milano

CS_RIKI/RINVIATI A OTTOBRE I 2 LIVE NEI PALASPORT DI MILANO E ROMA


Riki, posticipati a ottobre i concerti di Roma e Milano

Si informa che, data la posticipazione del disco e la partecipazione dell’artista al Festival di Sanremo, le due date di RIKI nei Palasport previste il 22 febbraio a MILANO (Mediolanum Forum) e il 28 febbraio a ROMA (Palazzo dello Sport) sono state rinviate ad ottobre. I biglietti venduti per le date di febbraio restano validi per le nuove date di ottobre.

Queste le nuove date:

sabato 3 ottobre alle ore 21.00 al Palazzo dello Sport di ROMA (NUOVA DATA a recupero del 28 febbraio 2020)

domenica 11 ottobre alle ore 19.00 al Mediolanum Forum di Assago, MILANO (NUOVA DATA a recupero del 22 febbraio 2020)

Per coloro che hanno acquistato i biglietti presso un punto vendita, il rimborso dei biglietti potrà essere eventualmente richiesto rivolgendosi agli stessi punti vendita dove i biglietti sono stati acquistati, entro e non oltre il 14 febbraio 2020.

Per coloro che hanno acquistato i biglietti online sul sito TicketOne o tramite call center con modalità “ritiro nel luogo dell’evento”, il rimborso dei biglietti potrà essere eventualmente richiesto indirizzando una comunicazione email all’indirizzo: ecomm.customerservice@ticketone.it, entro e non oltre il 14 febbraio 2020.

Per coloro che hanno acquistato i biglietti online sul sito TicketOne o tramite call center con modalità ‘spedizione tramite corriere espresso‘, il rimborso dei biglietti potrà essere eventualmente richiesto indirizzando una comunicazione di richiesta con allegati i biglietti, tramite raccomandata con ricevuta di ritorno, entro e non oltre il 14 febbraio 2020 (farà fede la data del timbro postale) all’indirizzo: TicketOne S.p.A. – Via Vittor Pisani 19 – 20124 Milano (C.a. Divisione Commercio Elettronico).

Redazione

CS_ Martedì 19 novembre a MILANO “TUTTO L’AMORE CHE CONTA DAVVERO”, una giornata dedicata a MANGO (all’interno della Milano Music Week): ore 10.00 nell’Aula Magna dell’Università Statale e alle ore 20.30 al Teatro dell’Arte della Triennale.


TUTTO L’AMORE CHE CONTA DAVVERO

Mango_Cover TUTTO L'AMORE CHE CONTA DAVVERO_b (1).jpg

Una giornata dedicata a Mango

 

MARTEDÌ 19 NOVEMBRE A MILANO

 

ORE 10.30 nell’AULA MAGNA dell’UNIVERSITÀ STATALE DI MILANO

Un incontro sulla musica, la vocalità e la poetica di MANGO

 

ORE 20.30 al TEATRO DELL’ARTE della TRIENNALE DI MILANO

Un intenso ed emozionante omaggio all’artista di Lagonegro

con GIORGIAEUGENIO FINARDISATURNINO,

KATAKLÒ ATHLETIC DANCE THEATREI TARANTOLATI DI TRICARICO,

LAURA VALENTEALBERTO SALERNOMARA MAIONCHI e tanti altri amici …

 

Nel quinto anniversario della scomparsa di Mango, martedì 19 novembre si terrà “Tutto l’amore che conta davvero”: una giornata dedicata a Mango, all’interno della Milano Music Week, per ricordare l’artista di Lagonegrocelebrare il suo talento unico e sfaccettato e avvicinare al suo mondo musicale e letterario un pubblico nuovo e più ampio.

Tutto l’amore che conta davvero” è anche il titolo di uno speciale cofanetto in uscita il 22 novembre.

L’evento si svolgerà in due momenti diversi, uno didattico e uno artisticoIl primo appuntamento, previsto alle ore 10.00 di martedì 19 novembre nell’Aula Magna dell’Università Statale di Milano, sarà indirizzato agli studenti universitari e delle scuole superiori di Milano. Grazie al sostegno attivo del Provveditorato e del Comune di Milano all’incontro saranno presenti ragazzi e studenti che potranno assistere ad una vera e propria lezione su Mango, la sua tecnica vocale, l’originalità della sua ricerca e la sua poetica. Il tutto affidato agli interventi di Laura Valente, moglie di Mango, MogolMauro Paoluzzi e il professor Maurizio Corbella, docente di “culture e pratiche musicali nell’età dei mass-media” alla Statale di Milano. Contributi audio e video aggiungeranno ulteriore valore didattico e formativo all’incontro, che sarà anche aperto al pubblico fino ad esaurimento posti.

Il secondo e conclusivo appuntamento dedicato a Mango si terrà nella serata del 19 novembre al Teatro dell’Arte della Triennale. All’evento, affidato alla conduzione di Luca De Gennaro, curatore della Milano Music Week e Vice Presidente Talent & Music di Viacom International Media Networks, e di Laura Valente, parteciperanno amici e grandi artisti.

Con la regia di Vanessa Korn e la direzione artistica di Stefano Senardi, durante la serata offriranno il loro personalissimo tributo a Mango: Giorgia, Eugenio Finardi, Saturnino, Kataklò Athletic Dance Theatre, I Tarantolati di Tricarico, Alberto Salerno, Mara Maionchi, Marta Cagnola e altri amici.

La serata vedrà anche la consegna di un riconoscimento SIAE per l’opera e l’eredità artistica lasciata da Mango alle nuove generazioni. L’ingresso è gratuito, fino ad esaurimento posti, previa registrazione via mail al seguente indirizzo staff@mango.it

Media Partner dell’evento è TIMMUSIC, la piattaforma di TIM dedicata alla musica in streaming, che permette di ascoltare oltre 30 milioni di brani di tutti i generi, creare playlist personali o ascoltare quelle proposte dall’App, trovare podcast e contenuti esclusivi, album e singoli anche in anteprima, scoprire le classifiche settimanali e condividere tutto sui social.

TUTTO L’AMORE CHE CONTA DAVVERO, oltre che un’affettuosa e sentita celebrazione dell’artista, intende essere il primo di una serie di momenti che invitano il pubblico alla riscoperta dell’opera di Mango e ne promuovono la divulgazione anche fra le generazioni dei più giovani. Con una voce e una sensibilità artistica uniche nel panorama della canzone italiana, Mango è uno dei tra i talenti più originali e poliedrici mai espressi dal nostro Paese. In quasi 40 anni di carriera, attraverso 22 album (6 milioni di copie vendute nel mondo) e un’infinità di concerti, l’artista lucano ha inanellato una serie di successi, da “Oro” a “Lei verrà”, da “Bella d’estate” a “Come Monna Lisa”, da “Mediterraneo” a “La rondine” – tanto per citare i più celebri – che sono entrati di diritto nella nostra cultura. Un cammino, il suo, costellato di incontri speciali, da Mogol a Mara Maionchi e Alberto Salerno, e poi Maurizio Fabrizio, Pasquale Panella, Lucio Dalla, Franco Battiato, Claudio Baglioni e tanti altri che, per brevi o lunghi tratti, lo hanno affiancato nel suo cammino d’autore, regalando stimoli e declinazioni nuovi alla sua creatività sempre curiosa e divisa fra slanci sperimentali e amore per la melodia. Una passione che, superando i confini dello spartito, ha trovato espressione anche nella poesia, come rivelano i 152 componimenti di assoluta purezza e oggettivo valore letterario recentemente raccolti in un libro.

WARNER CHAPPELL MUSIC ITALIANA, da più di vent’anni tra le aziende leader nel campo dell’editoria musicale, ha contribuito alla realizzazione dell’evento dedicato a Mango.

 Redazione

CS_VANISHING TWIN: le date del tour italiano


VANISHING TWIN
La superband in Italia per quattro date per presentare
The Age Of Immunology.
Si parte il 4 dicembre dal BIKO di Milano.

4/12 MILANO _ BIKO CLUB
5/12 PERUGIA _ CINEMA ZENITH
6/12 FONTANAFREDDA (PN) _ ASTRO CLUB
7/12 BOLOGNA _ COVO CLUB

Pur provenendo da varie parti del mondo (Belgio, Francia, America, Giappone e Italia), la cantante e multistrumentista Cathy Lucas (Fanfarlo, Anna Calvi, Daughter…), la batterista Valentina Magaletti (Raime, Tomaga, Neon Neon), il bassista Susumu Mukai (aka Zongamin, basso anche nei Floating Points), il tastierista e chitarrista Phil M.F.U. (Man From Uranus, Broadcast) e il regista e visual artist Elliott Arndt, qui alle prese con flauto e percussioni, hanno scelto l’Inghilterra come culla creativa del progetto Vanishing Twin.
Tre Ep e un primo album autoprodotto (“Choose Your Own Adventure” del 2016) hanno messo in campo l’attitudine stilistica della band, che a molti potrà ricordare gli Stereolab più morbidi e lounge: da“Dots And Loops” a “Sound-Dust”. Ma il nuovo “The Age of Immunology”, uscito nel giugno 2019, per dirla con Pitchfork, “better highlights the individual personalities and nationalities that inform the group’s unique alchemy”, e crea un’irresistibile sintonia tra l’ipnotica voce di Cathy e le sperimentazioni dei musicisti che la accompagnano. Questo nuovo disco sarà portato in Italia dal 4 dicembre, a cominciare dal BIKO di Milano, per quattro imperdibili appuntamenti totali.

4/12 MILANO _ BIKO CLUB
5/12 PERUGIA _ CINEMA ZENITH
6/12 FONTANAFREDDA (PN) _ ASTRO CLUB
7/12 BOLOGNA _ COVO CLUB

Le peculiarità del gruppo non si esauriscono nel particolare incrocio culturale: ad accomunare le loro scelte è anche l’interesse per le teorie dell’antropologo A. David Napier, espresse nel saggio “The Age Of Immunology”, nel quale l’autore argomenta una curiosa e affascinante ipotesi sul legame tra politiche sociali e sistema immunitario.

Multietnico, multilinguistico, multistilistico, il nuovo album dei Vanishing Twin celebra il pluralismo culturale con un magico mix di esoterismi sonori e groove tribali/rituali. Un progetto destinato a resuscitare interesse per uno stile musicale che da anni sembrava vittima dell’autocompiacimento. Benvenuti nel futuro, benvenuti nella “Age Of Immunology”.

Redazione

C.S._Niccolò Agliardi in libreria dal 24 ottobre con il romanzo PER UN PO’ (Salani): la storia (vera) di un affido.


 

cid:image001.jpg@01D583FF.A3F74C90

Niccolò Agliardi in libreria con il romanzo PER UN PO’ (Salani):

la storia (vera) di un affido

 

La storia vera di un incontro in un romanzo. L’esperienza potente, difficile,  che trasforma e arricchisce, di un genitore affidatario single, che decide di accogliere in casa un ragazzo dal passato infetto di ingiustizia e dolore, Per un po’.

Che cosa vuol dire essere idonei per questo ruolo a tempo? Che cosa significa essere davvero pronti e presenti per un’altra persona, che porta con sé ferite, diffidenze e differenze?

In un libro onesto, diretto e poetico, Niccolò Agliardi racconta il senso profondo, fra fallimenti e ricompense, aspettative e bisogni, paure e realtà,   di un percorso di crescita e di consapevolezza dei propri limiti. Fare i conti con una paternità possibile, sospesa fra amore e regola, supporto e responsabilità, abbandono e abbraccio.

Tutto questo senza mai sentirsi soli: oltre agli amici di sempre anche quelli nuovi de L’Albero della Vita, che da oltre vent’anni si occupa di affido famigliare.

 

In libreria dal 24 ottobre.

cid:image003.jpg@01D5837D.D84A0D20

Niccolò Agliardi

PER UN PO’

Storia di un amore possibile

romanzo Salani

LA PRESENTAZIONE A MILANO

unnamed (51)

IL LIBRO

 

Federico, diciotto anni, ha un destino ma non una destinazione. Niccolò ha  da poco superato i quaranta e ha deciso di provare a essere lui quella destinazione, scommettendo su una nuova pagina della sua vita. Perché alla fine del corso preparatorio, proprio lui, single e con nemmeno una  convivenza all’orizzonte, è stato dichiarato idoneo per diventare genitore affidatario del ragazzo, che ha alle spalle già diversi tentativi di affido falliti   ed è convinto che Rimini sia la capitale d’Italia perché lì abita la sua mamma. Un giorno di primavera Federico – che diventa subito Fede, poi Ciccio, poi Chicco e infine Johnny – entra per la prima volta nella sua nuova casa.

Non c’è solo un soppalco da sistemare e un adolescente segnato dall’abbandono tra le mura (e nella vita) di Niccolò. Si moltiplicano i piatti da lavare, il disordine, le tre sveglie che suonano all’alba, le ansie. Ma si moltiplicano anche le risate, diastole e sistole di un cuore che aveva una quota di bene da dare, senza sapere a chi.

Per un po’ è la storia commovente, intima, epica di un genitore e un figlio prestati all’affido, per cui non esiste nessun manuale. Nic e Fede sono come pezzi spaiati che provano a combaciare per formare un puzzle a cui mancherà sempre un tassello, ma questo non impedirà al disegno di essere completato e alla storia di essere narrata… almeno per un po’.

Il nuovo romanzo di Niccolò Agliardi è ispirato a una storia vera, la stessa da cui è nata anche la canzone Johnny, singolo e video di lancio della raccolta antologica Resto.

© Laboratorio Studio

 

L’AUTORE

 

Niccolò Agliardi è nato a Milano nel 1974, si è laureato in Lettere moderne con una tesi sui luoghi reali e immaginari nelle canzoni di Francesco De Gregori. Autore e cantautore, ha pubblicato quattro dischi di inediti,  ricevendo numerosi premi e riconoscimenti da pubblico e stampa. Da anni collabora con grandi artisti italiani e internazionali. Ha scritto con Alessandro Cattelan il romanzo Ma la vita è un’altra cosa. È collaboratore alla cattedra di Letteratura italiana presso l’Università degli Studi di Milano e docente di Tecniche di scrittura creativa. È stato direttore artistico e compositore delle canzoni originali per la colonna sonora della serie tv record di ascolti Braccialetti rossi. Conduce programmi in radio e in tv. Con Salani ha già pubblicato Ti devo un ritorno.

UN UOMO, UN RAGAZZO, L’INCONTRO DI DUE GENERAZIONI E DI DUE SOLITUDINI: LA STORIA VERA, INTIMA E COMMOVENTE DI UN AFFIDO.

«Ho 45 anni, abbastanza per aver corso migliaia di chilometri per consumare l’ansia mentre aspettavo qualcuno. Per sapere che ognuno di noi muore e rinasce ben più di una volta, e per conservare in fondo al cuore una piccola ma fortissima speranza: che tutti tornano prima o poi dove si sono sentiti amati».

«Niccolò Agliardi ha l’abilità del giocoliere della parola».

– Panorama

L’ASSOCIAZIONE

Fondazione L’Albero della Vita è impegnata in Italia e nel mondo per dare voce alla vita dei bambini. Per assicurare benessere laddove ci sono povertà e disagio, promuovere diritti e opportunità di sviluppo, sostenere i bambini nel portare miglioramento in tutti i loro contesti di vita. Questo si realizza attraverso servizi per la tutela dei minori in condizioni di disagio, servizi di sostegno alla maternità, sostegno a distanza di bambini nei Paesi in via di sviluppo e campagne di sensibilizzazione sul tema dei diritti dei minori in Italia e nel mondo.

Tra le attività portate avanti dalla Fondazione c’è anche il Progetto Affido. L’affido familiare è un bellissimo gesto d’amore verso i bambini che, a causa di situazioni particolarmente problematiche, sono temporaneamente allontanati dalle loro famiglie d’origine.

Famiglie, o persone singole, che sentono di avere il desiderio di fare  qualcosa di davvero significativo per arricchirsi e mettersi a disposizione, possono accogliere temporaneamente questi bambini e ragazzi in difficoltà, che, come tutti i loro coetanei, hanno diritto di crescere serenamente in un ambiente sicuro e vivere la normalità quotidiana: andare a scuola, sentirsi accolti in una casa, avere qualcuno che li consoli, li supporti e li aiuti a diventare grandi.

Gli psicologi e educatori dell’Albero della Vita mettono a disposizione tutta la loro esperienza e professionalità per garantire informazioni approfondite e corsi di preparazione a tutti quelli che si avvicinano alla scelta dell’affido, per prepararsi e farsi orientare alla soluzione migliore per aiutare un bambino in difficoltà. Una volta che il bambino viene accolto nella famiglia, l’equipe dell’Albero della Vita segue passo per passo l’intero percorso affidatario per dare tutto il supporto necessario alle famiglie e ai bambini.

L’esperienza dell’Albero della Vita testimonia che una famiglia affidataria opportunamente sostenuta si sente accompagnata e orientata nelle difficoltà. Questo rinforza le risorse personali, restituendo quindi  una  maggior probabilità di esito positivo del Progetto.

Redazione

Disavventura per Marco Carta rinviato a giudizio per concorso in furto aggravato


Marco Carta, non convalidato l’arresto per furto:  Felice, non sono stato io

La notizia è diventata virale in un batter d’occhio, ieri, Marco Carta, ex cantante  di Amici 2007  e vincitore poi del Festival di Sanremo è finito sulle cronache non per meriti artistici ma per una vicenda spiacevole che l’ha visto coinvolto in un tentativo di furto di magliette presso La Rinascente di Milano per un valore di 1.200 euro. A seguito delle indagini della Polizia il cantante è stato poi scagionato dall’infamante accusa anche se   resta comunque imputato  e rinviato a giudizio per concorso in furto aggravato (il processo si terrà a metà settembre) in quanto nella borsa della 53enne  che lo accompagnava sarebbe stata ritrovata la refurtiva e un cacciavite con cui sarebbero state tolte le placche antitaccheggio.

All’uscita del Tribunale, dopo essere stato interrogato Marco Carta ha così commentato l’accaduto ai giornalisti: “Non sono stato io a rubare, per fortuna è andato tutto bene, sono felice di poterlo dire”… “Le magliette –  non ce le ho io, l’hanno visto tutti. Ora sono un po’ scosso”, ha confessato Carta ai cronisti. “Chi li ha rubate? Non mi va di dirlo”.

Nella tarda serata ha poi postato sui social il seguente post:

‘’Un vecchio proverbio diceva ‘male non fare, paura non avere’. Ho continuato a ripetermelo in attesa di vedere il magistrato e ho fatto bene a ripetermelo e ad aver fiducia nella magistratura che ha riconosciuto la mia totale estraneità ai fatti. Sono molto scosso in questo momento e spero e mi auguro con tutto il cuore che la stampa e il web diano alla notizia della mia estraneità al reato di furto aggravato la stessa rilevanza che hanno dato all’arresto. In questi casi quando sai di essere ingiustamente accusato pensi alla tua famiglia e alle persone a te care che leggono notizie e si allarmano e soffrono inutilmente. Vi prego di restituire a loro la serenità che meritano. Sono una persona onesta e certamente non rubo. Grazie ancora e spero mi aiutiate per me e per loro a fare chiarezza’’.
Marco Carta

Redazione

C.S._ L’ 8 E IL 9 GIUGNO SBARCA A MILANO “DO YOU RADIO”!


PROMOZIONE PER IL 1° CORSO “DO YOU RADIO” A MILANO

Il Corso si terrà nel weekend di sabato 8 e domenica 9 giugno a Milano

presso i prestigiosi studi della Compagnia del Cinema – Accademia del Doppiaggio in via Messina 43 a Milano

Per informazioni e iscrizioni: info@doyouradio.it

Do You Radio è un corso radiofonico ideato e realizzato da alcuni fra i più grandi nomi della Radiofonia italiana. Il corso è una full immersion di 16 ore in un unico weekend, durante il quale i nostri Docenti vi poteranno dentro il fantastico mondo radiofonico.

Il corso è aperto a tutti, a chi già fa Radio ma vuole migliorarsi e confrontarsi con persone di esperienza ma anche a chi non ha mai fatto Radio e vuole avvicinarsi a questo media meraviglioso

Nel weekend dell’8 e 9 Giugno il Corso apre la sua sede di Milano all’interno degli studi dell’Accademia del Doppiaggio ma la missione di Do You Radio è portare i suoi corsi in tutte le città d’Italia, appoggiandosi a strutture quali: Studi Radiofonici, Web Radio, Studi di Registrazione, Scuole di Musica e qualsiasi altra struttura possa essere interessata e tecnicamente adeguata.

Se volete portare Do You Radio nella vostra città contattateci a: info@doyouradio.it

I nostri Docenti sono:

Marco Biondi

Voce di numerosissime radio nazionali fra cui RADIO DEE JAYRADIO 105 (dove trasmetteva da New York),RIN – Radio Italia Network (dove trasmetteva da Ibiza) e VIRGIN RADIO della quale è stato anche per un decennio Speaker e Direttore Musicale.
Marco è anche Produttore Discografico, Autore, Presentatore televisivo, ha scritto su moltissime riviste specializzate e oggi è anche Direttore Musicale di One Media Italy e Consulente di Artistico di molte band emergenti. A 
Do You Radio tieni il corso di Speaker Radiofonico.

PF Colombi

Già Regista a RIN – Radio Italia Network, poi a PLAY RADIO e a VIRGIN RADIO. Dal 2007 è programmatore musicale di Virgin Radio e Sound Designer per marchi prestigiosi della moda e della ristorazione.
È anche un DJ molto apprezzato nei Club di tutta Italia. A Do You Radio tiene il corso di 
Regia e Programmazione Musicale.

Luigi Speciale

Conosciuto anche col nome d’arte di DJ Speciale è Sound DesignerRegista, Autore e Produttore. Ha iniziato a fare Radio nel 1989 all’incredibile età di 13 anni. Nel 1998 viene “arruolato” da RIN – Radio Italia Network dove per anni si è occupato dei programmi di punta Los Quarenta e 100% Rendimento oltre alla confezione sonora dell’intera emittente. Dal 2006 è Sound Designer di RADIO24. A Do You Radio tiene il corso di Produzione e Post-Produzione Radiofonica

Cesare Zanotti

Uno dei più bravi Vocal Coach italiani, Direttore della Scuola di Musica Rad1 Music Factory e leader e cantante della band Rad1. A Do You Radio interviene nel corso di Speaker Radiofonico insegnando Basi di Tecnica Vocale

Pagina Facebook Do You Radio: https://www.facebook.com/doyouradio/

Sito Webwww.doyouradio.it

Mailinfo@doyouradio.it

Redazione

OGGI, IL CONCERTONE DI RADIO ITALIA IN PIAZZA DUOMO|ALESSANDRA AMOROSO, MENGONI, ULTIMO TRA I CANTANTI CHE SALIRANNO SUL PALCO|OSPITI: STING E LIGABUE


A Milano torna in piazza Duomo il concertone di Radio Italia 8a edizione: un live, lunedì 27 maggio, che inizierà alle 19.30 e sarà ‘riservato’ a 20mila persone, tante quante ne potranno essere contenute nell’area transennata e controllata della piazza. A condurre la serata Luca Bizzarri e Paolo Kessisoglu, con la Mediterranean Orchestra ad accompagnare le esibizioni dei cantanti.

Ospite d’onore internazionale  Sting ex voce dei Police e, a sorpresa, ci sarà anche Ligabue che nei giorni scorsi ha lanciato il suo nuovo singolo Polvere di stelle“. Si alterneranno sul palco in ordine sparso Alessandra Amoroso, Loredana Bertè, Sfera Ebbasta, Tiromancino, Francesco Gabbani, Guè Pequeno, Marco Mengoni, Ermal Meta e Ultimo. 

Rigide le misure di sicurezza, si consiglia a tutti i fan dei big in cartellone di presentarsi ai nove varchi d’accesso in anticipo per il controllo con metal detector di borse e zaini.

Redazione

MICHELE BRAVI TORNA AD ESIBIRSI OSPITE DEL TOUR DI CHIARA GALIAZZO


michele bravi

Michele Bravi torna sul palcoscenico a cantare dopo il tragico incidente dello scorso novembre in cui ha perso la vita una motociclista 58enne. Ospite del Tour di Chiara Galiazzo, al Teatro Gerolamo di Milano, è apparso visibilmente emozionato, durante l’esibizione, ha abbracciato commosso Chiara. Come riporta TgCom24, la canzone scelta, “Grazie di tutto”, fa parte del repertorio della Galiazzo. Significativi i versi cantati da Michele Bravi: “Ciò che è stato è stato e d’ora in poi, non sarà importante dove sei, se starai bene senza catene“.

Qualche giorno fa il cantautore ha rilasciato al Corriere della Sera  la sua  prima intervista dopo mesi di silenzio dall’incidente e alla domanda come stai? ha risposto:

“Oggi non so come sto, ho imparato ad affrontare le cose giorno per giorno. Per me già pensare a domani è un tempo lunghissimo. Per me l’unica cosa è vivere il momento, è pericoloso pensare a quello che succederà”. 

Redazione

 

C.S._Grande successo ieri sera al Mediolanum Forum di MILANO per la prima data del tour di RAF e UMBERTO TOZZI! Prossima data: giovedì 16 maggio a Firenze!


RAF TOZZI

 

GRANDE SUCCESSO IERI SERA

AL MEDIOLANUM FORUM DI MILANO

per la prima data del TOUR nei palasport di tutta Italia!

 

Prossimo live: 16 maggio a FIRENZE

È iniziato ieri sera dal Mediolanum Forum di MILANO il tour di RAF e UMBERTO TOZZI, una prima data di grandissimo successo, con tutto il pubblico coinvolto a cantare i più grandi successi dei due artisti, grazie a una scaletta di più di 30 pezzi!

Fan in visibilio su brani che hanno segnato un pezzo della storia della musica italiana, come “Tu”, “Self Control”, “Gente di Mare”, “Si può dare di più” e “Cosa resterà degli anni 80”, tra gli altri. E pubblico in piedi, impegnato a cantare insieme a Raf e Umberto Tozzi, per i due brani nel finale, “Infinito” e “Gloria”, in cui tutto il Mediolanum Forum ha accompagnato fino alle ultime note i due artisti, dopo quasi 3 ore di concerto.

A questo link è possibile scaricare alcuni video del concerto di ieri sera:

https://we.tl/t-nJYSWwoKrC  

RAF e UMBERTO TOZZI sono per la prima volta insieme in tour per far cantare e ballare il pubblico sulle note dei loro successi che hanno conquistato intere generazioni, in Italia e all’estero.

Raf e Umberto Tozzi presentano live due repertori immensi e straordinari, per la prima volta rivisitati a due voci, insieme a una super band formata da 10 elementi:Elisa Semprini (violino e cori), Daniele Leucci (percussioni), Raffaele Chiatto (chitarra), Valerio Bruno (basso), Maurizio Campo (tastiere), Gianni Vancini (sax), Salvatore Cafiero (chitarra), Gianni Daddese (tastiere), Riccardo Roma (batteria) e Gabriele Blandii (tromba).

Queste le date del tour RAF TOZZI (prodotto da Friends&Partners in collaborazione con Colorsound):

13 maggio – MILANO – MEDIOLANUM FORUM

16 maggio – FIRENZE – NELSON MANDELA FORUM

18 maggio – ROMA – PALAZZO DELLO SPORT

19 maggio – EBOLI – PALA SELE

21 maggio – BOLOGNA – UNIPOL ARENA

23 maggio – TREVISO – PALA VERDE

24 maggio – BRESCIA – BRIXIA FORUM

25 maggio – TORINO – PALA ALPITOUR

30 maggio – BARI – PALA FLORIO

1 giugno – ACIREALE – PAL’ART HOTEL

5 giugno – REGGIO CALABRIA – PALASPORT

7 giugno – ANCONA – PALA PROMETEO

I biglietti sono disponibili su TicketOne.it e nei punti vendita e nelle prevendite abituali (per info www.friendsandpartners.it).

Radio Italia è radio ufficiale del tour.

Redazione

C.S._Al via su Italia 1 “Tutta colpa di Leonardo”


Da domenica 28 aprile in seconda serata su Italia 1, al via “Tutta colpa di Leonardo”, l’appuntamento con la scienza in tre puntate raccontato da Annalisa e prodotto da DUEB produzioni.

Dopo il viaggio al Cern di Ginevra in “Tutta colpa di Einstein”, quello nello spazio in “Tutta colpa di Galileo”, e quello sull’evoluzione degli esseri umani in “Tutta colpa di Darwin”, questa volta Annalisa aggiunge un nuovo tassello nel suo percorso di esplorazione sulla scienza e lo fa con il più grande umanista e inventore di sempre: Leonardo da Vinci, attraverso un racconto che analizza tutti gli aspetti e la complessità della sua produzione artistica e tecnologica.

La nuova edizione del programma prende il via dal Louvre di Parigi, dove è custodita quella che universalmente è riconosciuta come l’opera più nota del maestro italiano: la Gioconda. Il viaggio di Annalisa toccherà le città dove Leonardo ha maggiormente lasciato il segno: Milano, con le sue chiuse del Naviglio e il “Cenacolo”; Firenze, con una visita alla Galleria degli Uffizi per contemplare la stanza Leonardesca, dove sono custoditi l’“Annunciazione di Cristo”, il “Battesimo” e l’“Adorazione dei Magi”.

Nel corso dei tre appuntamenti, Annalisa approfondirà tutte le sfaccettature dell’opera leonardesca: dallo studio del corpo umano, sintetizzata dal disegno dell’uomo Vitruviano, al Codice Atlantico, la più imponente raccolta di segreti, disegni e scritti di Leonardo. La cantautrice si occuperà anche del lavoro ingegneristico e tecnologico del genio toscano, in particolare del suo grande sogno: poter far volare l’uomo. Incontrerà, inoltre, un gruppo di amanti del parapendio – evoluzione dell’antico progetto vinciano – per cercare di cogliere il brivido del volo. Ma il viaggio di Annalisa si proietterà anche nel futuro, cercando di capire chi siano i nuovi visionari, quali siano le nuove tecnologie e che rischi comportano gli hackeraggi.

Numerosi i personaggi illustri che prendono parte al viaggio di “Tutta colpa di Leonardo”: il fotografo Oliviero Toscani e “Le Farfalle” – le campionesse della Nazionale italiana della ginnastica artistica – ospiti della prima puntata; il “Milanese Imbruttito” Germano Lanzoni, ospite della seconda; il designer internazionale Philippe Starck e la style coach Carla Gozzi, entrambi protagonisti del terzo e ultimo episodio della serie.

“Tutta colpa di Leonardo” è un format originale DUEB produzioni di Luna Berlusconi, scritto da Alessandra Torre, Andrea Bettinetti e Andrea Semerano con la regia di Andrea Bettinetti. Produttore DUEB produzioni Diego Prando. Produttore esecutivo Mediaset, Hélène Cipolletta.

Redazione