Papa Francesco

CS_Sua Santità Papa Francesco a Che Tempo Che Fa


Il Santo Padre ospite in esclusiva della trasmissione

(none)

Sarà Sua Santità Papa Francesco l’ospite in esclusiva della puntata di Che Tempo Che Fa, in onda domenica 6 febbraio alle 20.00 su Rai3.
Gli altri ospiti della trasmissione di Fabio Fazio, con Luciana Littizzetto e Filippa Lagerbåck, saranno Alberto Mantovani, Presidente di Fondazione Humanitas per la Ricerca, Roberto Burioni, Professore Ordinario di Microbiologia e Virologia all’Università Vita-Salute San Raffaele, Roberto Saviano, il direttore di Oggi Carlo Verdelli, il direttore de La Stampa Massimo Giannini, la vicedirettrice del Corriere della Sera Fiorenza Sarzanini, Michele Serra con lo spazio “Le cose che non ho capito” e il corrispondente Rai da Mosca Marc Innaro.
A chiudere la serata, Che Tempo Che Fa – Il tavolo con Nino Frassica, Gigi Marzullo, Orietta Berti, Mago Forest. Ospiti Lillo, nelle librerie dall’8 febbraio con la raccolta illustrata “Posaman & Friends”, Riccardo Rossi, Cristiano Malgioglio, Francesco Paolantoni e Maurizio Ferrini.

redazione

CS_Papa Francesco “benedice” i ragazzi del Cinema America.


Papa Francesco “benedice” i ragazzi del Cinema America

“Abbiamo appena ricevuto il “saluto benedicente” di Papa Francesco”, dichiara Valerio Carocci, a nome dei ragazzi e delle ragazze del Cinema America, oggi riuniti nell’Associazione Piccolo America. “Nei mesi scorsi, dialogando con Wim Wenders per l’organizzazione della retrospettiva a lui dedicata, gli abbiamo confidato che in questi anni abbiamo sempre sognato l’impossibile. Pertanto ci sembrava doveroso e opportuno, dato il suo ultimo documentario “Papa Francesco – Un uomo di parola”, invitare Sua Santità a presentare il film, che verrà proiettato alla Cervelletta il 24 luglio. D’altronde ne è il protagonista!”.

“Naturalmente – prosegue Carocci – sia noi che Wenders eravamo consapevoli dell’enorme difficoltà nell’organizzare tale momento, ma ognuno ha inviato una lettera personale al Santo Padre. La nostra, scritta a mano, è stata affidata all’amico Don Matteo Zuppi che ringraziamo con infinito affetto. Abbiamo raccontato le innumerevoli battaglie di questi ultimi dieci anni, dalla lotta spalla a spalla con i residenti per salvare l’ex Cinema America dalla demolizione e riconversione in parcheggi e mini-appartamenti di lusso, alla più recente vertenza con le associazioni di Colli Aniene e Tor Sapienza, affinché il Casale della Cervelletta torni a essere un luogo aperto a tutta la città. Ci siamo soffermati a spiegare il nostro impegno nel difendere la possibilità di offrire accesso gratuito ai servizi culturali e sociali, passando naturalmente per i sei anni trascorsi tra passione e burocrazia per riaprire il Cinema Troisi, dove il 30 settembre inaugureremo una sala da trecento posti e la prima aula studio aperta 24 ore al giorno, luogo di discontinuità urbana in cui chiunque potrà sentirsi a casa”.

“Alcuni di noi non sono credenti, altri sì, ma abbiamo tutti raccontato a Sua Santità i territori in cui siamo nati e cresciuti, perlopiù periferici” spiegano i ragazzi del Cinema America. “Quartieri dove gli unici servizi per noi ragazzi, oggi più che ventenni, sono stati garantiti da gruppi scout laici e cattolici, spazi occupati o autogestiti, nonché da campetti da basket e calcio che le parrocchie hanno sempre reso accessibili gratuitamente a tutti”.

“E così eccoci qui”, conclude Carocci “a pubblicare questa affettuosa lettera di risposta ricevuta al Cinema Troisi, per la quale ringraziamo di cuore Papa Francesco, augurandogli una pronta guarigione”.

CS_Papa Francesco: intervista in esclusiva mondiale al Tg5


Intervista in esclusiva mondiale al Tg5 di Papa Francesco, in onda domenica 10 gennaio, alle ore 20.40 su Canale 5.
Nel colloquio con il nostro giornalista Fabio Marchese Ragona, avvenuto nella residenza Santa Marta in Vaticano, il Pontefice ha affrontato vari temi, tra cui: la pandemia, il vaccino, i disordini negli Stati Uniti, l’aborto, la politica e com’è cambiata la sua vita a causa del virus.

Nella serata, dedicata interamente a Papa Francesco, dopo l‘intervista seguirà la proiezione del film Mediaset “Chiamatemi Francesco – il Papa della gente”, che racconta la storia personale e spirituale di Jorge Mario Bergoglio, nato da immigrati italiani in Argentina. Il percorso racconta della sua gioventù, della vocazione e la formazione, fino a giungere alla nomina a Papa nel 2013.

Al termine del film, un commento speciale curato dal Tg5, sulle parole del Pontefice condotto da Cesara Buonamici con in studio ospiti ed esperti di prestigio.

Redazione

GIANNI MORANDI CANTA IN PIAZZA SAN PIETRO INTRATTENENDO I PELLEGRINI IN ATTESA DELL’ARRIVO DEL PAPA


 © ANSAIn piazza San Pietro dove   Papa Francesco ha incontrato oggi le diocesi di Bologna e Cesena-Sarsina, in pellegrinaggio a Roma per ringraziare della visita papale dell’1 ottobre scorso, c’era anche Gianni Morandi che,  in attesa dell’arrivo del Pontefice, si è esibito in alcuni dei sui brani più famosi per le migliaia di pellegrini presenti  come “Un mondo d’amore”, “C’era un ragazzo che come me amava i Beatles e i Rolling Stones”, e anche “Romagna mia”. Morandi, che si accompagnva   con la sola chitarra è stato salutato con  cori e applausi scroscianti.  [fonte: Ansa]

Redazione

“20milioni di views per Suor Cristina” ma…


Suor Cristina (Ansa)

 

«Avevo un sogno grande dentro: diventare cantante. Avevo una band, animavo feste e matrimoni. Era l’obiettivo centrale della mia vita»

Il video di Suor Cristina la suora già vincitrice di un concorso canoro dedicato alla musica di ispirazione cristiana organizzato da Tv2000, l’emittente della Conferenza episcopale italiana, spopola sul web. Venticinquenne siciliana nata a Comiso, in provincia di Ragusa, a «The Voice of Italy 2» su Rai2  ha interpretato un brano di Alicia Keys No OneIl video della sua esibizione oltre che su  twitter, blog, condivisioni, articoli su testate nazionali ed estere, è finito nell’elenco mondiale dei «popular», diventando virale, per intenderci quelle clip su cui tutti cliccano alla ricerca di curiosità e tendenze ed è stato notato persino da Whoopi Goldberg, che  ha twittato: «Per quando si desidera un assaggio di Sister Act»  e Alicia Keys, di cui la “suora” ha cantato «No One» . 

Ma l’effervescente suor Cristina ora aspetta la chiamata del Papa come dichiarato:

“Una passione nata con me, insieme a me. Ho sempre cantato. E oggi il mio canto vuole essere un messaggio di gioia. Il mio è un messaggio di fedeltà e amore che trasmetto tramite la mia voce. Perché l’ho fatto? Ho deciso di ascoltare Papa Francesco. Lui parla di una chiesa madre. Mi piacerebbe che la gente pensasse che la chiesa è ovunque, può stare con tutti. Il Pontefice però ancora non mi ha chiamato“.

Arriverà?... Mah..Chissà?

Auguri a Giuni Russo


Oggi Giuni Russo, la cantante  di Un’estate al mare, brano firmato da Franco Battiato caratterizzato sul finale dell’esecuzione dall’imitazione del verso dei gabbiani con l’emissione di note particolarmente acute, a comprova  della sua notevole estensione vocale, avrebbe compiuto gli anni.
http://
Ebbene tre giorni fa nella buca delle lettere della amica e manager Maria Antonietta Sisini  nonché fondatrice di una “Fondazione” dedicata alla artista-cantante scomparsa, è stata recapitata una busta bianca con il mittente: “F. Casa Santa Marta, Città del Vaticano”, contenente una  lettera di Papa Francesco a cui la Sisini, in un impeto di coraggio, aveva inviato, insieme ad un CD di Giuni Russo, un servizio di dodici pagine intitolato Giuni Russo: una vita in musica, di Claudio Zonta, pubblicato su La Civiltà Cattolica, antica rivista italiana ancora attiva che pubblica articoli di formazione e riflessione teologica, filosofica, morale, sociale, politica e letteraria. Un servizio  dal contenuto biografico sull’artista teso ad evidenziare la sua crescita spirituale. Uno dei desideri di Giuni sarebbe stato quello di cantare davanti al Papa. La lettera scritta di pugno da Papa Francesco, per scelta della Sisini non è stata resa pubblica per motivi riservatezza, La Sisini, ha dichiarato:

Mai nella sua vita ha avuto per il suo compleanno un regalo più bello!

Ascoltate attentamente questa intervista e poi l’interpretazione di una canzone che Giuni presentò a Sanremo nel 2003 – Morirò d’Amore

<http:///p>