MEI

Il MEI presenta “Romagna Mia” a Faenza il 14 agosto


altop

alLunedi 14 agosto in Piazza della Molinella a Faenza festeggeremo i 70 anni delle Edizioni Musicali Casadei Sonora, grazie all’organizzazione del MEI e del Comune di Faenza.

In tale occasione verrà presentato il primo videoclip ufficiale di Romagna mia, nella versione originale del 1954 incisa da Secondo Casadei con “La Voce del Padrone”.

Il videoclip è un viaggio onirico nella Romagna degli anni ’30 con un Secondo Casadei bambino interpretato dal piccolo Tommaso Carboni (nella foto con Camilla Radi),

a metà tra Pinocchio e il Piccolo Principe. Non mancheranno tanti personaggi ed elementi simbolici di una Romagna mitica e autentica.

La produzione artistica è a cura di Giuliano Paco Ciabatta che con il regista Davide Legni e il direttore della fotografia Davide Adamo ha saputo creare una magia unica

per celebrare con le immagini il successo storico del maestro.  Il videoclip è prodotto da Casadei Sonora in compartecipazione con APT / Regione Emilia Romagna e il contributo dell’ Enoteca Regionale dell’ Emilia Romagna e la collaborazione di Casa Artusi.

Il giorno 14 Universal Music pubblicherà la versione audio restaurata di Romagna mia in tutti gli Stores Digitali anticipando l’uscita del doppio album “Mi chiamo Secondo” con oltre 46 brani storici di Secondo Casadei che ascolteremo dopo l’estate.

L’evento è organizzato dal Comune di Faenza in collaborazione con il MEI.

 Tra gli sponsor della serata La cantina Paltrinieri di Sorbara (Mo) per un gemellaggio con l’Emilia.

Redazione

“ROTTE INDIPENDENTI”: DOPO SKY ARTE HD, ROLLING STONE ANNUNCIA L’APPRODO SUL WEB DEL DOCUMENTARIO PRODOTTO DA SONNE FILM


lalto

Il Mei, in collaborazione con L’Altoparlante, pubblica le quattro puntate della mini serie di Sky Arte sugli albori della musica indipendente italiana e lo annuncia tramite il sito del Rolling Stone.

Clicca qui: http://www.rollingstone.it/musica/news-musica/rotte-indipendenti-la-storia-della-cultura-alternativa-italiana/2017-01-03/

La serie “Rotte Indipendenti” è un viaggio all’interno degli ultimi 30 anni della scena musicale indipendente italiana, che ha rinnovato il mercato musicale italiano, realizzata su idea di Giordano Sangiorgi del MEI – Meeting delle Etichette Indipendenti, la storica manifestazione indie che ha celebrato i suoi 20 anni di attività, e Giangiacomo De Stefano, curata poi dallo stesso insieme a Lara Rongoni per la SonneFilm.

Il Meeting delle Etichette Indipendenti, per il suo ventennale, racconta con quattro documentari le città che hanno fatto dell’underground una realtà musicale internazionale. Il progetto, realizzato da Giangiacomo De Stefano e Lara Rongoni, parte da una domanda: “Che cosa significa essere indipendenti?”. La risposta è un’esplosione di musica e di luce: quelle che fanno da sfondo alle più interessanti ed esaltanti esperienze italiane, dagli anni ‘70 ai primi 2000. Bologna: l’avanguardia culturale. Torino: le contraddizioni di una città industriale trasformata. Roma: l’asprezza di una città autoreferenziale. Milano: centro di grande visibilità mediatica.

La serie, realizzata grazie al contributo della Film Commission Regione Emilia-Romagna, SeacoopNuovo Imaie, lo scorso giugno è andata in onda su Sky Arte per quattro mercoledì consecutivi ed è stata poi presentata ufficialmente al #NuovoMei2016 , a Faenza dal 23 al 25 settembre, con molti dei suoi protagonisti, nella giornata conclusiva, con il supporto della Siae, partner storico della kermesse faentina.

Al link le quattro puntate sul sito del Mei.

www.sonnefilm.com
www.meiweb.it

Redazione

AREA SANREMO, il concorso che porta i giovani al festival di Sanremo: al via domani i corsi (al Palafiori di Sanremo)!


area

AREA SANREMO

Il concorso che porta i giovani al Festival di Sanremo

AL VIA DOMANI I CORSI!

 IN QUATTRO GIORNI GLI ASPIRANTI CANTANTI
INCONTRERANNO PIÙ DI 40 DOCENTI

(Federica Abbate, Niccolò Agliardi, Amara, Lorenzo Fragola, Tania Lighea, Ermal Meta

Francesca Michielin, Andrea Mirò, Simona Molinari, Vince Tempera, Luca Tommasini

Peppe Vessicchio, Zibba, e molti altri nomi importanti tra artisti e addetti ai lavori)

Da domani – giovedì 20 ottobre – fino al 23, il Palafiori di Sanremo sarà animato dai corsi di AREA SANREMO, il concorso che porta i giovani al Festival.

In questi quattro giorni, gli studenti avranno modo di incontrare più di 40 dei migliori professionisti del mondo dello spettacolo (discografici, arrangiatori, direttori d’orchestra, foniatri) e importanti artisti della scena musicale italiana, con cui potranno interagire e lavorare a stretto contatto in stage e laboratori, chiedendo loro consigli, punti di vista e le proprie esperienze passate.

I docenti che si alterneranno in cattedra sono l’autrice e cantante FEDERICA ABBATE, il cantautore e compositore NICCOLÒ AGLIARDI, la cantautrice AMARA, il musicista e paroliere GIUSEPPE ANASTASI,PAOLA BALESTRAZZI (Sony Music Italy), FIORELLA BOCCUCCI, MASSIMO BONELLI (iCompany), LUCA DE GENNARO (Mtv), LORENZO FRAGOLA, DARIANA KOUMANOVA,  la cantautrice e attrice teatrale TANIA LIGHEA, LORETTA MARTINEZ, ERMAL META, FRANCESCA MICHIELIN, ANDREA MIRÒ, la cantante e compositrice SIMONA MOLINARI, CONCETTA PETTI, MARCO RAGUSA (Warner Music Italia), il produttore discografico e talent scout CHARLIE RAPINO, il direttore d’orchestra, arrangiatore e compositore italiano MARCO SABIU, GIORDANO SANGIORGI (Mei), la vocal coach ufficiale di Area Sanremo DANILA SATRAGNO insieme all’esperto foniatra professor FRANCO FUSSI e alla cantante MONIA RUSSO, la commissione artistica di Area Sanremo STEFANO SENARDI, MASSIMO COTTO e MAURIZIO CARIDI, il Club Tenco ANTONIO SILVA, SERGIO SACCHI e ENRICO DE ANGELIS, LUCA STANTE (Believe Digital), il manager e produttore TINO SILVESTRI, il presidente e il direttore Divisione Musica  SIAE FILIPPO SUGAR eMATTEO FEDELI, VINCE TEMPERA e L’ORCHESTRA SINFONICA DI SANREMO, LUCA TOMMASINI,ANTONIO VANDONI (Radio Italia), PEPPE VESSICCHIO, RICCARDO VITANZA (Parole e Dintorni),ANDREA VITTORI (Ma9 Promotion), ZIBBA e molti altri. Inoltre, passeranno a salutare gli studenti, anche gli artisti coinvolti alla rassegna del Club Tenco di quest’anno, che avrà luogo al Teatro Ariston dal 20 al 22 ottobre.

Nei quattro giorni di campus verranno trattate alcune delle tematiche relative alla figura del cantante (inteso sia come autore che come interprete) e di tutto quello che gli ruota intorno:dall’importanza della voce, della sua cura e utilizzo, e della presenza scenica a come affrontare al meglio un provino, partendo dalla scelta del brano a quella del look; dal focus con il presidente e il direttore Divisione Musica SIAE agli ampi spazi dedicati alle figure di autore e compositore (insieme ad alcuni dei più importanti cantautori e compositori italiani); dallo spazio dedicato alla comunicazione, anche in radio e tv, agli aspetti legali della carriera di artista; dall’approfondimento sulla programmazione musicale delle radio in Italia a quello relativo al rapporto con il management e quali contratti firmare e quali no; dall’evoluzione della musica e della sua immagine fino al giorno conclusivo di campus, in cui i giovani avranno modo di mettere a frutto quanto appreso nei giorni precedenti, collaborando per la realizzazione di progetti particolari.

AREA SANREMO lavora in prima linea con il Festival della Canzone Italiana: per questa ragione, quest’anno nel palinsesto dei corsi è stato inserito per la prima volta uno speciale laboratorio dedicato all’importanza di scrivere brani con parole e musiche di qualità, in cui interverranno cantautori italiani che dispenseranno consigli preziosi agli studenti.

A questi quattro giorni di percorso formativo, seguiranno le fasi di selezione davanti alla Commissione di Valutazione, composta da STEFANO SENARDI (direttore artistico di Area Sanremo), MASSIMO COTTO (Presidente della Commissione di Valutazione) e MAURIZIO CARIDI (presidente della Fondazione Orchestra Sinfonica di Sanremo).

Partner ufficiali di AREA SANREMO sono SIAE, ICompany, Anteros Produzioni Srl, Akamu, Believe Digital e Festival degli Autori, MEI.

Anche quest’anno, Radio Italia è la radio ufficiale di Area Sanremo.

Area Sanremo è stata affidata dal Comune di Sanremo alla Fondazione Orchestra Sinfonica di Sanremo.

Per ulteriori informazioni:

http://www.area-sanremo.it/2016_it  

http://www.facebook.com/areasanremo2016

Rinviati i termini d’iscrizione al 13 ottobre per AREA SANREMO, il concorso che porta i giovani al Festival di Sanremo


s

AREA SANREMO

Il concorso che porta i giovani al Festival di Sanremo

IN SEGUITO ALLA GRANDE RICHIESTA
RINVIATI I TERMINI D’ISCRIZIONE AL 13 OTTOBRE…

…E IN QUATTRO GIORNI GLI ASPIRANTI CANTANTI
INCONTRERANNO PIÙ DI 40 DOCENTI

(Federica Abbate, Niccolò Agliardi, Lorenzo Fragola

Ermal Meta, Francesca Michielin, Andrea Mirò, Vince Tempera,

Luca Tommasini, Peppe Vessicchio, Zibba

e molti altri nomi importanti tra artisti e addetti ai lavori)

In seguito alla grande richiesta e dopo l’entusiasmo riscontrato durante la prima edizione di Area Sanremo Tour, AREA SANREMO RINVIA I TERMINI D’ISCRIZIONE: eccezionalmente, i cantanti e le band provenienti da tutta Italia avranno tempo fino al 13 ottobre per scaricare il bando e la modulistica necessari per l’iscrizione dal sito www.area-sanremo.it e inviare la domanda ed il materiale richiesto. (Per ulteriori informazioni: 0184/505764 – contact@area-sanremo.it)     

Oltre al rinvio dei termini d’iscrizione, AREA SANREMO 2016 sarà un’edizione ricca di novità.

Le più importanti riguardano i corsi, che per la prima volta dureranno 4 giorni (dal 20 al 23 ottobre) anziché 3, e il parterre degli insegnanti, che conta alcuni dei più importanti nomi del panorama musicale e artistico italiano.

Quest’anno per la prima volta gli studenti avranno modo di incontrare più di 40 dei migliori professionisti del mondo dello spettacolo (discografici, arrangiatori, direttori d’orchestra, foniatri) e importanti artisti della scena musicale italiana, con cui potranno interagire e lavorare a stretto contatto in stage e laboratori, chiedendo loro consigli, punti di vista e le proprie esperienze passate.

I docenti che si alterneranno in cattedra sono l’autrice e cantante FEDERICA ABBATE, il cantautore e compositore NICCOLÒ AGLIARDI, PAOLA BALESTRAZZI (Sony Music Italy), MASSIMO BONELLI(iCompany), LUCA DE GENNARO (Mtv), il produttore discografico GUIDO ELMI, LORENZO FRAGOLA,ERMAL META, FRANCESCA MICHIELIN, ANDREA MIRÒ, la commissione artistica di Area SanremoSTEFANO SENARDI, MASSIMO COTTO e MAURIZIO CARIDI, il Club Tenco ANTONIO SILVA, SERGIO SACCHI e ENRICO DE ANGELIS, il produttore discografico e talent scout CHARLIE RAPINO, la cantanteMONIA RUSSO, il direttore d’orchestra, arrangiatore e compositore italiano MARCO SABIU, GIORDANO SANGIORGI (Mei), le vocal coach LORETTA MARTINEZ, DANILA SATRAGNO e DARIANA KOUMANOVA,LUCA STANTE (Believe Digital), VINCE TEMPERA e L’ORCHESTRA SINFONICA DI SANREMO, LUCA TOMMASINI, TONI VANDONI (Radio Italia), PEPPE VESSICCHIO, RICCARDO VITANZA (Parole e Dintorni), ANDREA VITTORI (Ma9 Promotion), FRANCO ZANETTI (Rockol), ZIBBA e molti altri.

Nei quattro giorni di campus verranno trattate alcune delle tematiche relative alla figura del cantante (inteso sia come autore che come interprete) e di tutto quello che gli ruota intorno:dall’importanza della voce e della presenza scenica a come affrontare al meglio un provino; dalla giornata dedicata alla figura dell’autore e compositore allo spazio dedicato alla comunicazione, a radio e tv, agli aspetti legali della carriera di artista fino al giorno conclusivo di campus, in cui i giovani avranno modo di mettere a frutto quanto appreso nei giorni precedenti, collaborando per la realizzazione di progetti particolari.

AREA SANREMO lavora in prima linea con il Festival della Canzone Italiana: per questa ragione, quest’anno nel palinsesto dei corsi è stato inserito per la prima volta uno speciale laboratorio dedicato all’importanza di scrivere brani con parole e musiche di qualità, in cui interverranno cantautori italiani che dispenseranno consigli preziosi agli studenti.

A questi quattro giorni di percorso formativo, seguiranno le fasi di selezione davanti alla Commissione di Valutazione.

Partner ufficiali di AREA SANREMO sono SIAE, ICompany, Anteros Produzioni Srl, Akamu, Believe Digital e Festival degli Autori, MEI.

Anche quest’anno, Radio Italia è la radio ufficiale di Area Sanremo.

Area Sanremo è stata affidata dal Comune di Sanremo alla Fondazione Orchestra Sinfonica di Sanremo.

 

1 Ottobre, al via il #nuovoMEI2015, il nuovo MEETING DELLE ETICHETTE INDIPENDENTI che si svolge annualmente a Faenza accogliendo la musica indipendente italiana


AL VIA IL #nuovoMEI2015! 

Il grande ritrovo della musica indipendente italiana

 mei

A Faenza (RA) SABATO 3 E DOMENICA 4 OTTOBRE

ANTEPRIME: giovedì 1 e venerdì 2 ottobre

Tanti gli artisti in concerto: CESARE BASILE, IOSONOUNCANE, MAURO ERMANNO GIOVANARDI, LO STATO SOCIALE, NOBRAINO, GHEMON, EUGENIO BENNATO, e molti altri.

Oggi, giovedì 1 ottobre, al via il #nuovoMEI2015, il nuovo MEETING DELLE ETICHETTE INDIPENDENTI, più giovane, social e multidisciplinare, grazie al quale anche quest’anno Faenza (Ravenna) si trasformerà per quattro giorno, fino a domenica 4 ottobre, in un centro nevralgico per la scena musicale indipendente italiana.

Sono già tantissimi gli artisti confermati, per questa Woodstock degli emergenti italiani, che ha festeggiato l’anno scorso il ventennale, tra cui:Cesare Basile e Iosonouncane che si aggiudicano a pari merito il Premio Miglior Artista Indipendente dell’Anno, Roy Paci che viene premiato da Amnesty International, e poi Ruggero De i Timidi, Kutso, Eugenio Bennato, Nobraino, Ghemon, Lo Stato Sociale, Maksim Cristan con la Spada, Ciccio Merolla, Ivan Cattaneo, Dellera, Marco Guazzone, Bobo Rondelli, Ylenia Lucisano, Gli Scontati, Punto e Virgola, Immanuel Casto, Zibba, Erica Mou e Canova.

E tanti gli appuntamenti imperdibili e che abbracciano varie discipline, tra cui la proiezione del trailer della docu serie “Rotte Indipendenti”, la vendita in anteprima del cofanetto in edizione limitata con le prime registrazioni in 45 giri realizzate da Franco Battiato, l’omaggio a Lucio Dalla e la raccolta di cover di giovani artisti, l’omaggio a Pino Daniele da parte di Nello Daniele, e i grandi dibattiti sullo stato della musica indipendente italiana con i più grandi esperti di musica in Italia, i Parlamentari per la Musica guidati da Collina, Ferrara e Bonaccorsi, i maggiori esponenti di  SIAE, con il Presidente del Consiglio di Gestione Filippo Sugar (3 ottobre – ore 18.00) e il direttore genarle della Siae Gaetano Blandini, il Presidente del Nuovo Imaie Andrea Miccichè, e molti altri a testimoniare come il MEI sia ufficialmente la vetrina nazionale della Nuova Musica Emergente italiana.

Anche quest’anno il MEI riunirà artisti emergenti, realtà discografiche, festival ed operatori del settore musicale italiano, trasformando Faenza in una vera e propria città della musica con live, esposizioni, workshop didattici, convegni e premiazione delle migliori realtà indie italiane e con la presenza, unico caso in Italia, dei vincitori di oltre 100 festival e contest per emergenti provenienti da tutta la penisola e selezionati dalla Rete dei Festival. Una vera e propria grande vetrina della nuova scena musicale emergente del nostro paese proveniente dai migliori eventi live.

L’1 e 2 ottobre si svolgerà l’anteprima del #nuovoMEI2015 con i concerti di Omar Pedrini, Musicanti di Grema, Gli Scontati e altri, mentrel’inaugurazione vera e propria della nuova edizione avverrà il 3 ottobre alle ore 14.00 in Sala del Consiglio Comunale a Faenza.

Il 3 e il 4 ottobre saranno due giorni all’insegna del Super MEI Circus con musica live, convegni, esposizioni, performance, attività specifiche rivolte a chi opera nei campi dell’editoria e del fumetto, del videoclip, degli strumenti musicali e tanto altro.

Il 3 ottobre l’evento centrale del MEI sarà la Nuova Notte Bianca, con concerti in oltre 30 spazi della città.

Verranno consegnati i principali premi tra cui: Premi Freak – Sono un ribelle mamma!, la Targa Mei Musicletter ExitWell, il Premio Miglior Artista Indipendente dell’Anno, il PIVI, che quest’anno diventa MEID IN ITALY, il primo Festival del Cinema Musicale, e i premi ai migliori Festival.

Tanti gli appuntamenti speciali, tra cui lo spettacolo musicale Lontani dagli occhi”, in prima nazionale, tratto dal libro del giornalista e critico Enzo Gentile “Lontani dagli occhi. Vita, sorte e miracoli di artisti esemplari”, il live “Donne in black” tratto dall’omonima compilation, il grande concerto per la “Giornata nazionale per le vittime dell’immigrazione” in Piazza del Popolo, organizzato in collaborazione con iCompany, il music network ideato da Massimo Bonelli che è anche organizzatore del Concerto del Primo Maggio di Roma. Per la prima volta verranno presentati in anteprima i risultati del sondaggio AudioCoop, aderente a WIN, l’associazione mondiale dei discografici indipendenti, sullo stato di salute delle etichette indipendenti in Italia con dibattiti sulle trasformazioni derivanti dal digitale.

Il 4 ottobre vedrà la finale del MEI Superstage ma anche tanti dibattiti e workshop come “Vuoi scrivere una canzone con Zibba?”.

Il Meeting delle Etichette Indipendenti, che ha ospitato ogni anno i principali artisti della scena nazionale ai loro primi passi come, ad esempio, Baustelle, Subsonica, Caparezza, Negramaro e più recentemente Zibba, Erica Mou, Blastema, The Niro e molti altri, si conferma ancora di più come una piattaforma di lancio per tutti gli emergenti della scena indipendente italiana nella nuova versione di #nuovoMEI2015.

Novità di quest’anno a tutela e sviluppo dei nuovi artisti e delle nuove band emergenti: dalla collaborazione tra BeCrowdy (www.becrowdy.com) e MEI nasce quest’anno il #Crowdemerging: il crowdfunding per le band e gli artisti emergenti che vogliono realizzare il proprio progetto musicale d’esordio con la massima tutela e cura.

La squadra del MEI è composto quest’anno da: Giordano Sangiorgi, Roberta Barberini, Cinzia Magnani, Saro Poppy La Nucara, Fabrizio Galassi, Federico Guglielmi, Luca D’Ambrosio, Francesco Galassi, Tiziana Barillà, Dario Cantelmo, Matteo Valtancoli, Michele Lionello, Roberto Grossi, Massimo Roccaforte, Stefano Zurlo, Claudio Formisano, Carlo Testini, Tommaso Zanello, Claudio Fucci, Giangiacomo De Stefano, Alberto Quadri, Fabiana Manuelli, Max Magaldi, Giandomenico Carbone, Guido De Beden, Elvis Ceglie, Alessandra Margiotta, Tonia Chiaramonte, Renato Marengo, Andrea Pettinelli, Giampiero Bigazzi, Marco Berti, Michela Verrillo e tanti altri.

“Tutta la notte”, il nuovo singolo di Livio Cori feat. Ghemon tra rap e pop


fTutta la notte (::noon::/Artist First) è il titolo del nuovo singolo di Livio Cori feat. Ghemon, da domani in radio. I confini sono stati inventati per disegnare le mappe, non per descrivere la musica e Livio Cori ne è la prova vivente. Non chiedetegli qual è il suo genere perché anche se al primo ascolto vi sembrerà figlio del mondo hip hop, il suo pur giovane percorso artistico lo ha portato verso ogni contaminazione possibile. Come la sua città. Napoli è la patria per eccellenza della contaminazione, e qui davvero i confini non hanno mai avuto motivo di esistere. Livio Cori il DNA partenopeo lo porta addosso come un tatuaggio, ma è da sempre l’America il faro illuminante del suo percorso. Il suo amore per il basket, in luogo del calcio, l’infatuazione per il rap invece dell’onda neomelodica, sono strade che Livio Cori non ha scelto: esse lo hanno rapito. Mentre il coro intona un accordo, Livio Cori è su un’altra tonalità: si chiama istinto. Eppure, la definizione di rapper gli va stretta, perché a differenza della cultura d’oltre Oceano – la quale esige un aka in luogo di ciò che recita la Carta d’Identità – Livio Cori rivendica il suo nome di battesimo. Il rap è uno strumento, come lo sono r’n’b e il pop, e Livio è un vero polistrumentista della musica che sa ben mescolarli. Tutta la notte è caratterizzato da una collaborazione illustre e non casuale: Ghemon. I due artisti hanno la stessa visione musicale, e ad entrambi la definizione di rapper va stretta. Stima reciproca per due musicisti che spesso hanno avuto modo di incrociarsi sui palchi d’Italia, finché non è scattata la scintilla. Il brano dimostra che le rime veloci dell’hip hop non sono “nemiche” della melodia. Su Tutta la Notte Livio ha detto: “Non specifico mai chi è il soggetto; è quello che guardo, è la testimonianza di ciò che ho visto”.

Il talento di Livio Cori trova la prima conferma. Il prossimo 3 ottobre, il giovane artista riceverà dal MEI (Meeting delle etichette indipendenti che da anni premia le realtà alternative ed autonome della musica italiana) il riconoscimento quale miglior talento emergente della scena Hip Hop. Il premio sarà consegnato da una delle icone italiane del genere: Piotta. La scelta celebra la “voce fuori dal coro” del rap italiano, il cui singolo Tutta la notte feat. Ghemon è la dimostrazione più concreta di quanto il premio “Hip Hop Mei” per il talento emergente sia meritato. Per finire, i Planet Funk hanno chiesto a Livio Cori di fare l’open act delle più importanti date del loro prossimo Tour (2016)

Cs Musica: Al Mei il primo centro di formazione professionale nazionale per gli artisti emergenti : sabato 3 e domenica 4 ottobre Workshop Dall’Autoproduzione all’Autopromozione e Laboratorio di Scrittura Creativa con Zibba


mei

Workshop Speciale: Vuoi scrivere una canzone con Zibba? Domenica 4 ottobre puoi farlo al #nuovoMEI2015! Conduce Enrico Deregibus (cliccare)

Vuoi scrivere una canzone con Zibba?

Workshop di scrittura di canzoni curato da Enrico Deregibus

Si svolgerà domenica 4 ottobre al Mei alle ore 11 un workshop di scrittura di canzoni con Zibba, coordinato da Enrico Deregibus.

Il laboratorio si svolgerà in due momenti. Nel primo, che sarà di tipo teorico, si racconterà come nascono il testo e la musica di una canzone e del loro rapporto. Si affronteranno le tecniche di scrittura, si parlerà di metrica, di rima, di melodia, di suono delle parole, ma anche di come stanare l’ispirazione.

Nella seconda parte, di tipo pratico, i partecipanti potranno impostare la scrittura di una canzone con Zibba, un autore che ha saputo, caso raro, scrivere brani nell’ambito della canzone d’autore così come del pop e dell’indie.

Con i primi due album Zibba ha partecipato al concerto del Primo Maggio di Roma e a diverse trasmissioni musicali in tv. Ha vinto il Premio Bindi e l’Artista che non c’era nel 2011, mentre nel 2012 ha vinto a pari merito con gli Afterhours la Targa Tenco nella categoria “Album dell’anno”. Nel 2014 ha partecipato con il brano “Senza di te” a Sanremo nella sezione Nuove Proposte, vincendo il Premio della Critica “Mia Martini” e il Premio della Sala Stampa Radio-Tv-Web. Il suo ultimo album si intitola “Muoviti svelto”. Oltre che per sé ha scritto per molti altri artisti come Jovanotti, Eugenio Finardi, Cristiano De André, Michele Bravi, Patty Pravo.

10SET2015

Poi  al #nuovoMEI2015  torna a grande richiesta il tradizionale e rinnovato Workshop “Dall’Autoproduzione all’Autopromozione” con i maggiori professionisti del settore.

Tornano anche quest’anno i workshop formativi gratuiti per giovani artisti emergenti e giovani professionisti del settore del MEI. YouTube, Deezer, BeCrowdy e Produzioni dal Basso  assieme al progetto di Alberto Quadri e Giordano Sangiorgi “Dall’autoproduzione all’autopromozione” che vede tra i presenti L’Altoparlante,  Esibirsi Coop, Doc Servizi, Libellula , Note Legali, Materiali Sonori e tanti altri professionisti  forniranno nozioni fondamentali per i musicisti e i professionisti  e gli operatori del settore, emergenti e non.

L’ingresso è gratuito aperto e libero per tutti. Per iscriverti e assicurarti un posto a sedere scrivi a segreteria@materialimusicali.it.

Qui il programma di sabato 3 e domenica 4 ottobre:

SABATO 3 OTTOBRE

Sala gialla – Comune di Faenza – Piazza del Popolo 31/C – Centro Storico 
·         ore 09.00 – 13.00

Workshop a cura di Alberto Quadri “Dall’autoproduzione all’autopromozione”. Apertura a cura di Giordano Sangiorgi.

Workshop a cura di Alberto Quadri “Dall’autoproduzione all’autopromozione”

Claudio Corradini (produttore)

Fabio Gallo (promozione Radio, L’Altoparlante)

Federico Pelle (Basement Studio)

Alberto Quadri (Quadriproject, self promotion)

Esibirsi Coop. ( Dirittti per musicisti e adempimenti)

·         ore 15.00 – 19.00

Workshop “Dall’autoproduzione all’autopromozione” con i seguenti interventi:

·         15:00 – BECROWDY. Un Workshop su come ideare, realizzare e promuovere una campagna di crowdfunding di successo, arricchito da Incontri one-to-one con i partecipanti.
·         16:30 – YOUTUBE. Lo staff di YouTube vi illustrerà le possibilità e le strategie per gestire al meglio e dare la massima visibilità al vostro canale. Dopo l’incontro sarà possibile avere un incontro faccia a faccia per confrontarsi sui casi reali degli emergenti partecipanti.
·         18:00 – DOCSERVIZI. Si affronterà l’argomento della tutela dei professionisti della spettacolo, scuole di musica ed insegnanti. Verranno inoltre illustrate le best practices per l’organizzazione di festival e concerti, con speciale attenzione al mondo dei tecnici e sicurezza sul lavoro cantiere spettacolo.

DOMENICA 4 OTTOBRE

Sala gialla – comune di Faenza
·         ore 09.00 – 13.00

Workshop a cura di Alberto Quadri “Dall’autoproduzione all’autopromozione”. In apertura presenta Giordano Sangiorgi del MEI.

Marco Notari (Libellula music, autoproduzione)

Andrea Marco Ricci (Note Legali, diritti per musicisti)

Giampiero Bigazzi (Produttore musicale)

Pietro Giola (Machiavelli music, sincronizzazione)

Max Monti (Quintorigo, lavoro diproduzione in studio)

Luca Santini (Management).

·         ore 15.00 – 19.00

Workshop “Dall’autoproduzione all’autopromozione” con interventi di

·         15:00 – DEEZER. Racconterà come lo streaming rappresenti oramai uno strumento attuale ed efficace per la promozione degli artisti.
·         16:30 – PRODUZIONI DAL BASSO . Un workshop in cui gli emergenti saranno guidati nel mondo del Crowdfunding in ambito culturale e civico.
·         18:00 – DOCSERVIZI. Si affronterà l’argomento della tutela dei professionisti della spettacolo, scuole di musica ed insegnanti. Verranno inoltre illustrate le Best Practices per l’organizzazione di festival e concerti con speciale attenzione al mondo dei tecnici e sicurezza sul lavoro cantiere spettacolo.
By Ponyo

martedì 24 marzo, esce la compilation “EATALY LIVE PROJECT” (Sony Music), un cd con 15 brani di artisti che si sono esibiti sul Palco Smeraldo, scelti da Stella Fabiani


ea

ESCE LA COMPILATION

“EATALY LIVE PROJECT”

Un cd con 15 brani di artisti che si sono esibiti sul Palco Smeraldo 

martedì 24 marzo, esce la compilation “EATALY LIVE PROJECT” (Sony Music) composta da 15 brani di artisti che si sono esibiti sul Palco Smeraldo durante questo primo anno di Eataly Smeraldo. La selezione artistica è stata affidata alla talent-scout e produttrice Stella Fabiani (ha scoperto e portato al successo, tra gli altri, Marco Mengoni, Zero Assoluto e Lara Martelli) che, tra le centinaia di brani eseguiti live sul Palco Smeraldo, ha scelto quelli dei 15 artisti più interessanti.

La compilation, la cui idea è stata concepita e definita da Nicola Farinetti, Mario Macchitella e Paolo Maiorino e realizzata da Stella Fabiani, nasce dalla volontà di Eataly di perpetuare la tradizione dello storico Teatro Smeraldo e di promuovere la musica live, permettendo ad artisti di ogni levatura, genere ed età di esibirsi, proponendo i loro brani su un palco che si fa carico di raccontare la storia di quello che è stato uno dei luoghi principe della cultura milanese. Tra gli artisti che hanno regalato il loro talento e le loro performance a Eataly Smeraldo, e che si sono aggiudicati un posto nella compilation “Eataly Live Project”, ci sono Jack Savoretti, Giulia Mazzoni, l’unica artista donna entrata a far parte di questa raccolta, Marco Sbarbati, Alberto Pizzo feat. Fabrizio Sotti e Mino Cinelu, Hind, Nico Maraja, Vincenzo Scruci, The Crowsroads, Carlo Ozella, Kozminski, Mauto, Giuliano Vozella, Crazy Power Flower, Davide Berardi eRoberto Esposito.

I brani contenuti nella compilation sono stati accuratamente scelti da Stella Fabiani che li ha selezionati tra centinaia di proposte privilegiando gli inediti alle cover e scegliendo di dare alla raccolta una continuità pop, senza mescolare i generi, per un ascolto più fluido e piacevole. Una scelta fatta solo in nome della musica, delle capacità e della preparazione degli artisti, che possono così avere una vetrina alternativa per presentarsi e proporre le loro composizioni.

«Eataly nasce per raccontare storie che sempre partono da tradizioni, da memorie – racconta Nicola Farinetti – Eataly Smeraldo è dedicato alla musica e non poteva essere altrimenti. Negli anni abbiamo capito che i valori positivi del mondo del cibo sono in realtà gli stessi di tutti gli altri mondi e che Eataly può giocare un ruolo importante nello spostare il valore del rispetto dal senso del dovere al senso del piacere. Il Teatro Smeraldo è stato un santuario della musica, un luogo dove hanno suonato i più grandi e che i milanesi ben conoscono, per cui Eataly non poteva non farsi carico di questa storia. Per questo lo Smeraldo lo raccontiamo suonando, cantando e ballando, offrendo un palco a giovani artisti italiani. I valori della musica non sono poi molto diversi da quelli del cibo: felicità, piacere, convivialità e crescita. Il tutto ha inoltre un’importante finalità umanitaria a cui il palco è dedicato: nel 2014, l’apertura di cinquanta aree di sussistenza agricola (orti) in Africa insieme a Slow Food».

«Da questo progetto, la cui forza innovativa è stata riconosciuta e premiata da un’autorevole istituzione del settore come il MEI aggiunge Mario Macchitella Sony Music ha attinto con la competenza di una grande talent-scout come Stella Fabiani, che ha ascoltato tutti i nostri artisti scegliendo i quindici brani più interessanti. Così nasce questa compilation».

I brani della compilation “Eataly Live Project” saranno prossimamente ascoltabili in streaming anche su Spotify, insieme ad altri brani scelti sempre da Stella Fabiani con lo stesso criterio adottato per selezionare i 15 presenti nel cd.

 

VALENTINA PARISSE in concerto al Rising Love di Roma con special guest The Niro


valentina

Venerdì 27 febbraio la cantautrice VALENTINA PARISSE sarà in concerto al Rising Love di Roma (Circolo Arci – Via delle Conce, 14 – ore 21.30 – ingresso libero) dove proporrà live i brani del suo repertorio e i nuovi brani in lingua italiana, tra cui “Sarà Bellissimo”, attualmente in rotazione radiofonica. Sarà con lei sul palco come special guest il cantautore The Niro.

“Sarà bellissimo” è il primo brano in lingua italiana della cantautrice VALENTINA PARISSE, attualmente disponibile in digital download e sulle principali piattaforme streaming. È stato registrato e missato a Londra da Tim Weidner nei Sarm Recording Studios di Trevor Horn, con la partecipazione di importanti musicisti come Julian Hinton, John Giblin, Pete Gordeno, Danny Cummings. Il testo è scritto dalla stessa Valentina Parisse e da Luca Bizzi, le musiche sono di Valentina Parisse e Phil Palmer. Il video del brano, per la regia di Sergio Pappalettera, è visibile al seguente link: 

Ad aprile 2013, durante il suo concerto sold out all’Auditorium Parco della Musica di Roma (dopo il sold out al Blue Note di Milano), Valentina Parisse ha regalato una sorpresa al pubblico, esibendosi per la prima volta con brani in italiano scritti da lei stessa. Fino ad allora, infatti, la cantautrice aveva interpretato solo brani in lingua inglese. Nell’estate 2014 si è esibita con successo all’interno dello storico Festival di Ravello e dell’annuale Meeting delle Etichette Indipendenti (MEI).

Interamente in lingua inglese sono il suo disco d’esordio Vagabond (pubblicato nel 2011 da LAB, distribuito da Sony Music) e i suoi primi due singoli Upside DowneDon’t Stop(brano dello spot 2013 di Eni Gas e Luce). Attualmente sta lavorando al suo primo disco in lingua italiana.