mare fuori

CS_”Mare fuori” su Rai2 |Due episodi della fiction in prima visione assoluta. La resa dei conti


(none)

Due nuovi episodi della fiction “Mare Fuori”, in prima visione assoluta mercoledì 28 ottobre alle 21.20 su Rai2, con Carolina Crescentini e Carmine Recano.
Nella prima puntata, dal titolo “Fai la cosa giusta”, Massimo e Paola sono alla disperata ricerca di Carmine e un’intuizione li conduce al porto. Qui incrociano Carmine che riesce a nascondersi in maniera rocambolesca; Carmine dal suo nascondiglio potrebbe uccidere Massimo, ma si rifiuta di obbedire alle leggi della Camorra e fugge raggiungendo Nina a bordo della nave che sta per salpare per portarli clandestinamente all’estero.
Nel frattempo, nell’Istituto di Pena Minorile Ciro comincia a dubitare che sia stato Pino a rubare il carico di droga dall’auto di Filippo e compie una piccola indagine scoprendo che il piano è stato architettato da Carmine e Filippo. Il giovane boss furibondo promette vendetta. Filippo è in grave pericolo e Naditza intuisce che Ciro vuole ucciderlo. L’unico modo per salvarlo è che Filippo finisca in isolamento e Nad ha l’idea giusta: una trasgressione che segnerà l’apice del loro amore ma che li allontanerà forse per sempre. A seguire, nell’episodio “Morire per vivere”, Carmine è rientrato nell’ IPM e raggiunge Filippo in isolamento. Sanno cosa rischiano e Carmine vuole che Filippo dica la verità e si salvi. Filippo non è d’accordo, resteranno insieme fino alla fine perché insieme ora si sentono invincibili. Ciro organizza una rivolta per poter colpire Carmine e Filippo in isolamento e riesce ad occupare la mensa dell’Istituto. Massimo però capisce le intenzioni di Ciro e corre a spostare i due ragazzi dall’isolamento al laboratorio di ceramica. Ciro prende in ostaggio Paola e minaccia di ucciderla se non gli rivela dove sono nascosti Carmine e Filippo. Massimo cerca di salvarla ma è Beppe a cedere e a rivelare la loro posizione. È la resa dei conti.

CS_Su Rai2 “Mare fuori”con Carolina Crescentini|Storie di ragazzi dietro le sbarre


 

(none)

Quarto appuntamento con “Mare Fuori”, storie di ragazzi che “sbagliano” ospiti dell’Istituto di Pena Minorile di Napoli, tra minacce, amori, fughe, risse, cadute all’inferno e improvvise resurrezioni, in onda in prima visione su Rai2 mercoledì 14 ottobre alle 21.20. 
Nel primo episodio dal titolo “L’amore malvagio”, l’amicizia tra Filippo e Carmine è in crisi proprio ora che avrebbero bisogno l’uno dell’altro. Filippo non tarda a scoprire il prezzo della protezione di  Ciro: durante il permesso incontrerà la sua famiglia in un ristorante. Edoardo approfitta dell’attività al laboratorio di ceramica per corteggiare a modo suo Teresa. Gemma, durante i colloqui con la madre, scopre il peggioramento della sorella sprofondando nei sensi di colpa; Carmine è determinato a non accettare il ricatto della sua famiglia, ma le leggi della Camorra sono chiare: Carmine deve obbedire a  Ezio, uccidere un uomo  e avere la sua vita in cambio. 
Nel secondo intitolato “Conosci te stesso”, Massimo continua ad avere per Carmine un occhio di riguardo e non sospetta nulla dell’ordine che ha ricevuto. Si rivede in lui, gli racconta la sua storia, di come a volte sia difficile fare la scelta giusta perché comporta un prezzo da pagare molto alto. Intanto Filippo ha incontrato i genitori a Napoli, deve obbedire a Ciro e mettere l’auto del padre a disposizione degli amici del giovane boss per trasportare droga al nord. Questa scelta lo tormenta al punto da rifiutare un insolito regalo dal boss, una escort recapitata direttamente nella sua camera d’albergo. Naditza, intanto, esce dall’IPM in permesso e raggiunge Filippo proprio nel momento in cui l’escort lo sta facendo cadere tra le sue braccia. Filippo fa quello che Ciro gli ha ordinato ma poco prima di entrare nell’IPM ha un ripensamento. Nel femminile l’ingresso di Gemma ha catalizzato l’attenzione di Viola che l’ha scelta come vittima designata. Intrigata dalla storia di violenza tra Gemma e Fabio, Viola spinge la nuova arrivata a contattare il fidanzato con un cellulare procurato da Ciro.

Redazione

CS_”Mare fuori”, storie di ragazzi che sbagliano|In prima visone assoluta su Rai2 con Carolina Crescentini e Carmine Recano


(none)

Secondo appuntamento con “Mare Fuori” e le storie dei ragazzi che “sbagliano” ospiti dell’Istituto di Pena Minorile di Napoli, in onda in prima visione assolta su Rai2 mercoledì 30 settembre alle 21.20. Una coproduzione Rai Fiction — Picomedia, prodotta da Roberto Sessa, per la regia di Carmine Elia con Carolina Crescentini, Carmine Recano, Valentina Romani, Nicolas Maupas, Massimiliano Caiazzo, Giacomo Giorgio, Ar Tem, Vincenzo Ferrera, Antonio De Matteo e Anna Ammirati. Nell’episodio “Ogni famiglia ha le sue regole” un nuovo personaggio entra nel carcere: Naditza, un’habitué deIl’WM. Nad si fa arrestare per sfuggire al destino che la sua famiglia ha deciso per lei: sposarla in cambio di soldi a un cugino di venti anni più vecchio di lei. Nad suona il piano come Filippo e fa una scommessa con le altre detenute: entro pochi giorni il Chiattillo sbaverà ai suoi piedi. Ciro non vede l’ora di vendicare la morte di Nazzario Valletta, ucciso da Carmine, che si sente il cappio al collo: tutto quello da cui voleva smarcarsi è diventato realtà, ora è un detenuto con una minaccia di morte sulla testa. Filippo in carcere cerca goffamente di recuperare terreno nei confronti di Ciro e i suoi affiliati, vantandosi di essere lì per aver commesso un delitto d’onore uccidendo un infame, ma quando Pino ‘O Pazzo scopre che il Chiattillo ha detto una bugia per lui le cose si mettono male. In “Chi trova un amico trova un tesoro” i riflettori sono puntati su Viola, una ragazza glaciale che sconta una pena per omicidio con l’aggravante della crudeltà. La ragazza è carismatica e lo stesso Ciro ne subisce il fascino magnetico. Naditza entra in conflitto con lei e cerca di liberare altre detenute dal suo “giogo”. La direttrice Paola ha un nuovo progetto per l’WM: far partecipare alle attività ricreative i ragazzi insieme alle ragazze. Il comandante Massimo è contrario mentre Beppe propone un corso di musica: Naditza sa suonare ma non ha mai studiato, Cardiotrap sa cantare ma non conosce la musica, Filippo potrebbe fare da maestro. La prima lezione non va come si sperava. Filippo, per placare l’aggressività di Pino nei suoi confronti, fa l’ultima cosa che dovrebbe fare: gli compra un regalo. Pino lo ringrazia, ma presto anche gli altri pretendono lo stesso trattamento e quando le richieste non vengono soddisfatte cominciano i guai. Carmine in sala colloqui trova ad attenderlo Nina. La ragazza gli annuncia che presto sarà padre. Filippo solo e disperato decidere di passare all’attacco e procurarsi l’arma con la quale crede di potersi difendere.

Redazione

“Mare fuori” una nuova serie tv su Rai2 |In onda in prima serata da mercoledì 23 settembre. La prima puntata in anteprima su RaiPlay sabato 19


(none)

L’IPM (Istituto di Pena Minorile) di Napoli ospita i ragazzi che sbagliano. C’è chi sbaglia senza volerlo, chi sbaglia con premeditazione e chi pensa che lo sbaglio sia farsi arrestare e non quello di commettere il crimine.
Quando si è adolescenti, il confine tra bene e male è spesso labile, un sottile filo su cui si vuole camminare per mettersi alla prova e soddisfare i propri desideri, senza paura, o senza mostrare di averla.
L’Istituto Minorile è a picco sul mare e ospita 70 detenuti: 50 ragazzi e 20 ragazze. Quando entrano, hanno sempre meno di 18 anni.
Filippo (Nicolas Maupas) è un ragazzo borghese della Milano bene, figlio e studente modello che, in seguito a una notte brava, viene ritenuto responsabile della morte del suo migliore amico. Carmine (Massimiliano Caiazzo) è un ragazzo di Secondigliano che fa di tutto per sfuggire al destino criminale previsto dalle sue origini familiari. La ‘Famiglia’ infatti lo chiama ‘o Piecuro perché vorrebbe lavorare onestamente. Quando però un ragazzo figlio di un clan avverso prova a violentare la sua ragazza, Carmine reagisce in maniera efferata. Edoardo (Matteo Paolillo) è un piccolo grande boss di sedici anni. Ha già un figlio in arrivo dalla fidanzata che lo aspetta fuori, ma si innamora di Teresa, una studentessa che fa volontariato in carcere. Viola (Serena De Ferrari) ha ucciso sua madre senza averne apparentemente motivo e non sembra pentita di quello che ha fatto. Naditza (Valentina Romani) è una ragazza rom che preferisce stare in casa invece che nel campo nomadi dove il padre la vuole dare in sposa a un uomo orrendo.
Insieme ai giovani detenuti ci sono gli adulti che governano il carcere: l’ambiziosa direttrice (Carolina Crescentini), l’appassionato comandante di polizia penitenziaria (Carmine Recano), gli educatori, il cuoco, il barbiere e tutti coloro che ogni giorno cercano di aprire una piccola finestra su un futuro diverso da quello che i ragazzi sono convinti debba essere il loro.
La nuova serie “Mare fuori”, una coproduzione Rai Fiction e Picomedia, prodotta da Roberto Sessa con la regia di Carmine Elia, racconta le loro storie. Sei prime serate in onda su Rai2 da mercoledì 23 settembre e in anteprima su RaiPlay da sabato 19 settembre. Tra minacce, amori, fughe, esami di scuola, partite di pallone, risse, cadute all’inferno e inaspettate resurrezioni si scoprirà che l’IPM ha le sue regole, le sue alleanze, le sue leggi.
Quando vivi in una cella che si affaccia sul mare e quel mare ogni giorno ti regala il vento e i suoi profumi, è molto più difficile dire addio alla libertà.

Redazione