Rai2

C.S._Una serata per l’Alzheimer “Ella & John”, di Paolo Virzì e “Dimenticanze”, con Michela Marzano


(none)

In occasione della XXVI Giornata Mondiale dell’Alzheimer, Rai2 dedica la prima e la seconda serata di giovedì 19 settembre alla patologia degenerativa che colpisce sempre più persone nel mondo,  e sempre più giovani, distruggendo i ricordi e spesso i contesti familiari.

In prima serata “Ella & John – The Leisure Seeker”, il film di Paolo Virzì, con le splendide interpretazioni di Helen Mirren e Donald Sutherland tratto dal romanzo “In viaggio contromano” di Michael Zadoorian.  La storia di due anziani coniugi – John è svanito e smemorato ma forte, Ella è fragile ma lucidissima – che decidono di affrontare la malattia abbandonando terapie e medici, partendo per un viaggio in camper attraverso un’America che non riconoscono più.
Nella seconda serata, il documentario “Dimenticanze”: Paolo, Maria, Emilia e Fulvio sono i protagonisti dello speciale che racconterà la malattia attraverso l’alchimia unica che si crea tra il malato, il caregiver e la musica. A tenere le fila dei loro racconti, Michela Marzano, filosofa italiana, saggista, professoressa ordinaria di filosofia morale all’Université Paris Descartes e autrice del romanzo edito da Einaudi “IDDA”, che affronta i temi della malattia, della memoria, e dell’identità.

In “Dimenticanze”, una produzione KIMERA di Chiara Salvo e Sabrina Bacalini, sarà proprio Michela Marzano a raccontare le storie di persone che vivono e convivono con l’Alzheimer e che hanno fatto della musica e dell’amore l’unico collegamento con il loro passato.

Che cosa resta di noi quando pezzi interi della nostra esistenza scivolano via? Chi siamo quando non ci ricordiamo più il nostro nome, non riusciamo più a riconoscerci in uno specchio, e anche il viso delle persone più care si appanna?
L’Alzheimer trascina il malato nel limbo della dimenticanza dove si perdono tutti i punti di riferimento ed insieme a lui i familiari, che vengono introdotti forzatamente in un’altra storia in cui tutto è capovolto.
Spesso i malati di Alzheimer sono connotati come affetti da demenza senile, e quindi anziani. Ma l’Alzheimer colpisce sempre più giovani. Saranno anche loro i protagonisti del racconto, uomini e donne appena quarantenni le cui vite ancora attive sono state interrotte bruscamente.

Accanto a loro anche i figli, le mogli, i compagni che si ritrovano caregiver, a cercare di costruire un ponte con il passato, e gli operatori che li aiutano a vivere il proprio presente.

In questa resistenza al declino dei ricordi si inserisce la musica. È stato Oliver Sacks a sostenere che è proprio la musica la madelaine dei malati di Alzheimer, l’unico ricordo che sia capace di risvegliarli “…è davvero sorprendente vedere persone assenti reagire immediatamente alla musicoterapia o a una canzone familiare. All’inizio sorridono poi, in qualche modo, tengono il ritmo e alla fine lo seguono. In un certo senso riconquistano quel periodo delle loro vite e quell’identità che avevano quando hanno ascoltato quelle canzoni per la prima volta. I ricordi sono racchiusi in cose come la musica soprattutto per le canzoni che il malato conosceva e specialmente quelle che CANTAVA.”

Redazione

C.S._”Stasera tutto è possibile” Torna su #RAI2 lo show più pazzo e divertente della tv con Stefano De Martino


(none)

Torna lo show più pazzo e divertente della tv. La quinta edizione di Stasera tutto è possibile andrà in onda dal 16 settembre, in prima serata su Rai2 alle 21.20, con un nuovo conduttore: Stefano De Martino. Sarà lui il padrone di casa del comedy show, realizzato in collaborazione con Endemol Shine Italy, che ha fatto del divertimento e dell’allegria i suoi punti di forza, riuscendo a conquistare il pubblico.

Le porte dell’Auditorium Rai di Napoli si apriranno per accogliere vecchi e nuovi amici del programma: comici, attori e personaggi dello spettacolo pronti a cimentarsi in prove tutte da ridere. Ospiti della prima puntata saranno: Simona Ventura, The Jackal, Raul Cremona, Mago Forest, Biagio Izzo, Francesco Paolantoni e Ariadna Romero.

Torneranno molti dei giochi diventati ormai dei “classici” di questo feel good show: da La Stanza Inclinata, vera e propria icona del programma con il suo pavimento inclinato di 22,5 gradi, ad AlphabodySegui il labialeStepBurger e Speed Quiz. Ma ce ne saranno anche di nuovi, che richiederanno, come sempre, grande capacità di improvvisazione e voglia di mettersi in gioco.

Nessuna gara, nessuna competizione: l’unico scopo del programma – tratto da Anything goes, format di grande successo in tutto il mondo – è divertirsi e divertire, dando vita a serate all’insegna delle risate e del buonumore.

Stasera tutto è possibile è basato sul format Anything Goes creato da SATISFACTION THE TELEVISION AGENCY e licenziato da Endemol Shine IP B.V. Musiche originali di David Dahan © AW.

Stasera tutto è possibile è un programma scritto da Stefano Santucci, Paolo Mariconda, Gian Luca Belardi, Riccardo Cassini, Annalisa Montaldo, Marco Pantaleo, Esther Rem Picci, Francesco Ricchi, Stefano Sarcinelli. Regia di Sergio Colabona.

Redazione

#RAI2: “La Domenica Ventura” Il nuovo programma sportivo con Simona Ventura


(none)

Fischio di inizio per “La Domenica Ventura”: il nuovo programma sportivo in onda su Rai2 a partire dal 15 settembre alle 12.00, che vede Simona Ventura tornare ad occuparsi di sport in tv. Al suo fianco Francesco Rocchi, giornalista e inviato di Raisport. Ospite della prima puntata, Massimo Ferrero, Presidente della Sampdoria.

Ogni domenica un’ora di trasmissione a tutto ritmo, per raccontare il match delle 12.30 attraverso ciò che accade dentro e fuori gli stadi: le voci dei protagonisti ma anche quelle dei loro familiari, per vivere situazioni inedite e mai viste prima, con i collegamenti degli inviati che, dalle case dei giocatori o in giro per l’Italia, offriranno un punto di vista differente della partita calcistica.

In studio Simona Ventura ospiterà e darà voce ai campioni dello sport, di oggi e di ieri: interviste esclusive e originali, con una particolare attenzione al mondo femminile dello sport e alle protagoniste delle diverse discipline azzurre. Intrattenimento e informazione dunque, frutto della collaborazione tra Rai2 e Raisport: “La Domenica Ventura” è pronta a raccontarvi un’ora di sport da una prospettiva differente e assolutamente innovativa.

Redazione

 

C.S._RAI 3 E RAI 2 30 AGO 2019, 11:00 Consultazioni Giuseppe Conte|Gli Speciali del TG3 e del TG2


download (1)La Rai seguirà oggi,venerdì 30 agosto, le consultazioni del Presidente del Consiglio incaricato Giuseppe Conte con due speciali informativi: su Rai2 e Rai3. Il Tg3 sarà in diretta con uno speciale dalle ore 11 alle 12 e dalle 12,25 e alle 12,55. Ci saranno ospiti in studio e collegamenti. Nel pomeriggio lo speciali informativo passerà al TG2, in diretta dalle 15,35 alle 17,30 con ospiti e collegamenti.

Redazione

 

 

C.S._Stracult 20 anni Walter Chiari, raccontato da Tatti Sanguineti


(none)
Giovedi 8 agosto, su Rai2 a mezzanotte, “Stracult 20 anni” presenta Tatti Chiari, cioè Walter Chiari visto, raccontato, spiegato dal suo biografo e amico del cuore, Tatti Sanguineti. Un viaggio nella mente e nella storia del primo comico moderno dello spettacolo italiano del dopoguerra. Tatti, già autore di un celebre programma su Walter Chiari, “Storia di un altro italiano” e di  un libro sul comico che sta per uscire, racconta soprattutto un’amicizia fra lui, storico del cinema, e un personaggio stravagante come Walter Chiari e  spiega i meccanismi comici di una serie di suoi celebri sketch.
Redazione

C.S._”Realiti Siamo Tutti Protagonisti” Lucci intervista MORGAN


Risultati immagini per realiti enrico lucci

Un nuovo appuntamento con l’attualità e l’informazione viste attraverso la lente ironica e surreale di “Realiti – siamo tutti protagonisti”, il programma condotto da Enrico Lucci, andrà in onda mercoledì 26 giugno alle 23.10, su Rai2.  

Cinque inconsapevoli concorrenti si sfideranno attraverso i propri contenuti social: tra quelli in gara questa settimana, ci sono Diletta Leotta, Barbara D’Urso e Bobo Vieri.
Vincerà colui che conquisterà il maggior numero di voti da parte della giuria popolare e il favore dei tre saggi in studio: l’attrice e regista Asia Argento, il rapper Luchè e lo scrittore Aurelio Picca.

Nel corso della trasmissione, Enrico Lucci sarà dietro la porta rossa faccia a faccia con Valeria Marini, che si racconterà al conduttore in una veste inedita, mentre in qualità di inviato intervisterà il cantautore Morgan per parlare della sua vita pubblica e privata.
Tra gli altri servizi: uno sull’allattamento a termine, in cui Lucci incontrerà quelle mamme che preferiscono nutrire al seno il proprio figlio finché non è lui a decidere di smettere.  Mauro Casciari, invece, farà conoscere  al pubblico Max Felicitas, un giovane che ha trovato fama e successo nel settore del porno amatoriale partendo proprio dal mondo dei social.

Redazione

“Prima dell’alba – La Rampa” Approfondimento sulla vicenda del Ponte Morandi


(none)

Lunedì 24 giugno su Rai3 va in onda la seconda puntata di “Prima dell’alba – La Rampa” con Salvo Sottile, nuova edizione in prime time del format prodotto da Stand by me per Rai3 che va alla scoperta dell’universo notturno in tutte le sue declinazioni, dai grandi casi di cronaca al mondo del lavoro, dal crimine alla trasgressione. Come in ogni puntata il viaggio di Salvo Sottile comincia dalla Rampa, un edificio abbandonato della periferia romana, fulcro dell’edizione in prime time, dove il giornalista incontra persone portatrici di storie esemplari e dialoga con ospiti ed esperti sulle tematiche di puntata.
La seconda puntata si apre con un approfondimento sul Ponte Morandi a 314 giorni dal drammatico crollo che è costato la vita a 43 persone: una ferita aperta nel cuore della città ma anche il simbolo della decadenza e della fragilità di un Paese da troppo tempo in crisi. Proprio in questi giorni l’esplosivo ridurrà in polvere i piloni del Polcevera, mentre continua la demolizione delle case dei 600 sfollati, in vista della ricostruzione del ponte che dovrebbe avvenire entro il 2020. Salvo ospita il Presidente della Regione Liguria Giovanni Toti e il giornalista Sigfrido Ranucci per provare a capire il significato simbolico del crollo ma soprattutto quello della sua ricostruzione, tra il desiderio di riscatto delle istituzioni e le speranze – ma anche le paure – delle persone.
Salvo poi incontra tre parenti delle vittime – Barbara, Giorgio e Benedetta – tre persone alle quali il crollo ha portato via un pezzo della loro vita, che gli raccontano il bisogno ancora vivo negli abitanti di poter attribuire a qualcuno la responsabilità di quanto accaduto. Le telecamere di “Prima dell’Alba – La Rampa” tornano a Genova anche per ritrovare due sorelle che Salvo Sottile aveva incontrato un anno fa e scoprire cos’è successo in questo anno nelle loro vite e in quelle dei commercianti della zona rossa che hanno perso il lavoro.
Dalla resistenza di un’intera città a quella di usi e costumi che perdurano al passare del tempo, Salvo Sottile esplora il mondo di quei lavori antichi che sopravvivono ancora oggi, sebbene con difficoltà, nell’era di Internet e della Tecnologia 5G. Tra questi, ci sono gli ultimi carbonai della Calabria, che di notte – con estrema fatica e bassissimi redditi – lavorano appena fuori dal paese di Serra San Bruno, in provincia di Vibo Valentia. Salvo Sottile commenta il servizio con Carlo Calenda e si confronta con lui sulla necessità di andare incontro ai cambiamenti dell’economia globale ma anche di tenere conto delle sue contraddizioni, delle quali i carbonai della Calabria sono un perfetto simbolo.
Il focus sulle “sopravvivenze” del mondo del lavoro si chiude con una finestra su un altro fenomeno molto diffuso nell’Italia della crisi: il “pendolarismo estremo” di chi ogni giorno, per sopravvivere, è costretto a sottoporsi a estenuanti viaggi, anche di diverse ore. Tra questi, la maestra elementare Lina, che ogni notte da tre anni si sveglia alle tre per prendere il treno da Portico in provincia di Caserta ed essere a Roma all’apertura delle lezioni; quattordici ore fuori casa, di cui sei tra treni e metro, solo per poter lavorare.  Se il pendolarismo di giorno è legato al lavoro, esiste un altro tipo di pendolarismo che vive di notte e che è legato a tutt’altri motivi. Salvo Sottile esplora il mondo dei “frontalieri” per sesso o per gioco, italiani che di notte scavalcano la frontiera tra la Lombardia e il Ticino, tra Varese, Como e Lugano per frequentare bordelli e casinò, e ne parla con Massimo Gramellini e con il prestigiatore Andrea Paris.

Redazione

C.S._”Stracult 20 anni” Lando Buzzanca e Giovanna, la nonna del Corsaro Nero


(none)
Dopo la prima puntata monografica dedicata a Dino Risi, da domani giovedì 13 giugno “Stracult 20 anni” proporrà i contenuti più originali dei venti anni di programmazione del programma di Marco Giusti.
A partire dalle 24.30 su Rai2 si parlerà degli attori siciliani, di Lando Buzzanca e di Giovanna la nonna del Corsaro Nero, lo sceneggiato musicale per ragazzi trasmesso dalla Rai nel 1961, liberamente ispirato ai romanzi di avventura di Emilio Salgari.
Nel luglio del 2000 nasceva nella Rai2 diretta da Carlo Freccero “Stracult”, primo programma di tutta la tv “in difesa del cinema italiano che spacca”, cioè di quello che piace da morire e divide da morire critica e pubblico, ideato e costruito da Marco Giusti sulla scia del suo libro omonimo, dedicato appunto al cinema italiano di genere. Quella prima stagione vedeva l’apporto autoriale dello stesso direttore, che si firmava “Sal Mineo”.
Alla vigilia dei 20 anni, la rete vuole celebrare tanta longevità e fedeltà alla missione con una serie di puntate estive, sia a tema che di rimontaggio, che raccontino la storia del cinema e i personaggi più famosi che il programma ha trattato.

 

Redazione

C.S._#Realiti – Siamo tutti protagonisti Conduce Enrico Lucci con la partecipazione di Asia Argento, il rapper Luchè e lo scrittore Aurelio Picca


(none)
Enrico Lucci presenta “Realiti – siamo tutti protagonisti”, il primo Truman Show dell’informazione targato Rai2, in onda a partire da mercoledì 5 giugno alle 21.20. Un format originale ideato da Umberto Alezio, in collaborazione con Rai2, prodotto in collaborazione con Fremantle.
Il programma premia il reality televisivo dell’anno
Tre “saggi”, che rappresentano le tante anime del paese, sociali, generazionali, geografiche – l’attrice e regista Asia Argento, il rapper in forte ascesa Luchè e lo scrittore irriverente Aurelio Picca e una giuria popolare – commentano i servizi in onda e si esprimono sui vari temi della puntata, con una parodia delle votazioni che ormai sono onnipresenti nei programmi televisivi.
I protagonisti della giuria popolare sono dieci “consiglieri”: persone che vivono visceralmente il mondo dei social, di quelli che sono perennemente in diretta e che vivono da protagonisti di un reality show.
Un esperimento “sociale e social” che coinvolge a livello crossmediale il pubblico giovane e non, che potrà interagire in diretta ed esprimere il proprio gradimento, diventando così protagonista e parte attiva della classifica finale.
Come in ogni reality che si rispetti, al termine di ogni puntata il conduttore proclama il vincitore, ma con un colpo di scena a suo insindacabile giudizio, assegnerà un bonus e il suo voto sarà decisivo.
Lo studio è allestito come un grande magazzino della televisione, pieno di rimandi ai reality e ai talent televisivi di successo, tra pezzi di scenografie dei programmi passati, troni girevoli e il confessionale dove il conduttore intervista il personaggio protagonista della puntata.
“Realiti – siamo tutti protagonisti” è un programma di Umberto Alezio, scritto con Dario Tajetta, Paolo Gioia e Igor Artibani, con la superconsulenza di Sal Mineo. Conduce Enrico Lucci è prodotto da Rai2 in collaborazione con Fremantle, la scenografia è di Flaminia Suri e la regia è di Francesco Ebner.
Redazione

#RAI2: “Unici” Edoardo Bennato tra Rossini e Rock ‘n’ Roll


(none)
“Edoardo Bennato tra Rossini e rock’n’roll” è il titolo della nuova puntata di Unici  in onda lunedì 27 maggio alle 21.20 su Rai2.
Un cantautore, un rocker, un architetto, un grillo parlante, una voce fuori dal coro e un formidabile autore di canzoni. Edoardo Bennato colleziona definizioni nella sua lunga carriera musicale: Giorgio Verdelli, autore e regista di Unici, racconta come Bennato sia “tutto questo e tanto altro” in uno speciale che mette a fuoco tutte le sfaccettature di un personaggio geniale e complesso. Con l’aiuto di tante testimonianze eccellenti, tra cui Mara Maionchi, Leonardo Pieraccioni, Morgan, Renzo Arbore, Massimo Bernardini, Manuel Agnelli, Nino Frassica, Marco Giallini, Andrea Scanzi… Alcuni amici e collaboratori, tra i quali il fratello Eugenio, Toni Esposito, la sopraintendente del San Carlo Rosanna Purchia, Sandro Ruotolo e Franco Di Mare, Cristina Donadio e Massimiliano Gallo.
Quello di “Unici”, firmato da Giorgio Verdelli, è un ritratto originale che prende il via in quegli Anni ‘70 in cui in Italia cambiano molte cose: nel costume, nella politica, nella musica, nel cinema e nella televisione.
Anni in cui Bennato incrocia grandi artisti come Lucio Battisti tra il pubblico della sua prima apparizione in tv; ma anche Bo Didley, BBKing e Fabrizio De Andrè, a cui lo lega una sincera amicizia.
Ad accompagnare il racconto, personale e musicale, un repertorio straordinario, in cui passato e presente vanno a braccetto e conducono l’ascoltatore nell’ ”Isola che non c’è”, quella della “Fantasia” che per Bennato è il motore della creatività. Il suono, la voce e la band di Bennato sono una vera epifania di emozioni che viaggiano in un range vastissimo, dal celebre one man band degli esordi, all’Orchestra Sinfonica, sino alla band rock. Edoardo Bennato è infatti capace di mettere insieme Rossini e il Rock’n’Roll restando sempre un cantastorie davvero “Unico”.
Redazione