Regione Sardegna

Ai Confini tra Sardegna e Jazz XXIX EDIZIONE – Mississippi, il viaggio musicale della Bandakadabra


banda

Inizierà domani Mississippi, il viaggio musicale della marching band Bandakadabra,progetto originale ideato dall’Associazione Culturale Punta Giara e parte integrante della ventinovesima edizione del festival ‘Ai Confini tra Sardegna e Jazz’.

Con Mississippi la Bandakadabra ripercorrerà in sette giornate la storia e l’evoluzione del jazz, esplorando ogni giorno una corrente musicale differente, dalle radici a New Orleans sino alle avanguardie di New York. accompagnando il pubblico a riscoprire i grandi musicisti e gli stili musicali che si svilupparono in sette delle maggiori città Americane.

L’apertura dei concerti itineranti avverrà alle ore 18 di sabato per le strade e le piazze del comune di San Giovanni Suergiu, per poi spostarsi a Sant’Anna Arresi, dove la band animerà alle ore 22 la Notte delle Nieddittas, cenone a base di pesce organizzato da Punta Giara in collaborazione con la Proloco di Sant’Anna Arresi e la Cantina Mesa.

Dal 28 sino 2 gennaio la band si esibirà tutti i giorni per le strade di Sant’Anna Arresi, alle ore 19 e di nuovo al termine dei concerti del Palanuraghe. Sono previste escursioni estemporanee, in orari non definiti, in qualsiasi occasione e vie del paese.

Durante il viaggio lungo il Mississippi, la Bandakadabra si vedrà impegnata nell’esplorazione dei brani classici della tradizione americana, partendo dalle correntiSecond Line e Dixieland tipiche di New Orleans, alla foce del grande fiume, o quelli classici di Chicago, città che vide l’esplosione artistica di Louis Armstrong, per passare al jazz di Washington, egregiamente interpretato dalle composizioni di Duke Ellington, quello di Kansas City con Count Basie, il bepop di Charlie Parker e Dizzie Gillespie, e infine le avanguardie di New York con le musiche di Coltrane, Davis e Mungus. La Bandakadabra dedicherà anche un po’ di spazio ad una grande figura italiana che, anche se non originario delle rive del Mississippi ma quelle dell’Orco, torrente del canavese, ha saputo distinguersi per la sua creatività musicale: Carlo Actis Dato, uno dei jazzisti italiani più interessanti degli ultimi trentanni.

Tutti gli spettacoli della Bandakadabra saranno guidati dall’istrionico front-man e percussionista Gipo Di Napoli, e caratterizzati da una forte componente comica e teatrale.

D’altra parte, secondo noi, il gusto per l’ironia dovrebbe essere “materia scolastica” perché in fondo è impossibile suonare prendendosi troppo sul serio.”

‘Ai confini tra Sardegna e Jazz’ è organizzato dall’Associazione Culturale Punta Giara con il patrocinio di Regione Sardegna, assessorati al Turismo e Pubblica Istruzione, Ministero dei Beni Culturali, Gestione Commissariale ex-provincia di Carbonia-Iglesias, Fondazione Banco di Sardegna, amministrazioni di Sant’Anna Arresi e San Giovanni Suergiu e la sponsorizzazione di Cantina Mesa di Sant’Anna Arresi e Cooperativa Pescatori di Arborea.

Valerio Scanu ai suoi fan: concentrate l’attenzione sugli “aiuti” per la Sardegna…


vs4

Solidarietà e rispetto alle vittime della  calamità naturale che ha colpito la Sardegna questo il primo pensiero che ha animato Valerio Scanu al suo risveglio stamattina. Un giorno di tristezza, di disperazione e di  lutto per molte famiglie, che ha rattristato Valerio Scanu, che ha voluto partecipare il “dolore” per la sua terra a cui è legato da un forte senso di appartenenza,   con questo pensiero di grande sensibilità e generosità. Un momento di raccoglimento  condiviso con i suoi fan, con l’ invito  a concentrare l’attenzione e a condividere tutte le forme di aiuto a sostegno della Sardegna, oggi  in ginocchio, auspicando una veloce ripresa:

“Prego i miei fans di non concentrare l’attenzione sul mio post ma di condividere invece tutte le forme di aiuto e di sostenere con ogni mezzo possibile la Sardegna affinché possa risollevarsi al più presto…
Valerio”


Varie le iniziative di raccolta fondi organizzate a favore della Sardegna tra le quali quella organizzata  da Mediafriends Onlus, per aiutare le popolazioni che sono state colpite da questa terribile ondata di maltempo.

Ecco nel dettaglio le coordinate bancarie del conto corrente dove poter effettuare la vostra donazione:

IBAN IT 03 S 03069 09400 000000006262.
Beneficiario: Mediafriends.
Causale: Alluvione Sardegna.

Questi invece i Numeri verdi da contattare in caso di necessità:

  • Oltre al 115 – che in questo momento risulta essere in tilt perché preso d’assalto dalle numerose richieste di aiuto e soccorso – gli altri numeri utili da contattare sono:083/8530244, 083/8530223, 083/85.30.239;
  • Per la Gallura: 0789/69.502, 0789/52.020, 366/66.17.681;
  • Numero verde viabilità C.C.I.S.S.: 15.18;
  • Numero Protezione civile per informazioni sull’emergenza in atto: 0706067055;
  • Numero Enel per guasti e blackout: 803.500.