Loredana Bertè

Loredana Berté : #LiBerté è il nuovo Album in uscita il 28 di settembre


Loredana Berté

ritorna dopo tredici anni con un nuovo Album anticipato dai primi due singoli Maledetto Luna Park e Babilonia in uscita il 21 settembre

 © ANSA

Non ti dico No di Loredana Bertè (ft.Boomdabash) è stata senza dubbio una delle hit più suonate dell’estate 2018. Per settimane ai vertici delle classifiche  ha segnato il ritorno in grande stile nel panorama musicale di Loredana Berté che, da  venerdì 21 settembre, esce con i primi due nuovi singoli del nuovo Album LiBerté in uscita il 28 settembre. Maledetto Luna Park e Babilonia saranno disponibili in contemporanea su tutti gli store digitali e in tutte le radio.

LiBerté – esce dopo 13 anni dall’ultimo lavoro in studio  ed é prodotto da Luca Chiaravalli – Alcuni brani portano la firma della stessa cantante che si conferma quindi anche autrice, altri vedono  la partecipazione di autori che avevano già collaborato con la Bertè (Ivano Fossati, Maurizio Piccoli ndr), e di autori di nuova generazione come Fabio Ilacqua e Gerardo Pulli. Infine una collaborazione di eccezione inedita come quella di Gaetano Curreri.

Redazione

Arriva il FESTIVAL DI SANREMO 2018 e puntuali arrivano le polemiche: Loredana Bertè, Gatto Panceri, Gazebo, Morgan hanno affidato il loro sfogo ai social


Non sarebbe Sanremo senza polemiche… e puntuali come ad ogni edizione all’uscita della lista dei partecipanti ammessi, inesorabili arrivano.  Ma c’è chi non sta zitto e ha  affidato al social network il suo sfogo che si aggiunge alle tante denunce degli anni passati ma   che come le precedenti andranno a disperdersi  mantenendo intatte l’attesa, la curiosità e le aspettative che ogni nuova edizione  del più  importante Festival  della musica italiana  suscita semplicemente perchè… Sanremo è Sanremo.

Leggiamone comunque alcuni: Loredana Bertè esclusa perchè ha rifiutato un brano di Biagio Antonacci, Gatto Panceri, perchè vecchio e grasso (di fatto ce ne sono più vecchi di lui anche se… più “in linea” ndr), promette di rivelare i “brogli”, Morgan che decide di lasciarsi tutto alle spalle liberandosi di tutti i cimeli musicali del passato e risorgere a nuova vita, Gazebo che definisce il festival “un terno al lotto”…

sanremo

Immediata la replica di Sanremo: “La commissione, pur apprezzando il brano presentato dalla Bertè, non lo ha ritenuto tale da poter entrare nella rosa dei venti Big in gara. D’altronde, scelte ugualmente dolorose hanno riguardato all’incirca altri 120 artisti”.

sanremo

sanremo

sanremo

Sempre più insistenti le voci sulla possibilità che sul palco, accanto a Claudio Baglioni, ci siano Michelle Hunziker e Pierfrancesco Favino, anche se è ancora aperto il derby con Luca Argentero. Ma nessun contratto – a quanto pare – è stato ancora firmato.

Redazione

Standing Ovation, un concorrente non gradisce il giudizio di Loredana Berté sull’esibizione: “…l’avete massacrata” e risponde: “Tu sei massacrata dalla natura”.


1-standing-ovation-diretta-3-marzo-2017-doria-contro-loredana-berte

“Tu sei massacrata dalla natura” questo l’insulto che è stato rivolto a Loredana Bertè uno dei giudici del programma di Antonella Clerici Standing Ovation insieme a Nek e Romina Power, nella puntata del 3 marzo, da un concorrente che  non ha gradito il suo giudizio. Dopo l’esibizione dei neomelodici Emanuele Doria con il papà Gino sulle note della canzone Napule è di Pino Daniele e nonostante abbia concesso loro la standing ovation la Bertè l’ha così giustificata: “Io mi sono alzata solo per Pino”. Questa canzone va sussurrata, Pino la cantava con un filo di voce. Io lo conoscevo Pino, non c’era bisogno di urlare. L’avete massacrata”.

La critica non è stata gradita dal padre del ragazzo che di rimando ha insultato la Bertè con la frase ad inizio articolo, ricevendo i fischi del pubblico. La Bertè non ha colto la frase forse per la confusione che si è venuta a creare in studio e ha chiesto al concorrente di ripetergliela ottenendo però tutt’altra risposta: “sei una grande”.

A ripristinare l’ordine Antonella Clerici che ha chiuso la polemica ricordando che “Il giudizio della giuria è insindacabile”.

Indignazione sui social dalla reazione di Doria … La Bertè non si tocca!

Per chi volesse vedere la puntata  potrà andare sul sito ufficiale della Rai, Rai play.

Redazione 

Loredana Berté e Fiorella Mannoia contro la violenza sulle donne insieme a: Alessandra Amoroso, Noemi, Emma, Elisa, Irene Grandi, Paola Turci, Gianna Nannini, Patty Pravo e tante altre…


Amiche-in-Arena-la-scaletta-770x470.jpg

Amiche in Arena nasce da un’idea di Loredana Bertè  di organizzare un concerto tutto al femminile rivolto a incentrare l’attenzione contro la violenza sulle donne una delle maggiori piaghe della nostra società. Con Fiorella Mannoia nell’inedito ruolo di direttore artistico,una serata in  musica in compagnia delle voci più interessanti del panorama italiano per un evento benefico a favore delle donne con lo scopo di sostenere i centri violenza e l’associazione  – Donne in Rete contro la violenza. Ovviamente grande è s tata l’adesione all’iniziativa e tante sono le cantanti che hanno accettato l’invito di Loredana Bertè a salire sul palco dell’Arena di Verona  il 19 Settembre. Alessandra Amoroso, Noemi, Emma, Elisa, Irene Grandi, Paola Turci, Gianna Nannini, Patty Pravo e tante altre, un cast eccezionale pronto ad alternarsi nella splendida cornice dell’anfiteatro romano. Un concerto imperdibile sulle note del repertorio di 40 anni di carriera di Loredana Bertè e tante altre sorprese pronte a far sentire la loro voce contro la violenza sulle donne.

Loredana Bertè ha recentemente pubblicato una raccolta di successi  (prodotto da Fiorella Mannoia) in duetto con diverse colleghe, si presume quindi che la scaletta della serata preveda l’esibizione live  di:“Sei bellissima” in duetto con Alessandra Amoroso,Non sono una signora” con Emma, “E la luna bussò” con Elisa,Luna” con Paola Turci,Dedicato” con la rossa Noemi”, “Il mare d’inverno” con Fiorella Mannoia. E ancora: “La goccia” con Nina Zilli, “Mi manchi” con Patty Pravo,Buongiorno anche a te” con Irene Grandi e,  in corale,  “Amici non ne ho

L’evento sarà trasmesso prossimamente in prima serata in TV.

Redazione

Alessandra Amoroso “ritrova” la voce e collabora al nuovo disco di Loredana Bertè prodotto da Fiorella Mannoia


amorman

La voce di Alessandra Amoroso, costretta ad un periodo di riposo in seguito a un’operazione alle corde vocali, è tornata! A testimoniarlo una clip accompagnata dalla dicitura:  “Disco di Loredana. Alessandra… Bentornata Voce!”. Infatti è in lavorazione  l’album di Loredana Berté prodotto da Fiorella Mannoia, a cui la cantante prenderà parte come anticipa un video  postato dalla Mannoia su Facebook che ritrae Alessandra Amoroso con le cuffie in uno studio di registrazione mentre intona il successo della Berté “Amici non ne ho”.

Alessandra ha condiviso il video scrivendo “Sorpresa!” e, in un post successivo, ha pubblicato una foto, visibile su radioitalia.it, in cui si diverte a fare espressioni buffe con Fiorella. Nei giorni scorsi, la Mannoia ha diffuso una clip che la mostra intenta a cantare a sua volta “Amici non ne ho”, con il messaggio: “Disco di Loredana. Ora tocca a me. Abbiamo quasi finito, sarà bellissimo!”.

Al nuovo lavoro di Loredana, che celebrerà i suoi 40 anni di carriera, stanno collaborando molte altre artiste italiane come Emma, Paola Turci, Irene Grandi, Noemi, Bianca Atzei, Nina Zilli, Antonella Lo Coco e Aida Cooper. L’album raccoglierà i grandi successi della Bertè con l’aggiunta di due inediti: uno sarà “Il mio funerale” mentre l’altro, dal titolo ancora sconosciuto, porterà la firma di Luciano Ligabue.

by Ponyo

AMICI 14 – NUOVO “MATCH” LOREDANA BERTE’-BRIGA PER CAPAREZZA: “TU NON VUOI FARE UN CA***”


loredana-bertè-amici_980x571Ennesimo “match-spettacolo” (poteva forse mancare?), anche nella puntata vista in tv sabato 16 maggio, fra Loredana Bertè, in giuria e il concorrente dei Bianchi Mattia Briga, per quello che sembra proprio destinato a trasformarsi in un “siparietto fisso”, si presume foriero di ascolti, del programma. A surriscaldare il clima, nella fattispecie, è la cosiddetta “prova giudice” e stavolta ad assegnare con qualche giorno d’anticipo i pezzi su cui due allievi si misureranno, affinchè li possano preparare, è proprio l’artista calabrese, al malcapitato Luca, dei Blu, tocca in sorte nientemeno che “Purple Rain”, di Prince, come se non bastasse, deve anche suonare la chitarra elettrica, con cui non ha molta confidenza, un’impresa disperata, ma lui non batte ciglio, per la squadra avversa deve scendere in campo Briga (e qui arriva il bello!), che dovrà cantare “Fuori dal tunnel”, brano- tormentone di Caparezza (ndr Michele Salvemini) del 2003, in quanto, secondo la Berté, gli permetterà di dimostrare che riesce a “scandire” velocemente le parole come sa fare un “rapper” che si rispetti, ma, inaspettatamente, si troverà di fronte a un improvviso, secco rifiuto “E’ un brano totalmente distante dalla mia visione artistica. Di comune accordo con la mia coach abbiamo deciso di non fare questa canzone” è quanto basta per far montare su tutte le furie la sua esaminatrice, che contrattacca “Vuoi fare le solite cantilene, sei banale nelle tue canzoni. Sei strafottente e arrogante nella vita quotidiana, invece dovresti esserlo sul palcoscenico.

Mattia-briga-3“Tu non vuoi fare un ca**o”, contro di lei scattano all’istante le rumorose “buate” e i coretti a base di “Fuori!Fuori!” di un pubblico fin troppo turbolento e incapace di contenersi nelle sue manifestazioni di dissenso (ma Briga si è per caso portato dei “pullman”con tutto il quartiere al seguito?) e naturalmente immancabile, quando si tratta di scagionarlo, giunge l’intervento di Emma “Briga non lo può fare perché Caparezza è un mondo (probabilmente allude all’impegno sociale e politico). Difficile rendere la sua tonalità, se a me chiedessero di rifare Whitney Houston tale e quale lascerei perdere …”. Sabrina Ferilli (questo è il guaio!) si associa, mostrando di propendere per le ragioni espresse dal ragazzo, Renga si mantiene su un piano di prudente diplomazia, morale della favola?La “Signora Bertè”, come la chiama, sfrontatamente, per provocazione, l’aspirante cantautore romano, ne pretende l’immediata squalifica, con il punto attribuito ai Blu, Maria De Filippi, come da regolamento, accondiscende alla sua richiesta. Una polemica, complessivamente, fin troppo trascinata per le lunghe, che forse si poteva evitare e che, alla fin fine, ha fatto gioco a Briga, che ancora una volta è riuscito ad attirare l’attenzione su di sé, forse non del tutto casualmente, visto che si è verificata proprio in concomitanza con l’uscita del suo primo cd. A disturbare alquanto sono il suo atteggiamento indisponente, l’aria irriverente e da sfottò che continua a mantenere nel rapportarsi con persone che non sono certo sue pari per età, esperienza e preparazione, alle quali dovrebbe riconoscere autorevolezza e ancora di più l’impressione che dà che tutto (o quasi) gli sia consentito perché comunque troverà sempre qualcuno disposto a giustificarlo, invece di lasciarlo, nel bene e nel male, di fronte alla responsabilità delle sue affermazioni e azioni. Ha colto nel segno Stefano Accorsi, quando, dopo un’esibizione con la sua “tutor”, gli ha detto a bruciapelo “Sei una spalla di Emma”, appoggiarsi troppo agli altri inibisce la “crescita” personale, che avviene anche attraverso errori e insuccessi, Briga non avrebbe certo “perso la corona” se avesse interpretato il brano di Caparezza, anche se il risultato si fosse rivelato, per assurdo, “una boiata pazzesca” (per dirla alla Fantozzi), “stecche” incluse (ci possono stare), almeno avrebbe dimostrato di sapersi mettere in gioco e di avere buona volontà. Cos’avrebbero dovuto dire, allora, i concorrenti di “Amici” delle edizioni di anni fa, quando esistevano ancora le cosiddette “prove proibitive” che erano da “caduta senza rete”? Complessivamente, i loro colleghi attuali sono fortunati, anche perché, ulteriore elemento di vantaggio, sono valutati da una commissione di giudici non “di parte”, mentre precedentemente, a esprimersi sull’allievo di turno erano tutti gli insegnanti, in perenne contrasto fra di loro, inclusi quelli del “team” rivale e ognuno mirava ai propri interessi, a scapito di equità e obiettività. Ed è fuori luogo anche quel “Lei non si è risparmiata di sparare a zero su di me”, quasi la Bertè, con quel brano, si fosse voluta vendicare di Briga, “punendolo”, efficaci, in merito, i commenti di Luca (ndr Luca Tudisca, contrapposto a lui nella sfida), anche se i termini utilizzati sono stati piuttosto “forti” e soprattutto il suo ammonimento “Basta col vittimismo!”

by Fede

Amici di Maria De Filippi slitta a Domenica 4 aprile 2014 orfano di Renzi.


amici-13

La sesta puntata di Amici13 slitta a Domenica 4 aprile 2014 per esigenze di palisensto e per evidenti ragioni di Auditel, infatti sabato andrà in onda la finale di Coppa Italia che attirerà milioni di telespettatori sull’ammiraglia Rai e considerati i risultati di sabato 24 aprile che ha visto primeggiare proprio Rai1 su Canale5,  con la finale di Ti lascio una Canzone, Maria De Filippi “passa” la mano…
Sfumata l’ospitata di Renzi a poche ore dalla registrazione della puntata di Amici13 che andrà in onda Domenica, per il veto imposto da Mediaset al fine di evitare polemiche legate alla violazione delle regole sulla par condicio che vietano  la presenza di politici negli show di intrattenimento, Domenica ci saranno comunque Biagio Antonacci in qualità di giudice speciale a supporto dei tre giudici Argentero, Ferilli, Ponte. Tra le guest star che affiancheranno in duetto i concorrenti Bianchi e Blu, dovrebbero esserci i cantanti Nek e Antonello Venditti. Ospiti confermate sono le interpreti Ornella Vanoni e Loredana Bertè .

LOREDANA BERTE’ FESTEGGIA I SUOI 40 ANNI DI CARRIERA AL ROXY BAR DI RED RONNIE


loredana

Ottava puntata del 2014 quella di Domenica 2 Marzo del Roxy Bar, il programma di Red Ronnie. A salire sul palco del noto programma, come sempre, importanti nomi del mondo della musica e dello spettacolo. Saranno presenti: Loredana Berté, che festeggerà i suoi 40 anni di carriera e accompagnata dalla BandaBerté canterà i suoi più grandi successi per un evento straordinario.

Gli altri ospiti saranno George Merk, cantautore nonché figlio d’arte; AmbraMarie, ex concorrente del talent X-Factor; Samuele Violante, cantante, scrittore e poeta siciliano che ha composto la sigla d’apertura di Roxy Bar e Micol Barsanti, cantautrice toscana prodotta da Jovanotti, è sua la canzone a cui sembra che Arisa abbia preso ispirazione per l’intro del brano che ha vinto Sanremo 2014.

Per il “Trofeo Roxy Bar” che permetterà alle giovani band emergenti di esibirsi dal vivo, gareggeranno: La Gente, i Controcorrente e i Karavans. Potrete votare l’artista che vi è piaciuto di più sulla home del sito ufficiale: roxybar.tv durante la puntata. Dalla prossima settimana cominceranno le semifinali con gli artisti che hanno vinto nelle prime puntate.

Anche questa domenica sarà possibile interagire con gli ospiti del Roxy Bar. Per farlo basterà accedere a SPREAKER (disponibile anche su mobile) e registrare un messaggio che dovrà essere contrassegnato dal tag # + cognome (o nome d’arte) dell’artista + roxy (es. per Valerio Scanu, #scanuroxy). Le domande e i messaggi più interessanti, saranno selezionati e fatti ascoltare agli ospiti durante la diretta del Roxy Bar che avranno la possibilità di rispondere. Sarà possibile ascoltare il Roxy Bar in diretta e on-demand sulla piattaforma Spreaker e dai dispositivi iPhone e Android scaricando gratuitamente l’applicazione.

prs_logo_on_transparent-10

Roxy Bar è in onda su “Roxy Bar TV” presente sul canale 8 della piattaforma Streamit Twww.tv ( link diretto: http://roxybar.twww.tv/?onair ) dalle ore 20.30 alle 24.00. Sarà possibile vedere la diretta del Roxy Bar anche su iPad, iPhone e Android, scaricando gratis l’App “Roxy Bar Tv”. Il sito di riferimento per tutte le news è: www.roxybar.tv

[fonte: Roxy Bar]

Wind Music Award “spaccato” della discografia italiana.


La settima edizione dei WMA si è svolta in un clima di allegria. Per la prima volta la manifestazione arrivata alla settima edizione è stata trasmessa in diretta da Rai1 direttamente dal Foro Italico di Roma. Hanno presentato  Carlo Conti e Vanessa Incontrada, simpatici e professionali hanno accolto i cantanti intrattenendo  con loro delle brevi interviste. Sul palco si sono alternati i  big del panorama musicale italiano e tre ospiti internazionali: i Bastille che stanno scalando le classifiche con la loro “Pompei”, Jamie Cullum e Olly Murs.

wind-music-awards-2013-logo

Claudio Baglioni, l’onore di inaugurare l’Anteprima, col brano  “Con Voi”, e Luciano Ligabue, che ha ritirato il premio  per il quadruplo cd più doppio dvd del concerto benefico “Italia Loves Emilia” di cui ha fatto parte insieme ad alcuni colleghi. Tra i veterani  presenti ai WMA: Renato Zero, Eros Ramazzotti, I Negramaro, Max Gazzè, Gianna Nannini, Biagio Antonacci,  Fiorella Mannoia, Max Pezzali e Malika Ayane,Francesco De Gregori, Antonello Venditti, Loredana Bertè eppoi le nuove leve della canzone italiana che animano le classifiche Chiara Galiazzo, I Modà, Emma Marrone, Marco Mengoni.  Presenti anche alcuni esponenti della scena rap, Club Dogo , Fedez  eppoi  Baby k. che ha consegnato il Wind Music al suo mentore Tiziano Ferro che, commosso, introduce i suoi prossimi progetti, come la produzione di Baby K, rapper  già citata che si è anche esibita e, soprattutto, il nuovo attesissimo album di Alessandra Amoroso e  di cui non perde occasione per tesserne  le lodi. Un pubblico  entusiasta che ha  accolto  applaudendo con calore gli artisti, standing ovation per Renato Zero e momenti di commozione all’atto della consegna del premio alla carriera a  Loredana Bertè. Hanno preferito il Playback : Gianna Nannini che ha ricevuto il riconoscimento per l’album “Inno” e  Biagio Antonacci che reduce dal successo della data a New York, ha ritirato una statuetta per “Sapessi dire no”.  Il clima si è fatto elettrizzante con le esibizioni di coloro che sono i protagonisti indiscussi del panorama musicale attuale  grazie anche al supporto di stampa e critica  particolarmente incentrata su loro: Marco Mengoni, reduce anche della partecipazione all’Eurovision Song Contest, in cui ha ottenuto un dignitoso piazzamento  guadagnandosi  il settimo posto della classifica finale  e attualmente impegnato in un tour di successo ed Emma Marrone prezzemolina della televisione  e, attualmente, regina del gossip con i suoi amori passati e presenti, veri o presunti. Tra i premiati :  Renato Zero accompagnato dall’ormai consueto corpo di ballo si è esibito in una versione dance di “Chiedi in me”, poi Eros Ramazzotti  che ha ritirato ben due Awards per il singolo “Un angelo disteso al sole” e per l’album “Noi”; I Negramaro  che si sono esibiti con “Una storia semplice”, accompagnati alla console da Big Fish, per poi ritirare il riconoscimento per l’album omonimo e Max Gazzè, un Wind Music Award per il singolo sanremese “Sotto casa”, Francesco De Gregori  ha ritirato il premio per l’album “Sulla strada”, Antonello Venditti  ha ottenuto  il Wind Music Award per l’antologia “Tutto Venditti”. Kekko Silvestre  dei Modà ha ritirato il premio per l’album “Gioia”, pubblicato lo scorso febbraio in concomitanza con la partecipazione a Sanremo. Emma ha cantato il singolo “Amami”, primo estratto dell’ album “Schiena” e ha ricevuto due premi direttamente dai presentatori, anzichè  dall’attore Marco Bocci come si era paventato e con il quale la salentina pare abbia una liaison  e  Marco Mengoni  che si è  esibito nel  nuovo singolo “Pronto a correre” premiato anche a lui, con  due Wind Music Awards per il singolo “L’essenziale” e per il nuovo progetto discografico.  Per quanto riguarda il rap: Club Dogo, sul palco con i singoli “Chissenefrega” e “PES”, in duetto con Giuliano Palma, hanno ritirato  due riconoscimenti al disco “Noi siamo il Club” e al tormentone della scorsa estate “PES”;  Fedez  che ha cantato il nuovo singolo “Alfonso Signorini eroe nazionale” e ha portato a casa una statuetta per l’album rivelazione “Sig. Brainwash”.

Tanta musica quindi per una serata speciale, che ha visto coinvolti seppure marginalmente  anche Moreno Donadoni, vincitore di Amici12 che si è esibito in una versione ridotta di “Che confusione”  e ha introdotto  l’esibizione del  suo direttore artistico Emma Marrone, la vincitrice di The Voice of Italy  Elhaida Dani che ha avuto l’onore di  consegnare un premio speciale a Massimo Ranieri, Carlo Guzzanti che è stato premiato da Tiziano Ferro.

Presente alla manifestazione anche i Morgana Giovannetti con il tormentone “Il pulcino Pio” di cui sono state fatte diverse versioni per i mercato straniero.

Insomma uno spaccato della discografia italiana  un mix di qualità e commerciale nel cui confronto spesso  la qualità ci va a rimettere.