Rai1

CS_Arriva “Un passo dal cielo 6 – I Guardiani”, con Daniele Liotti e Enrico Ianniello|Da giovedì 1° aprile in prima serata su Rai1, disponibile in anteprima su RaiPlay


(none)

Aggiunge il sottotitolo “I Guardiani” l’attesissima serie tv Un passo dal cielo 6 che torna con otto appuntamenti su Rai1 – in prima visione da giovedì 1° aprile –  esattamente a dieci anni di distanza dalla messa in onda della prima stagione. “Guardiani” contro la criminalità ma anche e soprattutto custodi dell’ambiente che li circonda, tra i boschi, i laghi alpini e le vette delle Dolomiti: è in questo ruolo che ritroviamo ancora una volta Daniele Liotti l’affascinante ex comandante della Forestale, Francesco Neri, che si è autoisolato fra le montagne dopo la morte dell’amata moglie Emma, ed Enrico Ianniello in quello del commissario Vincenzo Nappi, oggi nella nuova caserma della Polizia a San Vito di Cadore. Nel cast, conferme come Gianmarco Pozzoli nelle vesti dell’immancabile Huber, alcuni ritorni come Giusy Buscemi in quelle di Manuela Nappi, la sorella del commissario, già conosciuta nelle precedenti stagioni, che torna tra le Dolomiti per sposarsi, e tante new entry. Tra i nuovi personaggi: Serena Iansiti che interpreta la sfrontata e spumeggiante Carolina; Carlo Cecchi nel ruolo di Christoph, mitico montanaro che vive con un’aquila che solo lui è riuscito ad addomesticare; Aurora Ruffino che entra nella serie nei panni di Dafne Mair, una misteriosa donna trovata in fin di vita da Francesco. E ancora Anna Dalton, Jenny De Nucci, Luca Chikovani, Filippo De Carli e la partecipazione di Pilar Fogliati. Tutti protagonisti di nuove e appassionanti avventure, vissute a un passo dal cielo.
Anche questa sesta serie è una produzione Lux Vide in collaborazione con Rai Fiction, prodotta da Matilde e Luca Bernabei per la regia di Jan Maria Michelini, Cosimo Alemà e Beniamino Catena. I primi due episodi di Un passo dal cielo 6 – I Guardiani, saranno disponibili in anteprima su RaiPlay da martedì 30 marzo. 

Redazione

CS_Su Rai1 torna “Leonardo”| Aidan Turner e Matilda De Angelis nella serie evento


(none)

Secondo appuntamento con la serie evento di Rai1, in onda in prima visione martedì 30 marzo alle 21.25, prodotta da Lux Vide con Rai Fiction, Big Light Productions in associazione con France Télévisions, RTVE e Alfresco Pictures, co-prodotta e distribuita nel mondo da Sony Pictures Television, con Aidan Turner, Matilda De Angelis, Freddie Highmore nel ruolo di Stefano Giraldi e con la partecipazione straordinaria di Giancarlo Giannini nel ruolo di Andrea del Verrocchio
Nel primo episodio, sperando in una nuova carriera, Leonardo si trasferisce a Milano, deciso a ottenere il patrocinio del Duca Reggente, Ludovico Sforza. Quando la realtà si dimostra meno allettante del previsto e a Leonardo viene richiesto di dedicarsi a un grande spettacolo teatrale invece che a un dipinto, sarà un nuovo incontro ad aiutarlo a liberare l’immaginazione, permettendogli di vedere nell’allestimento teatrale una opportunità. Mentre la sua presenza in città è causa di conflitto, un momento critico mette alla prova il talento di Leonardo, portandolo a interrogarsi sulla moralità delle persone che lo circondano.
Nel secondo episodio, quando Ludovico chiede a Leonardo di creare una scultura in onore di suo padre (una statua equestre), ne stimola ancora di più l’ambizione e l’artista si impegna a superare le aspettative poste su di lui. Mentre lavora all’opera, si riconosce in un’altra anima tormentata, il giovane duca di Milano, Gian Galeazzo Sforza, e ripone la sua fiducia in una persona in cui nessuno la riporrebbe: Salaì, un giovane ladro pieno di risorse. Con la mente lontana da Caterina proprio nel momento in cui lei avrebbe più bisogno di lui, una situazione preoccupante fa scattare in Leonardo la determinazione a compiere l’azione giusta. Ansioso di proteggere le persone a cui tiene, Leonardo si ritroverà a lottare contro il tempo e si vedrà costretto a prendere una decisione dolorosa.

Redazione

CS_Torna Gioè/Lamanna a “Màkari”


L'”investigatore per caso” alle prese con un nuovo delitto su Rai1                    

(none)

Quarto appuntamento tra giallo, commedia e mélo con Claudio Gioè nei panni di Saverio Lamanna, “investigatore per caso”, protagonista di “Màkari”, la serie tratta dalle opere di Gaetano Savatteri, per la regia di Michele Soavi, una produzione Palomar in collaborazione con Rai Fiction, in onda su Rai1 lunedì 29 marzo alle 21.25. Nell’episodio dal titolo La fabbrica delle stelle, Suleima ha ottenuto il lavoro a Milano. Per lei e Saverio si avvicina il momento dei saluti e i due devono decidere del loro futuro insieme, o meno. Fra l’altro Suleima è assai nervosa e tesa. Ha una novità, ancora più dirompente dell’imminente separazione, e non sarà facile comunicarla al suo compagno. A complicare queste giornate c’è anche un nuovo lavoro che Saverio – a causa della cronica penuria di soldi – non può rifiutare: viene assunto dalla ricca Flaminia De Simone per fare da press agent al film di sua sorella Gea, regista e produttrice. Il film partecipa a un importante festival siciliano e Saverio deve partire subito, insieme a Piccionello, immediatamente a suo agio nello spumeggiante mondo festivaliero. In realtà, il lavoro di ufficio stampa è poco più di una copertura: il vero motivo per cui Lamanna è stato assunto è proteggere Gea dal violento fidanzato, Alo Pereira, che l’ha già picchiata molte volte e sembra sempre più fuori controllo. Saverio però fallisce il suo compito di guardia del corpo: una mattina Gea De Simone viene trovata morta, assassinata. Saverio è attanagliato dal senso di colpa e, più determinato che mai, decide che non se ne andrà finché non troverà il colpevole…

CS_Leonardo IN PRIMA TV MONDIALE SU RAI1 dal 23 marzo


(none)

Una nuova serie evento di Rai1, in onda in prima visione dal 23 marzo, prodotta da Lux Vide con Rai Fiction, Big Light Productions in associazione con France Télévisions, RTVE e Alfresco Pictures, co-prodotta e distribuita nel mondo da Sony Pictures Television, con un cast d’eccezione guidato da Aidan Turner (Poldark, Lo Hobbit), Matilda De Angelis (The Undoing, I ragazzi dello Zecchino d’Oro, Tutto può succedere), Freddie Highmore (The Good Doctor, Bates Motel) nel ruolo di Stefano Giraldi e con la partecipazione straordinaria di Giancarlo Giannini nel ruolo di Andrea del Verrocchio. LEONARDO racconta in otto episodi (quattro serate), girati interamente in inglese, la storia di un genio la cui personalità complessa ed enigmatica rimane ancora oggi un segreto avvincente. LEONARDO vuole svelare il mistero di uno dei personaggi più affascinanti ed enigmatici della Storia. Conosciamo tutti le sue opere d’arte, ma il suo carattere è ancora ignoto. Cosa muoveva la sua infinita immaginazione? Quale travaglio nascondevano le sue più grandi creazioni? Chi era la donna misteriosa che ha ispirato il suo capolavoro perduto, Leda col cigno, di cui restano solo copie dalla simbologia enigmatica?
Leonardo era il figlio illegittimo di un notaio, Piero Da Vinci. Non riconosciuto dal padre e abbandonato dalla madre, il bambino fu affidato ai nonni paterni che lo crebbero in condizioni durissime. Osservare la natura divenne per Leonardo l’unica via di fuga possibile. La solitudine impostagli da bambino,una volta adulto, diventa un’esigenza: la condizione indispensabile per inseguire e soddisfare la sua curiosità.
Usava l’arte per realizzare opere che glorificassero Dio e la scienza per creare armi, mappe e opere d’ingegneria che rafforzavano il potere di brutali tiranni. Nessun sacrificio era troppo grande, ma nessun risultato era mai abbastanza. Realizzò capolavori come l’Ultima cena, ma molte altre opere rimasero incomplete, perché non raggiungevano, secondo il suo severissimo giudizio, i traguardi impossibili che Leonardo aveva imposto a se stesso.
La serie ha inizio con Leonardo poco più che ventenne; lavora come apprendista nella bottega di Andrea Del Verrocchio a Firenze, dove incontra Caterina Da Cremona che posa come modella.
Ogni episodio si concentra su una delle opere di Leonardo, alcune radicate nella memoria collettiva, altre meno note al grande pubblico: non solo dipinti, ma anche invenzioni, macchine da guerra, grandi sculture in bronzo. In ogni episodio si svela la vicenda che si nasconde dietro ogni opera per raccontare il serrato dialogo che si stabilisce tra questa, la formazione intellettuale di un grande artista e la complessità di un uomo quale è stato Leonardo. Ogni episodio metterà in luce la relazione tra vita e opera d’arte, formazione intellettuale e complessità umana di un grande artista come Leonardo.
LEONARDO svela per la prima volta il mistero dell’uomo nascosto dietro al genio: è la storia di come l’artista più grande che il mondo abbia mai conosciuto scopre che esiste qualcosa di più importante dell’arte: il prezzo della genialità.

Redazione

CS_Il ministro della Salute Roberto Speranza a Domenica In su Rai1


Mara Venier tra vaccini, musica e Nino Manfredi 

(none)

Il ministro della Salute Roberto Speranza sarà l’ospite d’apertura della 28° puntata di “Domenica In”, in onda su Rai1 domenica 21 marzo alle 14 in diretta dagli Studi ‘Fabrizio Frizzi’ di Roma e condotta da Mara Venier. Parlerà anche della ripresa della campagna di vaccinazione, dopo il temporaneo stop al vaccino AstraZeneca. 
L’immunologo Francesco Le Foche farà il punto sui vaccini attualmente a disposizione nel nostro Paese per il contenimento della diffusione del virus Covid-19. Giovanna Botteri, Alberto Matano e Ferzan Ozpetek ripercorreranno, insieme a Mara Venier, quest’anno di convivenza con la pandemia insieme ad alcuni ospiti in collegamento. L’attrice Matilda De Angelis sarà protagonista di un’intervista nella quale si racconterà tra carriera e vita privata, parlerà della sua esperienza al Festival di Sanremo 2021 e presenterà la nuova serie tv “Leonardo”, in onda su Rai1 dal 23 marzo. 
Spazio, poi, alla musica con alcuni protagonisti del Festival come Bugo, con la sua “E invece sì”, Madame con “Voce”, Coma_Cose con “Fiamme negli occhi” e Ghemon con “Momento perfetto”. 
In occasione dei 100 anni dalla nascita di Nino Manfredi, ci sarà un collegamento con la moglie Erminia e con il figlio Luca, che ha scritto un libro dedicato al papà, dal titolo “Un friccico ner core – i 100 volti di mio padre Nino”.

Redazione

CS_Leonardo | In prima tv mondiale su Rai1 dal 23 marzo


(none)

Una nuova serie evento di Rai1, in onda in prima visione dal 23 marzo, prodotta da Lux Vide con Rai Fiction, Big Light Productions in associazione con France Télévisions, RTVE e Alfresco Pictures, co-prodotta e distribuita nel mondo da Sony Pictures Television, con un cast d’eccezione guidato da Aidan Turner (Poldark, Lo Hobbit), Matilda De Angelis (The Undoing, I ragazzi dello Zecchino d’Oro, Tutto può succedere), Freddie Highmore (The Good Doctor, Bates Motel) nel ruolo di Stefano Giraldi e con la partecipazione straordinaria di Giancarlo Giannini nel ruolo di Andrea del Verrocchio. LEONARDO racconta in otto episodi (quattro serate), girati interamente in inglese, la storia di un genio la cui personalità complessa ed enigmatica rimane ancora oggi un segreto avvincente. LEONARDO vuole svelare il mistero di uno dei personaggi più affascinanti ed enigmatici della Storia. Conosciamo tutti le sue opere d’arte, ma il suo carattere è ancora ignoto. Cosa muoveva la sua infinita immaginazione? Quale travaglio nascondevano le sue più grandi creazioni? Chi era la donna misteriosa che ha ispirato il suo capolavoro perduto, Leda col cigno, di cui restano solo copie dalla simbologia enigmatica?
Leonardo era il figlio illegittimo di un notaio, Piero Da Vinci. Non riconosciuto dal padre e abbandonato dalla madre, il bambino fu affidato ai nonni paterni che lo crebbero in condizioni durissime. Osservare la natura divenne per Leonardo l’unica via di fuga possibile. La solitudine impostagli da bambino,una volta adulto, diventa un’esigenza: la condizione indispensabile per inseguire e soddisfare la sua curiosità.
Usava l’arte per realizzare opere che glorificassero Dio e la scienza per creare armi, mappe e opere d’ingegneria che rafforzavano il potere di brutali tiranni. Nessun sacrificio era troppo grande, ma nessun risultato era mai abbastanza. Realizzò capolavori come l’Ultima cena, ma molte altre opere rimasero incomplete, perché non raggiungevano, secondo il suo severissimo giudizio, i traguardi impossibili che Leonardo aveva imposto a se stesso.
La serie ha inizio con Leonardo poco più che ventenne; lavora come apprendista nella bottega di Andrea Del Verrocchio a Firenze, dove incontra Caterina Da Cremona che posa come modella.
Ogni episodio si concentra su una delle opere di Leonardo, alcune radicate nella memoria collettiva, altre meno note al grande pubblico: non solo dipinti, ma anche invenzioni, macchine da guerra, grandi sculture in bronzo. In ogni episodio si svela la vicenda che si nasconde dietro ogni opera per raccontare il serrato dialogo che si stabilisce tra questa, la formazione intellettuale di un grande artista e la complessità di un uomo quale è stato Leonardo. Ogni episodio metterà in luce la relazione tra vita e opera d’arte, formazione intellettuale e complessità umana di un grande artista come Leonardo.
LEONARDO svela per la prima volta il mistero dell’uomo nascosto dietro al genio: è la storia di come l’artista più grande che il mondo abbia mai conosciuto scopre che esiste qualcosa di più importante dell’arte: il prezzo della genialità.

LEONARDO è il primo progetto a guida italiana dell’Alleanza tra i tre grandi broadcaster pubblici dell’Europa continentale (Rai, France Télévisions, ZDF) che ha visto la Rai collaborare con il servizio pubblico radiotelevisivo francese.
La serie evento LEONARDO sarà visibile anche in 4k sul canale via satellite Rai4K disponibile al numero LCN 210 della piattaforma tivùsat.
Redazione

La “Canzone Segreta” su Rai1 è per Mika e Ciro Ferrara


Ospiti di Serena Rossi anche Romina Power, Michele Placido, Carolyn Smith e Marcella Bella  

(none)

Venerdì 19 marzo, alle 21.35, nuovo appuntamento con “Canzone Segreta”, lo show emotainment su Rai1. Alla conduzione Serena Rossi, artista tra le più amate nel panorama del cinema, della musica e della tv italiana. Dalla poltrona bianca, elemento identificativo del programma, gli ospiti si godranno la “sorpresa” a loro dedicata, ignari di tutto quello che accadrà. Nella seconda puntata i protagonisti saranno: Mika, Romina Power, Ciro Ferrara, Marcella Bella, Carolyn Smith e Michele Placido.
Canzone Segreta è uno show con tutte le caratteristiche del varietà di prima serata, arricchito dal calore e dalla forza dell’emotainment, che celebra i sogni, le storie dei protagonisti e le loro emozioni. L’ospite sarà accompagnato dalle prime note della sua canzone del cuore in un personale mondo di ricordi, in un susseguirsi di filmati, fotografie e proiezioni che ripercorreranno i momenti più importanti della sua vita. Sorprese incluse.
 Dopo il percorso della sua storia, il protagonista avrà una sorpresa canora da parte di un cantante o di un gruppo in omaggio alla sua canzone segreta. Il brano sarà eseguito con un arrangiamento nuovo rispetto all’originale, un’orchestrazione differente e una diversa tonalità, anche per adattare il pezzo alle coreografie del corpo di ballo e dei performer che accompagneranno l’interpretazione. Sarà, quindi, emozionante scoprire la reazione del personaggio di fronte al momento a lui dedicato.

Redazione

Su Rai1 Claudio Gioè protagonista di “Màkari”|Serie tv in quattro prime serate da lunedì 15 marzo


(none)

Quattro prime serate tra giallo, commedia e mélo con Claudio Gioè nelle vesti di Saverio Lamanna, l’affascinante “investigatore per caso” protagonista di Màkari, la nuova serie tratta dalle opere di Gaetano Savatteri (Sellerio Editore), per la regia di Michele Soavi e la sceneggiatura di Francesco Bruni, Salvatore De Mola, Leonardo Marini e Attilio Caselli. Una produzione Palomar in collaborazione con Rai Fiction, in prima visione su Rai1 da lunedì 15 marzo. Le musiche sono firmate da Ralf Hildenbeutel, mentre la sigla Màkari è scritta e realizzata da Ignazio Boschetto e interpretata dal trio “Il Volo”.
Appassionato, riflessivo e soprattutto intuitivo, Saverio Lamanna ha alle spalle un passato lavorativo gratificante e di successo. A Roma, dopo una gavetta da giornalista, è diventato portavoce di un influente uomo politico al governo, ma un piccolo passo falso gli ha fatto perdere il lavoro e soprattutto la credibilità. Un vero tsunami per Saverio che, sotto il peso della sconfitta emotiva e professionale, decide di fare ritorno a casa, in Sicilia. Per leccarsi le ferite si rifugia in uno dei luoghi più cari alla sua infanzia: Màkari. Ed è lì, tra mare cristallino, paesaggi mozzafiato, vecchie conoscenze e nuovi amici, che riscopre una grande passione rimasta sopita per anni: quella dello scrittore. E a Màkari, le storie da raccontare non mancano di certo. Una serie di strani omicidi stuzzicano infatti la curiosità di Saverio che, come un vero segugio, fiutando le tracce, non molla la preda alla ricerca della verità. Ma il ritorno nei luoghi cari all’infanzia offrirà a Saverio non solo l’opportunità di mettersi alla prova come scrittore-investigatore, ma anche di incontrare l’amore. 

Redazione


CS_Da oggi è disponibile in digitale la sigla di apertura della nuova miniserie televisiva “Màkari” (da stasera su Rai 1) interpretata da IL VOLO e scritta da IGNAZIO BOSCHETTO!


IL VOLO

È STATO SCELTO PER LA SIGLA DI APERTURA

DELLA NUOVA FICTION “MÀKARI

in onda da oggi in prima serata su Rai 1

IL BRANO È INTERPRETATO DAL TRIO

E SCRITTO DA IGNAZIO BOSCHETTO!

Da oggi in digitale https://SMI.lnk.to/Makari

Da oggi, lunedì 15 marzo, è disponibile in digitale la sigla di apertura della nuova miniserie televisiva “Màkari”, interpretata da IL VOLO e scritta da IGNAZIO BOSCHETTO, componente del trio, che per la prima volta ha realizzato una canzone per una fiction.

Ignazio, originario di Marsala, ha scritto un brano che racconta la sua Sicilia, attaccata alle tradizioni, terra di saggi e di stolti, fatta di diavoli e santi, costruendola sulle immagini della serie. Lo ha poi condiviso con i compagni di sempre, Piero Barone e Gianluca Ginobleche hanno unito le loro inconfondibili voci in una canzone inedita che omaggia una terra a cui sono molto legati.

Essere stati chiamati per realizzare questa sigla è un nuovo tassello che si aggiunge alla già ricca carriera de IL VOLO. Recentemente, il trio ha avuto l’onore di omaggiare il Maestro Ennio Morricone sul palco del Festival di Sanremo, accompagnato dall’orchestra diretta dal figlio Andrea Morricone: emozionante performance che ha rappresentato l’anteprima del nuovo progetto discografico del trio “IL VOLO tribute to ENNIO MORRICONE”.

Màkari è composta da quattro puntate che verranno trasmesse in prima serata su Rai 1 oggi, domani, lunedì 22 e lunedì 29 marzo 2021. È tratta dalle opere di Gaetano Savatteri (Sellerio Editore), per la regia di Michele Soavi e la sceneggiatura di Francesco Bruni, Attilio Caselli, Salvatore De Mola e Leonardo Marini. Una produzione Palomar in collaborazione con Rai Fiction. Quattro prime serate tra giallo, commedia e mélo con Claudio Gioè nelle vesti di Saverio Lamanna, l’affascinante giovane “investigatore per caso”.

Redazione

CS_Rai1 “Le indagini di Lolita Lobosco” all’ultimo atto


Con Luisa Ranieri e Filippo Scicchitano

(none)

Ultimo appuntamento su Rai1 con Luisa Ranieri nei panni del vicequestore protagonista della serie giallo-rosa “Le indagini di Lolita Lobosco”, firmata dal regista Luca Miniero e liberamente tratta dai romanzi di Gabriella Genisi (editi da Sonzogno e Marsilio Editori). Una produzione Bibi Film Tv e Zocotoco in collaborazione con Rai Fiction, prodotta da Angelo Barbagallo e Luca Zingaretti, in onda domenica 14 marzo alle 21.25. Nell’episodio dal titolo Gioco pericoloso, le rimpatriate con i vecchi compagni di scuola sono di una noia mortale. Per questo motivo Lolita, scortata da Antonio Forte, suo ex compagno di banco e oggi suo collaboratore in Polizia, partecipa malvolentieri alla tradizionale abbuffata che la sua vecchia classe di liceo organizza da anni alla trattoria “da Salvatore”.
Durante la cena Lolita parla a lungo con Vittorio Lamuraglia, un suo ex compagno di scuola che si occupa di pubbliche relazioni ed è appena rientrato dagli Stati Uniti. Vittorio, precocemente invecchiato, si prodiga in complimenti verso la bella poliziotta e fa innervosire non poco il gelosissimo Antonio.
La mattina dopo Lolita viene svegliata dall’inspiegabile e tragica notizia della morte di Vittorio. Dalla prima ricostruzione dei fatti emerge l’ipotesi che l’ex compagno di scuola si sarebbe ucciso gettandosi da un terrapieno solo poche decine di minuti dopo aver salutato Lolita e Forte.
Questa versione dell’accaduto non soddisfa l’acume investigativo di Lolita, che decide di approfondire le indagini sul caso, già destinato all’archiviazione dal Pubblico Ministero.
Con determinazione e testardaggine Lolita riesce così a fare luce non soltanto sulla misteriosa fine di Vittorio ma su un più vasto e complesso scenario, dove fiumi di denaro, corruzione e morte la fanno da padroni.

Redazione