la compagnia del cigno

28/01/2019 – 21:25 #RAI1: “LA COMPAGNIA DEL CIGNO” Rinascere


Nuovo doppio appuntamento per la fiction “La compagnia del cigno”, in onda su Rai1 lunedì 28 gennaio alle 21.25 con Alessio Boni e Anna Valle. 
Nel primo episodio dal titolo Scoperte,  Matteo confessa a tutta la compagnia la verità su sua madre, scusandosi con loro per aver mentito. I ragazzi, per confortarlo, confessano le loro paure: Sofia di perdere il fratello, Robbo di essere separato dalla sorella, Rosario e la sua paura per il futuro e Sata di dimenticarsi del viso delle persone a cui vuole più bene. Rosario viene a sapere che il giudice ha deciso che dovrà seguire la madre a Firenze e si confida con Sara, e la ragazza, dopo aver rischiato di essere investita da un auto, si trova a manifestare per la prima volta la sua fragilità data dalla sua condizione di ipovedente.
Nel secondo intitolato Rinascere, quando il maestro Madoni comunica ai ragazzi che non seguirà più l’orchestra Matteo si sente in colpa e, dopo aver parlato invano con la direttrice, cerca in ogni modo di convincere il maestro a tornate, Riconoscendo nello sguardo dell’uomo la sua stessa disperazione capisce che il maestro ha qualcosa di più importante dell’orchestra a cui pensare. L’uomo, infatti, non riesce più a dialogare con Irene che non vuole saperne di tenete il bambino. E’ disperato e ha deciso di portare a termine la sua vendetta. Rosario chiede a sua madre di poter rimanere a Milano fino alla fine dell’anno per poter sostenere il saggio finale con i
suoi amici, Antonia accetta la sua proposta, ma, nonostante questo, il ragazzo non riesce a non pensare a quando li perderà ed è scontroso con loro.
Redazione

07/01/2019 – 21:25 #RAI1: LA COMPAGNIA DEL CIGNO Al via la nuova serie di Ivan Cotroneo


Lunedì 7 gennaio alle 21.25 Rai1 trasmette la nuova fiction “La compagnia del cigno“, una serie di Ivan Cotroneo con Alessio Boni, Anna Valle, Carlotta Natoli, Francesca Cavallini, Giorgio Pasotti, Marco Bocci, Rocco Tanica, Michele Rosiello, Claudia Potenza, Fabrizio Ferracane, Barbara Chichiarelli, Pia Lanciotti, Susy Laude, Dino Abbrescia. Tra gli altri protagonisti, Giovanna Mezzogiorno è Valeria, la madre di Matteo, mentre l’attore Stefano Dionisi è il padre Antonio. Alessandro Roja è Daniele, zio di Matteo. Guest star della fiction il cantante Michele Bravi (Giacomo) e Mika, autore anche della sigla.
Nel primo episodio dal titolo L’arrivo di Matteo, é l’alba quando Matteo parte da Amatrice per raggiungere Milano. Con le note di Rossini nelle orecchie e il sogno di una nuova vita nel cuore, Matteo si sta trasferendo da suo zio, Daniele, per studiare al Conservatorio Giuseppe Verdi. E qui che studiano anche Domenico, Sofia, Roberto detto Robbo, Rosario, Sara e Barbara. Matteo suona il violino, è un ragazzo fragile e dotato, il terremoto che ha distrutto la sua città lo ha profondamente cambiato. Il talento di Matteo viene subito notato da Luca Marioni, il professore che segue i ragazzi nell’orchestra. Marioni, detto anche 91 bastardo”, perchè pretende dai suoi studenti il massimo. Come dice Marioni, durante le prove dell’orchestra, questi ragazzi sono tutte persone sole, che devono imparare a trovare un’unica voce, la voce dell’orchestra. Ma come loro, anche Marioni è una persona sola. Un uomo che ha perso la sua famiglia e che è costretto a vedere Irene, la donna che ama, clandestinamente, Così quando capisce cosa si nasconde dietro la pacatezza di Matteo, si rende conto che l’unico modo per aiutarlo è affiancarlo ad altri ragazzi come lui, speciali.
Nel secondo episodio intitolato Nascita della compagnia,  il maestro Marioni chiede a Domenico, Robbo, Sofia, Rosario e Barbara di aiutare Matteo con le prove: se Matteo non migliorerà, saranno tutti fuori dall’orchestra.
A parte Domenico, che cerca di rendersi subito operativo creando una chat sul telefonino per organizzare gli incontri, per gli altri tutto questo rappresenta l’ennesimo impegno. Al gruppo, Marioni aggiunge anche Sara che, sebbene non faccia parte dell’orchestra perché ìpovedente, ha la determinazione e la grinta giusta per aiutare il nuovo arrivato. Vedersi però non è così facile, ognuno ha i propri problemi: Barbara è divisa tra Io studio del liceo e il conservatorio; Robbo ha appena scoperto che sua madre ha una relazione con un altro uomo; Rosario deve tare i conti con la mancanza di sua madre, mentre costruisce giorno per giorno la relazione con i suoi genitori affidatari. Matteo intanto inizia ad ambientarsi a Milano. E sempre più affascinato da Barbara e ne parla anche a sua madre, Valeria, che continua a essere per lui un importante riferimento. I ragazzi iniziano a capire che condividendo si può stare meglio: la compagnia del Cigno”, in onore a Verdi, il cigno di Busseto, si è formata.
Redazione