rai tv

“FINALMENTE PIOVE” – DI VALERIO SCANU – RECENSIONE – INSTORE TOUR – VIDEO


 vll
Finiti gli schiamazzi sanremesi, i grandi salotti televisivi di “esperti del settore”, si ritorna alla normalità…bella la musica perché ognuno la pensa come vuole…si il gusto delle persone non si discute certamente…ma il dato oggettivo si, si che lo si può discutere…
Questo ultimo lavoro di Valerio Scanu ne decreta una crescita artistica straordinaria sia dal punto di vista interpretativo che vocale…i testi dei 12 brani magistralmente interpretati da Valerio sono particolarmente drammatici, dove si parla di amore si, ma di amore che suscita soprattutto “sofferenza” perchè non capito appieno…occorre quindi per poter esprimere vocalmente al meglio ciò che gli autori scrivono una drammaticità insita nella voce che ritrovo raramente in cantanti pop..Valerio ne fa una sua peculiarità adesso, perche oltre al bagaglio tecnico vocale che ben conosciamo che lo rende unico nel panorama musicale odierno, in questo cd questa dovizia vocale è messa al servizio della parola cantata, non è un mero esercizio di tecnica per far capire quanto è bravo…anzi, tutt’altro…quello che significa “trascendere” il dettato musicale, far si che sia tutta una fusione di espressività…si espressività in questo caso particolarmente lancinante, drammatica…tutta fusa dentro una vocalità di prim’ordine che ne fa sempre e comunque la differenza..tutto questo fa si che Valerio possa affrontare in maniera straordinaria tutti i brani di questo magnifico cd…a partire da “Finalmente Piove”, scritta da Fabrizio Moro che ne esalta proprio la vocalità drammatica del resto chi conosce come scrive Moro sa di cosa stiamo parlando…la vocalità che diventa espressione drammatica soprattutto in questo pezzo che la richiede particolarmente…il legato di Valerio è qualcosa di portentoso, riesce a legare più frasi assieme con una tenuta di suono, un sostegno diaframmatico impressionante..basta ascoltare la frase: “Le ho descritte negli attimi piu ingenui” fino ad arrivare alla strofa successiva terminata con “non hai capito mai” legando tutte e due le frasi che ne fa il fuoriclasse vocale quale è Valerio…ma il cd alterna pezzi di una modernità di scrittura straordinaria a pezzi direi più classici…particolarmente interessanti trovo i brani scritti da Davide Rossi e Federico Paciotti, musicisti eccellenti che già avevano collaborato con Valerio..pezzi come “Mi pervadi”, “Saprai di donna” sono delle autentiche perle di questo magnifico cd…pezzi modernissimi nel linguaggio musicale con ritmi martellanti quasi ossessivi ma che ne determinano pure la grande vocalità che riesce a tirar fuori Valerio…si quella “espressione totale” della quale parlavo prima…poi ci sono i brani bellissimi di Luca Mattioni come “Resto cosi”, dove la voce di Valerio acquista delle sonorità di una bellezza mozzafiato con quella parola “Resto” detta prima in pianissimo, poi in forcella, poi in mezzoforte, poi con messa di voce, quindi variata ogni volta nella sua emissione ed ovviamente sonorità…pezzi come “L’ossessione”, con questa progressione dal piano al forte…e per finire una cover storica di Battisti riarrangiata in maniera eccelsa, cantanta da Dio con una voce baciata da Dio che Valerio ha per “estrazione divina”….questo ulteriore lavoro di Valerio Scanu è bellissimo proprio perché vario…con un parlato che ricorda lo Sprechgesang di Schonberg che in classica inizio’ a creare il “parlato” in musica…ovviamente era la fine dell’800 e l’inizio del 900 in altro mondo musicale….questo album di Valerio Scanu ne decreta la fusione drammatica di una vocalita unica al mondo..dove il canto non è fine a se stesso ma la parola diventa “espressione drammatica”..un grande lavoro fatto a regola d’arte..una crescita esponenziale di Valerio Scanu a livello interpretativo che ne fa nel panorama musicale odierno uno dei migliori artisti in assoluto.
Roberto Graziani
INSTORE TOUR
instor tour

Premio Lunezia 2016 Arriva la Nazionale Cantanti a sostegno della ventennale rassegna


Premio Lunezia 2016
Arriva la Nazionale Cantanti
a sostegno della ventennale rassegna,
da  lunedì  18 Gennaio,  si riaprono le iscrizioni alla sezione Nuove Proposte
I finalisti in programma su Rai Isoradio
Novità televisive
 lunezia.jpg 
 
Il Premio Lunezia punta la prua sulla ventunesima edizione prevista a
Marina di Carrara dal 22
al 24 Luglio 2016
.
Una lunga storia dedicata ai valori musical-letterari delle canzoni italiane, una storia iniziata con il battesimo artistico di Fernanda Pivano e la presenza di tanti big della musica che hanno trovato meriti e si sono esibiti sul palco del Festival della Luna.
 
Grande novità in programma, anche in merito alla sezione Nuove Proposte, la collaborazione della Nazionale Cantanti che per almeno due anni offrirà sostegno all’impegno artistico, tematico e sociale della manifestazione, ponendo un occhio di riguardo ai giovani artisti e a sezioni speciali come “Parole liberate oltre il muro del carcere”, inedito concorso dedicato
ai detenuti italiani.
 
Confermata la partecipazione di Rai Isoradio che programmerà le canzoni finaliste della sezione nuove proposte nel periodo Giugno-Luglio, riservandosi di promuovere le migliori classificate nel periodo successivo. Alla luce delle novità e del lavoro in programma Loredana D’Anghera e Stefano De Martino confermano l’impegno della rassegna nel suo orientamento a creare occasioni di promozione e relazioni per i finalisti delle nuove proposte.
Tra gli osservatori in giuria anche referenti e personaggi della Nazionale  Cantanti.
naz.jpg
 
Saranno altresì riprese nei prossimi giorni le trattative con la Rai Tv per lo speciale storico sui vent’anni del Premio Lunezia, oltre che per il servizio sulla
XXI edizione
Alla sezione Nuove Proposte del Premio Lunezia 2016 possono iscriversi Band, Cantautori e Autori di Testo facendo capo al sito www.lunezia.it 
 
La Direzione invita ad iscriversi con anticipo per favorire il lavoro di preselezione.
Il poeta a cui sarà dedicata la sezione “Musicare i poeti” sarà reso noto successivamente.

“E’ con grandissimo orgoglio dichiara Gian Luca Pecchini Direttore Generale NIC,che annunciamo questa collaborazione tra la  Nazionale Cantanti e il Premio Lunezia . La consapevolezza che esistono canzoni di grande valore letterario e poetico messe in musica, rafforza il prestigio della musica italiana e ci onora  di poter fare un percorso assieme agli organizzatori del Premio Lunezia e a Siae, partner della manifestazione”
Redazione