rai premium

10/12/2017 – 23:10 #RAI PREMIUM: INTRAMONTABILI – Ballando con le stelle


milly-carlucci-ballando-con-le-stelle
Domenica 10 dicembre, su Rai Premium alle 23.10, andrà in onda una nuova puntata di “Intramontabili”, serie di otto documentari televisivi dedicata ad alcuni dei programmi della Rai più longevi e amati dal pubblico, tuttora in onda.  Questa volta si ripercorrerà la storia di “Ballando con le stelle”, il talent condotto da Milly Carlucci fin dal 2005 che ha portato il ballo nella prima serata di Rai1. Attraverso immagini di repertorio commentate dalla stessa Milly e con il punto di vista dello storico della televisione Giorgio Simonelli, si ripercorreranno i momenti più belli e indimenticabili di questo programma che negli anni è riuscito sempre ad ottenere un grande successo di pubblico.
Redazione

Maurizio Costanzo: Troppo freddo in studio “Qui servirebbe un commissario di Polizia che venisse a denunciarli tutti oggi”…


In apertura della puntata su Rai Premium dell’11 aprile di Parliamone, un dichiaratamente “morto di freddo” Maurizio Costanzo che conduce il talk show,  ha manifestato la sua intenzione di denunciare la Rai a causa del gelo che regna in studio. In scena in studio con grande sciarpa al collo sia lui che l’intervistato Francesco Pannofino, Costanzo non ha fatto che lamentarsi sulle basse temperature  in centro importante come gli studi di Saxa Rubra lanciandosi in una denuncia-proclama per certi versi anche divertente:

Siamo all’11 di aprile, la primavera è fiorente, tranne che in questi studi di Saxa Rubra dove forse per conservarci a lungo – evidentemente c’è un interesse perché i conduttori vengano surgelati e prima di essere venduti a tranci li facciamo raffreddare. Io sto con la sciarpa, l’ospite (Francesco Pannofino, Ndr) anche. Dalla prossima puntata col colbacco e il cappotto. Queste sono le condizioni in cui si lavora. Se ne volete prendere atto voi che state a casa potete prenderne atto. Io ho gridato qui e non ha ne preso atto nessuno. Prendetene atto voi e se volete scrivete alla nostra mail. Vi do l’indirizzo. Se volete mandate anche un esposto all’Asl di Roma per dire che la condizione nella quale lavorano i cameraman, gli assistenti di studio, un ospite e io che conduco è pessima. Siamo a Saxa Rubra, in un centro importante, eh. Per carità, però il primo starnuto e giuro che lo metto in conto a qualcuno in Viale Mazzini. Questa è la mia assoluta determinazione” e ancora ” Qui servirebbe un commissario di Polizia che venisse a denunciarli tutti oggi. Ma hanno tanto da fare, non vengono qua.

Lo stesso Pannofino  coinvolto nella “problematica”, non ha potuto che dare ragione al padrone di casa rincarando la dose:  “fa un freddo cane, sembra di stare a novembre qua”  e pure quando è arrivata una biologa marina la battuta sul freddo non è mancata  “ha portato qualche pinguino? Qua si sarebbe trovato a suo agio!” . Insomma Costanzo è tornato a più riprese sulle basse  temperature, arrivando a minacciare l’abbandono dello studio: “Se hai molto freddo se ne annamo“.

Ma l’intervista è comunque proseguita regolarmente (puntata chiusa con il sarcastico “Dal ghiacciaio di Saxa Rubra vi saluto“).

Stessa scena si è ripetuta nella puntata di oggi, martedì 12, con Costanzo che ha sbottato: “La situazione non è cambiata, è sempre una ghiacciaia (…) Qui, come ieri, continua a fare un freddo da denuncia. Spero che qualcuno provveda a denunciare questo orribile disservizio. (…) Non muovo quasi più le mani io” e poi in chiusura ha salutato così: “Abbiamo superato non credo indenni il gelo di queste puntate. Se domani non mi vedete vuol dire che mi sono ammalato.

Redazione

:

31/3 RAI PREMIUM: SPECIALE SU CHRISTIAN DE SICA Papà, voglio fare l’attore


ch.jpg

Christian De Sica è il protagonista dello speciale di Rai Premium “Papà, voglio fare” l’attore in onda giovedì 31 marzo alle 23.45. Un racconto in prima persona sulla carriera di un’artista eclettico che ha collezionato numerosi successi tra cinema, varietà, teatro e fiction. Nello speciale, primo piano sui ricordi da bambino di De Sica e sulla sua carriera: dalle recite in casa insieme al fratello Manuel diretti dal padre Vittorio, all’esordio negli anni Settanta, dalla partecipazione al Festival di Sanremo nel 1973 alla popolarità dei Cinepanettoni, fino a storie recenti di grande successo come Lo zio d’America e Un matrimonio. Il programma è arricchito dalle testimonianze di Pupi Avati, che lo ha diretto ne Il figlio più piccolo, di Neri Parenti e Serena Autieri. Christian De Sica, che ha all’attivo quasi 80 film interpretati, in tv si è diviso tra varietà e fiction, tra cui si ricordano la mini serie Blaise Pascal (1972) diretta da Roberto Rossellini e la sua partecipazione nei cast dei programmi tv diretti da Antonello Falqui.