PRIMA VISIONE

CS_”Zack, cane eroe” arriva in prima visione


L’orrore della guerra e il coraggio di un cucciolo

(none)

Mercoledì 25 gennaio,  alla vigilia del Giornata  della Memoria, su Rai 1 alle 21.25 arriva in prima visione “Zack, cane eroe”.
Quando la specie umana dà il peggio di sé, la salvezza può arrivare da un fedele amico a quattro zampe. Siamo a Berlino, durante la Seconda guerra mondiale e al culmine della persecuzione razziale nazista. Le famiglie ebree vengono deportate verso i campi di sterminio e fra queste c’è anche quella del piccolo Joshua. Un ufficiale delle SS si prende il suo cane e lo addestra alla sorveglianza dei prigionieri. Ma un giorno, nel campo di concentramento, Zack riconosce Joshua e lo aiuterà nei suoi intenti di fuga.
La convivenza di due temi in contrasto come l’orrore dei campi di sterminio e l’amore per gli animali non è impresa facile da realizzare al cinema. Ci è riuscita Lynn Roth, sensibile regista non nuova a questi temi, con il suo “Zack, cane eroe”, tratto dal romanzo israeliano “The jewish dog” che ha ottenuto un enorme successo nel suo Paese. Il giovanissimo August Maturo è misurato e commovente nell’interpretare il ragazzino deportato e stempera, almeno in parte, il tono cupo e inevitabile nella rappresentazione di una tragedia come l’Olocausto.

“Zack, cane eroe” (Sheperd: The Story of a Jewish Dog, Usa, 2019). Regia di Lynn Roth, con Ayelet Zurer, August Maturo, Ken Duken, Levente Molnár.

CS_”Bentornato papà”, in prima visione


Una famiglia alle prese con la malattia

(none)

Il dramma di una famiglia messa alla prova dalla malattia. Lo racconta il film diretto da Domenico Fortunato, “Bentornato papà”, in onda in prima visione mercoledì 2 marzo alle 21.25 su Rai 1. Franco, dopo un importante colloquio di lavoro a Roma, torna nella sua casa in Puglia dove lo aspettano la moglie Anna e la figlia Alessandra. Con lui c’è Andrea, il figlio che vive nella Capitale e vuole farsi strada nel mondo della musica. Ma proprio quando arriva la conferma di aver ottenuto il prestigioso incarico, Franco ha un ictus: una tragica sorpresa che sconvolge la sua vita e quella dei suoi cari, ma che diventa per tutti un momento di crescita interiore. Nel cast Donatella Finocchiaro, Domenico Fortunato, Giorgio Colangeli, Dino Abbrescia.

Redazione

CS_Su Rai1 “La forma dell’acqua” In prima serata il capolavoro di Guillermo Del Toro


(none)

Una serata ricca di mistero quella di Rai1, mercoledì 30 giugno alle 21.25, con il capolavoro di Guillermo Del Toro, “La forma dell’acqua”, vincitore di ben quattro Oscar, miglior film e miglior regia compresi, e del Leone d’oro a Venezia, con Sally Hawkins, Michael Shannon, Doug Jones, Octavia Spencer e Richard Jenkins.
Baltimora, 1962. Nell’America segnata dalla guerra fredda, Elisa, una donna affetta da mutismo, è impiegata come donna delle pulizie in un laboratorio scientifico di massima sicurezza. Insieme alla collega Zelda scopre un misterioso esperimento condotto su una strana creatura anfibia, e questo avvenimento cambierà radicalmente la sua vita, coinvolgendola in un gioco pericoloso e molto più grande di lei.