notizie

Rovazzi rompe il silenzio: “Sono grato a Fedez, ma le amicizie a volte inciampano. Noi avevamo idee differenti”


Fabio Rovazzi nel corso della presentazione del suo nuovo singolo “Faccio quello che voglio”, in uscita venerdì 13 luglio, incalzato dalle domande dei giornalisti, rompe il silenzio sui motivi della rottura dell’amicizia e della collaborazione con il rapper Fedez.

“Io non amo parlare degli affari miei, lo detesto, sarò sempre grato a Fede per quello che ha fatto per me”, per la spinta che mi ha dato all’inizio e la mano che mi ha dato nel percorso. Le amicizie nascono, corrono e a volte inciampano, noi siamo inciampati perché abbiamo in mente idee differenti, io ho velleità totalmente diverse dalle sue, spero che il rapporto si risani col tempo”.

A conferma del fatto che tra i due non scorra ormai buon sangue, alcuni indizi: I due hanno smesso di seguirsi sui social e Rovazzi non ha fatto gli auguri a Fedez per la nascita del figlio, Leone. Inoltre si vocifera che le diverse vedute tra i due siano finite in mano agli avvocati e in ultimo, anche l’assenza del nome di Rovazzi nella lista degli invitati alle nozze tra Fedez e la Ferragni.

 Redazione

#MUSICA: Elvis Costello dopo un’operazione per la rimozione di un tumore, cancella mezzo tour europeo


Elvis Costello, il musicista britannico ha cancellato sei date del tour Europeo dopo un’operazione per la rimozione di un tumore che, anche se in forma aggressiva, fortunatamente era di piccole dimensioni e per questo  è stato possibile rimuovere  chirurgicamente.

«Il mio dottore mi ha chiamato e mi ha detto: “sei fortunato, dovresti cominciare a giocare alla lotteria” – spiega – ero sollevato perchè avrei potuto iniziare il tour prima dell’operazione». L’intervento è andato bene ma ora Costello dovrà stare a riposo: «Mi scuso con i fan che avevano già comprato il biglietto – dice nel comunicato – ma piuttosto che fare uno show non all’altezza o mettere a rischio la mia salute preferisco cancellare la data». 

Redazione

VEN_5_ LUGLIO |FESTIVAL NAZIONALE del CINEMA e della TELEVISIONE di BENEVENTO| programma parziale|GLI OSPITI


FESTIVAL NAZIONALE
del CINEMA e della TELEVISIONE di BENEVENTO

PROGRAMMA parziale – VENERDÌ 5 LUGLIO 
Per il programma completo consultare il sito festivalbeneventocinematv.it

PIAZZA ROMA

Ore 22:00

VITE DA CINEMA

Ospite: STEFANIA SANDRELLI  Intervista: Alessio Viola – Giornalista

HORTUS CONCLUSUS | ARENA GAVELI

Ore 21:00

PROIEZIONE FUORI CONCORSO

LORO 1
Regia Paolo Sorrentino
Ospite: RICCARDO SCAMARCIO
Intervista: Valerio Caprara – Storico e Critico Cinematografico

HORTUS CONCLUSUS | ARENA GAVELI

Ore 22:45


PROIEZIONE FUORI CONCORSO
LORO 2
Regia Paolo Sorrentino
Ospite: EURIDICE AXEN
Intervista: Valerio Caprara – Storico e Critico Cinematografico

PIAZZA SANTA SOFIA

Ore 21:15

FENOMENO WEB. DA YOUTUBE A SANREMO
Ospiti: I CASA SURACE 

PIAZZA SANTA SOFIA

Ore 22:45

TALE E QUALE SHOW – UNO SHOW… DI SUCCESSO
Ospiti: VALERIA ALTOBELLI – FEDERICO ANGELUCCI ANNALISA MINETTI – EDY ANGELILLO

 

Questi tutti gli artisti che parteciperanno al Festival Nazionale del Cinema e della Televisione di Benevento: LUCIANO LIGABUE (4 luglio), RICKY TOGNAZZI (4 luglio),BIANCA NAPPI MAX NARDARI (4 luglio), MARCO MARTINELLI ed ERMANNA MONTANARI (4 luglio), STEFANIA SANDRELLI (5 luglio), RICCARDO SCAMARCIO (5 luglio),EURIDICE AXEN (5 luglio), SIMONA VENTURA (5 luglio), VALERIA ALTOBELLI – FEDERICO ANGELUCCI – ANNALISA MINETTI – EDY ANGELILLO (5 luglio), I CASA SURACE (5 luglio),MICHAEL RADFORD (5 luglio), SALVATORE ALLOCCA (5 luglio), MAURIZIO CASAGRANDE(5 luglio), ALESSANDRO SIANI (6 luglio), ANNA FOGLIETTA e FEDERICA LUCISANO (6 luglio), GONZALO TRUJILLO – MARC PAREJO – JOSE GABRIEL CAMPOS e ENRIQUE DEL POZO (6 luglio), CAROLINA RAY – CHRISTIAN MARAZZITI e ROBERTO CIPULLO (6 luglio),SERENA AUTIERI (6 luglio), CHRISTIAN DE SICA (7 luglio), ALESSANDRO BORGHI (7 luglio),SABRINA NOBILE (7 luglio), BARBARA D’URSO (7 luglio), DAMIANO CARRARA (7 luglio),SERENA ROSSI (7 e 8 luglio), MARCO D’AMORE (7 luglio), FABIO DE LUIGI (8 luglio), DAVIDE LOCATELLI (8 Luglio), TOMAS ARANA (8 luglio), NICOLA GIULIANO (8 luglio), FULVIO LUCISANO (8 luglio), ANDREA DELOGU (8 luglio), NUNZIA SCHIANO (8 luglio), I FOJA (8 luglio), LUCIANO STELLA (8 luglio), GIANFRANCO PANNONE (8 luglio), GAETANO DI VAIO (8 luglio), GESUALDO VERCIO (8 luglio), ROBERTO PISONI (8 luglio), NICOLA PIOVANI (9 luglio).

La Kermesse copre tutto il centro storico della città, con più di cinquanta eventi nei cinque giorni del Festival, 3 eventi teatrali in chiave cinematografica in anteprima nazionale, oltre 150 opere, tra lungometraggi e cortometraggi in concorso e il concerto di chiusura diretto dal Premio Oscar Nicola Piovani. Concorsi, destinati ai lungometraggi indipendenti e ai lungometraggi riconosciuti di interesse culturale dal Mibact, diretti dal produttore cinematografico, premio Oscar per il film “La Grande Bellezza”, Nicola Giuliano.

Il FESTIVAL NAZIONALE DEL CINEMA E DELLA TELEVISIONE di Benevento, sotto la direzione artistica di Antonio Frascadore, è realizzato dall’Associazione Culturale “Visivamente” con la collaborazione e partecipazione del Ministero per i Beni e le Attività Culturali – Direzione Cinema, Regione Campania (con il sostegno dei fondi per l’audiovisivo e il cinema), Istituto Luce, SIAE (il Festival rientra tra gli eventi culturali promossi dalla Siae sul territorio italiano), Camera di Commercio di Benevento, Università degli Studi del Sannio e con la collaborazione del Comune di Benevento.

Il Festival è realizzato con la media partnership di Discovery Italia e della Rai, con Rai Movie. È inoltre realizzato in collaborazione con l’Italian International Film.

Oltre sessanta gli ospiti presenti nel corso dell’edizione 2017, prima edizione del Festival che ha registrato la presenza di oltre centomila persone, provenienti da ogni parte d’Italia, e che è stato aperto da Toni Servillo (e ha visto la presenza di Paolo Ruffini, Salvatore Esposito, Fortunato Cerlino, Cristina Donadio, Lino Banfi, Paolo Calabresi, Stefano Fresi, Jasmine Trinca, Edoardo Leo, Enrico Vanzina, Fulvio Lucisano, Nicola Giuliano, Piera degli Esposti, Fabrizio Frizzi e tanti altri…).

IL DIRETTORE ARTISTICO

Antonio Frascadore è un giornalista professionista, autore televisivo e docente universitario di cinema e televisione.  Ha lavorato per Sky TG24, Rai Uno, Rai Radio2, Canale 5, Rete 4, Italia Uno, La7 e oggi coordina e insegna informazione e intrattenimento all’Università Suor Orsola Benincasa di Napoli, in un Master universitario post laurea, in Cinema e Televisione.

 Redazione

[COMUNICATI STAMPA] A SETTEMBRE NASCE L’AGIMP, ASSOCIAZIONE DEI CRITICI E GIORNALISTI MUSICALI


NELL’AMBITO DEL FORUM DEL GIORNALISMO CHE SI TERRÀ AL MEI DI FAENZA IL 29 E 30 SETTEMBRE

Si chiamerà AGIMP l’associazione di giornalisti e critici musicali che nascerà al Mei di Faenza il 29 e 30 settembre nell’ambito del Forum del Giornalismo Musicale, giunto alla sua terza edizione.

L’AGIMP (Associazione dei Giornalisti e critici Italiani di Musica legata ai linguaggi Popolari) prenderà vita dopo due anni di confronto e approfondimento. In particolare negli ultimi mesi si è svolto un proficuo lavoro, guidato da Michele Manzotti, per arrivare a redigere uno statuto che sarà presentato in una assemblea durante la due giorni del Forum.

Per aderire, ricevere la bozza di statuto o avere maggiori informazioni si può scrivere a: associazioneagimp@gmail.com e, per conoscenza, a mei@materialimusicali.itAl momento sono già un centinaio gli aderenti.

Fra i vari altri appuntamenti del Forum, domenica 30 settembre si terrà un corso di formazione professionale, aperto anche ai non iscritti all’ordine dei giornalisti, che vedrà tra i relatori Riccardo Vitanza (fondatore e amministratore unico dell’agenzia di comunicazione Parole & Dintorni), Michele Monina (critico musicale), Fabrizio Galassi (consulente social music marketing) e Paolo Prato (musicologo e saggista).

Il Forum del giornalismo musicale, ideato da Giordano Sangiorgi e diretto da Enrico Deregibus, è un evento mai realizzato in Italia, che sin dalla prima edizione ha suscitato grande interesse, con la presenza di tantissimi giornalisti, da quelli delle grandi testate a quelli delle webzine, delle radio e tv e di tutti i new media.

Come sempre la due giorni prende forma anche in base agli stimoli dei giornalisti stessi, che potranno offrire ulteriori idee e spunti da qui a settembre.

Durante il Forum verrà poi assegnata, per la sesta edizione, la Targa Mei Musicletter, premio nazionale dedicato al giornalismo musicale sul web. Come di consueto saranno premiati il “Miglior sito collettivo” e il “Miglior blog personale”, mentre il premio speciale quest’anno sarà conferito al “Miglior festival musicale italiano”. La Targa Mei Musicletter è nata nel 2013 da un’idea del blogger e responsabile di Musicletter.it Luca D’Ambrosio.

Redazione

Palinsesti RAI: ritorni ed esclusioni|i volti che non vedremo in tv nella prossima stagione|


 mara-venier_5ac7547.jpg

La presentazione dei palinsesti Rai per la prossima stagione televisiva si è aperta con un sentito e doveroso omaggio a Fabrizio Frizzi prima di annunci più o meno noti su grandi ritorni (in primis Mara Venier a Domenica In: All’epoca il direttore di rete era Giancarlo Leone, i vertici Rai mi dissero che ero vecchia per condurre quel programma. Evidentemente quattro anni dopo sono tornata pischella…) e altrettanto rilevanti esclusioni quali:   Milena Gabbanelli, Giovanni Floris e Massimo Giletti a Viale Mazzini, ma neanche Patrizio Roversi o Alessandro Greco e Zero e Lode. Palpabile malcontento anche in relazione alle fiction tv confermate, alle new entry e a quelle escluse tra cui figura Un medico in famiglia.

Redazione

MUSICA: Giffoni Music Concept. Con Meta, Moro, Gazzé, Benji&Fede e tanti altri


Alla 48esima edizione del Giffoni Film Festival, che si terrà dal 20 al 28 luglio, si avrà la possibilità di essere non solo spettatori ma anche protagonisti degli eventi in programma. Un nuovo format innovativo, partecipativo ed emozionale, totalmente gratuito, che esprime anche da questo aspetto il “nuovo” Giffoni.

Tra gli artisti attesi sul palco del Giffoni Music Concept: Max Gazzè, Ermal Meta, Ultimo, Annalisa, Fabrizio Moro, Benji & Fede, Vegas Jones, Enzo Avitabile, Lodovica Comello, Federica Abbate, Quentin40, Luca Barbarossa, Il Pagante, Diodato, Livio Cori, Eva, Mirkoeilcane, Lorenzo Baglioni, Viito, Foja e Lello Tramma.

Il ricco programma musicale coniugherà grandi live, un contest rap e tre tipi di masterclass: Music, con gli artisti che si esibiranno in Piazza Fratelli Lumière la sera e si racconteranno ai giovani che compongono la sezione; Talking about music, con esperti del settore musicale come Dario Giovannini, Clemente Zard, Don Joe, Francesco Barbaro; Radio, con esponenti del mondo radiofonico come Max Brigante, Diletta Leotta, Gli Autogol, Angelo Colciago (direttore di Radio 105), Giuseppe Cruciani, Trio Medusa e molti altri che si racconteranno e sveleranno i segreti di uno dei mezzi di comunicazione di maggior successo anche tra le nuove generazioni.

I masterclassers avranno, quindi, la possibilità di confrontarsi con artisti ed esperti sui vari aspetti del music business, oltre a vivere a pieno le emozioni e il divertimento dei numerosi ed attesissimi live. Molti artisti, inoltre, saranno protagonisti dei Meet The Stars: l’occasione per tutti di poter finalmente conoscere e vedere da vicino i propri idoli.

Due gli spettacoli che, ogni sera, uniranno giurati, giffoners, famiglie e pubblico intorno al palco di Piazza Lumière:
20 luglio Benji & Fede e Livio Cori
21 luglio Ermal Meta e Eva
22 luglio Luca Barbarossa e Mirkoeilcane
23 luglio Annalisa, Viito e Foja
24 luglio Max Gazzè e Lodovica Comello
25 luglio Fabrizio Moro, Federica Abbate e Il Pagante (promosso da Comix),
26 luglio Vegas Jones e Quentin40
27 luglio Ultimo e Lorenzo Baglioni
28 luglio Chiusura con i suoni mediterranei e campani, anche come omaggio a tutti gli ospiti e turisti internazionali, Enzo Avitabile e i Bottari e Lello Tramma.

Una Masterclass del tutto particolare sarà poi quella riservata ai genitori per capire il linguaggio dei Millennials attraverso la musica indie, rap e trap: l’obiettivo di questo evento di Parental Experience – sezione dedicata alle famiglie – sarà raccontare agli adulti origine, ragioni e chiavi del successo che il rap e la musica indipendente hanno tra i ragazzi.

Attesissimo, infine, il #giffonirapcontest2018, lo spin off musicale del Giffoni Music Concept, il primo concorso riservato esclusivamente ad artisti rap, urban e trap selezionati da Max Brigante e Don Joe. Fra le 120 proposte arrivate sono stati selezionati per la finale del contest 4 artisti campani e 4 nazionali: Sick Real ft Stilli Stix – Alex Mav – Mikeseug – Paradise – Soldier + Hangover – Olohoma -Young Henry – Drum Niraq.

Redazione

Emilia Clarke, commovente addio social dopo la fine delle riprese di “Game of Thrones”


Come da notizia Tgcom24,lʼattrice, che veste i panni di Daenerys Targaryen, nel suo ultimo giorno sul set, saluta su Instagram il suo personaggio e lʼIrlanda che ha ospitato tutte le puntate della serie cult. Ecco cosa ha scritto:

“Sono salita a bordo di una barca per salutare l’isola che, per quasi 10 anni, è stata la mia casa quando ero lontana dalla mia casa lontano da casa per quasi un decennio. È stato un viaggio. Game of Thrones, grazie per la vita che non avrei mai sognato di poter vivere e per la famiglia che non smetterà mai di mancarmi.“.

Molti i commenti dispiaciuti dei fan e i complimenti dei suoi colleghi: “Sono fiero di te, ti voglio bene”, risponde Jason Momoa, suo marito nella prima stagione della serie tv che dal 2011 ha tenuto incollati milioni di spettatori in tutto il mondo. “Che dolci parole. Ti voglio bene”, ribatte Lena Headey, che interpreta l’ambiziosa Cersei Lannister nella saga.

Nella malinconia generale, una voce fuori dal coro è quella di Kit Harington che sembra invece essere felice per la fine della serie: a Entertainment Weeklyaffida il suo personale messaggio di addio dichiarando il suo desiderio di lasciarsi questo capitolo della sua vita alle spalle: “Mi piacerebbe allontanarmi e godermi l’oscurità, tagliarmi i capelli e rendermi meno riconoscibile dal mio personaggio, vorrei seguire nuovi progetti con un nuovo aspetto e un tono diverso“.

L’ottava e ultima stagione non sarà un vero e proprio addio. HBO ha ordinato ufficialmente la produzione di uno spin-off, un prequel ambientato migliaia di anni prima che racconterà “la discesa del mondo dall’età dell’oro degli eroi nella sua ora più buia”, ha detto l’emittente statunitense in una nota.

Redazione

DIECI ANNI DI UN GIORNO DA PECORA: DOPO 1.689 PUNTATE E PIU’ DI 4MILA OSPITI  LA TRASMISSIONE DI RAI RADIO1 SPEGNE LE CANDELINE DOMANI 21 GIUGNO


UGDP_GEPPI CUCCIARI E GIORGIO LAURO

Dieci anni di satira, politica ed ironia con tutti i protagonisti dell’attualità italiana ed internazionale. Dopo 1.689 puntate e 4.331 ospiti, il 21 giugno Un Giorno da Pecora festeggia i dieci della trasmissione, in onda per la prima volta nel lontano 2008, su Radio2, con la conduzione di Claudio Sabelli Fioretti e Federica Gentile, a cui, l’anno successivo, è succeduto Giorgio Lauro, che nelle vesti del ‘Simpatico’  ha condotto il programma con l’ ‘Anziano’ Sabelli fino al 2015. A settembre dello stesso anno con Giorgio Lauro è arrivata una nuova conduttrice, Geppi Cucciari, e nel 2016 i due ‘Simpatici’ si sono trasferiti sulle frequenze di Rai Radio1.

Dalla prima puntata ad oggi, ai microfoni di Un Giorno di Pecora si sono alternati personaggi di ogni tipo: c’è stato, nelle prime edizioni, Francesco Cossiga, che nel programma si trasformava nell’ineffabile ‘Dj K’. Ci sono stati Silvio Berlusconi, a cui Sabelli Fioretti e Lauro hanno provato a mettere, senza riuscirci, delle manette giocattolo, e Matteo Renzi, che annunciava di esser felice di partecipare all’ultima puntata del programma; Matteo Salvini è stato conduttore ‘on air’ per due puntate e Dario Fo era uno degli ospiti fissi della trasmissione; Alessandro Di Battista si è trasformato in cantante sulle note de ‘La Bamba’ e decine di politici hanno partecipato alle due edizioni di ‘Un Sanremo da Pecora’, il festival della canzone firmato da Un Giorno da Pecora, che si sono tenute nel 2016 e nel 2017. Per non parlare di Maurizio Gasparri che a Un Giorno da Pecora scrive ed interpreta, ogni lunedì, una Ode dedicata al Campionato di calcio e della gara culinaria tra politici ‘Una ricetta per l’Italia’. 

Grazie ad un mix tra satira, ironia, attualità e informazione, Un Giorno da Pecora è divenuta nel corso degli anni la “quarta Camera”, come è stata definita da Ignazio La Russa, un salotto politico-culturale dove le grida ed i litigi sono banditi e nel quale gli ospiti si raccontano a 360 gradi, mostrando aspetti di sé che in altri contesti preferiscono mettere da parte.

Redazione

EMMA MARRONE RISPONDE ALL’APPELLO DI ELENA SANTARELLI E IL 21 GIUGNO, PER LA FESTA DELLA MUSICA, SARA’ ALL’OSPEDALE BAMBIN GESU’ di ROMA


Emma Marrone nonostante il successo e la popolarità è rimasta una ragazza di gran cuore e il 21 giugno prossimo, giorno della festa della musica trascorrerà qualche ora insieme ai bambini ricoverati nell’ospedale Bambin Gesù di Roma, rispondendo così all’appello di Elena Santarelli  che si era assunta il compito di cercare un artista disposto a festeggiare questa data insieme ai bambini che si stanno sottoponendo alle terapie.

Condividendo una foto di Emma sul suo profilo , Elena Santarelli ha scritto: “Seguo Emma da sempre. Mi piacciono la sua grinta, le sue canzoni e la sua passione. Passione che esiste in tutto quello che fa! Ho sempre pensato che lei, come me, fosse cresciuta in una famiglia rara, che avesse conservato tutti quei valori sani, puliti,onesti che i genitori ti trasferiscono quando sei bambina. Poi la guardi e il tutto si percepisce facilmente. Leggi i suoi occhi e sono occhi buoni. Emma, insomma, è rimasta la ragazza di Aradeo, la ragazza di sempre, geneticamente non modificata dalla popolarità. Oggi ho avuto la conferma di tutti questi pensieri! Succede che poche settimane fa dal Bambin Gesù mi chiedono una mano per trovare un cantante che piaccia ai giovani e che sia disposto a passare un’oretta con loro, in ospedale, per celebrale la festa della musica; il 21 giugno. Così ho chiesto aiuto a qualche amico che lavora nel settore, ho chiesto di darmi una mano nel trovare un artista disposto a trascorrere un po’ della sua vita con i ragazzi in terapia. E ieri pomeriggio ecco arrivare il messaggio di Gabriele Parpiglia che mi dice: “ Elena, devo dirti che Emma viene con piacere il 21 giugno al Bambin Gesù”. Non era scontato, anzi non è scontato che tutti abbiano voglia di farlo. Il mio cuore scoppia di felicità. So già cosa vorrà dire per i ragazzi anche se non sarò fisicamente con voi ! A Emma e alla preziosa Francesca Savini (suo angelo custode) dico: ‘Rimanete sempre così. Con affetto Elena”.

Redazione

| 21 giugno 2018 | Bagnolo Mella: la “Notte dei Gemelli” con Renga, Pezzali e Vanoni|Biglietti


La notte dei gemelli-2
Giovedì 21 giugno, in Piazza della Libertà a Bagnolo Mella è in programma la Notte dei Gemelli, concerto in memoria del batterista Giuseppe Cazzago e del fratello chitarrista Giampietro, morti prematuramente dopo aver lavorato con i big della musica sia nazionale sia internazionale. Sul palco anche tre volti noti della canzone italiana: Renga, Pezzali e Vanoni. Al cinema teatro Pio XI, tutti i giorni dalle 15 alle 17 è possibile acquistare il biglietto d’ingresso a 5 euro (per coprire le spese dello show, tutti i cantanti si esibiranno gratuitamente.

Redazione