Rai2

Su Rai2 “Il Collegio” va in gita|Quinto episodio del Docu-reality ambientato nel 1992


(none)

Fin dall’inizio della stagione ha conquistato i giovanissimi della Generazione Z e la fascia teens, confermandosi come un grande successo.  Il Collegio, il docu-reality  di Rai2, torna così martedì 24 novembre, alle 21.20, per il quinto appuntamento che si preannuncia molto movimentato e ricco di sorprese.
Per cominciare, il Preside avrà un confronto con Giulia Scarano e si prenderà del tempo per decidere del suo futuro. Riuscirà la giovane pugliese a conquistare la fiducia del superiore e l’ambita giacca rossa? Nel frattempo il professor Raina partirà per una docenza all’estero e sarà sostituito dalla Professoressa Barbiero. Ma la vera notizia è che i collegiali potranno partire per la tanto attesa gita e avranno la possibilità di dormire una notte sotto le stelle. Il pensiero della gita imminente ha reso impossibili le lezioni: i ragazzi sono stati particolarmente indisciplinati e 4 di loro non partiranno. Avvolti dalla bellezza della natura, gli studenti riscopriranno il lavoro in campagna mentre la sera, intorno al falò, comprenderanno il valore dell’amicizia.

Redazione

CS_I segreti della voce in “Voice Anatomy” con Pino Insegno|Su Rai2, ospite Bungaro


(none)

Tra ironia e serietà, Pino Insegno conduce i telespettatori nel secondo viaggio alla scoperta del mondo della voce con “Voice Anatomy”, in onda martedì 24 novembre alle 24.05 su Rai2.
Nel corso della puntata interverranno il cantante-poeta Bungaro, per raccontare l’importanza della voce quando diventa suono in musica; l’influencer e doppiatore TheMerluzz, che viaggerà in rete per correggere in maniera ironica le voci dei suoi colleghi; Luca Ward e Francesco Pannofino che si cimenteranno in un altro grande monologo che ha fatto la storia del cinema; il professor Franco Fussi che continuerà il suo importante lavoro per sensibilizzare il pubblico alla cura della propria voce e il professor Andrea Papalotti con le sue lezioni di dizione.
Non mancheranno poi le esibizioni dei Cluster, di Max Paiella, de Le Coliche e dello straordinario soundteller Albert Hera. A chiudere la puntata la suadente voce di Nicole Magolie.

Redazione

CS_Il nuovo settimanale di attualità e approfondimento musicale MAGAZZINI MUSICALI, branded content realizzato da Rai Pubblicità, in onda su RAI 2, RADIO 2 e RAI PLAY dal 2 gennaio 2021


TOP QUALITY MUSIC

Il nuovo settimanale di attualità e approfondimento musicale

IL BRANDED CONTENT REALIZZATO DA RAI PUBBLICITÀ

ANDRÀ IN ONDA DA SABATO 2 GENNAIO 2021

su RAI 2, RADIO 2 e RAI PLAY

Condotto da Melissa Greta Marchetto e Gino Castaldo

Magazzini Musicali, il branded content realizzato da Rai Pubblicità,èun format originale che racconta l’attualità musicale nell’integrazione tra il linguaggio televisivo e l’universo digitale e si inserisce nel progetto che la Concessionaria ha intrapreso da tempo per sostenere il mondo della musica. Partendo dal più grande evento canoro della scena italiana, il Festival di Sanremo, fino ai Seat Music Awards, Rai Pubblicità continua infatti a sviluppare con i propri partner progetti di brand integration sempre più innovativi, raccontati attraverso il linguaggio universale della musica.

La linea narrativa del programma, ideato e prodotto da Massimo Bonelli con iCompany, è costruita attorno alla presentazione delle classifiche settimanali FIMI-Gfk che saranno il punto di partenza e il pretesto per una narrazione più ampia del mondo della musica e delle sue connessioni con i linguaggi e le tendenze della società attuale.

Lo svelarsi della classifica verrà intervallato e scandito da esibizioni liveapprofondimenti sui temi dell’attualità musicale e da una serie di rubriche tematiche.

Magazzini Musicali gli artisti si esibiranno rigorosamente dal vivo in presenza o in location esterne dislocate per la penisola.

Gli ospiti di puntata si racconteranno e si confronteranno sui temi della settimana, sia dal punto di vista generazionale che da quello artistico.

Nel salotto di Magazzini Musicali non saranno presenti solo esponenti del mondo della canzone, ma anche personaggi legati alla musica come attori, influencer, produttori ed esperti.

Alla conduzione di Magazzini Musicali ci saranno Melissa Greta Marchetto e Gino Castaldo, già voci di Rai Radio 2, entrambi professionisti accreditati e con due registri complementari che, sommati, sapranno raccontare la musica in modo avvincente, credibile e autorevole.

Il programma verrà realizzato in un magazzino a Roma in un’ambientazione di tipo ‘industrial’ tra strumenti musicali del passato e del futuro.  

Rai Pubblicità ha costruito questo progetto di brand integration crossmediale insieme a WINDTRE, in qualità di main sponsor, che punterà sulla vetrina della Top Quality Music. I valori di WINDTRE, perfettamente integrati con quelli del format, rendono il brand di tlc un partner ideale per dare visibilità alla musica come amplificatore delle emozioni e delle relazioni umane. In piena sintonia con il purpose di WINDTRE, questa collaborazione ha l’obiettivo di eliminare le distanze anche tra gli artisti e il pubblico.

Prodotto da iCompany, Magazzini Musicali andrà in onda settimanalmente, a partire da sabato 2 gennaio 2021, nel pomeriggio di Rai 2, oltre che su Radio 2 alla domenica alle 18.00 e su Rai Play.

Magazzini Musicali è stato presentato oggi in una conferenza stampa in streaming inserita all’interno del programma della Milano Music Week.

Redazione

CS_Al via il nuovo programma che vede il ritorno in Tv di Paola Perego


Un viaggio nell’universo dei sentimenti. Dal 21 novembre alle 14.00

(none)

Il filo rosso è il filo del cuore. Una lente d’ingrandimento che parte dal rapporto che tiene uniti gli affetti, che lega le persone, al di là delle distanze, fisiche e temporali: è la lente attraverso la quale guardare le storie de “Il filo rosso”, il nuovo programma di Rai2 che segna il ritorno alla conduzione di uno dei volti più amati del piccolo schermo: Paola Perego.
In onda a partire dal 21 novembre alle 14.00 su Rai2, il nuovo format, a cui la stessa Perego ha contribuito nell’ideazione e nella scrittura, sarà un viaggio nell’universo dei sentimenti di ognuno di noi e darà grande spazio alle emozioni: attraverso i legami familiari e affettivi, saranno affrontati argomenti e temi sociali di vario genere, questioni che riguardano tutti da vicino, tra momenti di riflessione, d’informazione, d’intrattenimento e di spettacolo.
Ogni puntata si svilupperà attorno a una storia principale che accompagnerà il telespettatore dall’inizio alla fine, sarà raccontata in studio dalla voce dei suoi diretti protagonisti e affiancata da altri episodi, avvenimenti, persone, testimonianze che ne arricchiranno lo sviluppo e porteranno la discussione lungo sentieri sempre originali.
Nella prima puntata conosceremo la storia di Daniel, un ragazzo che grazie al filo rosso che lo lega alla famiglia ha superato gli episodi di bullismo di cui è stato vittima; quella di Michele, giovane pastore social e filosofo che ha deciso di legare per sempre il suo filo rosso alla sua terra e alle sue radici.
Di puntata in puntata, personaggi famosi interverranno per esprimere la propria opinione sugli argomenti trattati. Sabato 21 novembre interverranno nel corso della puntata: Adriano Panatta, Salvatore Esposito e don Giacomo Pavanello.

“Il filo rosso” è un programma di Tonino Quinti e Paola Perego e di Nicola Lorenzi e Serena Costantini, scritto con Ivo Pagliarulo, Veronica Salvi, Fabrizio Silvestri, Alessandro Venditti con la collaborazione di Carlotta Ercolino. Produttore esecutivo Manuela Madonna. Regia di Flavia Unfer.

Redazione

CS_Su Rai2 il docu-reality “Il Collegio”


Le pagelle di metà corso e la prima gita fuori porta

(none)

Quarto appuntamento con “Il Collegio”, martedì 17 novembre alle 21.20, il docu-reality di Rai 2, che continua ad appassionare un pubblico di giovanissimi under 15, affascinati dalle avventure della Classe 1992 alle prese con le regole di Preside e Professori.
Al Collegio inizia una settimana importante, alla fine della quale saranno consegnate le pagelle di metà corso. Solo chi riuscirà a conseguire la media della sufficienza potrà andare avanti e indossare una nuova tenuta: l’ambita giacca rossa. Per alcuni studenti naturalmente la preoccupazione di fallire è alta, soprattutto per i più emotivi.
Non mancheranno piacevoli momenti di aggregazione e leggerezza, come quando, per la prima volta, gli studenti saranno impegnati nella realizzazione di un vero e proprio videoclip sulle note della celebre hit di Luca Carboni “Ci vuole un fisico bestiale”.
Arriva poi il momento di un’altra esperienza inedita: la classe 1992 uscirà dal Collegio per una gita fuori porta. Meta dell’escursione è la scoperta di Anagni e dello storico palazzo di Bonifacio VIII.
Intanto bussano alla porta del Collegio due potenziali nuovi studenti, chi sono?

Redazione

CS_Nel terzo appuntamento con “Il Collegio”, assemblee, ribellioni, provvedimenti disciplinari


Su Rai2 con la voce narrante di Giancarlo Magalli

(none)

Dopo il grande successo delle scorse settimane, appuntamento -martedì 10 novembre alle 21.20 – con la terza puntata de “Il Collegio”, il docu-reality di Rai 2 ambientato nel 1992.
 La terza settimana al Collegio Regina Margherita si apre con un’assemblea straordinaria di tutto il personale scolastico: la classe è in piena rivolta e il Preside vuole capire dai colleghi chi siano gli elementi più indisciplinati. Il malessere è generale, gli atti di ribellione sono all’ordine del giorno e i provvedimenti non tardano ad arrivare.
 Ristabilito l’ordine, il Preside comunica alla Classe 1992 che dovrà assentarsi per andare ad un convegno. Sarà così la professoressa Petolicchio ad assumere il ruolo di Preside Vicaria della scuola riportando tra le mura domestiche alcune regole dell’ordinamento scolastico degli anni ‘60.
Ma il rigore delle abitudini del passato provoca nei collegiali insofferenza e così l’insubordinazione dilaga, anche tra i più insospettabili. Durante le lezioni gli elementi di disturbo non sembrano placarsi, al punto da arrivare a infastidire una parte della classe e innescare inevitabilmente lo scontro tra gli stessi studenti.
 Che cosa architetterà la Preside Vicaria Petolicchio per ristabilire l’ordine tra i banchi?
Il Collegio, realizzato in collaborazione con Banijay Italia, è basato sul format internazionale “Le Pensionnat – That’ll teach’em” di cui la Rai ha acquisito i diritti.
IL Collegio 5 è stato girato durante l’emergenza sanitaria e precedentemente al Decreto Legge n.125 del 7.10.2020. Il rispetto di protocolli, studiati appositamente, ha permesso di raccontare le storie dei ragazzi e di portare a termine il progetto in sicurezza.

Redazione

CS_Da Obama a Trump: la “Serata americana” di Rai Documentari


Alla vigilia del voto, un doc PBS su Rai2

(none)

Rai Documentari, in collaborazione con la televisione pubblica americana PBS e il programma d’inchiesta Frontline presenta “Serata americana: da Obama a Trump”, lunedi 2 Novembre alle 21.20 su Rai2.
Alla vigilia delle elezioni presidenziali americane, un doc d’approfondimento che racconta la crisi politica e sociale della prima potenza economica e militare mondiale negli ultimi anni; dalla prima elezione di Barack Obama nel 2008 all’insediamento di Donald Trump nel gennaio 2017.
“Serata Americana” racconta nei dettagli come l’America in quegli anni si sia spaccata e analizza ogni dossier e fatto di cronaca importante che negli ultimi anni ha visto Barack Obama e Donald Trump in contrasto tra loro.
Il doc, realizzato da Michael Kirk, racconta anche come la promessa di unità di Barack Obama sia crollata a vantaggio delle crescenti divisioni razziali, culturali e politiche che hanno gettato le basi per l’ascesa di Donald Trump.
Nel doc anche testimonianze esclusive di Steve Bannon, della giornalista americana di Fox News, Megyn Kelly e di Joe Biden.

Torna “Il Collegio” e porta i ragazzi nel 1992


Al via la  quinta edizione del docu-reality di Rai2. Voce narrante di Giancarlo Magalli

(none)

Da martedì 27 ottobre, alle 21.20 su Rai2, torna “Il Collegio”, il docu-reality diventato negli anni un cult tra giovanissimi e adolescenti. E propone un salto negli anni ’90. Dopo i successi, i 21 ragazzi che varcano i cancelli della quinta edizione de “Il Collegio” – realizzata in collaborazione con Banijay Italia – si trovano catapultati nel 1992. L’anno in cui molti dei loro stessi genitori hanno frequentato e vissuto la scuola.
Finiti i rampanti anni ’80, con la caduta del muro di Berlino e la fine della guerra fredda, gli anni ‘90 iniziano con grandi euforie, ma anche con la fine delle ideologie, che porta tra i giovani anche un grande senso di smarrimento. Il 1992 è l’anno del multiculturalismo, dell’apertura, del crossover, dei rave del grunge e dell’hip hop, dell’elezione di Clinton, della nascita di internet, dei primi cellulari e del primo sms. Ma è anche un anno drammatico per l’Italia, con i tragici attentati e l’uccisione dei giudici Falcone e Borsellino e degli uomini della scorta. È l’inizio di Mani Pulite, la serie di inchieste giornalistiche che sconvolgerà completamente gli equilibri della politica, con la prima vera affermazione della Lega Nord. La musica dell’epoca sarà la colonna sonora del programma e delle lezioni: il 1992 è l’anno dei Nirvana, di Losing My Religion dei R.E.M ma anche di Ragazzo fortunato di Jovanotti, degli 883 e di Fisico bestiale di Luca Carboni.
La prima novità è la location: lasciato infatti il Collegio Celana di Caprino Bergamasco, i ragazzi scopriranno il Collegio Regina Margherita di Anagni, una struttura imponente, con corridoi pieni di storia, un grande giardino e tanti altri nuovi angoli da scoprire.
La voce di Giancarlo Magalli, che riprende il ruolo di narratore, racconterà e accompagnerà le avventure dei giovani studenti durante tutte le 8 puntate in programma.
Nel cast tante conferme: dal super severo preside Paolo Bosisio alla professoressa di matematica e scienze Maria Rosa Petolicchio, al professore d’italiano Andrea Maggi, a quello di storia e geografia Luca Raina. Gradito ritorno anche per il professore d’inglese David Wayne Callahan e per quello di arte Alessandro Carnevale, mentre la professoressa Valentina Gottlied dall’aerobica degli anni ’80 passa di ruolo e sarà la nuova docente di educazione fisica; il tenore Marco Chingari porterà il bel canto al Collegio nelle lezioni di Educazione musicale. Non a caso, il 1992 è anche l’anno di Pavarotti & Friends. Per la prima volta ci sarà spazio anche per la recitazione con il maestro Patrizio Cigliano.
Durante la serie ci saranno avvicendamenti e ospiti: Roberta Barbiero subentrerà per alcune lezioni di storia e geografia, Carlo Santagostino terrà una lezione di informatica, Carmelo Trainito farà ballare i ragazzi con la breakdance e la psicologa Roberta Sette introdurrà i collegiali all’educazione sessuale.
Ad aprire le porte del collegio e a dare il benvenuto i due sorveglianti: Lucia Gravante e la new entry Massimo Sabet. Grande novità dell’anno sarà la presenza del bidello, impersonato da Enzo Marcelli, che si occuperà di distribuire il materiale scolastico e le merende.
Tra le attività extra ci saranno: una gita con pernottamento sotto le stelle, un’escursione didattica al Palazzo di Bonifacio VIII di Anagni, un’avvincente gara di ballo, dei combattutissimi Giochi della Gioventù, una grigliata in giardino e una festa finale a tema Le Iene, il celebre film di Quentin Tarantino del 1992.
Per tutti i protagonisti rimane invariata la necessità di adattarsi, di obbedire e seguire le indicazioni del preside, dei sorveglianti e del corpo docente.  La severità, l’applicazione delle regole e della legalità sono, infatti, l’immancabile leitmotiv de “Il Collegio”. Senza cellulari, senza mamma e papà, ce la faranno gli adolescenti di oggi a resistere? L’obiettivo è superare l’esame di terza media del 1992. Chi ci arriverà?
IL COLLEGIO 5 è stato girato durante l’emergenza sanitaria e precedentemente al Decreto Legge n. 125 del 7.10.2020. Il rispetto di protocolli, studiati appositamente, ha permesso di raccontare le storie dei ragazzi e di portare a termine il progetto in sicurezza.

CS_Su Rai2 “Un’ora sola vi vorrei” con Enrico Brignano|Ospiti della serata Giampaolo Morelli e Andrea Delogu


(none)

Enrico Brignano torna, martedì 13 ottobre in prima serata su Rai2, alle 21.20, con il suo one man show “Un’ora sola vi vorrei”. Come sempre al centro della puntata l’attualità con un’analisi mai scontata dei principali fatti della settimana e non solo. Il tutto riletto sotto la lente dell’ironia e della satira di costume che ha reso celebre Brignano. Questa settimana il tempo verrà trattato per la prima volta in un’accezione diversa, ovvero il tempo atmosferico, grazie a un monologo sul clima e sul meteo. Inoltre saranno ospiti in studio Giampaolo Morelli e Andrea Delogu che proporranno a Enrico Brignano alcuni estratti da grandi capolavori teatrali…scontrandosi però con il politically correct. 
Una vera e propria corsa contro il tempo: sessanta minuti per fare tutto, per raccontare, divertire, per emozionare. Uno show tutto nuovo, che mescola diversi ingredienti tutti rivolti a raccontare il tempo: monologhi, tanta musica affidata ad una resident band di undici elementi, ballo, filmati e mise en scène. Alla fine del programma l’appuntamento “sotto le coperte” con la moglie, nella vita e nel programma, di Enrico Brignano, l’attrice Flora Canto, che tra un battibecco e uno sberleffo, riepiloga la puntata facendo per una volta di Brignano stesso una “vittima” d’ironia.

Redazione

CS_”Fenomeno Ferragni” su Rai2|Simona Ventura intervista Chiara Ferragni


(none)

Serata speciale su Rai2 dedicata interamente al “Fenomeno Ferragni”, in onda lunedì 12 ottobre alle 21.20. Con Simona Ventura, ma soprattutto con la icona mondiale Chiara Ferragni, si assisterà al film “Unposted” che, dopo essersi imposto al “Festival del cinema di Venezia”, guadagnandosi anche la candidatura ai “Nastri d’argento”, sbarca in prima assoluta  sulla seconda rete Rai.
Nella cornice del  Maxxi – Museo Nazionale delle Arti del XXI Secolo, oltre alla visione del film, Simona Ventura racconterà, attraverso un’intervista articolata, una sorta di favola moderna 2.0 che ha  per protagoniste le due anime di Chiara Ferragni: la prima, “la Chiara Ferragni” che conosciamo tutti: l’imprenditrice digitale più famosa al mondo, la fashion influencer più potente secondo Forbes; la seconda, “la Chiara Ferragni bimba”: una bambina, semplice, una ragazza di provincia apparentemente come tante altre ma colma di fragilità e debolezze, che nel tempo è riuscita a trasformare in punti di forza. Una bimba che deve il suo futuro ad una macchinetta digitale acquistata con i punti di un noto supermercato. Una ragazzina che in meno di 10 anni ha cambiato non solo il mondo della moda ma anche quello dei media e del business. Una persona che per il senso di responsabilità che le appartiene ha voluto esprimere la propria opinione su temi come l’omofobia e l’odio.

Redazione