Musica&Eventi

ASTIMUSICA FESTEGGIA I SUOI PRIMI 20 ANNI CON PAOLO CONTE, UMBERTO TOZZI, CARMEN CONSOLI ENSI E TANTI ALTRI…


asti

LA RASSEGNA MUSICALE FESTEGGIA I SUOI PRIMI 20 ANNI

con dodici concerti che spaziano dal cantautorato al medieval rock, dal jazz all’hip hop, dal progressive rock alla canzone d’autore contemporanea!

MERCOLEDÌ 1 LUGLIO AD ASTIMUSICA

IL GRANDE RITORNO DI PAOLO CONTE

La XXª edizione di AstiMusica, ideata e diretta da Massimo Cotto (giornalista, scrittore e assessore alla cultura di Asti), si svolgerà da mercoledì 1 a domenica 12 luglio in Piazza Cattedrale e sarà inaugurata dal grande ritorno del cantautore Paolo Conte, dopo vent’anni dalla sua ultima apparizione ad Asti.

Per dodici giorni, Piazza Cattedrale sarà animata da diversi generi di musica che offriranno al pubblico astigiano la possibilità di scegliere tra il cantautorato e il medieval rock, tra l’hip hop e il jazz, tra il progressive rock e la canzone d’autore contemporanea. 

«Sono orgoglioso di festeggiare vent’anni di direzione artistica con il grande ritorno di Paolo Conte nella sua e nostra città racconta Massimo Cotto Nel 1996 battezzavamo AstiMusica con un suo spettacolare concerto; oggi, a distanza di due decenni, torniamo a festeggiarlo e a ringraziarlo per aver portato in tutto il mondo il nome di Asti. Nessuno, più di lui e al pari solo di Vittorio Alfieri e di Giorgio Faletti, ha infatti saputo essere ambasciatore della nostra città. Il primo luglio una città intera si alzerà in piedi per lui»

Dopo Paolo Conte saliranno sul palco di AstiMusica: Umberto Tozzi (2 luglio), i Folkstone (3 luglio), Ensi (4 luglio), Paolo Fresu e Brass Bang (6 luglio),Carmen Consoli (7 luglio), Rick Wakeman (8 luglio), Danilo Rea e Doctor 3 (9 luglio), Mannarino (10 luglio), Levante e Chiara dello Iacovo (11 luglio) e Arianna Antinori (12 luglio).

AstiMusica, inoltre, quest’anno celebrerà la memoria di uno dei più importanti rappresentanti culturali della città, ad un anno dalla sua scomparsa, inaugurando la prima edizione del Premio Giorgio Faletti. Il 4 luglio, infatti, debutterà al Teatro Alfieri lo spettacolo “L’ultimo giorno di sole” (regia di Fausto Brizzi), con i testi inediti e le musiche del grande Giorgio Faletti interpretati dall’attrice Chiara Buratti arrangiate da Andrea Mirò e eseguite sul palco dalla giovane pianista Giulia Mazzoni.

Mentre il 5 luglio si terrà in Piazza Cattedrale una serata di gala condotta da Dario Cassini in compagnia di molti ospiti speciali. Durante l’evento saranno consegnati cinque premi agli esordienti che più si sono distinti nel mondo del cinema, della letteratura, della musica, della comicità e dello sport: tutti gli ambiti in cui Giorgio Faletti si è sempre cimentato con grande successo.

Tutti gli eventi saranno introdotti dalle 19.30 da un apericena in piazza, a base di prodotti a Km 0 e vini biologici, con accompagnamento musicale.

Asp, organizzatore insieme al Comune di Asti della XXª edizione di AstiMusica, attraverso la kermesse si pone l’obiettivo di promuovere la cultura della sostenibilità ambientale, coinvolgendo quali partner primari, operatori economici a livello nazionale radicati sul territorio come Fondazione CR Asti, il gruppo IREN, Energrid Spa,Saclà Spa e Banca CR Asti. Inoltre, l’apertura della rassegna affidata a Paolo Conte rientra nei festeggiamenti che la regione Piemonte ha indetto per il primo anniversario del riconoscimento da parte dell’UNESCO delle colline di Langhe e Monferrato come patrimonio dell’umanità.

 

One Direction, nuovo singolo “Story of my life”


one-620x350

E’ finalmente uscito, integralmente, il nuovo singolo dei One Direction

Story of My Life è il titolo del pezzo, una ballad annunciata precedentemente via Twitter dalla stessa band con alcune foto dei componenti, quando erano bambini.

L’album, Midnight Memories, verrà pubblicato il prossimo 25 novembre 2013 (il giorno dopo uscirà anche  in Italia)

Non sono state rilasciate ulteriori indiscrezioni sul loro terzo disco, nemmeno la tracklist che verrà rivelata nelle prossime settimane. Unico dettaglio la collaborazione con Danny Jones dei McFly che ha descritto così il lavoro con la boyband:

“Sono contento che siano venuti da noi, perché siamo in grado di dargli buona musica. Hanno avuto talmente buone canzoni, siamo privilegiati di fare parte di questo. Per noi non si tratta di fare soldi… è la soddisfazione musicale e possiamo darla ai One Direction”

[Fonte: Soundblog]

Fiorella Mannoia feat Alessandra Amoroso “La sera dei miracoli”


fiorella-mannoia-alessandra-amoroso-620x350

“Avevo già avuto modo di farlo, e mi aveva colpito la sua eleganza, il suo modo aggraziato di cantare. L’eleganza è sinonimo di sottrazione: anche se hai la possibilità di arrivare a certe vette canore, lo puoi fare con parsimonia. Avevo voglia e bisogno di qualcuno che cantasse con me La sera dei miracoli, e ho pensato a lei. È arrivata, ha messo le cuffie e appena ha cominciato mi sono detta: “Avevo ragione”. L’ho voluta anche per un senso di continuità con il lavoro di Lucio”.

Chi parla è Fiorella Mannoia che ha voluto Alessandra Amoroso per  cantare con lei  La Sera dei Miracoli, brano contenenuto nel nuovo album di Fiorella Mannoia “ A Te”.

Ecco il video e il testo della canzone…

Testo
Testo
È la sera dei miracoli
fai attenzione
qualcuno nei vicoli di Roma
con la bocca fa a pezzi una canzone.
È la sera dei cani che parlano tra di loro
della luna che sta per cadere
e la gente corre nelle piazze
per andare a vedere
questa sera così dolce
che si potrebbe bere
da passare in centomila in uno stadio
una sera così strana e profonda
che lo dice anche la radio
anzi la manda in onda
tanto nera da sporcare le lenzuola.
È l’ora dei miracoli che mi confonde
mi sembra di sentire
il rumore di una nave sulle onde.
Si muove la città con le piazze
e i giardini e la gente nei bar
galleggia e se ne va,
anche senza corrente camminerà
ma questa sera vola, le sue vele
sulle case sono mille lenzuola.
Ci sono anche i delinquenti
non bisogna avere paura
ma soltanto stare un poco attenti.
A due a due gli innamorati
sciolgono le vele come i pirati
e in mezzo a questo mare
cercherò di scoprire quale stella sei
perché mi perderei se dovessi capire
che stanotte non ci sei.
È la notte dei miracoli
fai attenzione
qualcuno nei vicoli di Roma
ha scritto una canzone.
Lontano una luce
diventa sempre più grande
nella notte che sta per finire
e la nave che fa ritorno,
per portarci a dormire.
Cara
Cosa ho davanti
non riesco più a parlare
dimmi cosa ti piace
non riesco a capire
dove vorresti andare
vuoi andare a dormire.
Quanti capelli che hai
non si riesce a contare
sposta la bottiglia
e lasciami guardare
se di tanti capelli
ci si può fidare.
Conosco un posto nel mio cuore
dove tira sempre il vento
per i tuoi pochi anni
e per i miei che sono cento.
Non c’è niente da capire
basta sedersi ed ascoltare
perché ho scritto una canzone
per ogni pentimento
e debbo stare attento
a non cadere nel vino
o finir dentro ai tuoi occhi
se mi vieni più vicino.
La notte ha il suo profumo
e puoi cascarci dentro
che non ti vede nessuno
ma per uno come me poveretto
che voleva prenderti per mano
e cascare dentro un letto
che pena, che nostalgia
non guardarti negli occhi
e dirti un’altra bugia.
Almeno
non ti avessi incontrato
io che qui sto morendo
e tu che mangi il gelato.
Tu corri dietro al vento
e sembri una farfalla
e con quanto sentimento
ti blocchi
e guardi la mia spalla.
Se hai paura a andar lontano
puoi volarmi nella mano
ma so già cosa pensi
tu vorresti partire
come se andare
lontano fosse uguale a morire
e non c’è niente di strano
ma non posso venire.
Così come la farfalla
ti sei alzata per scappare
ma ricorda che a quel muro
ti avrei potuta inchiodare
se non fossi uscito fuori
per provare anch’io a volare.
E la notte cominciava
a gelare la mia pelle
una notte madre che cercava
di contare le sue stelle.
Io li sotto ero uno sputo
e ho detto “olé sono perduto”.
La notte sta morendo
ed è cretino cercare
di fermare le lacrime ridendo
ma per uno come me,
l’ho già detto,
che voleva prenderti per mano
e volare sopra un tetto
lontano, si ferma un treno
ma che bella mattina
il cielo è sereno.
Buonanotte
anima mia
adesso spengo la luce
e così sia.

Una sola curiosità… dove è finito il timbro caratteristico dell’Amoroso?

I Modà tour internazionale con l’Amoroso?


modà

Durante la recente conferenza stampa allo Stadio Olimpico di Roma Kekko Silvestre, il cantante dei Modà, ha annunciato che a partire da maggio 2014 la band sarà impegnata in un tour internazionale che prevede tappe in sette città europee e negli Stati Uniti: Bruxelles, Monaco, Parigi, Madrid, Zurigo, Londra, Amsterdam e New York e che culminerà a Luglio con due concerti speciali l’11 allo stadio Olimpico di Roma e il 19 allo stadio San Siro di Milano.

Ecco alcune affermazioni di Kekko Silvestri sulle aspettative della prossima ’esperienza all’estero:

Non lo sappiamo che tipo di pubblico troveremo perché non abbiamo mai suonato all’estero. Non mi aspetto niente dall’estero, mi aspetto un’esperienza nuova. È una semina, cercheremo di portare la nostra musica alle persone. Chi ci sarà speriamo che apprezzi. Se questa esperienza non porterà dei frutti, torneremo in Italia consapevoli che il nostro mestiere va avanti lo stesso. Sarà anche un modo per tornare indietro nel tempo, con posti più piccoli, poco seguito… un bagno di umiltà non fa mai male.

Sul palco con loro  vorrebbe amici come Emma Marrone ed Alessandra Amoroso per le quali ha scritto dei brani : “Questi sono amici per me. Non posso dirti Laura Pausini, è una star internazionale, ma non ci ho mai fatto una canzone insieme; la chiamo e lei giustamente mi direbbe ‘che vengo a fare’. Per questo dico Emma e Alessandra con cui ho fatto Arriverà e Urlo e non mi senti. Poi è chiaro che vorrei avere la Pausini, Vasco Rossi, Ligabue, li vorrei avere tutti. Poi per Emma bisogna capire perché sta facendo un tour importante, vedremo…”

Anche se proprio sull’Amoroso, alla domanda sull’’eventuale partecipazione della cantante  a Sanremo con un suo pezzo ha risposto quasi con vena polemica:

“No, non credo. Non ci siamo più sentiti.Ha detto che ha un mio pezzo nel cassetto? Le mie canzoni restano nel mio cassetto. È vero che ho scritto un pezzo per lei, ma evidentemente non è stato ritenuto all’altezza del suo ultimo album, da cui è stato escluso”.

Per poi smorzare i toni  dicendo:

Nessuno ha chiamato i miei manager per la canzone che le ho scritto. Ogni volta che sul palco canto Urlo e non mi senti dico che è stata scritta per una grandissima artista e amica. Le voglio bene.

Beh… che dire? Qualcosa mi fa pensare che  sul loro palco salirà  solo… l’Amoroso!

I biglietti saranno in vendita da domani 25 ottobre per gli iscritti al fan club ufficiale e dalle ore 11 di lunedì 28 su ticketone.it. Dal mercoledì successivo nei punti vendita e in tutte le prevendite abituali.
Infine da 19 novembre prossimo sarà disponibile in tutti i negozi il cd ‘Gioia… non è mai abbastanza’, re-packaging dell’album multiplatino ‘Gioia’. All’interno due inediti: Dove è sempre sole riedita con Pau Jarabedepalo e Cuore e vento con i Tazenda.

[Fonte stralci intervista e informazioni: Soundsblog]

Valerio Scanu ancora ospite di Radio Italia anni60 Live Tour a Cardito (Na),


E dopo la tappa di Borgo San Martino di Cerveteri (RM), Giovedì 5 settembre, Valerio Scanu sarà ancora “ospite” sul palco di Radio Italia anni 60 LIVE Tour a Cardito (NA) presso lo Stadio Comunale V. Papa, ore 20.00
foto
Ticket ingresso: 4 euro. L’incasso sarà devoluto alla Fondazione “Exodus” . L’evento sara’ trasmesso in diretta nazionale sulle frequenze di RADIO ITALIA anni 60, questo il link:
http://www.radioitaliaannisessanta.it/frequenze_italia.html

Prima tappa RadioItalia Anni60 a Borgo San Martino di Cerveteri (RM) – Ospite atteso Valerio Scanu.


cerveteri
E’ sempre un piacere informare tempestivamente sugli appuntamenti di un cantante che manca un pò dalla televisione, ma il cui percorso partito da “Amici di Maria De Filippi”, non ha mai trovato battute di arresto, ma anzi si evoluto al punto che, oggi, si autoproduce sotto etichetta propria, a comprova di una crescita matura e responsabile, che lo contraddistingue nel panorama musicale attuale. Seppure poco sbandierato dai media sotto l’aspetto artistico, Valerio Scanu ieri sera, è stato l’attesissimo ospite della prima tappa di RadioItaliaAnni60 a Borgo San Martino di Cerveteri (RM). Si è esibito, tra l’entusiasmo del pubblico, in alcuni brani del suo repertorio tra cui: Amami il singolo tratto dal suo ultimo lavoro discografico, “Così Diverso“, per continuare poi con Esisti tu, Sentimento, Mio, L’Amore cambia e per finire con Per tutte le volte che…, il brano che l’ha consacrato vincitore del Festival di Sanremo 2010, aggiungendo il suo nome alla “storia” della musica italiana. Il cantante, si è poi intrattenuto con il pubblico per le foto e gli autografi di rito a cui si concede sempre con disponibilità e gentilezza.
Ecco i prossimi appuntamenti di RADIO ITALIA ANNI60 a cui parteciperà ancora Valerio Scanu:
• il 5 settembre 2013 – – Stadio Comunale V. Papa – Cardito (NA) – ore 20.00
• il 14 settembre 2013 – RADIO ITALIA ANNI60 – Largo Alfieri – Ragonà (VV) – ore 21.00

Ecco il tweet con cui RadioItalia ha augurato la buonanotte…

“>

Valerio Scanu alla finalissima “Miss Malta 2013”: Promo


Ecco il promo che anticipa la partecipazione di Valerio Scanu alla serata finale di “Miss Malta” prevista per il 28 settembre 2013 in cui il cantante si esibirà in un estratto del suo tour live acustico, accompagnato da Martino Onorato. A Malta, come in Svizzera, Valerio Scanu vanta  un fanclub  attivissimo già in grande fermento e pronto ad accoglierlo, all’ “isola dei cavalieri”  per la prima volta,   grazie ad un evento che  per l’occasione  soddisfa due desideri in uno: il coronamento  di un sogno, quello della nuova futura Miss e  la realizzazione di un desiderio sognato da tempo: quello dei fan di Valerio Scanu di poterlo vedere e sentire  finalmente a “casa loro”. Ecco che il sogno si avvera e, in una cornice prestigiosa  a  tributo della bellezza non solo estetica ma anche artistica,  il cantante  trova la sua giusta collocazione con la su voce che per definizione è… “musica”  .

Aperte le  prevendite per i biglietti  http://www.mcc.com.mt/

Link : https://www.facebook.com/permalink.php?story_fbid=10151794331377192&id=107552139340316

Altri appuntamenti:

31 Agosto 2013 – RADIO ITALIA ANNI60 – Borgo San Martino di Cerveteri (RM) – ore 21.00

SETTEMBRE

• 5 settembre 2013 – RADIO ITALIA ANNI60 – Stadio Comunale V. Papa – Cardito (NA) – ore 20.00
• 14 settembre 2013 – RADIO ITALIA ANNI60 – Largo Alfieri – Ragonà (VV) – ore 21.00

Valerio Scanu , una piacevole chiacchierata e …l’intervista


VS1

Ho incontrato Valerio Scanu nel back stage dopo il concerto di La Maddalena il 12 agosto 2013.  Non era previsto, ma è capitato e forse … doveva capitare. Gentile, modi eleganti, sguardo limpido  e diretto, mi fa accomodare accanto  a lui ma mi posiziono in modo tale da stare di fronte al mio interlocutore, come preferisco solitamente. Mi presento col mio nome all’anagrafe, ingrano la marcia e parto in… quarta, mi sento preparata in materia.  La  sua pettinatura, che so farà chiacchierare il web,  è perfetta, gli dona, il suo sguardo è diretto, ma  mi colpisce la sua pacatezza che si riflette nei modi, nella gestualità e  nella parlata, ormai quasi priva di “inflessione” dialettale. La chiacchierata si sviluppa con naturalezza, è piacevole, il suo  parlare fluido e “ricercato” nei termini, i congiuntivi al posto giusto, noto con piacere la mancanza di diffidenza nei miei confronti e penso che forse  in qualche modo sappia che di me si può fidare,  ma non volendo  peccare di presunzione preferisco pensare che Valerio Scanu   sia semplicemente come appare, disarmante nella sua “naturalezza”  come il suo sorriso aperto, sincero. Mentre lo osservo penso che la mia impressione su Valerio Scanu “artista”  trovi  pieno riscontro anche  nel giovane uomo che mi sta davanti, insolitamente  maturo per la sua età e saldamente ancorato alle cose semplici della vita e ricco  di quei valori che nemmeno  i “bagliori” del successo sono riusciti ad indebolire.  Il tempo scorre veloce, arriva il momento per lui di andare…  lo ringrazio, gli tendo la mano e lui si avvicina per un più confidenziale “bacetto” e in quel momento   un profumo delicato mi avvolge, non è il mio  e realizzo e considero che … nonostante le oltre due ore di concerto sotto le luci dei riflettori  … Valerio Scanu  sa di “buono”  ….

Come promesso ecco l’intervista:

D: Conosci te stesso? Definisci te stesso con 5 aggettivi:

R: Mi conosco abbastanza (sorride) ambizioso, generoso, permaloso, , scontroso e… focoso …

D: Il 12 Agosto, il tuo Tour live in acustico ha fatto tappa a La Maddalena dove sei nato e cresciuto e dove abitano i tuoi genitori ed è stato un successo, io c’ero e posso confermarlo, quanto secondo te sono orgogliosi di Valerio Scanu i tuoi conterranei?

R: I miei conterranei credo siano orgogliosi… Cioè, come da tutte le parti c’è chi ti sostiene e chi ti rema contro… Spero che quelli che mi sostengono siano la maggioranza…

D:  A 23 anni sei un cantante di successo che si autoproduce e possiede un’etichetta discografica sua, ma se ti offrissero un contratto discografico ci faresti un pensierino nonostante tutto?

R: Assolutamente sì… Ovviamente ci devono essere dei presupposti giusti da entrambe le parti… Diversamente, sarebbe inutile…

D: Nella veste di imprenditore di te stesso quali sono le maggiori difficoltà che incontri? E quali invece i benefici?

R: Difficoltà tante come tante le persone che ti remano contro, che sgomitano ecc.ecc… Il beneficio principale è la soddisfazione di portare avanti un progetto tutto mio e avere attorno uno staff motivato che lavora col cuore per ottenere buoni risultati…

D: Il Gossip su di te è abbastanza attivo e attinge spesso da materiale che tu condividi con i tuoi fan, ma spesso le cose che fai o che dici vengono travisate e stravolte nei contenuti, perché secondo te e quanto ti disturba?

R:  Perché fondamentalmente non faccio nulla di strano… Però per fare gossip e ottenere views alcuni pseudo-blogger ci ricamano parecchio sopra…

D: Nel mondo musicale e della televisione in cui ti muovi puoi dire di avere delle “amicizie” di cui fidarti?

R: Qualcuna sì, altre assolutamente no… Col tempo riesci a capire quanto la parola amicizia sia molto meno scontata di quanto la si creda…

D: Il tour live acustico teatrale e quello estivo ancora in corso ti hanno soddisfatto come riscontro di pubblico o ti aspettavi di meglio?

R: Sicuramente si può fare sempre meglio però non posso che essere soddisfatto…

D: Finita l’estate cosa riserverai ai tuoi fan che sembrano insaziabili? Ci sarà una pausa?

R: Eheh… Oltre la data del 15 dicembre a Roma farò una pausa invernale per preparare il nuovo disco…

D: Hai detto che ti piacerebbe tornare sul palco di Sanremo, pensi che basti avere un “pezzo forte” o … serve anche altro?

R: Beh… Sicuramente il pezzo deve essere forte ma non credo basti… Sinceramente devo ancora capire bene il meccanismo di scelta…

D: Se Maria De Filippi ti volesse produrre cosa risponderesti? Hai comunque avuto qualche offerta da parte di altre etichette discografiche dopo il tuo distacco dalla Emi?

R: A Maria risponderei di sì perché Maria ci vede lungo… Non ho ricevuto offerte da altre etichette…

D: Le radio e la televisione sono mezzi divulgativi di massa per eccellenza, secondo te sono indispensabili o la notorietà può trovare sfogo anche per altre vie?

R: Sicuramente radio e TV sono indispensabili… Per ottenere notorietà, sinceramente, al giorno d’oggi non so quale altra via si possa scegliere…

D: Come nasce l’idea di intervistare personaggi del mondo dello spettacolo sotto le lenzuola? c’è qualche aneddoto che puoi raccontarci?

R: Ahahah… In realtà mi è stato chiesto se volessi avere una rubrica di un settimanale tutta mia e da lì ho iniziato a pensare come fare qualcosa di nuovo, di diverso… Ho intervistato tanti vip, vip-amici (sorride)  dai una cosa carina anche se impegnativa...

D: Su che genere di musica ti orienterai nel nuovo cd in fase di ultimazione, solo neo-melodico o ci saranno venature -rock- come molti di noi vorrebbero? Sono previsti brani in inglese?

R:  Per il Nuovo disco non ci saranno brani in inglese (espressione triste)  sarà però un disco pop.

D: Dici sempre che la tua forza sono i tuoi fan, ma non c’è stata mai una volta che hai pensato che fossero ” ingombranti” e/o ” imbarazzanti” ?

R: Qualche volta è capitato che volessero entrare troppo nel privato e lì un po’ d urto ti viene… Sono io che decido chi può entrare a casa mia non come personaggio famoso bensì come persona… Il volersi imporre mi da un urto pazzesco…

D: Ti ritieni immune da ” colpe” nel deterioramento del rapporto con la tua ex casa discografica?

R: Non è una questione di colpa, è una questione di scelte…

D: La tua auto-produzione è libertà o costrizione, l’hai decisa o sei stato costretto a deciderla?

R: È sicuramente libertà…

D: “In una delle tue ultime interviste su E’ Donna hai parlato della preparazione di un duetto con un’artista che ammiri molto, si tratta di un pezzo inedito o di un brano del repertorio dell’artista in questione ?”

Ehehh… Inedito (strizza l’occhio)

D: Per la parte strumentale dei brani inediti del nuovo disco di cui sei autore a chi ti sei affidato?

R: Questa è una domanda alla quale non posso rispondere…

Ringrazio  Valerio Scanu per l’intervista  e  Daniele per la gentile collaborazione.

Davide Flauto contro un “sistema” ipocrita e bugiardo? Valerio Scanu invece va… oltre…


Ricordate Davide Flauto?  Il ragazzo dal “look emo” classe 1988, che partecipò alla nona edizione di Amici Maria De Filippi, l’edizione vinta da Emma per l’esattezza, che godeva del favore del pubblico e che per un improvviso malore non partecipò alla finale?Davide-Flauto quello che Charlie Rapino all’epoca coach, chiamava “Suicidio”? lo stesso per il quale il docente e produttore internazionale,  sosteneva  che: “La musica si vede, non si ascolta … e che… Basta! è ora di smetterla di produrre dei cantanti. La musica in Italia è fallita perché nessuno sa fare più gli show… “

Ebbene il cantante “emo” dalla sua pagina facebook annuncia per il momento, il suo ritiro dal mondo musicale,  perchè deluso da quello che lui (e anche io a dire il vero) chiama “sistema”,  colpevole di ipocrisia manifesta:

“Siamo stanchi, ed io personalmente molto, di sentir parlare di crisi discografica e poi allo stesso tempo sentire di tanti, troppi personaggi che in un paio di settimane il loro album diventa disco d’oro, di platino, doppio platino e via dicendo. Questi premi vengono dati non per quanto siano bravi i cantanti, ma per le tante vendite riuscite di un album o di un singolo, e se tanto mi da tanto, “vendita” significa soprattutto guadagno, quindi soldi, e non che costino poco poi i dischi ultimamente! E’ una contraddizione continuare a parlare di crisi discografica e contemporaneamente di premi per le tante vendite, è ridicolo.
Ma non mi dilungherò molto, tanto non serve a niente che io dica la mia su Facebook facendomi il sangue amaro riguardo a tanta ipocrisia.”  

Il cantante continua, sostenendo di essere particolarmente demotivato e di pensare di tornare a fare il cameriere o a cucinare in qualche ristorante come un tempo concludendo con questa frase: non mi interessa, intanto vi regalo tutto, e fanc*lo a certi sistemi di merd@. “Dietro un artista c’è sempre molta merda che si tende a nascondere, sinceramente quando inseguivo un sogno ero ingenuo e non avrei mai immaginato tanto, ma ora che il sogno è realtà da qualche anno, mi rendo conto che mi sbagliavo su tutto. Nessuno oltre a me e a chi mi vive accanto sa realmente cosa mi gira intorno e qual è davvero la realtà oltre ciò che traspare. “

Demotivato e deluso  Davide Flauto, al contrario determinato e battagliero, Valerio Scanu  va oltre  e fortemente motivato da una solida consapevolezza del suo talento, si è ribellato al “sistema” che lo voleva fuori dai giochi.  Si è rimboccato pertanto le maniche decidendo di camminare  con le sue gambe,  riuscendoci … benino, come dice lui.  Valerio Scanu, Il più chiacchierato  quando si tratta di dileggiare  sui suoi capelli, sugli adorabili cagnetti, sull’ orientamento sessuale, di scrivere falsità  travisando  ogni sua azione e parola ma… “il meno chiacchierato”  quando si tratta invece di riconoscergli il merito di un percorso diverso rispetto a tutti i cantanti provenienti dal talent defilippiano, un percorso da vera “mosca bianca” per scelte difficili e carico di responsabilità considerati i suoi 23 anni.  Chiuso il contratto con la casa discografica per divergenze gestionali,  ha preso in mano le redini del suo “lavoro” artistico e oggi, possiede una sua etichetta discografica con la quale si produce i dischi e sviluppa il suo progetto artistico. E tutto questo nonostante l’ostilità di quel “sistema” di cui parla Flauto che, attaccandosi ad un pregiudizio che cadrà solo su “ordine” di chi glielo ha creato,  lo osteggia privandolo di ciò che può essere utile a concorrere al cosidetto “botto”,  forse nel tentativo di impedire confronti con prodotti discografici tanto sbandierati e annunciati con squilli di tromba all’uscita di ogni nuovo disco e  passato per farina del loro sacco e invece, risultato di imponenti “operazioni” di investimento discrezionali mirate alle grandi cifre e in cui il talento trova spazio solo come “optional” in adempimento alla corrente di pensiero dell’  “illustre” Rapino che per ironia della sorte produsse il primo disco proprio di… Valerio Scanu !

Forse Flauto nell’esternazione della sua demotivazione   definendo “ipocrita” il sistema, voleva dire questo e …come non dargli ragione alla luce dei fatti?

Premio “Valentina Giovagnini” V Edizione


valentina giovagnini“La sensazione che tutti abbiamo avuto, addetti ai lavori, giornalisti, amici, artisti, è che quella sera del Marzo 2002 a Sanremo sia passato un angelo. Eri diversa da tutto, eppure così vicino a tutti. Minuta, timida, bellissima. Semplice e magnifica. Il più bel viso della musica italiana, ebbe modo di dire un mese dopo Pippo Baudo”.

valentina locandina

Dopo il grande successo di pubblico e critica riscosso nelle passate edizioni, la  manifestazione giunge alla sua quinta edizione. La manifestazione si svolgerà a Pozzo della Chiana Sabato 27 e Domenica 28 Luglio 2013. Tra gli ospiti della finalissima, sabato 27 luglio, Emanuela Aureli che consegnerà il premio ai vincitori della V edizione, Daniele Groff autore di grandi successi come “Daisy” e “Sei un Miracolo“, mentre il 28 luglio salirà sul palco di Pozzo della Chiara Daniel Adomako, vincitore dell’ultima edizione di Italia’s Got Talent.

ll  Premio Valentina Giovagnini  grazie alla maturità organizzativa e al livello artistico crescente negli anni, sta diventando un importante vetrina per tutti i giovani artisti che cercano una possibilità concreta per entrare nel mondo della musica. Importanti personaggi del panorama musicale e discografico italiano sono ogni anno presenti all’interno della commissione o come ospiti della manifestazione. Basti citare nomi come Vincenzo Incenzo, Luisa Corna, Serena Autieri, I Jalisse, Piero Mazzocchetti, Mietta, Luciano Tallarini, Gianna Bigazzi, Davide Pinelli e tanti altri ancora.

Quasi 180 candidature confermano il prestigio e la popolarità del Premio Valentina Giovagnini. Ne sono stati scelti 18 tra gruppi e solisti provenienti da tutta Italia, rigorosamente con brani inediti. Questa la lista dei ragazzi che Sabato 27 Luglio si esibiranno sul palco di Pozzo della Chiana:

AlexandraLo scorrere del tempo (Latina)
Alessandro SanzoneOltre il buio (San Giorgio delle Pertiche – PD)
Alessio GiannettiLa fiaba dei topi e delle parche (Castiglion fiorentino – AR)
Andrea MarulloCome l’eco di una voce (Monza)
Asia Bircolotti Sfidare una paura (Cortona – AR)
Claudio SurianoNella tua tasca (Roma)
Andrea Dicembre Ero, sono e lo sarò (Torino)
FeedbackL’Italia ha un’ altra faccia (Latina)
Fifty FiftyRisparmiati da dio (Borgo Montello – LT)
Luca Arturi Anima (Civitella in Valdichiana)
Lidia FusaroLa mia bugia (Benevento)
Luigi IacuzioIo sono stanco (Napoli)
Luca de PaoliPer sempre bambino (Feltre – BL)
Matteo RanellucciE’ tempo di vita (Maenza – LT)
Olivia ThissenOdio il principe azzurro (Padenghe sul Garda – BS)
Patrizio Maria D’ArtistaRicomincio da qui (Sulmona – AQ)
Silvia FurlaniEra i Eri (Pioltello – MI)
Sara BorgogniEquilibrio (Sesto Fiorentino – FI)

Bellissima idea – Valentina Giovagnini