IN BARBA A TUTTO

CS_”In barba a tutto”, con Luca Barbareschi su Rai3|Ospiti Fausto Bertinotti, Bianca Guaccero e Guido Maria Brera


(none)

Nuovo appuntamento lunedì 17 maggio alle 23.15 su Rai3, con il late show di Luca Barbareschi “In barba a tutto”. Nel corso della puntata si parlerà della politica che non è più quella di una volta con Fausto Bertinotti, di body shaming e social con Bianca Guaccero, di finanza e pandemia con Guido Maria Brera.
Esiste ancora la sinistra? Fausto Bertinotti, uno dei volti politici più conosciuti e apprezzati degli ultimi decenni, è l’emblema di un modo di fare politica che sembra ormai in via di estinzione. Luca Barbareschi cercherà di carpirgli segreti, confidenze, aneddoti relativi alla Prima e alla Seconda Repubblica, sottolineando le differenze fra ‘vecchia e nuova politica’.
Sarà poi la volta di Bianca Guaccero, che recentemente ha dovuto fronteggiare le critiche suscitate da un tutorial giudicato inappropriato ed è stata oggetto di body shaming sul suo profilo social: una situazione che l’ha spinta a difendere sé stessa e tutte le donne che subiscono tali aggressioni, invitandole a reagire.
Infine Guido Maria Brera, imprenditore e scrittore, parlerà di economia e potere svelando leggende metropolitane e verità di un mondo sconosciuto ai più. Con lui si scopriranno i segreti di chi detiene il potere economico e se la pandemia è stata poi così negativa per il mondo finanziario.

Redazione

CS_Arriva su Rai3 Luca Barbareschi con “In barba a tutto”


Da lunedì 19 aprile in seconda serata la parola d’ordine è sense of humor

(none)

Spiazzante, ironico, controcorrente, curioso, alto ma al tempo stesso pop. Questo è il mood del nuovo programma di Luca Barbareschi, In barba a tutto. Otto puntate, in onda da lunedì 19 aprile alle 23.15 su Rai3, in cui l’attore e regista, con interviste in diretta, si propone di raccontare un mondo diverso in modo politicamente scorretto, con temi avvincenti e ospiti appassionati, rubriche, musica e divertimento. Parola d’ordine: sense of humor. 

Lo studio ricorda un loft newyorkese, un ambiente accogliente, con un bancone, un biliardo, due poltrone e, sullo sfondo, una vista cittadina simbolo di una cultura underground. 

Ogni puntata proporrà tre temi e per ogni tema un ospite. L’equilibrio della puntata vedrà personaggi famosi alternarsi ad altri meno noti al grande pubblico. Non classiche interviste dedicate alla carriera dei protagonisti, ma colloqui mirati che spazieranno dal cosmo e dall’idea romantica che da sempre ha suscitato, al body shaming in contrapposizione all’idea di bellezza che l’arte ha veicolato nei secoli; dal cibo nella sua concezione di utilizzo totale dei prodotti, al concetto di Dio veicolato tramite i social media.
A suddividere i tre grandi temi saranno monologhi, contributi video e tanta musica.

La band accompagnerà esibizioni e momenti di passaggio, sottolineando le interviste e giocando con i protagonisti. Il dress code è informale, come informali saranno le interviste.

Scienza e romanticismo – Essere contro – Il mondo della lirica è maschilista? saranno i temi della prima puntata.

Luca Barbareschi ne parlerà con Luca Perri, 35 anni, astrofisico. I suoi interventi riscuotono sempre molto interesse per la grande capacità di affrontare temi scientifici da un punto di vista inaspettato, mettendo in discussione la visione romantica che circonda il mondo delle stelle.

Il secondo ospite sarà Morgan. Con lui si parlerà di genio e follia, di provocazioni vere e di stereotipi artificiali per mettersi in mostra. Sarà un duello divertente e provocatorio sul mondo musicale attuale, sulla censura e sul testardo andamento controcorrente.

Chiuderà la puntata un personaggio capace di riservare sorprese a ogni suo intervento: Katia Ricciarelli. Con lei Barbareschi parlerà dell’apparente monumentalità del mondo della lirica, così legato alle tradizioni e alle forme e cercherà di scoprire, attraverso i suoi racconti, se il mondo della lirica sia così maschilista come lo si descrive. 

Redazione