rairadio1

C.S._MARCO CARTA: RICORSO PROCURA CONTRO MANCATA CONVALIDA ARRESTO? NON NE SO NIENTE; LE T-SHIRT? ERANO DA UOMO (VIDEO)


Risultati immagini per MARCO CARTA UN GIORNO DA PECORA

A Un Giorno da Pecora, su Rai Radio1, il cantante Marco Carta ha raccontato la delicata vicenda del furto di magliette in un centro commerciale di Milano, che lo ha visto, suo malgrado, coinvolto.

Per quell’episodio lei è stato arrestato: “si, non sono finito in cella ma a tutti gli effetti, sulla carta, si”.

E’ vero che la procura di Milano avrebbe impugnato il ricorso contro la mancata convalida del suo arresto? “E’ uscita questa notizia ma al momento è un’inesattezza, a noi non è arrivata nessuna notifica, al momento ci risulta inesatta”.

Lei è tranquillo? “Ora certamente si, mentre non lo sono stato quando sono arrivate tutte quelle critiche”.

Ha paura del processo? “No no, sono tranquillo, sono assolutamente estraneo ai fatti. Non mi ci vedrei proprio in quella veste”.

Lei si era accorto di quello che stava facendo la sua amica, mentre rubava le tristemente famose magliette? “Assolutamente no”.

Quelle t-shirt erano da donna o da uomo? “Non le ho viste, le ho solo intraviste, e poi ho saputo che erano da uomo”. 

VIDEO / CLICCA QUI PER M. CARTA A UN GIORNO DA PECORA: https://wetransfer.com/downloads/88bfeccbc2ef82deb4932fdc46f361c720190627133316/b96a14d4498b45e8f49b8f5a3278164d20190627133316/0ee7ff

Da Redazione Un giorno da pecora

 

C.S._TV, MAURO CORONA: LA BERLINGUER MI HA EPURATO MA IO LE VOGLIO BENE, CHIEDO SCUSA A LEI E A TUTTI GLI ITALIANI, VORREI PARTECIPARE AD ULTIMA PUNTATA PER FARLO (VIDEO)


M. CORONA UGDP RADIO1.jpeg

Bianca Berlinguer e Cartabianca? Le voglio bene, le chiedo scusa in pubblico, a lei e agli italiani, se ho offeso qualcuno col mio linguaggio. Sono disponibile ad andare all’ultima puntata della trasmissione, per chieder scusa a lei e agli italiani”. Lo dice a Un Giorno da Pecora, su Rai Radio1, Mauro Corona, scrittore e alpinista, in riferimento alla fine della sua collaborazione con la trasmissione Cartabianca. Com’è nato questo distacco?Ho rilasciato un’intervista al Fatto Quotidiano, Bianca Berlinguer se l’è presa per quello che ho detto e ha pensato bene di epurarmi. Lasciamo stare Berlusconi e l’editto bulgaro, che di editti ce ne sono stati anche ora…” Lei non avrebbe voluto finisse così. “Mi sarebbe piaciuto fare le ultime due puntate, chiedendo scusa per le mie intemperanze. E comunque auguro alla trasmissione di andare avanti e bene, non ho rancori di nessun tipo. Mi è dispiaciuto molto di questo gesto che definisco di epurazione”. Cosa non le è piaciuto del suo ruolo all’interno del programma?Avrei voluto esser utilizzato per raccontare i problemi della povera gente, della montagna, dei paesi che muoiono, la mia figura mi pareva più adatta a certi temi. E’ vero che la ‘Bianchina’ mi ha lasciato parlare ma non fino in fondo”. Ha risentito in privato la Berlinguer?Ieri lei ha provato a chiamarmi – ha detto Corona a Un Giorno da Pecora – e io le ho risposto una prima volta, un po’ arrabbiato, e le ho detto che aveva già chiarito martedì scorso. Poi mi ha richiamato e non le ho risposto”. Le piacerebbe andare domani in trasmissione, dunque, per la chiusura stagionale?Certo, molto, io non sono uno che si vendica”. Forse se avesse lasciato parlare la conduttrice di Cartabianca, ieri al telefono, le avrebbe fatto questa proposta.Ieri mi parlava di chiarimenti, non mi aveva detto nulla a riguardo”. Non è che sul suo allontanamento c’entra qualcosa la birra che lei avrebbe bevuto in diretta?Era in un sacchetto di carta, poteva anche non essere birra. Non ho bevuto per cinque anni, ora bevo qualche birra ma pare che io non faccia altro che alzare il gomito”.

VIDEO / CLICCA QUI PER M. CORONA A RAI RADIO1: https://wetransfer.com/downloads/8ab49185414293b0fbd835785f2e871820190624153926/640f5fd8d8621b27f0c62b807f17900520190624153926/37d3dc

DA Redazione Un giorno da pecora

RAFFAELLA FICO: MOGGI JR? L’HO LASCIATO IO, VOGLIO UOMO CHE MI FACCIA SENTIRE DONNA; BALOTELLI PIU’ ROMANTICO DI CR7, MARIO E’ UN BUONO CON LUI OGGI RAPPORTO STUPENDO; I CALCIATORI? MI SCRIVONO SUI SOCIAL MA LI BLOCCO (VIDEO)


Raffaella Fico

La showgirl Raffaella Fico si racconta a Un Giorno da Pecora, su Rai Radio1. Ospite della trasmissione di Giorgio Lauro e Geppi Cucciari, la Fico ha parlato di molti temi: dall’amore e ai suoi fidanzati, dai calciatori che ‘ci provano’ sui social alla tv. Partiamo dalla sua situazione sentimentale: al momento è single o fidanzata? “Sono single, e ora sto molto bene così”. Quanti fidanzati ha avuto nella sua vita? “Solo quattro. Cristiano Ronaldo, Balotelli, Gianluca Tozzi ed Alessandro Moggi”. Con quest’ultimo aveva addirittura fatto le pubblicazioni per il matrimonio, lo scorso dicembre. “L’ho lasciato un po’ di mesi fa, non mi va di parlarne, fa parte del passato. Però vi posso dire una cosa”. Ci dica. “Che vicino a me ho bisogno di un uomo, di un uomo che mi faccia sentire donna, che si prenda le proprie responsabilità, nel concreto, che sia un uomo dal punto di vista sociale, sentimentale e, perché no, anche a letto”. Si sta riferendo a Moggi Jr?Non faccio riferimento al caso singolo, quindi nel caso specifico non parlo di lui, è acqua passata. Però le posso dire che nel momento in cui scelgo di troncare una relazione è perché una di queste cose, o tutte, vengono a mancare”. Chi è stato il più romantico tra Ronaldo e Balotelli? “Mario, molto di più”. Tutti raccontano Balotelli comune una testa calda. Anche lei la pensa in questo modo?No, Mario è fondamentalmente un buono. Quello che si vede all’esterno non corrisponde a com’è davvero nel privato. Sicuramente è una persona fumantina, che a volte si fa trasportare dalle situazioni”. Si dice che gli abbia comunicato di esser incinta il giorno prima della semifinale degli Europei 2012. E’ vero? “No, è una leggenda, lo sapeva già da prima”. Oggi che rapporto ha con Mario Balotelli?Diciamo che in passato abbiamo sbagliato entrambi, e oggi abbiamo un rapporto stupendo, forse anche migliore di quando eravamo fidanzati”. Ha mai pensato di tornarci insieme? “No – ha detto la showgirl a Rai Radio1 -, sono contenta di aver ritrovato questo rapporto ma è meglio che lui sia un amico”. Lei è molto attiva sui social: qualche calciatore prova a corteggiarla attraverso questi canali? “Si, mi scrivono ma io li blocco. Vedo il nome del calciatore e lo blocco”. Lei scrivono delle cose inopportune? “Mi chiamano anche, se trovano il mio numero di cellulare. Chiamano di continuo e quindi li devo bloccare. Ma è normale, vedono una bella ragazza… e ci provano”. Cosa le scrivono? “Di tutto di più: di solito ‘ciao come stai?’ ma a volte ti dedicano delle poesie o delle canzoni”. Lei ha partecipato a molti programmi televisivi: che tipo di format le piacerebbe condurre? “Un programma comico, come Colorado e Made in Sud”, ha spiegato la Fico a Un Giorno da Pecora.

VIDEO / CLICCA QUI PER R. FICO A UN GIORNO DA PECORA: https://wetransfer.com/downloads/57bd92875f91e9df7aeeaa5fd10cb59c20190614110825/c4bfbf4a2b9feff55733eef54e5b230e20190614110825/0b4149

Redazione Un giorno da pecora

C.S._TV, COSTANZO: CON MARIA L’APPUNTAMENTO DELLA VITA, MI HA INSEGNATO IL MATRIMONIO; ‘AMICI’? LO SEGUO PERCHE’ POI MI INTERROGA; IO GELOSO? LO SAREI MA LEI NON MI DA’ MOTIVO (VIDEO)


M. COSTANZO RADIO1 UGDP

Ospite di Un Giorno da Pecora, su Rai Radio1, Maurizio Costanzo ha raccontato l’amore con Maria De Filippi, che dura da molti anni ed è quello che il popolare conduttore aspettava da sempre. 

Partiamo da uno dei format più fortunati della sua compagna: ‘Amici’. Lei lo segue con attenzione? “Si, perché poi vengo interrogato la mattina successiva. Mi piace, lo vedo tutto. E vedo anche ‘C’è posta per te’ seguo tutto”. Segue anche ‘Uomini e Donne’? “No, perché a quell’ora ho da lavorare. Ma fui io ad insistere per fare ‘Uomini e Donne Over’, pensai che per i non più giovani poteva essere una bella iniezione di vita”.

Se dovesse indicare i più grandi errori della sua vita, cosa indicherebbe? “I primi tre matrimoni, prima di arrivare al quarto”.

Si dice che la relazione con Simona Izzo finì perché lei era troppo gelosa. “Si, guardava le tasche, guardava i foglietti”.

Forse lei aspettava Maria De Filippi da tutta la vita. “Evidentemente sì: c’è sempre un appuntamento ma tu non sai quando sarà. Con lei l’ho riconosciuto perché dopo un po’ che eravamo insieme ho capito che quello poteva essere ‘IL’ matrimonio. Maria mi ha insegnato cos’è il matrimonio, mi ha insegnato il rispetto e l’amicizia”.

E’ geloso della De Filippi? “Si, ma dato che lei è una donna intelligente non mi ha dato motivo di esserlo. Stiamo per celebrare le nozze d’argento: si può esser gelosi di una donna con cui stai da così tanto tempo”.

VIDEO / CLICCA QUI PER M . COSTANZO A RAI RADIO1 UN GIORNO DA PECORA: https://wetransfer.com/downloads/e726ac8ae89a8390a70bcfba7f0e44bb20190510083745/a0508523d1e23f7bfb4696edbc1a4c7e20190510083745/625e28

RedazioneUnGiornodaPecora

C.S._SANREMO, AL BANO: MI PIACEREBBE CONDURLO, DOPO MIEI PROGRAMMI SU CANALE 5 HO SCOPERTO NUOVA CHIAVE; LECCISO E ROMINA CO-CONDUTTRICI? BELLA IDEA MA…(VIDEO)


albanoSe mi piacerebbe condurre Sanremo? Ho sempre detto di no perché è una fatica immane, ma se mi alleno bene perché no?” A Un Giorno da Pecora, su Rai Radio1, Al Bano Carrisi risponde così alla domanda dei conduttori Giorgio Lauro e Geppi Cucciari.

L’anno prossimo, in effetti, pare che Baglioni non guiderà più la kermesse canora.In passato ho sempre detto di no, anni fa me lo proposero ma onestamente sulla base delle due trasmissioni che mi hanno fatto condurre su Canale 5 ho notato che ci potrebbe essere una chiave nuova, che io porterei avanti”.

Qual è la nuova chiave a chi fa riferimento?Basta aver visto ’55 Passi Nel Sole’ per capirlo…”

Qualora potesse condurre il Festival, le sue co-conduttrici sarebbero scontate: Romina Power e Loredana Lecciso. “Sarebbe una bella idea – ha detto Al Bano a Rai Radio1 – ma non è fattibile”.

Perché non è fattibile?Perché ognuno resta nel suo mondo e nella sua cultura, ed è giusto che ognuno difenda le proprie idee. L’idea è buona però, intendiamoci”.

Ieri ha visto la prima serata di Sanremo? “Si, ma mi sono addormentato verso le 23, perché erano giorni che non dormivo. Chapeau per Bocelli, innanzitutto, e poi tra i cantanti in gara mi sono piaciuti Renga e Nek”.

La canzone più bella qual è stata? “Onestamente non sono entusiasta al momento ma ripeto: non li ho visti tutti”.

I conduttori come le sono parsi?Bisio è un grosso personaggio, la Raffaele mi è piaciuta”. Non sembra molto convinto…”Mi aspettavo qualcosa di più da parte di quel trio, perché tutti hanno le carte in regola. Mi è sembrato un po’ di parte, questa reverenza…

Nei confronti di chi? “Una reverenza di spettacolo. Se fossi stato al posto del mio amico Baglioni avrei tagliato un po’ di più le referenze nei miei confronti”.

Troppo autoreferenziale? Si. Ma non so se sia un difetto o un pregio”, ha concluso Al Bano a Un Giorno da Pecora.  

VIDEO / CLICCA QUI PER AL BANO CARRISI A UN GIORNO DA PECORA: https://wetransfer.com/downloads/f9ba63820e966220f3b965208b31426020190206152717/6f51c1895f517a673813e4182f9b1f3a20190206152717/0f2cc5

Da Redazione Un giorno da pecora

#TV, MENGACCI: NON SONO L’ANTI ISOARDI, DESTINI MIEI E DI SALVINI SI INCROCIANO, LUI ERA UNO YUPPIE COI CAPELLI LUNGHI..


 
 
Io l’anti Isoardi perché condurrà un programma che va in onda in contemporanea con la Prova del Cuoco? Assolutamente no, non posso competere con una corazzata come Rai1 col mio modesto programma su Rete4, sarei un folle”.
A parlare, ospite di Un Giorno da Pecora, su Rai Radio1, è Davide Mengacci, attualmente in tv dalle 11.30 alle 13 con Ricette all’Italiana, programma condiviso con Anna Moroni, storico volto de La Prova del Cuoco.
La sua strada e quella di Matteo Salvini si incrociano di nuovo: lo tenne a battesimo nel lontano 1993, quando l’attuale vicepremier fece il concorrente al suo Pranzo è Servito, e oggi torna in tv nel programma che ‘sfida’ la sua compagna Elisa Isoardi.E’ del tutto casuale ma in 33 anni di lavoro mi è capitato spesso di incontrare personaggi che poi ho rivisto nel corso degli anni”. Com’era il Salvin giovanissimo?Un ragazzotto di belle speranze, sembrava uno yuppie coi capelli lunghi”.
Da Redazione@ungiornodapecora

EMMA BONINO CANTA GIORGIO GABER IN DIRETTA SU RADIO1 UN GIORNO DA PECORA (video)


La senatrice ospite di Lauro e Cucciari: da piccola ballavo, ho vinto anche un frigo in una gara; odio lo shopping ma amo le borse di Fendi, perché hanno molte tasche

Emma Bonino, inedita performance canora a Un Giorno da Pecora, su Rai Radio1. La senatrice di + Europa e storico volto dei Radicali, ospite di Giorgio Lauro e Geppi Cucciari, oggi si è lasciata andare in una lunga chiacchierata, dove ha confessato anche la sua passione per Gaber, per il ballo, quando era giovane, e per le borse femminili. “Ho sempre amato Giorgio Gaber, specialmente pezzi come ‘Un’Idea’”, ha spiegato la Bonino, che poi ha canticchiato il celebre pezzo gaberiano, seguito da un altro classico del cantautore, ‘Chiedo scusa se parlo di Maria’. Senatrice – hanno poi proseguito i conduttori a Rai Radio1 – lei è tra le politiche più amate in circolazione. “E’ vero, ed è stato sempre così: so di essere molto amata e stimata ma i miei risultati elettorali sono sempre deludenti. Per strada, quando mi fermano, mi dicono ‘ce ne fossero di più come lei’, ma poi questi apprezzamenti non si sono mai trasformati in forza elettorale e politica”. E’ vero che Sandro Pertini la chiamava il Gianburrasca della Camera?Si, le sue parole erano un’affettuosità. Forse perché ai tempi nel 1976, mi presentavo alla Camera con gli zoccoli olandesi rossi, i jeans e una bella camicia stirata. Pensavo di aver dato il massimo di me…e poi credo anche per il mio linguaggio nuovo e più comprensibile”. Ha definito il suo abbigliamento ‘casual’ ...”si, perché non amo molto lo shopping. Quando entro in un negozio e vedo tutti quei pantaloni, ad esempio, mi sento persa…” Però è una grande amica di Anna Fendi…”Ma non sono una buona allieva – ha scherzato la Bonino a Un Giorno da Pecora -, mi piacciono molto le borse, specie quelle Fendi, che hanno molte tasche”. All’inizio ci ha spiegato la sua passione per Gaber: è vero che amava anche ballare?Si, mio padre era un ballerino, amava valzer, polka, mazurka e un po’ di jive, mentre mia madre non era molto portata. Così appena sono stata ‘presentabile’ ho iniziato a ballare con lui nelle gare nei paesi. Una volta vincemmo anche un frigorifero portatile”.  

TV, GILETTI: ORFEO MI HA COSTRETTO AD ANDARE VIA DALLA RAI, FU SCELTA POLITICA


Il conduttore, ospite di  Un Giorno da Pecora Radio1, torna per la prima volta in uno studio Rai dopo la fine de l’Arena: con Cairo rapporto che va oltre la tv, vorrei incontro pubblico con Orfeo, spieghi sue decisioni

M. GILETTI RADIO1 UGDP

E’ la prima volta che torno in uno studio Rai dopo la fine de l’Arena”. A parlare, ospite di Un Giorno da Pecora, su Rai Radio1, è Massimo Giletti, conduttore e giornalista, attualmente alla guida di ‘Non è l’Arena’, su La7.

Chi l’ha mandata via dalla Rai? “Mi ha costretto ad andare via il Direttore Generale Orfeo, nella sua libertà assoluta. Poi mi sarebbe piaciuto che si fosse assunto la responsabilità di quel che è successo dopo”.

Ha percepito del rammarico quando gli ha comunicato questa scelta?No, assolutamente”.

Quella di Orfeo fu una scelta editoriale o politica? “Quando chiedi a Giletti di dedicarsi al varietà vuol dire che la scelta è chiaramente politica. Sarebbe interessante fare un incontro pubblico ascoltando le verità – ha proseguito Giletti a Un Giorno da Pecora -, perché il Dg di una tv ha il diritto di scegliere ma dovrebbe anche spiegare perché si allontana uno che fa un programma da 4 milioni col 22% di share. Una spiegazione bisognerebbe darla senza camuffare la scelta con la spiegazione che Giletti non fa il varietà: io sono un giornalista e voglio fare quel che so fare”.

Quando tornerà a fare una trasmissione in Rai?Del doman non v’è certezza…”

giletti cairoAbbandonerebbe mai Cairo, patron di La7?Con lui ho un rapporto personale che va oltre la tv. Ci incontreremo entro la fine dell’anno e vedremo che succederà. Certamente finiremo la stagione, ci mancherebbe, con tutti i successi che abbiamo perché dovrei andare via?

Nel suo contratto c’è qualche clausola che le consente il ritorno in Rai?Ora possiamo svelarlo – ha rivelato a Rai Radio1 Giletti -, c’era un accordo al 30 giugno, una stretta di mano, per cui se avessi voluto tornare in Rai avrei potuto farlo. Ma io penso che la stretta di mano di una persona che ti ha aiutato in un momento complicato abbia un valore più alto, e per questo non mi sono nemmeno posto il problema. Vi assicuro che c’era più di uno a chiamare…

E’ più libero a La7 o quando era alla Rai?Il fatto che io sia stato costretto a scegliere un’altra strada vuol dire che tutta questa libertà in Rai, su di me, alla fine non c’è stata. Basta che cambi un Dg e decide lui quel che succede”.

E’ vero che uno dei motivi del suo allontanamento era che faceva un programma troppo grillina?Il Foglio faceva una campagna sistematica: Grillo e Giletti…”

E’ stato questo il motivo?

Il motivo è che quando tu dai fastidio ad un certo tipo di volontà di non cambiare da parte di chi ha il potere dai trasversalmente fastidio”.

VIDEO / CLICCA QUI PER M. GILETTI A UN GIORNO DA PECORA: https://wetransfer.com/downloads/be5c463e56fec9f81cef20006109fb9d20181019141900/8c801f8c3f5618b2ee3b815da40e65e520181019141900/084443

da Redazione@1giornodapecora

#MUSICA, AL BANO:  A SANREMO NON VADO, ANCORA MI DA’ FASTIDIO SCONFITTA NEL 2017, E’ STATA STUDIATA A TAVOLINO, UNA PERSONA MI DISSE “CI HANNO DETTO’ DI FARE COSI'”, E’ UNA CERTEZZA (VIDEO)


 
Il cantante a Un Giorno da Pecora Rai Radio1: Baudo e Rovazzi a Sanremo Giovani sarebbe fantastico, applausi a chi ha avuto questa idea
Albano
 
Pippo Baudo e Rovazzi a condurre Sanremo Giovani? Sarebbe fantastico, l’idea è proprio bella, non posso che applaudire chi l’ha avuta. Ho lavorato con entrambi e conosco ne conosco la positività”.
Ospite di Un Giorno da Pecora, su Rai Radio1,
ha commentato così i rumors che vorrebbero l’inedita coppia di conduttori insieme per la nuova edizione del Festival.
Lei andrà a Sanremo quest’anno?No, quest’anno no. Non ci ho proprio pensato, né quest’anno, né l’anno scorso”.
Come mai?La sconfitta di due anni fa mi è stata d’aiuto in questa decisione”.
Ne ‘soffre’ ancora un po‘? “Soffrire no ma fastidio sicuramente me lo da. E’ stata una cosa studiata a tavolino ed io, come un cretino, ci sono cascato. Preciso però che Sanremo lo rispetto sempre, se sono diventato cantante il merito è anche un po’ del Festival”.
Si spieghi meglio: chi è che avrebbe studiato a tavolino la sua sconfitta? 
“La giuria di qualità – ha spiegato il cantante a Un Giorno da Pecora -, che non dà un solo voto alla canzone di Maurizio Fabrizio, un pezzo più impegnativo, più viscerale, più italiano, con una melodia eccezionale…Ad una persona chiesi: ma perché avete dato tutti zero?
E cosa le rispose? “’Così ci hanno detto di fare, così abbiamo fatto’. Complimenti”.
Il suo quindi non è un dubbio.No, è una certezza”.
Hanno votato contro di lei?Il perché non lo so, so solo che ho subito questo affronto. Ma quest’anno – ha concluso Al Bano a Radio1 -, non vado al Festival perché avevo già deciso di non farlo”.
 
da Redazione@1giornodapecora

[COMUNICATO STAMPA] TV, IACCHETTI SU FELTRI: NON HA SENSO UMORISMO, A VITTORIO DICO ‘SU, RIDI DAI’


Risultati immagini per iacchetti

Vittorio Feltri non ha un gran senso dell’umorismo, io lo conosco da quando lo battevo alle corse dei cavalli, al trotto, in alcune gare tra vip”. Enzo Iacchetti, da stasera di nuovo alla guida di ‘Striscia la Notizia’, ha commentato così a Un Giorno da Pecora, su Rai Radio1, le parole di Feltri nei confronti del suo programma e, più in generale, di Mediaset. “Mi sono spiaciute queste sue parole contro Striscia, abbiamo fatto quel tipo di satira che non fa male”, ha proseguito Iacchetti riferendosi al servizio che Striscia ha dedicato ad alcune dichiarazioni del direttore di Libero. Vuole fare un appello a Feltri per riportare la ‘pace’ tra il giornalista e Striscia?Si, gli dico: Vittorio su, ridi, dai. A noi lui fa ridere, le cose che dice sono veramente comiche”.  

da Redazione@ungiornodapecora

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: