Filippo Ferrante

Ottimi riscontri per il singolo “Tutto l’Amore che ho dentro” di Filippo Ferrante


ferranteOttimo risultato del singolo di Filippo Ferrante “Tutto l’amore che ho dentro”. Il circuito radiofonico italiano ha accolto con grande interesse questo brano con la programmazione su oltre 150 emittenti italiane  e con un interessante numero  di interviste  e partecipazioni live.

Al di là di questa utile e coinvolgente esperienza, anche  il video raggiunge più di 700 condivisioni e commenti  solo su Youtube. Un interessante riscontro per questo giovane artista che con umiltà, passione ed intelligenza muove i sui passi nel difficile circuito  musicale italiano .

Sempre in “azione” Filippo da appuntamento ai sui fans  proponendo  per il prossimo mese di maggio una personalissima  cover di “Luce” di Elisa utilizzando un progetto di crowdfunding e per l’inizio dell’estate un nuovo singolo accompagnato da un videoclip  che anticiperà l’uscita di un Ep.

“Tutto L’amore che ho dentro “ è il   brano che Filippo scrive durante la maternità della  sorella, in procinto di mettere al mondo la prima figlia tracciando l’analogia che c’è tra la nascita di un figlio e il processo di cambiamento interiore che avviene in chi lo concepisce. Dedicato in modo particolare all’amore del genitore per il proprio figlio e al prezioso dono della vita. Un brano emozionante che mette a fuoco quanto  l’amore per un figlio non abbia limiti.

In Radio, su Youtube e su tutti i principali Digital Stores.

FILIPPO FERRANTE ED IL SUO PROGETTO DI CROWSFUNDING – COMUNICATO STAMPA –


fil

FILIPPO FERRANTE propone un  progetto di crowdfunding  per la realizzazione del suo nuovo EP

Ogni fan è importante e ogni suo spunto può aiutarti a fare un passo in avanti verso il tuo sogno”

http://it.ulule.com/filippo-ferrante/

Viviamo in un momento storico musicale in bilico tra disillusione ed inaspettata speranza, tra incertezze ed echi di nuove occasioni. Tra passato e futuro.

In questo tempo di crisi navighiamo tra nuove tecnologie ed idee per vivere  anche la  musica in modo completamente nuovo , per ricominciare forse da capo

Ma per fare musica ci vuole coraggio, ci vuole inventiva, bisogna informare e far capire ciò che fai e capire  ciò che viene percepito dagli altri e gli altri sono quelli che avranno l’opportunità di ascoltarti.

Per poter dedicare alla musica il tempo necessario bisogna che dalla musica arrivi qualche forma di sostentamento ma questo spesso non accade ed  in particolar modo per i progetti emergenti o più innovativi che non riescono ad avere subito un grande pubblico. Bisogna quindi guardarsi intorno , raccogliere tutte le nuove forme di comunicazione e le nuove strategie concesse dalla  rete che ha rivoluzionato il mondo di vivere di questo nuovo tempo.

Ed ecco la prova di   una  campagna di crowdfunding con l’obbiettivo di capitalizzare un progetto grazie alla disponibilità dei fan e di chi ama la musica con un libero  contributo ricambiato da interessanti ricompense.

Mentre continua a “viaggiare” in radio con notevoli apprezzamenti  il singolo “Tutto l’amore che ho dentro”,Filippo Ferrante lancia la sua personale campagna di crowdfunding per la realizzazione di un Ep. Quattro brani  che vogliono  trasmettere emozioni e la grande passione di fare il mestiere del cantautore .

Un disco di Filippo  che ha l’ambizione di  percorrere tutte le tappe necessarie, appoggiandosi  alle migliori strutture di settore della comunicazione e della  promozione,  per permettere alla sua musica di raggiungere in modo professionale tanta gente.

“Mi chiamo Filippo Ferrante e nasco in Puglia, una meravigliosa regione italiana dalla quale sono dovuto emigrare per inseguire il mio sogno. Sin da bambino mi sono avvicinato alla musica con la volontà di emozionarmi ed emozionare ed ogni giorno inseguo costantemente questo sogno e mi godo questo viaggio.

Cerco di sperimentare, mettermi in gioco, riprovare, migliorarmi senza mai perdere il “focus”. Negli ultimi anni ho anche lasciato il mio lavoro per dedicarmi totalmente a questa mia grande passione. E’ stata una scelta dura ma fatta con il “cuore” e tanta volontà. “