Io canto

Cristian Imparato esce con suo primo album di inediti.


Cristian-Imparato_305x380

Cristian Imparato oggi diciassettenne, decisamente cambiato e cresciuto,  esce domani col suo primo album di inediti “Cristian Imparato” anticipato dal singolo “Da qui cominci tu” di cui Cristian ha già girato il videoclip. Vanity Fair.it l’ha intervistato ed ecco come ha commentato il suo debutto:Considero questo disco come un album di passaggio, perché rispetto a quando l’ho registrato la mia voce è cambiata ancora, adesso canto molto meglio di come si sente nel disco. Però, dopo aver aspettato un anno e mezzo, non ci avrei pensato proprio a registrare nuovamente tutto. Sono contentissimo all’idea di uscire, è il mio primo disco, quindi chissenefrega della voce!”.

Il ragazzo ammette di aver vissuto momenti difficili dovuti alla crescita e al cambiamento di voce:

“Non sapevo gestire il range vocale che cambiava e non sapevo come fare davanti al microfono. È stato un momento terribile, in cui sono stato molto insicuro: la musica è la mia vita e non sapevo più come fare. Per questo ho cominciato a prendere lezioni da un maestro di canto”.

Non a caso, il suo anno peggiore a Io Canto è stato il terzo, “il più brutto della mia vita. Stavo cambiando fisicamente, anche se rientravo ancora nell’immagine del ragazzino che si conosceva in tv: ero in una fase di passaggio”.

Nel tempo libero studia danza moderna e fa palestra per strutturare il fisico. Ama andare in discoteca. Tra i suoi cantanti preferiti c’è Alessandra Amoroso e definisce Beyoncél’artista perfetta, la cantante migliore del mondo”.

Non pensa ai talent: “Spero di non aver mai bisogno di farli. Penso di poter fare altro per mantenere il mio successo,  Sanremo mi piacerebbe eccome! Ora sono vincolato all’età, ma appena posso devo per forza propormi. Adesso io posso dire di essere un cantante, ma se arrivi a Sanremo significa che sei proprio un artista. Tra 5 anni mi vedo un cantante, tra 10 un artista”.

Il ragazzo ha le idee chiare …che dite?

 

Mara Maionchi: crede in Gerardo Pulli…è solo questione di tempo…


foto-2-mara-maionchi

Mara Maionchi farà parte della giuria della prossima edizione di Io canto, la quarta,   lo show condotto da Gerry Scotti che dal 18 settembre prossimo su Canale 5 andrà alla ricerca di giovani futuri talenti. La produttrice discografica, ormai personaggio televisivo, dichiara di essere molto entusiasta di questa nuova avventura  televisiva (accanto a Flavia Cercato e Claudio Cecchetto), come rivelato a Tv Sorrisi & Canzoni:

Avremo un vincitore, ma non enfatizzato come prima. Nessuna eliminazione tra i perdenti. E uno spazio anche per loro in un musical finale. E’ giusto così: alcuni ragazzini potevano vivere male l’esclusione.

Per niente pentita dell’addio da “Amici”  ha dichiarato:

Mi piace cambiare, anche se mi sono trovata benissimo. Prima o poi un ciclo si chiude, come è stato anche per X Factor. In genere escludo i ritorni e magari sbaglio.

Promuove la nuova edizione di  XFactor   su Sky  :

E’ solido, ben fatto. Personalmente eviterei di presentare questi ragazzi subito come star e di puntare troppo sul lato estetico. Invece si tende a farlo. Così come hanno fatto anche a The Voice of Italy, che pure viveva sull’idea geniale delle poltrone girate, dell’ascolto al buio. I talenti vanno costruiti pian piano, vanno aiutati a emergere.

Ha scoperto e lanciato artisti quali: Mango, Tiziano Ferro e Gianna Nannini, ma anche la Maionchi ha avuto le sue delusioni in fatto di scoperte musicali:

“Quando lanci qualcuno e vedi che non ha successo tra il pubblico ti spiace  molto. In questo senso ho avuto più delusioni che sogni realizzati, e mi viene il dubbio di non aver capito qualcuno perché non ero pronta io in quel momento. Avere successo non è semplice, bisogna ottenere quel mix di fattori nel momento giusto”

.

Continua il suo impegno come produttrice attraverso l’etichetta “Non ho l’età”:

Sto scommettendo su Gerardo Pulli, che viene da Amici. Ma è il momento dei rapper. Tempi duri per i cantautori, ma torneranno. Adesso è tutta un’unica, vergognosa melassa.

Per Mara quindi è solo questione di tempo…arriverà anche il tempo dei …Pulli…