mostre

Si è conclusa ad Apecchio la “Mostra mercato del tartufo e dei prodotti del bosco” che anche quest’anno ha il suo “Re” : #ValerioScanu


Si è conclusa ad Apecchio nelle Marche la 35^ “Mostra mercato del tartufo e dei prodotti del bosco”  organizzata da Comune di Apecchio, Pro loco e associazione “Apecchio Città della Birra”, partner “Tipicità” e “Associazione Marche di Birra” .

Varie le manifestazioni inserite nell’ambito del programma della Fiera e per quanto concerne la musica, un’esibizione live del giovane cantautore Fré Monti, concorrente del talent “The Voice”, ha scaldato il pubblico per il momento più atteso della serata  che  ha visto salire sul palco l’ormai popolarissimo Valerio Scanu, accolto con un’ovazione dell’intera platea che come al solito quando si tratta del cantante ha raccolto un pubblico proveniente da varie parti d’Italia. Valerio Scanu ha iniziato la sua esibizione alternando ai suoi brani originali alcune cover di grandi successi della musica italiana. Accompagnato alla chitarra da Fabio Greco, chitarrista della sua band si è esibito in un  concerto acustico che più ha evidenziato le sue ben note qualità vocali. A conclusione del live, Valerio, è stato investito dal Sindaco Vittorio Nicolucci, del titolo di Re del Tartufo 2017 della 35a edizione della Mostra, divertendo il pubblico durante la fase di “vestizione” a cui si è prestato simpaticamente.

Redazione

 

 

CROSS THE STREETS | HONIRO LABEL PARTY: BRIGA E MOSTRO PROTAGONISTI SABATO 16 SETTEMBRE dalle ore 20 AL MACRO DI ROMA


IL SOUND URBANO PRONTO A INVADERE GLI SPAZI DEL MACRO

IN OCCASIONE DELLA GRANDE MOSTRA SULLA STREET ART

CROSS THE STREETS

BRIGA E MOSTRO

PROTAGONISTI DI

HONIRO LABEL PARTY

16 SETTEMBRE

dalle ore 20

MACRO – Museo d’Arte Contemporanea Roma
Auditorium, via Nizza 138

MOSTRO | BRIGA | SERCHO | ULTIMO | SHIVA

dj set SINE ONE + DJ GENGIS KHAN

A due settimane dalla chiusura, Cross The Streets, l’esposizione ideata da Paulo von Vacano che racconta 40 anni di street art e writing, inaugurata lo scorso 6 maggio al MACRO – Museo d’Arte Contemporanea Romanella sede di via Nizza, prosegue a vele spiegate, forte di un grande successo che in questi mesi ha registrato migliaia di visitatori.

Per festeggiare, evento speciale il 16 settembre con gli show case della label Honiro, una delle etichette indipendenti più attive nel panorama hip hop italiano che inizia così la stagione con un appuntamento imperdibile nell’ambito di uno dei più grandi eventi sul piano internazionale dedicati alla street art.

A riempire gli spazi del museo del migliore urban sound italiano ci penseranno Briga, fenomeno rap-cantautoriale e punta di diamante della Honiro, e Mostro che con il suo ultimo album da solista “Ogni maledetto giorno”, uscito il 1° settembre, ha scalato la classifica FIMI fino ad arrivare in cima nella settimana d’esordio. Anticipato dalla title-track il cui video ha sfiorato la quota 1.400.000 visualizzazioni su youtube, “Ogni maledetto giorno” è l’album più maturo di questo artista romano appassionato di Charles Bukowski che tira fuori l’anima oscura del rap nostrano.

A completare il programma di questa serata unica, Sercho aka Ser Travis, uno dei nomi più interessanti della scena romana degli ultimi tempi e i due “rookies”, Ultimo e Shiva, le due nuove leve che stanno già seminando il panico nel mondo dell’hip hop italico. Infine, viaggio nelle innumerevoli sfumature della musica urbana con i dj set di Sine One e di Dj Gengis Khan, uno dei più quotati selecter del momento.

Honiro Label Party sarà una delle ultime occasioni per visitare Cross The Streets, la straordinaria mostraallestita fino al 1° ottobre 2017 che ha permesso al pubblico romano, nazionale e ai tanti turisti in visita nella Capitale di trovarsi di fronte a una panoramica più chiara possibile della nascita e dell’evoluzione fino ai giorni nostri del fenomeno della street art.

Shepard Fairey, Wk Interact, Invader, Daim, Evol, Chaz Bojourquez, Diamond, JB Rock, Ron English, Lucamaleonte sono soltanto alcuni dei tantissimi artisti di fama internazionale presenti nella sezione “Street Art Stories” curata da Paulo von Vacano, cui si affiancano le altre sezioni di Cross The Streets, fra le quali “Keith Haring Deleted”, dedicata ai due interventi di Keith Haring a Roma nel 1984 e curata da Claudio Crescentini;“Writing a Roma – 1979/2017” curata da Christian Omodeo, esplorazione storica del fenomeno del writing;“Pop surrealism” a cura di Alexandra Mazzanti, che presenta alcuni esempi di connubio fra pratica street ed estetica del pop surrealism; “Fuck you all”, curata da Rita Luchetti Bartoli che ripropone un’esposizione del 1998 di Glen Friedman “Goody Man” a cura di Ben Samba Matundu, l’ultima sezione allestita nel mese di luglio che ha ulteriormente arricchito Cross The Streets.

La mostra Cross the Streets, curata da Paulo von Vacano, è promossa da Roma Capitale, Assessorato alla Crescita culturale – Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali e Regione Lazio, ideata e prodotta daDrago, in collaborazione con nufactory (promotore e ideatore di Outdoor Festival), progetto ABC della Regione Lazio e con il supporto organizzativo e servizi museali di Zètema Progetto Cultura. La mostra è inoltre patrocinata dal CONI, dall’Università degli Studi La Sapienza e dall’Accademia delle Belle Arti di Roma.

HONIRO LABEL PARTY

16 settembre, h20

MACRO
Museo d’Arte Contemporanea Roma
via Nizza, 138, Roma

INFO
• ingresso “Party + Mostra”: 15 euro
• prevendite disponibili qui: 
http://www.vivaticket.it/ita/event/honiro-label-party/100131

 

 

 

DAVID BOWIE IS: arriva in anteprima nazionale la più grande mostra mai allestita sul più camaleontico artista rock internazionale


 

 dav

Lunedì 24 novembre al cinema Arcobaleno di Milano arriva in anteprima nazionale la più grande mostra mai allestita sul più camaleontico artista rock internazionale

 Trailer qui: http://bit.ly/1xWTf0Q

Dopo aver debuttato al Victoria and Albert Museum di Londra nel 2013 con uno straordinario record di pubblico (sono stati infatti oltre 311.000 i visitatori in pochissimi mesi), arriva al cinema la più incredibile mostra mai allestita per il più camaleontico artista del rock internazionale: DAVID BOWIE.

Girato tra le sale del Victoria and Albert Museum di Londra, David Bowie Is è un viaggio lungo 50 anni di carriera, innumerevoli trasformazioni e personaggi – dal Major Tom di “Space oddity” a “Ziggy Stardust”, dal Thin White Duke di “Station to Station” al diafano post-rocker di “Heroes” fino ai trionfi di “Let’s dance” e del più recente “The next day” – eccentrici costumi di scena e una colonna sonora composta di canzoni che hanno fatto la storia del rock.  David Bowie Is è una mostra diventata leggenda che ora arriva in anteprima a Milano all’Arcobaleno Filmcenter di viale Tunisia lunedì 24 novembre per una serata speciale organizzata in collaborazione con Fashion Illustrated (prenotazioni e info su www.cinenauta.it). David Bowie is arriverà poi nei cinema italiani solo il 25 e il 26 novembre (elenco delle sale su www.nexodigital.it) per guidare gli spettatori tra i 300 oggetti esposti che includono filmati, fotografie, testi scritti a mano, storyboard per i video, bozzetti di costumi e scenografie… Un patrimonio di memorabilia legati al mondo di un uomo che è stato in grado di cambiare la nostra cultura, dalla musica alla moda, dalle performance al design.

Descritta da The Times come “elegante e oltraggiosa” e da The Guardian come “un trionfo”, la mostra su Bowie è stata un successo clamoroso in patria dove i biglietti sono andati a ruba come mai nella storia del V & A Museum. E mentre continua a girare per il globo, la mostra parte ora anche in tour… nei cinema del mondo. Il film accompagna infatti il pubblico in un viaggio straordinario attraverso le sale dell’esposizione con ospiti molto speciali, tra cui il leggendario stilista giapponese Kansai Yamamoto e il front-man dei Pulp Jarvis Cocker, per esplorare le storie che si nascondono dietro ad alcuni dei più begli oggetti esposti.

Intanto il 17 novembre verrà pubblicato su etichetta Parlophone NOTHING HAS CHANGED la raccolta definitiva di tutto il meglio della musica di Bowie dal 1964 al 2014, che comprende anche del materiale non pubblicato in precedenza e brani presentati per la prima volta.  La raccolta sarà disponibile in diversi formati: 3 CD, 2 CD, doppio LP, digital download ognuno con la propria copertina specifica.

David Bowie is è stato girato e diretto da Hamish Hamilton, il regista Premio BAFTA degli Academy Awards e della Cerimonia di Apertura dei Giochi Olimpici di Londra 2012. Il catalogo della mostra di Londra DAVID BOWIE E’, è pubblicato in Italia da Rizzoli ed disponibile in tutte le librerie.

Il film è distribuito nei cinema italiani da Nexo Digital in collaborazione con Radio DEEJAY e MYmovies.it.

 

 

REMINDER 8 OTTOBRE ORE 19.00 – DIGITAL LIFE- OPERE SONORE INTERATTIVE ALL PELANDA DEL MACRO


Romaeuropa Festival in mostra con DIGITAL LIFE: PLAY

Roma, LA PELANDA 09.10 | 30.11

Latina, PALAZZO M 16.10 | 01.11

mostra, concerti, spettacoli, dj set

Fulcro tecnologico del Romaeuropa Festival, Digital Life dedica la sua quinta edizione, PLAY, alla musica e agli strumenti musicali d’artista, ritrovando gli spazi de La Pelanda dove il progetto Digital Life è nato nel 2010.

Dal 9 ottobre al 30 novembre a La Pelanda saranno in mostra 10 opere sonore, ma nei due mesi di Romaeuropa i suggestivi spazi al Mattatoio di Testaccio ospiteranno un vero festival nel festival che al percorso espositivo affiancherà performance musicali, incroci tra danza, elettronica e video, incontri con i protagonisti della scena artistica contemporanea e dell’innovazione tecnologica.

Digital Life è realizzata in collaborazione con Le Fresnoy-Studio national des arts contemporains, prestigioso centro di produzione di arte digitale nel nord della Francia, e creata su impulso della Regione Lazio, grazie alla quale quest’anno, per la prima volta, la mostra avrà una seconda sezione a Latina con 3 opere in mostra a Palazzo M.

Ludiche e sperimentali, le dieci opere in mostra a La Pelanda saranno interattive, dunque innescate proprio dagli spettatori che daranno vita a un ambiente particolarissimo, personale e collettivo allo stesso tempo: dall’installazione per sequenze ritmiche di Alexander Burton, alla scultura sonora cinetica di Andrè & Michel Decosterd, l’altalena sonora di Veaceslav Druta, l’orchestra per gocce d’acqua e percussioni di Arno Fabre, i concerti per campane tibetane di Leonore Mercier e per speaker e amplificatori di Zahra Poonawala, i 108 carillon pilotati da una banca dati di Heewon Lee, l’arpa di luce di Pietro Pirelli, la Torre di Babele ipercontemporanea di Douglas Henderson, le strutture molecolari e sonore di Donato Piccolo, il telaio musicale di Kingsley NG.

Suoni e interazioni anche al Palazzo M di Latina con le corde di luce di Pietro Pirelli, il moto dell’acqua nell’istallazione di Noidea Lab e gli interventi di visual mapping di Daniele Spanò. Accompagneranno l’esposizione i talk e i  tanti live di artisti che fanno della produzione musicale un terreno sul quale sperimentare le nuove tecnologie.

Il comitato scientifico è composto da Monique Veaute,  Fabrizio Grifasi, Direttore della Fondazione Romaeuropa, Alain Fleischer, Pascale Pronnier, responsabile Programmazioni artistiche di Le Fresnoy, Daniele Spanò, artista e consulente artistico della Fondazione Romaeuropa, Francesca Manica, Coordinatrice artistica della Fondazione Romaeuropa.

(Informazioni al pubblico, prenotazioni e acquisto biglietti tel. +39 06 45 55 30 50 | promozione@romaeuropa.net)

THIS IS ROME 2013 – UN NUOVO APPUNTAMENTO


This is Roma

THIS IS ROME 2013

DOPO IL GRANDE SUCCESSO DELLA SILENT DISCO AL MAXXI

UN NUOVO APPUNTAMENTO

20-21 novembre | Ex GIL

Largo Ascianghi, 5 – Roma

dalle ore 19.00 ingresso libero

This is Rome – un progetto  Snob Production con ABC Arte Bellezza Cultura e Regione Lazio – si impegna a disegnare la mappa dei maggiori talenti di cui una città dovrebbe essere fiera.

Dopo il grande successo della silent disco al museo Maxxi, che ha visto oltre 2000 persone ballare musiche differenti grazie a delle speciali cuffie wirelless, il 20 e 21 novembre negli spazi dell’Ex GIL di Trastevere va in scena un nuovo appuntamento: l’inaugurazione della grande collettiva dedicata alle migliori realtà della urban art ed alle più interessanti e innovative sperimentazioni audiovisive di oltre 30 tra artisti, producer, crew e collettivi. Talenti già affermati a livello nazionale ed internazionale e realtà in forte ascesa dall’underground romano offriranno una visuale su un panorama che va promosso e sostenuto.

This is Rome riunisce sotto un unico tetto differenti immaginari, stili, proposte e idee, spesso lontane tra loro, ma unite da un comune sguardo che vorrebbe Roma proiettata in avanti e lontana da quella “Grande Bellezza” su cui spesso la Capitale si adagia stancamente. Negli spazi dell’EX GIL in mostra  le illustrazioni di LRNZ, Chiara Tomati, Studio Arturo, la street art di Lucamaleonte, Domenico Romeo, Gio Pistone & Tommaso Guerra, passando per le architetture sonore di Sonusloci, il videomapping di Kanaka Project, l’interaction design di Glasspiel Creative, Pixel Orchestra, Ind, fino alla visual art di xx+xy.

Sempre all’Ex GIL il progetto PUSH, con i live di 7 talentuosi producer, selezionati in primavera attraverso una serie di streaming trasmessi su thisisrome.it, in cui ciascuno ha costruito in tempo reale un brano. I producer di sound electro Abacom System, Phooka, Equohm, i beatmaker Sick Luke, Frenetik Beat (Frank Sent Us), Sine One, il producer techno e post dubstep Ayarcana, riempiranno di suoni e ritmi gli spazi dell’EX GIL.

La collettiva all’Ex Gil rappresenta l’ultimo appuntamento di This Is Rome 2013, ed è stata preceduta dalla prima edizione di This Is Food – il progetto dedicato alla nuova food culture di Roma che ha registrato oltre 4000 presenze alle Officine Farneto.

thisisrome.it