partita del cuore

Nazionale Cantanti – Partita del Cuore – Superati i 1.300.000 € Grazie di Cuore


Partita del Cuore

Nazionale Cantanti

Allo Stadio Ferraris 

vince la solidarietà

Superati i 1.300.000 €

Grazie di Cuore

E’ stata di   1.341.893   euro la raccolta fondi totale generata dalla 27esima edizione della Partita del Cuore giocata a Genova allo Stadio Luigi Ferraris il 30 Maggio.

La Partita del Cuore presentata da Antonella Clerici  e Carlo Conti, in  diretta su Rai 1 ha visto come madrine della serata la campionessa  paralimpica Bebe Vio e l’attrice Penelope Cruz con la telecronaca  delle  tre strepitose voci del calcio  Alberto Rimedio, Fabio Caressa e Sandro Piccinini e,  da bordo campo, quella di Melissa Greta Marchetto.

La 27^ partita del Cuore è stata  giocata in ricordo di Fabrizio Frizzi, volto e voce di questo grande evento e da sempre membro della famiglia della Nazionale Cantanti.

La gara di solidarietà da parte di telespettatori di Rai1 e del  pubblico è stata esemplare ed entusiasmante. Lo stadio si è riempito giorno per giorno, fino a essere esaurito  in ogni ordine di posto, così come le donazioni sono cresciute fino all’ultimo minuto.

Si tratta di un importante risultato per sostenere progetti di ricerca e di cura dei tumori pediatrici dell’Istituto Giannina Gaslini di Genova e di AIRC – Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro. 

Fondamentale è stata la partecipazione della Nazionale Italiana Cantanti e dei Campioni del Sorriso che hanno dato vita , all’avvincente sfida conclusasi 6 a 3 a favore della Nic segnando una grandissima vittoria per la cura e ricerca delle malattie infantili.

La Partita del Cuore è stata top trend anche su twitter e ottimi i risultati di ascolto per la diretta su Raiuno vincendo la sfida degli ascolti di prima serata con  3 milioni 123 mila spettatori e uno share del 14.6%.

Redazione

OGGI ORE 21:20 #RAI1 – PARTITA DEL CUORE: RADIO2 VOCE UFFICIALE Dallo Stadio Olimpico al social, tutto in una notte


partita-del-cuore-2016

Una parata di stelle insieme per una sfida all’insegna della beneficenza: OGGI, 18 maggio, #Radio2 scenderà sul prato dello Stadio Olimpico di Roma per raccontare la 25° edizione della Partita del Cuore. La voce dell’evento sarà quella di Gianluca Gazzoli, che per Radio2 giocherà ‘a tutto campo’, intervistando i protagonisti e raccontando le emozioni della partita sia sul rettangolo di gioco che sugli spalti. Gazzoli si collegherà con i programmi di Radio2 – Rock and Roll Circus, Canicola, Musical Box – dalle 21 fino alla fine del match.La Partita del Cuore firmata #Radio2 sarà più social che mai: foto, video e interviste ai campioni in campo saranno condivisi in tempo reale su tutti gli account della Rete e sul sito www.radio2.rai.it. La sfida a scopo di beneficenza di oggi 18 maggio, che sarà trasmessa in tv da Rai1 a partire dalle 21.20, si gioca tra la Nazionale Italiana Cantanti, capitanata da Luca Barbarossa (conduttore di Radio2 Social Club), e le star del mondo del cinema,della musica e dello spettacolo.
Hanno immediatamente confermato la loro presenza alla 25^ Partita del Cuore il socio fondatore Mogol, il capitano Gianni Morandi, Luca Barbarossa, Paolo Belli, Enrico Ruggeri, Neri Marcorè, Marco Masini, Boosta dei Subsonica, Benji e Fede, Moreno, Raoul Bova, Briga, Rocco Hunt, Ermal Meta, Clementino, Tommaso Cerasuolo dei Perturbazione, Francesco Gabbani, Antonio Maggio, Paolo Vallesi, Stefano Sorrentino e Giovanni Malagò Presidente del CONI, tutti agli ordini dei Mister Eusebio Di Francesco e Simone Inzaghi. Le Cinema Stars, grazie alla partnership con Rai Cinema, scenderà in campo guidata dal Mister Marco Tardelli. Moltissime le star del cinema: il capitano Luca Zingaretti, Enrico Brignano, Edoardo Leo, Valerio Mastandrea, Fausto Brizzi, Giuseppe Zeno, Paolo Calabresi, Daniele Pecci, Paolo Genovese, Primo Reggiani, Adriano Giannini, Daniele Liotti, Luca Angeletti, Michele Riondino, Pietro Sermonti, Ivano De Matteo, Diego Bianchi, Enrico Lo Verso, Francesco Mandelli, Alessandro Borghi, Fabio Troiano, Matteo Garrone e, prestato dalla Nazionale Cantanti, Marco Bocci come portiere.
In panchina ci saranno i ‘mister’ Luciano Spalletti e Marco Tardelli
Si gioca tutti insieme e per un solo risultato: l’incasso e i proventi delle donazioni tramite sms attraverso il numero solidale – 45502. Tutto il denaro raccolto, come da sempre accade, sarà devoluto a favore di progetti per la Fondazione Telethon e per la Fondazione Bambino Gesù Onlus unite dallo stesso obiettivo: la ricerca e la cura. Il proposito è quello di superare la raccolta totale di 2 milioni e 111 mila euro raggiunti a Torino con la Partita del Cuore 2015.
Redazione

Partita del Cuore Rai 1 Juventus Stadium – Nazionale Cantanti – Valerio Scanu a sostegno della ricerca…


2 giugno Torino Juventus Stadium

“Partita del Cuore”

Diretta Rai 1 dalle 20.30

partita-del-cuore-acquistoIl 2 giugno torna a Torino la Partita del Cuore. Allo Juventus Stadium scenderanno in campo la Nazionale Cantanti e i  campioni per sostenere la ricerca contro il cancro. Obiettivo della manifestazione, giunta alla 24esima edizione, e’ quello di raggiungere i due milioni di euro a favore della Fondazione Piemontese per la ricerca sul cancro e della Fondazione Telethon. Tra le fila della Nazionale Cantanti  sono stati intanto annunciati i nomi del  presidente Luca Barbarossa, Paolo Belli, Enrico Ruggeri, Niccolo’ Fabi, Marco Masini, Alex Britti, Moreno, Il Volo, Lorenzo Fragola, Raul Bova e Neri Marcore’, Marco Bocci e Luca Argentero, Clementino e Boosta, anima dei Subsonica.

A sfidare i cantanti ci saranno i Campioni per la Ricerca. La squadra sara’ composta da Pavel Nedved, dal presidente bianconero Andrea Agnelli, Massimo Giletti e Massimiliano Allegri. Prestando la sua immagine, ha aderito per sostenere l’iniziativa il capocannoniere del campionato italiano, Carlito Tevez , Eros Ramazzotti e tantissimi altri nomi. La partita sara’ trasmessa in diretta su Raiuno, dalle 20.30, e Rai Radio 2 seguira’ l’incontro con uno speciale di Radio 2 Social Club.

La Nazionale Cantanti con un tweet sul social informa che anche Valerio Scanu sostiene la ricerca facciamolo tutti è per una buona causa…

“>