Eventi

CS_ Martedì 19 novembre a MILANO “TUTTO L’AMORE CHE CONTA DAVVERO”, una giornata dedicata a MANGO (all’interno della Milano Music Week): ore 10.00 nell’Aula Magna dell’Università Statale e alle ore 20.30 al Teatro dell’Arte della Triennale.


TUTTO L’AMORE CHE CONTA DAVVERO

Mango_Cover TUTTO L'AMORE CHE CONTA DAVVERO_b (1).jpg

Una giornata dedicata a Mango

 

MARTEDÌ 19 NOVEMBRE A MILANO

 

ORE 10.30 nell’AULA MAGNA dell’UNIVERSITÀ STATALE DI MILANO

Un incontro sulla musica, la vocalità e la poetica di MANGO

 

ORE 20.30 al TEATRO DELL’ARTE della TRIENNALE DI MILANO

Un intenso ed emozionante omaggio all’artista di Lagonegro

con GIORGIAEUGENIO FINARDISATURNINO,

KATAKLÒ ATHLETIC DANCE THEATREI TARANTOLATI DI TRICARICO,

LAURA VALENTEALBERTO SALERNOMARA MAIONCHI e tanti altri amici …

 

Nel quinto anniversario della scomparsa di Mango, martedì 19 novembre si terrà “Tutto l’amore che conta davvero”: una giornata dedicata a Mango, all’interno della Milano Music Week, per ricordare l’artista di Lagonegrocelebrare il suo talento unico e sfaccettato e avvicinare al suo mondo musicale e letterario un pubblico nuovo e più ampio.

Tutto l’amore che conta davvero” è anche il titolo di uno speciale cofanetto in uscita il 22 novembre.

L’evento si svolgerà in due momenti diversi, uno didattico e uno artisticoIl primo appuntamento, previsto alle ore 10.00 di martedì 19 novembre nell’Aula Magna dell’Università Statale di Milano, sarà indirizzato agli studenti universitari e delle scuole superiori di Milano. Grazie al sostegno attivo del Provveditorato e del Comune di Milano all’incontro saranno presenti ragazzi e studenti che potranno assistere ad una vera e propria lezione su Mango, la sua tecnica vocale, l’originalità della sua ricerca e la sua poetica. Il tutto affidato agli interventi di Laura Valente, moglie di Mango, MogolMauro Paoluzzi e il professor Maurizio Corbella, docente di “culture e pratiche musicali nell’età dei mass-media” alla Statale di Milano. Contributi audio e video aggiungeranno ulteriore valore didattico e formativo all’incontro, che sarà anche aperto al pubblico fino ad esaurimento posti.

Il secondo e conclusivo appuntamento dedicato a Mango si terrà nella serata del 19 novembre al Teatro dell’Arte della Triennale. All’evento, affidato alla conduzione di Luca De Gennaro, curatore della Milano Music Week e Vice Presidente Talent & Music di Viacom International Media Networks, e di Laura Valente, parteciperanno amici e grandi artisti.

Con la regia di Vanessa Korn e la direzione artistica di Stefano Senardi, durante la serata offriranno il loro personalissimo tributo a Mango: Giorgia, Eugenio Finardi, Saturnino, Kataklò Athletic Dance Theatre, I Tarantolati di Tricarico, Alberto Salerno, Mara Maionchi, Marta Cagnola e altri amici.

La serata vedrà anche la consegna di un riconoscimento SIAE per l’opera e l’eredità artistica lasciata da Mango alle nuove generazioni. L’ingresso è gratuito, fino ad esaurimento posti, previa registrazione via mail al seguente indirizzo staff@mango.it

Media Partner dell’evento è TIMMUSIC, la piattaforma di TIM dedicata alla musica in streaming, che permette di ascoltare oltre 30 milioni di brani di tutti i generi, creare playlist personali o ascoltare quelle proposte dall’App, trovare podcast e contenuti esclusivi, album e singoli anche in anteprima, scoprire le classifiche settimanali e condividere tutto sui social.

TUTTO L’AMORE CHE CONTA DAVVERO, oltre che un’affettuosa e sentita celebrazione dell’artista, intende essere il primo di una serie di momenti che invitano il pubblico alla riscoperta dell’opera di Mango e ne promuovono la divulgazione anche fra le generazioni dei più giovani. Con una voce e una sensibilità artistica uniche nel panorama della canzone italiana, Mango è uno dei tra i talenti più originali e poliedrici mai espressi dal nostro Paese. In quasi 40 anni di carriera, attraverso 22 album (6 milioni di copie vendute nel mondo) e un’infinità di concerti, l’artista lucano ha inanellato una serie di successi, da “Oro” a “Lei verrà”, da “Bella d’estate” a “Come Monna Lisa”, da “Mediterraneo” a “La rondine” – tanto per citare i più celebri – che sono entrati di diritto nella nostra cultura. Un cammino, il suo, costellato di incontri speciali, da Mogol a Mara Maionchi e Alberto Salerno, e poi Maurizio Fabrizio, Pasquale Panella, Lucio Dalla, Franco Battiato, Claudio Baglioni e tanti altri che, per brevi o lunghi tratti, lo hanno affiancato nel suo cammino d’autore, regalando stimoli e declinazioni nuovi alla sua creatività sempre curiosa e divisa fra slanci sperimentali e amore per la melodia. Una passione che, superando i confini dello spartito, ha trovato espressione anche nella poesia, come rivelano i 152 componimenti di assoluta purezza e oggettivo valore letterario recentemente raccolti in un libro.

WARNER CHAPPELL MUSIC ITALIANA, da più di vent’anni tra le aziende leader nel campo dell’editoria musicale, ha contribuito alla realizzazione dell’evento dedicato a Mango.

 Redazione

CS_Karel Music Expo, festival delle culture resistenti. Dal 21 al 23 novembre a Cagliari la 13^ edizione


Karel Music Expo

Dal 21 al 23 novembre a Cagliari la tredicesima edizione del Karel Music Expo all’EXMA in via San Lucifero. Tra i protagonisti del festival i C’mon Tigre,  Julie’s Haircut, The Winstons, The Ranch e Alpine Dweller. Musica ma anche installazioni d’arte, cortometraggi, incontri e varie iniziative collaterali.
Edizione numero tredici per il Karel Music Expo, il festival delle culture resistenti ideato e organizzato a Cagliari dalla cooperativa Vox Day. L‘appuntamento è da giovedì 21 a sabato 23 all’EXMA, il Centro Comunale d’Arte e Cultura in via San Lucifero, dove la manifestazione farà base per la prima volta nella sua storia.
Il Karel Music Expo è un format multidisciplinare che promuove tutte le forme espressive estranee ai meccanismi della grande distribuzione; una vetrina di livello europeo all’insegna della musica, soprattutto, che quest’anno ospita quindici diverse proposte della scena nazionale e internazionale, spaziando come sempre tra i generi e gli stili. In arrivo dalla Penisola i C’mon TigreLa Luna, i Julie’s Haircut e The Winstonsda Malta The Ranchdall’Austria gli Alpine Dweller, dal Regno Unito la scozzese Emme Woods, l’inglese Joey Collins e il gallese Matthew Frederick. E ci sarà spazio, naturalmente, anche per le proposte targate Sardegna, con La Città di Notte, Luigi Frassetto Quartet, La Pioggia e il duo Nunc.
Tanta musica, ma non solo: il cartellone propone infatti anche installazioni d’arte di Daniele Spanò e del giapponese Makoto, le performance e un’esposizione di lavori di Rugiada Cadoni, una rassegna di cortometraggi, un incontro-dibattito di astronomia culturale con Agostino Piano, uno spettacolo formativo sulle dipendenze dalle nuove tecnologie, più varie altre iniziative collaterali.
Tanti appuntamenti, dunque, e un titolo, “Generazioni“, a caratterizzare, come sempre, anche questa edizione del Karel Music Expo; un titolo che rimanda al prossimo epilogo del decennio in corso, come suggerisce il direttore artistico Davide Catinari nelle sue note di presentazione: “Ogni decade giunge alla sua conclusione attraverso una rappresentazione che ne traccia la memoria, così che ogni epoca possa essere ricordata in accordo con tutto quello che ha prodotto e ogni generazione per ciò che ha espresso. (…) Ma la percezione dell’alternarsi di diverse generazioni, soprattutto durante il secolo appena trascorso, ha reso memorabili diversi passaggi di consegne, come quello tra le due guerre mondiali o la rivoluzione culturale, e giovanile, che dalla fine degli anni ’60 in poi ha contribuito a creare un immaginario immenso, denso di simboli, volti, oggetti, suoni, mode e modalità che hanno segnato gli ultimi cinquant’anni della storia di questo pianeta, trasformando per sempre l’idea stessa della nostra vita”.
Redazione

C.S._PREMIO PIERANGELO BERTOLI: domani al Teatro Storchi di Modena LIGABUE, PFM, RAPHAEL GUALAZZI, ENRICO NIGIOTTI e la finale dei NUOVI CANTAUTORI!


PREMIO PIERANGELO BERTOLI 2019

Domani al TEATRO STORCHI di Modena

LIGABUE, PFM, RAPHAEL GUALAZZI, ENRICO NIGIOTTI

e la finale dei NUOVI CANTAUTORI! 

 

TEATRO TUTTO ESAURITO

N.B: Dalle ore 20:30 saranno messi in vendita (al costo di 28 eurobiglietti

di eventuali disdette dei posti delle Autorità

Domani alle ore 21.00 si svolgerà, presso il Teatro Storchi di MODENA, la serata finale della 7^ edizione del PREMIO PIERANGELO BERTOLI, dedicato al cantautore sassolese, indetto dalla Associazione Culturale Montecristo, con il pieno appoggio della famiglia Bertoli, la Direzione Artistica di Alberto Bertoli e Riccardo Benini e la collaborazione di BPER BANCA. Lo spettacolo sarà condotto da Andrea Barbi.

Durante la serata, LUCIANO LIGABUE sarà premiato con il PREMIO PIERANGELO BERTOLI, che consiste in una scultura creata appositamente per la manifestazione dall’Artista Dario Brugioni, sul tema della copertina di un Album di Bertoli, e con il PREMIO EMILIA ROMAGNA, un suo ritratto realizzato da Franco Ori.

Il Premio Pierangelo Bertoli “ITALIA D’ORO” sarà assegnato alla PFM (Premiata Forneria Marconi), un gruppo musicale eclettico ed esuberante, con uno stile distintivo, che combina la potenza espressiva della musica rock, progressive e classica in un’unica entità affascinante. In quasi 50 anni di carriera, la band ha guadagnato un posto di rilievo sulla scena internazionale e continua a rappresentare un punto di riferimento. Franz Di Cioccio è stato recentemente nominato tra le 100 icone della musica che hanno cambiato il nostro mondo, secondo la rivista inglese “PROG UK”.

RAPHAEL GUALAZZI ritirerà il Premio Pierangelo Bertoli “A MUSO DURO”, per la capacità di affrontare il suo percorso artistico in modo intellettualmente indipendente. Artista di fama internazionale, la sua musica nasce dalla fusione della tecnica ragtime dei primi del Novecento con la liricità del blues, del soul e del jazz nella sua forma più tradizionale, attraverso uno stile personalissimo, dove la tradizione convive con le influenze più innovative.

Il Premio Pierangelo Bertoli “PER DIRTI T’AMO” andrà a ENRICO NIGIOTTI, autore di brani di successo per Laura Pausini, Eros Ramazzotti e Gianna Nannini, ed uno dei cantautori più interessanti del panorama musicale italiano, che ha saputo trattare nei suoi testi il tema dell’Amore sul piano universale, come in “Nonno Hollywood”, il brano presentato durante lo scorso Festival di Sanremo.  

Nella serata di domani verrà decretato anche il vincitore dei Nuovi Cantautori tra gli 8 Finalisti scelti durante le semifinali svoltesi nei mesi scorsi. Gli artisti partecipanti si esibiranno con un loro inedito e con una cover di Pierangelo BertoliMATTIA BONETTI da Massa Carrara con “Il mio ultimo giorno di prigione” e la cover di Pierangelo Bertoli “Il centro del fiume”CHIARADIA da Treviso con il brano “Ancora spazio” e “Eppure soffia”COSTA VOLPARA da Viterbo con “Linda” e “Filastrocca a motore”ROSSANA DE PACE da Taranto con “Blabla” e “301 guerre fa”ROBERTA GUERRA da Genova “Tagliati a metà” e “I miei pensieri sono tutti lì”FRANCESCO LETTIERI da Napoli “Ho un sacco di voglie” e “Dalla finestra”GIUSEPPE LIBÈ da Piacenza “Passo dopo passo” e “Cent’anni di meno”GIULIO WILSON da Firenze “Uacciuari” e “Italia d’oro”.

Il vincitore verrà selezionato da una giuria di esperti formata da Marino BartolettiMario Luzzatto Fegiz, Leo Turrini, Giancarlo Governi, Fabrizio PausiniBruna Pattacini, John Vignola, Paola Gallo, Clarissa Martinelli, Guido De Maria, Andrea Direnzo, Andrea Bonomo, Marco Baroni, Mirco Pedretti e Gianfranco Borgatti.

Grazie alla partnership con SIAE – SOCIETA’ ITALIANA DEGLI AUTORI ED EDITORI, il vincitore riceverà in un riconoscimento in denaro pari a € 3.000,00, oltre alla partecipazione a manifestazioni di prestigio collaterali, anche televisive, che si svolgeranno in Italia nel 2020.

Anche quest’anno, grazie a NUOVO imaieverrà corrisposto ad uno degli 8 Finalisti della sezione Nuovi Cantautori un premio di € 15.000,00 finalizzati alla realizzazione di un tour.

Sarà assegnata inoltre la Borsa di Studio ACEP/UNEMIA del valore di €. 2.000,00 come supporto all’attività discografica e/o formativa di uno degli otto finalisti.

Inoltre al Vincitore della sezione Nuovi Cantautori sarà proposto anche un contratto di distribuzione con Halidon Music Srl (www.halidonmusic.com) etichetta italiana con propria distribuzione digitale e fisica in tutto il mondo; il canale YouTube vanta ben 1.670.000 iscritti e 18 milioni di view ogni mese.

N.B Il Teatro Storchi è TUTTO ESAURITO per la serata di domani, ma a partire dalle ore 20.30 saranno messi in vendita (al costo di 28 euro) biglietti di eventuali disdette dei posti delle Autorità

Il Premio Pierangelo Bertoli, con la Direzione Artistica di Alberto Bertoli e Riccardo Benini, è indetto dall’Associazione Culturale Montecristo, con il Patrocinio di Regione Emilia-Romagna, Comune di Modena e Comune di Sassuolo, e la collaborazione di BPER Banca, Siae – Società Italiana Degli Autori Ed Editori, Arci Nazionale Circuito Musicale, Arci Real, Arci Modena, Cantine Riunite Civ, TIMMUSIC, Radio Bruno e TRCˋ ER24 (canale 518 satellitare).

Il Premio Pierangelo Bertoli, con la Direzione Artistica di Alberto Bertoli e Riccardo Benini, è indetto dall’Associazione Culturale Montecristo, con il Patrocinio di Regione Emilia-RomagnaComune di Modena e Comune di Sassuolo, e la collaborazione di BPER BancaSiae – Società Italiana Degli Autori Ed Editori, Arci Nazionale Circuito MusicaleArci RealArci ModenaCantine Riunite CivTIMMUSICRadio Bruno e TRCˋ ER24 (canale 518 satellitare).

Redazione

 

C.S._Nazionale Cantanti e Nazionale Calcio TV – “Ciao Pà” VI° Memorial Silvio Bonolis – FROSINONE – Stadio Benito Stirpe 13 NOVEMBRE ore 20.30 – Aperte le Prevendite


Nazionale Cantanti e Nazionale Calcio TV

 “Ciao Pà” VI° Memorial Silvio Bonolis

FROSINONE – Stadio Benito Stirpe

13 NOVEMBRE ore 20.30

A favore dell’Associazione Ce.R.S. Onlus 

Per il  Progetto  “ADOTTA UN ANGELO”

Torna “Ciao Pa’” VI° Memorial Silvio Bonolis, dedicato a Silvio Bonolis, padre di Paolo Bonolis e nasce con il duplice intento di ricordare tutti i genitori che non sono più tra noi e promuovere progetti solidali.
La Nazionale Cantanti e la Nazionale Calcio TV, per quello che ormai può definirsi il derby fra le due squadre con un unico grande obiettivo, scenderanno in campo a Frosinone, mercoledì 13 Novembre alle ore 20.30 allo Stadio Benito Stirpe.
La Nazionale Cantanti, guidata dal suo Presidente Paolo Belli e la Nazionale Calcio TV capitanata da Paolo Bonolis, si incontreranno ancora una volta per raccogliere fondi per contribuire al progetto “ADOTTA UN ANGELO” dell’Associazione Ce.R.S. Onlus per il progetto Adotta un Angelo.
Ce,R.S. Onlus , da 30 anni, attraverso il progetto Adotta un Angelo, si impegna a fornire gratuitamente un’Assistenza Domiciliare ai Bambini affetti da gravi disabilità, ovvero quei Bambini cosiddetti “ad alta intensità di cure” che devono affrontare ogni giorno immense difficoltà, a volte nemmeno immaginabili.
Un’iniziativa benefica importante e prestigiosa che permetterà di parlare di solidarietà, attraverso un momento di sport e divertimento.
Esserci, dunque, è importante.
I biglietti sono già disponibili in prevendita , in base ai settori , ad un costo che va dai 25,00  euro per la tribuna d’onore ai 7,00 euro per le curve.
Link prevendita biglietti online su Ticketone:
Radio Subasio è la radio ufficiale di “Ciao Pa’” VI° Memorial Silvio Bonolis.
Redazione

C.S._MEI 2019: Fatti di musica indipendente – 4, 5, 6 ottobre a Faenza


MEI 2019: Fatti di Musica Indipendente

4, 5 e 6 OTTOBRE a FAENZA (RAVENNA)

Tre giorni dedicati alla musica indipendente italiana

Questi alcuni degli Artisti Premiati e che si Esibiranno a Faenza:  

MORGAN, NEGRITA, CRISTINA DONA’ E GINEVRA DI MARCO, FULMINACCI, GIOVANNI TRUPPI, RICCARDO SINIGALLIA, TREDICI PIETRO, MARLENE KUNTZ, LORENZO BAGLIONI, VIITO, MòN, PANTA, STRIKE, EDOARDO DE ANGELIS, PAOLO BENVEGNU’, PETRA MAGONI, STREET CLARKS, CANTORI DI CARPINO e molti altri…

GRANDE NOTTE BIANCA DELLA MUSICA INDIPENDENTE

SABATO 5 OTTOBRE

CONVEGNO INTERNAZIONALE DIGITAL DAY

Il 4, 5 e 6 ottobre si svolgerà a FAENZA  (Ravenna)  la nuova edizione del MEI 2019 – Meeting delle Etichette Indipendenti, la più grande manifestazione dedicata alla scena musicale indipendente italiana e che quest’anno celebra i 25 anni dalla sua fondazione.

Nell’anno della sua venticinquesima edizione, il MEI sceglie di dedicare alcuni dei suoi premi e riconoscimenti a importanti figure del mondo della musica: a  DOMENICO MODUGNO  dedica il “Premio dei Premi”, al giornalista  MARIO DE LUIGI  il “Forum del giornalismo”, all’artista  FREAK ANTONI, il “Mei Superstage” e al partigiano faentino  Bruno Neri  il contest “Materiale Resistente 2.0”.

Anche per quest’anno  il MEI che celebra la sua venticinquesima edizione, e prevede nel 2020 una grande festa per i suoi 25 anni e un percorso di 1 anno di avvicinamento con tanti eventi e iniziative, prevede un programma ricco di eventi e grandi ospiti,  che per tre giorni renderanno il centro storico della cittadina di Faenza il fulcro della musica indipendente ed emergente italiana come avviene oramai dal 1995 grazie a una felice intuizione di un gruppo di ragazzi e ragazze formato da Giordano Sangiorgi, Roberta Barberini, Daniele Scarazzati, Giampaolo Ricci e Cinzia Magnani.

Questi i nomi degli artisti premiati in occasione della Notte Bianca del MEI di sabato 5 ottobre dove si esibiranno dal vivo nel Centro Storico di Faenza: a  MORGAN  il “Premio MEI alla carriera”, a  GIOVANNI TRUPPI  il  “Premio PIMI 2019  come miglior artista indipendente”, a  GINEVRA DI MARCO  e CRISTINA DONÀ  il  “Premio Speciale MEI”  per il loro progetto discografico, ai  NEGRITA  il “Premio RADIO Rai Live” per i loro 25 anni di carriera, ai  VIITO  il “Premio “MEI – Exitwell al miglior progetto indie”, a  FULMINACCI  il “Premio Giovani MEI – Exitwell per il miglior esordio indipendente dell’anno” e il “Premio PIVI per il miglior videoclip indipendente dell’anno”, ai  MARLENE KUNTZ  il “Premio Ciampi per i 30 anni di carriera”, a  “TREDICI PIETRO”  il  “Premio Hip Hop Mei”,  a  MARGHERITA ZANIN  il “Premio speciale Indie Music Like” in collaborazione con L’Altoparlante, a  IT’S UP 2U!  il  “Premio MEI al miglior contest italiano” e  ai  MÒN  Premio MEI – ExitWell al migliore gruppo indipendente 2019” e a  IRENE GHIOTTO  il Premio del Festival Anatomia Femminile.

Il Mei vuol dire anche concerti di qualità, all’insegna della migliore musica che il panorama artistico del nostro Paese offre attualmente, quindi non mancheranno diversi appuntamenti dal vivo ed esibizioni che animeranno il borgo faentino per tutto il weekend.  Tra i performer confermati per il 5 ottobre ci sono anche  :  i  vincitori del Concerto del Primo Maggio di Roma  I TRISTI,  i vincitori del Concerto del Primo Maggio di Taranto  LE COSE IMPORTANTI, la pianista e compositrice  GIUSEPPINA TORRE, i cantautori  ROSMY  e  MARCO DI NOIA,  il rapper  PELIGRO,  i  PANTA,  gli  STRIKE  che presenteranno in anteprima la riedizione in vinile di  “Scacco al Re”  (Anfibio Records) e i vincitori Mei Superstage 2018  MARCONDIRO, MEZZAVERA, vincitrice di Lazio Sound, e lo straordinario duo pop classico contemporaneo Duo Bellavista & Soglia, talenti locali scoperti dal MEI.

Venerdì 4 ottobre alle 16 grande apertura del MEI  con le inaugurazioni di alcune mostre:  “Liscio, Gasato On The Pop”  Manifesti & Mirabilia dalla Collezione di  Gianni Siroli,  “I Manifesti”, curata dal collettivo Malleus e la mostra fotografica  “I 100 scatti big del MEI”  a cura di Raffaele Tassinari. Sarà presentato la sera alle ore 21   a Castel Bolognese anche il film “Prima che il gallo canti… il Vangelo secondo Andrea”  presentato dal regista Cosimo Damiano Damato e si terranno le premiazioni dei principali artisti emergenti del territorio faentino.

Sabato 5 ottobre  sarà la giornata dedicata alle “prime volte al MEI”: al Palazzo delle Esposizioni si terrà la prima  Fiera del Disco e degli Strumenti Musicali  che sara’ inaugurata da  Claudio Formisano, Claudio Ricordi, Renato Marengo e Mario Luzzato Fegiz  con presentazioni delle produzioni storiche degli  Strike, degli Alunni del Sole  e del  Napule’s Power con i Cantori di Carpino  e farà il suo debutto alla Galleria della Molinella il primo convegno internazionale  Digital Day, che vedrà la presenza di diversi attori del Digital Music Business provenienti da tutta Europa e da tutto   il mondo: aprira’ il Presidente del Nuovo Imaie  Andrea Micciche’  e tra gli ospiti ci saranno  Tom Deakin,  Direttore di Merlin, Alessandro Pavanello,  per l’Associazione degli Indipendenti in Cina, Lello Savonardo dell’Universita’ Federico II di Napoli per i Digital Day italiani e gli Stati Generali della Musica Emergente  e i rappresentanti di associazioni di indipendenti dei  Balcani, della Spagna, dell’Inghilterra e tanti altri paesi e i rappresentanti della Regione Emilia-Romagna, Regione Lazio, Regione Campania e Comune di Milano per le attivita’ di promozione della musica; per la prima volta verrà, consegnato il  Premio Ciampi, grazie al lavoro dell’artista  Porfirio Rubirosa, dedicato al grande cantautore Piero Ciampi di cui si celebreranno i 40 anni dalla scomparsa, ai  Marlene Kuntz, per i loro 30 anni di carriera e per la prima volta si presentera’ con il cantautore  Edoardo De Angelis,  che  celebra i 50 anni della storica canzone Lella,  la presentazione di un Corso sui  Cantautori del Novecento  insieme al Liceo Torricelli – Ballardini di Faenza. Come di consueto si terra’ per due giorni il  MEI Music Lab, il primo workshop che prepara i giovani artisti sul mercato musicale, con ospiti come  Danila Satragno, Deborah Bontempi, Massimo Benini, Giuliano Biasin, Emanuele Binelli  e tanti altri nomi,   si svolgerà anche il  Forum del Giornalismo Musicale, su idea di  Giordano Sangiorgi, a cura di  Enrico Deregibus, con i principali nomi del giornalismo come  Cinzia Fiorato e Marco Mangiarotti, la rivista  L’Olifante  e la partecipazione dell’AGIMP, la neonata associazione di giornalisti e critici musicali nata al MEI,   la consegna delle  Targhe MEI Musicletter  a cura del giornalista Luca D’Ambrosio, che tra ivincitori vede il documentario sugli  Afterhours  “Noi siamo Afterhours” di  Giorgio Testi, le finali di  MEI Superstage  e del  Premio dei Premi, riconoscimento assegnato ad uno dei vincitori dei premi dedicati ai celebri cantautori scomparsi (Premio Pierangelo Bertoli, Premio Bindi, Premio Graziani – Pigro,  Premio Pansieri, Premio Ciampi, Premio Bianca d’Aponte, Premio Fabrizio De André, Premio Bruno Lauzi, Premio Andrea Parodi, Premio Manente), ideato da Giordano Sangiorgi, presentato da  Enrico Deregibus e  dalla prima vincitrice del contest  Roberta Giallo.  In lizza ci saranno:  Apice  (per il Premio De André),  Valentina Balistreri  (per il Premio Lauzi),  Chiara Effe  (per il Premio Mario Panseri), gli  Estro  (per il Premio Pigro – Ivan Graziani), i  Folk n’ Roll  (per il Premio Manente), i  Frigo  (per il Premio Ciampi),  Francesca Incudine  (per il Premio Bianca D’Aponte),  Giacomo Rossetti  (per il Premio Pierangelo Bertoli),  Micaela Tempesta  (per il Premio Bindi).

Sabato sera a Faenza ci sarà la  Notte Bianca,  durante la quale concerti e premiazioni animeranno tutta la cittadina. L’appuntamento principale è in  Piazza del Popolo,  con i concerti di  MORGAN  e i  NEGRITA. A condurre la serata sarà  Lorenzo Baglioni,  insieme a  Radio Bruno. Tra gli ospiti in ci saranno anche  Tolo Marton,  decano dell’Italian Blues, i Deschema,  come  miglior band autoprodotta all’ultimo Sanremo Giovani  e tantissimi altri nomi che riempiranno la citta’ come  i finalisti di Materiale Resistente 2.0  che vedra’ esibirsi  i Nuju, Sine Frontera, Radio Babylon, Daltrocanto  e tante altre band.  Mentre al Palazzo delle Esposizioni si terra’ l’importante presentazione del progetto  Napule’s Power con i Cantori di Carpino e Francesca Fariello  preceduto da un ricordo di  Paolo Morelli, leader degli Alunni del Sole,  sempre originari di Napoli.  Si suonera’ in oltre 30 punti a Faenza tra i quali all’Osteria della Sghisa con la Festa di Materiali Musicali a cura di Marco Mori con il cantautore  Giuseppe Anastasi  e gli artisti emergenti  Malavoglia, Cesare Isernia, Alessandro Bellati, Martina Maggi, Domenico Barbera, Enrico Zambelli, Capitolo 21, Trio Kaos, Radio Londra  e tanti altri,  al Caffe’ Nove100 con  Sgominare L’Impero, Stefano Gurioli, Luca Benedetti,  all’Ale House Store con  Tolo Marton, Rita Girelli e Fabio Sorti, i MoMa  al Centro San Francesco in un progetto tra musica e ambiente per Friday for the Future, Marco Di Noia  al Museo Carlo Zauli e tanti altri live.

Domenica 6 ottobre  dalle ore 15 ci saranno esibizioni e workshop nel centro storico di Faenza, per la grande chiusura del MEI. Ci sarà la finale del concorso  MEI Superstage  che porta sul palco le migliori novità emergenti del panorama indipendente insieme alle band del circuito “Falla Girare!”   della  Rete dei Festival  e le esibizioni dei vincitori del contest “Giovani Talenti della Terra di Romagna”: Balto, Argento, OOTB, Rosaspina, Silk e Lucertole  sostenuto dalla Regione Emilia Romagna  e il palco centrale  in Piazza del Popolo  dalle ore 15 vedra’ la presenza prestigiosa come ospiti live  di  Paolo Benvegnu’, Petra Magoni  e gli  Street Clarks  insieme a tantissime band emergenti presentate dallaRed & Blue per l’Uniweb Tour.  Verrà premiata anche  Greta  per il miglior videoclip emergente dell’anno insieme a  Fulminacci    vincitore del  “PIVI”,  Premio Italiano Videoclip Indipendente,  coordinato dal MEI  con  Fabrizio Galassi  e  Riccardo de Stefano,  in collaborazione con  Biennale MArteLive – Sezione Videoclip.  Riceverà un riconoscimento anche il vincitore del contest  “Un racconto in pentagramma”,  il concorso per racconti sulla musica in cinque righe quest’anno dedicato al tema  “Quella volta al concerto”,  a cura dello scrittore  Cristiano Cavina. Infine, Piazza del Popolo, Teatro Masini, Piazza Martiri della Liberta’ e Palazzo delle Esposizioni saranno, come sempre, teatro di concerti e musica dal vivo il 5 e il 6 ottobre in un grande week end di grande musica emergente italiana grazie alle proposte che arrivanon dalle etichette discografiche indipendenti di  AudioCoop, dai contest della  Rete dei Festival  e dagli artisti indipendenti associati ad  AIA. Inoltre in tale occasione,   verranno presentati i risultati degli  Stati Generali della Musica Emergente  dopo tre incontri a Roma, Milano e Napoli che hanno cpoinvolto oltre 400 operatori del settore, e dopo le partite fatte per i Mondiali Antirazzisti e per We Love Football, sara’ presentato ufficialmente il progetto per la  NAIA  – Nazionale Artisti Indipendenti Associati che ha gia’ ben figurato in due partite, tra le quali quella contro le Vecchie Glorie del Bologna FC.

Il MEI è la più importante manifestazione dedicata alla scena musicale indipendente italiana che chiude la stagione dei festival estivi.  Fin dalla prima storica edizione, la manifestazione, fondata e diretta da Giordano Sangiorgi, è stata la  piattaforma di lancio della nuova scena indipendente italiana  con artisti che sono diventati pilastri della musica in Italia (tra gli altri  Afterhours, Bluvertigo, Marlene Kuntz, CSI, Pitura Freska, Baustelle, Caparezza, Negramaro, Perturbazione, Marta sui Tubi, Offlaga Disco Pax e tanti altri) e ha premiato emergenti oggi considerati punte di diamante della nuova scena artistica del nostro Paese (come ad esempio,  Ermal Meta, Brunori Sas, Lo Stato Sociale, Ghali, Canova, Calcutta, Zibba, Mirkoeilcane, Le Luci della Centrale Elettrica, Motta, Dente, Colapesce, Cosmo e tanti altri). Tanti sono stati anche gli artisti che hanno mosso i loro primi passi proprio al MEI, come ad esempio  Daniele Silvestri  che nel 1997 allestì un suo stand espositivo e lo scorso anno ha festeggiato 20 anni di carriera, e, più recentemente i  Maneskin, che al MEI di Faenza hanno realizzato una delle loro primissime esibizioni fuori da Roma, solo per citarne alcuni.

Durante i suoi 25 anni di attività, il MEI, insieme a tutte le sue attività live collaterali, ha registrato un totale di oltre  1 milione di  presenze, la partecipazione di  10mila  tra artisti e band dal vivo,  5 mila  realtà musicali coinvolte in expo e convegni e  1000  i giornalisti (più di  100  dal resto d’Europa) che hanno parlato del MEI contribuendo a renderla la più importante vetrina della nuova e nuovissima musica italiana. Per ogni euro pubblico investito sul MEI la citta’ di Faenza ha avuto un ritorno di 7 euro: il MEI è quindi anche un moltiplicatore economico e turistico unico sul territorio. Negli ultimi anni le presenze turistiche sono aumentate del 30%. Si tratta dell’unico festival non televisivo presente quest’anno al Tavolo della Rai su Musica e Sanremo nel servizio pubblico radio e tv.

C.S._IMAGINACTION, IL FESTIVAL INTERNAZIONALE DEL VIDEOCLIP, A RAVENNA DA VENERDÌ 11 OTTOBRE CON ALESSANDRA AMOROSO, ANTONELLO VENDITTI, ELISA, FRANCESCO GUCCINI, NEK, PIERO PELÙ, ROBY FACCHINETTI, TIROMANCINO E TANTE SORPRESE  


        

 

 

 

11, 12 E 13 OTTOBRE A RAVENNA

IL FESTIVAL INTERNAZIONALE DEL VIDEOCLIP

image009

Con ALESSANDRA AMOROSO, ANTONELLO VENDITTI, ELISA, FRANCESCO GUCCINI, NEK, PIERO PELÙ,

ROBY FACCHINETTI e TIROMANCINO!

  Tutti gli eventi sono gratuiti

 

Da venerdì 11 a domenica 13 ottobre il Teatro Alighieri di Ravenna ospiterà la terza edizione di “IMAGinACTION”, il festival internazionale del videoclip con straordinari ospiti italiani e internazionali che si racconteranno a partire dalle immagini dei videoclip che hanno segnato la loro carriera.

L’11 ottobre verrà fatta ascoltare per la prima volta “Almeno pensami” nella versione inedita ed originale interpretata da Lucio Dalla, su concessione degli eredi, insieme alle immagini video tratte dal film “C’è tempo” di Walter Veltroni. Gli importanti ospiti della prima serata, protagonisti delle videostorie, saranno Roby Facchinetti, Antonello Venditti, Alessandra Amoroso e Piero Pelù. La serata comincerà alle ore 19.30.

Il 12 ottobre si parte con un altro importante video inedito diretto da Stefano Salvati, del brano “L’avvelenata” di Francesco Guccini per il ciclo “Capolavori Immaginati”. Il progetto “Capolavori immaginati” è nato con l’idea di realizzare in ogni edizione di “IMAGinACTION” alcuni videoclip di brani che hanno fatto la storia della musica italiana, ma che non hanno mai avuto un video ufficiale, grazie alla professionalità di Stefano Salvati. Sarà presente lo stesso Francesco Guccini. La serata proseguirà con Elisa e Nek che si racconteranno al pubblico partendo dalle immagini che rappresentano il loro percorso musicale. La serata comincerà alle ore 20.30.

Il 13 ottobre verrà mostrato in anteprima il video di un nuovo brano “La vetrina” di Renato Zero, insieme a un contributo dell’artista e alla performance della scuola di danza Passi di Danza. Verranno consegnati i seguenti premi: il nuovo Young Imaginaction Award, concorso lanciato grazie alla collaborazione con BPER Banca a cui possono partecipare i giovani dai 14 ai 35 anni presentando un videoclip edito o inedito di una canzone (iscrizioni: https://tinyurl.com/y6cryupx) e il Premio Miglior Videoclip Italiano 2018-2019 (in collaborazione con le tre associazioni FIMI, AFI E PMI, che in questi giorni viene votato da una giuria di giornalisti e esperti del settore). Il primo ospite musicale annunciato della serata sarà Federico Zampaglione, che con la sua sensibilità artistica e versatilità ha guidato i Tiromancino dall’esordio. La serata comincerà alle ore 20.00.

“IMAGinACTION” è realizzato con il patrocinio e il sostegno del Comune di Ravenna e della Camera di Commercio di Ravenna e il sostegno della Regione Emilia-Romagna.

In collaborazione con La Voce Artistica, responsabile scientifico Prof. Franco Fussi, Corso Internazionale di Foniatria e Logopedia.

Media partner dell’evento: RTL 102.5 e Billboard Italia.

Sponsor della nuova edizione BPER Banca

Si ringrazia: Hotel La Reunion Ravenna, Osteria del Mariani Ravenna, Bistro Fellini Scalino Cinque Ravenna, Ristorante Ca’ De Ven Ravenna.

Anche quest’anno, tutti gli appuntamenti sono a ingresso gratuito. I biglietti gratuiti vanno ritirati direttamente al botteghino del Teatro Alighieri il giorno stesso dello spettacolo di interesse, a partire da un’ora prima dell’inizio dello spettacolo.

Gli ingressi non sono prenotabili in anticipo.

Il programma del festival è ancora in aggiornamento e sono in arrivo nuove sorprese!

Redazione

C.S._Annunciati i primi ospiti del festival IMAGinACTION (11, 12 e 13 ottobre a Ravenna): FRANCESCO GUCCINI, ELISA, ALESSANDRA AMOROSO, TIROMANCINO!


 

11, 12 E 13 OTTOBRE A RAVENNA

IL FESTIVAL INTERNAZIONALE DEL VIDEOCLIP

 

Annunciati i primi ospiti:

FRANCESCO GUCCINI, ELISA

ALESSANDRA AMOROSO, TIROMANCINO

Tutti gli eventi sono gratuiti

 

Manca un mese alla terza edizione di “IMAGinACTION”, il primo festival internazionale del videoclip che si terrà al Teatro Alighieri di Ravenna l’11, il 12 e 13 ottobre con straordinari ospiti italiani e internazionali.

I primi nomi annunciati sono FRANCESCO GUCCINI, ELISA, ALESSANDRA AMOROSO e TIROMANCINO! 

Francesco Guccini sarà ospite della serata del 12 ottobre dove si racconterà ripercorrendo la carriera attraverso le sue canzoni e i suoi libri. Verrà presentato in anteprima il video clip de “L’avvelenata” diretto da Stefano Salvati, per il ciclo “Capolavori Immaginati”. Il progetto “Capolavori immaginati” è nato con l’idea di realizzare in ogni edizione di “IMAGinACTION” alcuni videoclip di brani che hanno fatto la storia della musica italiana, ma che non hanno mai avuto un video ufficiale, grazie alla professionalità di Stefano Salvati.

Sempre il 12 ottobre, un altro ospite importante del mondo della musica sarà Elisa. L’artista, attraverso i video che hanno segnato la sua carriera, ripercorrerà quel percorso eclettico che le ha permesso di spaziare in maniera unica e vincente dall’inglese all’italiano, dall’elettronico all’acustico: caratteristiche distintive che l’hanno portata a cantare e doppiare nel film Disney record d’incassi “Il Re Leone” e ad annunciare, dopo 50 date nei teatri, una nuova tournée nei palasport in partenza a novembre 2019.

Alessandra Amoroso salirà sul palco del Teatro Alighieri l’11 ottobre e si racconterà al pubblico partendo dalle immagini che rappresentano il suo percorso musicale.

Infine il 13 ottobre arriva Federico Zampaglione, che con la sua sensibilità artistica e versatilità ha guidato i Tiromancino dall’esordio. Tra grandi successi e nuove avventure musicali, Federico con i suoi show in lungo e largo in Italia continua a regalare al grande pubblico spettacoli imperdibili e sempre ricchi di sorprese e novità. Cantautore, autore, regista, è sicuramente tra i protagonisti più importanti della scena artistica italiana.

Anche quest’anno, tutti gli appuntamenti saranno a ingresso gratuito, ogni sera a partire dalle ore 20.00.

IMAGinACTION” in collaborazione con le tre associazioni FIMI, AFI E PMI, ha inoltre indetto il prestigioso PREMIO PER IL MIGLIOR VIDEOCLIP ITALIANO 2018-2019 (periodo di riferimento giugno 2018 – luglio 2019). Una giuria di giornalisti ed esperti del settore decreterà il videoclip vincitore, che verrà premiato a Ravenna durante il festival.

 

Invece, novità della 3ª edizione rivolta ai ragazzi che sognano di lavorare nel mondo dei videoclip, è il concorso YOUNG IMAGinACTION AWARD lanciato grazie alla collaborazione con BPER Banca. Le iscrizioni sono aperte fino al 1° ottobre.

Possono partecipare i giovani dai 14 ai 35 anni presentando un videoclip edito o inedito di una canzone (durata minima 90 secondi).

Sono previsti due vincitori, uno per la categoria under 18, a cui verrà data la possibilità di partecipare attivamente sul set alla realizzazione di un video musicale del regista Stefano Salvati, e uno per la categoria over 18, che avrà in premio una telecamera.

Al seguente link è possibile consultare il regolamento completo del concorso: https://www.imaginactionvideoclipfestival.com/young-imaginaction-award/ .

Nelle due precedenti edizioni il festival ha registrato un importante successo, ospitando grandi nomi della musica italiana ed internazionale come Sting, Mark Knopfler, Antonello Venditti, Edoardo Bennato, Ermal Meta, Luca Carboni, Gino Paoli, Carmen Consoli, Francesca Michielin, Alex Britti, Giusy Ferreri, Francesco Gabbani, Biondo, Rocco Hunt, Negrita e tanti altri…

“IMAGinACTION” è realizzato con il patrocinio del Comune di Ravenna e della Camera di Commercio di Ravenna e il sostegno della Regione Emilia-Romagna.

In collaborazione con La Voce Artistica, responsabile scientifico Prof. Franco Fussi, Corso Internazionale di Foniatria e Logopedia.

Media partner dell’evento: RTL 102.5 e Billboard Italia.

Sponsor della nuova edizione BPER Banca

Redazione

C.S._Manca poco a “PARMA CITTÀ DELLA MUSICA”, con SALMO (11 settembre), ANTONELLO VENDITTI (12 settembre) e NOTRE DAME DE PARIS (19,20 e 21 settembre)!


UN GRANDE FESTIVAL NELLA STORICA CORNICE DEL

PARCO DELLA CITTADELLA DI PARMA

 

 

Mercoledì 11 settembre in concerto SALMO

per l’ultima data del suo Playlist Summer Tour 2019

 

Giovedì 12 SETTEMBRE sarà la volta di ANTONELLO VENDITTI

con Sotto il segno dei pesci un emozionante viaggio per celebrare

I 40 ANNI di uno degli album più significativi della storia italiana

19, 20 e 21 SETTEMBRE in scena “NOTRE DAME DE PARIS

GRANDE RITORNO di uno degli spettacoli teatrali più apprezzati al mondo

con le musiche di RICCARDO COCCIANTE e il CAST ORIGINALE!

 

Manca sempre meno alla prima edizione di PARMA CITTÀDELLA MUSICA”! Una grande iniziativa che ospiterà, nella meravigliosa e storica cornice del Parco della Cittadella di PARMA, 3 tra gli spettacoli attualmente più rilevanti del panorama italiano.

La manifestazione prenderà il via mercoledì 11 settembre con SALMO, artista numero uno del momento reduce dal successo del suo Playlist Summer Tour 2019che con il suo inconfondibile stile farà vivere al pubblico di “Parma Cittàdella Musica” un’ultima tappa del suo tour ricca di grande entusiasmo ed energia.

Giovedì 12 settembre sarà la volta di ANTONELLO VENDITTI con “Sotto Il Segno Dei Pesci”, spettacolo con cui celebra i 40 anni di uno degli album più significativi della storia musicale italiana. Accompagnato dalla sua band storica, Venditti emozionerà il pubblico accompagnandolo in un vero e proprio viaggio musicale attraverso un intero repertorio senza tempo, ormai parte della memoria collettiva del nostro Paese. 

A chiusura di questa prima edizione del festival, giovedì 19, venerdì 20 e sabato 21 settembre, Parma ospiterà uno degli spettacoli teatrali più apprezzati al mondo: il musical “Notre Dame de Paris”. Dopo aver appassionato più di 4 milioni di spettatori solo in Italia, infatti, lo show più spettacolare di tutti i tempi torna a far sognare con i suoi interpreti originali. Tre notti magiche a Parma in compagnia del “Notre Dame de Paris”, con le musiche di Riccardo Cocciante e il libretto di Pasquale Panella, e tutto il fantastico cast di artisti, acrobati e ballerini che emozioneranno il pubblico per ben tre serate consecutive.

Organizzata da Puzzle Concerti di Parma ed Intersuoni di Torino, in collaborazione con Fondazione Teatro Regio di Parma e con il Patrocinio e coorganizzazione del Comune di Parma, il patrocinio della Regione Emilia Romagna, il patrocinio di ‘Parma, io ci sto!’ ed il sostegno di Chiesi Farmaceuticila manifestazione, in questa prima edizione, vedrà arrivare a Parma, in uno dei suoi luoghi maggiormente rappresentativi, spettacoli che si rivolgono ad un pubblico di tutte le età.

Redazione

C.S._FESTIVAL SHOW: il 23 agosto a Mestre con FAUSTO LEALI, LO STATO SOCIALE, DOLCENERA, ANNA TATANGELO, ENRICO NIGIOTTI, ALBERTO URSO e tanti altri!


FESTIVAL SHOW 2019

Logo Festival Show 20 anni

FAUSTO LEALI, LO STATO SOCIALE, DOLCENERA,

ANNA TATANGELO, ENRICO NIGIOTTI, ALBERTO URSO e tanti altri

il 23 agosto in Piazza Ferretto a Mestre (Venezia)!

Festival Show_Chioggia_foto di Vito Cecchetto b.JPG

Conduce Anna Safroncik con Paolo Baruzzo

 

Dopo un agosto passato nelle più belle spiagge dell’Alto Adriatico, FESTIVAL SHOW torna anche quest’anno in Piazza Ferretto a Mestre (Venezia), pronto a trasformarla in un grande palco a cielo aperto per animare una delle più importanti città del Veneto!

Il sodalizio tra Festival Show e Mestre è ormai collaudato: ogni anno il palco viene allestito in tempo record e la piazza si prepara ad accogliere migliaia di persone, con gli esercenti che posticipano l’orario di chiusura.

In questa settima e penultima tappa della kermesse saliranno sul palco LO STATO SOCIALE, DOLCENERA, ANNA TATANGELO, il vincitore di Amici ALBERTO URSO, ENRICO NIGIOTTI, due icone della musica come FAUSTO LEALI e IVANA SPAGNA e il giovane duo campano DANIEL & ASTOL con milioni di visualizzazioni su Youtube.

Si sfideranno anche i giovanissimi Benedetta Catenacci, Daniele Pollina e Francesco Carrer, 3 semi finalisti del concorso “Prime Voci”, nuova categoria che comprende i talenti dagli 8 ai 14 anni e si esibiranno la cantautrice Rosmy con “Fammi credere all’eterno” nel cui video è presente Giovanni Storti del trio comico Aldo, Giovanni e Giacomo, Beppe Stanco con il nuovo singolo “Al Primo Piano” nel cui video recita anche Juliana Moreira, e il regista, attore, cantautore e musicista Simone Borrelli con “L’Amor”.

Conduce l’attrice ANNA SAFRONCIK, per la prima volta nel ruolo di presentatrice di un così grande spettacolo musicale, insieme a Paolo Baruzzoda sempre coordinatore del festival organizzato da RADIO BIRIKINA e RADIO BELLA & MONELLA che quest’anno festeggia 20 anni!

Redazione

C.S._La musica al Festival della Mente (30 agosto – 1 settembre)


Logo Festival della Mente.jpg
Eventi serali al Festival della Mente
Sarzana, 30 agosto-1 settembre

Torna il Festival della Mente – il primo festival europeo dedicato alla creatività e alla nascita delle
idee, promosso dalla Fondazione Carispezia e dal Comune di Sarzana – giunto alla sua XVI
edizione: dal 30 agosto al 1 settembre, a Sarzana, con la direzione di Benedetta Marietti
( http://www.festivaldellamente.it ).

Tema di quest’anno il futuro. «Il concetto di “futuro” è sempre stato importante e necessario per la mente umana – spiega Benedetta Marietti – ma acquista particolare significato in un’epoca come la nostra, densa di cambiamenti sociali, di trasformazioni tecnologiche e di incognite che gravano sul presente. Con il consueto approccio multidisciplinare, il festival si interroga sugli scenari possibili che ci attendono in campo scientifico e umanistico, senza però dimenticare che per guardare al domani bisogna conoscere il passato. E con la ferma convinzione che per immaginare il futuro che vogliamo è necessario creare e inventare una realtà nuova a partire dall’oggi. Spero che il festival, attraverso le voci competenti e appassionate dei relatori, riesca a trasmettere la convinzione che tutti noi possiamo e dobbiamo diventare “inventori del futuro”».

Sono 7 gli eventi serali che animeranno la cittadina di Sarzana nel weekend dal 30 agosto al 1 o settembre.

Venerdì 30 agosto alle 21 in piazza d’Armi Fortezza Firmafede la Bandakadabra – estrosa formazione di fiati e percussioni – porterà sul palco Figurini, spettacolo comico-teatral-musicale dai toni vagamente surreali e dadaisti, che unisce temi apparentemente inconciliabili: un riferimento alle atmosfere western e alle colonne sonore di Ennio Morricone si trasforma in un brano dei Beatles, che a sua volta diventa l’occasione per riflettere ironicamente sulla tossicità degli smartphone e sulla sfortunata vita amorosa dei musicisti di “insuccesso”.
Alle 21.15 al Teatro degli Impavidi Beatrice Venezi, tra i più giovani direttori d’orchestra d’Europa, incontrerà l’attore Gioele Dix in Il tempo che non c’è. Insieme ai Solisti di Milano Classica, confronteranno i loro artisti più amati provando a immaginare un futuro per il loro mestiere.

Sabato 31 agosto alle 21 al Canale Lunense lo storico Paolo Colombo e l’illustratore Michele Tranquillini saranno protagonisti dell’incontro Ernest Henry Shackleton. L’eroe che sconfisse l’Antartide. Attraverso le parole di Colombo e gli acquerelli disegnati dal vivo da Tranquillini si ripercorrerà la storia dell’esploratore polare britannico Sir Ernest Shackleton e della sua impresa di attraversamento a piedi dell’Antartide. Facendo rivivere al pubblico di Sarzana quest’avventura, si cercherà di rispondere a una domanda importante: cosa significa essere eroi?
Alle 21.15 in piazza d’Armi Fortezza Firmafede l’attore Umberto Orsini, che calca le scene da ormai sessant’anni e ha lavorato con Fellini, Visconti, Zeffirelli e Ronconi, in dialogo con lo scrittore Paolo Di Paolo, in Il futuro del teatro. Muovendo dalla convinzione che il teatro sia un eterno presente, un futuro che si costruisce osando, Orsini ripercorrerà la sua carriera riflettendo su come si crei il futuro in scena: nella scelta dei testi, nell’interpretazione, nel dialogo con la platea e nella costruzione del pubblico. Sempre alle 21.15 al Teatro degli Impavidi due esploratori del suono, il pianista improvvisatore e compositore Cesare Picco e il musicista e dj Alessio Bertallot si cimenteranno in Piano vs Groove: un viaggio tra i brani iconici della dj culture che si combinerà con la forza evocativa del pianoforte, contribuendo a creare un caleidoscopico nuovo mondo di suoni.

Domenica 1 settembre alle 21.15 in piazza d’Armi Fortezza Firmafede Lorenzo Jovanotti e Paolo Giordano in un incontro speciale pensato per il festival dal titolo L’invenzione del futuro. Non esiste invenzione che non sia anche il frutto delle visioni che altri hanno avuto prima di noi: da Magellano a Mozart, da Gabriel García Márquez a Joseph Conrad, da Albert Einstein a Jimi Hendrix, ogni creazione nuova è il prodotto complesso delle intuizioni che l'hanno preceduta. È possibile trovare una curva che colleghi quei punti e indichi la traiettoria del futuro? Jovanotti e Giordano
risponderanno a questa domanda. Sempre alle 21.15 al Teatro degli Impavidi, in anteprima per il pubblico del Festival della Mente, il regista Raphael Tobia Vogel porterà in scena Marjorie Prime, un testo che esplora il rapporto tra memoria e identità, scritto dal drammaturgo Jordan Harrison – finalista al premio Pulitzer 2015 – e prodotto dal Teatro Franco Parenti. Se esistessero tra noi i Prime, ologrammi di persone care venute a mancare, riusciremmo a relazionarci a loro come se fossero l’originale? L’Intelligenza Artificiale può soddisfare i nostri più chiari bisogni e i nostri più intimi desideri ed essere utilizzata per sconfiggere la solitudine o aiutare l’essere umano a conoscersi meglio? Se ne avessimo l’opportunità, come decideremmo di ricostruire il nostro passato e cosa decideremmo di
dimenticare? Sul palco gli attori Ivana Monti, Francesco Sferrazza Papa, Elena Lietti e Pietro Micci.

Informazioni e prevendite su http://www.festivaldellamente.it

 

Redazione