Forte

Forte Forte Forte: Per Heather Parisi Raffaella Carrà è la triste conferma che si vive di ricordi…


forteCi voleva un talentshow come Forte Forte Forte di Raffaella Carrà in onda su Rai1 dal 16 gennaio 2015 per far uscire allo scoperto Heather Parisi, assente da un pò di tempo dalle scene, che evidentemente  spinta da un impulso incontenibile sul suo blog ha rilasciato un giudizio impietoso  sul “neonato” talent show in 10 puntate ideato da Raffaella Carrà e Sergio Iapino con l’obiettivo di preparare i giovani talenti di oggi a diventare i grandi artisti di domani e presentato e pubblicizzato  come “una novità assoluta” per la rete ammiraglia. Questa la critica della ballerina americana:

I Talent sono il crepuscolo di una televisione a corto di idee. E Raffaella Carrà è la triste conferma che si vive di ricordi. La mia idea di professionalità nello spettacolo è lavoro, studio e tanta gavetta. Esattamente il contrario di quanto accade in un Talent. Lo show della Carrà fa di peggio. Assomiglia a certe recite scolastiche, ai saggi di fine corso, agli spettacoli da villaggio turistico. Con la colpa, la terribile colpa, di illudere ragazzi e ragazze simulando orgasmi per esibizioni inconsistenti.

Concorrenti senza talento, una giuria incapace di andare oltre alle solite banali frasi di circostanza, “un’icona che vuole fare la giovane a tutti i costi”. Non sono sorpresa che Lorella Cuccarini non sia stata presa come giudice in uno show del genere. Le sue capacità e la sua professionalità, avrebbero fatto risaltare ancor di più la pochezza degli altri giurati. Sono sorpresa che se ne sia rammaricata invece che accendere un cero alla Madonna. Uno spettacolo davvero imbarazzante. Pensare che va in onda su RAI 1 al venerdì sera, mi mette tanta tristezza”

Insomma, sicuramente durissima la critica della Parisi ma considerato l’ audience di Forte Forte Forte al suo debutto nei fatti  debole, debole, debole …un pò ci sta…

Forte, forte, forte: meccanismo del gioco


Raffaella-Carra-The-Voice-of-Italy

forte-620x346

In onda su Rai1 da venerdì 16 gennaio 2015 in prime time, lo show in dieci puntate, Forte Forte Forte che segna il ritorno  da protagonista di Raffaella Carrà sulla rete ammiraglia della televisione. Le puntante si articoleranno in: 3 tre di casting, cinque per il talent vero e proprio, una semifinale e una finale. Solo gli ultimi tre appuntamenti andranno in diretta. Ora vediamo come funzionerà:

Nei primi tre venerdì verrà proposto al pubblico il montaggio dei provini: i 4 giudici, Raffaella, Carrà, Joaquìn Cortés, Asia Argento e Philipp Plein scelgono su 80-100 concorrenti scovati su tutto il territorio nazionale 14 talenti che partecipano alle fasi successive del programma. I quattro giudici hanno a disposizione il voto ‘forte’ da assegnare al talento preferito. Per evitare l’eliminazione il concorrente deve collezionare almeno tre ‘forte’.
Solo la Carrà potrà ribaltare il giudizio dei colleghi giurati premendo il tasto ‘fortissimo’. A proposito lei assicura “è un’idea degli autori” e poi “ho intenzione di usarlo poco o niente“.

Dalla quarta puntata via alla masterclass di spettacolo. Qui i concorrenti, aiutati da coach e ospiti celebri, allestiranno i numeri per la sfida di prima serata. I talenti si esibiranno da soli, in coppia o in gruppo, e in alcuni casi potranno dividere la scena con Raffaella, i giudici e le altre celebrità presenti in studio. In ognuna di queste 5 puntate verranno eliminati due concorrenti per un totale di dieci esclusi.

A giocarsi la semifinale in diretta dunque saranno in 4, sottoposti ad una serie di prove. A questo punto spazio anhe al televoto da casa, oltre che al voto dei giudici. In finale ai due concorrenti sarà affidata la conduzione vera e propria del programma.