Eventi

UMBERTO TOZZI: -1 al grande evento “40 ANNI CHE TI AMO”, domani all’Arena di Verona. Ospiti: GIANNI MORANDI, ENRICO RUGGERI, MARCO MASINI, AL BANO, FAUSTO LEALI e RAF.


umberto-tozzi-concerto-arena-di-verona

UMBERTO TOZZI

-1 AL GRANDE EVENTO 

“40 ANNI CHE TI AMO”

DOMANI ALL’ARENA DI VERONA!

Un concerto per celebrare la carriera

di uno dei più grandi cantautori italiani insieme a

GIANNI MORANDI, ENRICO RUGGERI,

MARCO MASINI, AL BANO, FAUSTO LEALI e RAF

A novembre in onda in prima serata su Canale 5!

 

Manca solo un giorno a “40 ANNI CHE TI AMO”, il grande evento di UMBERTO TOZZI che si terrà domani, sabato 14 ottobre, nella prestigiosa cornice dell’Arena di Verona.

Il concerto, che andrà in onda a novembre in prima serata su Canale 5, con la regia di Roberto Cenci, sarà l’occasione per celebrare la carriera di uno dei più grandi cantautori italiani e i 40 anni di una delle sue canzoni più amate di sempre, “Ti Amo”!

GIANNI MORANDIENRICO RUGGERIMARCO MASINIAL BANOFAUSTO LEALI e RAF saranno i grandi ospiti che saliranno sul palco dell’Arena di Verona per impreziosire la serata tutta dedicata a UMBERTO TOZZI!

Restano validi i biglietti acquistati per la precedente data dell’evento. Inoltre, sono disponibili in prevendita sul circuito TicketOne e nei punti vendita abituali i biglietti per “40 ANNI CHE TI AMO”.

L’evento è prodotto da F&P Group, Momy Records, Concerto Music e Saludo.

RTL 102.5 è la radio media partner ufficiale dell’evento “40 Anni che Ti Amo”.

Attraverso il deserto, il deserto rosso’ con Davide ‘Boosta’ Dileo e Violante Placido


 

La sera del 29 settembre, in occasione del 105° anniversario della nascita di Antonioni, a BASE, si terrà un concerto-evento a cura di Davide Boosta Dileo, con le letture di Violante Placido per la regia di Tiziano Russo, dal titoloAttraverso il deserto, il Deserto Rosso:

Mostra Fotografica

ENRICO APPETITO per

MICHELANGELO ANTONIONI

sui set 1959-1964

29 settembre – 8 ottobre 2017         BASE Milano, via Bergognone 34

Al Milano Film Festival, a dieci anni dalla scomparsa di Michelangelo Antonioni, una mostra fotografica ci porta sui set di due suoi celebri film –  L’avventura Il deserto rosso –  attraverso gli occhi del fotografo di scena Enrico Appetito, che ha saputo cogliere momenti e aspetti sconosciuti del suo lavoro e del suo modo di guardare il mondo.

L’esposizione, dal titolo “Enrico Appetito per Michelangelo Antonioni sui set 1959-1964” è a cura di ETICAARTE con la collaborazione di Archivio Storico Enrico Appetito e con la supervisione di Sandro Bernardi, ordinario di Storia e Critica del Cinema presso l’Università di Firenze. Realizzata con la collaborazione di Istituto Luce Cinecittà, verrà ospitata dal 29 settembre all’8 ottobre a BASE Milano

Gli scatti che l’Archivio Storico Enrico Appetito ci consegna mostrano un Antonioni sconosciuto anche ai critici, che ci appare non dai suoi film finiti, ma attraverso il suo lavoro, le sue idee, i suoi ripensamenti, le immagini scartate che sono indispensabili tappe verso la composizione finale.

La mostra è divisa in due sezioni: set e archeologia dell’opera. Il percorso vuole sottolineare alcuni aspetti dell’opera del maestro attraverso lo sguardo acutissimo di questo fotografo: la ricerca sullo spazio e sulla potenza della natura nel film L’avventura; il lavoro di costruzione del set, destinato poi a scomparire nelle immagini perfette dei film; il lavoro con gli attori nel tentativo faticoso di unire la propria intenzione espressiva con la loro personalità; il rapporto così spesso citato superficialmente con l’arte contemporanea, ancora tutto da studiare; e infine il tema dell’ambiente nella rivoluzione industriale.

Le fotografie verranno allestite negli spazi del Milano Film Festival accanto a un ciclorama installato per l’occasione, che accoglierà la proiezione-installazione del “filmosofema” di Emiliano Montanari (con la collaborazione di Enrico Ghezzi) “return to white EYELAND (dall’oltrecinema)” che include Inserto girato a Lisca Bianca, il film breve realizzato da Michelangelo Antonioni al ritorno sull’isola set del suo film L’avventura – l’Archeologia del set e i vari Falsiritornirifilmati da Enrico Ghezzi sul set medesimo. Il ciclorama è ideato, progettato e realizzato con la collaborazione diMakinarium e grazie al supporto di Istituto Luce Cinecittà Rai Teche.

 

LIVE PERFORMANCE

Attraverso il deserto, il Deserto Rosso 

29 settembre 2017

BASE Milano, via Bergognone 34

La sera del 29 settembre, in occasione del 105° anniversario della nascita di Antonioni, a BASE, si terrà un concerto-evento a cura di Davide Boosta Dileo, con le letture di Violante Placido per la regia di Tiziano Russo, dal titolo Attraverso il deserto, il Deserto Rosso: una colonna sonora sporca, suonata dal vivo che attraversa le immagini e le voci di un capolavoro mai dimenticato e mai passato di moda.  A seguire il dj set di Kazka  con la direzione artistica di Boosta.  L’evento è organizzato dalla Nazionale Italiana Cantanti che devolverà i proventi della serata a Greenpeace Italia.

Il deserto rosso è un’immagine potente.
La roccia che si frantuma, un colore primario. La vita che inizia, rimane sospesa quasi immobile, cambia, finisce. In 40 minuti insieme alle fotografie, alle immagini, la musica diventa il deserto rosso.
53 anni dopo la voce, il seme della musica elettronica, lo straniamento di una melodia che si perde tra i fumi di una nebbia di suoni. Il ritmo accennato e mai sfogato.
53 anni dopo il deserto rosso ha ancora voce.

 Davide Dileo Boosta

Il deserto rosso è il deserto della vita. La perdita, l’inevitabile annullamento umano, e di Giuliana. Antonioni attraverso il discorso poetico, con dialoghi eterni, racconta il congelamento dei rapporti umani. E il declino del personaggio.

Ripercorreremo il capolavoro incollandoci a immagini inedite e suoni elettronici, riscoprendoci parte di questo deserto e figli del colore rosso.

 Tiziano Russo

A dieci anni dalla morte di Michelangelo Antonioni gli studi e le rassegne su di lui si moltiplicano. In Italia è liquidato ormai come “il regista dell’incomunicabilità”, un’etichetta che aveva sempre detestato. Tuttavia, anche quando Antonioni tace, il suo silenzio è pieno di cose.

Questa volta vogliamo vederlo attraverso gli occhi di una persona che gli era stata vicina durante alcuni suoi film molto importanti, il fotografo Enrico Appetito, che ha saputo cogliere momenti e aspetti sconosciuti del suo lavoro, del suo modo di guardare il mondo.

Le immagini che l’Archivio Storico Enrico Appetito ci consegna mostrano un Antonioni al lavoro, sconosciuto anche ai critici, che ci appare non dai suoi film finiti, ma attraverso il suo lavoro, le sue idee, i suoi ripensamenti, le immagini scartate forse per mancanza di spazio, ma anche come indispensabili tappe verso l’immagine finale.

La mostra, divisa in quattro parti, vuole sottolineare alcuni aspetti dell’opera del maestro attraverso l’occhio acutissimo di questo fotografo: 1) La ricerca sullo spazio e sulla potenza della natura nel film L’avventura; 2) il lavoro di costruzione del set, destinato poi a scomparire nelle immagini perfette dei film; 3) il lavoro con gli attori nel tentativo faticoso di unire la propria intenzione espressiva con la loro personalità; 4) Il rapporto così spesso citato superficialmente con l’arte contemporanea, che è ancora tutto da studiare; e infine 5) il tema dell’ambiente nella rivoluzione industriale.

Enrico Appetito è stato uno dei più importanti fotografi di scena degli anni Sessanta/Settanta, il periodo di gloria che gli studiosi americani, hanno giustamente ribattezzato come ‘Il Rinascimento cinematografico italiano’.

L’Archivio Storico, a lui intitolato, conta circa due milioni di negativi e fotografie dagli anni Cinquanta al 2003.

Sandro Bernardi  Ordinario di Storia e Critica del Cinema – Università di Firenze

 

Enrico Appetito per Michelangelo Antonioni sui set 1959-1964
29 settembre – 8 ottobre 2017
BASE Milano, via Bergognone 34

a cura di ETICAARTE in coproduzione con Istituto Luce Cinecittà con la collaborazione di Archivio Storico Enrico Appetitosupervisione di Sandro Bernardi con il supporto di Nazionale Italiana Cantanti e la partnership di Greenpeace Italia
return to white EYELAND (dall’oltrecinema) ciclorama ideato, progettato e realizzato da Emiliano Montanari con la collaborazione artistica di Enrico  con la collaborazione tecnica di Makinarium con il supporto di Istituto Luce Cinecittà, Rai Teche.

Redazione

E’ tutto da vedere – Comunicato Stampa


unnamed (27)

DAL 19 AL 29 OTTOBRE 2017

SPAZIO AVIREX TERTULLIANO – MILANO

IN ANTEPRIMA NAZIONALE IL NUOVO SPETTACOLO DI MARTINO CORTI,

PER LA PRIMA VOLTA IN SCENA CON VANESSA KORN.

I MONOLOGHI POP DIVENTANO DIALOGHI.

ACCOMPAGNATI DA UNA NUOVA BELLISSIMA CANZONE: “DAL TUO PAPA'”

 

E’ tutto da vedere” (di e con Martino Corti e Vanessa Korn)

In questo momento, proprio in questo momento qui, quello che va dal grido di Mirtilla al “ciao piccolina” che le dicono piangendo Vanessa e Martino, c’è il loro primo grido, i genitori emozionati come loro lo sono adesso, le loro due mamme emozionate di diventare nonne.

Ci sono Vanessa e Martino che mettono gli occhiali e l’apparecchio, che studiano, che danno il loro primo bacio, che diventano ragazzi. C’è il loro primo incontro e ci sono tutte le loro prime volte.

C’è tutto quello che c’è stato, il primo abbraccio in tre nel qui e ora e la meravigliosa paura di non sapere cosa ci sarà il secondo successivo.

Un viaggio delicato e ironico nella vita di una coppia di trentenni che scoprono di essere incinti.

Voci e ricordi del passato, desideri e paure del futuro, musica e parole.

La coppia, le relazioni con noi stessi e con gli altri.

E una pancia che cresce e che inchioda i due personaggi al presente.

Uno spettacolo per tutte le coppie, per tutti i single, per tutti i genitori. Per tutti i figli.

Martino Corti torna affiancato da Vanessa Korn, con una nuova consapevolezza donata dal suo essere diventato padre. Per questo lancia in contemporanea al debutto del nuovo spettacolo, il suo nuovo singolo “Dal tuo papà”, una lettera d’amore dedicata a tutti i figli di tutti i padri che stanno rivedendo il loro ruolo in una società che finalmente cambia e rivaluta il ruolo della paternità.

Una canzone che segna anche una rinascita artistica grazie alla collaborazione con il violinista e produttore Andrea di Cesare.

L’EVENTO: Da giovedì 19 ottobre alle ore 21 Martino Corti e Vanessa Korn inaugurano la stagione dello Spazio Avirex Tertulliano presentando in anteprima nazionale il nuovo spettacolo: “E’ tutto da vedere”.

Ad affiancarli sul palco l’immancabile Luca Nobis (chitarra acustica, loop station e tutto il resto).

A curare la regia dello spettacolo sono gli stessi Martino Corti e Vanessa Korn.

Produzione – Cimice –  (www.cimicerecords.it)

MARTINO CORTI -Milanese, classe 1983.

Laureato al DAMS di Bologna, indirizzo teatro.

Dopo il primo disco “Stare qui” prodotto nel 2010 dall’etichetta Non ho l’etàgrazie alla quale apre tutti i concerti dei Nomadi nel tour 2010/2011, decide nel 2012 di intraprendere un viaggio con Camilla Salerno e la sua neonata società Cimice di cui diventa socio.

Ha scritto monologhi e canzoni che sono diventati 2 dischi e 3 spettacoli. Attualmente cerca di imparare a vivere da sua figlia e di insegnarle il meno possibile. Scrive ancora monologhi e canzoni, ma senza avere la più pallida idea di cosa diventerannowww.martinocorti.it

VANESSA KORN –
Si diploma nel 2009 alla Scuola Internazionale di Teatro Arsenale di Milano dove sceglie di studiare per seguire il metodo Lecoq.

Lavora come attrice diretta, tra gli altri , da Elio De Capitani, Bruno Fornasari, Oscar De Summa, in produzioni dei teatri Elfo Puccini, Metastasio di Prato, Filodrammatici di Milano, Litta, e altri.

Collabora con la

Compagnia Oyes negli spettacoli Va Tutto Bene e Vania (vincitore del Premio giovani realtà del teatro 2015, NEXT e selezione INBox 2017) e in entrambi partecipa alla scrittura della drammaturgia.

Scrive e interpreta il monologo “A parte me” che viene ospitato dal Teatro Franco Parenti.

Unisce al lavoro di attrice quello di insegnante di teatro, esperienza che arricchisce il suo percorso di crescita artistica, personale e di ricerca.

LUCA NOBIS 
15 anni di studio e di insegnamento. Migliaia di ore fra conservatorio, scuola civica e CPM (Centro Professione Musica).www.lucanobis.com

 

 

SPAZIO AVIREX TERTULLIANO – Nasce nel 2010 su iniziativa di Giuseppe Scordio, attore e regista formatosi nella Compagnia del Teatro Carcano diretta da Giulio Bosetti.

Spazio Tertulliano si propone come una vera e propria dimensione polifunzionale, in grado di accogliere molteplici espressioni artistiche e favorire l’accrescimento culturale.
Palcoscenico per il teatro prima di tutto, aperto anche alla musica e alla danza, incontri e laboratori ad hoc per scuole, biblioteche e associazioni di Milano e provincia. La specificità è dare voce ad eventi di drammaturgia contemporanea rappresentati da attori, autori e registi del presente e del futuro panorama italiano, affiancati ai grandi interpreti del teatro, portatori di un patrimonio inestimabile e insostituibile, realizzando un ponte generazionale che unisce e contamina due mondi lontani ma non necessariamente diversi.

INFORMAZIONI PER IL PUBBLICO E LA STAMPA

Teaser di “E’ tutto da vedere”:

https://youtu.be/Ogk901wDZGQ

Sede dello spettacolo:

Spazio Avirex Tertulliano

Via Tertulliano, 68

20137 – Milano

www.spazioavirextertulliano.it

Info e prenotazioni:

Tel. 02 49472369

Cell. 320 6874363

dal lunedì al venerdì dalle ore 10.00 alle ore 13.00 e dalle ore 14.00 alle 19.00

Sabato: dalle ore 16.00 alle 19.00

Domenica: dalle ore 11.00 alle 16.00

Ritiro dei biglietti: a partire da un’ora prima dell?inizio dello spettacolo.

È sempre possibile prenotare via mail all’indirizzo: biglietteria@spazioavirextertulliano.it

Date spettacolo:

19-20-21-22-26-27-28-29 ottobre 2017

Inizio spettacolo:

Da giovedì a sabato ore 21.00

Domenica ore 16.30

Domenica 29 ottobre doppia replica 16.30/20.30

Ingresso:

16,00 euro

Redazione 

Alice Rachele Arlanch è la più bella d’Italia!


alice-rachele-arlanch-miss-italia-2017-630526

Alice Rachele Arlanch è Miss Italia 2017. La ventunenne nata a Rovereto e residente a Vallarsa, era arrivata a Jesolo con la fascia di Miss Trentino Alto Adige. È stata eletta al termine della lunga diretta televisiva dal Pala Arrex di Jesolo, condotta da Francesco Facchinetti su La7.

Alice Rachele , alta 1,78, occhi verdi e capelli castani, è diplomata al liceo classico, studia giurisprudenza all’Università di Trento, con indirizzo diritto internazionale e transeuropeo e sogna di diventare un bravo avvocato  e dice: “impegnato  a garantire l’uguaglianza sociale e la tutela dei diritti delle minoranze”. Alice Rachele viene da una piccola frazione del Comune di Vallarsa (TN), che conta 14 abitanti, dei quali lei – assieme al fratello minore Andrea – è la più piccola “e anche la più bella”, confessa ridendo.

Seconda classificata Laura Codén di Feltre (BL), in gara con il titolo di Miss Romagna 2017, terza Samira Lui, 19 anni di Udine, la prima Miss Italia Chef della storia

#Rai1 “Pavarotti – Un’emozione senza fine” Giorgia incanta l’Arena e la serata evento registra il picco degli ascolti tv alle 21.52


pavarotti1

Ieri all’Arena di Verona in occasione della serata evento dedicata a Pavarotti a dieci anni dalla sua scomparsa andata in onda su Rai1 con Carlo Conti al timone, Giorgia  è stata tra gli ospiti e in omaggio al grande tenore ha scelto di cantare  Imagine di John Lennon, brano universalmente simbolo di pace. Accompagnata dall’orchestra diretta dal maestro Leonardo De Amicis si è esibita in una performance potente ed elegante che ha incantato il pubblico dell’Arena e che ha lasciato a bocca aperta lo stesso Conti che ha esclamato: “Come si fa a dire qualcosa dopo quest’interpretazione di Giorgia?

Giorgia duettò, poco più che esordiente e reduce di Sanremo, con Pavarotti  nel 1994, per la seconda edizione del Pavarotti and friends, insieme cantarono Santa Lucia Luntana, un classico del repertorio napoletano e certamente un brano proibitivo per molti, come ha ricordato la stessa Giorgia dopo la sua esibizione.

Ero terrorizzata, io ero appena una ragazzina, ma lui era sempre gentile, accogliente, generoso, con queste braccia sempre aperte verso gli altri, io venivo da un’esperienza pop e non conoscevo, ad esempio, il suono della batteria. Allora lui mi disse di stare tranquilla: “Non devi seguire nessuno, è l’orchestra che segue te”.

In seguito Pavarotti era solito ricordare la  collaborazione con Giorgia con grande affetto Assente, ieri sul palco invece Laura Pausini, che aveva realizzato un videomessaggio che per mancanza di tempo non è stato trasmesso.

Luciano PavarottiUn’emozione senza fine, su Rai 1 alle 21.52 con 6,712 milioni di spettatori e il 28,63% di share ha registrato  il picco delle curve degli ascolti tv di ieri mercoledì 6 settembre 2017.
 
Redazione

FESTIVAL SHOW 2017 GRAN FINALE ALL’ARENA DI VERONA LUNEDI 4SETT_: FINALISTI E OSPITI…


FESTIVAL SHOW 2017

festival show

 LUNEDÌ GRAN FINALE ALL’ARENA DI VERONA!

Conduce GIORGIA SURINA

Biglietti omaggio su prenotazione

Ecco i tre giovani emergenti che si sono aggiudicati la finale:

la cantautrice CHIARA RANIERI da Napoli,

il cantautore NICO da Ragusa e la band THEMA da Milano

IN ONDA SU REAL TIME (Canale 31)

il 7 settembre il meglio delle tappe di Jesolo lido, Lignano Sabbiadoro e Mestre

il 14 settembre la serata finale all’Arena di Verona

 Lunedì 4 settembre all’Arena di Verona FESTIVAL SHOW, il festival itinerante dell’estate italiana, porterà sul palco oltre ai big della musica italiana anche i 3 talenti emergenti arrivati in finale in questa edizione: la cantautrice CHIARA RANIERI da Napoli, il cantautore NICO da Ragusa e la band THEMA da Milano.

Obiettivo da sempre di Radio Birikina e Radio Bella & Monella, è offrire infatti alle nuove proposte visibilità nelle piazze, in tv e una significativa airplay radiofonica. E quale opportunità più importante che aprire la serata finale della kermesse esibendosi sul prestigioso palco dell’Arena? I tre artisti hanno prima superato le selezioni primaverili facendosi notare tra centinaia di giovani di tutta Italia e non solo e poi hanno conquistato il pubblico esibendosi ciascuno in una delle tappe estive di Festival Show.

Il vincitore di Festival Show Giovani 2017 sarà decretato durante la serata finale all’Arena di Verona dalla giuria di qualitàcomposta da Michele Torpedine, produttore discografico, manager e musicista, Luca Chiaravalli, musicista, arrangiatore e produttore, Danilo Ciotti, tra i più autorevoli autori italiani, oggi si dedica a far emergere i talenti, Adriano Pennino, musicista, arrangiatore, compositore e direttore d’orchestra e Massimiliano Longo, direttore di All Music Italia.

Il vincitore avrà come premio una borsa di studio al CET di Mogol. Il secondo classificato avrà come premio la registrazione professionale di una propria canzone presso l’AW Recording Studio di Udine. I primi tre classificati di “Festival Show 2017” avranno, come premio, cinquanta copie ciascuno del cd “Festival Show” che include le canzoni dei dodici giovani artisti che hanno partecipato al tour.

Sul palco un cast d’eccezione composto dagli artisti che hanno fatto da colonna sonora all’estate italiana, vincitori di Premi e Certificazioni, affermati da anni o che rappresentano i gusti delle nuove generazioni: BENJI & FEDE, MICHELE BRAVI, ALEX BRITTI, FRANCESCO GABBANI, RAPHAEL GUALAZZI, FAUSTO LEALI, LE VIBRAZIONI, ERMAL META, MORENO, NEK, RIKI, SHADE, SONOHRA, THOMAS, PAOLA TURCI e NINA ZILLI!

La serata sarà impreziosita dall’Orchestra Ritmico Sinfonica Italiana e dal corpo di ballo guidato da Etienne Jean Marie (reduce dal grande successo dell’ultima edizione di “Amici”). Sul palco dell’Arena si esibiranno anche la cantante italo eritrea SENHIT e la cantautrice calabrese YLENIA LUCISANO.

 

Redazione

DA IRENE GRANDI A RICKY GIANCO, DA PAOLO VILLAGGIO E LUIGI TENCO IN ‘PEM – PAROLE E MUSICA IN MONFERRATO’


DA IRENE GRANDI A RICKY GIANCO, DA PAOLO VILLAGGIO E LUIGI TENCO IN ‘PEM – PAROLE E MUSICA IN MONFERRATO’


FINO
 AL 23 SETTEMBRE IN PIEMONTE A SAN SALVATORE, VALENZA E LU

Irene Grandi, Ricky Gianco, Pino Marino, il jazz, gli omaggi a Paolo Villaggio e Luigi Tenco saranno i protagonisti di “PeM – Parole e musica in Monferrato”.

La bellezza e i colori delle colline piemontesi, sito Unesco, ospitano la dodicesima edizione di una rassegna di incontri e spettacoli che è diventata un punto di riferimento e anche quest’anno offrirà una serie di succosi appuntamenti dal 5 al 23 settembre, tutti ospitati in luoghi di grande suggestione.

Anche quest’anno la rassegna si avvale della direzione artistica del giornalista musicale Enrico Deregibus con l’apporto di Riccardo Massola, ideatore della manifestazione.

Dopo una sorta di anteprima il 29 agosto con il jazz e l’arte nella campagna fra Valenza e San Salvatore, si proseguirà con una star della canzone come Irene Grandi (5 settembre) per poi percorrere un lungo tratto di storia della musica italiana con Ricky Gianco (16 settembre), fino alla geniale poesia del cantautore romano Pino Marino.

PeM omaggia anche due figure della scena artistica italiana: Paolo Villaggio, nella sua veste di scrittore con la fortunata serie dei romanzi che ebbero come protagonista la maschera italiana del ragionier Ugo Fantozzi (“Una passeggiata pazzesca”, organizzata il 17 settembre con la collaborazione del CAI, passseggiata letteraria al tramonto sulle colline) e Luigi Tenco, il noto cantautore monferrino protagonista il 23 settembre dell’evento dal titolo “Se stasera sono qui” curato dall’associazione culturale Tantasà.

PROGRAMMA

PeM – PAROLE E MUSICA IN MONFERRATO 2017

Irene Grandi – In mezzo ad un lungo viaggio

martedì 5 settembre – ore 21 Parco della Torre Storica (via Sottotorre, San Salvatore Monferrato)

Una serata per ripercorrere più di vent’anni di successi ed esperienze di un’artista vivace e sensibile, che ha collaborato con Vasco Rossi, Pino Daniele e Stefano Bollani.

Un’intervista condotta da Enrico Deregibus e condita con alcune delle canzoni di un repertorio invidiabile, dal rock al pop, da Bruci la città a Bum bum sino a Prima di partire per un lungo viaggio.

Ricky Gianco – 60 anni di canzoni e incontri

sabato 16 settembre – ore 21, Villa Genova (San Salvatore Monferrato, Fraz. Fosseto, 62)

C’è un personaggio che ha solcato tutta la nostra musica dagli anni 50 in poi, che è passato dal Clan di Celentano, dal beat, dalla canzone politica degli anni ‘70 sino ai giorni nostri. Una miniera di ricordi e aneddoti, di ironia e contenuti, una voce che riconosci fra mille: Ricky Gianco, che con la sua chitarra e le sue parole ci porterà in giro per i decenni con il giornalista Enrico Deregibus.

Una passeggiata pazzesca

domenica 17 settembre. Partenza ore 18,30 piazzale chiesetta S. Francesco loc. Salcido (San Salvatore)

La passeggiata letteraria 2017 è dedicata al Paolo Villaggio scrittore. Fra le colline di San Salvatore e Lu, un suggestivo percorso di 5 km all’ora del tramonto, accompagnati dalle letture delle pagine più divertenti dei libri di Fantozzi. Al termine “Un rinfresco pazzesco”. Costo iscrizione: 5 euro. In collaborazione con la Sezione CAI

Pino Marino. Poesia e genialità da Roma

venerdì 22 settembre – ore 21 Casa Ollearo (via Ollearo 3, San Salvatore Monferrato)

“Pino Marino vive e lavora a Roma, così come Roma vive e lavora da lui tutti i giorni”. Così scrive di se stesso uno dei cantautori e autori di maggior talento della scena musicale italiana di oggi, artista di culto, ironico, surreale, poetico. Vincitore di premi a volontà, canterà e si racconterà tra piano e chitarra presentato da Enrico Deregibus.

Se stasera sono qui. Luigi Tenco, il ricordo di un cantautore monferrino

sabato 23 settembre – ore 21 Villa Ada (via Ollearo, 69 San Salvatore Monferrato)

Una serata di spettacolo, letture e canzoni realizzata dall’associazione culturale Tantasà per omaggiare un artista che rivoluzionò la musica italiana. Luigi Tenco e la sua idea di canzone, moderna e radicale, sarà ricordato con il contributo dalla voce e delle interpretazioni di Pino Marino.

“Parole e Musica in Monferrato” è organizzato grazie al contributo economico

delle fondazioni CRT e CRAL e da sponsor privati e vede il patrocinio della Provincia di Alessandria, della Regione Piemonte di Alexala e del consorzio Mondo – Monferrato domanda e offerta.

In caso di maltempo gli eventi sansalvatoresi (ad eccezione della passeggiata letteraria), si svolgeranno presso il Teatro Comunale di San Salvatore Monferrato.

Redazione

UMBERTO TOZZI: il 18 settembre all’Arena di Verona con “40 ANNI CHE TI AMO” – Ospiti: Anastacia, Enrico Ruggeri, Marco Masini, Al Bano, Fausto Leali e Raf.


UMBERTO TOZZI

“40 ANNI CHE TI AMO”

Umberto Tozzi_40 Anni che Ti Amo_locandina_b

18 SETTEMBRE

ARENA DI VERONA

Un EVENTO UNICO per celebrare la carriera

di uno dei più grandi cantautori italiani!

OSPITI

ANASTACIA, ENRICO RUGGERI, MARCO MASINI, AL BANO, FAUSTO LEALI e RAF

Biglietti in prevendita su TicketOne

 UMBERTO TOZZI, uno dei più grandi cantautori del panorama italiano, celebra la sua carriera e i 40 anni di una delle sue canzoni più amate di sempre, “Ti Amo”, con un evento unico ed imperdibile! Il 18 settembre, infatti, l’Arena di Verona sarà il suggestivo scenario di “40 ANNI CHE TI AMO”concerto-evento che prende il nome dall’ultimo lavoro discografico di Umberto Tozzi e che ne celebrerà la carriera insieme a molti, incredibili ospiti.

Ospiti di Umberto Tozzi all’Arena di Verona saranno la popstar internazionale ANASTACIA, con cui Tozzi ha recentementereinterpretato “Ti Amo” in una versione inedita, e i big della musica italiana ENRICO RUGGERIMARCO MASINI, AL BANO, FAUSTO LEALI e RAF.

I biglietti per “40 ANNI CHE TI AMO” sono disponibili in prevendita sul circuito TicketOne e nei punti vendita abituali. L’evento è prodotto da F&P Group, Momy Records, Concerto Music e Saludo.

RTL 102.5 è la radio media partner ufficiale dell’evento “40 Anni che Ti Amo”.

Redazione

FESTIVAL CASTROCARO 2017. Claudio Cecchetto presidente della giuria


castr

COMUNICATO STAMPA

FESTIVAL DI CASTROCARO – 60^ EDIZIONE

CLAUDIO CECCHETTO

cecc.jpg

SARÀ IL PRESIDENTE DELLA GIURIA

SABATO 26 AGOSTO NELLA SERATA FINALE  IN DIRETTA SU RAI1 ALLE 21.25

 

Claudio Cecchetto sarà il presidente della Giuria del 60° Festival di Castrocaro “Voci Nuove, Volti Nuovi”.

Produttore e grande scopritore di talenti, sabato 26 agosto Claudio Cecchetto guiderà la giuriache sarà chiamata a valutare i 12 finalisti della storica competizione canora durante la serata trasmessa in diretta su Rai Uno dal Padiglione delle Feste alle Terme di Castrocaro, 

Da Dj nelle discoteche a conduttore e ideatore di programmi radiofonici e televisivi, Cecchetto è stato un vero pioniere della radio e della tv italiana.

“Mr Radio”, come è stato soprannominato, ha scoperto e lanciato artisti che hanno conquistato i primi posti nelle hit parade, come Sandy Marton, Taffy, Tracy Spencer, Jovanotti, Fiorello, gli 883 di Max Pezzali, Dj Francesco e i Finley. Ha fondato due radio, scritto canzoni e lanciato in Italia il karaoke.

Un presidente di giuria davvero d’eccezione, dunque, che al Festival di Castrocaro, porterà la sua grande esperienza e il suo istintivo fiuto per il talento.

Il 60° Festival di Castrocaro, condotto da Marco Liorni e Rossella Brescia con le esilaranti incursioni di Sergio Friscia, andrà in onda sabato 26 agosto alle 21.20 in diretta su Rai1.

Per informazioni sul Festival di Castrocaro:  www.festivaldicastrocaro.it

Il 4 settembre all’Arena di Verona arriva FESTIVAL SHOW! Svelati i nomi dei primi ospiti sul palco: FRANCESCO GABBANI, ERMAL META, RIKI, ALEX BRITTI, NINA ZILLI, RAPHAEL GUALAZZI, MICHELE BRAVI, LE VIBRAZIONI, MORENO e FAUSTO LEALI!


FESTIVAL SHOW 2017

festival show

Dopo il successo delle tappe a Padova, Brescia, Caorle, Bibione, Jesolo Lido e Lignano Sabbiadoro…manca solo Mestre prima del

GRAN FINALE ALL’ARENA DI VERONA IL 4 SETTEMBRE!

Ecco i primi ospiti dell’Arena:

FRANCESCO GABBANI, ERMAL META, RIKI, ALEX BRITTI, NINA ZILLI, RAPHAEL GUALAZZI, MICHELE BRAVI, LE VIBRAZIONI, MORENO e FAUSTO LEALI!

Conduce GIORGIA SURINA con PAOLO BARUZZO

Biglietti omaggio su prenotazione

FESTIVAL SHOW, il festival itinerante dell’estate italiana, sta conquistando migliaia di spettatori ormai dall’inizio di luglio, portando sul palco nelle città che lo ospitano i big della musica, per tante serate ad ingresso libero caratterizzate da professionalità e divertimento. Presenta GIORGIA SURINA, poliedrica figura di spicco della radio e della tv italiana che affianca sul palco ogni sera Paolo Baruzzo, da sempre protagonista della kermesse organizzata da Radio Birikina e Radio Bella & Monella, che trasmettono in diretta tutte le tappe. La direzione artistica e commerciale è affidata a Mariano Sannito.

Dopo il successo delle tappe a Padova, Brescia, Caorle (VE), Bibione (VE), Jesolo Lido (VE) e Lignano Sabbiadoro (UD)…manca solo l’appuntamento del 25 agosto a Mestre (VE) prima del gran finale il 4 settembre all’Arena di Verona! Sono aperte le prenotazioni per ricevere i biglietti omaggio per l’Arena telefonando al numero 895.60.60.665 (costo max della telefonata da rete fissa e da mobile 98 cent./min. Iva inclusa). La serata finale di Festival Show è realizzata in collaborazione con il Comune di Verona.

Ecco i primi ospiti confermati, protagonisti dell’estate italiana con le loro canzoni, che saliranno sul prestigioso palco dell’Arena, che ospita per il quarto anno consecutivo l’epilogo del tour: FRANCESCO GABBANI, ERMAL META, RIKI, ALEX BRITTI, NINA ZILLI, RAPHAEL GUALAZZI, MICHELE BRAVI, LE VIBRAZIONI, MORENO e FAUSTO LEALI!

Oltre alle hit dell’estate, spazio anche ai brani dei giovani talenti selezionati in tutta Italia e in alcune città d’Europa che si sono esibiti nelle prime sei tappe della kermesse. Sono 12 in tutto, ma solo tre di loro accederanno alla finale sul palco dell’Arena di Verona! C’è tempo per votarli fino al 31 agosto, qui tutte le informazioni: http://www.festivalshow.it/festival-show-casting-2017-gli-artisti/festival-show-casting-2017-regolamento-votazione/.

Ecco i nomi (in ordine alfabetico): la cantautrice CHIARA RANIERI da Napoli, il quartetto vocale al femminile DIAMONDS da Ragusa, il cantautore ELIOS da Pordenone, la cantante anconetana EVA, il cantante milanese FEDERICO FURIA, la cantante GIORGIA di Padova, il duo LUELO da Treviso, MAURIZIO DI CESARE da Cagliari (già protagonista di The Voice 2015), il cantautore NICO da Ragusa, la band pop rock REVER da Trieste e THEMA da Milano ed infine dalla Svizzera, l’interprete di origine dominicana XENIA.

Rinnovata la partnership con REAL TIME (canale 31 del gruppo Discovery Italia) che, per il secondo anno, segue l’evento come media partner. Il primo appuntamento andrà in onda il 24 agosto, alle ore 21.10 su Real Time (Canale 31) con il meglio delle tappe di Padova, Brescia, Caorle e Bibione. Il secondo best of racchiuderà le tappe di Jesolo lido, Lignano Sabbiadoro e Mestre e il terzo appuntamento sarà dedicato alla finale all’Arena di Verona.

Queste le città che si sono aggiudicate una tappa di questa diciottesima edizione di Festival Show: il 2 luglio il debutto a Padova in Prato della Valle, il 10 luglio il festival arriva a Brescia in Piazza Miro Bonetti (C.C. Freccia Rossa), il 27 luglio a Caorle (Venezia) all’Arenile Madonna dell’Angelo, il 3 agosto a Bibione (Venezia) in Piazzale Zenith, il 10 agosto a Jesolo Lido (Venezia) in Piazza Torino, il 18 agosto a Lignano Sabbiadoro (Udine) alla Beach Arena, il 25 agosto a Mestre (Venezia) in Piazza Ferretto e il 4 settembre la serata finale all’Arena di Verona.

Il palco itinerante di Festival Show 2017 in queste settimane ha ospitato tanti artisti, tra cui: Alexia, Bianca Atzei, Michele Bravi, Alex Britti, Marco Carta, Chiara, Luisa Corna, Dear Jack, Enrico Ruggeri con i Decibel, Elodie, Fred De Palma, Raphael Gualazzi, Il Pagante, Irama, Jake La Furia, La Rua, L’Aura, Levante, Ylenia Lucisano, Antonio Maggio, Marco Masini, Ermal Meta, Moreno, Fabrizio Moro, Raf, Riki, Ron, Francesco Sarcina, Senhit, Shade, Sonhora, Stadio, Anna Tatangelo, The Kolors, Thomas, Umberto Tozzi, Paola Turci, Mario Venuti, Michele Zarrillo e Nina Zilli.

In ognuna delle tappe del Festival Show, sfilano le Miss di Amen in passerella, selezionate tra quante hanno inviato l’iscrizione gratuita. Una giuria di esperti decreta la Miss vincitrice di tappa che andrà a formare la rosa delle finaliste. L’organizzazione è curata da Mauro Casarin, talent scout che da sempre ha l’obiettivo di valorizzare le ragazze per future carriere nella moda e nello spettacolo.

Tutte le tappe di Festival Show sono gratuite per il pubblico. Le offerte libere vanno in beneficenza alla Fondazione Città della Speranza che si occupa di raccogliere fondi per i bambini malati di gravi patologie.

Redazione