Foo Fighters

CS_FOO FIGHTERS insieme alla famiglia Hawkins presentano.. THE TAYLOR HAWKINS TRIBUTE CONCERTS! Annunciati due concerti unici il 3 settembre allo Stadio di Wembley, a Londra e l’altro il 27 settembre al Kia Forum, Los Angeles


FOO FIGHTERS

insieme alla famiglia Hawkins

presentano

THE TAYLOR HAWKINS TRIBUTE CONCERTS

ANNUNCIATI OGGI DUE CONCERTI UNICI

IN MEMORIA DI TAYLOR HAWKINS

Il 3 settembre allo Stadio di Wembley, Londra

Il 27 settembre al Kia Forum, Los Angeles

I FOO FIGHTERS hanno annunciato attraverso i loro social due concerti di portata mondiale in ricordo di TAYLOR HAWKINS, per celebrare la sua memoria e la sua eredità come icona del rock: il 3 settembre allo stadio di Wembley a Londra e il 27 settembre al Kia Forum a Los Angeles.

www.instagram.com/p/Cei5ny7riCL/

Dave Grohl, Nate Mendel, Chris Shiflett, Pat Smear e Rami Jaffee si uniranno alla famiglia Hawkins per commemorare la vita, la musica e l’amore del loro marito, padre, fratello e compagno di band scomparso prematuramente con “The Taylor Hawkins Tribute Concerts”.

Taylor Hawkins era una delle figure più rispettate e amate della musica, il suo talento e la sua personalità magnetica lo hanno reso caro a milioni di fan, colleghi, amici e altre leggende della musica in tutto il mondo, che hanno pianto la sua prematura scomparsa con tributi appassionati e sinceri.

Dopo l’improvvisa morte di Taylor Hawkins, avvenuta lo scorso 25 marzo 2022, i Foo Fighters hanno cancellato tutte le date del tour mondiale in corso e si sono chiusi in un rispettoso silenzio.

“The Taylor Hawkins Tribute Concerts” saranno due live che uniranno la famiglia Hawkins insieme ai “fratelli” Foo Fighters e a colleghi artisti e amici che saliranno sui palchi di Wembley e del Kia Forum.

I biglietti saranno in vendita dal 17 giugno. Qui la newsletter per restare aggiornati: https://confirmsubscription.com/h/r/0A9AAF2F1120A902.

redazione

FOO FIGHTERS  Il batterista Taylor Hawkins è morto improvvisamente a soli 50 anni


Si è fermato all’improvviso nella notte in un hotel di Bogotà il cuore di Taylor Hawkins, uno dei più grandi batteristi sulla scena rock che da più di un quarto di secolo era l’anima, assieme al fondatore Dave Grohl, dei Foo Fighters. Si è fermato a soli 50 anni lasciando una famiglia (la moglie Alison e tre figli), una marea di fan con il cuore spezzato e tantissimi colleghi che lo piangono, ricordandone il genio ma anche il carattere e l’umanità. “La famiglia dei Foo Fighters – scrivono i compagni sui social – è distrutta per la tragica, prematura morte del nostro amato Taylor Hawkins. Il suo spirito musicale e la sua risata contagiosa vivranno con noi per sempre”. Hawkins si trovava nella capitale colombiana per suonare al Festival Estereo Picnic: sono ignote ancora le cause precise della morte, forse un infarto. La sua ultima esibizione è stata al Lollapalooza Argentina. In Italia i Foo Fighters sono attesi il 12 giugno all’I-Days di Milano.

Nato in Texas nel 1972 e cresciuto in California, Hawkins iniziò a suonare molto presto in vari gruppi e accompagnò anche Alanis Morissette sia in tour che in studio. Nel 1997 l’incontro con Dave Grohl che lo scelse per sostituire William Goldsmith nel nuovo gruppo da lui fondato dopo lo scioglimento dei Nirvana travolti dalla morte di Kurt Cobain. Da allora nacque l’asse di ferro con Grohl e il chitarrista icona Pat Smear che avrebbe portato i Foo Fighters a diventare delle superstar del rock e riempire gli stadi di tutto il mondo. Hawkins ha registrato otto dei dieci album in studio dei Foo Fighters, da “There is nothing left to lose” (1999) a “Medicine at midnight” e il disco di cover dei Bee Gees “Hail satin” (2021). Ha anche avuto ruoli importanti nei video del gruppo e nel recentissimo film horror ”Studio 666”, che ha come protagonista la band. Fortissimo il suo legame (“una specie di amore a prima vista”) con Grohl, a sua volta un grande batterista. I due a volte si scambiavano i ruoli durante i concerti della band, con Hawkins alla voce. Grohl nel suo libro del 2021, ”The storyteller – Tales of life and music”, lo ha definito “fratello di un’altra madre, il mio migliore amico, un uomo per il quale prenderei una pallottola”. E in una delle loro ultime interviste (all’edizione australiana di “60 Minutes”) hanno detto: “Hai presente quelle coppie di fidanzati o amici che, anche se bisticciano spesso, sai che rimarranno insieme per sempre? Ecco, noi non siamo così. Non c’è mai stato attrito creativo tra di noi”.

Il poliedrico batterista ha anche fondato delle sue band in cui faceva anche il chitarrista e frontman (Hawkins and the Coattail Riders, la cover band Chevy Metal e ultimamente Nhc con Dave Navarro e il bassista dei Jane’s Addiction Chris Chaney) e vanta tantissime collaborazioni (Brian May, Slash, Ozzy Osbourne). In Italia ha suonato per due volte con Vasco Rossi: nel brano “Praticamente Perfetto” dell’album ”Nessun Pericolo Per Te” (poi reincisa senza di lui nel 1996) e “L’uomo più semplice” pubblicato come singolo nel 2013. Ancora increduli sui social i fan e i colleghi, che pubblicano le sue foto in un serpentone ininterrotto di cordoglio. “No. Non può essere. Cuore spezzato. Taylor, eri una famiglia per noi. Il nostro amico, nostro fratello, il nostro amato figlio. Ci mancherai così tanto” si dispera Brian May. “Ho amato il tuo spirito e la tua inarrestabile potenza rock” twitta Tom Morello, chitarrista dei Rage Against the Machine. “Era veramente una gran persona e un musicista straordinario” scrive Ozzy Osbourne dandogli appuntamento “dall’altra parte”. Travis Barker dei Blink-182 ricorda come agli inizi della sua carriera gli diede speranza e determinazione seguendolo in locali “malafamati”: “Dire che mi mancherai, amico mio, non è abbastanza. Fino alla prossima volta che parleremo di batteria e fumeremo nella stanza dei ragazzi…”. Anche Ringo Starr si unisce al dolore e augura “pace e amore a tutta la sua famiglia e pace e amore alla sua band”. Cordoglio e foto di ricordo anche da parte dei Red Hot Chili Peppers e dai Guns N’ Roses. La fan più triste però sarà forse la piccola Emma Sofia, batterista paraguayana di 9 anni, che pochi giorni fa aveva suonato sotto la pioggia davanti all’hotel di Asunción nel tentativo di incontrarlo. Alla fine Hawkins era sceso a salutarla e a farsi fotografare con lei. I genitori non hanno il coraggio di dirle che il suo grande mentore non c’è più… (Ansa)

CS_FOO FIGHTERS: è uscito il video del nuovo singolo “LOVE DIES YOUNG”, scritto e diretto da DAVE GROHL


FOO FIGHTERS

È USCITO IL VIDEO DEL NUOVO SINGOLO

“LOVE DIES YOUNG”

SCRITTO E DIRETTO DA DAVE GROHL

UNICA DATA ITALIANA

12 GIUGNO 2022 @ I-DAYS (Ippodromo Milano Trenno) – MILANO

È uscito il video di “LOVE DIES YOUNG , il nuovo singolo dei FOO FIGHTERS estratto dall’ultimo album “Medicine at Midnight (Roswell Records/RCA Records/Sony Music)https://youtu.be/eT_FJHM-Qhs.

Il video, scritto e diretto da Dave Grohl, vede la partecipazione dell’attore americano Jason Sudeikis nei panni di Ted Lasso, l’allenatore di football protagonista dell’omonima serie tv.

Definito da Rolling Stone come un’ode gioiosa di fine LP, “Love Dies Young” è la traccia di chiusura di Medicine At Midnight” (http://foofighters.co/MAM), il decimo disco della rockband che quest’anno ha festeggiato 25 anni di carriera, costellata da dozzine di Grammy, premi e riconoscimenti, tra cui l’inserimento nella prestigiosa istituzione della Rock & Roll Hall of Fame.

Questa la tracklist di “Medicine At Midnight prodotto da Greg Kurstin e dai Foo Fighters, registrato da Darrell Thorp e mixato da Mark “Spike” Stent:

  1. Making a Fire
  2. Shame Shame
  3. Cloudspotter
  4. Waiting on a War
  5. Medicine at Midnight
  6. No Son of Mine
  7. Holding Poison
  8. Chasing Birds
  9. Love Dies Young

Domenica 12 giugno 2022 i Foo Fighters si esibiranno live a Milano in occasione degli I-DAYS (Ippodromo Milano Trenno) per l’unica data Italiana ad ora confermata.

Redazione

CS_FOO FIGHTERS: il 17 luglio in occasione del Record Store Day debuttano in una nuova travolgente veste dance anni ’70 con la band alter-ego The DEE GEES annunciando il vinile in edizione limitata “HAIL SATIN”


FOO FIGHTERS

Il 17 LUGLIO in occasione del

RECORD STORE DAY

debuttano in un’inedita veste dance anni ‘70

con la band alter-ego

The DEE GEES

annunciando il vinile in edizione limitata

HAIL SATIN

I FOO FIGHTERS debuttano in una nuova travolgente veste dance anni ’70 con la band alter-ego The DEE GEES annunciando “HAIL SATIN”, un vinile in edizione limitata in uscita il 17 luglio in occasione del Record Store Day.

Interamente registrato presso il quartier generale dei Foo Fighters, lo Studio 606 West di Northridge a Los Angeles, l’LP “Hail Satin” avrà un packaging appositamente in mylar traslucido dai colori dell’arcobaleno e si candida a diventare il party record di un’estate anni ‘70.

Nel lato A Grohl, Hawkins, Mendel, Smear, Shiflett e Jaffee immortalano la disco music dei Bee Gees, interpretando fedelmente i successi dei fratelli Gibb dei Dee Gees “You Should Be Dancing“, “Night Fever”, “Tragedy” e “More Than A Woman“, più “Shadow Dancing” di Andy Gibb.

Nel lato B il rock torna a impossessarsi degli studi 606 con la carica live delle canzoni dell’ultimo album “MEDICINE AT MIDNIGHT”.

Tracklist:

Side A — The DEE GEES:

You Should Be Dancing

Night Fever

Tragedy

Shadow Dancing

More Than a Woman

Side B — LIVE at 606:

Making A Fire

Shame Shame

Waiting on a War

No Son of Mine

Cloudspotter

Redazione

CS_FOO FIGHTERS sono tornati con il nuovo album “MEDICINE AT MIDNIGHT”! Virgin Radio, Mondadori Store e Sony Music Italy lanciano un concorso speciale che mette in palio un esclusivo basso autografato da Nate Mendel e imperdibili memorabilia dei Foo Fight


FOO FIGHTERS

SONO TORNATI CON IL NUOVO ALBUM

MEDICINE AT MIDNIGHT”!

 http://foofighters.co/MAM

È disponibile il nuovo album dei FOO FIGHTERS “Medicine at Midnight” (Roswell Records/RCA Records/Sony Music), in versione CD, vinile e digitale (http://foofighters.co/MAM)!

L’album è stato accolto immediatamente con critiche entusiaste: tra le più appassionate quella del Wall Street Journal, che l’ha definito «uno dei migliori album dei Foo Fighters di questo secolo». L’attesa era cresciuta in modo esponenziale con la pubblicazione di ogni nuova traccia: “Medicine At Midnight” è stato anticipato dal primo singolo estratto “Shame Shame”presentato al Saturday Night Live, dal brano “No Son of Mine”,che termina con l’epica dichiarazione”final f * ck you to 2020″, e dal singolo attualmente in rotazione radiofonica “Waiting on a War”.  

In occasione della pubblicazione dell’album Medicine At Midnight”, Virgin Radio, Mondadori Store e Sony Music Italy lanciano un concorso speciale, valido fino al 2 aprile, che mette in palio un esclusivo basso autografato da Nate Mendel e imperdibili memorabilia dei Foo Fighters. Con l’acquisto di una copia del nuovo disco, in versione CD o vinile, nei Mondadori Store aderenti e sul sito www.mondadoristore.it gli acquirenti riceveranno un codice segreto che potranno inserire sulla pagina dedicata al concorso su virginradio.it partecipando così all’estrazione finale per aggiudicarsi un NATE MENDEL P BASS® autografato dal bassista del gruppo e straordinari memorabilia dei Foo Fighters: bacchette utilizzate da Taylor Hawkins, plettri brandizzati e una pelle tom autografato dai membri della band. Per maggiori informazioni: https://www.virginradio.it/news/rock-news/1279105/foo-fighters-scopri-come-vincere-un-basso-autografato-da-nate-mendel-ed-i-memorabilia-della-band.html

Per celebrare l’uscita di “Medicine at Midnight”, i Foo Fighters stanno pubblicando una serie radiofonica su Apple Music Hits divisa in sei parti“Medicine at Midnight Radio”. Ogni membro della band conduce un episodio della durata di un’ora in cui parla delle proprie ispirazioni personali e riflette sul processo creativo legato all’album. I fan si possono sintonizzare ogni giorno a partire da lunedì 8 febbraio (dalle ore 16:00 PST / ore 01:00 di martedì), su Apple Music Hits (apple.co/FFRadio) e sul nuovo canale SiriusXM della band, “Foo Fighters Radio” (canale 105). Dave Grohl si è anche unito a Zane Lowe nel suo programma quotidiano “Apple Music 1” per parlare dell’album. Ascolta la loro conversazione QUI.

“Medicine At Midnight” è stato prodotto da Greg Kurstin e dai Foo Fighters, registrato da Darrell Thorp e mixato da Mark “Spike” Stent.

Tracklist di “Medicine At Midnight”

  1. Making a Fire
  2. Shame Shame
  3. Cloudspotter
  4. Waiting on a War
  5. Medicine at Midnight
  6. No Son of Mine
  7. Holding Poison
  8. Chasing Birds
  9. Love Dies Young

I Foo Fighters sono Dave Grohl, Taylor Hawkins, Nate Mendel, Chris Shiflett, Pat Smear e Rami Jaffee.

I Foo Fighters si esibiranno in Italia il 12 giugno 2021 agli I-Days a Milano (per info: www.livenation.it/).

Redazione

CS_FOO FIGHTERS annunciano l’uscita del nuovo album! Il 5 febbraio esce “MEDICINE AT MIDNIGHT”, da oggi in digitale il singolo “SHAME SHAME”


FOO FIGHTERS

ANNUNCIANO L’USCITA DEL NUOVO ATTESO ALBUM

IL 5 FEBBRAIO

MEDICINE AT MIDNIGHT

ORA IN PRE ORDER

DISPONIBILE IN DIGITALE IL SINGOLO CHE INAUGURA IL PROGETTO

SHAME SHAME

Il 5 febbraio esce “Medicine At Midnight (Roswell Records/RCA Records), l’atteso nuovo album dei FOO FIGHTERS!

Si tratta del decimo disco della band che quest’anno ha festeggiato 25 anni di carriera costellata da dozzine di Grammy, numerosi premi, riconoscimenti e concerti in tutto il mondo. 

Medicine At Midnightgià disponibile in pre order (https://foofighters.lnk.to/MedicineAtMidnight), uscirà in diverse versioni: digitale, CD e vinile.

Prodotto da Greg Kurstin e dai Foo Fighters, registrato da Darrell Thorp e mixato da Mark “Spike” Stent“Medicine At Midnight” racchiude in 37 minuti 9 tracce.

È disponibile in digitale “Shame Shame”, il primo singolo che anticipa l’album. Ieri sera la band, ospite dell’amico Dave Chappelle, ha trasformato il Saturday Night Live in una festa rock’n’roll eseguendo il brano per la prima volta dal vivo!

Tracklist “Medicine At Midnight”

  1. Making a Fire
  2. Shame Shame
  3. Cloudspotter
  4. Waiting on a War
  5. Medicine at Midnight
  6. No Son of Mine
  7. Holding Poison
  8. Chasing Birds
  9. Love Dies Young

I Foo Fighters si esibiranno in Italia il 12 giugno 2021 agli I-Days a Milano (per info: www.livenation.it/).

I Foo Fighters sono Dave Grohl, Taylor Hawkins, Nate Mendel, Chris Shiflett, Pat Smear e Rami Jaffee.

Redazione

CS_FOO FIGHTERS: dopo l’annuncio del “VAN TOUR 2020” presentano l’esclusivo festival DC JAM!


FOO FIGHTERS

Risultato immagini per foo fighters

CONTINUANO LE SORPRESE PER I 25 ANNI DI CARRIERA

Dopo l’annuncio del “VAN TOUR 2020”

presentano l’esclusivo festival DC JAM!

Il 4 luglio a Washington D.C.

Con CHRIS STAPLETON, PHARRELL WILLIAMS, BAND OF HORSES e tanti altri

Dopo il successo del Cal Jam, che si è tenuto a San Bernardino in California nel 2017 e nel 2018 radunando oltre 70 mila persone, i FOO FIGHTERS annunciano il nuovo festival DC JAM che si terrà il 4 luglio al FedExField, lo stadio di Washington. Un’intera giornata dedicata alla celebrazione dei 25 anni di carriera della band, proprio nella città in cui è cresciuto Dave Grohl e nel giorno in cui è uscito il primo album dei Foo Fighters nel 1995!

Ospiti speciali dell’evento, prodotto da Live Nation, saranno Chris Stapleton, Pharrell Williams, The Go-Go’s, Band Of Horses, Durand Jones & The Indications, The Regrettes, Beach Bunny e Radkey.

Dopo dieci album, una dozzina di Grammy, numerosi premi, riconoscimenti e concerti in tutto il mondo, è il momento di festeggiare 25 anni di FOO FIGHTERS!

Il 12 aprile partirà il “Van Tour 2020” che attraverserà quelle città americane che 25 anni fa la band raggiunse in furgone nel primo tour, esibendosi questa volta nei palazzetti e non più in piccoli club.

Anche perché molti di quei locali in cui i FF suonarono nel 1995 sono ormai chiusi e, inoltre, limitare oggi un loro spettacolo a luoghi così piccoli sarebbe impossibile… o forse si può? La band mette in campo l’originalità e l’energia che da sempre la contraddistinguono e lascia in sospeso la riposta che arriverà prossimamente!

Oltre a Dave Grohl, Nate Mendel e Pat Smear, sul palco ci saranno anche i compagni ormai di lunga data Taylor Hawkins, Chris Shiflett e Rami Jaffee.

La maratona rock’n’roll dei Foo Fighters sarà impreziosita in ogni tappa dalla proiezione in anteprima di brevi estratti di “WHAT DRIVES US, il nuovo documentario di Dave Grohl

Grohl approfondisce le motivazioni che spingono un gruppo di musicisti a lasciarsi alle spalle lavoro, famiglia, amici ecc., per chiudersi in un van e portare la propria musica alle folle, o almeno a qualche dozzina di persone qua e là!

What Drives Us esplora le cause, racconta aneddoti personali ed esplora la fatica fisica e psicologica di girare in furgone per mesi, attraverso interviste a coloro che questa esperienza l’hanno vissuta davvero, come i membri di Black Flag, Dead Kennedys, Metallica, The Beatles e molti altri.

Per maggiori informazioni e per tutte le date del Van Tour 2020: FooFighters.com.

Cresce l’attesa anche per l’unica tappa in Italia dei Foo Fighters, il 14 giugno agli I-Days in programma a Mind, il Milano Innovation District (Biglietti disponibili sul circuito Ticketone).

CS_FOO FIGHTERS celebrano 25 anni di carriera con il “VAN TOUR 2020”, che ripercorrerà le città del tour d’esordio del 1995, e qualche sorpresa!


25 ANNI DI FOO FIGHTERS!

LA BAND CELEBRA L’ANNIVERSARIO CON L’ORIGINALITÀ E L’ENERGIA

CHE DA SEMPRE LA CONTRADDISTINGUONO

Da aprile ripercorrerà le città del tour d’esordio del 1995 con il

“VAN TOUR 2020”

…e forse tornerà anche negli stessi piccoli club?

In ogni data verranno proiettati in anteprima brevi estratti di

WHAT DRIVES US

il nuovo documentario di Dave Grohl dedicato ai musicisti in tour

25 anni di FOO FIGHTERS! E per festeggiare cosa potrebbe esserci di meglio di una serie di concerti che ripercorra esattamente le stesse città del tour d’esordio della band nel 1995?

Il “Van Tour 2020” dei FOO FIGHTERS comincerà il 12 aprile dalla Talking Stick Resort Arena a Phoenix (AZ) e attraverserà quelle città americane che 25 anni fa la band raggiunse in furgone, esibendosi questa volta nei palazzetti e non più in piccoli club.

Anche perché molti di quei locali in cui i FF suonarono nel 1995 sono ormai chiusi e, inoltre, limitare oggi un loro spettacolo a luoghi così piccoli sarebbe impossibile… o forse si può? La band mette in campo l’originalità e l’energia che da sempre la contraddistinguono e lascia in sospeso la riposta che arriverà prossimamente!

Oltre a Dave Grohl, Nate Mendel e Pat Smear, sul palco ci saranno anche i compagni ormai di lunga data Taylor Hawkins, Chris Shiflett e Rami Jaffee.

La maratona rock’n’roll dei Foo Fighters sarà impreziosita in ogni tappa dalla proiezione in anteprima di brevi estratti di “WHAT DRIVES US, il nuovo documentario di Dave Grohl

Grohl approfondisce le motivazioni che spingono un gruppo di musicisti a lasciarsi alle spalle lavoro, famiglia, amici ecc., per chiudersi in un van e portare la propria musica alle folle, o almeno a qualche dozzina di persone qua e là!

What Drives Us esplora le cause, racconta aneddoti personali ed esplora la fatica fisica e psicologica di girare in furgone per mesi, attraverso interviste a coloro che questa esperienza l’hanno vissuta davvero, come i membri di Black Flag, Dead Kennedys, Metallica, The Beatles e molti altri.

Redazione

Rockin’1000 ha raggiunto l’obiettivo! Raccolti 41.120 euro… Learn to Fly – Foo Fighters Rockin1000 (video)


rock

Si è chiusa alla mezzanotte di domenica 31 maggio la raccolta fondi attivata in favore di Rockin1000, attraverso la piattaforma di crowdfunding Idea Ginger, l’obiettivo è stato quindi raggiunto e sono stati raccolti  41.120 euro. In 6 mesi di duro lavoro, i ragazzi che a dicembre 2014 avevano annunciato di voler organizzare il più grande tributo mai realizzato in onore di una rock band, oggi hanno raggiunto l’obiettivo, superandolo di un migliaio di euro.

I 41.120 euro sono stati utilizzati per amplificare, attrezzare, e rendere accogliente il Parco Ippodromo di Cesena lo spazio individuato, dove domenica 26 luglio 2015 si sono incontrati 1000 musicisti per eseguire all’unisono il brano Learn to Fly dei Foo Fighters, guidati da un Direttore d’Orchestra d’eccezione, il Maestro Marco Sabiu, che ha lavorato con musicisti internazionali e calcato palchi importanti come quello di Sanremo. La folle impresa è stata documentata da una troupe di professionisti ed è stato prodottu  un video – diventato virale – appello per invitare i Foo Fighters a Cesena.na.

“E’ un vero miracolo, in questo momento storico, raccogliere fondi per realizzare una manifestazione one shot, che non ha alle spalle precedenti, inedita e folle comeRockin1000 – dichiara Fabio Zaffagnini, project manager dell’iniziativa e prosegue:“Vogliamo ringraziare tutti i donatori, privati e sponsor, che hanno creduto nella nostra idea e che hanno deciso di sostenere con piccoli e grandi contributi un progetto così particolare. C’è chi lo ha fatto perché ama i Foo Fighters, chi perché ama la Romagna e Cesena, chi invece solo perché crede nel potere della musica che a volte, può davvero cambiare le cose e iniettare una dose di energia positiva e felicità. A tutti loro dedichiamo questa vittoria e annunciamo una nuova sorpresa in arrivo!”

Ecco il video ufficiale di  Learn to Fly – Foo Fighters Rockin1000  – buona visione!

by Ponyo

Rockin’1000: ufficiale la data e il direttore di orchestra


rock

Rockin’1000 annuncia

la data ufficiale dell’evento

il nome del direttore d’orchestra

il cartone animato in dialetto romagnolo

Gli organizzatori di Rockin’1000 rendono finalmente ufficiale la data dell’evento candidato ai Guiness World Records: domenica 26 luglio dall’alba fino a tarda sera, presso il Parco Ippodromo di Cesena dove avrà luogo la grande sfida che vedrà protagonisti 1000 musicisti per eseguire simultaneamente Learn to Fly. E’ questo il brano cult dei Foo Fighters, la band guidata dal frontman Dave Grohl, ex batterista dei Nirvana, individuato per l’insolita performance che, promettono gli organizzatori, quel giorno si sentirà echeggiare oltre Oceano. L’evento è promosso dall’associazione culturale A Piedi con il patrocinio del Comune di Cesena e il supporto del Foo Fighters Italian Fan Club.

Con la data ufficiale arriva anche una prestigiosa conferma: il Direttore d’Orchestra Marco Sabiu ha accettato l’invito a dirigere i 1000 musicisti, aiutandoli a coordinarsi nell’esecuzione che resterà per sempre nella storia della musica, come il più grande tributo rock mai realizzato. Forlivese di origini sarde, Sabiu è pianista, direttore d’orchestra, arrangiatore e compositore. Ha lavorato con artisti del calibro di: Luciano Pavarotti, Ennio Morricone, Antonello Venditti, Take That, Kylie Minogue. “E’ il sogno di tutti i direttori d’orchestra rock, dirigere mille musicisti! – dichiara il Maestro Sabiu e prosegue: L’entusiasmo di Fabio mi ha contagiato fin dalla prima telefonata, non potevo certo dire di no a una sfida come questa!”.

Per ricordare a tutti come si partecipa a Rockin’1000, gli organizzatori presentano il cartone animato in dialetto romagnolo sottotitolato in italiano. Il link al video:

Sul sito di Ginger – Gestione Idee Geniali in Emilia Romagna, la piattaforma che sta curando il crowdfunding, si può monitorare l’andamento della operazione che ad oggi, in 103 giorni, ha raccolto ben 13.246 euro. La meta è ancora lontana ma le premesse per farcela ci sono tutte: in queste ore molti sponsor tecnici e partner stanno valutando di fare delle donazioni e l’appello è ancora aperto a nuove realtà (privati e non) che volessero contribuire.

Superata ogni aspettativa anche per quanto riguarda il reclutamento dei musicisti che procede inesorabile, non solo in termini di quantità – fino ad oggi si sono candidati 95 cantanti (ne mancano 155 per arrivare a 250); 163 chitarristi (ne mancano 187 per arrivare a 350); 84 bassisti (ne mancano 66 per arrivare a 150) e 99 batteristi (ne mancano 151 per arrivare a 250) – ma anche di elevata qualità, coinvolgendo in modo trasversale dal giovanissimo studente di musica (il più piccolo fino ad ora è un batterista di 10 anni) fino a rinomati bluesmen over 70.

Il video che verrà realizzato domenica 26 luglio durante Rockin’1000, pensato per essere strumento virale in rete, diventerà l’appello per invitare i Foo Fighters a suonare in Romagna. Possono partecipare tutti, attraverso due modalità: la call to action, riservata ai musicisti e il crowdfunding rivolto ai sostenitori (privati, istituzioni e sponsor) che credono nel progetto e desiderano esprimerlo attraverso una donazione.

Crowdfunding: http://www.ideaginger.it/progetti/rockin-1000.html

Info: info@rockin1000.com

Rockin’1000 è ideato da Fabio Zaffagni e promosso dall’associazione A Piedi con il patrocinio del Comune di Cesena e il supporto del Foo Fighters Italian Fan Club.

Partner: Hera SPA, Teatro Verdi di Cesena

Sponsor tecnici: Ginger, 3Civette, Eventeria

Media Partner: Rolling Stone

Network: Foo Fighters Itanian fan Club, Rockanastro, PortoFranco, Sandinista