Eventi

CS_Dal 9 all’11 settembre si terrà in Sardegna la prima edizione dell’ALGHERO MUSIC SPOTLIGHT, una 3 giorni di eventi e concerti alla scoperta della musica attuale.


9, 10 e 11 SETTEMBRE 2022

ALGHERO

ANFITEATRO MARIA PIA

una produzione

iCompany & Fondazione Alghero

direzione artistica

Massimo Bonelli

Dal 9 all’11 settembre 2022, all’Anfiteatro Maria Pia di Alghero, in Sardegna, andrà in scena la prima edizione dell’Alghero Music Spotlight, una 3 giorni di eventi e concerti alla scoperta della musica attuale.

Nato da un’idea di Massimo Bonelli e Francesco Fiore, supportato dalla Fondazione Alghero e con il coinvolgimento dell’associazione Bayou Club EventsAlghero Music Spotlight trasformerà l’Anfiteatro Maria Pia di Alghero in una sorta di Parco della Musica fronte mare, con tribune, platea, palco e zona food e beverage, con 12 artisti sul palco: un vero e proprio happening musicale che inizierà al tramonto ed accompagnerà il pubblico presente fin nella notte algherese.

La line-up completa dell’Alghero Music Spotlight 2022 verrà annunciata il prossimo sabato 14 maggio 2022 attraverso una specifica conferenza stampa on-line.

A completare il cast del Festival, ogni serata sarà aperta da un giovane artista scelto attraverso uno specifico contest.

Infatti, a partire da oggi e fino al prossimo 31 luglio, sarà possibile iscriversi attraverso un form presente al link algheromusicspotlight.icompany.it, ed avere così l’opportunità di aprire una delle tre serate dell’Alghero Music Spotlight 2022.

Successivamente, dall’1 agosto al 4 settembre 2022, la direzione artistica del Festival valuterà le proposte e sceglierà 3 artisti vincitori. I loro nomi verranno annunciati entro il 5 settembre.

L’iscrizione al contest è completamente gratuita. Ai 3 vincitori verranno rimborsati interamente i costi di viaggio, vitto e alloggio per l’esibizione al Festival.

redazione

CS_ESC 2022, Diodato è il primo ospite annunciato 


(none)

È Diodato il primo ospite italiano annunciato da RAI per la 66ª edizione dell’Eurovision Song Contest. L’artista – che avrebbe dovuto partecipare allo show internazionale nel 2020, poi cancellato a causa della pandemia – si esibirà sul palco del Pala Olimpico di Torino nel corso della prima semifinale, il 10 maggio, interpretando “Fai Rumore”, brano vincitore del Festival della Canzone Italiana di Sanremo 2020. 
Lo spettatore della 66ª edizione dell’Eurovision Song Contest – in onda su Rai 1 il 10 e il 12 Maggio (con le due semifinali) e il 14 Maggio, con la gran finale – sarà immerso in un teatro delle meraviglie. Organizzata dall’EBU (European Broadcasting Union), la principale alleanza mondiale dei Media di Servizio Pubblico – con Rai quale Host Broadcaster (Emittente Ospite) – e con la conduzione internazionale dello show affidata a Laura Pausini, Alessandro Cattelan e Mika, questa edizione vedrà partecipare 40 Paesi: l’Italia sarà in gara con la coppia Mahmood & Blanco e il brano “Brividi”, che ha trionfato alla 72ª edizione del Festival della Canzone Italiana di Sanremo. Oltre che su Rai 1 con il commento di Gabriele Corsi e Cristiano Malgioglio, con la partecipazione di Carolina Di Domenico, la diretta dell’Eurovision Song Contest 2022 sarà trasmessa anche da Rai Radio 2 e disponibile su RaiPlay. 

I biglietti sono disponibili al link: https://www.ticketone.it/artist/eurovision-song-contest/.

Diodato, cantautore intenso e ricercato tra i più apprezzati del nuovo pop italiano, fa il suo esordio discografico nel 2013. Ad oggi, con quattro album di inediti all’attivo e con il ruolo di Direttore Artistico dell’Unomaggio Taranto Libero e Pensante, è l’unico artista italiano ad aver vinto nello stesso anno il FESTIVAL DI SANREMO 2020 con “Fai Rumore” (triplo disco di Platino), il Premio della critica Mia Martini Sanremo 2020, il Premio Sala Stampa Radio Tv e Web Sanremo 2020, il Premio Lunezia, il premio DAVID DI DONATELLO 2020, i NASTRI D’ARGENTO 2020 e il CIAK D’ORO del pubblico 2020 con il brano “Che vita Meravigliosa” (disco d’oro) come “Migliore canzone originale”. Entrambi i brani sono contenuti nell’album di inediti “CHE VITA MERAVIGLIOSA” (Carosello Records), certificato disco di platino. A maggio 2020 Diodato rappresenta l’Italia all’Eurovision Song Contest – Europe shine a light, esibendosi all’Arena di Verona con “Fai Rumore” in una versione inedita arrangiata per l’occasione. Il singolo “Un’altra estate” dà il nome ai live nuovi ed inediti “Concerti di un’altra estate”, appuntamenti fuori programma che hanno visto l’artista suonare dal vivo in posti straordinari. Come primo artista musicale nella storia della Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia, Diodato ha aperto la Cerimonia di chiusura della 77^ edizione esibendosi live con Rodrigo D’Erasmo nel brano “Adesso”. Agli MTV EUROPE MUSIC AWARDS 2020 trionfa come “Best Italian Act”. Il nuovo singolo “Fino a farci scomparire” è entrato nella Top 20 di EarOne. Diodato è anche protagonista di “STORIE DI UN’ALTRA ESTATE”, una docu-serie, disponibile in esclusiva su RaiPlay, nata dalla volontà di raccogliere sensazioni, emozioni, pezzi di vissuto e narrazione di un’estate inaspettata che è diventata racconto, un viaggio speciale tra passato, presente e futuro, tra musica, luoghi, parole e incontri. A fine 2020 Diodato riceve il TELEGATTO (storico riconoscimento di Tv Sorrisi e Canzoni) come “Miglior musicista dell’anno”. Martedì 2 marzo 2021 l’artista è stato super-ospite della 71^ edizione del Festival di Sanremo aprendo la serata inaugurale con la sua “Fai Rumore”. Diodato firma L’UOMO DIETRO IL CAMPIONE, la main song del film Netflix Il Divin Codino, uscita il 14 maggio 2021 insieme al videoclip ufficiale che vede la partecipazione straordinaria di Roberto Baggio. Dopo i live estivi del 2020, Diodato ha girato l’Italia con la sua musica anche nell’estate 2021, concludendo il tour con un concerto all’Arena di Verona il 19 settembre (primo grande evento live annunciato dall’Arena nel 2021).

redazione

CS_il concerto del PRIMO MAGGIO ROMA 2022 torna in PIAZZA SAN GIOVANNI! Svelati primi nomi della lineup e per la prima volta sul palco gli artisti di NOTRE DAME DE PARIS


IL CONCERTO DEL

PRIMO MAGGIO ROMA 2022
TORNA IN PIAZZA SAN GIOVANNI!

Una lineup d’avanguardia che restituisce una fotografia attendibile della musica italiana di oggi e di domani

Ecco i primi nomi confermati in cartellone:

ARIETE – BRESH – COEZ

FASMA – MACE ft Venerus, Colapesce, Gemitaiz, Thiele

MARA SATTEI – MECNA – RANCORE – ROVERE

Per la prima volta sul palco gli artisti di

NOTRE DAME DE PARIS

Il CONCERTO DEL PRIMO MAGGIO ROMA, promosso da CGIL, CISL e UIL e organizzato da iCompany, torna in Piazza San Giovanni!

Dopo due anni di pandemia particolarmente difficili e nell’attuale momento tragico di guerra in Ucraina, il Concerto del Primo Maggio assume un significato ancora più simbolico e profondo: confrontarsi sul presente per affrontare il futuro con responsabilità, visione e speranza.

Il Concertone 2022 in piazza San Giovanni sarà un racconto collettivo, attraversato da musica e parole, un momento di aggregazione e consapevolezza che possa sollecitare il confronto sui temi che riguardano la nostra vita sociale: lavoro, sicurezza, diritti, sanità, condizione femminile, tolleranza e accoglienza.

A livello musicale, per il suo ritorno in piazza, il Concertone intende nuovamente porsi come palco di avanguardia che restituisca quindi una fotografia attendibile della musica italiana di oggi e di domani ospitando – rigorosamente dal vivo – il meglio della musica che gira intorno: alcune delle nuove e più rilevanti realtà della scena nazionale attuale affiancate a nomi storici e icone della musica italiana.

Questi sono solo i primi nomi confermati di una lineup che sarà composta da oltre 30 set, per una giornata indimenticabile che animerà Piazza San Giovanni e verrà trasmessa come sempre in diretta su RAI 3, Rai Radio2 e Rai Play: ARIETE, BRESH, COEZ, FASMA, MACE ft Venerus, Colapesce, Gemitaiz, Thiele, MARA SATTEI, MECNA, RANCORE e ROVERE.

Inoltre, per la prima volta al Concertone, ci saranno gli artisti di NOTRE DAME DE PARIS, l’opera popolare moderna più famosa al mondo, con una performance speciale che celebra vent’anni di straordinari successi.

Nel pomeriggio, sul grande palco di Piazza San Giovanni, si esibiranno anche i 3 vincitori di 1MNEXT 2022, il contest del Concerto del Primo Maggio che ogni anno, tra gli oltre mille iscritti, premia le migliori 3 proposte emergenti.

I 3 vincitori saranno selezionati durante la finale live che si terrà il 23 aprile a Roma, attraverso il voto della Giuria di Qualità composta da: Massimo Bonelli (direttore artistico del Concerto del Primo Maggio, presidente giuria), Anna Rampinelli (A&R Manager Warner Music Italy), Claudio Cabona (Rockol), Lucia Stacchiotti (iCompany), Barbara Pierro (CGIL), Nicola Di Grigoli (CISL) e Francesco Melis (UIL).

La finale del 23 aprile si svolgerà a porte chiuse. Orari, location e informazioni tecniche saranno comunicati ai finalisti nei prossimi giorni.

Questi i 10 finalisti di 1MNEXT 2022: CRISTIANA VERARDO (Lecce), FRAN E I PENSIERI MOLESTI (Torino), GIORGIENESS (Torino), GRETA PORTACCI (Lecce), JESS (Milano), MILLE (Milano), MIRA (Casapulla – CE), RUMBA DE BODAS (Bologna), SCRIMA (Roma) e VOLPE (Castelnuovo Garfagnana – LU).

Il vincitore assoluto del contest sarà infine proclamato durante il Concertone.

redazione

CS_ESC 2022, tutta la potenza della musica a Torino per realizzare lo spot Rai dell’evento e non solo


Uno straordinario momento dedicato alla musica e alla pace sulle note del “Te Deum” e “Give peace a chance” di John Lennon

(none)

La forza della musica che da una piazza può arrivare in tutto il mondo e unirci. Questo è il messaggio dello spot ideato e realizzato dalla Rai per l’Eurovision Song Contest. Un evento nell’evento, Rockin’1000 la band più numerosa del pianeta suona in piazza San Carlo a Torino per registrare lo spot ufficiale dello show: un corteo di 500 musicisti provenienti da tutta Europa, tra vocalist, batteristi, bassisti, chitarristi e archi ha eseguito un’inedita versione del “Te Deum”, sigla storica dell’Eurovision, arrangiata in chiave rock. Il promo così realizzato sarà trasmesso in tutta Europa a partire dal 16 aprile.
A questo spettacolare evento è seguita un’altra speciale performance: i musicisti – amatori e professionisti che compongono questa straordinaria band – si sono esibiti, infatti, sulle note di “Give peace a chance” di John Lennon, regalando un momento emozionante dedicato alla musica e alla Pace, tema centrale della 66ª edizione. 
L’allestimento di piazza San Carlo è stato realizzato con il supporto della Film Commission Torino Piemonte.
Lo spettatore della 66ª edizione dell’Eurovision Song Contest – in onda su Rai 1 il 10 e il 12 maggio (con le due semifinali) e il 14 maggio, con la gran finale – sarà immerso in un teatro delle meraviglie. Organizzata dall’EBU (European Broadcasting Union), la principale alleanza mondiale dei Media di Servizio Pubblico – con Rai quale Host Broadcaster (Emittente Ospite) – e con la conduzione internazionale dello show affidata a Laura Pausini, Alessandro Cattelan e Mika, questa edizione vedrà partecipare 40 Paesi: l’Italia sarà in gara con la coppia Mahmood & Blanco e il brano “Brividi”, che ha trionfato alla 72ª edizione del Festival della Canzone Italiana di Sanremo. Oltre che su Rai 1 con il commento di Gabriele Corsi e Cristiano Malgioglio, con la partecipazione di Carolina Di Domenico, la diretta dell’Eurovision Song Contest 2022 sarà trasmessa anche da Rai Radio 2 e disponibile su RaiPlay.
I biglietti sono disponibili al link: https://www.ticketone.it/artist/eurovision-song-contest/.
Rockin’1000 – The Biggest Rock Band on Earth

Nato nel 2015 per invitare i Foo Fighters a Cesena attraverso un video che conta oltre 58 milioni di visualizzazioni, oggi Rockin’1000 è un progetto musicale internazionale che ha all’attivo numerosi concerti negli stadi. Da un’idea di Fabio Zaffagnini, Rockin’1000 è una società benefit e PMI che porta avanti progetti e collaborazioni in tutto il mondo. Per ulteriori informazioni: http://www.rockin1000.com
GET IN TOUCH!
#Eurovision2022 #ESC2022 #TheSoundOfBeauty
Eurovision.tv

redazione

CS_JULIAN LENNON – Tra gli artisti per la campagna “Stand up for Ukraine” di Global Citizens suonerà dal vivo per la prima volta “Imagine”


JULIAN LENNONtra gli artisti che l’8 aprile parteciperanno
al social media rally per sostenere l’evento
“STAND UP FOR UKRAINE”

organizzato per il 9 aprile a Varsavia dalla Presidente della Commissione Europea Ursula von der Leyen
e dal Primo Ministro Canadese Justin Trudeau
in collaborazione con GLOBAL CITIZENS

 JULIAN LENNON
eseguirà pubblicamente per la prima volta una versione unica e irripetibile di “Imagine


JUDE, il nuovo album di Julian Lennon,
sarà pubblicato da BMG il 9 settembre 2022
Photo credit: Robert Ashcroft
 
Ci sarà anche JULIAN LENNON tra gli artisti che hanno aderito al social media rally che avrà inizio l’8 aprile per sostenere l’evento STAND UP FOR UKRAINE organizzato per il giorno successivo, sabato 9 aprile, a Varsavia dalla Presidente della Commissione Europea Ursula von der Leyen e dal Primo Ministro canadese Justin Trudeau in collaborazione con GLOBAL CITIZENS e moderato da Isha Sesay, con la partecipazione di Andrzej Duda, Presidente della Polonia.
Durante questo rally, centinaia di artisti in tutto il mondo potranno dare il proprio personale contributo, un messaggio o una performance, sui canali social.
Proprio per questa importante e lodevole occasione JULIAN LENNON eseguirà per la prima volta pubblicamente “Imagineper una performance unica e irripetibile che sarà trasmessa anche il giorno successivo durtante l’evento in Polonia.

Il 9 settembre Julian Lennon pubblicherà, su etichetta BMGJUDE, il suo nuovo album in studio di materiale completamente inedito, a 11 anni di distanza dal precedente Everything Changes.GLOBAL CITIZENS ha in questi giorni annunciato gli artisti che hanno aderito a questa campagna di raccolta fondi per sostenere gli sforzi umanitari per l’Ucraina e per dare aiuto e sostegno ai rifugiati di tutto il mondo. Tra loro: Adam Lambert, Alex Len of the Sacramento Kings, Antykila, Arlo Parks, Ashlee Simpson, Au/Ra, Axelle Red, Barenaked Ladies, Bastille, Becky Lynch, Bevy Smith, Billy Porter, Bridget Moynahan, Bruce Springsteen, Carole King, Chris Tomlin, Christine and the Queens, Connie Britton, Dave Matthews, Daymond John, Dora Jar, Drew McIntyre, Dylan Dunlap, Ellen DeGeneres, Ellie Goulding, Evan Ross, Fall Out Boy, Finn Bälor, Gelila Assefa Puck, Hozier, Isha Sesay, Jamala, Jesse McCartney, Jon Bon Jovi, Julian Lennon, KD Lang, Kalush, Kesha, Lennon Stella, Little Big, Lola Lennox, Luis Fonsi, MÅNESKIN, Masha Efrosinina, Max Kilman, Metallica, Michael Blackson, Miyavi, Nicky Jam, Nigel Barker, Nikolaj Coster-Waldau, Noah Cyrus, Nuno Bettencourt, Padma Lakshmi, Panic! At The Disco, Rachel Brosnahan, Rita Ora, Rufus Wainwright, Seth ‘Freakin’ Rollins, SOFI TUKKER, Sviatoslav “Svi” Mykhailiuk of the Toronto Raptors, Third Eye Blind, Ukulele U, Vitaly Potapenko of the Memphis Grizzlies, Weezer, Within Temptation, Zucchero, 5 Seconds of Summer, the NBA, NBPA e WWE.Questi artisti si sono uniti ad alcuni nomi della politica, dello spettacolo, dello sport e della cultura che nei giorni scorsi avevano risposto alla call to action del Presidente dell’Ukraina Zelenskyy:
Abel “The Weeknd” Tesfaye, Adam Durica, Aitana, Alanis Morissette, Alejandro Sanz, Alexandra Stan, Angélique Kidjo, Annie Lennox, Billie Eilish, Billy Joel, Celine Dion, Chris Isaak, Chris Rock, Demi Lovato, Elton John and David Furnish, FINNEAS, Garth Brooks and Trisha Yearwood, Gloria Steinem, Green Day, Herbert Grönemeyer, Hugh Jackman and Deborra-Lee Furness, Igo, Jon Batiste, Jonas Brothers, Juanes, Kacey Musgraves, Katy Perry, Leon Bridges, Luke Combs, Madonna, Miley Cyrus, Mirai, Ozzy Osbourne, Pearl Jam, Pharrell Williams, Priyanka Chopra Jonas, Radiohead, Red Hot Chili Peppers, Ryan Tedder, Sarsa, Shaquille O’Neal, Stevie Nicks, Stevie Wonder, Tame Impala, U2, Usher, Vito Bambino, e Young Leosia.Siamo tutti testimoni della catastrofe in Ucraina, che sta distruggendo vite umane e portando a sfollamenti di massa. Secondo l’UNHCR, circa 12 milioni di persone hanno bisogno di assistenza attualmente a causa della guerra. Più di 6,5 milioni sono sfollati internamente. E in un mese oltre 4,2 milioni di persone hanno lasciato l’Ucraina e sono fuggite nei paesi vicini. Tra loro oltre 2,5 milioni sono donne e bambini.
I contributi da destinare ai rifugiati ucraini devono essere nuovi e aggiuntivi rispetto alle priorità di sviluppo esistenti, i governi devono essere all’altezza dei loro obblighi di aiuto internazionale e tutte le persone che cercano rifugio devono essere trattate in modo equo e uguale senza discriminazioni basate sulla nazionalità, razza o luogo di origine. 
I cittadini di tutto il mondo sono invitati a partecipare a questo raduno sui social media visitando www.forukraine.com ABOUT GLOBAL CITIZEN
Global Citizen is the world’s largest movement of action takers and impact makers dedicated to ending extreme poverty NOW. We post, tweet, message, vote, sign, and call to inspire those who can make things happen — government leaders, businesses, philanthropists, artists, and citizens — together improving lives. By downloading our app, Global Citizens learn about the systemic causes of extreme poverty, take action on those issues, and earn rewards, which can be redeemed for tickets to concerts, events, and experiences all over the world. For more information, visit www.globalcitizen.org and follow @GlblCtzn. 
redazione

CS_Da lunedì 28 febbraio arriva al cinema “SUL SENTIERO BLU”, un emozionante documentario sul viaggio di un gruppo di giovani autistici sull’antica via Francigena fino a Roma (Wanted Cinema). 


DA LUNEDÌ 28 FEBBRAIO

ARRIVA AL CINEMA

“SUL SENTIERO BLU”

L’emozionante viaggio di un gruppo di giovani autistici sulla via Francigena

oltre 200 km a piedi in 9 giorni fino a Roma

LINK AL TRAILER

IN PROGRAMMA IN TUTTA ITALIA

TANTE SPECIALI PROIEZIONI – EVENTO CON OSPITI D’ECCEZIONE!

QUI L’ELENCO DELLE SALE IN CONTINUO AGGIORNAMENTO:

http://wantedcinema.eu/movies/sul-sentiero-blu/

«Molti pensano che le persone autistiche sono incapaci di fare le cose, ma questo progetto dimostra l’esatto opposto e come io dico sempre: noi persone autistiche non molleremo mai!».

Arriva nelle sale da lunedì 28 febbraio con Wanted Cinema, in collaborazione con CAI (Club Alpino Italiano), “SUL SENTIERO BLU”, l’emozionante viaggio di un gruppo di giovani autistici sull’antica via Francigena. Un documentario, per la regia di Gabriele Vacis e la produzione di Michele Fornasero per Indycache affronta con estrema delicatezza temi sociali e relazionali rispetto all’autismo.

I protagonisti, insieme ai loro medici ed educatori, percorrono oltre 200 km a piedi in 9 giorni. Un cammino di crescita, tra fatica e divertimento, in cui affrontano ed imparano a gestire emozioni e difficoltà grazie a specifici programmi abilitativi per sviluppare le competenze sociali. Oltre che scientifica, si è trattata quindi di un’esperienza profondamente umana volta a migliorare le relazioni delle persone autistiche. I partecipanti devono infatti adattarsi al nuovo ambiente e cercare un modo per convivere, alla scoperta della loro indipendenza.

Il viaggio si concluderà a Roma, dove tra varie autorità incontreranno anche Papa Francesco.

La troupe ha seguito il gruppo dalla partenza fino all’arrivo nella Città del Vaticano, cercando di riportare integralmente l’intensità di questa esperienza, raccontando il formarsi di nuove amicizie e di sentimenti e, soprattutto, di catturare i particolari più significativi di questi eccezionali ragazzi.

Un’immersione nel mondo dell’autismo per abbattere pregiudizi e preconcetti che spesso circondano queste persone, valorizzare le loro competenze e sensibilizzare lo spettatore di fronte queste importanti tematiche.

Al seguente link è visibile il trailer ufficiale del film: https://youtu.be/om5sDZavVd4

L’elenco della sale aderenti, in continuo aggiornamento, è consultabile su http://wantedcinema.eu/movies/sul-sentiero-blu/

In programma in tutta Italia tante speciali proiezioni-evento con ospiti d’eccezione.

Il documentario,prodotto da Indyca con il sostegno di MIC e Film Commission Torino Piemonte – Piemonte Doc Film Fund, racconta il progetto “Con-tatto”iniziativa lanciata lo scorso 2021 dal Rotary International Distretto 2031 (che ha collaborato anche alla parte organizzativa del film) e realizzata grazie al contributo scientifico del Dottor Roberto Keller, Direttore del Centro Regionale per i Disturbi dello spettro dell’Autismo in età adulta della ASL Città di Torino.

Il progetto “Con-tatto” è a cura di ASL Città di Torino – Centro Regionale Per I Disturbi Dello Spettro Autistico In Età Adulta.

CS_Eurovision Song Contest 2022, uno stage spettacolare con un Sole cinetico


Francesca Montinaro: “Noi siamo quelli con il sole dentro, è il nostro modo di stare al mondo”

(none)

Per la 66ª edizione dell’Eurovision Song Contest, di cui Rai è Host Broadcaster, l’artista multimediale e stage designer Francesca Montinaro accoglie il mondo nel suo Paese e lo fa con una nuova iconica invenzione scenica: un Sole cinetico dalle infinite potenzialità espressive. Questo sarà il segno identitario della scena che accoglierà ogni artista in maniera unica e distintiva. Dopo aver ideato “il Fondale Strappato” per Sanremo 2013 e “Il Trampolino tra le nubi” per l’edizione del 2019, questa volta Francesca Montinaro mette in scena “Il Sole dentro”.
“Il Sole cinetico, fonte di spettacolari movimenti e giochi di luce, domina il palco e rappresenta l’attitudine di essere italiani, sempre in movimento, riottosi, creativi, accoglienti, passionali, intuitivi. Noi, siamo quelli con il sole dentro, è il nostro modo di stare al mondo” sottolinea Francesca Montinaro. “Il nostro è un paese palcoscenico nel quale siamo allo stesso tempo protagonisti e spettatori. Potevamo accontentarci di vivere nel paese più bello del mondo e invece gli artisti e i creatori italiani hanno voluto aggiungere meraviglia alla bellezza: le opere monumentali, l’urbanistica, l’architettura, la scultura, la pittura, che da sempre esaltano la bellezza naturale del nostro paese. Siamo una perfetta alchimia di natura e cultura. – prosegue la stage designer – La cascata d’acqua che incornicia il palco è allegoricamente il mare che ci circonda, a cui dobbiamo la nostra cultura stratificata e complessa. Il palco è la nostra penisola: una terra ospitale e accogliente dove ogni concorrente, da qualunque paese provenga, potrà sentirsi accolto. Infine – conclude Montinaro – un giardino all’italiana sospeso tra realtà e illusione, in cui la vegetazione si mescola a giochi di luce, accoglierà i team in una dimensione ludica e architettonica”.
Lo spettatore della 66ª edizione dell’Eurovision Song Contest – in onda su Rai 1 da Torino il 10 e il 12 Maggio con le 2 semifinali e il 14 Maggio con la gran finale – sarà immerso in un teatro delle meraviglie. La grandiosa macchina scenica, tanto classica quanto innovativa, in cui il digitale si fonde con l’analogico, realizzerà una delle edizioni dello show più iconiche di sempre. In questa edizione che vede ai nastri di partenza 41 Paesi, l’Italia sarà in gara con la coppia Mahmood & Blanco e il brano “Brividi”, recente vincitore della 72ª edizione del Festival della Canzone Italiana di Sanremo. La diretta dell’Eurovison Song Contest 2022 oltre che su Rai 1 sarà trasmessa anche da Rai Radio 2 e sarà disponibile su RaiPlay. 

Redazione

CS_Il 72° Festival della Canzone Italiana


Il terzo Sanremo firmato Amadeus

(none)

“Questo del 2022 è un Festival di Sanremo che vuole essere nel segno della speranza di tornare alla normalità. Spero in un Festival di gioia anche per il fatto che il Teatro Ariston sarà pieno e non ci troviamo, dunque, nella situazione dello scorso anno. Forse questo è il segno della vera rinascita o comunque un tentativo di rinascita. La mia speranza, poi, è in un Festival da ascoltare, da vedere e, perché no, da ballare”. Così Amadeus racconta lo “spirito” di questa edizione del 72° Festival della Canzone Italiana che lo vede per la terza volta come conduttore e direttore artistico: dal 1° al 5 febbraio, in diretta in prima serata su Rai1, Rai Play, Rai Italia e Radio2 – radio ufficiale – arriva il 72° Festival della Canzone Italiana, il terzo firmato da Amadeus che porta a Sanremo 25 artisti in gara. Cinque serate per un viaggio nella musica italiana, impreziosite dalla presenza – al fianco del conduttore e direttore artistico – di cinque co-conduttrici, una per serata: Ornella Muti, Lorena Cesarini, Drusilla Foer, Maria Chiara Giannetta, Sabrina Ferilli.  E non mancheranno gli ospiti, da Fiorello a Checco Zalone, dai Maneskin a Cesare Cremonini, da Laura Pausini ai Meduza.  Il tutto nella scenografia “avvolgente” firmata da Gaetano e Maria Chiara Castelli, con la regia di Stefano Vicario alla “guida” di 12 telecamere per portare lo spettacolo del Teatro Ariston – che torna a ospitare il pubblico in presenza – nelle case degli Italiani. 
Venticinque gli artisti in gara, tre dei quali provenienti da Sanremo Giovani, che – senza eliminazioni – si sottoporranno al giudizio della Giuria della Sala Stampa, Tv, Radio e Web alla quale si aggiungeranno anche la giuria “Demoscopica 1000”, al suo debutto, e il tradizionale Televoto.
Nella prima serata si esibiranno Achille Lauro feat. Harlem Gospel Choir, Ana Mena, Dargen D’Amico, Gianni Morandi, Giusi Ferreri, La Rappresentante di Lista, Mahmood & Blanco, Massimo Ranieri, Michele Bravi, Noemi, Rkomi, Yuman. 
Nella seconda, invece, ci saranno Aka 7even, Ditonellapiaga e Rettore, Elisa, Emma, Fabrizio Moro, Giovanni Truppi, Highsnob & Hu, Irama, Iva Zanicchi, Le Vibrazioni, Matteo Romano. Sangiovanni, Tananai. 
Torna, inoltre, la serata speciale delle Cover di venerdì 4 febbraio, durante la quale gli artisti eseguiranno un brano tratto non solo dal repertorio italiano, ma anche da quello internazionale degli anni 60’, 70’, 80’ o 90’.
Come sempre, i cantanti saranno accompagnati dall’Orchestra del Festival – composta da musicisti professionisti in parte scelti dalla Rai e in parte messi a disposizione dalla Fondazione Orchestra Sinfonica di Sanremo – e dai vocalist.
L’apertura della serata finale, inoltre, sarà impreziosita dall’Inno di Mameli, eseguito dalla Banda Musicale della Guardia di Finanza, diretta dal Maestro Leonardo Ingrosso.
L’appuntamento con il Festival di Sanremo sarà preceduto fino a sabato 5 febbraio da “PrimaFestival”, con Roberta Capua, Paola Di Benedetto e Ciro Priello che offriranno al pubblico curiosità e anticipazioni.
Anche quest’anno Rai Radio2 sarà la voce ufficiale del Festival di Sanremo per raccontare in compagnia dei suoi protagonisti, la kermesse canora più amata dagli italiani. In diretta dalla Città dei fiori, con oltre 100 ore di musica, interviste, curiosità e backstage, Radio2 metterà a punto anche, una programmazione dedicata, in diretta “on air” e in Visual su RaiPlay. Sempre Rai Play, inoltre, propone a versione “digitale di Sanremo” con live streaming speciali e clip da rivedere in una pagina dedicata sulla piattaforma. Tutte le conferenze stampa, poi, saranno in diretta su RaiPlay dal 31 gennaio al 6 febbraio, come pure le serate del Festival in una sezione aggiornata in tempo reale dedicata a tutte le clip delle esibizioni e dei momenti dello show appena andate in onda. Sul sito verrà garantita l’audiodescrizione del Festival e la diretta Lis (Lingua Italiana dei Segni) anche per le clip delle canzoni, grazie a Rai Pubblica Utilità, che renderà accessibile ai disabili sensoriali tutta la rassegna sanremese.

redazione

CS_A Torino martedì 25 gennaio il primo passo verso l’Eurovision Song Contest 2022


Passaggio di consegne tra i sindaci di Rotterdam e Torino. A condurre la cerimonia Carolina Di Domenico e Gabriele Corsi

(none)

Martedì 25 gennaio a Torino avverrà il primo passo ufficiale verso il 66° Eurovision Song Contest che si terrà il 10, 12 e 14 maggio. Il passaggio di testimone tra il sindaco di Rotterdam, Ahmed Aboutaleb, e il sindaco del capoluogo piemontese, Stefano Lo Russo, si svolgerà a Palazzo Madama in piazza Castello a Torino martedì 25 gennaio alle ore 12. Da Palazzo Madama a Torino si deciderà, tramite un’estrazione a sorte (Allocation Draw), la composizione del cartellone delle prime due serate che vedranno 36 Paesi competere in due semifinali. Ad essi si aggiungeranno anche i cosiddetti Big Five: Italia, Francia, Germania, Spagna e Regno Unito, il cui accesso alla finale è diretto. 
La cerimonia sarà condotta da Carolina Di Domenico e Gabriele Corsi e sarà possibile seguirla anche in streaming su RaiPlay.it.

redazione

CS_CLAUDIO BAGLIONI: al via su Canale 5, in prima serata, UÀ, da sabato 4 dicembre tre serate-evento di vita vera e arte varia (4-11-18 dicembre)


AL VIA SU CANALE 5

Immagine che contiene testo

Descrizione generata automaticamente

TRE SERATE-EVENTO DI VITA VERA E ARTE VARIA

DA SABATO 4 DICEMBRE 2021 IN PRIMA SERATA

Al via sabato 4 dicembre in prima serata su Canale 5 “Uà – Uomo di varie età”, il lifeshow per la tv scritto, ideato e interpretato da Claudio Baglioni.

Protagonisti delle tre serate, 60 grandi nomi del mondo della musica, dello spettacolo, del cinema, del teatro, della danza, oltre a 70 tra musicisti e performer.

Tre serate-evento uniche e irrinunciabili tra grande musica, coreografie e performance spettacolari, allestite in spazi scenici sorprendenti che cambiano a ogni numero, con racconti evocativi, emozionanti, divertenti e sketch esilaranti.

Gli ospiti si alterneranno su un palco di 1.000 metri quadrati – illuminato da 800 corpi luminosi e valorizzato da più di 200 professionisti di produzione – insieme al padrone di casa Claudio Baglioni, con la direzione artistica di Giuliano Peparini.

Dopo l’esordio di sabato 4 dicembre, “Uà – Uomo di varie età” proseguirà su Canale 5 per altri due sabati, l’11 e il 18 dicembre.

redazione