLESINI FALETTI e tante altre voci socialmente impegnate.

Il programma completo sarà svelato alla MILANO MUSIC WEEK

nell’incontro dedicato del 20 novembre ore 17.00, Palazzo dei Giureconsulti

Mvsm_bannerPrenzy.jpg

La 9^ edizione del Premio Musica contro le mafie ha terminato la fase delle iscrizioni, battendo ogni suo precedente record: 350 artisti. E il risultato è sorprendente, perché indica un accresciuto interesse o bisogno da parte degli artisti verso la composizione di canzoni impegnate. Dall’analisi dei concorrenti, si evincono le seguenti informazioni: il 76% ha presentato opere inedite; il 50% ha meno di 35 anni; il 32% proviene dal Nord Italia, il 20% dal Centro ed il 48% dal Sud-Italia e/o Isole. Adesso è in corso la fase delle votazioni (ad oggi il sistema di voto ha raccolto più di 28000 voti). Dal 6 al 28 novembre sono operative le 3 giurie coinvolte (“giuria social” che vota da qui https://pr.easypromosapp.com/p/828690, “giuria studentesca” e “giuria responsabile”) per stabilire la classifica di tutti gli artisti e scegliere i 10 finalisti che vanno a esibirsi a Cosenza durante la “5 Giorni di Musica contro le mafie”.

Alle prime rivelazioni sulla “5 Giorni di Musica contro le mafie”, che ha annunciato come capisaldi del programma il magistrato anti-ndrangheta Nicola Gratteri e lo sceneggiatore e giornalista Claudio Fava, si aggiungono altri nomi degli ospiti nel grande cartellone di eventi, spettacoli, concerti, mostre, incontri, a Cosenza dall’11 al 15 dicembre.

levanteInsieme agli EX-OTAGO e a DIODATO, anche la cantautrice LEVANTE è invitata alla sera del 15 dicembre sul palco del Teatro Morelli a ritirare il premio speciale per la canzone “Non me ne frega niente”, che – attraverso l’energia delle parole su un ritmo incalzante – invita le persone a muoversi, e non solo a commuoversi, ad alzarsi e staccarsi dalle finestre affacciate sull’asettica piazza virtuale dei social network, per tornare fisicamente per le strade, criticando senza mezzi termini l’apatia, il giudizio non costruttivo e il disinteresse sociale.

La novità di questa terza edizione sta nella predominanza della presenza femminile tra gli ospiti, che è assoluta per gli show-case musicali, inaugurati dalla cantautrice Erica Mou alla sera dell’11 dicembre. Nel programma generale i momenti con donne di spicco nel panorama delle arti, dell’informazione e del sociale, influenti e attive nella divulgazione di buone idee e buone pratiche, sono molteplici e importanti, soprattutto nei panel con gli studenti e negli incontri aperti al pubblico. Se ne citano almeno uno per ogni giorno: l’11 dicembre Quando ci tocca fare i conti con il coraggio della paura – Le rivoluzioni si fanno cantando” con Roberta Bellesini (vedova di Giorgio Faletti); il 12 dicembre il panel su “Donne Ribelli alle Mafie” con Enza Rando (vicepresidente di Libera); il 13 dicembre l’appuntamento a tema mafia-movie con l’attrice Cristina Donadio, interprete del personaggio di Scianèl nella fiction “Gomorra”, insieme con Peppino Mazzotta, noto  soprattutto da quando veste i panni del Commissario Fazio nella fortunata serie tv “Montalbano”e più di recente come Bruno Corona della recentissima fiction “Solo”; il 14 dicembre di parla di Vita da Social con Selvaggia Lucarelli e il commissario Marco Cervellini, responsabile relazioni esterne della Polizia Postale.

Si svela anche l’immagine grafica della 5 Giorni. Per questa edizione il remake creativo è del noto fumettista siciliano PRENZY (Francesco Chiappara), autore di immagini forti, dai contenuti crudi e divenuti spesso virali sui social network.

Il programma ufficiale completo della 5 Giorni, invece, sarà illustrato alla Milano Music Week il 20 novembre alle ore 17.00 a Palazzo dei Giureconsulti, piazza dei Mercanti 2 – Milano, durante l’evento ad hoc “MUSICA CONTRO LE MAFIE: il potere della musica nella diffusione di buone prassi”.

VISITA IL SITO UFFICIALE: w w w . m u s i c a c o n t r o l e m a f i e . i t

 Redazione

#EMMA, #TAKAGI&KETRA, #ENNE tra i primi artisti che saliranno sul palco del grande party che chiuderà la #MilanoMusicWeek2018 il 25 NOVEMBRE


milano music eek

BILLBOARD ITALIA

porta alla Milano Music Week

EMMA

TAKAGI & KETRA e ENNE

 

25 NOVEMBRE – BASE DI MILANO

BILLBOARD ITALIA svela i primi artisti che saliranno sul palco del grande party che, il 25 novembre al Base di Milano, chiuderà la Milano Music Week: EMMA, con la sua inconfondibile voce e grinta, i producer multi platino TAKAGI & KETRAENNE, il primo artista della loro nuova etichetta PLTNM Squad.

La serata “Milano Music Week Official Closing Party by Billboard” si preannuncia come una delle più attese della settimana della musica. Le porte apriranno alle ore 21.00, ingresso gratuito previa iscrizione (fino ad esaurimento posti) scaricando o aggiornando l’App di Billboard Italia a partire dal 16 novembre 2018 (per iOS e Android).

Ma non è finita qui, perché nuovi nomi di questa imperdibile line up d’eccezione saranno svelati nei prossimi giorni. L’occasione per festeggiare è infatti doppia: non solo la chiusura di un’importante rassegna della città meneghina ma anche il primo compleanno di Billboard Italia, la prima edizione europea di uno dei brand musicali più influenti al mondo.

#billboarditalia #milanomusicweek #mmw18 #musiccitymilano

 

Ancora una volta, a fianco di Billboard Italia, ci sarà SEAT, la casa automobilistica main sponsor dell’evento, che ha messo la musica al centro della sua comunicazione accompagnando il grande hub creativo attraverso i più importanti eventi musicali in programma quest’anno.

Ma sono ancora tanti i regali che Billboard Italia ha deciso di fare al suo pubblico. Primo fra tutti, sempre in partnership con SEAT, la possibilità di incontrare di persona durante la Milano Music Week il protagonista della cover story del prossimo numero di Billboard Italia. Chi sarà l’artista misterioso? Sarà possibile scoprirlo in edicola dal 14 novembre! Maggiori informazioni per iscriversi all’iniziativa saranno svelate sui canali social di Billboard Italia e SEAT Italia.

Billboard è arrivato in Italia un anno fa, con l’obiettivo di creare una piattaforma multimediale capace di avvicinare il mondo dell’industria discografica, delle major, degli indipendenti, delle radio e degli artisti al grande pubblico. Oggi è una grande famiglia che unisce massima competenza a semplicità di comunicazione, in cui gli artisti si sentono a casa loro. 

A portare in Italia Billboard è stata Parcle Group, media company di Milano. La sua esperienza nella realizzazione di contenuti si unisce a un’autentica passione per lo sviluppo di nuove tecnologie digitali. L’approccio data-driven di Parcle rappresenta la chiave per la pianificazione di soluzioni di advertising su misura per i bisogni di ogni specifico brand.

MILANO MUSIC WEEK, seconda edizione della settimana dedicata alla musica pop e alla sua filiera curata da Luca De Gennaro a Milano dal 19 al 25 novembre 2018, è un progetto ideato e promosso da Comune di Milano, SIAE (Società Italiana degli Autori ed Editori), FIMI (Federazione Industria Musicale Italiana), Assomusica (Associazione Italiana Organizzatori e Produttori Spettacoli di Musica dal Vivo) e NUOVOIMAIE (Nuovo Istituto Mutualistico Artisti Interpreti o Esecutori).

Redazione

PORTO ROTONDO: A VALERIO SCANU IL “PREMIO NAVICELLA SARDEGNA” |A MAURIZIO COSTANZO IL PREMIO SPECIALE OLIMPIA METACENA


premio navicella sardegna

[realizzazione in argento dell’orafo  Bruno Busonera]

Serata di gala ieri, Sabato 8 settembre, al Teatro Cerioli di Porto Rotondo,  che ha ospitato la XVII edizione del Premio Navicella Sardegna, l‘evento organizzato dall’Associazione Sardegna Oltre il Mare con la Collaborazione del Consorzio di Porto Rotondo e il patrocinio dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Olbia, con  lo scopo di promuovere la Sardegna e la sua cultura nel mondo.   

Risultati immagini per valerio scanuTra gli invitati a salire sul palco per ricevere il riconoscimento più prestigioso attribuito in Sardegna a quelle personalità che  hanno dato e  danno lustro e notorietà a livello nazionale e internazionale alla Regione, anche il maddalenino Valerio Scanu. come uno dei più significativi talenti canori italiani degli ultimi anni” . Tra i talenti più poliedrici dello  spettacolo italiano Scanu è passato da secondo classificato  ad “Amici” a vincere il Festival di Sanremo, da vincitore morale dell’”Isola dei famosi” a Campionissimo di “Tale e quale show” arrivando poi a  co-condurre a fianco di Milly Carlucci”   Ballando con le stelle” e altro ancora…

Oltre a Valerio Scanu “Ambasciatori della Sardegna nel mondo” che con le parole, la musica, lo sport, l’arte, hanno raccontato il cuore e l’identità dell’isola, anche  lo scrittore di Jerzu Gesuino Nemus, vincitore del Premio Campiello opera prima nel 2016; la nuorese Elvira Serra, scrittrice e giornalista del Corriere della Sera; l’atleta cagliaritana campionessa di apnea Chiara Obino; l’algherese Enzo Favata, sassofonista e compositore;   il regista oristanese Peter Marcias e la sassarese  Lia Palomba ricercatrice oncologa.

mauriziocostanzo.jpgQuest’anno si è aggiudicato il Premio speciale intitolato ad  Olimpia Metacena, per molti anni vera anima organizzativa della manifestazione e attribuito a personalità del mondo della comunicazione, Maurizio Costanzo,  giornalista e conduttore televisivo, ideatore di format di successo. 

Nell’Albo d’Oro del “Navicella”,  consultabile online al link (http://www.premionavicellasardegna.it/albo-oro/)  sul sito ufficiale del Premio, si possono leggere i nomi dei premiati delle passate edizioni e le motivazioni della Giuria, composta da scrittori, editori, giornalisti, rappresentanti di ordini professionali e delle istituzioni.

 

Redazione

 

09/09/2018 – 21:25 #RAI1: LA NOTTE DI ANDREA BOCELLI Un grande show di musica e solidarietà condotto da Milly Carlucci


Andrea Bocelli torna protagonista all’Arena di Verona e su Rai1 con “La Notte di Andrea Bocelli”, un grande show di musica e solidarietà – condotto da Milly Carlucci, in onda domenica 9 settembre in prima serata alle 21.25 su Rai1 – con tanti ospiti internazionali, oltre 400 artisti nei loro splendidi costumi, l’Orchestra e il Coro dell’Arena di Verona e le grandiose masse artistiche areniane. Un evento unico per una grande prima serata Rai, sulla scia del successo dell’”Andrea Bocelli Show” dello scorso anno al Colosseo.

L’opera non è mai stata così spettacolare: pagine celeberrime come “Nessun Dorma” tratta da “Turandot”, “Va Pensiero” da “Nabucco”, “La donna è mobile” dal “Rigoletto”, “Che gelida manina” da “La Bohème”, “Te Deum” da “Tosca”, “Libiamo” da “Traviata” saranno proposte con una maestosa teatralizzazione a livello scenico e coreografico e originali interazioni con le altre arti.
Richard Gere, Morgan Freeman, Luisa Ranieri, Michele Placido, Valeria Golino, Catherine Deneuve, Flavio Insinna tra le star internazionali che saranno sul palco assieme al grande tenore.
Ad affiancare Bocelli anche i più grandi nomi dell’opera e della classica come Carla Fracci, Aida Garifullina (soprano russo, candidata al Grammy Award per la categoria Best Opera Recording, protagonista della cerimonia d’apertura dei Campionati del Mondo di calcio), Sergei Polunin (ballerino classico e attore ucraino, protagonista del video di Hozier “Take me to Church”), Isabel Leonard (mezzosoprano statunitense, vincitrice del Grammy Award per la categoria Best Opera Recording), Alberto Gazale e Leo Nucci (baritono italiano insignito dell’onorificenza di Grande ufficiale dell’Ordine al merito della Repubblica italiana), mentre la platea sarà costellata di stelle della musica come Smokey Robinson, voce del rhythm and blues e soul, David Foster, pluripremiato produttore discografico, Kristin Chenoweth, stella di Broadway, Reba McEntire regina del country, Brian McKnight, cantante, musicista e produttore statunitense e tante altre star.
Lo spettatore sarà guidato nel mondo dell’opera lirica come mai prima d’ora, attraverso la musica e il racconto dei “libretti”, interpretati dal tenore e dai suoi numerosi ospiti e introdotti da celebrities italiane e internazionali. Voci grandissime ma anche artisti e personaggi dello spettacolo, del cinema, dello sport, coinvolti nei quadri musicali attraverso inediti e sorprendenti camei.
Un inno al bel canto e alla grande musica ma anche l’occasione per fare del bene e aiutare gli altri. “La notte di Andrea Bocelli”, infatti, rappresenta il momento clou della “Celebrity Fight Night Italy”, maratona filantropica che coinvolge personalmente la famiglia Bocelli e che festeggia la sua quinta edizione. Anche quest’anno, la solidarietà sarà il motore trainante dell’intero evento: dalla serata in Arena, infatti, verranno raccolti fondi per sostenere i progetti della Andrea Bocelli Foundation e del Muhammad Ali Parkinson Center.
Redazione

Venerdì 31 agosto in prima serata su Canale 5 “LUCIO!”, un evento unico per celebrare i 75 anni di Lucio Dalla.


VENERDÌ 31 AGOSTO IN PRIMA SERATA SU CANALE 5

“LUCIO!” 

Un evento unico per celebrare i 75 anni di LUCIO DALLA!

Festival della bellezza serata 127_m.jpg

conduce MICHELLE HUNZIKER

con RON 

…tanti ospiti

Gaetano CURRERI, Luca CARBONI, Fiorella MANNOIA,

Massimo RANIERI Ornella VANONI, Federico ZAMPAGLIONE,

Serena AUTIERI, ALICE, ANNALISA, Mario BIONDI, Giovanni CACCAMO,

Gigi D’ALESSIO, EMMA, Giusy FERRERI, NOEMI, Paola TURCI,

le testimonianze di Gino PAOLI e Roberto VECCHIONI

…e tante altre sorprese!

 

Venerdì 31 agosto andrà in onda in prima serata su Canale 5 “LUCIO!”, un evento unico dedicato al grande Lucio Dalla realizzato da RON insieme a tanti artisti, amici e colleghi per celebrare uno dei grandi protagonisti della canzone d’autore italiana, genio dall’estroso lirismo, che nel 2018 avrebbe compiuto 75 anni. A condurre l’evento, registrato al Teatro Romano di Verona, MICHELLE HUNZIKER con la partecipazione di RON.

Per una sera, note e parole si intrecceranno, grazie anche alla regia di Roberto Cenci, diventando acquerelli che colorano episodi di vita e rievocano storie personali grazie alla partecipazione di grandi artisti del panorama italiano come Gaetano CURRERI, Luca CARBONI, Fiorella MANNOIA, Massimo RANIERI Ornella VANONI, Federico ZAMPAGLIONE, Serena AUTIERI, ALICE, ANNALISA, Mario BIONDI, Giovanni CACCAMO, Gigi D’ALESSIO, Giusy FERRERI, NOEMI, Paola TURCI… le testimonianze di Gino PAOLI e Roberto VECCHIONI…e non solo!

«Un’opportunità meravigliosa di poter cantare per Lucio insieme a tanti amici e grandi artisti, non solo musicisti – racconta Ron  Fare questo evento al Teatro Romano di Verona è stata un’esperienza unica. Uno spettacolo di musica e di racconti, all’insegna della leggerezza, proprio come era Lucio».

L’evento, prodotto da F&P Group in collaborazione con Festival della Bellezza, segue l’omonimo progetto discografico di RON, una raccolta composta da 12 brani, tra cui l’inedito sanremese “Almeno Pensami”,registrati in presa diretta da Ron (voce e chitarra acustica), per far rivivere la poetica e l’anima musicale di Lucio Dalla. “LUCIO!” (Sony Music) racchiude alcuni dei più grandi successi di Dalla, tre dei quali scritti insieme a Ron che per l’occasione li ha riarrangiati e reinterpretati con il proprio stile. La raccolta comprende anche i duetti “Piazza Grande” “Chissà se lo sai” e una speciale versione di “Come è profondo il mare”, una visione molto libera di Ron che ha costruito intorno alla voce originale di Lucio un nuovo arrangiamento musicale.

Il progetto è stato supportato anche dagli eredi dell’artista e dalla Fondazione Lucio Dalla.

 Redazione

SU #ITALIA1 quarto appuntamento con “Battiti Live”con Luca Carboni, Irama, Annalisa, Benji e Fede, Einar, Briga, Alessio Bernabei e tanti altri…


Giovedì 23 agosto, in prima serata su Italia 1, va in onda la quarta puntata di “Battiti Live”, la kermesse musicale che invade le piazze più belle di Puglia e Basilicata. Questa settimana, il festival arriva nella località lucana di Melfi. Conducono Elisabetta Gregoraci e Alan Palmieri.

Sul palco si esibiscono, tra gli altri, Luca Carboni, Irama, Annalisa, Benji e Fede, Einar, Briga, Alessio Bernabei, Vegas Jones, Jakes La Furia, Bianca Atzei. Special guest della serata è l’icona dello spettacolo italiano Cristiano Malgioglio che, dopo una carriera da autore per le maggiori voci della musica del Belpaese, è entrato anche nell’airplay radiofonico. Torna anche a Melfi, infine, l’esplosivo dj-set live di Gabry Ponte.

La manifestazione più calda e attesa dell’estate del Sud Italia è sempre più attiva anche sui social. L’hashtag ufficiale per commentare in diretta le puntate su Twitter è #BattitiLive; in più, in piazza, c’è la giovanissima webstar Mariasole Pollio – centinaia di migliaia di followers in rete e già qualche esperienza da attrice in tv – alla quale è affidato il compito di dare voce al pubblico presente sotto il palco.

Il prossimo appuntamento televisivo con “Battiti Live”, nella prima serata di Italia 1, è per il gran finale: l’ultima puntata andrà in onda il 30 agosto dal Molo S. Nicola, a Bari.

Redazione

[COMUNICATO STAMPA] MEI 2018: anteprima a Firenze SABATO 18 agosto in occasione della GRANDE MARATONA MUSICALE PER DINO CAMPANA, con ospite il cantautore ZIBBA!


Il 19 e il 20 agosto a Faenza e Marradi prosegue la Tre Giorni per Dino Campana nei 133 anni dalla sua nascita

MEI 2018

Fatti di Musica Indipendente

MEI_PitLife__64

Il 28, 29 e 30 SETTEMBRE A FAENZA (RAVENNA)

Tre giorni dedicati alla musica indipendente italiana

ANTEPRIMA MEI 2018

DOMANI A FIRENZE

GRANDE MARATONA MUSICALE PER DINO CAMPANA:

OSPITE IL CANTAUTORE ZIBBA

Il 19 e il 20 agosto a Faenza e Marradi prosegue la Tre Giorni per Dino Campana

nei 133 anni dalla sua nascita

Sabato 18 agosto, a Firenze presso il Forte Belvedere (ore 19:00 – ingresso gratuito)  “Concerto Speciale dedicato a Dino Campana”, maratona musicale omaggio al poeta toscano Dino Campana e anteprima del MEI2018 – Fatti di Musica Indipendente, in programma quest’anno il 28, 29 e 30 settembre a FAENZA (Ravenna). Durante la serata si esibiranno artisti della scena indipendente italiana legati al circuito del MEI e ospite d’eccezione sarà il cantautore Zibba, finalista al Festival di Sanremo 2014.

Il programma prevede lesibizione de Il Vento dellAltrove, gruppo vincitore del Canti Orfici di artisti legati alla figura di Dino Campana Crisi Nervose e Pazzie Musicali, contest musicale lanciato dal MEI in collaborazione con Materiali Sonori e il Centro Studi Campaniani, e di artisti legati alla figura di Dino Campana. Una maratona di musica e poesia, che vedrà susseguirsi di letture dedicate al poeta toscano (interpretate da Miro Sassolini, voce storica dei Diaframma, e da Monica Matticoli) e l’esibizione dei cantautori Marco Parente, Massimiliano Larocca e dei Secondamarea, duo toscano d’adozione che eseguirà dal vivo, a distanza di dieci anni, “Chimera”, il loro primo disco ispirato alle poesie del poeta novecentesco.

Durante la giornata sarà possibile assistere ad altri eventi che si terranno nel cuore della città: l’Aperitivo e Reading campaniano con il cantautore Zibba alle ore 12:00 presso la Libreria IBS Libraccio (Via dei Cerretani, 16/R) e il Set acustico de Il Vento dell’Altrove alle ore 18:00 presso il Caffè Letterario Le Murate (Piazza dell’Altrove).

La maratona, inoltre, aderisce al Lutto Nazionale per la tragedia di Genova e le composizioni del grande poeta di Marradi, una delle più grandi penne del Novecento, saranno dedicate a tale drammatico evento per il Paese. Nel corso delle varie esibizioni, verranno osservati diversi momenti di silenzio e riflessione in onore e in ricordo degli scomparsi per condividere con artisti e pubblico tale momento di solidarietà.

La giornata di sabato 18 agosto al Forte Belvedere di Firenze inaugura la “Tre giorni per Dino Campana” che è il titolo della serie di iniziative programmate dal 18 al 20 agosto 2018 tra Firenze, Marradi e Faenza, in occasione del 133° anniversario della nascita del grande poeta, dal MEI _ Meeting delle Etichette Indipendenti insieme al Centro Studi Campaniani.

Domenica 19 agosto, a Faenza, si terrà una visita guidata alla scoperta dell’intero percorso campaniano cittadino, che partirà alle ore 20, con ritrovo dei partecipanti presso la sede della Pro Loco, nel Voltone della Molinella. Si ripercorrono le tappe faentine dell’itinerario dedicato a Dino Campana identificate da quattordici targhe in ceramica contenenti, appunto, brani tratti dai “Canti Orfici”. Una guida leggerà i brani poetici di riferimento, correlandoli alle immagini del passato e del presente e descrivendo le atmosfere della città di inizio Novecento vista con gli occhi di Dino Campana. Una visita suggestiva, che sarà effettuata di proposito in agosto, il medesimo mese dell’incipit del poeta («Ricordo una vecchia città, rossa di mura e turrita, arsa su la pianura sterminata nell’agosto torrido…»), nel 133esimo della sua nascita, per meglio coglierne i colori e le sensazioni. La partecipazione è gratuita e non occorre prenotazione.

L’omaggio si conclude a Marradi (Firenze) lunedì 20 agosto alle ore 21,00 nella Corte delle Domenicane, adiacente al Centro Studi Campanaini, in via Castelnaudary, 5. Il tema di quest’anno si collega al viaggio in Sud America che , secondo le testimonianze del fratello Manlio e del cugino Lello Campana, il poeta compì nel 1908, precisamente 110 anni fa. Il poeta ricordò nei “Canti Orfici” questa esperienze in ben quattro testi: “Viaggio a Montevideo”, “Dualismo” (lettera aperta a Manuelita Etchegarray), “Passeggiata in tram in America e ritorno” e “Pampa”. All’incontro sarà presente anche Barbara Betti che racconterà la ricostruzione di questo viaggio. Il racconto si immerge nel “mondo – madre” del tango argentino e grazie alla collaborazione di Riccardo Centazzo, uno dei fisarmonicisti più quotati nel panorama internazionale, saremo condotti nelle origini e nelle pieghe dell’anima di un mondo libero dove Campana aveva immaginato la nascita di un uomo nuovo. Una serata aperta a tutti da non perdere.

Per quanto riguarda, invece, le attività del MEI2018, sono ancora aperte le iscrizioni ai tre nuovi contest: “Contest iLiveMusic-Suona al MEI”, realizzato in collaborazione con l’app “iLiveMusic”(chiusura iscrizioni il 20 settembre), Materiale Resistente 2.0”, contest dedicato ad artisti emergenti (chiusura iscrizioni il 30 agosto), e ilBand Contest, concorso lanciato dal prestigioso mensile di musica Classic Rock, a cura di Renato Marengo, e dall’etichetta Materiali Musicali.  

MEI_PitLife__95

Questi i grandi nomi premiati al MEI2018 già annunciati nei giorni scorsi: ZEN CIRCUS (“Premio PIMI 2018” riservato all’artista indipendente dell’anno), regista DARIO BALLANTINI e PICCOLI ANIMALI SENZA ESPRESSIONE (“Premio Speciale PIVI 2018” riservato al miglior videoclip indipendente dell’anno), LACUNA COIL (Premio Speciale MEI per i loro 20 anni di carriera), MAURO ERMANNO GIOVANARDI (“Premio PIMI Extra Progetti Esclusivi” per l’album LA MIA GENERAZIONE), GIO EVAN (Premio Artista Eclettico dell’Anno). Parteciperanno alla rassegna anche: LA MUNICIPAL (vincitori del Concerto del Primo Maggio 2018 di Roma), I FIGLI DELL’OFFICINA (vincitori del Concerto del Primo Maggio 2018 di Taranto) e LA STANZA DI GRETA (Targa Tenco).

Gli altri nomi confermati sono: Roberto Angelini & Rodrigo D’Erasmo in omaggio a Nick Drake, Pierpaolo Capovilla, Kutso e Bussoletti che presenteranno il nuovo album, Rezophonic, che si esibiranno con i Lacuna Coil per i loro 20 anni di carriera, Celeb Car Crash, Ylenia Lucisano, Renato Caruso, Peligro, Giuseppina Torre, Zoas, Il Generatore di Tensione, Psicantria. Inoltre saranno presenti i Seawords, che presenteranno il nuovo album prodotto artisticamente da Zibba ed esecutivamente da Materiali Musicali grazie al sostegno di Sillumina del Mibact e di Siae.

Il 28 settembre Marco Boato, già leader di Lotta Continua e sociologo, inaugurerà la rassegna faentina intervenendo nel corso del Convegno sul tema 1968, 50 anni dopo tra le arti e le musiche, che si terrà alle ore 15.30 presso la Galleria della Molinella.

Lo stesso giorno si svolgerà al Museo Internazionale delle Ceramiche l’anteprima della manifestazione con il Festival “Anatomia Femminile curato da Michele Monina che rende omaggio al cantautorato femminile e la presentazione in anteprima “Infinito 200”, album antologico che ricorda il bicentenario del capolavoro leopardiano con il poeta Davide Rondoni e i cantautori Anna Luppi, Alessandro Cicone, Denise Misseri, Solmeriggio e Lorenzo Santangelo.

Il 29 settembre si terranno gli eventi principali del MEI (concerti, premiazioni, forum, expo, mostre, workshop), la finale del MEI SUPERSTAGE, concorso rivolto agli artisti emergenti (iscrizioni aperte fino al 30 luglio), il PREMIO DEI PREMI (con la speciale partecipazione dell’etichetta discografica Pressing Line e della Fondazione Dalla) e il FORUM DEL GIORNALISMO MUSICALE, coordinati e diretti da Enrico Deregibus. Durante il forum verrà consegnata la targa “MEI MUSICLETTER”, premio nazionale ideato da Luca D’Ambrosio dedicato al giornalismo musicale sul Web. Saranno premiati il “Miglior sito collettivo” e il “Miglior blog personale”, mentre il premio speciale quest’anno sarà conferito al “Miglior Festival musicale italiano”. I vincitori saranno annunciati a settembre.

Durante la stessa giornata, si terranno anche corsi di formazione e workshop, organizzati insieme ad Adastra – Acceleratore Musicale, per musicisti, addetti ai lavori e semplici appassionati di musica, come gli incontri tenuti da Riccardo De Stefano (giornalista e direttore editoriale di ExitWell) e Fabrizio Galassi (giornalista, docente e consulente Digital Marketing).

Il 30 settembre, invece, vi sarà la conclusione della rassegna musicale con una giornata interamente dedicata ai 40 anni della Legge Basaglia con Interiezioni “, spettacolo meta – teatrale di Pierpaolo Capovilla, voce del gruppo rockIl Teatro degli Orrori”, e il Maestro Paki Zennaro, compositore sperimentale e storico collaboratore di Carolyn Carlson.

Lo stesso giorno si terranno i workshop a cura di Giuseppe Fisicaro (fondatore di TheWebEngine), Giuliano Biasin (vicepresidente della cooperativa Esibirsi) e Francesco Galassi (responsabile organizzativo Mei Superstage, formazione e workshop). Il 30 settembre, al Cinema Sarti alle 15, si terrà anche la nuova edizione del PIVI – Premio Italiano Videoclip Indipendente con proiezioni, interventi e premiazioni a cura di Fabrizio Galassi.

Chiuderà infine il MEI Mario Capanna, leader del Movimento Studentesco del ’68, con uno speciale intervento a seguito dello spettacolo di Pierpaolo Capovilla.

Il MEI è la più importante manifestazione dedicata alla scena musicale indipendente italiana che chiude la stagione dei festival estivi. Un evento che da quasi 25 anni è punto d’incontro naturale tra le realtà che hanno fatto la storia della Musica italiana degli ultimi decenni. Fin dalla prima storica edizione, la manifestazione, fondata e diretta da Giordano Sangiorgi, è stata la piattaforma di lancio della nuova scena indipendente italiana con artisti che sono diventati pilastri della musica in Italia (tra gli altri Afterhours, Bluvertigo, Marlene Kuntz, CSI, Pitura Freska, Baustelle, Caparezza, Negramaro, Perturbazione, Marta sui Tubi, Offlaga Disco Pax) e ha premiato emergenti oggi considerati punte di diamante della nuova scena artistica del nostro Paese (come ad esempio, Ermal Meta, Lo Stato Sociale, Ghali, Canova, Calcutta, Zibba, Mirkoeilcane, Le Luci della Centrale Elettrica, Motta, Colapesce, Cosmo). Tanti sono stati anche gli artisti che hanno mosso i loro primi passi proprio al MEI, come ad esempio Daniele Silvestri che nel 1997 allestì un suo stand espositivo e lo scorso anno ha festeggiato 20 anni di carriera, e, più recentemente i Maneskin, che al MEI di Faenza hanno realizzato una delle loro primissime esibizioni fuori da Roma.

La squadra del MEI è composto quest’anno da: Giordano Sangiorgi (ideatore e direzione artistica), Francesco Galassi (responsabile organizzativo Mei Superstage, formazione e workshop), Cinzia Magnani (responsabile organizzativa e logistica), Roberta Barberini (responsabile Expo, Convegni e Mostre), Federico Guglielmi (responsabile PIMI – Premio Italiano Musica Indipendente), Fabrizio Galassi (responsabile PIVI – Premio Italiano Videoclip Indipendente), Enrico Deregibus (responsabile Forum del Giornalismo Musicale e Premio dei Premi), Luca D’Ambrosio (Targa Musicletter per i Media).

Redazione

“MERAVIGLIOSO MODUGNO- Tutto è musica”: Il 6 agosto, a Polignano a Mare, serata evento con tanti rappresentanti della musica italiana da Luca Carboni a Gabbani …


"Meraviglioso Modugno": da Carboni a Gabbani, festa per mister "Volare"

I 90 anni dalla nascita di Domenico Modugno, i 60 da “Volare” e i 50 da “Meraviglioso“. Sono tante le ricorrenze da celebrare in “Meraviglioso Modugno – Tutto è musica“, la serata in programma il 6 agosto a Polignano a mare, città di nascita del grande Mimmo. Luca Carboni e Gaetano Curreri interpreteranno “Nel blu, dipinto di blu (Volare)” e “Meraviglioso”. Ma ci saranno anche, tra gli altri, Francesco Gabbani, Manuel Agnelli, Paola Turci e Ghemon.

Tredici le canzoni di Mister Volare che rivivranno attraverso la voce di nove grandi interpreti della canzone italiana, chiamati a proporre anche alcuni loro grandi successi. Questi gli abbinamenti degli artisti ospiti con le canzoni di Modugno: Luca Carboni/”Nel blu, dipinto di blu”, Gaetano Currerri/”Meraviglioso” e “Tu si ‘na cosa grande”, Francesco Gabbani/”Piove”, Manuel Agnelli e Rodrigo D’Erasmo/”Amara terra mia” e “Dio, come ti amo!”, Paola Turci/”Dio come ti amo!” e “La lontananza”, Ghemon/”Cosa sono le nuvole” e “Resta cu ‘mme”, Simona Molinari/”Vecchio frack” e “Lu pisci spada”, Carmen Ferreri/”Come hai fatto”.

Si partirà idealmente da “Tutto è Musica”, il film autobiografico che dà il titolo al tema dell’edizione 2018. Inoltre, nel corso della serata, che verrà presentata da Maria Cristina Zoppa, Silvia Notargiacomo e Rosanna Cacio per la regia di Giovanni Buonomo, Vito Facciolla interpreterà un monologo a tema accompagnato dal chitarrista Nicola Paradiso. Di grande impatto visivo l’impianto scenografico, ideato dall’art director e conduttrice Maria Cristina Zoppa e realizzato dallo street artist Fabio Della Ratta, aka Biodpi, autore anche di un vinile-ritratto che verrà donato agli artisti ospiti. Su un fondale blu, tendente al colore verde-mare di Polignano, sul palcoscenico spiccherà il gesto sanremese a braccia aperte di Mister Volare, raffigurato con una sagoma dorata arricchita da una scultura dell’artista polignanese Peppino Campanella. E poi altre sagome più piccole, di vari colori, a rappresentare l’apertura alle diversità culturali e il mondo sognante del cantautore pugliese, narrato anche da Giuseppe Laselva e Luigi Console con animazioni video realizzate con un delicato lavoro di computer grafica, all’interno del quale convivono sia illustrazioni materiali (ritagli di giornali, materiali video di archivio, vinili, fotografie) che elementi puramente grafici.