rai radio1

SANREMO, MAGALLI: FRASI BAGLIONI SU MIGRANTI? FORSE CONFERENZA STAMPA SANREMO NON E’ MOMENTO GIUSTO PER DICHIARAZIONE POLITICA. IO NON LO FAREI (VIDEO)


g. magalli ugdp radio1

 

Il conduttore de ‘I Fatti Vostri’ a Un Giorno da Pecora: legittimo e doveroso avere opinioni per un presentatore ma necessaria delicatezza di esprimerle nei luoghi e nei momenti giusti; una volta il Comune mi propose di condurre Sanremo ma i discografici si opposero…

Un presentatore puo’ commentare l’attività politica?Un presentatore ha il diritto di avere delle opinioni come chiunque altro ma deve avere anche la delicatezza di esprimerle nei luoghi e nei momenti giusti. E forse la conferenza stampa del festival di Sanremo non è il momento giusto per una dichiarazione politica, io non lo farei, ecco. Però è legittimo, giusto e doveroso avere delle opinioni”. A parlare, ospite di Un Giorno da Pecora, su Rai Radio1, è Giancarlo Magalli, che ha risposto così alla domanda dei conduttori Geppi Cucciari e Giorgio Lauro che gli chiedevano il suo parere riguardo le dichiarazioni di Claudio Baglioni sui migranti nel corso della presentazione di Sanremo 2019. Come mai, invece, lei non ha mai condotto Sanremo?Per fortuna non è mai successo, vado in pellegrinaggio ogni anno per ringraziare…Ma un anno me lo chiese il Comune di Sanremo, attraverso la Rai, che diede il suo ok. Furono i discografici che si opposero”.Per quale motivo? “Perché dissero che io facevo dell’ironia, mentre loro spendevano milioni per creare il look di un cantante e io con due battute, invece, lo avrei distrutto.Non a caso – ha proseguito Magalli a Un Giorno da Pecora – Baudo ha presentato Sanremo tredici volte e Corrado e Raimondo Vianello una sola volta:l’ironia a Sanremo non è voluta, il conduttore deve esser serio”. E le dispiace non aver mai calcato il palco dell’Ariston?Mica tanto. Sanremo se lo fai male se lo ricordano tutta la vita, se lo fai bene rientri nella normalità”. Lei ha condotto decine di programmi, qual è la trasmissione con cui le piacerebbe confrontarsi?Mi piacerebbe fare un quiz, perché mi diverto. Una cosa come ‘Reazione a Catena’, perché è divertente, si può scherzare e giocare coi concorrenti”.

 
Da Redazione un giorno da pecora

TV, MAGALLI: FREGNACCIA ‘I FATTI VOSTRI’ CANCELLATO DA FRECCERO, PROSSIMA EDIZIONE CONFERMATA; HO TROVATO L’AMORE, SONO FELICE, LEI PIU’ GIOVANE DI ME (video)


g. magalli ugdp radio1

“Se la prossima edizione de ‘I Fatti Vostri’ sarà l’ultima? No, Freccero l’ha già confermato per l’anno prossimo. La possibile chiusura? E’ una delle tante ‘fregnacce’ che girano, alimentate da certi siti, ma Freccero non ha mai detto che voleva chiudere ‘I Fatti Vostri’: ha detto che ci vuole un budget più alto di quello che ha Rai2 e che a Rai1 avrebbero i soldi per farlo”. A Un Giorno da Pecora, su Rai Radio1, Giancarlo Magalli si è detto tranquillo sul futuro del programma di Rai2 che conduce ormai da 11 edizioni. Quindi ‘I Fatti Vostri’ ci sarà anche l’anno prossimo.Si, pare di si. Freccero anzi ha detto che è un bel programma ottimamente condotto. Insomma, la sua frase era una boutade per dire ‘datemi più soldi’”. Lei aveva detto che era arrivato al suo tetto-budget per i compensi. “Si c’è da vedere la storia del tetto dei compensi, ma il programma ci sarà e se sistemiamo questa cosa…E’ contento dell’arrivo di Freccero alla direzione della rete dove lei lavora da anni?Freccero è un amico, lo conosco da anni, è uno che stimo”. Fatto sta, che per queste ‘voci’ la trasmissione ‘Striscia la Notizia’ le ha consegnato il ‘Tapiro d’Oro’, il quinto della sua carriera da ‘attapirato’…”Si, ma io in realtà io non ero affatto ‘attapirato’, sapevo benissimo come stavano le cose, e mi sono divertito a riceverlo. Durante la consegna – ha spiegato Magalli a Rai Radio1 – Staffelli ha cercato simpaticamente di tirarmi dentro ad una polemica con Insinna su l’Eredità. E io per non entrarci ho risposto ‘non so di chi stai parlando, sono tutti simpaticissimi‘. Ecco, questa frase poi è stata trasformata in ‘battuta al veleno di Magalli: non so chi sia Insinna’…Giancarlo Magalli oggi è single o ha trovato l’amore?Ho trovato l’amore, non sono più più single, sono felice, ci siamo trovati a ‘metà strada’, proprio in zona Cesarini…Lei fa parte del mondo dello spettacolo?No”. Avete passato il Capodanno insieme?No, il pre capodanno”. E’ una sua coetanea?Ma coetanea di che, è più giovane di me. Non si dice di quanto. Diciamo che Berlusconi mi batte”. Non penserà anche lei, come lo scrittore francese Yann Moix, che le donne di 50 anni non siano più affascinanti…No, anzi, per me le donne di 50 anni sono desiderabilissime e appetitose”. Lei quanti anni ha?71”. Ha mai pensato a quanti anni di vita le piacerebbe arrivare?Penso che ad 80 anni sarebbe un buon traguardo”, ha concluso Magalli a Radio1 Un Giorno da Pecora.

VIDEO / CLICCA QUI PER G. MAGALLI A ‘UN GIORNO DA PECORA’https://wetransfer.com/downloads/866e9c36c84b48fad659035fb1975d6520190111121133/0cbe81f5376463857f7eca2cd7ca7a8f20190111121133/7e8bbf

Redazione

ANNA FALCHI: A 10 ANNI HO VISTO GLI UFO, SCESERO NEL CAMPO DI FRONTE CASA E LASCIARONO I SEGNI SUL TERRENO (VIDEO)


A. FALCHI UGDP RADIO1

A 10 anni ho ‘incontrato’ gli Ufo, per due anni di seguito, me lo ricordo bene. Ero a Reggio Emilia, durante il periodo di Natale “. A parlare è Anna Falchi, che a Un Giorno da Pecora, su Rai Radio1, ha raccontato questo incredibile incontro avvenuto quando era solo una bambina. Quelle due volte vide anche degli extraterrestri? “No. Nell’immaginario quando si pensa agli ufo si immaginano dei dischi volanti guidati da extraterrestri ma potrebbero anche essere dei mezzi di trasporto provati dalla Nasa, ad esempio”. Cosa ricorda di quegli ‘incontri’?Una volta li abbiamo visti volare. C’era un po’ di foschia ma ricordo di aver visto proprio dei dischi volanti. L’anno dopo il disco volante scese nel campo di fronte a casa nostra”. Un ufo nel giardino di casa, insomma.Scese proprio il disco volante coi quattro piedini. Aveva una luce rossa intorno ed emetteva un suono molto importante, tipo una sirena”. E lei cosa fece?Era l’alba ed io e mia madre fummo svegliate da questo rumore. Li per lì ci nascondemmo – ha proseguito la Falchipoi però il giorno dopo uscimmo a controllare nel campo e trovammo quei famosi ‘segni’ sul campo”. Cosa le ha lasciato questo incontro? “Mi ha aperto molto la mente. Non possiamo pensare che la vita esista solo sulla terra, secondo me c’è un altro sistema solare”, ha concluso la Falchi a Un Giorno da Pecora.

VIDEO / CLICCA QUI PER ANNA FALCHI A RADIO1: https://wetransfer.com/downloads/1e970a438fbbdb16cb0abb177a72c1b920181207115402/90fd966d30b06c297c7cfbfcdff86b8220181207115402/567e77

Da Redazione Un giorno da pecora

SALVINI-ISOARDI, GIO EVAN: SONO STATO POETA LORO AMORE, MAI VOTATO E MAI VOTERO’ PER SALVINI, ATTACCO SUI SOCIAL PER LA FRASE DELLA ISOARDI (VIDEO)


Risultati immagini per Gio  evans

Non ho votato per Matteo Salvini e non lo voterò mai, alle ultime elezioni ho votato Potere al Popolo”. La dichiarazione, ai microfoni di Un Giorno da Pecora Rai Radio1, è di Gio Evan, l’artista e poeta da cui oggi Elisa Isoardi ha tratto le parole per il post in cui annuncia la fine della relazione col leader leghista.

Lei è stato il poeta dell’amore Isoardi-Salvini…Si, e ora anche di questo momento malinconico”.

Si ricorda a memoria la frase usata in questo post delicato dalla Isoardi?No, ricordatemela voi…”, ha ammesso l’artista a Rai Radio1.

Cosa pensa della scelta della conduttrice di usare un suo testo per comunicare un fatto così intimo?A me piace scrivere poesie per unire più che per dividere. D’altra parte però la poesia serve anche a questo: si mettono a disposizione parole per chi non riesce a trovarle, siamo testimoni del quotidiano”.

E’ dispiaciuto di esser stato citato per una frase di separazione? “No, io non mi sento proprietario delle miei poesie”.

La Isoardi cita spesso le sue parole.Si, mi cita così tanto che siamo quasi diventati amici”.

Siete amici? “Non ci siamo mai visti, mi ha scritto, ci siamo scambiati i numeri e mi ha chiamato una volta per chiedermi quando avrei fatto uno spettacolo”.

E’ vero che dopo il post della Isoardi lei sta subendo moltissime critiche sui social?Mi sento molto ferito oggi, mi stanno seppelendo. Chi sostiene me e non la politica di Salvini mi dice ‘poveretto, ti usano’, mentre gli haters dicono ‘giusto con una poesia di Gio Evan’ poteva finire una relazione così…”

VIDEO / CLICCA QUI PER GIO EVAN A RAI RADIO1: https://wetransfer.com/downloads/438aef49b8dd42c975c1b0ffe05d1fd320181105150519/85598d35badc879b328b14b62980221e20181105150519/0850d6

 da Redazione Un giorno da pecora

[COMUNICATI] TV, GLI ARDITI ACCOSTAMENTI DI LICIA COLO’: CONTE? MI FA VENIRE IN MENTE UN PASTORE TEDESCO, SALVINI UN TORO, DI MAIO UNA VOLPE. (VIDEO)


 L.COLO' RADIO1 UGDP (1)

Quale animale mi fa venire in mente Salvini? Uno che prende le cose con forza, diciamo un toro”. Licia Colò, tra i volti tv più noti per quanto riguarda i programmi dedicati alla natura, ha risposto così alle domande dei conduttori di Un Giorno da Pecora, su Rai Radio1, che le chiedevano degli accostamenti tra il mondo animale, da lei studiato a fondo, e quello della politica. Chi le fa venire in mente, invece, Luigi Di Maio? “Uno più furbillo: una volpe”. E il premier Giuseppe Conte?Un cane”. Un cane?Si, ed è una cosa bellissima per me. Un pastore tedesco”. Ma come mai? “Perché –  ha detto a Rai Radio1 -, mi sembra uno credibile, equilibrato e serio”. Chi le fa venire in mente Matteo Renzi?Fatemi un’altra domanda…Non le piace Renzi?No, non mi è mai piaciuto, non mi ha mai ricevuta quando gli ho chiesto un incontro per parlargli di ambiente. Glielo ho chiesto prima e dopo la sua elezione: non mi ha nemmeno mai risposto”.

 
VIDEO / CLICCA QUI PER L. COLO’ A RADIO1 UN GIORNO DA PECORA: https://www.filemail.com/t/Emb9iP4S
Da Redazione@ungiornodapecora

TV, PEZZOPANE: SEMPRE FIDANZATA CON SIMONE, FELICE CHE SIA AL GF, SPERO VINCA. MI SAREI RIFIUTATO DI METTERE QUEL COSTUME, NON ANDRO’ IN STUDIO.


stefania_pezzopane_grande_fratello_15.jpg

Sono sempre fidanzata con Simone, sono contenta che partecipi al Grande Fratello, è quello che vuole ed è comunque un’esperienza. Quando mi ha detto che avrebbe partecipato mi sono fatta una risata: non ci credevo!” A parlare è Stefania Pezzopane, deputata Pd e compagna del concorrente di GF Simone Coccia Colaiuta, che ieri è stata ospite di Un Giorno da Pecora, il programma di Rai Radio1 condotto da Giorgio Lauro e Geppi Cucciari. Ha seguito la prima diretta di GF martedì sera? “Si, e lui è riuscito a concentrare l’attenzione su di sé con le sue provocazioni”.

Che consigli gli ha dato prima che entrasse? “Gli ho detto ‘attento alle trappole’!” Nel senso che potrebbe aver vicino qualche donna che lo irretisca? “Beh adesso aspettiamo un attimo, vediamo….”

 Ha visto il costume verde un po’ ‘spinto’ che ha dovuto indossare? “Si, non era un costume spinto, aveva pure le bretelle alla ‘Borat’. Ma non mi è piaciuto, né quello a righe. Io li avrei rifiutati entrambi – ha detto la deputata a Un Giorno da Pecora – avrei chiesto un costume normale”.

Non c’è il rischio che il suo Simone diventi un po’ macchietta? “L’obiettivo è far ridere le persone, magari forzeranno un po’ la mano”.

Si è sentita un po’ in imbarazzo a vederlo così? “No, e perché? Al GF queste cose si fanno, non è mica un film di Ozpetek”.

Il suo compagno ha detto che ha avuto 2mila donne…”Si, una cosa già nota, una cosa vecchia, ha detto che ha avuto una donna ogni due giorni”.

Andrà in studio per sostenerlo? “Non credo, al momento non abbiamo parlato di niente da questo punto di vista”.

Dopo il GF cosa farà Simone secondo lei? “Andrà in America dove ha un progetto che vuol realizzare”.

Gli augura di vincere il reality? “Se vincere è il suo bene, spero che vinca, anche se dovrà stare nella casa due mesi”.

Redazione

CINEMA, DARIO ARGENTO: SCELTA SORRENTINO DIVIDERE ‘LORO’ IN 2 PARTI? NON MI FA IMPAZZIRE, NON MI INTERESSA; ‘LA GRANDE BELLEZZA’ NON MERITAVA OSCAR, E’ SOPRAVVALUTATO (AUDIO)


D. ARGENTO RAI RADIO1 UGDP (1)

Paolo Sorrentino ha deciso di far uscire il suo nuovo film ‘Loro’ in due parti. Cosa ne pensa di questa scelta Dario Argento? Ospite di Un Giorno da Pecora, su Rai Radio1, il programma condotto da Giorgio Lauro e Geppi Cucciari, Argento ha detto: “è diviso in due puntate, come ‘Novecento’ di Bertolucci’”. Questa decisione la incuriosisce, la interessa? “Questa cosa delle due puntate non mi interessa, non mi fa impazzire”. Paolo Sorrentino le piace? “Ha fatto dei film molto belli, in particolare ‘Le conseguenze dell’amore’, che è bellissimo”. E la ‘Grande Bellezza’ le è piaciuto? “E’ un film sopravvalutato, ha preso anche l’Oscar…” Non lo meritava? “No, non credo – ha detto a Rai Radio1 – , perché c’erano altri film più interessanti”

AUDIO / In allegato il file audio dell’intervista a Un Giorno da Pecora.

Da Redazione@1giornodapecora

[COMUNICATI] CLAUDIA GERINI: PAROLE MIO EX ANDREA PRETI? NELLA VITA SI SOFFRE, NON L’HO TRATTATO MALE (VIDEO)


Claudia Gerini sul red carpet (foto Afp)

Se ho trattato male il mio ex Andrea Preti? No, non l’ho trattato male. Ci si frequenta e si soffre nella vita, succede. Ci si conosce, ci si frequenta, tutti gli incontri sono importanti e poi ad un certo punto si decide se andare avanti o no”. A parlare è l’attrice Claudia Gerini, che oggi è stata ospite del programma di Rai Radio1 Un Giorno da Pecora, condotto da Giorgio Lauro e Geppi Cucciari, Ha appena vinto un David di Donatello per la sua interpretazione nel film ‘Ammore e Malavita’. Come sta in questo periodo? “Bene, sto molto bene, nella mia pelle, dove sto, per è un bellissimo momento”.

Redazione

TV, SANTO VERSACE: SERIE TV SU GIANNI E’ OSCENA, UNA PORCHERIA PIENA DI FALSITA’ E STUPIDITA’, NON PUO’ PIACERE A NESSUNO (VIDEO)


Santo Versace sulla serie tv The Assassination of Gianni Versace:

Se mi piace la serie tv The Assassination of Gianni Versace? E’ una porcheria illustrata che non riguarda neanche Gianni Versace, è piena di falsità, stupidità. E’ una serie fatta sul signor Cunnanan non su Gianni Versace”. Il giudizio forte è di Santo Versace, presidente del gruppo Versace, che oggi è stato ospite del programma di Rai Radio1 Un Giorno da Pecora, condotto da Geppi Cucciari e Giorgio Lauro Dunque non la guarda nemmeno? “La guardo per capire quante porcherie e falsità dicono, è una cosa semplicemente oscena”. Non  è proprio piaciuta allora. “Non può piacere a nessuno, c’è un Gianni falso, io conosco i fatti da sempre. La serie è su Andrew Cunnanan, non su Gianni, hanno strumentalizzato Gianni Versace perché fa audience”. Anche sua sorella Donatella la pensa come lei? “Parlo solo per me ma penso che tutti quelli che hanno conosciuto Gianni la pensino alla stessa maniera”.

Redazione

WEINSTEIN, SANDRA MILO: TUTTE  LE DONNE VIOLENTATE ALMENO UNA VOLTA. ANCHE IO MA NON FACCIO NOMI. ASIA ARGENTO? NON AVREI FATTO COME LEI. WEINSTEIN? MI FA UN PO’ PENA POVERETTO (VIDEO)


ungiornodapecora2017

Sandra Milo, la celebre attrice, musa di Fellini e tra i protagonisti del cinema italiano degli ultimi decenni, a Un Giorno da Pecora, su Rai Radio1, ha detto la sua sul caso Weinstein, rivelando la sua esperienza personale e mostrando una visione molto personale sulla brutta vicenda che visto protagonista il produttore hollywoodiano. “Weinstein mi fa un po’ pena, poveretto, ora è così vilipeso da tutti. Le donne – ha esordito la Milo a Rai Radio1 – mi piacciono perché hanno coraggio, ma quelle che hanno denunciato, dopo tanti anni, non è che proprio mi rallegrino”. In realtà – le fanno presente i conduttori Giorgio Lauro e Geppi Cucciari – sembra che le donne avessero parlato anche allora ma singolarmente, mentre ora, unite, hanno avuto più visibilità. “Questo mi sembra molto strano, avrebbe fatto scandalo allora come oggi. Noi donne, tutte più o meno, siamo state tutte violentate almeno una volta”. Non esageriamo. “Ma sì, prima o poi è successo a tutte ed è sempre successo”. Si riferisce anche a violenze psicologiche? “No, no, penso alla violenza sessuale, quando tu vorresti dire di no e non puoi perché non hai la forza per farlo”. Nella sua lunghissima carriera cinematografica le è mai successo di venire importunata? “Certo -ha detto la Milo a Un Giorno da Pecora – come a tutte le donne, sia nel mondo del cinema che fuori”. E come ha reagito? “Come ho potuto, in ogni modo: con i morsi, coi calci, in tutti i modi. Ma qualche volta non mi è andata bene. Non ho mai denunciato però, avrei dovuto farlo allora, ma non l’ho fatto per paura, per paura che la gente pensasse non fosse vero, paura di non lavorare più”. Lei ha ceduto ad un ricatto o è stato vittima di violenza? “Sono stato vittima di violenza, come tutte. Ma non tutte lo hanno confessato, almeno pubblicamente”. Oggi farebbe i nomi di quelle persone che si sono comportate in quel modo? “Non ci penso proprio – ha affermato a Rai Radio1 – se non ho avuto il coraggio di farlo allora tantomeno lo farò oggi”. Lei si sente più dalla parte delle donne molestate o di Weinstein? “Lui adesso lo sento vittima, perché improvvisamente si scatena mezzo mondo e dice che è uno stupratore. Gli uomini hanno sempre avuto il vizio di molestare le donne”. E’ stato anche espulso dalla giuria degli Oscar…”Ora diventano tutti puritani, ma nell’Academy chissà quanti molestatori ci stanno, non è questo il fatto”. E’ positivo che oggi le donne parlino e denuncino? “Si, fanno bene, ma dovevamo farlo prima, tutte. Ora è troppo facile, oggi la comprensione pubblica è dalla parte delle donne”. Lo pensa anche nel caso di Asia Argento? “Lei ha fatto quello che si sentiva e ha fatto bene. Io, se me lo chiedete, – ha concluso la Milo a Rai Radio1 – non avrei fatto quello che ha fatto lei”.

VIDEO / CLICCA QUI PER SANDRA MILO A RADIO1 UN GIORNO DA PECORA:  https://wetransfer.com/downloads/e8e6ab6ff684beb7cf4a6083407f49f920171018135831/abed7e947257ed71bf966a423218c0aa20171018135832/3cabb4

da redazione@1giornodapecora