inchieste

C.S._Torna su Retequattro l’appuntamento con “Quarto Grado”


 
Venerdì 20 settembre, in prima serata, su Retequattro, torna l’atteso appuntamento con “Quarto Grado”, arrivato quest’anno all’11° edizione.

Gianluigi Nuzzi, con Alessandra Viero, e la storica squadra del programma in onda sulla rete diretta da Sebastiano Lombardi, riprendono ad indagare su episodi di nera del momento ed i cold case che attendono ancora la verità.

Al centro della prima puntata dell’approfondimento a cura di Siria Magri, il delitto di Elisa Pomarelli, 28enne di Piacenza uccisa dall’amico reo confesso Massimo Sebastiani lo scorso 7 settembre, e la vicenda di Bibbiano.

In studio, Angela Lucanto: la giovane, all’età di 7 anni, nel 1995, è stata allontanata dalla famiglia e il padre accusato di abusi nei suoi confronti.
Un fatto drammatico, che ha ispirato la fiction L’amore strappato.

“Quarto Grado” conferma l’intervento di esperti ed ospiti fissi: tra gli altri, Luciano Garofano, Alessandro Meluzzi, Massimo Picozzi, Carmelo Abbate, Grazia Longo e Sabrina Scampini.

Si rinnova, infine, anche lo stretto rapporto che lega “Quarto Grado” ai suoi telespettatori: una community online molto attiva – i quartograders – che ogni venerdì posta in diretta via Facebook, Messenger e Twitter.

C.S._Su Retequattro ultimo appuntamento con “Dritto e rovescio


Giovedì 27 giugno, in prima serata su Retequattro, ultimo appuntamento stagionale con “Dritto e rovescio”, il programma di approfondimento e inchiesta condotto da Paolo Del Debbio.

In apertura, l’intervista al vicepremier e ministro dell’Interno Matteo Salvini sui temi caldi dell’attualità e della politica: dalle olimpiadi invernali del 2026, assegnate a Milano e Cortina d’Ampezzo, alla pressione fiscale italiana che ha raggiunto livelli record, fino agli ultimi sviluppi della Sea Watch 3 con 42 migranti a bordo.

Con Mariastella Gelmini (Forza Italia), Simona Malpezzi (Partito Democratico), Giovanni Donzelli (Fratelli d’Italia) e Mario Giordano, si torna ad affrontare l’annoso tema dei Rom partendo dal recente caso di violenza a Ostia Antica dove è rimasto ferito un 21enne aggredito nel suo appartamento da una banda di nomadi con un colpo di cacciavite al torace.

E ancora, con le vacanze estive alle porte ci si interroga sul caro-vacanze in Italia: perché soggiornare nella nostra Penisola costa di più rispetto all’estero?
La colpa è degli albergatori troppo cari o del governo?
Se ne parla, tra gli altri, con Gianluigi Paragone (M5S) e il Presidente Indagini3, Rosario Trefiletti.

Con la presenza in studio di Jessica Mazzoli, spazio anche al “caso Morgan”. Il cantautore è stato sfrattato dalla sua abitazione per non aver pagato gli alimenti alla figlia avuta con Asia Argento.

Infine, in occasione della settimana delle apparizioni mariane, continua l’inchiesta sul business della fede. Questa volta, le telecamere del programma si sono recate a Civitavecchia dove c’è una statuetta che raffigura la Madonna che lacrima sangue: realtà o finzione?

Immancabile l’incursione ironica del comico e attore genovese Giovanni Vernia.

Redazione

C.S._Su Retequattro torna “Confessione Reporter” con Stella Pende 


Da martedì 4 giugno, con cinque appuntamenti in seconda serata su Retequattro, tornano le inchieste di Stella Pende e lo storico approfondimento «Confessione Reporter», giunto quest’anno alla dodicesima edizione.

La nuova serie apre con un reportage dal Giappone, per parlare del dolore dei papà violentemente separati e privati dell’affetto dei loro bambini. Padri che dopo il divorzio sono completamente cancellati dalla vita della famiglia. Papà che si battono in una guerra solitaria, della quale il mondo non è a conoscenza.

Molti uomini che hanno sposato ragazze giapponesi ed hanno poi divorziato, non riescono più a vedere i figli. L’inviata Mediaset si è recata nel Paese del Sol Levante per scavare nella burocrazia e nelle leggi locali per capire come sia possibile che non vengano tutelati i diritti di questi padri divorziati.

Un viaggio doloroso. Ma in alcuni casi anche felice, come quando ha regalato di nuovo il sorriso a Tony: un papà che dopo anni è riuscito a riabbracciare la sua piccola. Tanti uomini – con coraggio – ogni giorno portano avanti la lotta per ricongiungersi ai propri figli. Una contesa che Stella Pende documenta attraverso un lungo percorso di emozioni.

10 luglio 2017 #CANALE5: “Top Secret” presenta le morti misteriose delle celebrities – Conduce Claudio Brachino.


top secret

Lunedi 10 luglio, in seconda serata su Canale 5, nuovo appuntamento con “Top Secret“, il programma di inchiesta e approfondimento targato Videonews, curato e condotto da Claudio Brachino.

Al centro della puntata alcune delle grandi celebrities del panorama musicale che sono scomparse in circostanze sconvolgenti e talvolta, misteriose. Claudio Brachino, insieme al giornalista e critico musicale Paolo Giordano, ripercorrerà la storia delle loro vite, attraverso approfondimenti e documenti inediti.

Partendo dal recente giallo sulla morte di George Michael – trovato senza vita nel dicembre 2016 – ci si domanda se si sia trattato di suicidio o overdose. Sarà poi la volta di Whitney Houston, che all’età di 48 anni, moriva nella vasca da bagno di un hotel a Beverly Hills. Si parla di collasso cardiaco causato forse da abuso di droga, farmaci e alcool. Stessa sorte per un’altra sensazionale artista: Amy Winehouse. Il corpo della giovane star londinese venne ritrovato senza vita all’interno della sua casa a Camden Square. Un eccesso di alcolici con l’aggiunta di un enorme disagio personale, solitudine e paura di vivere, le sono stati fatali.
E ancora, l’omicidio di Gianni Versace, che dopo 20 anni dalla sua morte – a Miami nel 1997- continua ad avere molti lati oscuri. Un uomo gli sparò due colpi che lo lasciarono agonizzante a terra.
La puntata prosegue poi con l’approfondimento sulla morte di Brian Jones, fondatore dei Rolling Stones, che a distanza di 48 anni, resta ancora circondata da un alone di mistero. Inizialmente si era parlato di un incidente, ma ancora molte cose non quadrano.
Altro protagonista di questa serata Luigi Tenco che, nella notte tra il 26 e 27 gennaio del 1967, dopo un’esibizione al festival di Sanremo, venne ucciso da uno sparo.
Infine, a 23 anni dal suo suicidio, si riparlerà della misteriosa dinamica legata alla scomparsa di Kurt Cobain.

Redazione

RAI1: BENJI E FEDE PRESENTANO “GENERATION WHAT? ” La grande inchiesta sui giovani europei


benjii.jpg

Domani, venerdì 2 settembre alle 23.45 su Rai1 e Rai HD andrà in onda uno speciale condotto da Benji & Fede e dedicato a “Generation What?”, la grande inchiesta continentale che coinvolge i giovani europei dai 16 ai 34 anni. Un’iniziativa cominciata in aprile che terminerà a metà ottobre, con l’obiettivo di raccogliere milioni di risposte alle tante domande contenute nel questionario comune a tutti i paesi europei (www.generation-what.rai.it).
Attraverso le risposte dei ragazzi e le storie a forte impatto narrativo, Rai1 proporrà un viaggio attraverso i sogni, le idee, le paure di quella generazione che è stata definita in molti modi, da “sdraiata” a “nativa digitale” e che oggi è rappresenta l’architrave del futuro dell’Europa. Una generazione che in tanti provano a raccontare, ma che finora non si è ancora raccontata.
Lo speciale partirà dall’Italia per confrontare come e in che cosa la nostra “generation what?” è simile o differisce dai giovani delle altre nazioni europee, nelle idee sul sesso, sulla famiglia, sulle radici nazionali, sull’ansia verso il futuro, sul lavoro. Un ritratto inedito, inusuale, contemporaneo anche nel taglio della grafica e delle riprese, affidate all’estro di Gian Marco Mori.
Benji & Fede sono uno dei fenomeni musicali del momento. Con il loro album di debutto “20:05″ hanno raggiunto il primo posto delle classifiche e la certificazione Platino per le vendite e  il loro libro “Vietato smettere di Sognare”  è  un successo editoriale con oltre 80.000 copie vendute in 5 ristampe. Ma non solo, i loro video hanno milioni di visualizzazioni e a giugno hanno debuttato nel mercato internazionale con il loro singolo in spagnolo “Eres mia” (certificato Oro per le vendite).
Le riprese di Benji & Fede sono state realizzate a Roma, all’interno dell’ex caserma di via Guido Reni.
Redazione