musica indipendente.

C.S._MEI 2019: Fatti di musica indipendente – 4, 5, 6 ottobre a Faenza


MEI 2019: Fatti di Musica Indipendente

4, 5 e 6 OTTOBRE a FAENZA (RAVENNA)

Tre giorni dedicati alla musica indipendente italiana

Questi alcuni degli Artisti Premiati e che si Esibiranno a Faenza:  

MORGAN, NEGRITA, CRISTINA DONA’ E GINEVRA DI MARCO, FULMINACCI, GIOVANNI TRUPPI, RICCARDO SINIGALLIA, TREDICI PIETRO, MARLENE KUNTZ, LORENZO BAGLIONI, VIITO, MòN, PANTA, STRIKE, EDOARDO DE ANGELIS, PAOLO BENVEGNU’, PETRA MAGONI, STREET CLARKS, CANTORI DI CARPINO e molti altri…

GRANDE NOTTE BIANCA DELLA MUSICA INDIPENDENTE

SABATO 5 OTTOBRE

CONVEGNO INTERNAZIONALE DIGITAL DAY

Il 4, 5 e 6 ottobre si svolgerà a FAENZA  (Ravenna)  la nuova edizione del MEI 2019 – Meeting delle Etichette Indipendenti, la più grande manifestazione dedicata alla scena musicale indipendente italiana e che quest’anno celebra i 25 anni dalla sua fondazione.

Nell’anno della sua venticinquesima edizione, il MEI sceglie di dedicare alcuni dei suoi premi e riconoscimenti a importanti figure del mondo della musica: a  DOMENICO MODUGNO  dedica il “Premio dei Premi”, al giornalista  MARIO DE LUIGI  il “Forum del giornalismo”, all’artista  FREAK ANTONI, il “Mei Superstage” e al partigiano faentino  Bruno Neri  il contest “Materiale Resistente 2.0”.

Anche per quest’anno  il MEI che celebra la sua venticinquesima edizione, e prevede nel 2020 una grande festa per i suoi 25 anni e un percorso di 1 anno di avvicinamento con tanti eventi e iniziative, prevede un programma ricco di eventi e grandi ospiti,  che per tre giorni renderanno il centro storico della cittadina di Faenza il fulcro della musica indipendente ed emergente italiana come avviene oramai dal 1995 grazie a una felice intuizione di un gruppo di ragazzi e ragazze formato da Giordano Sangiorgi, Roberta Barberini, Daniele Scarazzati, Giampaolo Ricci e Cinzia Magnani.

Questi i nomi degli artisti premiati in occasione della Notte Bianca del MEI di sabato 5 ottobre dove si esibiranno dal vivo nel Centro Storico di Faenza: a  MORGAN  il “Premio MEI alla carriera”, a  GIOVANNI TRUPPI  il  “Premio PIMI 2019  come miglior artista indipendente”, a  GINEVRA DI MARCO  e CRISTINA DONÀ  il  “Premio Speciale MEI”  per il loro progetto discografico, ai  NEGRITA  il “Premio RADIO Rai Live” per i loro 25 anni di carriera, ai  VIITO  il “Premio “MEI – Exitwell al miglior progetto indie”, a  FULMINACCI  il “Premio Giovani MEI – Exitwell per il miglior esordio indipendente dell’anno” e il “Premio PIVI per il miglior videoclip indipendente dell’anno”, ai  MARLENE KUNTZ  il “Premio Ciampi per i 30 anni di carriera”, a  “TREDICI PIETRO”  il  “Premio Hip Hop Mei”,  a  MARGHERITA ZANIN  il “Premio speciale Indie Music Like” in collaborazione con L’Altoparlante, a  IT’S UP 2U!  il  “Premio MEI al miglior contest italiano” e  ai  MÒN  Premio MEI – ExitWell al migliore gruppo indipendente 2019” e a  IRENE GHIOTTO  il Premio del Festival Anatomia Femminile.

Il Mei vuol dire anche concerti di qualità, all’insegna della migliore musica che il panorama artistico del nostro Paese offre attualmente, quindi non mancheranno diversi appuntamenti dal vivo ed esibizioni che animeranno il borgo faentino per tutto il weekend.  Tra i performer confermati per il 5 ottobre ci sono anche  :  i  vincitori del Concerto del Primo Maggio di Roma  I TRISTI,  i vincitori del Concerto del Primo Maggio di Taranto  LE COSE IMPORTANTI, la pianista e compositrice  GIUSEPPINA TORRE, i cantautori  ROSMY  e  MARCO DI NOIA,  il rapper  PELIGRO,  i  PANTA,  gli  STRIKE  che presenteranno in anteprima la riedizione in vinile di  “Scacco al Re”  (Anfibio Records) e i vincitori Mei Superstage 2018  MARCONDIRO, MEZZAVERA, vincitrice di Lazio Sound, e lo straordinario duo pop classico contemporaneo Duo Bellavista & Soglia, talenti locali scoperti dal MEI.

Venerdì 4 ottobre alle 16 grande apertura del MEI  con le inaugurazioni di alcune mostre:  “Liscio, Gasato On The Pop”  Manifesti & Mirabilia dalla Collezione di  Gianni Siroli,  “I Manifesti”, curata dal collettivo Malleus e la mostra fotografica  “I 100 scatti big del MEI”  a cura di Raffaele Tassinari. Sarà presentato la sera alle ore 21   a Castel Bolognese anche il film “Prima che il gallo canti… il Vangelo secondo Andrea”  presentato dal regista Cosimo Damiano Damato e si terranno le premiazioni dei principali artisti emergenti del territorio faentino.

Sabato 5 ottobre  sarà la giornata dedicata alle “prime volte al MEI”: al Palazzo delle Esposizioni si terrà la prima  Fiera del Disco e degli Strumenti Musicali  che sara’ inaugurata da  Claudio Formisano, Claudio Ricordi, Renato Marengo e Mario Luzzato Fegiz  con presentazioni delle produzioni storiche degli  Strike, degli Alunni del Sole  e del  Napule’s Power con i Cantori di Carpino  e farà il suo debutto alla Galleria della Molinella il primo convegno internazionale  Digital Day, che vedrà la presenza di diversi attori del Digital Music Business provenienti da tutta Europa e da tutto   il mondo: aprira’ il Presidente del Nuovo Imaie  Andrea Micciche’  e tra gli ospiti ci saranno  Tom Deakin,  Direttore di Merlin, Alessandro Pavanello,  per l’Associazione degli Indipendenti in Cina, Lello Savonardo dell’Universita’ Federico II di Napoli per i Digital Day italiani e gli Stati Generali della Musica Emergente  e i rappresentanti di associazioni di indipendenti dei  Balcani, della Spagna, dell’Inghilterra e tanti altri paesi e i rappresentanti della Regione Emilia-Romagna, Regione Lazio, Regione Campania e Comune di Milano per le attivita’ di promozione della musica; per la prima volta verrà, consegnato il  Premio Ciampi, grazie al lavoro dell’artista  Porfirio Rubirosa, dedicato al grande cantautore Piero Ciampi di cui si celebreranno i 40 anni dalla scomparsa, ai  Marlene Kuntz, per i loro 30 anni di carriera e per la prima volta si presentera’ con il cantautore  Edoardo De Angelis,  che  celebra i 50 anni della storica canzone Lella,  la presentazione di un Corso sui  Cantautori del Novecento  insieme al Liceo Torricelli – Ballardini di Faenza. Come di consueto si terra’ per due giorni il  MEI Music Lab, il primo workshop che prepara i giovani artisti sul mercato musicale, con ospiti come  Danila Satragno, Deborah Bontempi, Massimo Benini, Giuliano Biasin, Emanuele Binelli  e tanti altri nomi,   si svolgerà anche il  Forum del Giornalismo Musicale, su idea di  Giordano Sangiorgi, a cura di  Enrico Deregibus, con i principali nomi del giornalismo come  Cinzia Fiorato e Marco Mangiarotti, la rivista  L’Olifante  e la partecipazione dell’AGIMP, la neonata associazione di giornalisti e critici musicali nata al MEI,   la consegna delle  Targhe MEI Musicletter  a cura del giornalista Luca D’Ambrosio, che tra ivincitori vede il documentario sugli  Afterhours  “Noi siamo Afterhours” di  Giorgio Testi, le finali di  MEI Superstage  e del  Premio dei Premi, riconoscimento assegnato ad uno dei vincitori dei premi dedicati ai celebri cantautori scomparsi (Premio Pierangelo Bertoli, Premio Bindi, Premio Graziani – Pigro,  Premio Pansieri, Premio Ciampi, Premio Bianca d’Aponte, Premio Fabrizio De André, Premio Bruno Lauzi, Premio Andrea Parodi, Premio Manente), ideato da Giordano Sangiorgi, presentato da  Enrico Deregibus e  dalla prima vincitrice del contest  Roberta Giallo.  In lizza ci saranno:  Apice  (per il Premio De André),  Valentina Balistreri  (per il Premio Lauzi),  Chiara Effe  (per il Premio Mario Panseri), gli  Estro  (per il Premio Pigro – Ivan Graziani), i  Folk n’ Roll  (per il Premio Manente), i  Frigo  (per il Premio Ciampi),  Francesca Incudine  (per il Premio Bianca D’Aponte),  Giacomo Rossetti  (per il Premio Pierangelo Bertoli),  Micaela Tempesta  (per il Premio Bindi).

Sabato sera a Faenza ci sarà la  Notte Bianca,  durante la quale concerti e premiazioni animeranno tutta la cittadina. L’appuntamento principale è in  Piazza del Popolo,  con i concerti di  MORGAN  e i  NEGRITA. A condurre la serata sarà  Lorenzo Baglioni,  insieme a  Radio Bruno. Tra gli ospiti in ci saranno anche  Tolo Marton,  decano dell’Italian Blues, i Deschema,  come  miglior band autoprodotta all’ultimo Sanremo Giovani  e tantissimi altri nomi che riempiranno la citta’ come  i finalisti di Materiale Resistente 2.0  che vedra’ esibirsi  i Nuju, Sine Frontera, Radio Babylon, Daltrocanto  e tante altre band.  Mentre al Palazzo delle Esposizioni si terra’ l’importante presentazione del progetto  Napule’s Power con i Cantori di Carpino e Francesca Fariello  preceduto da un ricordo di  Paolo Morelli, leader degli Alunni del Sole,  sempre originari di Napoli.  Si suonera’ in oltre 30 punti a Faenza tra i quali all’Osteria della Sghisa con la Festa di Materiali Musicali a cura di Marco Mori con il cantautore  Giuseppe Anastasi  e gli artisti emergenti  Malavoglia, Cesare Isernia, Alessandro Bellati, Martina Maggi, Domenico Barbera, Enrico Zambelli, Capitolo 21, Trio Kaos, Radio Londra  e tanti altri,  al Caffe’ Nove100 con  Sgominare L’Impero, Stefano Gurioli, Luca Benedetti,  all’Ale House Store con  Tolo Marton, Rita Girelli e Fabio Sorti, i MoMa  al Centro San Francesco in un progetto tra musica e ambiente per Friday for the Future, Marco Di Noia  al Museo Carlo Zauli e tanti altri live.

Domenica 6 ottobre  dalle ore 15 ci saranno esibizioni e workshop nel centro storico di Faenza, per la grande chiusura del MEI. Ci sarà la finale del concorso  MEI Superstage  che porta sul palco le migliori novità emergenti del panorama indipendente insieme alle band del circuito “Falla Girare!”   della  Rete dei Festival  e le esibizioni dei vincitori del contest “Giovani Talenti della Terra di Romagna”: Balto, Argento, OOTB, Rosaspina, Silk e Lucertole  sostenuto dalla Regione Emilia Romagna  e il palco centrale  in Piazza del Popolo  dalle ore 15 vedra’ la presenza prestigiosa come ospiti live  di  Paolo Benvegnu’, Petra Magoni  e gli  Street Clarks  insieme a tantissime band emergenti presentate dallaRed & Blue per l’Uniweb Tour.  Verrà premiata anche  Greta  per il miglior videoclip emergente dell’anno insieme a  Fulminacci    vincitore del  “PIVI”,  Premio Italiano Videoclip Indipendente,  coordinato dal MEI  con  Fabrizio Galassi  e  Riccardo de Stefano,  in collaborazione con  Biennale MArteLive – Sezione Videoclip.  Riceverà un riconoscimento anche il vincitore del contest  “Un racconto in pentagramma”,  il concorso per racconti sulla musica in cinque righe quest’anno dedicato al tema  “Quella volta al concerto”,  a cura dello scrittore  Cristiano Cavina. Infine, Piazza del Popolo, Teatro Masini, Piazza Martiri della Liberta’ e Palazzo delle Esposizioni saranno, come sempre, teatro di concerti e musica dal vivo il 5 e il 6 ottobre in un grande week end di grande musica emergente italiana grazie alle proposte che arrivanon dalle etichette discografiche indipendenti di  AudioCoop, dai contest della  Rete dei Festival  e dagli artisti indipendenti associati ad  AIA. Inoltre in tale occasione,   verranno presentati i risultati degli  Stati Generali della Musica Emergente  dopo tre incontri a Roma, Milano e Napoli che hanno cpoinvolto oltre 400 operatori del settore, e dopo le partite fatte per i Mondiali Antirazzisti e per We Love Football, sara’ presentato ufficialmente il progetto per la  NAIA  – Nazionale Artisti Indipendenti Associati che ha gia’ ben figurato in due partite, tra le quali quella contro le Vecchie Glorie del Bologna FC.

Il MEI è la più importante manifestazione dedicata alla scena musicale indipendente italiana che chiude la stagione dei festival estivi.  Fin dalla prima storica edizione, la manifestazione, fondata e diretta da Giordano Sangiorgi, è stata la  piattaforma di lancio della nuova scena indipendente italiana  con artisti che sono diventati pilastri della musica in Italia (tra gli altri  Afterhours, Bluvertigo, Marlene Kuntz, CSI, Pitura Freska, Baustelle, Caparezza, Negramaro, Perturbazione, Marta sui Tubi, Offlaga Disco Pax e tanti altri) e ha premiato emergenti oggi considerati punte di diamante della nuova scena artistica del nostro Paese (come ad esempio,  Ermal Meta, Brunori Sas, Lo Stato Sociale, Ghali, Canova, Calcutta, Zibba, Mirkoeilcane, Le Luci della Centrale Elettrica, Motta, Dente, Colapesce, Cosmo e tanti altri). Tanti sono stati anche gli artisti che hanno mosso i loro primi passi proprio al MEI, come ad esempio  Daniele Silvestri  che nel 1997 allestì un suo stand espositivo e lo scorso anno ha festeggiato 20 anni di carriera, e, più recentemente i  Maneskin, che al MEI di Faenza hanno realizzato una delle loro primissime esibizioni fuori da Roma, solo per citarne alcuni.

Durante i suoi 25 anni di attività, il MEI, insieme a tutte le sue attività live collaterali, ha registrato un totale di oltre  1 milione di  presenze, la partecipazione di  10mila  tra artisti e band dal vivo,  5 mila  realtà musicali coinvolte in expo e convegni e  1000  i giornalisti (più di  100  dal resto d’Europa) che hanno parlato del MEI contribuendo a renderla la più importante vetrina della nuova e nuovissima musica italiana. Per ogni euro pubblico investito sul MEI la citta’ di Faenza ha avuto un ritorno di 7 euro: il MEI è quindi anche un moltiplicatore economico e turistico unico sul territorio. Negli ultimi anni le presenze turistiche sono aumentate del 30%. Si tratta dell’unico festival non televisivo presente quest’anno al Tavolo della Rai su Musica e Sanremo nel servizio pubblico radio e tv.

Le Super Classifiche Top del Mese del MEI dedicate alla musica indipendente italiana|Indie Music Like • Video Indie Music Like • SuperIndies • SuperLive


Tornano le Super Classifiche Top del MEI dedicate alla musica indipendente italiana, ogni mese quattro classifiche aggiornate che accendono l’attenzione sul meglio della produzione musicale indipendente.

    La Indie Music Like la classifica di tendenza e gradimento più longeva d’Italia, diffusa da centinaia di radio e webzine che ora approda su Spotify e diventa una playlist con il meglio dell’indie italiano. Il meglio dell’ultimo mese ha visto sul podio Piotta, Kutso e Ruggero de I Timidi.

    La Video Indie Music Like con i video indipendenti più cliccati, che registra l’exploit di Andrea e Matteo Bocelli, Thegiornalisti e Ultimo.

La SuperIndies, che fra i dischi di alto gradimento nell’ultimo mese ha visto in testa Vasco Brondi, e sul podio Gazzelle e Frah Quintale, mentre fra le label il trio è quello di Bomba Dischi, Carosello e Sugar.

La SuperLive in cui The Zen Circus primeggiano fra i concerti insieme a Kutso e Ruggero de I Timidi, mentre  fra i club è in testa la Latteria Molloy, seguita da Circolo Magnolia e The Cage e fra i festival, premi e contest il Premio Tenco, seguito dal Premio dei Premi e dal Premio Bianca Daponte.

La Indie Music Like è anche su Spotify

clicca qui per ascoltare

INDIE MUSIC LIKE
    1. PIOTTA – Solo per noi (La Grande Onda)
    2. KUTSO – Uno Una (Goodfellas)
    3. RUGGERO DE I TIMIDI – Mano amante mia (Timidi produzioni)
    4. RICCARDO SINIGALLIA – Ciao cuore (Sugar)
    5. VASCO BRONDI – Mistica (La Tempesta / Sony)
    6. CALCUTTA – Kiwi (Bomba Dischi / Sony)
    7. SUBSONICA – Bottiglie rotte (Sony)
    8. MANAGEMENT – Kate Moss (Island)
    9. CAPAREZZA – Confusianesimo (Polydor)
    10. ULTIMO – Cascare nei tuoi occhi (Honiro)
    11. FRAH QUINTALE – 8 miliardi di persone (Undamento)
    12. GAZZELLE – Sopra (Maciste Dischi)
    13. MALDESTRO – Spine (Warner)
    14. SALMO – 90MIN (Sony)
    15. ELISA – Se piovesse il tuo nome (Island)
    16. THEGIORNALISTI – New York (Carosello)
    17. COSMO – L’amore (42 Records)
    18. LE VIBRAZIONI – Pensami così (L’equilibrista)
    19. TIROMANCINO – Noi casomai (Sony)
    20. LO STATO SOCIALE – Il Paese Dell’Amore (Garrincha/Universal)
VIDEO INDIE MUSIC LIKE
1.  ANDREA BOCELLI & MATTEO BOCELLI – Fall On Me (Sugar)
2. THEGIORNALISTI – New York (Carosello)
3.  ULTIMO – Cascare nei tuoi occhi (Honiro)
4. OG EASTBULL – Bella giornata (Urbana Label)
5. LUCHE’ – Torna da me (Umg)
6.  NOIZY feat. GHALI – Parku I Lojrave (O.T.R. Records)
7. FISHBALL – Fuori Controllo (Autoprodotto)
8. TREDICI PIETRO – Piccolo Pietro (13P)
9. BADA$$ B. – Me Gusta (Autoprodotto)
10. YOUNG SIGNORINO – Coma Lover (YaY Entertainment/Red Music)
11. CALCUTTA – Kiwi (Bomba Dischi)
12. CHADIA RODRIGUEZ – Sister (Pastiglie) (Doner Music)
13. VIITO – Bella Come Roma (Sugar)
14. JERICO feat. BIANCA ATZEI e IL CILE – Come in un’isola (Baraonda)
15. GAZZELLE – Tutta la vita (Maciste Dischi)
16. LOWLOW – Mare (Sugar)
17. CANNELLA – Campo felice (Honiro)
18. GREIN – Amnesia (Honiro)
19. JASPERS – Vodka e noccioline (Talking Cat)
20. RANCORE – Depressissimo (Hermetic)
SUPERINDIES
TOP 10 DISCHI
    VASCO BRONDI-LE LUCI DELLA CENTRALE ELETTRICA 2008/2018 Tra La Via Emilia e La Via Lattea – Cara Catastrofe
    GAZZELLE Megasuperbattito – Maciste Dischi
    FRAH QUINTALE Lungolinea
    EMIS KILLA Supereroe – Carosello Records
    SALMO Midnite – Tanta Roba Label
    CALCUTTA EVERGREEN – Bomba Dischi
    IL PAGANTE Paninaro 2.0 E Ventures
    ULTIMO – Peter Pan – Honiro
    MALIKA AYANE Domino – Sugar
    VALERIO SCANU Dieci – Natyloveyou
TOP 10 LABEL
    BOMBA DISCHI
    CAROSELLO
    SUGAR
    LA TEMPESTA DISCHI
    MACISTE DISCHI
    TANTA ROBA LABEL
    HONIRO LABEL
    42 RECORDS
    GARRINCHA DISCHI
    UNDAMENTO
SUPERLIVE
TOP 10 LIVE
    THE ZEN CIRCUS
    KUTSO
    RUGGERO DE I TIMIDI
    ROBERTO ANGELINI & RODRIGO D’ERASMO
    PIOTTA
    NITRO
    MEZZOSANGUE
    GIORGIO CANALI & ROSSOFUOCO
    MAURO ERMANNO GIOVANARDI
    COLOMBRE
 
TOP 10 CLUB 
    LATTERIA MOLLOY BRESCIA
    CIRCOLO MAGNOLIA SEGRATE (MI)
    THE CAGE LIVORNO
    ESTRAGON BOLOGNA
    OSTELLO BELLO MILANO
    VIDIA SAN VITTORE DI CESENA (FC)
    VIPER THEATRE FIRENZE
    VOX CLUB NONANTOLA (MO)
    NA COSETTA ROMA
    HIROSHIMA MON AMOUR TORINO
TOP 10 FESTIVAL E CONTEST
    PREMIO TENCO
    PREMIO DEI PREMI
    PREMIO BIANCA DAPONTE
    INDIEGENO FESTIVAL
    ROCK CONTEST
    VOCI PER LA LIBERTA’
    CREUZA DE MA
    RESET FESTIVAL
    MUSICULTURA
    MEI SUPERSTAGE

Redazione

[COMUNICATO STAMPA] MEI 2018: anteprima a Firenze SABATO 18 agosto in occasione della GRANDE MARATONA MUSICALE PER DINO CAMPANA, con ospite il cantautore ZIBBA!


Il 19 e il 20 agosto a Faenza e Marradi prosegue la Tre Giorni per Dino Campana nei 133 anni dalla sua nascita

MEI 2018

Fatti di Musica Indipendente

MEI_PitLife__64

Il 28, 29 e 30 SETTEMBRE A FAENZA (RAVENNA)

Tre giorni dedicati alla musica indipendente italiana

ANTEPRIMA MEI 2018

DOMANI A FIRENZE

GRANDE MARATONA MUSICALE PER DINO CAMPANA:

OSPITE IL CANTAUTORE ZIBBA

Il 19 e il 20 agosto a Faenza e Marradi prosegue la Tre Giorni per Dino Campana

nei 133 anni dalla sua nascita

Sabato 18 agosto, a Firenze presso il Forte Belvedere (ore 19:00 – ingresso gratuito)  “Concerto Speciale dedicato a Dino Campana”, maratona musicale omaggio al poeta toscano Dino Campana e anteprima del MEI2018 – Fatti di Musica Indipendente, in programma quest’anno il 28, 29 e 30 settembre a FAENZA (Ravenna). Durante la serata si esibiranno artisti della scena indipendente italiana legati al circuito del MEI e ospite d’eccezione sarà il cantautore Zibba, finalista al Festival di Sanremo 2014.

Il programma prevede lesibizione de Il Vento dellAltrove, gruppo vincitore del Canti Orfici di artisti legati alla figura di Dino Campana Crisi Nervose e Pazzie Musicali, contest musicale lanciato dal MEI in collaborazione con Materiali Sonori e il Centro Studi Campaniani, e di artisti legati alla figura di Dino Campana. Una maratona di musica e poesia, che vedrà susseguirsi di letture dedicate al poeta toscano (interpretate da Miro Sassolini, voce storica dei Diaframma, e da Monica Matticoli) e l’esibizione dei cantautori Marco Parente, Massimiliano Larocca e dei Secondamarea, duo toscano d’adozione che eseguirà dal vivo, a distanza di dieci anni, “Chimera”, il loro primo disco ispirato alle poesie del poeta novecentesco.

Durante la giornata sarà possibile assistere ad altri eventi che si terranno nel cuore della città: l’Aperitivo e Reading campaniano con il cantautore Zibba alle ore 12:00 presso la Libreria IBS Libraccio (Via dei Cerretani, 16/R) e il Set acustico de Il Vento dell’Altrove alle ore 18:00 presso il Caffè Letterario Le Murate (Piazza dell’Altrove).

La maratona, inoltre, aderisce al Lutto Nazionale per la tragedia di Genova e le composizioni del grande poeta di Marradi, una delle più grandi penne del Novecento, saranno dedicate a tale drammatico evento per il Paese. Nel corso delle varie esibizioni, verranno osservati diversi momenti di silenzio e riflessione in onore e in ricordo degli scomparsi per condividere con artisti e pubblico tale momento di solidarietà.

La giornata di sabato 18 agosto al Forte Belvedere di Firenze inaugura la “Tre giorni per Dino Campana” che è il titolo della serie di iniziative programmate dal 18 al 20 agosto 2018 tra Firenze, Marradi e Faenza, in occasione del 133° anniversario della nascita del grande poeta, dal MEI _ Meeting delle Etichette Indipendenti insieme al Centro Studi Campaniani.

Domenica 19 agosto, a Faenza, si terrà una visita guidata alla scoperta dell’intero percorso campaniano cittadino, che partirà alle ore 20, con ritrovo dei partecipanti presso la sede della Pro Loco, nel Voltone della Molinella. Si ripercorrono le tappe faentine dell’itinerario dedicato a Dino Campana identificate da quattordici targhe in ceramica contenenti, appunto, brani tratti dai “Canti Orfici”. Una guida leggerà i brani poetici di riferimento, correlandoli alle immagini del passato e del presente e descrivendo le atmosfere della città di inizio Novecento vista con gli occhi di Dino Campana. Una visita suggestiva, che sarà effettuata di proposito in agosto, il medesimo mese dell’incipit del poeta («Ricordo una vecchia città, rossa di mura e turrita, arsa su la pianura sterminata nell’agosto torrido…»), nel 133esimo della sua nascita, per meglio coglierne i colori e le sensazioni. La partecipazione è gratuita e non occorre prenotazione.

L’omaggio si conclude a Marradi (Firenze) lunedì 20 agosto alle ore 21,00 nella Corte delle Domenicane, adiacente al Centro Studi Campanaini, in via Castelnaudary, 5. Il tema di quest’anno si collega al viaggio in Sud America che , secondo le testimonianze del fratello Manlio e del cugino Lello Campana, il poeta compì nel 1908, precisamente 110 anni fa. Il poeta ricordò nei “Canti Orfici” questa esperienze in ben quattro testi: “Viaggio a Montevideo”, “Dualismo” (lettera aperta a Manuelita Etchegarray), “Passeggiata in tram in America e ritorno” e “Pampa”. All’incontro sarà presente anche Barbara Betti che racconterà la ricostruzione di questo viaggio. Il racconto si immerge nel “mondo – madre” del tango argentino e grazie alla collaborazione di Riccardo Centazzo, uno dei fisarmonicisti più quotati nel panorama internazionale, saremo condotti nelle origini e nelle pieghe dell’anima di un mondo libero dove Campana aveva immaginato la nascita di un uomo nuovo. Una serata aperta a tutti da non perdere.

Per quanto riguarda, invece, le attività del MEI2018, sono ancora aperte le iscrizioni ai tre nuovi contest: “Contest iLiveMusic-Suona al MEI”, realizzato in collaborazione con l’app “iLiveMusic”(chiusura iscrizioni il 20 settembre), Materiale Resistente 2.0”, contest dedicato ad artisti emergenti (chiusura iscrizioni il 30 agosto), e ilBand Contest, concorso lanciato dal prestigioso mensile di musica Classic Rock, a cura di Renato Marengo, e dall’etichetta Materiali Musicali.  

MEI_PitLife__95

Questi i grandi nomi premiati al MEI2018 già annunciati nei giorni scorsi: ZEN CIRCUS (“Premio PIMI 2018” riservato all’artista indipendente dell’anno), regista DARIO BALLANTINI e PICCOLI ANIMALI SENZA ESPRESSIONE (“Premio Speciale PIVI 2018” riservato al miglior videoclip indipendente dell’anno), LACUNA COIL (Premio Speciale MEI per i loro 20 anni di carriera), MAURO ERMANNO GIOVANARDI (“Premio PIMI Extra Progetti Esclusivi” per l’album LA MIA GENERAZIONE), GIO EVAN (Premio Artista Eclettico dell’Anno). Parteciperanno alla rassegna anche: LA MUNICIPAL (vincitori del Concerto del Primo Maggio 2018 di Roma), I FIGLI DELL’OFFICINA (vincitori del Concerto del Primo Maggio 2018 di Taranto) e LA STANZA DI GRETA (Targa Tenco).

Gli altri nomi confermati sono: Roberto Angelini & Rodrigo D’Erasmo in omaggio a Nick Drake, Pierpaolo Capovilla, Kutso e Bussoletti che presenteranno il nuovo album, Rezophonic, che si esibiranno con i Lacuna Coil per i loro 20 anni di carriera, Celeb Car Crash, Ylenia Lucisano, Renato Caruso, Peligro, Giuseppina Torre, Zoas, Il Generatore di Tensione, Psicantria. Inoltre saranno presenti i Seawords, che presenteranno il nuovo album prodotto artisticamente da Zibba ed esecutivamente da Materiali Musicali grazie al sostegno di Sillumina del Mibact e di Siae.

Il 28 settembre Marco Boato, già leader di Lotta Continua e sociologo, inaugurerà la rassegna faentina intervenendo nel corso del Convegno sul tema 1968, 50 anni dopo tra le arti e le musiche, che si terrà alle ore 15.30 presso la Galleria della Molinella.

Lo stesso giorno si svolgerà al Museo Internazionale delle Ceramiche l’anteprima della manifestazione con il Festival “Anatomia Femminile curato da Michele Monina che rende omaggio al cantautorato femminile e la presentazione in anteprima “Infinito 200”, album antologico che ricorda il bicentenario del capolavoro leopardiano con il poeta Davide Rondoni e i cantautori Anna Luppi, Alessandro Cicone, Denise Misseri, Solmeriggio e Lorenzo Santangelo.

Il 29 settembre si terranno gli eventi principali del MEI (concerti, premiazioni, forum, expo, mostre, workshop), la finale del MEI SUPERSTAGE, concorso rivolto agli artisti emergenti (iscrizioni aperte fino al 30 luglio), il PREMIO DEI PREMI (con la speciale partecipazione dell’etichetta discografica Pressing Line e della Fondazione Dalla) e il FORUM DEL GIORNALISMO MUSICALE, coordinati e diretti da Enrico Deregibus. Durante il forum verrà consegnata la targa “MEI MUSICLETTER”, premio nazionale ideato da Luca D’Ambrosio dedicato al giornalismo musicale sul Web. Saranno premiati il “Miglior sito collettivo” e il “Miglior blog personale”, mentre il premio speciale quest’anno sarà conferito al “Miglior Festival musicale italiano”. I vincitori saranno annunciati a settembre.

Durante la stessa giornata, si terranno anche corsi di formazione e workshop, organizzati insieme ad Adastra – Acceleratore Musicale, per musicisti, addetti ai lavori e semplici appassionati di musica, come gli incontri tenuti da Riccardo De Stefano (giornalista e direttore editoriale di ExitWell) e Fabrizio Galassi (giornalista, docente e consulente Digital Marketing).

Il 30 settembre, invece, vi sarà la conclusione della rassegna musicale con una giornata interamente dedicata ai 40 anni della Legge Basaglia con Interiezioni “, spettacolo meta – teatrale di Pierpaolo Capovilla, voce del gruppo rockIl Teatro degli Orrori”, e il Maestro Paki Zennaro, compositore sperimentale e storico collaboratore di Carolyn Carlson.

Lo stesso giorno si terranno i workshop a cura di Giuseppe Fisicaro (fondatore di TheWebEngine), Giuliano Biasin (vicepresidente della cooperativa Esibirsi) e Francesco Galassi (responsabile organizzativo Mei Superstage, formazione e workshop). Il 30 settembre, al Cinema Sarti alle 15, si terrà anche la nuova edizione del PIVI – Premio Italiano Videoclip Indipendente con proiezioni, interventi e premiazioni a cura di Fabrizio Galassi.

Chiuderà infine il MEI Mario Capanna, leader del Movimento Studentesco del ’68, con uno speciale intervento a seguito dello spettacolo di Pierpaolo Capovilla.

Il MEI è la più importante manifestazione dedicata alla scena musicale indipendente italiana che chiude la stagione dei festival estivi. Un evento che da quasi 25 anni è punto d’incontro naturale tra le realtà che hanno fatto la storia della Musica italiana degli ultimi decenni. Fin dalla prima storica edizione, la manifestazione, fondata e diretta da Giordano Sangiorgi, è stata la piattaforma di lancio della nuova scena indipendente italiana con artisti che sono diventati pilastri della musica in Italia (tra gli altri Afterhours, Bluvertigo, Marlene Kuntz, CSI, Pitura Freska, Baustelle, Caparezza, Negramaro, Perturbazione, Marta sui Tubi, Offlaga Disco Pax) e ha premiato emergenti oggi considerati punte di diamante della nuova scena artistica del nostro Paese (come ad esempio, Ermal Meta, Lo Stato Sociale, Ghali, Canova, Calcutta, Zibba, Mirkoeilcane, Le Luci della Centrale Elettrica, Motta, Colapesce, Cosmo). Tanti sono stati anche gli artisti che hanno mosso i loro primi passi proprio al MEI, come ad esempio Daniele Silvestri che nel 1997 allestì un suo stand espositivo e lo scorso anno ha festeggiato 20 anni di carriera, e, più recentemente i Maneskin, che al MEI di Faenza hanno realizzato una delle loro primissime esibizioni fuori da Roma.

La squadra del MEI è composto quest’anno da: Giordano Sangiorgi (ideatore e direzione artistica), Francesco Galassi (responsabile organizzativo Mei Superstage, formazione e workshop), Cinzia Magnani (responsabile organizzativa e logistica), Roberta Barberini (responsabile Expo, Convegni e Mostre), Federico Guglielmi (responsabile PIMI – Premio Italiano Musica Indipendente), Fabrizio Galassi (responsabile PIVI – Premio Italiano Videoclip Indipendente), Enrico Deregibus (responsabile Forum del Giornalismo Musicale e Premio dei Premi), Luca D’Ambrosio (Targa Musicletter per i Media).

Redazione

ISLART SHOW – A Torino nasce il nuovo talk-music show dedicato alla musica indipendente


“ISLART SHOW”

2 LUGLIO 2017 – SONORIA
via Reggio 13, Torino – h 21:00
islart show

IL TALK-MUSIC SHOW INTERATTIVO
PRESENTATO DA ISLA FERNANDES

Domenica 2 luglio 2017 si terrà il primissimo capitolo del progetto ISLART SHOW, un evento dedicato all’arte e alla musica indipendente che andrà in scena a Torino nel nuovissimo locale Sonoria in via Reggio 13.

L’ISLART SHOW sarà il centro nevralgico di tutte le attività del progetto Islart, uno spazio virtuale gestito e ideato dall’artista brasiliana Isla Fernandes, il cui obiettivo è quello di diffondere l’arte indipendente attraverso l’uso della rete e lo strumento dei social network.

L’obiettivo dell’ISLART SHOW è quello di connettere gli artisti indipendenti locali al pubblico internazionale di internet, attraverso un evento dal vivo che sarà trasmesso in diretta Facebook e raggiungerà spettatori in Italia, Spagna, Brasile e altre parti del mondo, dando l’opportunità agli artisti ospiti di suonare di fronte a un pubblico vero e, allo stesso tempo, di far conoscere la propria musica a un pubblico internazionale.

In ogni evento ISLART SHOW saranno ospitati tre progetti musicali e nei vari intervalli tra un’esibizione e l’altra la presentatrice Isla darà vita a un talk show insieme agli artisti presenti.
Durante le esibizioni e durante il talk show il pubblico a casa potrà interagire scrivendo i propri commenti direttamente sul post Facebook della diretta live.

isla

ISLA FERNANDES

La sua missione è quella di dare voce all’arte indipendente connettendo persone di tutto il mondo.

Da sempre artista poliedrica e performer, Isla Fernandes ha studiato danza e arti circensi in Brasile e in Spagna.

Si è esibita in diverse parti del mondo, soprattutto in Brasile, Spagna, Italia, e Finlandia. Il palcoscenico è la sua vita e nel suo curriculum c’è anche moltissima arte di strada.

Negli anni le sue esibizioni hanno animato le strade e le piazze di tantissime città brasiliane e europee, tra cui Barcellona, La Coruna e Torino.

Oltre alla sua intensa attività artistica è appassionata di fotografia e moda e, il suo progetto Islart, dedicato alla musica, alla moda, ai viaggi e all’arte di strada, è seguito da followers di tanti paesi, sopratutto Brasile, Spagna e Italia.

Redazione

1 Ottobre, al via il #nuovoMEI2015, il nuovo MEETING DELLE ETICHETTE INDIPENDENTI che si svolge annualmente a Faenza accogliendo la musica indipendente italiana


AL VIA IL #nuovoMEI2015! 

Il grande ritrovo della musica indipendente italiana

 mei

A Faenza (RA) SABATO 3 E DOMENICA 4 OTTOBRE

ANTEPRIME: giovedì 1 e venerdì 2 ottobre

Tanti gli artisti in concerto: CESARE BASILE, IOSONOUNCANE, MAURO ERMANNO GIOVANARDI, LO STATO SOCIALE, NOBRAINO, GHEMON, EUGENIO BENNATO, e molti altri.

Oggi, giovedì 1 ottobre, al via il #nuovoMEI2015, il nuovo MEETING DELLE ETICHETTE INDIPENDENTI, più giovane, social e multidisciplinare, grazie al quale anche quest’anno Faenza (Ravenna) si trasformerà per quattro giorno, fino a domenica 4 ottobre, in un centro nevralgico per la scena musicale indipendente italiana.

Sono già tantissimi gli artisti confermati, per questa Woodstock degli emergenti italiani, che ha festeggiato l’anno scorso il ventennale, tra cui:Cesare Basile e Iosonouncane che si aggiudicano a pari merito il Premio Miglior Artista Indipendente dell’Anno, Roy Paci che viene premiato da Amnesty International, e poi Ruggero De i Timidi, Kutso, Eugenio Bennato, Nobraino, Ghemon, Lo Stato Sociale, Maksim Cristan con la Spada, Ciccio Merolla, Ivan Cattaneo, Dellera, Marco Guazzone, Bobo Rondelli, Ylenia Lucisano, Gli Scontati, Punto e Virgola, Immanuel Casto, Zibba, Erica Mou e Canova.

E tanti gli appuntamenti imperdibili e che abbracciano varie discipline, tra cui la proiezione del trailer della docu serie “Rotte Indipendenti”, la vendita in anteprima del cofanetto in edizione limitata con le prime registrazioni in 45 giri realizzate da Franco Battiato, l’omaggio a Lucio Dalla e la raccolta di cover di giovani artisti, l’omaggio a Pino Daniele da parte di Nello Daniele, e i grandi dibattiti sullo stato della musica indipendente italiana con i più grandi esperti di musica in Italia, i Parlamentari per la Musica guidati da Collina, Ferrara e Bonaccorsi, i maggiori esponenti di  SIAE, con il Presidente del Consiglio di Gestione Filippo Sugar (3 ottobre – ore 18.00) e il direttore genarle della Siae Gaetano Blandini, il Presidente del Nuovo Imaie Andrea Miccichè, e molti altri a testimoniare come il MEI sia ufficialmente la vetrina nazionale della Nuova Musica Emergente italiana.

Anche quest’anno il MEI riunirà artisti emergenti, realtà discografiche, festival ed operatori del settore musicale italiano, trasformando Faenza in una vera e propria città della musica con live, esposizioni, workshop didattici, convegni e premiazione delle migliori realtà indie italiane e con la presenza, unico caso in Italia, dei vincitori di oltre 100 festival e contest per emergenti provenienti da tutta la penisola e selezionati dalla Rete dei Festival. Una vera e propria grande vetrina della nuova scena musicale emergente del nostro paese proveniente dai migliori eventi live.

L’1 e 2 ottobre si svolgerà l’anteprima del #nuovoMEI2015 con i concerti di Omar Pedrini, Musicanti di Grema, Gli Scontati e altri, mentrel’inaugurazione vera e propria della nuova edizione avverrà il 3 ottobre alle ore 14.00 in Sala del Consiglio Comunale a Faenza.

Il 3 e il 4 ottobre saranno due giorni all’insegna del Super MEI Circus con musica live, convegni, esposizioni, performance, attività specifiche rivolte a chi opera nei campi dell’editoria e del fumetto, del videoclip, degli strumenti musicali e tanto altro.

Il 3 ottobre l’evento centrale del MEI sarà la Nuova Notte Bianca, con concerti in oltre 30 spazi della città.

Verranno consegnati i principali premi tra cui: Premi Freak – Sono un ribelle mamma!, la Targa Mei Musicletter ExitWell, il Premio Miglior Artista Indipendente dell’Anno, il PIVI, che quest’anno diventa MEID IN ITALY, il primo Festival del Cinema Musicale, e i premi ai migliori Festival.

Tanti gli appuntamenti speciali, tra cui lo spettacolo musicale Lontani dagli occhi”, in prima nazionale, tratto dal libro del giornalista e critico Enzo Gentile “Lontani dagli occhi. Vita, sorte e miracoli di artisti esemplari”, il live “Donne in black” tratto dall’omonima compilation, il grande concerto per la “Giornata nazionale per le vittime dell’immigrazione” in Piazza del Popolo, organizzato in collaborazione con iCompany, il music network ideato da Massimo Bonelli che è anche organizzatore del Concerto del Primo Maggio di Roma. Per la prima volta verranno presentati in anteprima i risultati del sondaggio AudioCoop, aderente a WIN, l’associazione mondiale dei discografici indipendenti, sullo stato di salute delle etichette indipendenti in Italia con dibattiti sulle trasformazioni derivanti dal digitale.

Il 4 ottobre vedrà la finale del MEI Superstage ma anche tanti dibattiti e workshop come “Vuoi scrivere una canzone con Zibba?”.

Il Meeting delle Etichette Indipendenti, che ha ospitato ogni anno i principali artisti della scena nazionale ai loro primi passi come, ad esempio, Baustelle, Subsonica, Caparezza, Negramaro e più recentemente Zibba, Erica Mou, Blastema, The Niro e molti altri, si conferma ancora di più come una piattaforma di lancio per tutti gli emergenti della scena indipendente italiana nella nuova versione di #nuovoMEI2015.

Novità di quest’anno a tutela e sviluppo dei nuovi artisti e delle nuove band emergenti: dalla collaborazione tra BeCrowdy (www.becrowdy.com) e MEI nasce quest’anno il #Crowdemerging: il crowdfunding per le band e gli artisti emergenti che vogliono realizzare il proprio progetto musicale d’esordio con la massima tutela e cura.

La squadra del MEI è composto quest’anno da: Giordano Sangiorgi, Roberta Barberini, Cinzia Magnani, Saro Poppy La Nucara, Fabrizio Galassi, Federico Guglielmi, Luca D’Ambrosio, Francesco Galassi, Tiziana Barillà, Dario Cantelmo, Matteo Valtancoli, Michele Lionello, Roberto Grossi, Massimo Roccaforte, Stefano Zurlo, Claudio Formisano, Carlo Testini, Tommaso Zanello, Claudio Fucci, Giangiacomo De Stefano, Alberto Quadri, Fabiana Manuelli, Max Magaldi, Giandomenico Carbone, Guido De Beden, Elvis Ceglie, Alessandra Margiotta, Tonia Chiaramonte, Renato Marengo, Andrea Pettinelli, Giampiero Bigazzi, Marco Berti, Michela Verrillo e tanti altri.

MELODY CASTELLARI: con “Ci sarà da Correre” il suo primo progetto discografico “celebra” il padre Corrado.


 melody

Melody Castellari è una cantante figlia d’arte, il padre, Corrado Castellari, compositore di successo stimatissimo anche nel giro della canzone d’autore,  che ha scritto per il Gotha della musica italiana (Mina, Ornella Vanoni, Milva, Fabrizio De André, Adriano Celentano…) dagli anni ’70 fino al 2013, anno della sua scomparsa. Melody canta fin da bambina, quando con Le Mele Verdi incideva le sigle dei cartoni animati scritte dal papà, in seguito è stata corista sia in studio che dal vivo per parecchi artisti del panorama musicale italiano: Iva Zanicchi, Fiordaliso, Elio (delle Storie Tese), Federico l’Olandese Volante, Diliene Diaz, Larry Ray, Nick the Nightfly, Cristiano Malgioglio…) fino al Musical “I Dieci Comandamenti” di cui è stata una delle protagoniste. Attualmente si è esibisce live con la sua band “i Misfatto”.

Melody porta avanti un progetto musicale in auto-produzione dal titolo “Ci sarà da correre” col quale oltre a  tutelare e dare un senso di continuità al “patrimonio” artistico del padre e al suo nome, vuole comunicare una musica fortemente cantautorale,  che maggiormente la rispecchia, in antitesi  alla musica italiana del momento.  Una musica che parla d’amore, di cronaca, di politica, di stati d’animo e quotidianità con testi efficaci e messaggi chiari, a tratti poetici, ma mai banali. Il disco pubblicato”Ci sarà da correre“contiene 10 brani, tre dei quali sono  canzoni già incise in passato da altri artisti, icone della musica italiana  (“Non voglio essere”, cantata da Milva e contenuta in un LP del 1977; “Wagon lits”, incisa da Ornella Vanoni  e contenuta in un album del 1978 intitolato “Vanoni”; e “Il testamento di Tito”inclusa in “La buona novella” di De André); e sette inediti firmati nei testi da Camillo Castellari, fratello e partner compositivo di Corrado, e nelle musiche da Corrado Castellari in collaborazione con  Melody in cinque brani.

Ci sarà da correre” E’ un progetto in cui Melody crede molto, l’inizio di un percorso che ne vedrà nascere altri offerto al pubblico con onesta sincerità: Io ho fatto del mio meglio per interpretare questi brani nel modo più convincente possibile, lasciandomi prendere spesso dall’emozione e sperando che in qualche modo questa arrivi all’ascoltatore.

Track list:

  1. Avere Fame Avere Sete
  2. Ci sarà da Correre
  3. Il Provinciale
  4.  Progetto
  5. Sacco a Pelo
  6. Tempi Politici
  7. Non Voglio Essere
  8. Wagon Lits
  9.  Il Testamento di Tito

Ci sarà da Correre è disponibile su iTunes e su Google play.

“Alf” il nuovo EP dei THE D


Dal 06 Maggio 2014 disponibile in tutti i negozi digitali l’EP “ALF” dei THE D distribuito e promosso da (R)esisto, che conta cinque tracce tra cui il brano estratto come singolo “Man Of Clapham” in rotazione radio.

“Alf” è stato registrato, mixato ed allattato al seno tra l’agosto ed il settembre 2013, quando chiunque avrebbe preferito il mare, il sole e l’aria aperta ad una sala di incisione improvvisata quanto studiata, dislocata tra le campagne avellinesi. Immaginate di avere tra le mani uno specchio, nulla di esagerato, uno specchio piccolissimo, scarsi 25 cm quadrati, e di guardarci dentro. Con meraviglia noterete che ad apparire non sarà il vostro volto ma i lineamenti dell’animo umano. Ambizione, successo, fallimento, rassegnazione, fraintendimento, odio, amore, entusiasmo, irrequietezza, noia.

Questo è ALF: un astronauta, un viaggiatore, un visionario uomo di scienza, due compagni (di cui uno l’alter ego dell’altro), ed un punk vi racconteranno la loro visione della vita. Se non credete sia possibile farlo in cinque canzonette, mettere su le cuffie, prete paly e concedetevi 15 minuti.

Tracklist

First man (almost) on mars

D is for dingo

Man of clapham

Abbott & Costello

The book of Guinness

I The D sono:

Giuseppe Matarazzo (voce), Ciriaco Aufiero (chitarra),

Dario Botta (batteria), Vincenzo Golia D’Augè (basso)

Distribuzione: (R)esisto

Ascolta il singolo:

https://soundcloud.com/herearethed/man-of-clapham