Miss Mondo 2014

Valerio Scanu “tentato” dal rap?


valerio tutto e' musica

Dopo Ascona anche Gallipoli ha lasciato entrare Valerio Scanu. Venerdi 13 Giugno in occasione della finalissima di Miss Mondo a Gallipoli, Valerio è stato l’ospite d’onore e ha intrattenuto il pubblico esibendosi su tre brani: “Sui nostri passi“, “Lasciami Entrare” rispettivamente primo e secondo singolo, tratti dal suo ultimo disco in autoproduzione e “Per tutte le volte che“, la canzone con la quale  ha vinto la sessantesima edizione del Festival di Sanremo quasi a voler significare il passaggio dal  “vecchio” al “nuovo” in flusso di continuità in cui il nuovo è rappresentato dai  due singoli. Nell’imitare poi Belen e Ornella Vanoni su richiesta dei due presentatori a “sfatare” la fama di “snob” imposta televisivamente, ha dato prova oltre che di disponibilità e simpatia, della sua poliedrica personalità espressa nelle diverse forme  anche oltre la musica e che ormai il pubblico sta cominciando a conoscere .

E…non è finita qui… Sta incuriosendo in rete un video pubblicato  da Instangram sulla pagina social del cantante che lo riprende  mentre rappa, accanto ad una bella e divertita ragazza, un difficile scioglilingua in pugliese: “Ce nge n’am’à sscí, sciamanínne, ce non nge n’am’à sscí, non nge ne sime scénne!” che tradotto suona così: “Se ce ne dobbiamo andare andiamocene, se non ce ne dobbiamo andare non ce ne andiamo”. Il video  ha sopreso, preoccupato gli amanti del bel canto e in alcuni casi fatto balenare  l’idea di una possibile apertura del cantante ad un genere molto amato da un pubblico giovane  a cui la musica ha già “spalancato” le porte e che, piaccia o meno, rappresenta il “futuro” a cui il mercato discografico già da tempo strizza l’occhio. Che dire?  il look c’è, il bel canto pure  …manca solo il rap…

Che ne dite?