imma ferrante

Finita la storia d’amore, Alessio Bernabei accusa Imma Ferrante di essere una “scalatrice sociale”.


Alessio-Bernabei-e-Imma-Ferrante-Novella-2

Le storie nascono e finiscono, ma quando si è personaggi più o meno noti, si sa la curiosità è amplificata e una semplice diatriba fra due giovani ragazzi sul web può diventare virale in men che non si dica come capita in queste ore tra Alessio Bernabei ex Dear Jack  e Imma Ferrante di Uomini e Donne. La storia fra i due giovani risale al periodo di Sanremo, ma pare sia già finita a raccontarcelo gli stessi protagonisti.A prendere in contropiede la ragazza Barnabei che nel sua pagina facebook ha accusato la Ferrante di aver sfruttato la sua popolarità:

“Vi voglio raccontare la verità. La verità su una persona chiamata Imma. Una ragazza disposta a far di tutto pur di apparire, arrivare al successo e alla popolarità. Ci siamo conosciuti a Sanremo, e siamo diventati amici fin da subito. Mi raccontava di quanto lei si faceva il mazzo lontana da casa sua, lavorando come parrucchiera. Ammiravo la sua umiltà, non sapendo che in realtà era tutta una maschera. La invitavo a cena e senza che io lo sapessi, ogni sera chiamava fotografi e paparazzi per farsi immortalare su Novella 2000 e addirittura ricevendo soldi in cambio. Non gliene fregava niente, né di me, né della mia amicizia. Si fingeva innamorata. Proprio quando ho scoperto della sua falsità, le dissi che non era fatta per me e che era meglio finire là la nostra amicizia. Da quel momento lei aspetta la sua vendetta, dicendo cattiverie sulla mia famiglia, stalkerizzandomi e prendendo in giro tutti i miei fans.  Conta i suoi followers uno ad uno che aumentano. Si è reputata una vera “scalatrice sociale”. Da quel giorno ogni volta penso e mi rendo conto di quanto un cantante sia una persona sola e quanto deve stare attento a queste persone così accecate dalla cattiveria, disposte veramente a tutto pur di arrivare. Persone che scelgono te perché sei il cantante e non perché sei Alessio, una persona. Imma sta continuando a screditare i miei veri amici che fanno nudo artistico. Ragazzi si chiama arte. L’arte deve essere amata! Siamo nel 2016, apriamoci mentalmente per favore. Svegliamoci”.

Pronta la replica di Imma a distanza di qualche ora particolareggiata da alcuni riferimenti intimi della loro relazione:

“Persone come te meritano davvero tutto il male di questo mondo, e non lo dico nella rabbia ma il post che hai pubblicato non dice una verità. Screditare la tua famiglia? Mai. Anche perché loro non mi hanno fatto nulla. Sei solo un povero, ti do un anno di vita, dopo andrai a elemosinare. Anche perché, se proprio dobbiamo screditare la tua famiglia, possiamo parlare di tuo fratello quella notte? Meglio tacere! Quello che conta i seguaci sei tu, quello che è attaccato a Mtv e quando vede che Clementino sta in classifica prima di te lo screditi. Ma tanto lo sai che sei solo un principiante accanto a lui. Quello che scredita chiunque abbia più seguaci di te sei tu. Quello che mi ha portato a cena con i suoi sei tu. Io non ho chiamato i paparazzi, sai benissimo che Novella 2000 ci seguiva da quella sera. Chiami arte le foto di quella? Ma te sei solo un pervertito ovvio che la vedi arte! Lei ti fa sicuramente fare i giochini erotici che io non ti facevo fare,ho una dignità e non c’entra in che anno siamo: io rispetto il mio corpo e la mia famiglia. E mi sa che è lei a chiamare il manager di Lucrezia Bertini per dire: “Sto con Alessio Bernabei, potremmo collaborare”. Infame! Di questo devi essere circondato, di persone infami. Sei tu che quando Laura Forgia ti ha inviato un messaggio dicendo “Mi prendono tutti in giro, hai preferito una parrucchiera piuttosto che una della tv di notorietà”, hai detto: “Ma questa davvero pensava di piacermi? È solo una Milf che nella vita non farà un ca**o e poi te ne esci con: “È un’artista perché suona il clarinetto”. […] Dì un’altra parola e ti sputtano su altre mille cose. Sei stato un infame con Lucrezia, lo sei stato con me e lo sarai con altre povere ragazze, solo che noi a differenza tua troveremo qualcuno. Tu rimarrai solo. […] Ora stai muto che altrimenti è la tua fine. Cerchiamo di non farla venire prima”.

Quale la verità? sentite le due campane… sta sicuramente nel mezzo.

by ponyo