lino guanciale

C.S._5APR_21:20 #RAI2 “L’Aquila, 03:32 – La generazione dimenticata” Un documentario con Lino Guanciale ripercorre quella terribile notte


(none)

In occasione del decimo anniversario del terremoto de L’Aquila, in cui persero la vita 309 persone, il documentario “L’Aquila, 03:32 – La generazione dimenticata” con Lino Guanciale, prodotto da Stand By Me con Rai Cinema e in onda venerdì 5 aprile alle 21.20 su Rai2, ripercorre gli avvenimenti di quella terribile notte del 2009 focalizzando l’attenzione su sei edifici, sei simboli di quel dramma: gli appartamenti abitati dagli studenti.

Sono 55 gli studenti morti quella notte, ragazzi arrivati a L’Aquila da ogni parte per costruire il loro futuro, spento per sempre tra le macerie di una delle catastrofi italiane più grandi. Attraverso le testimonianze dei protagonisti, i ragazzi sopravvissuti, il documentario ricostruisce quanto avvenuto a L’Aquila a partire dalle 22:48 del 5 Aprile, ora della prima scossa, fino alle 21:30 del 7 Aprile, quando viene estratta viva l’ultima studentessa, soffermandosi in particolare sul momento cruciale della tragedia, le ore 03:32 del 6 aprile, quando la terra esplose: pochi drammatici secondi che spensero per sempre i sogni, le speranze, le vite di un’intera generazione.

Un terremoto che ha scosso gli animi di tutti, diventato metafora della condizione precaria e incerta di coloro che sono sopravvissuti alle macerie, che hanno dovuto fare i conti con un futuro ancora da costruire e con la perdita dei loro amici, 55 studenti la cui vita è stata distrutta nei luoghi che avrebbero dovuto proteggerli e farli crescere, una responsabilità che grava sulla generazione precedente che non ha tutelato i propri figli come avrebbe dovuto.

Un racconto intenso e toccante ripercorso con Lino Guanciale, nato ad Avezzano a pochi km dal capoluogo, che nell’aprile del 2009 aveva quasi trent’anni e tanti amici a L’Aquila. Camminando tra le strade della città, Lino Guanciale conduce gli spettatori nei luoghi simbolici della vicenda, incontrando e intervistando i sopravvissuti, ragazzi e ragazze che hanno vissuto il sisma sulla loro pelle dall’interno della loro camera; sono riusciti a scappare nella notte attraverso i corridoi sospesi nel vuoto o sono rimasti ore e ore sotto le macerie delle palazzine ormai tristemente note di via XX settembre 46, via Campo di Fossa 6/B, via Poggio di Santa Maria 8, via Don Luigi Sturzo 39, via Generale Rossi 22 e via D’Annunzio 24.

Storie come quella di Eleonora Calesini, allora da poco 20enne, che come suo fratello ha problemi di udito. Tra le macerie impara a distinguere le scosse e i movimenti della terra attraverso le vibrazioni e si mette a urlare con le ultime forze rimaste quando il Vigile del Fuoco Claudio Ippolito la sente. Oppure quella dei due amici allora 22enni Francesco Maria Guerrini di Giulianova e Simone Pancrazio di Roma; e ancora Valeria Esposito, arrivata a L’Aquila per inseguire il sogno di diventare ingegnere edile, sopravvissuta sotto le macerie per oltre 21 ore; Alessandro Antonini, il primo di tre fratelli ad arrivare a L’Aquila da Controguerra (TE) per frequentare l’università e l’unico a vivere in casa della zia, mentre le sue sorelle minori Giusy e Genny troveranno la morte nel crollo della palazzina di via Campo di Fossa 6/B; Roberta Valerio dottoranda in ingegneria originaria del Molise sopravvissuta grazie all’intuizione di andare a dormire in macchina con il fidanzato Carmine; Matteo Antonioli di Pescara, che invece quella sera va incontro a un destino atroce, decidendo di andare a dormire dalla sua fidanzata in via Generale Rossi: rimarrà sotto le macerie per oltre 16 ore.

A distanza di 10 anni c’è chi è diventato ingegnere meccanico, chi dipendente del Ministero per le Opere Pubbliche, chi videomaker, c’è chi ha costruito una famiglia e chi è riuscito a rimettersi in piedi: ognuno a proprio modo ha ottenuto una rivalsa personale nonostante la tragedia subita e le mancanze della generazione che li ha preceduti.

Il documentario raccoglie anche le testimonianze di chi non era a L’Aquila in quel momento: i familiari delle vittime, come il papà e il fratello di Alessio De Simone e la sorella di Davide Centofanti che abitavano entrambi alla Casa dello Studente di via XX settembre, la sorella di Michele Strazzella, il papà di Daniela Bortoletti e i familiari di Nicola Bianchi.

La terza voce è quella dei Vigili del Fuoco, terremotati e vittime alla stregua degli altri, che nelle ore successive al sisma hanno combattuto senza sosta per cercare di estrarre vive più persone possibile.

Dalla propria camera, gli studenti sopravvissuti racconteranno la storia di quella notte e di quel boato assordante che ha cambiato per sempre la vita di una comunità studentesca, di una città e di un’intera nazione.

L’Aquila, 03:32 – La generazione dimenticata” è un film documentario di Simona Ercolani e Felice Cappa, con Lino Guanciale, prodotto da Stand by Me con Rai Cinema, scritto da Andrea Felici con Lorenzo De Alexandris, Francesca Mattioli e Paolo di Paolo. Regia di Dario Acocella.

In onda venerdì 5 aprile alle 21.20 su Rai2.

20/03/2019, 21,20 #RAI2 “La Porta Rossa 2” ultimo appuntamento con la fiction interpretata da Lino Guanciale: Riuscirà Cagliostro a salvare sua figlia?


(none)

Nell’ultimo appuntamento con la serie tv “La porta rossa 2”, in onda su Rai2 mercoledì 20 marzo alle 21.20, Jonas verrà condotto in Questura per essere interrogato dalle forze dell’ordine. Nel corso dell’interrogatorio però l’uomo avvertirà con insistenza la presenza di Cagliostro nella stanza. Stella e Paoletto continuano a indagare fianco a fianco, nonostante fra di loro non sia ritornato del tutto il sereno. La loro ritrovata intesa permetterà però ai due poliziotti di scoprire un legame tra l’omicidio di Rambelli e quello di Brezigar.

Vanessa confesserà a Leonardo Cagliostro di essere  innamorata di lui, ma il commissario la respingerà. Nonostante il rifiuto di Cagliostro, la giovane medium deciderà lo stesso di aiutarlo, ma finirà per mettersi nei guai seriamente. Arriverà l’ora dei fuochi d’artificio, gli stessi che il commissario ha visto in una delle sue tante visioni. La bambina di Anna e Leonardo, sparirà nel nulla. Tutti si adopereranno per cercarla e riportarla a casa, ma soltanto Cagliostro saprà dove trovarla.
Leonardo infatti è al corrente che la piccola si trova nell’ex fabbrica, esattamente dove l’aveva vista nella sue visioni. Così, Cagliostro si reca lì di corsa per difenderla ma…

Redazione

13_MAR_21:20 #RAI2 “La Porta Rossa 2” Ancora un velo di mistero sulla Confraternita Fenice


(none)
Nuovo doppio appuntamento con la serie tv “La porta rossa 2″, in onda su Rai2 mercoledì 13 marzo alle 21.20, con Gabriella Pesson e Lino Guanciale.
Nel primo episodio, Vanessa continua a frequentare Federico. Non essendo sicura che lui le dica la verità sui suoi poteri medianici, la ragazza evoca nuovamente Cagliostro. Ma questa volta la reazione del commissario è molto dura perchè stava seguendo alcuni membri della Fenice che si erano dati appuntamento. Dopo la lite con Vanessa, Cagliostro chiede aiuto a Eleonora e i due scoprono tutti i componenti della pericolosa confraternita… Intanto Anna, che da latitante ha continuato a indagare per provare l’innocenza sua e di Piras, contatta Jamonte: ha capito chi ha aiutato Rambelli a farsi assolvere.
Nel secondo episodio aiutata da Cagliostro, Eleonora affronta don Giulio e lo mette alle strette: il prete sa sicuramente qualcosa di più di quello che dice. Attraverso la sua confessione, Cagliostro mette insieme altri pezzi dell’enigma. Stella e Paoletto, avvisati da Cagliostro ed Eleonora che c’è una persona potente dietro la Confraternita Fenice, devono muoversi con grande cautela per la loro indagine.
Redazione
/

#RAI2: la “PORTA ROSSA 2” fiction con Lino Guanciale e Gabriella Pession |Trama seconda puntata


La Porta Rossa 2

Dopo l’esordio di mercoledì 13 febbraio, La Porta Rossa, fiction di successo con Lino Guanciale e Gabriella Pession, torna questa sera, 20 febbraio, in prima serata su Rai2 .

Tra Stella e Paoletto (Gaetano Bruno), intanto, i rapporti sono sempre più tesi: si scopre così che Daria (Linda Gennari), l’ex moglie del poliziotto, è morta in circostanze misteriose. Anna (Gabriella Pession), invece, fa fatica ad accettare l’idea di dover crescere Vanessa da sola: una sera, a casa dei suoi genitori, vi trova anche Piras (Ettore Bassi), invitato a sua insaputa. Approfittando di un momento di distrazione, Elvio (Tommaso Ragno), padre della donna, scatta delle foto al dossier Brezigar di Piras. Cagliostro assiste alla scena.

Nel secondo episodio, grazie all’autopsia Filip viene scagionato per l’omicidio di Brezigar. I rapporti con Vanessa si distendono, ma per poco: durante la testimonianza al processo, la ragazza viene messa alle strette e costretta ad ammettere di vedere ancora Cagliostro, finendo per diventare poco credibile ed ingelosendo Filip.

L’editore Matteo Silvestrin (Alessandro Averone), inoltre, chiede alla giornalista Lucia Bugatti (Raffaella Lea), nuova compagna di Paoletto, di scrivere un articolo contro Anna e Piras: la donna, pur contrariata, accetta. Cagliostro, infine, segue Elvio e scopre che non solo è amante di Patrizia Durante (Pia Lanciotti), una delle donne più in vista di Trieste, ma anche che le foto che ha scattato sono per lei: la donna gli accenna della confraternita Fenice, ma nessuno deve saperne di più.(f.te TvBlog)

E’ possibile vedere La Porta Rossa 2 in streaming sul sito ufficiale della Rai, e sull’app per smart tv, tablet e smartphone, mentre da domani si potrà vedere nella sezione Guida Tv/Replay ed in Fiction, nella sottosezione “Azione & Avventura”.

Redazione

13/02/2019 – 21:20 #RAI2: “LA PORTA ROSSA” Seconda stagione |RITORNA IL COMMISSARIO CAGLIOSTRO INTERPRETATO DA LINO GUANCIALE


Dopo il successo della prima stagione – oltre 3 milioni di telespettatori con il 13,4% di share – il commissario Cagliostro ritorna su Rai2, oggi mercoledì 13 febbraio 2019, alle 21,20  con una nuova indagine ricca di colpi di scena. Sei nuove prime serate, all’insegna dell’adrenalina e del “noir”, per la regia di Carmine Elia, che vedranno ancora una volta protagonisti Lino Guanciale (Leonardo Cagliostro) e Gabriella Pession (sua moglie Anna).
Con loro torneranno molti dei personaggi che hanno reso la serie, ideata da Carlo Lucarelli e Giampiero Rigosi, un cult anche fra il pubblico più giovane, e di nuovi – dai contorni misteriosi- se ne conosceranno via via nel corso dei dodici episodi.
Nel cast, fra gli altri: Antonio Gerardi, Valentina Romani, Fortunato Cerlino, Elena Radonicich, Ettore Bassi, Gaetano Bruno, Antonia Liskova, Carmine Recano, Cecilia Dazzi, Alessia Barela, con la partecipazione di Roberto Citran e Andrea Bosca.
Redazione

#RAI2 “La Porta Rossa 2”: la nuova stagione della Fiction Rai con Lino Guanciale e Gabriella Pession da mercoledì 13 febbraio 2019


La Porta Rossa 2: in arrivo la nuova stagione della Fiction Rai

Concluso anche il ciclo di repliche della prima stagione di La Porta Rossa, Rai Due si prepara a trasmettere la seconda stagione dell’attesa Fiction poliziesca-soprannaturale con protagonista Lino Guanciale nei panni commissario Leonardo Cagliostro.

La Porta Rossa 2, tonerà in prima serata su Rai Due da mercoledì 13 febbraio 2019 con i nuovi episodi.

Nel  cast, ritroveremo il   protagonista principale Lino Guanciale, Gabriella Pession  nel ruolo di Anna,  “vedova” del commissario Cagliostro, così come Valentina Romani nel ruolo di Vanessa Rosic, la giovane studentessa dalle capacità di medium  in grado di comunicare con il fantasma di Cagliostro e di aiutarlo.
Ovviamente la storia nella seconda stagione si riallaccerà immediatamente ai fatti del primo capitolo: Il commissario Cagliostro, ancora intrappolato nel mondo dei vivi, dovrà fare di tutto per sottrarre alla morte la sua piccola figlia e far luce su un mistero che coinvolge i suoi affetti più cari.

Redazione

23/01/2019 – 21:15 #Su RAI2 “LA PORTA ROSSA” con Lino Guanciale e Gabriella Pession: Anna è ancora in pericolo


Penultimo appuntamento con “La Porta Rossa“, la serie con Lino Guanciale e Gabriella Pession in onda mercoledì 23 gennaio alle 21.15 su Rai2.
Dopo avere salvato Anna, minacciata da Lorenzi, Cagliostro realizza che il collega è la talpa, ma non il suo assassino. L’uomo che ha ucciso Cagliostro è in circolazione e Anna ancora in pericolo. Trovata e interrogata Helena, l’informatrice di Cagliostro, Anna scopre che è stata lei a fornirgli la dritta sul Messicano il giorno in cui è morto. Questa rivelazione permette ad Anna di ritrovare la fiducia nell’uomo che ha sempre amato e in virtù di questo sentimento incomincia a percepire sempre di più la presenza di suo marito accanto a lei. Infine, Vanessa viene messa in guardia da sua madre sui pericoli del rapporto con i morti: spesso possono mettere in pericolo chi li vede.
Anna riprende l’indagine sul traffico di Red e su Ambra Raspadori, la ragazza morta per overdose, anche grazie agli indizi che Vanessa le recapita di nascosto. I metodi che Anna segue non sono propriamente rispettosi delle regole, ma molto più simili a quelli che aveva sempre usato suo marito. Questo modo di operare manda Piras su tutte le furie. Nella sua indagine non autorizzata, Anna si fa aiutare da Stella e da Paoletto, che scoprono una nuova complicità, non solo professionale. Vanessa, lasciata da Filip e arrabbiata con Cagliostro che l’ha “usata” per raggiungere i suoi fini, si riavvicina a Raffaele, senza sapere che il ragazzo sta nascondendo qualcosa di grave e pericoloso.
Redazione

29/11/2018 – 21:25 #RAI1: “L’ALLIEVA 2” Omega come omicidio


Nuovo doppio appuntamento con la fiction “L’allieva 2″, in onda su Rai1 giovedì 29 novembre alle 21.25 e interpretata da Alessandra Mastronardi e Lino Guanciale. Nel primo episodio dal titolo Omega come omicidio, Claudio annuncia ad Alice che probabilmente diventrà direttore dell’Istituto e dice alla ragazza di voler conoscere i suoi genitori, per ufficializzare il loro amore. L’atmosfera romantica viene bruscamente interrotta dal tragico ferimento del vicequestore Calligaris davanti l’ingresso dell’istituto.
Le indagini allontaneranno progressivamente Claudio e Alice: troppo diversi i loro modi di reagire alle emozioni, al dolore e alle avversità.
Nel secondo episodio intitolato Corsa cieca, un allenatore podistico viene ritrovato cadavere ai bordi di una pista. Si tratta di un’indagine complicata, con un’unica testimone ipovedente. Alice, nel frattempo, deve riflettere sui suoi sentimenti verso Arthur che le rivela di voler tornare a vivere a Roma pur dì starle vicino.
Redazione

22/11/2018 – 21:25 # RAI1: L’ALLIEVA 2 L’apostolo americano


Quinto appuntamento con la fiction “L’allieva 2″, in onda su Rai1 giovedì 22 novembre alle 21.25, interpretata da Alessandra Mastronardi e Lino Guanciale.
Nel primo episodio dal titolo L’apostoIo americano, tra Alice e Claudio sembra essere tornato il sereno. La morte di uno studente americano dedito ad aiutare i senzatetto, farà incontrate nuovamente l’allieva ed Einardi. ancora interessato a lei. L’improwiso ritorno di Arthur, però, rimetterà tutto in gioco.
Nel secondo intitolato Talento mortale, un misterioso malore provoca la morte di una giovane oboista e il sopralluogo compiuto da Conforti e Alice in un lussuoso studio di registrazione porta l’allieva a riflettere su pulsioni umane come la gelosia, l’invidia per il talento e l’ambizione sfrenata. In Istituto, intanto, viene comunicato il vincitore del concorso per Baltimora.
Redazione

15/11/2018 – 21:25 #RAI1: “L’ALLIEVA 2” Il passaggio


Quarto appuntamento con la fiction “L’allieva 2“, in onda su Rai1 giovedì 15 novembre alle 21.25, interpretata da Alessandra Mastronardi, Lino Guanciale, Giorgio Marchesi, Dario Aita, Tullio Solenghi, Michele Di Mauro, Francesca Agostini, Emmanuele Alta, Claudi Gusmano, Anna Dalton, Pietpaolo Spollon, Chiara Ricci, Giselda Volodi, lun lchikawa, MarziaUbaldi, Fabrizio Coniglio, Francesco Procopio, Martina Stella e la regia di Fabrizio Costa.
Nel primo episodio dal titolo  Il passaggio, Alice è convinta di essere stata “usata” da Einardi. Intanto Calligaris li convoca presso una scuola dove uno studente è morto cadendo da una struttura in costruzione: occorre effettuare i rilievi del caso per capire se si sia trattato di omicidio o se dietro c’è dell’altro. Mentre segue gli sviluppi dell’indagine, Alice apprende daIl’ex moglie del PM che cosa è successo in passato tra Einardi e Conforti. Conoscere la verità non la farà stare meglio.
Nel secondo episodio intitolato Insospettabili, un famoso chirurgo viene ucciso durante una rapina in casa. Nel corso delle indagini, i dubbi sentimentali di Alice su Claudio si mischiano a quelli professionali: è quasi certa che Conforti stia nascondendo qualcosa sul caso che stanno seguendo. Lo spirito d’osservazione di Alice sarà decisivo per comprendere quanto è accaduto e per permettere a Claudio di svelare i motivi del suo strano comportamento.
Redazione