politica

Mentana contesta il programma del centrodestra, Berlusconi ribatte: «Ma lei lo sa con chi sta parlando?»


Mentana Berlusconi

E’ successo nel corso della trasmissione Bersaglio mobile su La7Il programma di approfondimento politico condotto da Enrico Mentana. Ospite,  Silvio Berlusconi , che  alle contestazioni del conduttore  sul programma elettorale del centrodestra (flat tax, pensioni minime a mille euro, raddoppio dell’assegno per i disabili ecc.) e alla sua affermazione: «Se le mette in pratica finiamo in bancarotta» ha sbottato: «Ma lei lo sa con chi sta parlando? Sono una persona che ha realizzato cose difficilissime, le pare che verrei a presentare il mio programma se non avessi la matematica certezza che si può realizzare». E poi : «Ma se lei dovesse dare i suoi soldi a qualcuno li darebbe a me o a Di Maio?» . A questa domanda Mentana ha risposto senza esitazione «I miei soldi? Io i miei soldi non li do a nessuno!» , ma Berlusconi incalza: «Ma se ci fosse una legge che lo obbligasse a scegliere?». «No, niente, anche per questo mi astengo», risponde il conduttore. «Chi si astiene fa vincere Di Maio», replica il leader di Forza Italia. Ecco un estratto dalla puntata andatain onda su La7 venerdì 2 febbraio 

MORTO IN UN INCIDENTE STRADALE IL LEGHISTA GIANLUCA BUONANNO


Gianluca Buonanno, famoso esponente ed europarlamentare della lega Nord (nonché sindaco di Borgosesia), è morto quest’oggi in un incidente stradale avvenuto sulla Pedemontana, tra Mozzate e Solbiate in direzione Varese. Aveva 50 anni. Era a bordo di una vettura che si è scontrata con un altro mezzo, coinvolta anche la moglie, ricoverata in ospedale

Addio a Marco Pannella: se ne va un pezzo di storia della nostra Repubblica.


panAddio a Marco Pannella, fondatore e  leader dei Radicali, combatteva da anni contro due tumori, uno al fegato e uno ai polmoni, e verso le ore 13 di oggi giovedì 19 maggio si è spento all’età di 86 anni, in una clinica romana circondato dall’affetto degli amici che non l’hanno mai lasciato solo.

Muore un combattente della politica italiana, sue le  battaglie per i diritti civili in Italia: divorzio, aborto, ingiustizie giudiziarie come il caso Tortora. Esempio di coerenza,coraggio, determinazione e sacrificio, ha sempre amato la vita, nonostante l’abbia messa spesso a repentaglio «Una vita felice» – ha detto fino alla fine – perché dedicata alla libertà e  in nome della libertà .

 Il premier Matteo Renzi ha commentato così la notizia: “E’ stato un grande leader politico che ha segnato la storia dell’Italia combattendo battaglie spesso controverse, ma coraggiose, facendolo sempre a viso aperto. Rendo omaggio a nome mio e a del governo a questo leone della libertà”. Il Presidente del Senato Pietro Grasso, invece, ha dichiarato che Marco Pannella “ha affrontato la malattia con la stessa tenacia e fierezza con cui si è battuto per le cause in cui credeva. Con lui se ne va un protagonista della storia della Repubblica e della battaglia per i diritti civili”.

Tra le sue frasi celebri ne scegliamo una che rispondeva alla domanda : Chi è Pannella?

«Ma io sono un cornuto divorzista, un assassino abortista, un infame traditore della patria con gli obiettori, un drogato, un perverso pasoliniano, un mezzo-ebreo mezzo-fascista, un liberalborghese esibizionista, un nonviolento impotente. Faccio politica sui marciapiedi.

Redazione

Camila Raznovich condurrà il CONCERTO DEL PRIMO MAGGIO a ROMA, in diretta su RAI 3 da Piazza San Giovanni in Laterano


25esima edizione del

CONCERTO DEL PRIMO MAGGIO 
Piazza San Giovanni in Laterano – Roma

1m

#concertoprimomaggio

Conduce CAMILA RAZNOVICH

GORAN BREGOVIC, J-AX, BLUVERTIGO, PFM, ALEX BRITTI, LACUNA COIL, EMIS KILLA,

IRENE GRANDI, LO STATO SOCIALE, ENZO AVITABILE & ALPHA BLONDY,

ENRICO RUGGERI, NESLI, NOEMI, PAOLA TURCI, JAMES SENESE & NAPOLI CENTRALE, ALMAMEGRETTA, LEVANTE, GHEMON, SANTA MARGARET,

MARIO VENUTI & MARIO INCUDINE, ALESSIO BERTALLOT, KUTSO, TERESA DE SIO,

DELLERA & NIC CESTER, DANIELE RONDA & FOLKLUB con MIMMO CAVALLARO,

YLENIA LUCISANO, MED FREE ORKESTRA, TINTURIA, TARANTOLATI DI TRICARICO

OTTO OHM E SANDRO JOYEUX

È tutto pronto per il CONCERTO DEL PRIMO MAGGIO che, come di consueto, dà appuntamento, il giorno della Festa dei Lavoratori, in Piazza San Giovanni in Laterano a Roma (dalle ore 15.00 a mezzanotte). Madrina della manifestazione sarà quest’anno CAMILA RAZNOVICH, alla sua prima esperienza sul palco del concertone.

Sullo storico palco si festeggerà il 25esimo anniversario della manifestazione e, oltre alla protagonista assoluta, la buona musica, ci saranno alcuni tra i conduttori che in questo quarto di secolo hanno animato il CONCERTO DEL PRIMO MAGGIO: VINCENZO MOLLICA (dal 1991 al 1994); CARLO MASSARINI (1990); PAOLA MAUGERI (1998 – 2002); ENRICO SILVESTRIN (1998);FRANCESCO PANNOFINO (2012); DARIO VERGASSOLA (2014); CLAUDIO SANTAMARIA (2008); PAOLO ROSSI (1995 – 2007);

La musica, come mai prima, sarà rappresentata in tutta la sua varietà: dal rock al folk, dal pop al rap, dall’indie al reggae, dal metal all’elettronica! Questi tutti gli artisti che si esibiranno sul palco del CONCERTO DEL PRIMO MAGGIO: GORAN BREGOVIC, J-AX,BLUVERTIGO, PFM, ALEX BRITTI, LACUNA COIL, EMIS KILLA, IRENE GRANDI, LO STATO SOCIALE, ENZO AVITABILE & ALPHA BLONDY,ENRICO RUGGERI, NESLI, NOEMI, PAOLA TURCI, JAMES SENESE & NAPOLI CENTRALE, ALMAMEGRETTA, LEVANTE, GHEMON, SANTA MARGARET,MARIO VENUTI & MARIO INCUDINE, ALESSIO BERTALLOT, KUTSO,TERESA DE SIO, DELLERA & NIC CESTER, DANIELE RONDA & FOLKLUB con MIMMO CAVALLARO, YLENIA LUCISANO, MED FREE ORKESTRA, TINTURIA, TARANTOLATI DI TRICARICO, OTTO OHM E SANDRO JOYEUX.

Il CONCERTO DEL PRIMO MAGGIO, organizzato dalle società iCompany e Ruvido Produzioni, è promosso da CGIL, CISL e UIL. Il tema a cui è dedicata l’edizione 2015 è “LA SOLIDARIETÀ FA LA DIFFERENZA. INTEGRAZIONE, LAVORO, SVILUPPO. RISPETTIAMO I DIRITTI DI TUTTI, NESSUNO ESCLUSO.”

La manifestazione musicale andrà in onda, in diretta televisiva dalle ore 15.00 a mezzanotte su Rai 3 e sul canale 501 HD. La regia è affidata a Cristian Biondani con gli autori Luciano Federico e Casimiro Lieto.