francesca Fagnani

CS_Rocco Siffredi e Anna Foglietta gli ospiti di Belve


(none)

Rocco Siffredi e Anna Foglietta saranno i protagonisti delle interviste irriverenti di Francesca Fagnani nella puntata di “Belve” in onda stasera, martedì 15 novembre alle 23.45 su Rai 2. ‘Belve’, il programma ideato e condotto da Francesca Fagnani, va in onda ogni martedì e mercoledì in seconda serata su Rai 2  con un ciclo di puntate dedicate a donne (e uomini) indomabili, ambiziose, forti, non necessariamente da amare, ma che non si potrà fare a meno di ascoltare. 

redazione

CS_Eva Grimaldi e Alessandra Celentano a “Belve”


Eva Grimaldi e Alessandra Celentano sono le ospiti di “Belve”, il programma ideato e condotto da Francesca Fagnani, in onda oggi – martedì 8 novembre – alle 23 su Rai 2. Eva Grimaldi, attraverso momenti divertenti e commoventi, racconta la storia di un’attrice che in passato si sentiva chiusa come un porcospino, poi forte come un puma, mentre ora si sente un agnellino. Da non perdere neanche l’intervista con Alessandra Celentano, che non si sottrae alle domande più pungenti. 

redazione

CS_”Belve” Francesca Fagnani incontra Nina Moric e Michele Bravi


Francesca Fagnani incontra Nina Moric e Michele Bravi

(none)

Sono Nina Moric e Michele Bravi i protagonisti di “Belve”, il programma ideato e condotto da Francesca Fagnani, in onda mercoledì 2 novembre alle 23 su Rai 2.
La modella e showgirl Nina Moric si racconta attraverso momenti di commozioni e di ironia. Quella che emerge è la storia di una donna che si sente l’animale più feroce che esista, l’essere umano: ma un essere umano prigioniero, tuttavia, della solitudine.
La seconda intervista è dedicata un Michele Bravi, un cantante sensibile e molto amato che con ironia e intelligenza non si tira indietro e risponde alle domande divertenti e provocatorie della Fagnani, rivelando così aspetti inediti del suo carattere, del periodo di depressione e della sua musica, svelando alcuni particolari “pruriginosi” di una canzone che tutti credono romantica e straziante. 

redazione

CS_Torna “Belve”


Francesca Fagnani incontra Wanna Marchi e Eva Robin’s

Sono Wanna Marchi ed Eva Robin’s le prime protagoniste della nuova stagione di “Belve” il programma ideato e condotto da Francesca Fagnani che torna da martedì 1° novembre alle 23.40 su Rai 2, con tre appuntamenti settimanali, il martedì, mercoledì e il giovedì. Un ciclo di dodici puntate dedicate a donne (e uomini) indomabili, ambiziose, forti, non necessariamente da amare, ma comunque da ascoltare. Come Wanna Marchi: la nota televenditrice, che ha scontato la sua condanna in carcere, si siede sullo scomodo sgabello e attraverso diversi momenti di tensione ripercorre tutti i passaggi importanti della sua vita privata: la sua ascesa, quei numeri a lotto che per anni ha venduto e che le hanno portano prima miliardi nelle sue tasche, poi svariati anni di carcere. 
Un’intervista con molte sfumature, capace di ricostruisce la storia di una televenditrice di successo, che riesce anche ad ammettere, con fatica, le sue colpe per poi, messa alle strette, prontamente ritrattare. Un botta e risposta tra la Fagnani e Wanna Marchi capace di restituire anche il ritratto di un’epoca, gli anni ’80 con il boom delle tv private, quella che insomma fu una stagione di grandi successi ed eccessi.
Spazio, poi, all’intervista a forma di ritratto a un’ipnotica e ammaliante attrice: Eva Robin’s, una delle prime trans a essersi guadagnata, a partire dagli anni ’80, l’onore delle cronache mondane e le luci della ribalta, tra copertine di settimanali, televisioni e palcoscenici. 
Una conversazione intelligente e provocatoria, divertente e drammatica, durante la quale Eva Robin’s si mette a nudo e fa il punto della sua carriera e della sua vita, raccontando senza remore il suo processo di transizione, il suo desiderio di seduzione e facendo chiarezza in un intenso momento dell’intervista su un dolorosissimo episodio di abuso, accaduto quando era un ragazzino di soli otto anni.

Al via la nuova stagione di “Belve”, su Rai2


Prime ospiti di Francesca Fagnani  Arisa e Rosalinda Celentano 

(none)

Da venerdì 14 maggio prende il via, in seconda serata su Rai2 alle 22.55, una nuova stagione di “Belve”, il programma ideato e condotto da Francesca Fagnani, che intervista in un faccia a faccia, senza intermediazioni, donne disposte a mettersi davvero in gioco, ad accettare le regole d’ingaggio del programma: svelarsi, rispondendo alle domande secche, irriverenti, graffianti e senza fronzoli della conduttrice. Tanti volti femminili e due maschili, in un ciclo di dieci nuove puntate nelle quali le protagoniste sono donne determinate, indomabili, ambiziose, tormentate, ironiche, donne dal vissuto straordinario, che hanno giocato all’attacco e mai da gregarie. Hanno scelto: nel bene e nel male. Hanno lottato per affermarsi senza aspettare la loro quota rosa.Ospiti della prima puntata saranno Arisa e Rosalinda Celentano.  Si conoscono bene, almeno in superficie. Ma che belve sono?  
Arisa, star della musica leggera, icona pop del panorama musicale, ha vinto e condotto Sanremo. Personaggio televisivo, ma anche icona social del bodypositive. Arisa è molte donne insieme: il successo, le origini semplici, il rapporto con il proprio corpo, l’amore tormentato.  
Rosalinda Celentano è invece figlia di una delle più blasonate famiglie artistiche italiane.  Cantante, attrice, pittrice. Fresca della performance a Ballando con le stelle, Rosalinda concede a Francesca Fagnani un’intervista inedita ed esclusiva, in cui si scoprirà  molto di una vita vissuta al limite.  
Il set, allestito e completamente rinnovato negli studi Dear di Roma, con una scenografia minimal, richiama l’eleganza notturna della pantera, animale scelto anche per animare una grafica ideata e pensata per richiamare la sensualità e la forza dell’indipendenza femminile. Due sgabelli non troppo comodi.  Luci pensate per sottolineare il braccio di ferro psicologico tra l’intervistata e l’intervistatrice.
Belve è un programma ideato e condotto da Francesca Fagnani, scritto con Carlo Puca e Costanza Melani, per la regia di Flavia Unfer. 

Redazione