informazione

CS_La forza  del sole a Superquark, su Rai1


Alberto Angela racconta Ostia Antica

(none)

E‘ il sole il protagonista della terza puntata di Superquark, in onda mercoledì 28 luglio alle 21.25 su Rai1. Il documentario naturalistico della BBC tratto dalla serie “Un pianeta perfetto” descrive la  forza cosmica dell’astro che è all’origine di tutte le forme di vita presenti sulla terra. Alberto Angela, inoltre, accompagnerà i telespettatori tra le rovine di Ostia Antica per raccontare come vivevano i suoi abitanti, mentre Barbara Gallavotti e Daniela Franco spiegheranno cosa sono e come funzionano gli anticorpi monoclonali, i farmaci che potrebbero essere l’arma più efficace contro il Covid19. Tra i temi della puntata, anche l’agricoltura sostenibile, il riciclo degli elettrodomestici e una sperimentazione in corso a Ginevra sulle “4 forze della natura”.
Per le rubriche, in “Scienza in cucina”  la dottoressa Elisabetta Bernardi racconterà quali sono i metodi di cottura più sani; in “Dietro le quinte della storia” il professor Alessandro Barbero parlerà dell’unione tra la Gran Bretagna e la Francia; in “Psicologia di una bufala” con Massimo Polidoro per parlare dell’attacco al Campidoglio; e in  “Questione di ormoni” il professor Emmanuele Jannini spiegherà quali sono state le 4 rivoluzioni sessuali. 
A seguire, in seconda serata, “Superquark Natura” con il terzo episodio completo della serie BBC “Sette continenti un solo pianeta”, che mostrerà i luoghi più straordinari del Sud America.

Redazione

CS_A “Superquark” l’importanza dell’acqua


Piero Angela tra siccità, mascherine e plastiche

(none)

Nella seconda puntata di “Superquark”, in onda mercoledì 21 luglio alle 21.25 su Rai1, protagonista della prima parte sarà l’acqua. Il documentario d’apertura “Un pianeta perfetto”, infatti mostrerà il ruolo fondamentale dell’acqua per la vita e anche per il clima. L’acqua fornisce non solo da bere, ma anche da mangiare: senza acqua infatti non crescono i vegetali, e tutta la catena alimentare si spezza. Di acqua dolce, paradossalmente ce n’è poca, rispetto all’enorme quantità di acqua salata esistente nei mari; ma viene continuamente rinnovata: con l’evaporizzazione del mare riforma nuovamente acqua dolce, che si trasforma in pioggia per finire poi a sua volta in mare. È il grande ciclo che alimenta l’atmosfera, generando il clima esistente sulla terra. Un pianeta perfetto e che deve questa perfezione a una serie di concomitanze rarissime, se non uniche: la giusta distanza dal sole, la giusta dimensione, i giusti tempi di rotazione e molto altro. Spazio poi alle mascherine: per quanto tempo si possono usare? E come vengono controllate? Paolo Magliocco e Rossella Li Vigni entreranno nei laboratori che effettuano i test sui dispositivi più usati durante la pandemia, e che ci terranno compagnia ancora per un bel po’ di tempo. Un focus, poi, sulla plastica che, forse, non è più “per sempre”: Giovanni Carrada e Rossella Li Vigni sono andati a vedere come funzionano le nuove tecnologie per riciclare la plastica finora non riciclabile. Ancora ‘acqua’ con Piero Angela, ma in questo caso quella mancante: siccità, estrazione di materiale per l’edilizia, estrazione di acqua per l’agricoltura, ostacoli lungo il percorso. La vita dei fiumi sulla terra è sempre più difficile. È possibile far rivivere i fiumi e ridurre l’utilizzo di acqua del 70%?  Forse si, Barbara Bernardini e Marco Visalberghi sono andati a seguire il progetto della Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa, realizzato in soli 18 mesi in Val di Cornia. Ospiti di Angela in studio per le rubriche: “Scienza in cucina” la dottoressa Elisabetta Bernardi che racconterà chi spreca più cibo in Italia e perché il formaggio protegge dalle carie. Per “Dietro le quinte della storia” interverrà il professor Alessandro Barbero parlerà della famosa Grande Puzza di Londra mentre in “Psicologia di una bufala” ci sarà Massimo Polidoro per parlare di UFO. Si chiuderà con “Questione di ormoni” dove il professor Emmanuele Jannini spiegherà cosa succede dopo il sesso. A seguire, in seconda serata, “Superquark Natura” con il secondo episodio completo della serie BBC “Sette continenti un solo pianeta”, che parla dell’Asia il più grande dei continenti e anche quello che ospita gli ambienti e gli animali più differenti.

Redazione

CS_RAI14 LUG 2021, 21:30 Un’estate con Superquark su Rai1 |Torna l’appuntamento con Piero Angela, dal 14 luglio per 7 prime serate


(none)

Piero Angela torna su Rai1 con Superquark, da mercoledì 14 luglio alle 21.30, per 7 settimane. Anche questa volta ci sarà una grande serie realizzata dalla BBC nei quattro angoli della terra, dal significativo titolo “Un pianeta perfetto”. Infatti, osservandolo da vicino, il nostro pianeta si dimostra, in ogni sua parte, collegato in un equilibrio dinamico quasi miracoloso. Nella nuova stagione sarà ancora Alberto Angela protagonista dello spazio dedicato all’archeologia. Si partirà dal Museo Archeologico Nazionale di Napoli con la mostra sui Gladiatori e dalla grotta del Circeo con la recentissima scoperta di 9 crani di Neanderthal. Alberto Angela infine illustrerà le meraviglie archeologiche di Ostia antica. Per l’approfondimento scientifico il tema saranno i virus, gli anticorpi monoclonali e i vaccini. Spazio poi ai droni, oggetti che possono costituire una minaccia, un problema di sicurezza militare da affrontare con speciali armi elettroniche. E ancora “transizione ecologica”, cioè un deciso cambiamento che permetterà di evitare le gravi conseguenze ambientali e climatiche dovute dall’attuale tipo di crescita. Ma cosa vuol dire poi esattamente? Uno sguardo al cielo, quindi, per scoprire se ci sono asteroidi vicino alla terra e per parlare del progetto di lanciare una sonda che li possa colpire e deviare. Questi e tanti altri ancora i temi trattati nei servizi di questa estate. E ancora la scienza in cucina, 7 pillole e 7 servizi sulla scienza della alimentazione della dottoressa Elisabetta Bernardi. Immancabile l’approfondimento in studio di Piero Angela, con le rubriche sulla sessualità con il professor Emmanuele Jannini.  “Dietro le quinte della storia” con il professor Alessandro Barbero. E l’appuntamento con Paco Lanciano per gli esperimenti scientifici. Senza dimenticare le Pillole: “Giro del mondo” per le notizie flash dal mondo scientifico internazionale. “Numeri”: pesi, distanze, misure e percentuali, che mostrano in maniera significativa, quali e quanti sono i cambiamenti che sta attraversando la nostra epoca. “Idee”: tutti i libri di divulgazione scientifica usciti in quest’anno. E inoltre “Da dove viene?”: tante piccole storie di come e perché nasce un’innovazione. In chiusura lo storico spazio domanda&risposta. Anche quest’anno Superquark proseguirà in seconda serata con ‘Superquark Natura’ dove Piero Angela lancerà un documentario completo della meravigliosa serie BBC “Sette Continenti un solo Pianeta”, tutto quello che c’è da sapere e da vedere di meraviglioso, dei mari, degli oceani, gli abissi e delle coste.

Redazione


RAFFAELLA CARRA: IL PROGRAMMA DELLE ESEQUIE


Questo nel dettaglio il programma delle esequie della conduttrice scomparsa a 78 anni per una malattia tenuta nascosta fino all’ultimo:

Mercoledì 7 luglio: ore 16.00 partenza corteo funebre da Via Nemea 21.

Il corteo farà le seguenti tappe, dove si fermerà un minuto per il pubblico saluto all’artista:

– Auditorium RAI del Foro Italico (largo Lauro de Bosis) – RAI di Via Teulada 66 – Teatro delle Vittorie – RAI di Viale Mazzini 14 – Campidoglio (Sala Protomoteca).

    L’apertura della camera ardente sarà alle ore 18 e si protrarrà fino a mezzanotte.

L’ingresso sarà dalla Cordonata e poi, attraverso Piazza del Campidoglio e la scalinata del Vignola, accesso alla Sala Proto

– Giovedi 8 luglio la camera ardente sarà aperta dalle ore 08.00 alle 12.00 e poi dalle ore 18.00 a mezzanotte.
   

Venerdì alle ore 12 si terrà la funzione funebre presso la chiesa di Santa Maria in Ara Coeli, sempre su Piazza del Campidoglio. 
  

F.TE ANSA

CS_”Le storie di Quarto Grado”


Venerdì 25 giugno, alle ore 21.25, su Retequattro, nuovo appuntamento con “Le storie di Quarto Grado”. In conduzione Gianluigi Nuzzi, con Alessandra Viero.

Il programma a cura di Siria Magri apre con il caso di Denise Pipitone, la bambina sparita dall’androne di casa all’età di quattro anni, il primo settembre 2004, a Mazara del Vallo.
Retroscena, segnalazioni e interrogatori hanno fatto ripartire l’inchiesta sulla sua scomparsa. Molti i passaggi ancora oscuri che gli inquirenti stanno cercando di chiarire.
E intanto nei giorni scorsi è finita sotto indagine per false dichiarazioni al pubblico ministero della Procura di Marsala Maria Angioni, l’ex pm che si era occupata della vicenda di Denise. Nei giorni scorsi la Angioni aveva dichiarato in televisione che Denise fosse viva e avesse una figlia.

Al centro della puntata anche la tragica vicenda di Saman Abbas, la ragazza di origini pakistane scomparsa nel nulla, il 30 aprile scorso, a Novellara (Reggio Emilia). Chi indaga pensa che Saman sia stata uccisa dallo zio: la famiglia non avrebbe accettato il fatto che la giovane rifiutasse il matrimonio combinato con un cugino, in Pakistan.
Molti i dubbi e le questioni ancora irrisolte.
Quarto Grado cercherà di ricostruire gli ultimi giorni della giovane ragazza, che prima di fare ritorno a casa ha passato dei giorni tra Roma e Frosinone insieme al suo fidanzato.

Per le segnalazioni da parte dei telespettatori, sono sempre attivi il centralone e l’account di Facebook Messenger del programma.

Redazione

da Parole & Dintorni/nota informativa PFM-Premiata Forneria Marconi


Con la presenta nota informativa, PFM-Premiata Forneria Marconi si dissocia dalla scelta di sincronizzare il brano “Impressioni di settembre” sulle drammatiche immagini del film che racconta la triste storia di Alfredino Rampi.

La musica ed il testo del brano rappresentano infatti un inno alla libertà, alla felicità e alla gioia, sentimenti opposti alla tragedia di Vermicino.

Alfredino Rampi è un bambino che è rimasto nel cuore di tutti noi, che abbiamo seguito in TV quella notte terribile.

La sua tragica scomparsa ha scosso l’intera Nazione.

Per queste ragioni, reputiamo che il brano non sia adatto a quelle immagini di dolore.

PFM è stata avvertita di questa scelta senza potere intervenire, in quanto non ha i diritti di sfruttamento commerciale di “Impressioni di settembre

Con ogni più ampia riserva

PFM-Premiata Forneria Marconi (formazione 1971)

Torna “Ulisse, il piacere della scoperta”, con Alberto Angela su Rai1 2 “Le sette meraviglie della Roma imperiale”


(none)

Alberto Angela torna in prima serata con “Ulisse, il piacere della scoperta”, in onda da mercoledì 21 aprile alle 21.25 su Rai1. La nuova stagione propone quattro puntate e uno Speciale dedicato all’ambiente con la partecipazione di Piero Angela.  
Il primo appuntamento è dedicato all’antica Roma. Si parte dal “Natale di Roma”, la cui fondazione, secondo la leggenda, sarebbe avvenuta il 21 aprile del 753 a.C., e si prosegue con un viaggio affascinante alla scoperta delle meraviglie della Roma imperiale, la “Roma dei Cesari”, periodo in cui la città raggiunse il suo massimo splendore. Tra le numerose le sorprese previste nella puntata, un sito eccezionale, il Mausoleo di Augusto, tornato finalmente visibile al pubblico dopo un lungo lavoro di restauro durato quattordici anni. Proprio sulla base delle recenti scoperte fatte da archeologi e storici della sovrintendenza capitolina, i telespettatori di Rai 1 potranno vedere per la prima volta, attraverso ricostruzioni grafiche inedite, quello che era l’aspetto originario di questo maestoso monumento che per secoli ha custodito la tomba del fondatore dell’impero. In primo piano anche altre meraviglie legate ad Augusto, come l’Ara Pacis, uno dei monumenti che segna l’inizio della Roma imperiale, con i suoi magnifici rilievi i cui colori, grazie all’ausilio della grafica, torneranno a rivivere dopo duemila anni. Da un capolavoro all’altro con le splendide statue della Collezione Torlonia, una delle più importanti collezioni private di statue antiche al mondo, tornata visibile al pubblico dopo settant’anni con una mostra ospitata a Villa Caffarelli sul Campidoglio. Lasciata l’età augustea, si viaggia quindi alla scoperta delle altre meraviglie realizzate dai successori di Augusto come il Colosseo, il più grande anfiteatro romano mai costruito, il Palazzo imperiale di Domiziano sul Palatino, per secoli il centro del potere dell’impero, la Colonna Traiana, monumento simbolo dell’età d’oro di Roma, o il Pantheon, il più importante tempio della Roma antica. Seguendo un preciso ordine cronologico, si ricostruisce la storia di questi monumenti famosi in tutto il mondo e la vita degli imperatori che li realizzarono, figure celebri come Augusto, Tito, Traiano e Adriano. Grazie all’ingegno dell’artista digitale Daniel Voshart, poi, sarà possibile vedere i ritratti fotografici dei volti degli imperatori romani. Attraverso la ricostruzione fedele delle immagini di busti e monete, infatti, sono stati realizzati una serie di identikit di alcuni di questi grandi protagonisti della Storia, per un viaggio unico nella grandezza della civiltà romana e nella sua bellezza.

Redazione

C.S._Alberto Angela su Rai1 tra le “Meraviglie” di Mantova, Piazza Navona e Amalfi con il suo mare I “piaceri” dalla costiera amalfitana illustrati da Renzo Arbore


(none)

Sono tre le tappe del viaggio di Alberto Angela, mercoledì 6 maggio alle 21.25 su Rai1, tra le Meraviglie d’Italia: anzitutto Mantova con il Palazzo Ducale e Palazzo Te, poi il trionfo barocco di Piazza Navona a Roma e, infine, la costiera amalfitana e una immersione nel mare di Baia. Il percorso attraverso i tesori del nostro paese prende il via da Mantova, una città legata indissolubilmente al nome dei Gonzaga, i signori che l’hanno governata per quattro secoli rendendola uno straordinario gioiello italiano. Si visiterà il Palazzo Ducale con la magnifica camera degli sposi dipinta da Andrea Mantegna e Palazzo Te con gli affreschi di Giulio Romano. Tra tanti stupefacenti tesori, il racconto di una donna che del Cinquecento è stata una delle indiscusse protagoniste: Isabella d’Este. La seconda tappa del viaggio tra le meraviglie d’Italia è uno dei siti più spettacolari e famosi nel mondo: Piazza Navona a Roma. Dalle sue origini come stadio, voluto dall’imperatore Domiziano, a gioiello dell’arte barocca. Alberto Angela condurrà il pubblico in un suggestivo viaggio notturno alla scoperta dell’opera dei due maggiori architetti del Seicento: Gian Lorenzo Bernini e Francesco Borromini. A raccontare il suo rapporto speciale con la piazza sarà un romano doc: Gigi Proietti. E, infine, il mare: Amalfi e la sua costiera, con il duomo simbolo della potenza marinara italiana nel medioevo. Una immersione di Alberto Angela nelle acque di Baia farà scoprire quanti tesori, simboli dell’antica potenza della civiltà romana, il mare ha strappato alla terraferma e oggi sono custoditi nel Parco Archeologico sommerso. Con un sorriso Renzo Arbore illustrerà i piaceri offerti dalla costiera amalfitana.

Redazione

C.S._Nuovo appuntamento con “Quarto Grado”


Venerdì 3 aprile, alle ore 21.25, su Retequattro, torna l’appuntamento con “Quarto Grado”. In conduzione Gianluigi Nuzzi, con Alessandra Viero. Al centro della puntata, l’emergenza sanitaria legata al Covid-19. La ricerca sul virus ferve in tutto il mondo. Gli studiosi lavorano ad un vaccino per il Sars-CoV-2, che ponga una fine alla pandemia. I laboratori sperimentano farmaci che contrastino la polmonite interstiziale e le sue drammatiche conseguenze. Il Corona, come è noto, colpisce meno i giovani, che però non ne sono affatto immuni. Altra ipotesi è quella del test sierologico per rilevare la presenza di anticorpi. Il Veneto sta perseguendo questa strada da pochi giorni: più di 100mila, tra medici e infermieri, verranno sottoposto a uno screening di massa.

Redazione

CS_#RAI2 24 MAR 2020, 23:20 Patriae Coronavirus, le risposte di chi lo combatte in prima linea


(none)

La situazione del Paese in guerra contro l’epidemia del Coronavirus, al centro della puntata di “Patriae”, in onda martedì 24 marzo alle 23.20 su Rai2. Quanto sono efficaci le misure restrittive? Ci saranno dispositivi di sicurezza per tutti? Quanto durerà ancora l’emergenza? Sono giuste le misure imposte dal governo? E ancora, cosa va fatto per salvare e rilanciare l’economia? A questi e a molti altri quesiti risponderanno coloro che combattono in prima linea per contenere gli effetti devastanti della pandemia. Ospite di Annalisa Bruchi, affiancata da Alessandro Giuli e Aldo Cazzullo, il ministro dell’Università e della ricerca scientifica Gaetano Manfredi, proprio nel momento in cui l’attività didattica si deve totalmente rivoluzionare con l’aiuto del web e la ricerca ha un ruolo centrale per la risoluzione della crisi. Parlano, inoltre, i presidenti delle regioni Emilia Romagna, Piemonte e Sicilia, Stefano Bonaccini, Alberto Cirio e Nello Musumeci e l’assessore al welfare della regione Lombardia Giulio Gallera. Uomini che da più di un mese vivono in prima linea per difendere il loro territorio. Centrale nella puntata di questo martedì anche il parere scientifico del virologo Fabrizio Pregliasco, mentre l’aspetto psicologico del lungo isolamento a cui è costretta la popolazione verrà affrontato dallo psicologo Paolo Crepet. In sommario, un servizio sulle aziende che per venire in aiuto della popolazione hanno convertito la loro produzione nella manifattura di mascherine, uno sulla situazione economica delle imprese in questo lungo periodo di crisi, ma anche uno sguardo a come si stanno muovendo i leader internazionali. Non mancheranno le “pagelle” di Aldo Cazzullo sul comportamento dei personaggi della settimana. L’editoriale di Alessandro Giuli avrà come tema proprio gli italiani, per lo più obbedienti e in fondo resilienti nella prova più difficile degli ultimi decenni.