luciano pavarotti

C.S._Techetechetè Superstar Luciano e le stelle


(none)
Techetechetè Superstar torna domani, sabato 24 agosto, alle 20.35 su Rai1, con una puntata dedicata a Luciano Pavarotti, considerato in tutto il mondo uno dei più grandi tenori di sempre per la sua voce e la sua simpatia. Lo si vedrà in molte sequenze celebri, in coppia con i più famosi cantanti del mondo. Duettando con i più celebrati cantanti pop ha contribuito allo sviluppo del filone musicale Lyric-pop.
Creatore del Pavarotti & Friends, una serie di concerti a cadenza quasi annuale a scopo benefico, riesce ad avere sul palco i più famosi artisti della scena musicale pop e rock italiana e internazionale. Lo scopo dell’iniziativa era quello di raccogliere fondi per sostenere iniziative di sostegno e sviluppo nelle zone povere del mondo, soprattutto in favore dei bambini. All’interno, un’intervista esclusiva con la moglie Nicoletta Mantovani.
Con lui hanno cantato Elton John, Bono Vox, George Michael, Liza Minelli, Barry White, James Brown, Skin, Tracy Chapman, Laura Pausini, Lucio Dalla, Gianni Morandi, Eros Ramazzotti e altri numeri uno del mondo della canzone internazionale. Sarà possibile vedere rare immagini che la Rai propone proprio per questo speciale. Musica e tanta passione, come la vita del grande Luciano.
Redazione

13/12/2018 – 21:20 SU #RAI2 “UNICI Luciano Pavarotti: un mito semplice”  


Unici – Luciano Pavarotti: un mito semplice” torna su Rai2  giovedì 13 dicembre alle 21.20. Un’occasione per rivivere la vita e la carriera dell’uomo e del mito, dalla lirica al pop, passando per le sue radici e l’amore per la cucina emiliana. Il “tenorissimo” è stato un vero mito globale, un protagonista assoluto del palcoscenico e delle cronache ma anche una persona semplice, icona della cultura italiana, grazie al talento indiscusso e ad un’umanità straordinaria.

Nel corso della puntata, Giorgio Verdelli ricorderà il Maestro in compagnia di Nicoletta Mantovani, nella loro casa di Modena, ora diventata un museo. Un rilievo particolare avrà poi il Pavarotti & Friends, con il quale, grazie al valore universale della musica, Pavarotti ha saputo richiamare l’attenzione del mondo sulle emergenze umanitarie.

Interverranno tanti nomi di prestigio della musica lirica e classica, come Raina Kabaivanska, Andrea Griminelli, Francesco Canessa (ex Sovrintendente del Teatro San Carlo di Napoli), amici del pop come Zucchero, Francesco Guccini, Jovanotti, Laura Pausini, Anastacia e Andrea Bocelli, e quelli di sempre, come il “Panocia” (Franco Casarini), al fianco di Pavarotti per oltre 50 anni.

Insieme alle più celebri arie di opera lirica e le immagini di una lunga carriera che lo ha visto protagonista assoluto sulle più importanti scene internazionali, tanti i video esclusivi come la preziosa intervista di Lucio Dalla al Maestro, realizzata per un progetto della Decca. O il commovente e divertente ricordo di Jovanotti, accompagnato da alcune sequenze della “strana” contaminazione tra “Serenata Rap” e “Mattinata” di Leoncavallo. O le immagini di un duetto tra Pavarotti e Riccardo Muti al piano: Cristina Mazzavillani, moglie del celebre direttore, racconta il dietro le quinte del concerto che vide i due grandi artisti insieme 20 anni fa.
La storia appassionante di un artista, una persona e di una voce.

Redazione

#Rai1 “Pavarotti – Un’emozione senza fine” Giorgia incanta l’Arena e la serata evento registra il picco degli ascolti tv alle 21.52


pavarotti1

Ieri all’Arena di Verona in occasione della serata evento dedicata a Pavarotti a dieci anni dalla sua scomparsa andata in onda su Rai1 con Carlo Conti al timone, Giorgia  è stata tra gli ospiti e in omaggio al grande tenore ha scelto di cantare  Imagine di John Lennon, brano universalmente simbolo di pace. Accompagnata dall’orchestra diretta dal maestro Leonardo De Amicis si è esibita in una performance potente ed elegante che ha incantato il pubblico dell’Arena e che ha lasciato a bocca aperta lo stesso Conti che ha esclamato: “Come si fa a dire qualcosa dopo quest’interpretazione di Giorgia?

Giorgia duettò, poco più che esordiente e reduce di Sanremo, con Pavarotti  nel 1994, per la seconda edizione del Pavarotti and friends, insieme cantarono Santa Lucia Luntana, un classico del repertorio napoletano e certamente un brano proibitivo per molti, come ha ricordato la stessa Giorgia dopo la sua esibizione.

Ero terrorizzata, io ero appena una ragazzina, ma lui era sempre gentile, accogliente, generoso, con queste braccia sempre aperte verso gli altri, io venivo da un’esperienza pop e non conoscevo, ad esempio, il suono della batteria. Allora lui mi disse di stare tranquilla: “Non devi seguire nessuno, è l’orchestra che segue te”.

In seguito Pavarotti era solito ricordare la  collaborazione con Giorgia con grande affetto Assente, ieri sul palco invece Laura Pausini, che aveva realizzato un videomessaggio che per mancanza di tempo non è stato trasmesso.

Luciano PavarottiUn’emozione senza fine, su Rai 1 alle 21.52 con 6,712 milioni di spettatori e il 28,63% di share ha registrato  il picco delle curve degli ascolti tv di ieri mercoledì 6 settembre 2017.
 
Redazione

#Canale5 omaggia con due appuntamenti speciali in seconda serata Luciano Pavarotti a 10 anni dalla scomparsa.


pavarotti

Il 7 settembre 2007, dopo una lunga malattia, si spegne nella sua casa di Modena Luciano Pavarotti, considerato uno tra i dieci tenori più grandi della storia della musica. A quasi dieci anni dalla sua scomparsa, Canale 5 ricorda la figura del tenore con due appuntamenti speciali in seconda serata.

Venerdì 1 settembre, alle ore 23.20, andrà in onda, in prima tv, il documentario “Pavarotti: una voce per sempre”. Prodotto da Thirteen per WNET, lo speciale realizzato nel 2013 raccoglie un’intervista esclusiva rilasciata dal tenore sui suoi 50 anni di carriera, partendo dal lontano 1963 quando debuttò nei teatri internazionali sostituendo Giuseppe di Stefano nel ruolo di Rodolfo ne La Bohème.
Tra ricordi e aneddoti, il documentario propone immagini del tenore nelle arie più famose tratte da La Boheme, Rigoletto e Aida, alle prese con canzoni napoletane fino agli indimenticabili duetti con Bono, Sting ed Eric Clapton.
Nel documentario è anche presente un’inedita registrazione dell’aria di Rodolfo tratta da La Bohème, “Che gelida manina”,  rimasta nascosta negli archivi per 50 anni e scoperta solo successivamente dalla vedova Nicoletta Mantovani, proprio dell’opera che Pavarotti sceglieva per le grandi rappresentazioni perché, come lui stesso aveva dichiarato “mi ha sempre portato fortuna”.

Sabato 2 settembre, alle ore 23.20, sarà il turno di “La nascita di una leggenda: i tre tenori”. Il 7 luglio 1990, in occasione della finale dei Mondiali di calcio a Roma, tre tenori, Josè Carreras, Placido Domingo e Luciano Pavarotti, si esibirono insieme per la prima volta sotto la direzione del grande maestro Zubin Metha.
Nella splendida e unica cornice delle Terme di Caracalla, i tre diedero vita a un grandioso concerto composto di arie, seguito dalle 60.000 persone presenti e da un miliardo di persone attraverso la televisione.
Tra immagini della serata, interviste e commenti dei protagonisti, lo speciale in onda su Canale 5 ripercorre il concerto che segnò l’inizio di una nuova era per la musica classica e la nascita di una leggenda, quella appunto di tre tenori, capaci di esibirsi insieme su un palco.

 

Redazione