Rai1

CS_”Mina Settembre”, la seconda stagione


Ritorna il dramedy ambientato a Napoli

(none)

È in arrivo Mina Settembre 2.Dal 2 Ottobre, in prima serata e in prima visione tv su Rai 1, al via la nuova stagione di avventure dell’assistente sociale del consultorio del Rione Sanità di Napoli, interpretata da Serena Rossi, nella serie in sei serate diretta da Tiziana Aristarco. Scritta da Fabrizio Cestaro, Fabrizia Midulla, Silvia Napolitano e Costanza Durante, e liberamente tratta dai racconti di Maurizio de Giovanni, Mina Settembre 2 è una coproduzione Rai Fiction – Italian International Film, prodotta da Fulvio e Paola Lucisano. Al fianco di Serena Rossi si ritroveranno Giuseppe Zeno, Giorgio Pasotti, Christiane Filangieri, Valentina D’Agostino, Nando Paone, Massimo Wertmuller, Rosalia Porcaro, Francesco Di Napoli, Davide Devenuto, Michele Rosiello, Primo Reggiani, Marina Confalone e – new entry di questa nuova stagione – Marisa Laurito nel ruolo di Rosa, la zia di Mina.

redazione

CS_”Porta a Porta” in prima serata


Ospiti i leader di partito in campagna elettorale

(none)

Appuntamento giovedì 22 settembre in prima serata, alle 21.30 su Rai 1, per lo speciale “Porta a Porta” con i leader dei partiti che partecipano a questa campagna elettorale. Ospiti di Bruno Vespa, nell’ordine, Luigi Di Maio di Impegno Civico, Silvio Berlusconi di Forza Italia, Giorgia Meloni di Fratelli d’Italia, Giuseppe Conte del Movimento 5 Stelle, Carlo Calenda di Azione/Italia Viva, Matteo Salvini della Lega ed Enrico Letta del Partito Democratico. 

redazione

CS_”Mina Settembre”, la seconda stagione


Ritorna il dramedy ambientato a Napoli

(none)

È in arrivo Mina Settembre 2.Dal 2 Ottobre, in prima serata e in prima visione tv su Rai 1, al via la nuova stagione di avventure dell’assistente sociale del consultorio del Rione Sanità di Napoli, interpretata da Serena Rossi, nella serie in sei serate diretta da Tiziana Aristarco. Scritta da Fabrizio Cestaro, Fabrizia Midulla, Silvia Napolitano e Costanza Durante, e liberamente tratta dai racconti di Maurizio de Giovanni, Mina Settembre 2 è una coproduzione Rai Fiction – Italian International Film, prodotta da Fulvio e Paola Lucisano. Al fianco di Serena Rossi si ritroveranno Giuseppe Zeno, Giorgio Pasotti, Christiane Filangieri, Valentina D’Agostino, Nando Paone, Massimo Wertmuller, Rosalia Porcaro, Francesco Di Napoli, Davide Devenuto, Michele Rosiello, Primo Reggiani, Marina Confalone e – new entry di questa nuova stagione – Marisa Laurito nel ruolo di Rosa, la zia di Mina.
redazione

CS_”Sophia!”, il mito della Loren, icona italiana 


Una prima serata firmata Rai Documentari nel giorno del suo compleanno 

(none)

Per la prima volta un documentario racconta Sophia Loren come mai prima, mettendo insieme con passione e cura archivi straordinari che mostrano un ritratto inedito dell’attrice nata a Roma. Un viaggio alla scoperta del mito di un’attrice unica, e della sua vita, narrata da lei stessa in prima persona, attraverso materiali di repertorio, foto rarissime, filmati inediti, interviste radiofoniche e televisive, italiane ed internazionali, con il commento di sei attrici italiane che con la Diva hanno un rapporto personale di stima ed amicizia. Diretto da Marco Spagnoli, già candidato tre volte al David di Donatello per il miglior documentario e vincitore di un Nastro d’Argento, scritto da Simona Sparaco e dallo stesso Spagnoli, prodotto da Marco Durante, Presidente di LaPresse, con Rai Documentari e Luce Cinecittà, “Sophia!” andrà in onda, nel giorno del compleanno della Diva, in una prima serata firmata Rai Documentari il 20 settembre alle 21.25 su Rai 1 e sarà contemporaneamente disponibile su Rai Play.
Sophia! sarà inoltre presentato in anteprima nazionale il 19 settembre a Napoli al Galà del Cinema e della Fiction.
“Sono molto orgoglioso che l’avventura de LaPresse nel campo della produzione audiovisiva – ha detto Marco Durante – inizi raccontando la carriera della più grande diva del cinema italiano. Sono contento che in questa avventura abbiamo potuto coniugare la grande tradizione professionale della nostra azienda con l’entusiasmo e la passione del regista, degli sceneggiatori e di tutto il team, in collaborazione con le più importanti realtà dell’industria culturale audiovisiva italiana come Rai Documentari e Luce Cinecittà.” 
Impreziosito dall’archivio fotografico e video de LaPresse, che solo dell’attrice vincitrice di due Oscar possiede 19000 scatti, “Sophia!” è la narrazione intima ed epica della nascita e dell’affermazione di una grande attrice: l’amore per Carlo Ponti, il flirt con Cary Grant, la devozione per Vittorio De Sica, l’amicizia e la complicità professionale con Marcello Mastroianni, la caparbietà con cui ha voluto a tutti costi diventare madre, la vittoria di molti premi internazionali, ne fanno l’ultima grande Diva del cinema internazionale, icona dell’eccellenza italiana amata in tutto il mondo.
Seguendo Sophia Loren nel corso del tempo, il docufilm spazia dall’Italia della Seconda Guerra Mondiale ad oggi, tra miserie e splendori, povertà e ricchezza, vivendo da vicino la favola di una sorta di Cenerentola post moderna, determinata non solo ad essere brava ma perfetta in ogni cosa, al punto di ricevere un premio insieme a Walt Disney, di essere diretta da mostri sacri come Charlie Chaplin, Stanley Donen e Robert Altman e di lavorare al fianco di divi come Marlon Brando, Charlton Heston, Peter Sellers. Un film documentario nato per celebrare la carriera e il mito stesso di questa grande attrice e del suo immenso fascino e talento che si avvale anche della testimonianza di sei attrici che, oltre ad essere cresciute nell’ammirazione della Loren, ne raccontano e analizzano l’eredità artistica e – in un certo senso – spirituale: Claudia Gerini, Matilde Gioli, Margareth Madè, Ludovica Nasti, Lina Sastri e Valeria Solarino. Il tutto in un ‘non luogo’ come gli Studi di Cinecittà, che della giovane Sophia furono, in un certo senso, la culla artistica. E’ qui che la si vede camminare con un abitino rosso, giovanissima, ignota e speranzosa, ed è ancora qui, oltre sessant’anni più tardi, che altre attrici riflettono sulla sua figura, le sue qualità uniche e fuori dal tempo. Bellezza, fascino, rigore, resilienza, senso della famiglia, lealtà, onore, disciplina costituiscono le dimensioni narrative di un racconto unico ed emozionante che ha al centro una grande Diva che ha saputo essere, prima di tutto, una grande donna, insuperata, insuperabile, diventata un’icona italiana del cinema internazionale, cui tutti siamo grati per il fascino e la bellezza con cui ha accompagnato la sua arte.
“Partecipare alla realizzazione di questo riuscito omaggio alla nostra diva più grande – ha detto Fabrizio Zappi, direttore Rai Documentari – è stato per noi un privilegio, oltre che un’iniziativa esemplare sul piano editoriale, poiché sposa il ritratto di una donna italiana amata e stimata in tutto il mondo con la costruzione di un affresco della nostra società, che ripercorre tutta la seconda metà del secolo scorso”.  

relazione

CS_Speciale Tg1 “La Corona. I dieci giorni che hanno cambiato il Regno”


Il racconto del grande vuoto lasciato nel Regno Unito dalla scomparsa della Regina

(none)

“Speciale Tg1”, domenica 18 settembre alle 23.30 su Rai 1 propone “La Corona. I dieci giorni che hanno cambiato il Regno”, di Natalia Augias, Vincenzo Guerrizio, Vincenzo Miglino, Barbara Modesti, Dania Mondini, Anna Paola Ricci e Marco Varvello.
Alla vigilia dei funerali di Elisabetta II le immagini e il racconto del grande vuoto lasciato nel Regno Unito dalla scomparsa della Regina che ha attraversato e segnato profondamente 70 anni di storia. L’omaggio corale e sofferto della popolazione, il dolore dei familiari, le figure che hanno segnato la sua vita. E il nuovo stile che attende la monarchia britannica con Carlo III.

redazione

CS_Tornano i ritmi del Salento con “La Notte Della Taranta”


Si festeggiano i 25 anni dell’evento multiculturale

(none)

Appuntamento da non perdere, giovedì 1 Settembre alle 23,30 su Rai1, con “La Notte della Taranta”, il più grande Festival d’Italia e una delle più significative manifestazioni della cultura popolare in Europa organizzato e realizzato dalla “Fondazione La Notte della Taranta”. Il Concertone finale de La Notte della Taranta che si svolge da sempre in Salento, precisamente nel comune di Melpignano, nella spianata dell’ex Convento degli Agostiniani, è dedicato nello specifico alla riscoperta e alla valorizzazione della musica tradizionale salentina e alla sua fusione con altri linguaggi musicali, dalla world music al rock, dal jazz alla musica sinfonica. Il Festival della Notte della Taranta, culminerà a con un concertone finale a Melpignano, organizzato e realizzato sempre dalla “Fondazione La Notte della Taranta”, che negli anni passati ha coinvolto oltre centocinquantamila spettatori. Quella del 2022 sarà un’edizione del tutto originale ed innovativa. Il Concertone, evento multiculturale che celebra la pizzica, la musica e la danza del Salento da sempre antidoto popolare contro ogni malessere dell’anima, festeggia infatti i suoi primi 25 anni. Il Maestro Concertatore dell’edizione 2022 sarà Dardust – all’anagrafe Dario Faini, Maestro, autore, performer, arrangiatore, polistrumentista e musicista di fama internazionale che quest’anno con la sua esibizione ha firmato l’apertura di ESC 2022 – che dirigerà l’Orchestra Popolare della Notte della Taranta proponendo molti brani della tradizione salentina arrangiati in chiave pop/elettronica. Ad interpretare alcune hit tra le più conosciute dal pubblico gli ospiti Stromae, Marco Mengoni, Elodie, Madame, Samuele Bersani e tanti altri. Il Concertone, arricchito da una decina di spettacolari quadri coreografici, sarà dedicato alla ricerca sui Canti Popolari di Pier Paolo Pasolini che con il “Canzoniere Italiano” ha raccolto in un’unica opera lo straordinario patrimonio popolare italiano. Tra le hit che saranno proposte quelle più amate dal pubblico: Aria Caddhipulina, Lu Ruciu de lu Mare, Calinitta, L’Acqua de la Funtana e Fuecu. La narrazione è un viaggio tra i 25 anni della Notte della Taranta scandito dal ritmo del tamburello che esalta la bellezza del canto e le bellezze architettoniche dell’ex convento degli Agostiniani, luogo simbolo del rito collettivo. Tra aneddoti e parole chiave della tradizione le tappe del viaggio musicale della Taranta saranno scandite anche da Gino Castaldo e dagli altri ospiti. La Notte della Taranta è un programma scritto da Massimo Martelli. La scena è di Marco Calzavara. Le luci sono di Marco Lucarelli. La regia è di Stefano Mignucci.

redazione

CS_The Voice Senior


I coach di The Voice Senior: Orietta Berti, Loredana Bertè, Gigi D’Alessio e Clementino

(none)

Sesto appuntamento con la seconda stagione di “The Voice Senior” che torna in replica, dopo il successo di pubblico, su Rai1 sabato 20 agosto alle 21.25. Nelle otto puntate, condotte da Antonella Clerici tra le new entry del cast rispetto alla prima edizione Orietta Berti , che si unisce a Loredana Berté, Gigi D’Alessio e Clementino nei ruolo di coach.
The Voice Senior parte con sei Blind Auditions, le “audizioni al buio”, vera e propria cifra del programma: i giudici, di spalle, ascolteranno i concorrenti senza poterli vedere. Sarà solo la loro voce a doverli conquistare e, in quel caso, il coach potrà voltarsi per aggiudicarsi il concorrente in squadra. Al termine delle Blind, nella fase Cut, i quattro coach saranno costretti a selezionare i ventiquattro aspiranti talenti musicali – sei per team – che passeranno al Knock Out, la semi finale in cui i talenti di ciascuna squadra si sfideranno fra loro con il proprio cavallo di battaglia. Sarà il coach a decidere stavolta chi far andare avanti nella gara e solo tre concorrenti per team accederanno alla spettacolare Finale.

Redazione

CS_TIM Summer Hits chiude dal borgo di Portopiccolo


Conducono Andrea Delogu e Stefano De Martino

(none)

Ultimo appuntamento per “TIM Summer Hits”, in onda giovedì 4 agosto alle 21.20 su Rai 2, in simulcast anche su Rai Radio2 e Radio Italia. Lo show musicale, condotto da Andrea Delogu e Stefano De Martino, torna nel suggestivo borgo di Portopiccolo, affacciato sul golfo di Trieste, nel comune di Duino Aurisina. Una location pregiata e allo stesso tempo affascinante che ospiterà alcuni dei più grandi artisti della musica italiana e internazionale. Tra questi Albe, Mario Biondi, Bresh, Coez, Dargen D’amico, Deddy, Ditonellapiaga, Fedez, Tananai e Mara Sattei, Gaudiano, La Rua, Mr. Rain, Myss Keta, Nek, Valentina Parisse, Rettore, Matteo Romano, Sissi, Alvaro Soler, Margherita Vicario, Nina Zilli.
Rai Radio2, con le incursioni dalla Blue Room al palco di Saverio Raimondo, e Radio Italia racconteranno tutte le emozioni delle serate e anche le curiosità del dietro le quinte. “TIM Summer Hits” è disponibile anche in streaming video sul canale tv di Radio2 su RaiPlay e sarà proposto in differita da Radio Italia TV ogni venerdì sera dalle 21.00 e il sabato mattina dalle 9.00.
“TIM Summer Hits” è un branded content di Rai Pubblicità, prodotto da Friends&Partners in collaborazione con Radio Italia.

redazione

CS_La storia di Rocco Mangiardi a “Cose Nostre”


La ribellione dell’imprenditore alle cosche calabresi

(none)

“Cose Nostre” ripropone lunedì 1° agosto alle 23.15 su Rai1 la storia di Rocco Mangiardi, piccolo imprenditore calabrese che ha trovato il coraggio di denunciare i suoi estorsori. All’età di quattro anni Rocco segue la sua famiglia, emigrata a Torino in cerca di un lavoro che in Calabria non si trova e al nord cresce lontano dalle influenze criminali che nella sua Calabria condizionano pesantemente il territorio, ma quando torna e cerca il suo riscatto si trova subito a dover affrontare la dura realtà. Apre la sua attività di autoricambi a Lamezia Terme, una città che da decenni è teatro di crudeli e sanguinarie guerre tra cosche che si combattono per il controllo del territorio. In particolare nei primi anni 2000 la famiglia Giampà è impegnata in una spietata faida contro la famiglia Torcasio che lascia sul terreno una impressionante scia di vittime: una guerra che i Giampà devono finanziare e ben presto anche l’attività di Rocco finisce nel mirino. Mangiardi però non ci sta, si ribella e denuncia i suoi estorsori. Un gesto che consente di aprire una prima crepa nel muro di impunità che sembrava avvolgere il clan: grazie alla testimonianza di Rocco; infatti, il potente boss Pasquale Giampà detto “millelire” viene condannato insieme ad alcuni dei suoi killer più feroci. E’ l’inizio della fine per i Giampà, messi alle strette dalle inchieste che consentono alla magistratura di infliggere colpi decisivi alla struttura del clan. Rocco Mangiardi ha dimostrato che ribellarsi si può e la sua storia ne resta l’esempio migliore.

CS_The Voice Senior


conduce Antonella Clerici

(none)

Dopo il successo di pubblico e di critica torna su  Rai1  in prima serata l’appuntamento con la seconda stagione di The Voice Senior, il talent show che premia le più belle voci over 60 del Paese.
Otto puntate, condotte da Antonella Clerici. New entry del cast rispetto alla prima edizione, Orietta Berti sulle iconiche poltrone insieme a Loredana Berté, Gigi D’Alessio e Clementino.
The Voice Senior parte con sei  Blind Auditions, le “audizioni al buio”, vera e propria cifra del programma: i giudici, di spalle, ascolteranno i concorrenti senza poterli vedere. Sarà solo la loro voce a doverli conquistare e, in quel caso, il coach potrà voltarsi per aggiudicarsi il concorrente in squadra. Se più coach si volteranno, invece, sarà il concorrente a decidere a chi affidare il proprio percorso. 
Al termine delle Blind, nella fase Cut, i quattro coach saranno costretti a selezionare i ventiquattro aspiranti talenti musicali – sei per team – che passeranno al Knock Out, la semi finale in cui i talenti di ciascuna squadra si sfideranno fra loro con il proprio cavallo di battaglia. Sarà il coach a decidere stavolta chi far andare avanti nella gara e solo tre concorrenti per team accederanno alla spettacolare Finale, in onda sabato 27 agosto. 

redazione