la fuggitiva

CS_Si conclude su Rai1 l’action-thriller “La Fuggitiva”|Con Vittoria Puccini, Eugenio Mastrandrea e Pina Turco


(none)

Quarto e ultimo appuntamento, lunedì 26 aprile alle 21.25 su Rai, con “La Fuggitiva”, action-thriller al femminile con Vittoria Puccini nei panni di Arianna, una donna in fuga, ma anche una madre che lotta per sé e per suo figlio. Una coproduzione Rai Fiction – Compagnia Leone Cinematografica, prodotta da Francesco e Federico Scardamaglia, e diretta da Carlo Carlei con Eugenio Mastrandrea nel ruolo del giornalista Marcello Favini, Pina Turco in quelli dell’irreprensibile poliziotta Michela Caprioli e Sergio Romano nella parte del Commissario Berti.
Arianna chiama Feola e gli rivela cosa ha scoperto, e i due si danno appuntamento. Prima di uscire di casa, però, Feola viene tramortito dagli uomini che hanno rapito Simone. Arianna e Marcello arrivano al luogo stabilito, ma al posto di Feola ci sono degli uomini che gli tendono un agguato. Tra questi Bondi, che ha la meglio su Arianna e sta per freddarla, prima di venire ucciso da Michela che grazie a un’intercettazìone realizzata con l’aiuto del collega Marchi è accorsa sul posto. Arianna e Marcello, con la nuova alleata Michela, si rifugiano nella vecchia villa di famiglia di Arianna, dove scoprono dai media che Simone è stato rapito. Arianna è disperata, e allora lei e Michela vanno a “far visita” a Berti e, fingendo di minacciare di morte sua moglie Linda riescono a capire chi c’è dietro la morte di Fabrizio….

Redazione

CS_Vittoria Puccini nei panni de “La fuggitiva” su Rai1


Terzo episodio della serie con Eugenio Mastrandrea e Pina Turco

(none)

Terzo appuntamento, lunedì 19 aprile alle 21.25 su Rai1 con “La Fuggitiva”, action-thriller al femminile con Vittoria Puccini nei panni di Arianna, una donna in fuga, ma anche una madre che lotta per sé e per suo figlio. Una coproduzione Rai Fiction – Compagnia Leone Cinematografica, prodotta da Francesco e Federico Scardamaglia, e diretta da Carlo Carlei. Nel cast anche Eugenio Mastrandrea nel ruolo del giornalista Marcello Favini, Pina Turco in quelli dell’irreprensibile poliziotta Michela Caprioli e Sergio Romano nella parte del Commissario Berti. Nel primo episodio, Arianna e Marcello arrivano in Svizzera e raggiungono Franz, un consulente finanziario di successo, vecchio collega universitario di Marcello. È Franz a guidarli nel complicato mondo dell’alta finanza, indirizzandoli su Louise Bruno, un’importante faccendiera. Grazie a un astuto piano, Arianna e Marcello riescono a sequestrarla e farla parlare: dietro Litium, una società che nasconde il riciclaggio di denaro sporco, c’è il boss della ‘ndrangheta Giuseppe Mannara. Michela intanto, memore delle parole di Arianna, indaga su Berti e scopre nel suo ufficio il preventivo per una cura oncologica in America. La moglie è malata di cancro, ma perché Berti non le ha detto nulla?  Intanto Berti avvisa Mannara che Arianna è in Svizzera e si mette sulle sue tracce. I suoi uomini rintracciano Franz e lo massacrano di botte per farlo parlare, ma l’uomo eroicamente riesce ad avvertire in tempo Arianna e Marcello. Nel secondo episodio, invece, di nuovo in Italia, Arianna torna a casa sua per cercare nuove prove: se suo marito aveva scoperto qualcosa, probabilmente è li che le ha lasciato una traccia. Qui si imbatte in Daniela, con la quale ha un duro scontro: Daniela le rivela che lei e Fabrizio avevano una relazione. Arianna perde il controllo e la tramortisce, riuscendo a scappare poco prima dell’arrivo della polizia. Arianna ha trovato, nascosta dietro una cornice, una lista di nomi scritta a mano. Grazie alle ricerche di Marcello, i due intuiscono che si tratta di nomi di camionisti colleghi di Bonzani, che lavoravano per conto di Fusco, tutti morti tranne uno. Raggiungono così il superstite, che gli rivela una verità sconvolgente. 

Redazione

Torna su Rai1 “La Fuggitiva”


Diretta da Carlo Carlei con Vittoria Puccini, Pina Turco e Sergio Romano

(none)

Secondo appuntamento, lunedì 12 aprile alle 21.25 su Rai1 con “La Fuggitiva”, action-thriller al femminile con Vittoria Puccini nei panni di Arianna, una donna in fuga, ma anche una madre che lotta per sé e per suo figlio. Una coproduzione Rai Fiction – Compagnia Leone Cinematografica, prodotta da Francesco e Federico Scardamaglia, e diretta da Carlo Carlei che firma anche soggetto e sceneggiatura insieme a Salvatore Basile, Nicola Lusuardi, Alessandro Fabbri e Federico Gnesini. Nel cast anche Eugenio Mastrandrea nel ruolo del giornalista Marcello Favini, Pina Turco in quelli dell’irreprensibile poliziotta Michela Caprioli e Sergio Romano nella parte del Commissario Berti.
Nel primo episodio, grazie a Marcello, Arianna comincia a capire che, attorno a Fabrizio, c’erano persone che potrebbero nascondere qualcosa. Parlando con la sorella del defunto Bonzani, scoprono che quest’ultimo era in collera con il suo ex datore di lavoro, Fusco, un costruttore molto noto nella zona, presente anche all’inaugurazione del polo residenziale a cui aveva preso parte Fabrizio. Intanto Michela, sempre più decisa a catturare Arianna, comincia a sospettare che dietro il suicidio di Bonzani ci sia qualcosa di poco chiaro, nonostante Berti la spinga a concentrarsi sulla fuggitiva. Seguendo quella che pensano possa essere una pista, Arianna e Marcello penetrano di notte nell’azienda di Fusco e riescono a impossessarsi di alcuni dati trovati sul suo pc aziendale. Ma vengono sorpresi da alcuni uomini armati.
Nel secondo, invece, Arianna e Marcello si rifugiano nel campo rom di Fatima, che Arianna conosce bene perché arrivarono in Italia insieme da profughe. Mentre Arianna, che è stata ferita, viene operata, Marcello prova a decodificare i dati recuperati dal pc di Fusco. Ripresasi, Arianna si mette sulle tracce dell’uomo visto sul luogo del suicidio di Bonzani, identificato da un amico di Fatima. Lo trova mentre parla con il Commissario Berti, che si accorge di essere stato scoperto e inizia a sparare contro Arianna. A salvarla è il provvidenziale arrivo di Marcello. Intanto Michela, grazie a una soffiata, ha scoperto il rifugio di Arianna e ordina una retata al campo rom. Lì però viene catturata dalla fuggitiva e dal giornalista, che le rivelano il coinvolgimento di Berti nel complotto. Dopo aver liberato Michela, i due scappano verso la Svizzera. Marcello ha infatti scoperto nei file di Fusco, Litium, una società finanziaria con sede a Lugano, e il nome di un beneficiario: Simone Comani.

Redazione

CS_Vittoria Puccini è “La fuggitiva” Da lunedì 5 aprile in prima serata su Rai1. I primi due episodi in anteprima su RaiPlay dal 3 aprile


(none)

Un originale e appassionante action-thriller al femminile che non rinuncia ai sentimenti. Protagonista Vittoria Puccini nei panni di Arianna, un’eroina in fuga, ma anche una madre che lotta per sé e per suo figlio, sconfiggendo i suoi nemici con inaspettata sapienza da “guerriera”.
La storia di una donna dal passato misterioso che, accusata della morte del marito, riesce magistralmente a sfuggire all’arresto e, da latitante, comincia una difficile indagine per scoprire la verità sull’omicidio del compagno . Una coproduzione Rai Fiction – Compagnia Leone Cinematografica, prodotta da Francesco e Federico Scardamaglia, e diretta da Carlo Carlei che firma anche soggetto e sceneggiatura insieme a Salvatore Basile, Nicola Lusuardi, Alessandro Fabbri e Federico Gnesini. Nel cast anche Eugenio Mastrandrea nel ruolo del giornalista Marcello Favini, Pina Turco in quelli dell’irreprensibile poliziotta Michela Caprioli e Sergio Romano nella parte del Commissario Berti. Quattro prime serate all’insegna dell’adrenalina, in onda su Rai1 da lunedì 5 aprile.
I primi due episodi da 50’ in anteprima su RaiPlay dal 3 aprile.

Redazione

CS_Vittoria Puccini è “La fuggitiva”|Da lunedì 5 aprile in prima serata su Rai1. I primi due episodi in anteprima su RaiPlay dal 3 aprile


(none)

Un originale e appassionante action-thriller al femminile che non rinuncia ai sentimenti. Protagonista Vittoria Puccini nei panni di Arianna, un’eroina in fuga, ma anche una madre che lotta per sé e per suo figlio, sconfiggendo i suoi nemici con inaspettata sapienza da “guerriera”.
La storia di una donna dal passato misterioso che, accusata della morte del marito, riesce magistralmente a sfuggire all’arresto e, da latitante, comincia una difficile indagine per scoprire la verità sull’omicidio del compagno . Una coproduzione Rai Fiction – Compagnia Leone Cinematografica, prodotta da Francesco e Federico Scardamaglia, e diretta da Carlo Carlei che firma anche soggetto e sceneggiatura insieme a Salvatore Basile, Nicola Lusuardi, Alessandro Fabbri e Federico Gnesini. Nel cast anche Eugenio Mastrandrea nel ruolo del giornalista Marcello Favini, Pina Turco in quelli dell’irreprensibile poliziotta Michela Caprioli e Sergio Romano nella parte del Commissario Berti. Quattro prime serate all’insegna dell’adrenalina, in onda su Rai1 da lunedì 5 aprile.
I primi due episodi da 50’ in anteprima su RaiPlay dal 3 aprile.

Redazione